martedì 9 dicembre 2008

Campi elettromagnetici e sindrome di Quirra

Pubblichiamo un articolo sulla sindrome di Quirra. "E' questa la dicitura con cui sono raggruppate gravi patologie (tumori, leucemie, linfoma non Hodgkin) diffuse nel Sarrabus, sulla costa sud-orientale della Sardegna, a circa 80 km da Cagliari. Sorge qui la più grande base N.A.T.O. del Mediterraneo, il più vasto poligono sperimentale interforze d'Europa. E' una presenza oscura, lì da più di trent'anni, chiusa e inquietante con i suoi strani bersagli per le esercitazioni sparsi sul litorale o negli altopiani dell'entroterra".

Almeno sin dal 1977, in quest'area, comprendente i comuni di Villaputzu, con la tristemente nota frazione di Quirra, e di Perdasdefogu, sono numerose le morti per malattie tumorali e le nascite di bimbi con malformazioni orribili.

Quasi tutte le vittime operavano all'interno del poligono di tiro per un’azienda, la Vitrociset, che si occupa della manutenzione delle apparecchiature interne, o abitavano nelle campagne circostanti. Le persone colpite, per lo più soldati e pastori, appartengono a tutte le fasce tutte le età. Le analisi ed i prelievi del terreno hanno rilevato la presenza di uranio impoverito, di cesio 136 e tungsteno.

In questi ultimi tempi, è stato accertato che le patologie riscontrate, sono collegabili non alla radioattività degli elementi chimici sopra citati, ma alle nanoparticelle che, non trovando, a causa delle loro ridottissime dimensioni, idonee barriere nell'organismo, penetrano nel cervello, nel fegato, nella milza, nelle ghiandole linfatiche con effetti devastanti".

Il testo correla la casistica delle patologie alle microonde emesse dal potente impianto radar della zona: certo, questo è molto probabile, ma i campi elettromagnetici appaiono una concausa, poiché le nanoparticelle svolgono il loro pernicioso ruolo.


Ringraziamo l'amico A.P. per la segnalazione



Rilevata la presenza di campi elettromagnetici nella banda delle microonde (frequenza superiore ai 3 GHz) in prossimità di abitazioni e di aree coltivate nella zona di Quirra (comune di Villaputzu, CA), in prossimità del poligono militare

Nelle prime due settimane di Maggio 2007 si è svolta nella zona di Quirra (comune di Villaputzu, CA) in prossimità del poligono militare, una indagine ambientale finalizzata a rivelare l’eventuale presenza di campi elettromagnetici e la possibile esposizione della popolazione.

Si è trattato senz’altro di un’indagine preliminare, limitata nello spazio e nel tempo, finanziata da privati cittadini e da associazioni e avente come finalità la tutela della salute umana.
La ricerca è stata fortemente penalizzata dalla totale assenza di informazioni, da parte dei militari, riguardo alle attrezzature di telecomunicazione e radar impiegate dal poligono e alla natura e all’intensità delle loro emissioni.

Ciò nonostante, grazie all’altissima qualità delle attrezzature impiegate (seppure per un breve periodo di tempo), è stato possibile evidenziare la presenza di campi elettromagnetici in prossimità di abitazioni e di aree coltivate durante il periodo delle esercitazioni. É stato inoltre possibile stabilire che l’emissione avviene nella banda delle microonde, a frequenze superiori ai 3 GHz, e che dunque con ogni probabilità è originata dai radar utilizzati dal poligono.

La totale ignoranza riguardo alle caratteristiche essenziali delle sorgenti dei campi rivelati impedisce però di determinare quale sia la loro effettiva intensità.
Per i campi osservati è stato comunque possibile fissare almeno un limite inferiore: ad esempio siamo sicuri che in prossimità del bar di Quirra, l’intensità campo rivelato la mattina del 4/5/07 non era inferiore a 1.4± 0.4 V/m . Le incertezze legate alla non-conoscenza della frequenza e della forma degli impulsi sono però molto grandi, e nulla vieta di pensare che in quel sito il livello effettivo di campo possa essere, ad esempio, dieci o venti volte superiore.

In definitiva, per poter proseguire le indagini, è necessario conoscere le caratteristiche essenziali delle sorgenti dei campi osservati (ubicazione, potenza, frequenza di funzionamento, guadagno d’antenna, etc.). In assenza di queste informazioni è praticamente impossibile ottenere una stima quantitativa dei campi elettromagnetici presenti in zona e del livello di esposizione della popolazione.
La natura variabile nello spazio e nel tempo dei campi osservati (verosimilmente legati alle attività del poligono) impone inoltre che ulteriori rilevazioni vengano effettuate attraverso una rete fissa di misurazione.

Al momento non è stato possibile neppure stabilire se e dove vengano superati i limiti di legge stabiliti per l’intensità dei campi di microonde (6 V/m).

Quindi il sospetto che i campi elettromagnetici di altissima frequenza possano avere un ruolo nell’insorgenza anomala di tumori emolinfatici tra la popolazione che vive e/o lavora in prossimità del poligono (la cosiddetta sindrome di Quirra) è perfettamente giustificato.

Tanto più che nella zona è già stata rilevata la presenza di inquinanti chimici (le nanoparticelle evidenziate negli studi della Dottoressa Gatti) e non è affatto escluso che i campi e.m. possano agire come un co-fattore, né che effetti di reciproca promozione tumorale possano potenziarsi reciprocamente.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti


18 commenti:

  1. Perchè queste cose si devono venire a sapere quì, perchè i media vigliacchi non ne parlano; forse non è una cosa abbastanza grave?
    I TG riservano solo servizi manipolati con le immagini di personaggi discutibili definiti famosi (papi, presidenti), ogni giorno, fino alla nausea; oppure scene con sfondi di scie chimiche; ogni tanto, per riempire gli spazi (e offuscare i cervelli), qualche notizia shock di gente impazzita che ne combina di tutti i colori.
    Dei militari che hanno carta bianca e che con le loro losche operazioni causano la morte di esseri umani mai un misero servizio...al massimo li fanno passare come i benefattori che "difendono le nazioni dal terrorismo".
    I giornalisti hanno un bel pelo sullo stomaco.

    RispondiElimina
  2. confermo il fatto che oggi 9/12 in lombardia c'è stato un attacco chimico spaventoso che ha oscurato totalamente la luce e che è stato seguito, dopo qualche ora dall'arrivo delle nuvole

    RispondiElimina
  3. Non per fare il veggente, ma sulla base di semplice logica, fondata sulle tecniche ormai arcinote degli avvelenatori, ieri avevo previsto che oggi vi sarebbe stata la situazione che poi si è puntualmente verificata. Indirettamente è una dimostrazione che siamo di fronte ad azioni deliberate indirizzate alla distruzione dei fronti temporaleschi, laddove possibile. Per far ciò creano una barriera chimica, dai più scambiata per nuvole normali, ma che impedisce ai fronti nuvolosi normali di raggiungere determinate aree. Una barriera chimica che oscura il sole e che toglie la vita, con buona pace dei negatori ad oltranza.

    Riguardo all'articolo, leggete anche il pezzo correlato, nel quale si notano le tecniche adottate per far tacere il Sindaco che ha cercato di capire e, ponendo domande, ha firmato la sua condanna. La tecnica usata dai militari non vi ricorda quella usata da Attivissimo ed i suoi compagni di merende per fermare coloro che osano parlare di scie chimiche?

    RispondiElimina
  4. Oggi hanno picchiato duro anche in Toscana.

    RispondiElimina
  5. Grazie Straker per denunciare costantemente questo schifo.
    In Sardegna siamo 4 gatti e la location è ideale per portare avanti sperimentazioni militari sugli esseri umani.

    Nessuno li ferma, tutti (a parte quelli che hai citato) fanno spallucce e pensano che non si possa fare nulla contro questo scempio che altro non porta se non sofferenze atroci e morte.

    Cagliari è molto vicina in linea d'aria ed è proprio per questo che noi cagliaritani svegli notiamo gli scorrazzamenti dei tankers continuamente.
    Ormai è un'impresa vedere il cielo naturale.
    Ieri notte il cielo era leggermente coperto (ovviamente chimico) e intorno alla una si udivano distintamente i rombi dei jet a bassa quota. Dovevano essere uno stormo di 5-6 tankers che andavano avanti e indietro.
    E stamattina all'alba lo scenario era allucinante.
    Copertura chimica totale.
    Ora piove...si, ma cosa?

    RispondiElimina
  6. E' il minimo che si possa fare, Mike e d'altronde quello che succede in Sardegna è solo la punta dell'iceberg. E' solo quello che si conosce.

    Segnalo l'ultimo post in ordine di tempo dell'amico Vibravito. Se volete farvi due risate (amare), è da leggere.

    Cicap Novi Ligure - Parte 5: Aerei civili in formazione d'attacco (by Vibravito)

    RispondiElimina
  7. Citazione...

    CAMERAMEN DEL CICAP: Io da bambino vedevo molte più strisce del cielo, perchè avevo molto più tempo. [?!?! si vede che è solo un cameramen è ha studiato male la parte assegnatagli dal Cicap, la prossima volta devi dire che anche da bambino vedevi le striscie persistenti e che adesso se ne vedono di più poichè è aumentato il traffico aereo]

    RispondiElimina
  8. bel post quello di Vibravito.
    E' vero, mi sono proprio fatto risate amare.
    Mi chiedo ancora come mai uno come angioni faccia da relatore a convegni seri come questi.
    La questione della distanza tra aerei in volo è fondamentale per la sicurezza e la risposta di angioni sta ad indicare abissale impreparazione sull'argomento.
    Lui deve solo negare, negare, negare sapendo di farlo.
    Se ci pensate bene, i militari avrebbero dovuto mettere gente veramente esperta a confutare dati scientifici ma...è inutile sprecare veri scienziati.
    Hanno fatto prima a mandare al macello un anonimo studentello che oggi c'è e domani può essere rottamato in 3 secondi, anche perché gli scienziati darebbero ragione alla teoria delle chemtrail, così chiara e comprovata.
    Impossibile negare l'evidenza scientifica da parte di uno scienziato vero.
    Ecco perché sguinzagliano tutti questi cani anonimi.
    Gli scienziati veri stanno zitti perché sono velatamente o palesamente minacciati, non si spiega altrimenti.

    RispondiElimina
  9. si mike, hai perfettamente ragione:hanno mandato allo sbaraglio dei giovani "ricercatori",magari in cambio di una sfavillante carriera, magari in cambio di soldi facili.

    per i veri scienziati che osano parlare di aereosol atmosferici, è pronta la corte marziale.
    giuridicamente parlando, un ricercatore che svela il mistero delle "strisce nel cielo" è legalmente perseguibile, perchè vorrei ricordare che i fondi per le operazioni di aereosol sono probabilmente i fondi per la difesa. quindi se sveli il segreto militare stai mettendo a repentaglio la sicurezza nazionale, quindi sei pronto per la corte marziale.

    e hai sempre ragione sul discorso della rottamazione di questi giovani "ricercatori": è molto più facile e semplice rottamare o sostituire un perfetto sconosciuto, come è il sig. Angioni, che rottamare uno scienziato di fama internazionale.

    che dire poi sulla sindrome di quirra.......semplicemente, i militari fanno quello che vogliono, dove e quando vogliono, e a chi cerca di intromettersi la fanno pagare cara.....quindi occhio straker

    confermo cmq che oggi 10/12 hanno irrorato pesantemente di mattina presto. i fronti nuvolosi sono stati neutralizzati quasi completamente: al posto di diluviare sta infatti scendendo una pioggia finissima...sembra che non riescano a fermare completamente le perturbazioni, ma piùttosto ad indebolirle

    RispondiElimina
  10. guardate qui:

    http://hisz.rsoe.hu/alertmap/woalert_read.php?cid=19536&lang=eng

    oggi piccolo tsunami a papua ma da giorni è tutto un terremotini ed eruzioni nella indonesia. Sono i nostri amici di H&SW (haarp e scalar waves) oppure e Gaia che ogni tanto si fa sentire?

    RispondiElimina
  11. ciao Ragazzi qui a Roma un clima stranissimo...piove, poi sole, poi aerei...poi pioggia poi sole poi aerei... e di nuovo pioggia...fortissima...!
    Quando si aprono le nuvole si intravede la patina biancastra chimica...visto che non sembra reale!!!!
    Mamma mia!!! la temperatura da un giorno all'altro è passata da una minima di 2 gradi alla minima del giorno dopo pari a 9 gradi!!!!!Assurdo!!!!!!

    RispondiElimina
  12. ...ieri irrorazioni decise...oggi pioggia ridotta con nuvole ormai livellate dal bario,mentre da verso Roma si vede il sole !

    Oltre al fatto che un mio amico che lavora al Min.delle Ruberie(finanze),scopre con grande sorpresa che la massoneria (vede anche simboli ben noti nelle stanze) è ben radicata nei ministeri !
    Ha anche avuto proposte di "partecipazione".
    Lui ha i coglioni nel suo campo e lo fanno viaggiare per missioni "europee",Istambul,Croazia,Varsavia,Il Cairo,Bucarest etc..
    Gli chiedo sempre :"Che hai visto qualche scia chimica? "

    R.:" Certo che le ho viste ".
    Oltre al fatto che i suoi colleghi a Roma...NE SONO AL CORRENTE !

    Tranne Heidi & Co. !


    ....certo che le ho viste....

    RispondiElimina
  13. Bravo Mr.Jones.

    Vedi se il tipo scuce qualche informazione...

    Qui sono cavoli amari, ma spero che se qualcuno si deve beccare qualcosa, i primi devono essere i disinformatori.

    Leggere l'ultimo post.

    RispondiElimina
  14. Mr Jones, tutti sanno, ma tutti tacciono. Bocche cucite. In questo modo pensano di salvarsi... illusi.

    Vedi se riesci a carpirgli qualche particolare.

    Ciao

    RispondiElimina
  15. ...ok Straker Zret,non perdero'l'occasione piu'tardi,quando lo incontrero'.
    Per quelle poche volte che scende da Roma,ne approfitto !

    Lui mi confesso',che penso'a me e si convinse delle scie chimiche quando andando a Il Cairo vide neve sul deserto.
    Era un periodo che non doveva esserci,oltre al fatto che per una nevicata da quelle parti,bisognava risalire a molti decenni fa,detto da lui.
    Io sinceramente non ho capito il collegamento che ha fatto lui su questo caso,ma me lo faro' ripetere ,semmai lo correggo per quanto posso !

    Ieri col binocolo osservavo the sprayers,un contadino si ferma e pensava guardassi volatili (sic!) !
    Lo raggiungo ed entro nel bar e gia' che ci sono diffondo,con la curiosita' del barman e titolare del bar !
    Uno di essi..si rattrista e se ne ne va con un volto,che dice :"Non basta la crisi attuale,anche ste cose negative mi aggiungi nei miei problemi ?"....come lo capivo !!

    A volte mi sembro un "volatile del malaugurio"...pero' diffondere la verita',puo'aprire tante cose !

    Attivix & Co. Your time is up !

    RispondiElimina
  16. Mr.Jones, la iella o malaugurio non la porti certo tu; è responsabilità di altri che sappiamo.
    L'amico del ministero, se è informato, sicuramente si riferiva al fatto che con le chemtrails i militari (quelli del malaugurio) fanno quello che vogliono dove gli pare: all'occorrenza, siccità in zone ben definite e circoscritte oppure, contemporaneamente, maltempo estremo in zone anche adiacenti; gli basta solo erogare la cosa giusta. Questa cosa è successa già troppe volte per non esserci abituati, ormai; ricordo che quest'estate, in diverse zone d'Italia per quattro week-end di seguito ci furono nubifragi e trombe d'aria che causarono anche alcuni morti, promessi con parecchi giorni di inticipo dai servizi meteo. Addirittura erano in grado di definire che dopo due giorni, in un determinato paese, ci sarebbe stata una grandinata all'ora XX. Gran veggenti! Fa parte del piano "cambiamento del clima / global warming".
    Ciao.

    RispondiElimina
  17. Charlie ha detto:
    "qui a Roma un clima stranissimo...piove, poi sole, poi aerei...poi pioggia poi sole poi aerei... e di nuovo pioggia...fortissima...!"

    E' esattamente quello che è successo qui a Cagliari stamane.
    Mattina presto con cielo pesantemente chimico, metà mattina con pioggerellina finissima e subito dopo tuoni, fulmini in modo impressionante e diluvio!
    Poi di colpo, tutto finito e sole (chimico).
    I militari sanno esattamente come pilotare il meteo.
    Oramai è una tecnica stracollaudata!
    Vero, colonnello Giuliacci e figlio?
    Vero, Mercalli?,
    Vero, Guidi?
    Vero, Delitala?

    RispondiElimina
  18. ...scusate ...la neve ,il mio amico,l'ha vista in Siria a circa 200 km da Damasco !....sulla massoneria all'interno del ministero vi diro'piu' tardi,ciao !
    ma sembrano cose risapute !

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis