martedì 6 aprile 2010

I rospi possono 'prevedere i terremoti' e l'attività sismica (articolo di Matt Walzer)

Pubblichiamo un importante articolo tradotto in modo adamantino dalla gentilissima Giulia. Il testo verte sulla correlazione tra i prodromi di un sisma ed i comportamenti degli anfibi: una scienziata britannica, la Dottoressa Grant, ha scoperto che i rospi sono molto sensibili alle aberrazioni che si manifestano nella ionosfera, preludio sovente di una scossa. Se la Dottoressa Grant non è stata in grado di stabilire le cause delle alterazioni nella ionosfera [1], cambiamenti legati anche al rilascio di gas radon (si ricordino gli studi di Giuliani), non saremo poi così lontani dalla verità se vedremo nelle variazioni ionosferiche la conseguenza diretta di interventi militari attuati con i sistemi H.A.A.R.P. E' del 5 aprile 2010, il fenomeno tellurico che ha colpito un'area al confine tra il Messico e gli Stati Uniti: il terremoto che ha toccato 7,2 della scala Richter, è un evento distruttivo di una lunga serie: la profondità dell'ipocentro (10 km circa) simile a quella di altri sommovimenti della litosfera, ci induce a ritenere che sia stato un altro sisma indotto, senza dimenticare che la pesante manipolazione della ionosfera sembra stia provocando un pericoloso effetto domino.

I rospi comuni sembrano avere la facoltà di percepire un imminente terremoto e abbandonano la loro colonia con giorni di anticipo rispetto al verificarsi dell'attività sismica

La prova viene da una popolazione di rospi che ha abbandonato la propria colonia riproduttiva tre giorni prima del terremoto che ha colpito L'Aquila in Italia nel 2009.

Non è chiaro in che modo i rospi abbiano percepito l'imminente terremoto, ma di fatto la maggior parte delle coppie in riproduzione e dei maschi è fuggita.

Secondo quanto dichiarato dai biologi nel "Journal of Zoology", questa reazione è occorsa, nonostante la colonia si trovasse a 74 chilometri di distanza dall'epicentro del sisma.

Studiare le reazioni degli animali all'attività sismica in maniera oggettiva e quantificabile è reso difficoltoso in parte dalla stessa rarità ed imprevedibilità dei terremoti. Alcuni studi sono stati condotti sulle reazioni degli animali domestici, ma la misurazione del responso negli animali selvatici presenta ulteriori difficoltà. Anche quelli di cui è stata dimostrata la reattività, come i pesci, i roditori ed i serpenti, tendono a mostrarla nell'imminenza di un evento sismico piuttosto che con giorni di anticipo. Tuttavia, all'epoca in cui un devastante terremoto ha colpito l'Italia, la biologa Dott.ssa Rachel Grant della Open University di Milton Keynes (UK) vi era impegnata in un monitoraggio sul campo di varie colonie di rospi comuni, con rilievi a cadenza quotidiana.

I dati inclusi nei suoi studi sono stati raccolti in un periodo di 29 giorni prima, durante e dopo il sisma che ha scosso l'Italia il 6 aprile del 2009. Il terremoto (artificiale n.d.t.), di magnitudo Richter 6.3, ha avuto il suo epicentro vicino a L'Aquila, a circa 95 km (60 miglia) a nord-est di Roma. La Dott.ssa Grant stava studiando i rospi del Lago di San Ruffino nell'Italia Centrale, a circa 74 km di distanza, quando si accorse che questi mostravano un comportamento anomalo. Cinque giorni prima del terremoto, il numero di maschi all'interno della colonia riproduttiva calò del 96%. Questo è del tutto inconsueto per i rospi maschi: una volta compiuto l'atto riproduttivo, normalmente essi rimangono attivi in gran numero presso i siti riproduttivi, fin quando non è conclusa la deposizione delle uova. Inoltre, non si sono verificati fenomeni meteorologici tali da poter giustificare la scomparsa dei maschi.

Tre giorni prima del fenomeno tellurico, anche il numero delle coppie in riproduzione era improvvisamente calato a zero. Mentre fino a sei giorni prima del terremoto e poi di nuovo nei sei giorni successivi, nel sito furono rinvenute ovature, l'attività di ovodeposizione cessò completamente per tutta la durata del terremoto stesso - cioè tra la prima scossa principale e l'ultima scossa di assestamento.

"Il nostro studio è uno dei primi a documentare il comportamento animale prima, durante e dopo un sisma", dice la Dott.ssa Grant.

A suo parere i rospi sono fuggiti a quote più alte, probabilmente per sfuggire al rischio di caduta di massi, frane e inondazioni.

La percezione del pericolo

Il meccanismo per cui i rospi sarebbero in grado di percepire l'imminente attività sismica non è stato del tutto chiarito.

Il cambiamento nel comportamento dei rospi è avvenuto in coincidenza con alcune perturbazioni nella ionosfera, lo strato elettromagnetico più esterno dell'atmosfera terrestre, aberrazioni individuate dai ricercatori nei giorni del terremoto de L'Aquila con l'ausilio di una tecnica nota come radiosondaggio delle onde a frequenza molto bassa (Very Low Frequency = V.L.F.). Tali cambiamenti dell'atmosfera, a loro volta, sono stati associati da alcuni scienziati al rilascio di gas radon o alle onde di gravità che precedono un sisma. Nel caso del terremoto de L'Aquila, la Dott.ssa Grant non è stata in grado di determinare che cosa abbia causato le alterazioni nella ionosfera. Tuttavia, le sue scoperte suggeriscono che i rospi sono effettivamente capaci di sentire qualcosa.

"Le nostre scoperte lasciano supporre che i rospi siano in grado di percepire gli indizi pre-sismici come la fuoruscita di gas e particelle elettricamente cariche e di usarli come un sistema di pre-allarme sismico", dice la Grant.

Le formiche ignorano i terremoti

Un diverso studio ha quantificato il responso di un altro animale ad un terremoto di vaste proporzioni.

Alcuni ricercatori hanno avuto la fortuita opportunità di studiare il comportamento delle formiche mietitrici del deserto (Messor pergandei) nel Deserto del Mojave in California, quando la terra cominciò a tremare il 28 giugno del 1992.

Il più forte terremoto degli ultimi quattro decenni negli Stati Uniti colpì mentre era in corso uno studio volto a misurare la quantità di formiche che frequentavano i percorsi in entrata ed in uscita dalla colonia, la distribuzione delle formiche operaie e addirittura la quantità di biossido di carbonio prodotta dal formicaio.

Ebbene, in risposta a quel terremoto di magnitudo 7.4, non venne notato il benché minimo cambiamento nel comportamento delle formiche.


[1] N.A.S.A.: i terremoti sono prevedibili

WASHINGTON, U.S.A. -- La N.A.S.A. scende in campo con un annuncio rivoluzionario sulle previsioni sismiche. Secondo Stuart Eves, che lavora presso l'agenzia americana, vi sarebbe sempre una stretta correlazione tra i terremoti che superano il quinto grado della Scala Richter e particolari perturbazioni che avvengono nell’atmosfera più alta, la ionosfera.


Fonte: NEWSBBC.CO.UK


Condividi su Facebook




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

75 commenti:

  1. Sulla terra tutto serve a tutto !

    Prendo la palla al balzo,ho ripreso questo rospo malevolo :

    http://www.youtube.com/watch?v=8oN3MnJRHvM

    RispondiElimina
  2. Molto inquietante che i terremoti, in passato un evento più raro, ora sono diventati una norma: se ne verifica quasi uno al mese. Mi auguro che le gente non si abitui anche a questo e non ci faccia più caso, a meno di non trovarsi in mezzo, come per gli attentati o le guerre dichiarate ufficialmente.
    In ogni caso l'articolo è molto interessante; evidentemente queste bestiole devono captare qualcosa di veramente terribile e pericoloso per la propria discendenza per indurle addirittura ad abbandonare (si spera solo a rimandare) un avvenimento così importante come la riproduzione.
    Morale: il genere umano dimostra di essere in assoluto il più sordo (si parla DI MASSA, dalla quale sono ovviamente escluse eccezioni delle quali qua ci sono lampanti esempi).

    Ciao

    RispondiElimina
  3. PS: Può anche darsi che nel caso delle formiche, il sisma non fosse di origine "sintetica".

    RispondiElimina
  4. Ginger, giustamente ti soffermi sulle formiche che, stando a vari studi (cito qui Onde letali di Corrado Malanga), sarebbero sensibili ai campi elettromagnetici ed alle loro variazioni.

    Dagli animali abbiamo molto da apprendere: peccato che essi siano considerati da molti poco più che cose.

    Ciao

    RispondiElimina
  5. Riguardo all'ultimo sisma in Valle D'aosta, nessuno si è soffermato nel far notare l'anomalia fondamentale: la valle D'Aosta è regione non sismica per eccellenza.

    Coscienza sporca? Vicino c'è il C.E.R.N.

    RispondiElimina
  6. aerosol di linea!
    http://www.youtube.com/watch?v=mU9IOAY-cyM

    RispondiElimina
  7. Interessante articolo, alcuni animali sembrano possedere un sesto senso che noi non abbiamo.
    Il terremoto della California, sembra a tutti gli effetti un sisma artificiale.
    Date un'occhiatina a questo articolo di pochi mesi fà:

    http://www.eurasia-rivista.org/2828/terremoto-ad-haiti-made-in-usa

    Al fondo noterete una lista di sismi accaduti nel 2010, la cosa sospetta è la profondità di questi eventi tellurici: tutti a 10 km!

    RispondiElimina
  8. sempre più conferme sui maledetti 10 km di profondità

    RispondiElimina
  9. Stamattina cielo di un bel colore azzurro,verso sera cielo bianchiccio con nebbia chimica di ricaduta causa continui passaggi per tutto il giorno,prevedo per domani un bel cielo bianco accecante.

    RispondiElimina
  10. Damocle, qui la situazione è all'opposto: scie chimiche e copertura totale per le 13:00 di oggi, mentre ora si vedono nubi cumuliformi naturali e l'aria sembra senza meno più respirabile.

    RispondiElimina
  11. Jack, i 10 km di profondità sembrano assumere una firma, insieme alla risonanza H.A.A.R.P. impazzita le 36 ore prima del sisma in Messico, anche questa volta.

    RispondiElimina
  12. Sì, Gigettosix, sono sismi artificiali. E' indubbio.

    RispondiElimina
  13. Gesu' Cristo: "negli ultimi giorni... ci saranno terremoti in un luogo dopo l'altro..."

    RispondiElimina
  14. Gli "illuminati" amano seguire pedissequamente quanto scritto nei Vangeli.

    RispondiElimina
  15. Nessuna domanda è stupida! Allora me lo spiegate? Queste scie le fanno in mare e le fanno spostare o le fanno direttamente sulle città?

    Perchè il blu influisce sul DNA?

    Mi spiegate che male c'è a rispondere, diamine!
    O devo credere ai cialroni? Loro rispondono molto piu' volentieri mi pare.

    Grazie infinite!

    RispondiElimina
  16. Strano velivolo....on /off :

    http://www.youtube.com/watch?v=w6VrCx08Kqo

    Strana "contrails" :

    http://www.youtube.com/watch?v=EO7YbLK2TF8

    RispondiElimina
  17. "Perché il blu influisce sul DNA?" E' spiegato nel libro "L'intelligenza in Rete nascosta nel DNA" di Fosar e Bludorf. E' una questione di frequenze: ogni colore corrisponde ad una frequenza.

    Le scie vengono rilasciate dappertutto, in correlazione alle diverse esigenze di avvelenamento, controllo etc.

    RispondiElimina
  18. A volte rispondere a cose ovvie è deprimente, ma visto che insisti ripeterò qui quello che è scritto in decine di altri posts, anche se il tempo è tiranno.

    Se i centri meteo segnalano vento da ovest a quota 2000 metri, tanto che questo potrà trasferire un'eventuale copertura artificiale di centinaia di km più oltre (es. dalla Costa Azzurra al Lazio), verrà pianificato un intervento sulla Francia del Sud (come accaduto oggi - guarda la satellitare postata più sopra). I venti faranno il resto e la copertura indotta (le velature), dopo qualche ora, sarà a destinazione, avendo nel contempo efficacemente interessato altre regioni come, ad esempio, la Sardegna. il tutto con l'impiego di un numero minimo di aerei. Questa si chiama "ottimizzazione".

    Se le necessità di copertura si limitano ad un solo centro abitato, le attività di aerosol saranno concentrate solo su quella zona, sempre che non ci sia vento, altrimenti questo porterebbe i prodotti dispersi in zone non opportune in quel determinato momento. In tal caso l'operazione si interrompe sino a quando non cala il vento o non cambia direzione.

    I tecnici che programmano quotidianamente le attività di aerosol aeree clandestine, si basano su calcoli matematici e non sprecano i materiali a loro disposizione. Non sono stupidi e pianificano ottimizzando costi e benefici.

    Spero di essere stato chiaro e di non doverti fare altri esempi come ai bambini dell'asilo.

    Per quanto riguarda l'altra questione, ti ha già risposto mio fratello Antonio.

    RispondiElimina
  19. Mr.Jones, quello sembra un drone o al massimo è un executive.

    RispondiElimina
  20. @ er

    Mi pare che avessi posto un'altra domanda, che poi è la solita provocatoria che pongono, con poca fantasia, i disinformatori. la domanda era: "Ma le scie chimiche servono a far piovere o a non far piovere?".

    Dipende dal programma e basta cambiare elementi. Se voglio far piovere uso ioduro d'argento (vedi progetto Pioggia in Puglia). Se voglio indurre siccità o distruggere una perturbazione, uso gel di silicio (vedi brevetto Peter Cordani).

    RispondiElimina
  21. Sul tema del DNA, da Aviano i "benefattori" muovono i loro passi:

    http://www.ilfriuli.it/if/top-news/40527/

    RispondiElimina
  22. Tutte le scuse sono buone, per assegnare il "numero d'uomo" a ciascuno di noi.

    RispondiElimina
  23. Di particolare interesse sismologico pare sia stato l'ultimo terremoto che il 5 aprile ha investito i confini della California. Alcuni osservatori si mostrano alquanto preoccupati per quest'ultimo segnale che dimostrerebbe l'imminenza del cosiddetto 'Big one'.

    Fatto curioso: diversi 'channelers' cattolici già da un pò di mesi lanciano messaggi circa un evento sismico drammatico che si verificherà a breve in California e così invitano a pregare per quella gente.

    Di certo la pratica continua della Magia Nera in tale area del mondo ( si pensi soprattutto al Bohemian Grove) bene non ha fato ed alla fine le catastrofi uno se le tira addosso.

    RispondiElimina
  24. Come prevedevo ieri,oggi giornata schifosa il cielo dovrebbe essere azzurro invece è di un bianco/grigio accecante e sole ampiamente filtrato e poi qualcuno si lamenta se li mando all'inferno,esiste una giustizia superiore,non preoccupatevi e saranno caxxi vostri.

    RispondiElimina
  25. Certo che la "rarità" dei terremoti citata nell'articolo sembra una nota stonata, se solo in questa settimana siamo già al secondo, stavolta nella zona di Sumatra già colpita nel 2004

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/associata/2010/04/07/visualizza_new.html_1759893836.html

    ha ragione Ginger, ormai i sismi non fanno più notizia e le vite umane spazzate via perdono sempre più di significato.

    RispondiElimina
  26. Ciao Straker & Zret, anche qui in Lombardia azzurro "lattiginoso". Ho trovato questo video USA da parte di geoengineeringwatch.org su come le normalissime "scie di condensa" o "carburanti speciali" che scambiamo per scie chimiche (ma guarda un po' che sciocchi che siamo a perdere il nostro tempo) stiano modificando il PH del suolo e delle acque. Conseguenza la distruzione sistematica dell'ecosistema (pesci, boschi, campi).
    Ho trovato la notizia ripresa anche su infowars di ieri
    http://www.infowars.com/shhh-what-if-it-was-reported-that-they-are-spraying-aluminum/

    Anche su
    http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/03/la-geoingegneria-e-i-suoi-danni.html
    c'è un articolo molto chiaro sul geoengeeniring.

    Sarà proprio difficile nei prossimi anni contenere la rabbia dei popoli contro i governi e le elite per lo scempio che stanno compiendo. Loro ci provano ogni giorno a dividerci politicamente, ma alla fine non ce la faranno. Gli scenari dei prossimi anni non ispirano al buono (PER LORO!), il divario tra ricchi e poveri si sta allargando sempre più e prima o poi un battito di farfalla provocherà un autentico terremoto. Da come la vedo io la rivoluzione è già iniziata, al momento è solo culturale e per pochi eletti poi si diffonderà rapidamente e inizierà il cambiamento vero e proprio. A partire dal signoraggio che al momento finanzia i servizi segreti, media, e pletore di rifiuti umani a vario titolo coinvolti in queste operazioni di cover up. Ciao.

    RispondiElimina
  27. Un articolo di Sermonti sull'Evoluzionismo.

    http://quantico-appunti.blogspot.com/2010/04/levoluzionismo.html

    RispondiElimina
  28. Gli spazi aerei che l'ENAV e l'ENAC non controllano !!

    Air One appena decollato...
    che carini,scommetto che si salutavano ,i pi(r)loti !

    http://www.youtube.com/watch?v=KPBDpF29gZQ

    RispondiElimina
  29. Cielo grigio cenere su Sanremo: scie tumorali a bizzeffe.

    RispondiElimina
  30. @ron
    si sbattono parecchio perchè oltre ad accorgerci dei tanker veri e propri, ci si è accorti, e io dico grazie a VOI, anche dei voli di linea/commerciali che rilasciano scie PERSISTENTI come da video che ho fatto ieri, A340 air mauritius ripreso su Torino con scia persistente!
    http://www.youtube.com/watch?v=mU9IOAY-cyM

    RispondiElimina
  31. Attacco pazzesco e parossistico oggi: è una climax che pare non conoscere mai il culmine, come una corda tesa sempre più, ma che non si spezza.

    P.s. Wasp, sei un falsario.

    RispondiElimina
  32. sulla costa toscana cielo bianco brillante.

    è praticamente impossibile non accorgersi che il cielo brilla come una lampadina a basso consumo

    eppure molte persone non notano nulla di strano......è evidente che molta gente "non sa più distinguere il bene dal male", come dicono al MIT, riferendosi a certi campi elettromagneitici usati come arma mentale....

    http://www.youtube.com/watch?v=THcivIZWYQg

    http://www.youtube.com/watch?v=1uDwikHguwY&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=fm4KV6O5VNQ&feature=related

    RispondiElimina
  33. poverino, il bello è che posta pure foto con cielo chimico sperando, con una semplice dicitura, di prenderci tutti per il culo.
    Rimane sempre il re dei maleducati quaquaraqua!
    Cordialmente Jack

    RispondiElimina
  34. Straker s Zret siete stati veramente corretti ed avete (per quanto possa valere) tutta la mia stima e la mia ammirazione.
    Capisco che siete stressati come tutti e che tenere testa ai disinformatori non è facile. Io non sono uno di loro.
    Si ho chesto se le scie fanno piovere o no perchè purtroppo si dice tutto e il contrario di tutto (la disinformazione appunto).
    Non so come finirà questa brutta storia ma vi faccio (per quanto può valere) i miei sentiti auguri.

    Grazie mille.

    RispondiElimina
  35. ECCEZIONALE!!!!

    European Parliament: question on aircraft condensation trails which no longer only contain water

    ""Subject: aircraft condensation trails which no longer only contain water but cause persistent milky veils, possibly due to the presence of barium, aluminium and iron

    1) Is the Commission aware that, since 1999, members of the public in Canada and the USA have been complaining about the growing presence in the air of aircraft condensation trails of a new type, which sometimes persist for hours and which spread far more widely than in the past, creating milky veils which are dubbed 'aerial obscuration', and that the new type has particularly come to people's attention because it is so different from the short, pencil-thin white contrails which have been a familiar sight ever since jet engines came into use and which remain visible for 20 minutes at most and can only be produced if steam condenses on dust particles due to low temperatures and high humidity?

    2) Is the Commission aware that investigations by these complainants, observations by pilots and statements by government bodies increasingly suggest that what is happening is that aircraft are emitting into dry air small particles consisting of barium, aluminium and iron, a phenomenon which in public debate in America has come to be known as chemtrails?

    3) Unlike contrails, chemtrails are not an inevitable by-product of modern aviation. Does the Commission know, therefore, what is the purpose of artificially emitting these Earth-derived substances into the Earth's atmosphere? Does it help to cause rain, benefit telecommunications or combat climate change?

    4) To what extent are aerial obscuration and chemtrails now also being employed in the air over Europe, bearing in mind that many people here too are now convinced that the phenomenon is becoming increasingly common and are becoming concerned about the fact that little is so far known about it and there is no public information on the subject? Who initiates this spraying and how is it funded?

    5) Apart from the intended benefits of emitting substances into the air, is the Commission aware of any possible disadvantages it may have for the environment, public health, aviation and TV reception?

    6) What is being done to prevent individual European states or businesses from taking measures unilaterally whose crossborder impact other States or citizens' organisations may regard as undesirable? Is coordination already taking place with regard to this? Is the EU playing a part in it, or does the Commission anticipate a future role, and what are the Commission's objectives in this connection?". (Avionews)""

    RispondiElimina
  36. @ er

    Mi rallegro di esserti stato d'aiuto. L'importante è capirsi e qui chiunque è ben accetto, quando in buona fede. Resto a disposizione, quindi. Ciao e grazie. :-)

    RispondiElimina
  37. Ottimo Arturo! Mi sembra che questa iniziativa sia passata inosservata, come al solito. Hai fatto bene nel portarla alla nostra attenzione.

    Al parlamento Europeo sono cospirazionisti?

    RispondiElimina
  38. Bravo Arturo! Intanto potremo pubblicarla sul blog in inglese.

    Er, se leggi vari articoli anche non recenti, trovi molte risposte.

    Ciao

    RispondiElimina
  39. Ma è una interrogazione del 2007? No perchè non trovo documentazione sulla risposta (un po' come per quelle italiane cadute nel nulla).

    Cmq grazie ancora Straker veramente semplice ed esaustivo. Un vero Signore direi.

    Ma è possibile che ci siano aerei da rasporto "civili" pilotati a distanza che trasportano tonnellate di veleno?
    Mi riferisco ai Tupolev. Avete idea da dove decollino?

    RispondiElimina
  40. Straker, Zret segnalo questo articolo

    http://moneyteachers.org/Earthquake.War.htm

    su come siamo entrati nella guerra di HAARP fatta di terremoti à la carte.

    La cosa che mi ha colpito di più è questa notizia

    http://www.examiner.com/x-32127-Toronto-Headlines-Examiner~y2010m1d23-Russian-Report-US-weapon-against-Iran-caused-Haiti-earthquake

    in cui in pratica il terremoto di Haiti potrebbe essere il risultato un errore durante un'esercitazione su armi da impiegare contro l'Iran per rovesciare il "regime" in quel paese.

    Ciò spiega le concessioni di Obama di rivedere le regole di guerra con le testate nucleari. Potrebbero non servire più ...

    RispondiElimina
  41. Er, decollano dagli scali civili e militari ed anche da altre basi, come quella in Corsica. Molti aerei sono gestiti dal satellite e sono senza pilota. La tecnologia può compiere... miracoli.

    RispondiElimina
  42. Ron, sono disastri innaturali; che abbiano colpito Haiti, invece che l'Iran, mi pare implausibile, poiché hanno molta mira, con le loro armi tettoniche. Tuttavia non si può escludere.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  43. Chiuso il sito diciamolatutta.tv sulla homepage compare un bel "chiuso per democrazia".
    Mazzucco responsabile di Luogocomune.net si è appena beccato una denuncia per diffamazione via internet per aver diffuso sul web un video del Guardian su un ospedale in afghanistan gestito da intersos che gli ha chiesto 800,000 euro di risarcimento,praticamente vogliono farlo chiudere.
    Al potere marcio internet adesso fà paura,aspettiamoci di tutto.

    RispondiElimina
  44. Zret, no gli USA non miravano all'Iran e per sbagli hanno colpito Haiti.
    Sono stato troppo sintetico nel mio intervento precedente. In realtà nell'articolo si spiega che gli USA stavano testando l'arma che avrebbero impiegato in futuro contro l'Iran, quando probabilmente gli "esplosa tra le mani". Cose che capitano come con i botti. Noi italiani ne sappiamo qualcosa ...

    RispondiElimina
  45. Togliere corrente elettrica ai ripetitori a terra... questa può essere l'arma di difesa... in california dovrebbero già attivarsi sennò sarà la fine... la tecnologia haarp senza un ripetitore a terra è pressochè nulla... controllate nelle vostre città e vedrete quante installazioni dubbie... ne ho beccata una qualche giorno fa... (rosario poi ti invio la foto e la studi un pò)... intanto la stimolazione mediante onde, fa danni a sumatra (31 km di profondità, stessa faglia che nel dicembre 2004 provocò lo tsunami e migliaia di morti)... siamo ad un punto di non ritorno... a meno di un contrasto serio e unificato in tutto il mondo, questo progetto va avanti come un rullo compressore...

    RispondiElimina
  46. Certe iniziative, per quanto legittime, sarebbero il "là" per le persecuzioni e per farci apssare dalla parte del torto.

    RispondiElimina
  47. Torreggiani procede bene la manipolazione meteo,per i vostri sporchi esperimenti ?

    P.S. Scusate se indico i miei video,ma ultimamente ci ho preso gusto !

    http://www.youtube.com/watch?v=DmuTJAxSOwc

    RispondiElimina
  48. Dall'alba scie del tipo persistente e lunghe a perdita d'occhio,l'avvelenamento continua.

    RispondiElimina
  49. Ciao a tutti! qui da ieri attacchi chimici per coprire il cielo. Ennesima dimostrazione lampante: sarebbe bastato guardare il cielo a intervalli regolare ieri sera dalle 18 alle 20 per osservare che le scie (_chimiche_) rilasciate dagli aerei (visibili a occhio nudo nei loro particolari) si espandevano fino a divenire una coltre lattiginosa. Queste sono osservazioni che chiunque può constatare. Chi nega questo mente a se stesso e non solo... Anche stamane attacco chimico...

    RispondiElimina
  50. @ scietanker @damocle

    Mi spiace molto. Anche in Lombardia stessa menata.
    Ad ogni modo leggevo questo articolo che dovrebbe essere del corriere della sera e riportato qui trovato qui [purtroppo sul giornale online non l'ho trovato]

    http://oggiscienza.wordpress.com/2010/04/07/geoingegneria-opportunita-o-rischio/

    in cui si parla della conferenza di Asilomar sulla geoingegneria. E' sconcertante quello che dicono (dal mio punto di vista) e se Thomas Jefferson fosse vivo tuonerebbe più di Haarp! Riporto qualche stralcio

    “Gli organizzatori della conferenza – quasi esclusivamente scienziati maschi bianchi di paesi industrializzati – presumono di avere l’esperienza, le conoscenze e la legittimità per stabilire chi debba prendere parte a questa conversazione e chi invece debba rimanerne eslcuso”. [!!!! ndr]

    Il problema sollevato, e cioè la partecipazione pubblica a decisioni relative a questioni scientifico-tecnologiche che possono avere ampie ricadute sociali – non è certo di poco conto ed è sicuramente la prima grande sfida che la geoingegneria dovrà affrontare. Se ne stanno occupando anche la Royal Society di Londra, la Third World Academy of Sciences, con sede a Trieste, e l’Environmental Defense Fund, che hanno appena lanciato un programma di ricerca sulla governance della geoingegneria che dovrebbe portare, entro fine anno, a un set di raccomandazioni e best practices per l’eventuale svolgimento di ricerche e sperimentazioni. [Best Practice, entro la fine dell'anno? Ma quali, saranno pubbliche? ndr]

    La differenza rispetto a quanto fatto ad Asimolar è che non saranno coinvolti solo scienziati, ma anche organizzazioni governative e non governative, rappresentanti dell’industria, della società civile e di movimenti ambientalisti. [quale società civile il CICAP, il WWF, Greenpeace, Superquark? ndr]


    E la speranza è che le indicazioni siano un po’ più stringenti di quelli proposte a conclusione del meeting californiano, che si limitano a sottolineare come la geoingegneria debba essere considerata un bene pubblico, da gestire con piena partecipazione pubblica. [Un bene pubblico? Ma stiamo scherzando, sarebbe come a dire che le camere a gas sono un bene pubblico fatte gestire dagli stessi internati per il loro bene!!! ndr].

    Questo è troppo, supera il mio grado di sopportazione. Per fortuna mi sono visto il cantante Prince (noto complottista) parlare delle chemtrails in TV.
    http://www.youtube.com/watch?v=JFwepP2EF6M

    Saluti e "buona" giornata.

    RispondiElimina
  51. Ron, hai ragione: sono una banda di pazzi terroristi.

    RispondiElimina
  52. Damocle ha ragione: aspettiamoci di tutto!
    C'è un intensificarsi di eventi in ogni situazione,quasi come un "ultimo chilometro" per un tragico traguardo; e senza dimenticare catastrofi naturali come l'alluvione in Brasile.
    Personalmente ho molta paura.

    RispondiElimina
  53. Straker, ho sbagliato a citare la fonte. E' corriere della Serra (e non della sera). Ad ogni modo le cose riportate sono corrette così come il tuo commento. Saluti

    RispondiElimina
  54. oggi in zona milano ci stanno danno dentro di brutto

    RispondiElimina
  55. AVVISO

    Grazie alla generosità di un carissimo amico e lettore di questo blog, possiamo usufruire di un buono [ vedi qui ] di Ad-Words per pubblicizzare il blog Tanker Enemy. Altri buoni ci sono pervenuti, ma al momento non sono utilizzabili col nostro account, in quanto essi sono validi se una precedetne campagna si è chiusa da poco tempo. per questo motivo abbiamo iniziato una campagna a nostre spese, delal durata di circa dieci giorni, dopodiché vedremo se sarà possibile impiegare gli altri buoni da 75 euro ciascuno a nostra disposizione.

    RispondiElimina
  56. in prov di Lt stanno bombardando da ieri pomeriggio....cielo coperto da "leggere velature" dalle 9 di stamane almeno...e passaggio di aerei ogni 10 min circa....che schifo ragazzi...la gente è sempre più assente col cervello intendo...!!!! Pensano solo a litigare per cose inutili...politica, calcio e programmi tv spazzatura...ma quando ci sveglieremo dico io??? mai? ma cosa deve accadere per, non dico rivoluzione ma per aprire gli occhi??? boh!!!

    RispondiElimina
  57. Qui nelle marche dopo due giorni di passaggi incessanti con scie non persistenti che hanno lasciato il cielo azzurro (ma ugualmente saturo di veleni), dall'alba di oggi hanno ripreso a bombardare massicciamente anche con scie del tipo persistente. Diverse esigenze, diversa miscela.
    Ieri una parente mi ha mostrato il filmino di una gita fatta a marzo a Petra in Giordania. Vi lascio immaginare lo stato del cielo sopra questa affollatissima meta turistica.

    @Zret: grazie per la segnalazione dell'articolo di Sermonti sull'evoluzionismo. Non a caso è di questi giorni l'ennesimo annuncio di ritrovamento dell'"anello mancante"

    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/10_aprile_05/paleontologia_anello_mancante_f0411a04-4084-11df-84ba-00144f02aabe.shtml

    Straker e Zret, non potrò mai ringraziarvi abbastanza per quel paio di occhiali da sole che mi avete regalato...

    RispondiElimina
  58. Ooops ho dimenticato volantini informativi in uno studio medico e non è il primo,anzi quasi quasi faccio un giro in un paio di ospedali della zona...
    Oggi un bel kc135 mi è passato proprio sopra ovviamente disperdeva scie tumorali belle lunghe e persistenti ed era pure basso i piani alari era ben visibili ad occhio nudo e volava pure piano forse per non farsi sentire,sia mai che a qualcuno venga in mente di alzare la testa.

    RispondiElimina
  59. oggi i militari sono completamente impazziti.

    irrorazione clandestina a tutte le quote, partecipano sia gli aerei civili che militari, tra cui anche gli aerei russi

    noto sul blog questo banner, sulla destra, sotto l'archivio dei vecchi articoli

    " *
    Caricamento in corso...

    *
    Scie chimiche a Sanremo?
    La verità che straker falsifica è che a Sanremo il cielo è azzurro!
    wasp-waspls.blogspo

    questo servo continua a pagare (con i soldi dello stato) per pubblicizzarsi

    RispondiElimina
  60. I Tupolev? Ah, bene. Aerei fantasma a tutti gli effetti.

    Arturo, per tutta risposta a Nigrelli/Wasp, noi usiamo i buoni Ad-Words segnalando questo articolo.

    Paradossalmente l'idea mel'hanno fornita i disinformatori stessi! ^__^

    RispondiElimina
  61. @ron si, adesso gli aerosol clandestini di zolfo ed alluminio sono una buona cosa, un dono del cielo. così dicono gli "scienziati", dimenticando però di dire che è da anni che i militari usano queste tecniche di nascosto.

    mi dispiace ammetterlo, ma la "geoingegneria per l'effetto serra" è una bufala. voglio dire che sono solo bugie su bugie.

    sinceramente mi tranquillizzava non poco l'idea che "gli aerosol fossero contro il cambiamento climatico". però diciamoci la verità: questi ci vogliono far del male, piantare gli ogm e riempirci di farmaci e vaccini.

    tuttavia, dobbiamo utilizzare le proposte ufficiali di geoingegneria per convincere la gente. le persone si svegliano (poco) solo se "c'è scritto su repubblica e sul corriere"

    RispondiElimina
  62. Straker,
    ho dato un occhiata al sito
    http://tinyurl.com/y9fa6jr
    Bello delirante. Mi ha colpito il passo nei commenti dove dicono di sapere da fonti anonime per certo che le scie velenose non esistono.
    Vengano qui in lombardia oggi e poi ne parliamo. Anche fossero scie di panna, o carburanti "speciali" il cielo lo coprono lo stesso e impediscono alla vita di svilupparsi.
    Quanto poi al tuo "bilancio", e allora?

    Poi i toni "nobili e garbati" delle persone di questi siti fanno il resto...

    RispondiElimina
  63. Alcune considerazioni. Ieri sera hanno cominciato a sciare su Latina verso le 19:00, quasi al tramonto. Tutti gli aerei che ho visto avevano la medesima traiettoria; cominciavano a sciare lungo la costa (da sud a ovest) fino a coprire tutto il sole che tramontava. Ho addirittura visto un aereo che saliva verticalmente, quasi perpendicolare rispetto al suolo, intersecando le scie orizzontali gi� presenti. Ad un certo punto ci saranno state decine di scie che ostruivano completamente la vista del sole, rendendo stranissimo il tipico colore del tramonto. Era quasi argenteo, anzi plumbeo, sembrava fumo, ma completamente immobile, statico. Assurdo e spaventoso. Ore dopo, verso le 23:00 mi sono affacciato al balcone per fumarmi una siga ed ho notato (abito ad un piano alto) che su tutta la citt� c�era una cappa strana, come se fosse umidit� quasi foschia, ma non lo era. I tetti delle auto erano tutti belli asciutti.

    Un'altra cosa: una mia amica � appena tornata da un viaggio negli States. Mi ha fatto vedere tante foto fatte a San Francisco, e da subito ho notato un cielo lattiginoso, biancastro, senza nuvole, ma con la tipica copertura artificiale. Le ho chiesto di spiegarmi se tutti i giorni il �tempo� fosse stato sempre in quel modo. E lei mi ha detto di no, riferendomi che il primo giorno di permanenza nella citt� il cielo era blu. Le ho chiesto quindi di mostrarmi qualche foto del primo giorno e�.udite udite�.cosa ho visto? Un�enorme scia chimica che tagliava il cielo, poi un�altra, poi un�altra ancora. Mal comune mezzo gaudio? No. Mi incazzo solo di pi�.

    RispondiElimina
  64. @ arturo
    eh già parliamo di repubblica e corriere perchè tanto le X e i disegni geometrici nel cielo lombardo di oggi non le vede nessuno. Coincidenze e false prospettive. Qui si lavora e si pensa solo a lavurar.

    RispondiElimina
  65. Qui è coperto da questa mattina. Ieri, il Pelide Achille ha sentenziato: "Sarà poco nuvoloso, quasi sereno, ma non pioverà". Al massimo qualche goccia". Infatti così è: non piove (oggi hanno deciso così) ed è da questa notte che il rombo degli aviogetti la fa da padrone.

    RispondiElimina
  66. qui copertura lattigginosa di un bianco fastidioso (un tempo le coperture erano grigiastre), ormai il popolo è abituato come lo ero anch'io fino ad un anno fa giusto giusto, ma poi...spero che a molti capiti un incidente di percorso nella vita, che gli faccia aprire gli occhi, come è successo a me.
    Intanto a porte chiuse in casa si sentono i tanker, e NON E' NORMALE!

    RispondiElimina
  67. Scusate dov'era il KC135? E sopratutto era in livrea USAF o AMI?

    Avete qualche idea sui composti usati per questi effetti differenti? Cioè cosa rende il cielo bianco, cosa grigio e cosa trasparente?

    Inoltre, Giulia, come si determina che gli aerei distribuiscono sostanze chimiche senza scie persistenti nel cielo azzurro? Hai strumentazioni? C'è qualche trucco?

    Ma i C-130 sono coinvolti? Quali aerei militari erano usati oggi oltre al KC135?

    RispondiElimina
  68. @ er

    Il buono fedeltà è scaduto. Ora, permettimi, devi studiare. Il materiale c'è.

    RispondiElimina
  69. Cosa? Buono che? Ma se vi chiedo della giornata di oggi!

    Ne ho letto un bel po' da mesi il tuo blog ma se pongo le domande è perchè non trovo risposte non credi?

    Sinceramente vedo molti discorsi che si contraddicono. "Tutto ed il contrario di tutto".
    Quindi vorrei sapere anche versioni dai frequentatori.

    Grazie infinite ancora.

    RispondiElimina
  70. Er, se sei venuto per prenderci per il culo, questo non è il luogo adatto. Dovresti provare sul blog di Pier Luigi Torreggiani. Lui è il mago delle cazzate.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis