venerdì 15 giugno 2007

Inquinamento ufficiale ed inquinamento occulto

L'O.M.S. , l'Organizzazione mondiale della "sanità", ha recentemente diffuso delle statistiche secondo le quali un decesso su cinque, in alcune regioni, sarebbe da ascrivere all'inquinamento.

Quando certe istituzioni come l'O.M.S. sciorinano dati, bisogna essere guardinghi e leggerne i rapporti cum grano salis, poiché è costume di organismi internazionali e nazionali mentire. Tuttavia, nel caso in oggetto, si può ritenere che la stima dell'O.M.S. sia, tutto sommato, plausibile: infatti essa è purtroppo confermata da osservazioni empiriche e da altre ricerche. I casi di malattie all'apparato cardiocircolatorio, i tumori, le affezioni come l'asma e le allergie sono in crescita, come è dimostrato da indagini epidemiologiche.

Senza dubbio il benzene, le polveri sottili, gli inquinanti dovuti al traffico veicolare, agli impianti per il riscaldamento, alle attività economiche, agli inceneritori etc. sono sostanze nocive. Bisogna cercare di adottare tutte le strategie più efficaci e tempestive (esistono!) per combattere l'inquinamento, pur sapendo che in realtà i governi (sia quelli gli esecutivi-fantocci, ma soprattutto quelli segreti) mirano ad ammorbare i cittadini ed ad avvelenare l'ambiente (Vedi La Moratti e la morte); pertanto tutte le iniziative prese per fingere di combattere la polluzione sono solo interventi punitivi e liberticidi, non interessando un fico secco agli amministratori della salute dei cittadini.

Questo discorso riguarda l'inquinamento ufficiale, quello su cui si soffermano i vari media, ma purtroppo esiste anche un inquinamento occulto e negato, molto più grave, quello causato in modo deliberato, criminale e clandestino attraverso le scie chimiche, all'origine, a mio parere, di molti disturbi e patologie invalidanti o letali. Non è un caso se l'incremento di patologie e morti per inquinamento è concentrato in aree (Italia settentrionale, Benelux...) bersagliate da anni con le micidiali chemtrails. La polluzione uccide dunque? Sì, soprattutto perché, sebbene pochissimi lo sappiano, gli aerei della morte continuano, soprattutto col favore delle tenebre, con la complicità di stati ed istituzioni, a spargere sostanze dannose alle persone ed all'ambiente.

Sull'inquinamento ufficiale, si legga l'articolo dell'ottimo ed indefesso Alessio Mannucci, intitolato Inquinamento killer e tratto dall'eccellente sito Quotidiano Ecplanet.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis