martedì 4 settembre 2007

Creazione di nubi artificiali nel Nord Atlantico (by Crazy Chemtrail)

Riportiamo questa importante ricerca, realizzata da Crazy Chemtrail, la quale dimostra l'artificialità del fenomeno che sempre viene giustificato come dovuto all'aumentato traffico aereo civile. Dalle animazioni satellitari si comprende che di ben altro si tratta: manipolazione del clima. L'intero studio si può visionare a questo link.

E' da molti anni che le maggiori creazioni di nubi artificiali, tramite scie chimiche, avvengono soprattutto di notte sul Nord Atlantico.

Ecco come si presenta la zona degli inspiegabili voli mirati in animazione.

Ben cinque (5) punti d'incrocio in veloce spostamento, concentrati nell'arco di 5/6 ore di cui sono evidenziati gli spostamenti.

Magicamente, dopo questo lasso di tempo, nessun aereo rilascia più "scie di condensazione persistenti" (come le definirebbe la N.A.S.A.)... in quell'area, eppure le scie chimiche perdurano ancora! Finiti i voli? O sono rimasti solo quelli di linea?

26 commenti:

  1. Rientro ora da un viaggio verso Milano. Osservando le operazioni chimiche, ininterrotte per tutto il viaggio, sia in andata che nel ritorno, ho potuto verificare, una volta di più, che si concentrano sulle perturbazioni in formazione sia nelle valli sia sulle montagne. Non sprecano una goccia dei loro prodotti, iniziando prima delle nuvole e terminando poco dopo. Solitamente impiegano dai tre ai sette velivoli su direzioni ad asterisco. Non raramente eseguono virate ad "S", di oltre 70 gradi (ma quali aerei passeggeri!), così da coprire una più vasta area, una volta che la scia chimica si espande.

    E' indubbio che, al momento attuale, intendono impedire le precipitazioni.

    Ultima nota...

    Cieli bianchi e nebbia chimica di ricaduta per tutto il tragitto. Tutte le piante osservate sono visibilmente in sofferenza.

    RispondiElimina
  2. orgonite e scie chimiche.
    http://twilightscience.forumfree.net/

    RispondiElimina
  3. Se li fa precipitare, allora ne ordino una dozzina! ;-)

    RispondiElimina
  4. Ciao Straker,Zret,Tutti!
    Oggi:

    -Un calabrone di ritorno da sud verso Foggia,sempre sulla costa!
    -Alberobello: ragazza 25enne precipita da una torretta per il controllo antincendio(verifichero'sui giornali le motivazioni)...muore!

    Finalmente la giornata si presenta minacciosa..la massa copre probabilmente tutta la Puglia!

    Intanto come è successo altre volte,la massa comincia a squarciarsi,dividendola letteralmente in 2.

    Cielo terso con filamenti di nuvole,vedi come se dividi un batuffolo di ovatta...

    chi ti vedi? Indovinate un po'...i diavoli alati!

    Vado all'aeroporto di Palese...ormai il cielo è stato liberato.
    Un blocco nuvoloso va sul mare e scarica un po'd'acqua...arrivano in due e costeggiano l'ammasso.

    Un diavolo marca stretto l'altro...COME SI DIVERTONO QUESTI
    PEZZI DI STERCO!

    Le nuvole provano a ricomporsi e a far piovere(sporco)..saran caduti cento litri in tutta la Puglia!

    QUESTI SONO TUTTI RINCOGLIONITI!

    Un solo urlo,che spaccano i timpani(i loro!)

    (Grillo IMPARA!)

    GET'EM UP AGAINST THE WAAAAALLLL!

    RispondiElimina
  5. Sante parole. Ma siamo sicuri che Grillo voglia imparare? Secondo me ha scelto il padrone.

    Ciao, Mr.Jones.

    RispondiElimina
  6. Ciao Mr Jones, questa tua incisiva ed icastica cronaca veramente rende l'idea di quanto frequenti ed impari siano i conflitti tra i demoni alati e la Natura. Avrò pure una concezione estetizzante della Natura, ma la preferisco di gran lunga alle immonde Arpie che insudiciano tutto col loro sterco.

    Comunque lo scenario da te tanto efficacemente descritto è simile a quello di tante altre regioni nel mondo.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  7. Posso confermare che l'attività di liberazione di scie chimiche sul Nord Atlantico - ma mi avete letto nel pensiero?- era stata da me notata già nell'agosto del 2003 quando, al ritorno da una breve vacanza, avevo appunto scorto all'albeggiare un aereo che rilasciava una lunga scia chimica. Tale scia si trovava ovviamente ad una altitudine più bassa rispetto a quella di crociera dell'aereo di linea.
    Allora non avevo ancora acquisito tutte le nozioni di cui dispongo ora nella valutazione del fenomeno e mi interrogavo pertanto sul significato del rilasciare scie su tratte oceaniche e quindi su zone disabitate. Non avevo ancora capito che i particolati diffusi servono per modificare, con l'aiuto di campi elettromagnetici artificiali, il jet stream ad una certa altezza. L'altezza poi di 4-5000 metri alla quale spruzzano potrebbe pertanto essere stata scelta anche e soprattutto per il fatto che da lì si ottengono risultati pratici più consistenti.

    Si, sono d'accordo con te, Straker. L'obiettivo primario consiste nel non far piovere, intento massimamente criminale in quanto comprendiamo allora dove si voglia andare a parare.
    Domenica pomeriggio anch'io ho notato che ora diversi voli chimici deviano ad S. Non avevo mai visto prima tali traiettorie. A volte si notano degli asterischi ma di solito sulla mia zona i tankers viaggiano in direzione dell'Adriatico.
    Colgo l'occasione per richiamare l'attenzione sul silenzio colpevole dei piloti dei voli di linea nonchè dei controllori dei voli civili. Essi sanno tutto dal momento che vedono tutto e con dovizia di particolari; e come non potrebbero? Ma nessuno si azzarda a spiattellare nemmeno una virgola del disegno criminale che si trova in continuazione davanti agli occhi.
    Che vergogna e che infamia!

    RispondiElimina
  8. Ciao Paolo, la correlazione da te individuata tra scie e correnti a getto mi sembra corretta. E' un'altra ipotesi suffragata.

    Cos� scrivevamo circa un anno fa:

    "Le correnti a getto o jet streams sono flussi ad altissima velocit� (circa 20-30 metri al secondo) che si generano tra stratosfera e troposfera, con direzione da ovest ad est, ad altitudini comprese tra 6 e 15 kilometri. La presenza di notevoli variazioni di temperatura in relazione alla latitudine determina forti correnti lungo i paralleli. Tra le jet streams, occorre citare quella subtropicale: essa varia in rapporto alla stagione per quanto concerne sia la posizione sia l�intensit� mentre la quota resta pressoch� immutata, intorno ai 12 kilometri. Un�altra corrente a getto � quella associata al fronte polare: tale flusso pu� cambiare sia la sua posizione sia la direzione. A questo getto sono correlate le perturbazioni che interessano le medie latitudini.

    � stato osservato che, fino al 1993, la corrente polare procedeva all�incirca lungo il sessantesimo grado di latitudine nord, ma, da quell�anno, si � rilevato uno spostamento verso sud, con periodiche deviazioni verso l�Europa centrale. La deviazione � stata attribuita all�aumento della temperatura. Da tempo si sa che tale corrente non � solo un vento, ma anche una sorta di antenna lungo la quale si propagano impulsi elettromagnetici, come, ad esempio, le onde di risonanza Schumann. � altres� accertato che � usata da H.A.A.R.P.

    Ora, rammentato che la sinergia tra Progetto Aurora e scie provoca un surriscaldamento atmosferico, a causa dell�energia elettrodinamica irradiata ed amplificata, si deve congetturare che lo slittamento verso sud della jet stream polare sia una conseguenza di interventi tesi a modificare il clima. Tra l�altro, molti meteorologi pensano che le inondazioni di questi ultimi anni, occorse in Germania, Austria, Polonia e in vari paesi dell�Europa orientale siano state causate dal cambiamento del percorso seguito dalla corrente settentrionale.

    Da rilevare il sincronismo: H.A.A.R.P. cominci� a funzionare nel 1993, lo stesso anno in cui fu rilevato il cambiamento sopra accennato. Sar� solo una coincidenza o, ancora una volta, gli eventi climatici abnormi sono il risultato di esperimenti segreti compiuti dai benefattori dell�umanit�?"

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  9. Ciao Paolo. Diciamo che impedire le precipitazioni su alcuni territori, fa parte di un progetto ad ampio respiro, nel quale la leva principale sarà la penuria di risorse idriche ed alimentari. Il resto verrà per logica conseguenza e già ora, sui mercati speculativi, si intravvedono i primi inquietanti risultati. E' solo questione di mesi. I nodi verranno al pettine e coloro che oggi colpevolmente tacciono, pagheranno lo scotto del loro silenzio.

    RispondiElimina
  10. ..un fuori "programma" sul mio cellulare:

    3 COMUNICA

    Se desideri puoi sostenere i candidati alla segreteria del Partito Democratico(scusate le lettere maiuscole!) con un sms al 48399 indicando il cognome del candidato seguito da 1,2 o 5 euro

    Che maleducati..neanche un grazie!

    p.s. Mi sto cucendo la bocca!!!

    Ciao

    RispondiElimina
  11. Inutile dire che basterebbe quella animazione satellitare per sbugiardare la NASA e gli altri delinquenti al seguito, ma come possiamo ben vedere i giornalisti non esistono. Perlomeno non quelli che meritano definirsi tali.

    Avanti così, verso il baratro!

    RispondiElimina
  12. ...non ho parole sulla Vostra cultura e sapienza insieme alla voglia di schiacciare e sventare i PARASSITI!

    Saro' sempre con Voi!
    Ciao e buona notte!

    RispondiElimina
  13. Grazie! Giro i complimenti ed un ringraziamento particolare a Crazy Chemtrail che, al contrario di altri pseudo attivisti, condivide con noi e con gli altri del forum, le sue ricerche.

    RispondiElimina
  14. straker, chi usa chembuster e orgonite contro le scie chimiche non le vende. si fabbricano da soli MOLTO facilmente, e chi le usa le fa così, non le compra.... non abbattono gli aerei, ma abbattono le frequenze negative emesse dalle antenne elf e haarp (si boicottano le singole torri), oltre a fare diradare le scie chimiche, che facilitano la diffusione delle onde a bassa frequenza. c'è un movimento mondiale che fa questo. nel forum ci sono DECINE di esperienze di gente che ha visto gli aerei della morte NON riuscire più a irrorare sopra i loro paesi, le loro città.
    un link a caso dei post...http://twilightscience.forumfree.net/?t=12247894
    poi ognuno trae le sue conclusioni ovvio, ma vale la pena approfondire, per chi ha voglia. senza nulla togliere all'informazione e alla diffusione del problema, ovvio.

    RispondiElimina
  15. Era una battuta. So bene che non li vendono. :-)

    Io valuto sempre la questione dal punto di vista delle ricadute chimicho/biologiche, per cui preferisco non addentrarmi in studi sull'orgone che nulla possono contro l'assunzione di metalli, patogeni, nanomacchine ecc.

    Altra questione è quella dell'impatto positivo (e di contrasto) dell'orgone sulle onde elettromagnetiche ma, ripeto, non me la sento di affidarmi completamente alla "soluzione orgone" in quanto, a mio avviso, sarebbe mera illusione. Si rischia di rassegnarsi nel vedere cieli color alluminio, pensando che l'orgone ci possa salvare comunque dal disastro.

    RispondiElimina
  16. Ciao ragazzi.
    Ottima scoperta amici, è di materiale come questo che la gente deve venire a conoscenza!!! Bisogna andare avanti e creare prove su prove, prove su prove,perchè solo così si riuscirà a far capire a sempre più persone quale gravissimo dramma sta affliggendo tutti noi. E' la strada giusta, quella che stiamo percorrendo :).

    PS: a Roma il cielo si presenta sempre allo stesso modo, a strisce zebrate. Ed ora che si sta facendo l'autunno, comincio a pregare che per questa volta non facciano volare troppi tanker, visto che le nuvole "naturali" comunque oscurano il loro sporco lavoro.

    RispondiElimina
  17. Ci hanno privato dei nostri cieli azzurri. Ci priveranno della vita.

    Oggi mi sento particolarmente scorato. Speriamo meglio domani. Intanto giovedì registriamo una trasmissione su di una importante televisione locale che trasmette nel nord Italia. Durante il programma andranno in onda anche i nostri tre filmati. Incrociamo le dita.

    RispondiElimina
  18. bene straker... tutto vero. andiamo avanti, senza paura.

    RispondiElimina
  19. ...è un'altro pensiero che mi FRULLA per la testa!

    andare in aeroporto da solo o con un amico,e col volantino in mano chiedendo ad un pilota( facendo finta di niente,all'inizio!)..dicendogli che sono allarmato per questa notizia e se è tutto vero!

    Sarei molto curioso di vedere come reagisce!

    p.s. sto diventando purtroppo un provocatore...ma con sete di giustizia!

    RispondiElimina
  20. Straker e Zret, avanti così! In bocca al lupo per giovedi. Un caro saluto a tutti i preziosissimi sodali. Freenfo

    RispondiElimina
  21. Caro Straker, devi aver fiducia nella tua buona stella e pertanto non ti deve abbattere. Ma devi tenere ben presente un piccolo particolare: che il nostro mondo, così come lo vediamo e sperimentiamo, è condannato da tempo immemorabile. Scie o non scie, esso sta per soccombere alla sua decrepitudine ed ai vizi dei suoi abitanti ma per far posto poi ad una altro mondo purificato ad ogni sozzura, scoria e quant'altro.
    Io questo l'avevo intuito poco più che ventenne e ne ebbi successivamente la conferma da persone più anziane oltre che ben più sagge di me. Combattere contro le forze della dissoluzione, del Caos e dell'ingiustizia va bene ma senza mai attendersi la soluzione dei problemi che ci troviamo davanti.

    Da un punto di vista pratico, quali sono già ora e saranno ancor più in futuro le ricadute dell'operazione scie chimiche?
    L'hai già detto e tutti possiamo intuirle:un crollo fino all'azzeramento della produzione agricolo-alimentare mondiale. Già il 2007 ha segnato il minimo storico delle riserve planetarie di cereali. I coordinatori dell'infame operazione scie chimiche non hanno badato a spese nel mettere in opera il piano scellerato per una abolizione delle precipitazioni. Quest'anno i raccolti agricoli hanno segnato un crollo vertiginoso. Il 2008 sarà sicuramente peggiore se non pessimo e così lo spettro di una carestia mondiale si sta affacciando dietro l'angolo.
    Si, negli ultimi giorni sono caduti 40-50 millimetri di pioggia. Ora i cospiratori hanno un pò allentato la morsa elettromagnetica, tanto ormai la frittata estiva ha avuto il successo sperato. A quando dunque il vero nocciolo della crisi alimentare? Se le cose continuano ad andare come loro sperano, io immagino dal 2009 in poi se non già a partire dall'anno prossimo. Non escludo che in situazioni estreme - ricordiamoci il Forno delle Grucce di manzoniana memoria - vi saranno disordini e motti popolari. Quando la gente non ha di che sfamarsi ed intuisce anche solo confusamente che i colpevoli di ciò da qualche parte devono pur esistere, farà sicuramente fuoco e fiamme e molte teste cadranno e non solo metaforicamente.
    Scenari dunque foschi all'orizzonte. E' prpoprio il caso di sperare nella buona stella.

    RispondiElimina
  22. Paolo scrive...

    Non escludo che in situazioni estreme - ricordiamoci il Forno delle Grucce di manzoniana memoria - vi saranno disordini e motti popolari.

    BINGO! caro Paolo. A dimostrazione che quanto precognizzi è fondato, v'è un pullulare di nuove armi realizzate proprio per contrastare le genti che oseranno protestare in piazza.

    In fondo, però, il popolo bue si merita la fine che lo attende, visto che non ascolta nè noi nè il proprio istinto, ma si affida ciecamente alle fandonie dei governanti. Se ne accorgeranno... ha, eccome se ne accorgeranno.

    Ok. Noi non ci fermiamo. Andiamo avanti e vediamo se riusciamo a svegliare perlomeno l'1/1000 della popolazione. E' troppo? Ehm... sì, forse è troppo.

    RispondiElimina
  23. Carestia prossima ventura.......
    sui nostri ulivi rinsecchiti...solo noccioli!
    ne verrà un danno enorme!
    ...ma i media sono occupati con la morte dello Zero assoluto,sia come uomo che come "tenore"!
    BACINELLE INSUFFICIENTI!
    Ciao Straker!
    angelotta

    RispondiElimina
  24. Ciao Angela. Hai ragione da vendere e tra le altre cose, il tenore che riusciva a rovinare qualsiasi pezzo di musica pop, era riuscito anche ad appropriarsi delle ingenti somme raccolte per alcuni paesi africani. Di quei soldi, mai arrivati a destinazione, non si seppe più nulla. Insomma, non era certo un santo, visto che rubava ai poveri per dare ai ricchi.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis