domenica 3 giugno 2007

Qualcosa vi sta facendo ammalare! (articolo di June Stephansen, tradotto da Sonia ed adattato da Zret)

Anche per questo breve, ma importante articolo, ringrazio il gentilissimo Dottor Gianni Ginatta. Spero che tale testo abbia la più vasta diffusione. Si precisa che i suggerimenti di questa ricerca non sostituiscono in alcun modo e per nessun motivo i rimedi, le terapie e le indicazioni del proprio medico.

Qualcosa vi sta facendo ammalare: i dottori non comprendono che cosa avete. Qualcuno ha attacchi di emicrania, fitte al nervo trigemino, dolori alle giunture, crisi depressive. Questi, per lo più, sono i sintomi della fibromialgia e della sindrome da affaticamento cronico.

La maggior parte di questi sintomi è dovuta ai micoplasmi rilasciati nell'aria con appositi aerei. Questi micoplasmi sono attivati nell'organismo umano da additivi, da dolcificanti artificiali, da conservanti contenuti nel cibo inscatolato e surgelato. Evitate perciò dolciumi, patatine, merendine confezionate e privilegiate, se possibile, alimenti naturali, biologici.

La principale causa della fibromialgia è da ricercare nella criminale irrorazione chimica decisa e voluta da quasi tutti i governi del mondo: di solito questa patologia insorge quando vengono somministrate la vitamina B2 o B12 che "svegliano" il patogeno latente. La maggioranza delle persone, infatti, ha nel suo organismo da due ad otto micoplasmi quiescenti che rimangono appunto inattivi, se non sono "destati" dall'assunzione di elementi di sintesi. Negli animali le patologie correlate ai micoplasmi insorgono di solito quando viene inoculato un vaccino.

Purtroppo anche alcuni tipi di tumore sono provocati dai micoplasmi diffusi con le chemtrails. Anche la terapia ormonale sostitutiva basata sulla somministrazione di estrogeno sintetico alle donne, nel periodo del climaterio, come pure l'estrogeno della pillola anticoncezionale possono essere responsabili di neoplasie al seno, del cancro uterino e del tumore delle ovaie. L'ormone sintetico è l'elemento scatenante per il patogeno.

Occorre quindi migliorare la dieta ed evitare di assumere farmaci più dannosi alla salute che inutili. Infine è fondamentale evitare l'esposizione alle sostanze chimiche e biologiche rilasciate nell'atmosfera durante le operazioni di aerosol.

Articolo correlato: Bojs, Alimenti non alimentari, 2007

6 commenti:

  1. Ciao Zret!..2 giorni fa su Repubblica ho letto "ascrocco" che il cnr ha fatto una scoperta choc: cocaina nell'aria di Roma in dosi massicce...ma possibile che il rinomato cnr non abbia trovato altro nell'aria?...dopo vari esami a mia madre è stata riscontrata mancanza quasi totale di b12,informandomi su internet sulla importanza della b12,mi sono rivolto al suo medico chiedendo la verita'su quello che aveva mia madre.Egli mi confesso'che aveva pensato ad un cancro,ma per fortuna nulla di cio'. Dopo la cura mia madre ha migliorato sulla debolezza,momenti di depressione piu' fisica che mentale(anche quello)etc! adesso?..non so cosa pensare dopo l'articolo di oggi!
    Qui le scie sembrano tornate ma poche,la durata è molto ridotta per cui mi confondo anche io: sono chem o contr?...TI/VI auguro un buon finale di domenica..a presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao Mr.Jones. Spero che Tua mamma si ristabilisca presto.

    Come scritto più volte, i furbi si sono adeguati ai tempi ed usano scie persistenti in specialmodo durante la notte, quando non vi sono occhi indiscreti a fotografarli. Di giorno le usano sporadicamente e quando le adoperano, le irrorano con "effetto Morse", cosi che queste sembrino innocue nuvolette (ad occhi non esperti). Per il resto, le scie (sempre chimiche) adoperate, sono di tipo non persistente. Inutile dire che non si tratta di contrails, poiché queste vengono invece rilasciate a quote ridicole (2000/3000 metri), non idonee alla formazione delle scie di condensa, tanto da poter udire il rombo dei motori anche da dentro casa e con le finestre chiuse ed anche perché, se la sagoma dell'aereo è visibile ad occhio nudo, non può certo essere a 9/13.000 metri (quota canonica per gli aerei di linea).

    In definitiva... ci si affidi a quanto scritto a conclusione dell'articolo: si cerchi di non esporsi nelle giornate di intensa irrorazione. Prendere quanto più sole possibile nelle rare giornate in cui non "spruzzano".

    Riguardo alla notizia sulla cocaina in atmosfera, abbiamo intenzione di scrivere due righe. Si sappia comunque che il CNR, su richiesta dell'avvocato Claut, presidente del Codacons Friuli, ha rilevato alte percentuali di bario ed alluminio in atmosfera. Io stesso ho fatto eseguire le analisi dell'acqua piovana di ottobre 2006 (Sanremo) ed in questa sono stati ritrovati tassi anomali di bario, alluminio e rame.

    RispondiElimina
  3. Si assiste ad un intensificarsi delle operazioni. Nuove rotte, frequenza dei passaggi più stretta, voli notturni a bassissima quota, sostanze chimiche irrorate di diversa persistenza e, soprattutto: si osservano sempre più spesso tankers che chiudono ed aprono a più riprese le valvole di erogazione, come se volessero dissimulare il loro operato.

    Da diverse regioni mi confermano la recrudescenza delle irrorazioni chimico/biologiche. A questo punto, penso che se non avverrà un episodio risolutivo, per noi si mette male.

    RispondiElimina
  4. La vedo grama: la massa critica non è stata raggiunta. La gente è in letargo. Si sa: le scie chimiche non sono importanti come una partita di calcio.

    RispondiElimina
  5. perche nn potrebbero farlo?! spruzzano anche coca con le scie chimiche.si trova pure in alcuni cibi confezionati, e poi dicono "c'e della coca nel aria" e "la gente si comporta stranamente" e si, lo respiriamo e mangiamo

    RispondiElimina
  6. Per quanto riguarda la fibromialgia: la mia ex ragazza ne è affetta e ci sono vluti due anni per capire di che malattia si trattasse.
    Al link che riporto poco sotto sono riportati studi sulla mallattia da parte di un professore svizzero che ha operato la mia ex.
    Mi piacerebbe che il sito in questione fosse sottoposto al Dottor Gianni Ginatta in modo che poss trovare riscontri con gli studi del dottor Bauer. Potrebbe risultare MOLTO utile per i malati di questa terribile malattia.
    E' plausibile che il dottor Bauer sia all'oscuro della questione scie chimiche.
    Qui il sito

    http://www.fms-bauer.it/fibromialgia/fibromialgia.asp

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis