domenica 24 gennaio 2010

No al canone R.A.I. che finanzia la masnada dei disinformatori

Pubblichiamo una lettera da inviare alla R.A.I. al fine di disdire l'abbonamento televisivo, qualora si intenda rinunciare alla truffa del digitale terrestre. E' necessario ancora corrispondere la somma del canone per il periodo in cui sarà possibile ricevere il segnale analogico, dopo di che, avvenuto il passaggio al digitale (passaggio che decorre a partire da date diverse, secondo la regione), si potrà disdire l'abbonamento. E' essenziale inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno entro il 31 gennaio p.v., data di scadenza del canone. L'ultimo capoverso è da omettere, poiché riguarda esclusivamente il Comitato Tanker Enemy.


Alla cortese attenzione della sede R.A.I.

Agenzia delle Entrate - Ufficio Torino 1 - S.A.T. - Sportello Abbonamenti alla Televisione - C.P. 22 - 10121 Torino

Il sottoscritto,.......... residente in.......... , titolare dell’abbonamento radio televisivo R.A.I., in considerazione del fatto che, a decorrere dal... del 20... , in... (indicare la regione) verrà introdotto il sistema “Digitale terrestre”, in sostituzione integrale del segnale analogico, con la presente, comunica quanto segue.

Versato il canone di abbonamento per il periodo.......... , non essendo l’apparecchio televisivo in possesso dello scrivente atto a ricevere le trasmissioni in digitale terrestre e non avendo l’intenzione di acquistare il decoder né un televisore con il decoder DTV incorporato, il sottoscritto si riterrà esonerato ipso facto dal pagamento del canone radiotelevisivo. Infatti, sulla base della normativa vigente, suddetto canone va versato solo nel caso in cui si possieda un apparecchio televisivo idoneo a ricevere le trasmissioni della R.A.I. e dal momento che il segnale analogico verrà completamente oscurato, è chiaro che il sottoscritto si troverà ad avere un apparecchio televisivo inservibile.

Ciò precisato, qualsiasi eventuale obiezione nei confronti di tale decisione, è da considerarsi del tutto illegittima ed inopportuna, senza dimenticare che la R.A.I., la quale si qualifica come servizio pubblico, nonostante una precedente lettera dello scrivente, non ha mai trattato in modo serio ed assiduo il tema delle attività clandestine di aerosol tramite aerei militari e civili (scie chimiche). Si era, infatti, avanzata l’istanza di dedicare a questo problema appositi servizi all’interno dei telegiornali e di altri programmi di informazione, laddove si è dato addirittura spazio alla pura disinformazione sotto legida del C.I.C.A.P. e di Piero Angela, nel programma “Superquark” e questo con i denari dei contribuenti! Il format è stato inoltre lesivo della dignità dei ricercatori indipendenti nel mondo e dei testimoni obiettivi nonché inficiato da evidente faziosità e superficialità. Nello stesso tempo sono state magnificate le attività del C.I.C.A.P. che organizza corsi di dubbia utilità e di scarso valore, dietro versamento di 600 euro per ciascun iscritto!

Si rileva anche che, tra le persone riprese nel servizio sulle "cospirazioni", figurava il Dottor Francesco Sblendorio (C.I.C.A.P.) che, per aver violato la legge sulla protezione dei dati personali, è stato dal sottoscritto denunciato alle autorità competenti. Lo stesso Sblendorio ha recentemente partecipato come macchietta ad una farsesca e volgare pseudo-rubrica televisiva all'interno di "Tatami", programma R.A.I. di sconvolgente bruttezza.

Considerato tutto ciò, si ribadisce che, a decorrere dal........., qualsiasi richiesta proveniente dalla R.A.I. sarà completamente ignorata.

Distinti saluti


video


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

65 commenti:

  1. Prontuario di difesa dalla RAI


    Come molti Italiani, famiglia Terni compresa e abitazioni dove non è presente apparecchio televisivo, è stata ricevuta la lettera minatoria da parte della Rai richiedendo il pagamento del canone televisivo. Secondo l’ADUC non sarei il solo a ritenermi aggredito da tale comportartamento, esisterebbero già migliaia di segnalazioni.

    Sempre secondo l’ADUC per la Rai non è verosimile che ci siano famiglie senza un apparecchio televisivo, ma solo cittadini che fanno i furbi.

    L’ADUC ha stilato un prontuario molto valido:

    I. Visita a domicilio di un funzionario RAI
    Questi chiede di entrare in casa per controllare se esistono apparecchi televisivi. Alla fine della visita consegna un cedolino per il pagamento del canone/tassa e chiede una firma per ricevuta. Ma attenzione: quella firma non è per ricevuta del cedolino, ma una vera e propria dichiarazione in cui si ammette di avere una Tv. Sulla base di questa firma, intimerà il pagamento del canone, con minaccia di pignoramenti, fermi amministrativi, ecc.

    Come difendersi
    1. il funzionario RAI non ha alcun diritto di entrare in casa di un privato cittadino. Lo possono fare solo le forze dell’ordine su mandato dell’autorità giudiziaria. Pertanto, si potrà invitare il funzionario RAI ad andarsene. Se insistesse, chiamare il 113.

    2. Non firmare MAI tutto cio’ che è offerto da un funzionario RAI. Ritirare eventualmente il cedolino, qualora il funzionario insistesse, e farne l’uso che si crede (segnalibro, carta da riciclare, ecc.).

    3. Per i cittadini più indignati. Se possibile, invitare un testimone ad assistere alla conversazione con il funzionario. Quando e se chiederà la firma “per ricevuta” del cedolino (nascondendo il fatto che in realtà vi spinge con l’inganno a firmare un’autodichiarazione di colpevolezza), fare un esposto alla Procura della Repubblica (il testimone potrà corroborare questa versione dei fatti).

    >> SEGUE >>

    RispondiElimina
  2. >>

    II. Invio annuale del cedolino per il pagamento del canone/tassa
    Per posta, con tanto di lettera intimidatoria, nonostante si sia già inviata in passato una lettera raccomandata (o una diffida) in cui si è dichiarato di non avere la tv. Se ogni anno non si risponde per raccomandata, cominciano ad arrivare lettere della RAI sempre più intimidatorie, come la minaccia di un fermo amministrativo dell’auto se non si paga il canone entro 20 giorni.

    1. Inviare alla RAI la diffida “Non ho la tv e non vi pago”

    2. Ogni successiva missiva della RAI, se consegnata per posta ordinaria, puo’ essere ignorata.

    3. Se vi fosse recapitata una ulteriore richiesta di pagamento del canone/tassa per raccomandata, rispondere subito con una diffida come sopra. In questa sede, formulare anche una richiesta di risarcimento del danno (costi della raccomandata, perdite di tempo, ecc.).

    III. La RAI contrattacca
    Dopo aver risposto per lettera raccomandata o con una diffida alle richieste di pagamento del canone/tassa, la RAI contrattacca facendo richiesta di una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con cui si dovrebbe dichiarare di “non essere in possesso di alcun apparecchio atto od adattabile alla ricezione di programmi televisivi, compresi personal computer, decoder digitali ed altri apparati multimediali”.

    Come difendersi
    1. Prima di tutto, non è necessaria alcuna dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Basta una lettera raccomandata in cui si dichiara di non avere la tv. Quello della RAI è solo un tentativo di sfiancare il cittadino e costringerlo a pagare per stanchezza.

    2. Contrariamente a cio’ che dice la RAI, il canone/tassa lo si deve pagare solo per il possesso della televisione o di un computer con scheda Tv (ovvero, dove vi sia una scheda che permette l’allaccio diretto dell’antenna tv al computer). Ignorare pertanto la richiesta per il possesso di un computer solo perchè connesso ad internet, di un videofonino, et similia.

    3. Se la lettera della RAI è stata recapitata per posta ordinaria, si puo’ ignorarla.

    4. Se la richiesta dell’atto di notorietà giungesse per raccomandata, rispondere con una diffida.

    RispondiElimina
  3. Regio Decreto Legge 21 febbraio n° 246 convertito in Legge 04.06.1938 n° 880 dell’abbonamento alle radioaudizioni

    Art. 1: Chiunque detenga uno o più apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è obbligato al pagamento del canone di abbonamento, giusta le norme di cui al presente decreto.

    Art. 10: Ove abbonato non intenda o non possa, per qualsiasi ragione, più usufruire delle radioaudizioni circolari e continui a detenere l'apparecchio presso di sè, deve presentare al competente ufficio del registro apposita denuncia su carta semplice non oltre il mese di dicembre di ciascun anno, indicando il numero di iscrizione nel ruolo e specificando il tipo dell'apparecchio di cui è in possesso, il quale deve essere racchiuso in apposito involucro in modo da impedirne il funzionamento. La denuncia deve essere fatta a mezzo di lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. Alla denuncia l'utente deve unire un vaglia postale (con modulo in uso per pagamenti di tassa) di EURO 5,16, intestato all'ufficio del registro, per spese dell'involucro su accennato ed accessori. Qualora l'utente intenda cedere o alienare l'apparecchio è del pari obbligato alla denuncia di cui sopra, nella quale deve indicare il cognome, nome, paternità e domicilio del cessionario od acquirente. In questo caso è esonerato dall'obbligo del pagamento della somma di EURO 5,16 di cui al comma precedente.

    Nota: In caso di decesso del titolare dell’abbonamento gli eredi potranno continuare l’abbonamento segnalando al SAT di Torino la morte del titolare e il nuovo intestatario. Qualora gli eredi non intendano proseguire l’abbonamento invieranno al SAT di Torino il certificato di morte per la cessazione dell’abbonamento.

    RispondiElimina
  4. Pensate che c'è stato il rischio che nell'ultima puntata di Annozero si parlasse di possibili cause non naturali del sisma di Haiti! Udite udite!
    Rischio però prontamente scongiurato, dato che poi ho sentito dire (non l'ho visto) che l'argomento è stato l'immunità parlamentare, qualcosa a cui si intona meglio il raglio di Travaglio.
    Riporto qui sotto la mail che ricevono gli iscritti alla newsletter della trasmissione, ai quali occasionalmente viene chiesto quale argomento preferirebbero veder trattato...

    Cari amici, stiamo ragionando sulla puntata del 21 gennaio. Abbiamo tre opzioni sul tavolo: UNO Il terremoto di Haiti. Si sta facendo tutto il possibile? Le cause di quello che è successo sono solo naturali? DUE Crisi economica e tasse. Chiude Termini Imerese e Berlusconi e Tremonti dicono che la pressione fiscale sarà ridotta dopo il 2012. TRE La reintroduzione dell'immunità parlamentare è un privilegio per la casta o una necessità per stabilire un rapporto corretto tra politica e magistratura? Quale di questi argomenti preferite? NB Istruzioni per la risposta. Per favore rispondeteci così: al titolo della Newsletter "Annozero puntata del 21 gennaio" aggiungete "Haiti" se optate per la prima ipotesi, "Tasse" se siete per la seconda e "Immunità" se invece volete la terza. Come sempre grazie dell'aiuto. La redazione di Annozero

    E poi c'è ancora qualcuno che dice che è per programmi come questo che vale ancora la pena di pagare il canone, senza capire la loro strategia ancora più subdola per mantenere chi si crede intelligente ed "alternativo" nella più squallida ignoranza e disinformazione.

    RispondiElimina
  5. Grazie per i preziosi consigli e le segnalazioni. E' bene sapere come muoversi con esattezza e senza inciampare nei vorticosi iter burocratici che la RAI impone in questi casi, oltre alla prepotenza con cui pretende cifre che, per il servizio scarso e di squallida qualità, sono anche troppo esose per molte famiglie che oggi già tribolano a far quadrare i conti per le cose fondamentali, figuriamoci per spazzatura come la televisione.

    Sono d'accordo con le parole con cui esprimete l'intervento di splendidosplendente nell'ambito di quel programma: di una bruttezza sconvolgente (me lo sono perso...fortunatamente...)

    Non c'è limite alla disinformazione promossa in tv, dalla rai in modo particolare. E' veramente un covo di vipere velenose! Guai se si dovesse stare esclusivamente a quanto viene vomitato da giornalisti bugiardi e da rubriche scadenti.

    Ieri sera mercalli ha osato: "i meteorologi stanno avendo problemi nelle previsioni del tempo a causa dell'ignoranza della maggior parte dei cittadini che non sanno distinguere occidente da oriente, per cui quando il meteorologo dice che ci sarà brutto tempo in una località, la gente non sa bene dove questa si trovi e sbaglia ad interpretare". (!?!)
    Che tempo che fa, rai.

    Ciao

    RispondiElimina
  6. Ciao Giulia, già mi prefiguro i risultati del sondaggio e poi immagina che cosa non farebbero quelli del C.I.C.A.P. se dovesse mai farsi strada la pur lontana ipotesi di affrontare argomenti come i sismi di orgine indotta. Scoppierebbe un casino mai visto!

    Come è ormai evidente, il C.I.C.A.P. (e quindi i servizi - vedi il caso John Battista) controlla e gestisce tutto il palinsesto R.A.I. su certi argomenti e nulla passa se non sotto stretto controllo della "commissione per l'occultamento delle verità inconfessabili".

    Poi c'è chi non si fa di questi problemi e paga regolarmente il canone affinché i propri deanri finiscano sperperati in tal modo. Contenti loro...

    RispondiElimina
  7. E' una strategia gattopardesca, Giulia. Alla fine ad Annopero si ode solo il raglio di travaglio, come acconciamente lo definisci.

    So che arriveranno i causidici a contestare, scrivendo che il canone è in realtà una tassa di proprietà, ma se l'apparecchio non riceve alcun segnale non è più un apparecchio televisivo, ma un soprammobile. Ergo il canone non si deve corrispondere.

    RispondiElimina
  8. Lo sblendido Slendorio è candidato all'Oscar come miglior attore.

    RispondiElimina
  9. Ci si potrebbe mettere dentro i pesci. Un acquario è sicuramente più rilassante ed educativo della TV nazionale.

    RispondiElimina
  10. Sblendorio si distingue per la classe, non c'è che dire...

    RispondiElimina
  11. A proposito di previsioni meteo bislacche, ingannevoli, scandalosamente bugiarde... Mercalli dovrebbe cucirsi la bocca e nascondersi nel primo tombino che gli capitasse sotto tiro. Ma si sa che egli non ha vergogna.

    Dicevo delle previsioni meteo...

    Ieri, su RAI 3, nell'edizione delle 00:50, sono comparse le solite velature su nord e centro Italia, nella classica simbologia grafica, accompagnate dal commento classico di questi casi, ovvero: "Perturbazione in arrivo per domenica pomeriggio, ma ancora presenza di alta pressione in mattinata. Ciò nonostante saranno presenti coperture alte e traslucide". Chi io sappia l'alta pressione è sinonimo di sole.

    Poi sono comparse, per la prima volta nella grafica, delle nuove nuvolette del tutto simili ai cumuli che vengono sfrangiati e poi distrutti dalla nebbia chimica. Quelle formazioni che alcuni definiscono "silfi" e che sono invece i cumuli in disfacimento.

    Insomma, se si osservano le previsioni meteo di oggi e si mettono a confronto con quelle di pochi anni or sono, salta subito all'occhio come certe definizioni e simbologie grafiche siano del tutto nuove, inedite, completamente assenti nei meteo servizi di qualche anno addietro.

    Mi domando: "La meteorologia è una scienza imperfetta oppure sono intervenuti fattori esterni, che inducono l'introduzione di nuovi termini per nuovi fenomeni atmosferici?".

    RispondiElimina
  12. Alle 12 stamani ero in Piazza a Coldirodi (non avevo con me ne telecamera ne fotocamera)
    ho visto passare 3 aerei con scia persistente nel ridotto spazio aereo che si vede da li.
    Tempo 20 minuti, e le nuvole miste a cappa chimica oscuravano perfettamente il sole

    RispondiElimina
  13. Stamattina il tizio che ha letto le decisioni del tempo sul TG5 delle 8,00, mi pare Di Pierro, ha lanciato una nostra espressione, "oscuramento della luce solare" dovuta a delle nebbie o nuvole non specificate... (non ho capito bene, il tizio parla velocemente mozzicando le parole una dietro l'altra, ma il senso era quello).
    Seguiremo gli sviluppi...
    Stamattina su Roma hanno irrorato abbondantemente, suppongo già dalla notte. Ho fatto notare ad un amico scettico come la nuvolosità immobile che si é prodotta dopo i passaggi striscianti, non é venuta da nessuna parte, ma si é formata e fermata direttamente sul posto.
    Intorno alle 11,30, sole al 5%.

    RispondiElimina
  14. [...] ha lanciato una nostra espressione, "oscuramento della luce solare" dovuta a delle nebbie o nuvole non specificate... [...]

    Vuole essere giustiziato in loco? ^__^

    Vedremo se la cosa avrà un seguito.

    RispondiElimina
  15. in effetti il meteo di ieri, sia sulla rai che su altri canali, aveva abbondantemente previsto le irrorazioni militari. un meteorologo militare si è spinto oltre, definendo gli aerosol come "velature e nuvole lucide(!!)". che dire....è evidente che questa pagliacciata va avanti da anni ed anni, e l'ordine dei meteorologi è pienamente informato ed istruito a mentire al pubblico riguardo le modificazioni atmosferiche clandestine.

    vorrei ricordare anche che qualche tempo fa è stata fatta una nuova "scoperta": un nuovo tipo di nuvole, le "asparatus"!! nuvole stranissime che sembrano portare pioggia, ma che poi non danno MAI luogo a precipitazioni!! queste nuvole prima delle scie persistenti non esistevano

    in pratica si vuole giustificare con ogni mezzo le evidenti modificazioni climatiche che praticamente ogni giorno ci tocca subire. stanno riscrivendo la storia, la scienza....non farebbero prima a smettere di irrorare sostanze chimiche nell'atmosfera? evidentemente queste irrorazioni sono molto importanti, sia per i militari sia per i governi...

    ps. nel documento del cnr sulle conseguenze del global warming, si fa spesso riferimento agli "aerosol a base di zolfo" come rimedio per l'effetto serra. questo perchè oscurano il sole.
    è scritto che da quando sono state introdotte regole contro l'inquinamento da zolfo, l'effetto serra è aumentato. stiamo parlando degli anni 70-80. penso che qualche geniale scienziato, con la complicità dei governi e dei militari, abbia avuto la buona idea di spargere zolfo in segreto, per "combattere l'effetto serra". poi probabilmente l'operazione è passata completamente in mano ai militari, ed adesso ci ritroviamo in questa situazione, con il meteo completamente stravolto dagli aerosol clandfestini.

    in questo documento si giunge alle solite conclusioni: "le particelle inquinanti in atmosfera sono un aiuto contro l'effetto serra"

    http://downloads.climatescience.gov/sap/sap2-3/sap2-3-final-report-all.pdf

    pag 45

    RispondiElimina
  16. Si comprendono i motivi per cui le previsioni meteo sono passate ai militari...


    Servizi Meteo Regionali Rai in mano ai militari
    Interrogazioni parlamentari, Comunicazioni

    ALBONETTI, BRISCA MENAPACE,CAPRILI, MARTONE

    - Al Ministro delle comunicazioni -

    Premesso che:

    da più di due anni ARPA-SIM fornisce le previsioni meteorologiche al TG3 della RAI, grazie ad un accordo instaurato con RAI3 attraverso la

    società che realizzava, per conto di RAI, l’editing grafico delle previsioni che venivano poi trasmesse in TV. La RAI ha cambiato, a far data

    dal 1° maggio 2007, l’azienda fornitrice di questo supporto grafico. Il nuovo contratto di fornitura dell’informazione meteorologica a scala

    regionale è stato affidato ad altra società. Il nuovo contratto contiene il vincolo che tutti i contenuti tecnici delle previsioni meteo (anche

    quelli locali) vengano forniti esclusivamente dal Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare, escludendo così ogni rapporto con i

    Servizi meteorologici regionali

    >> SEGUE >>

    RispondiElimina
  17. "Ieri sera mercalli ha osato: "i meteorologi stanno avendo problemi nelle previsioni del tempo a causa dell'ignoranza della maggior parte dei cittadini che non sanno distinguere occidente da oriente, per cui quando il meteorologo dice che ci sarà brutto tempo in una località, la gente non sa bene dove questa si trovi e sbaglia ad interpretare". (!?!)"

    Gagliardo il farfallone! E' talmente pieno di sè che potrebbe presentarsi in tv, sbracato in poltrona e con i piedi sul tavolo, il moderno masaniello!
    Ma come, ai tempi della televisione in bianco e nero, di Bernacca per intendersi, le previsioni le capivano anche gli analfabeti! Certo non ci azzeccava sempre con precisione il Colonnello, e noi ragazzi all'epoca ci scherzavamo sopra, ma il tempo, la gente del paese lo percepiva sulla propria pelle e lo prevedeva più o meno in base alla stagione corrente. Quando ovviamente le stagioni esistevano di fatto e non solo di nome.
    Si tenga pure mercalli le sue lamentele, il suo titolo, le sue "previsioni", la sua "scienza",i soldi del canone che purtroppo sto pagando, e tutto il resto!

    RispondiElimina
  18. Il tempo atmosferico è ormai un fenomeno del tutto artificiale.

    Mr Jones, Barba non facit philosophum.

    RispondiElimina
  19. Faraday 75, è quel che ho pensato: questo va in tv conciato in quel modo a dire quelle cose, di "elevato contenuto scientifico"; poi fanno i fighi dicendo che la gente non capisce un tubo, che la parola va lasciata agli "esperti" perchè solo loro sanno.
    Ci si dovrebbe dimenticare del passato per lasciargli la libertà di raccontare qualunque assurdità pur di giustificare tutte le anomalie meteorologiche delle quali siamo testimoni? Oppure gli basta che si finga tutti di essere dei deficienti? Li manderei tutti a spalare, non dico cosa ma non la neve.

    RispondiElimina
  20. Ginger, quello che dovrebbero spalare questi scherani resterebbe bruttato da loro.

    RispondiElimina
  21. Ecco le "velature traslucide" previste nei meteo di ieri.

    QUI

    RispondiElimina
  22. Qui si vedono ancora meglio. In pratica siamo stati al buio sotto una copertura indotta che Mercalli e soci vogliono spacciare per evento naturale.

    RispondiElimina
  23. Grande Chavez!!!
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6696

    Oggi sciate alla grande nel sud lazio...prov latina..!!!!

    RispondiElimina
  24. Il gioco di Chavez non mi convince, visto che anche lui autorizza il sorvolo degli aerei chimici sul territorio venezuelano.

    RispondiElimina
  25. segnalo una cosa molto interessante:

    Cass Sunstein said government agents "might enter chat rooms, online social networks, or even real-space groups and attempt to undermine percolating conspiracy theories by raising doubts about their factual premises, causal logic or implications for political action."

    il signor cass sunstein è questo:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Cass_Sunstein

    ""Cass R. Sunstein (born September 21, 1954) is an American legal scholar, particularly in the fields of constitutional law, administrative law, environmental law, and law and behavioral economics, who currently is the Administrator of the White House Office of Information and Regulatory Affairs in the Obama administration.""

    in poche parole questa persona è un pezzo grosso della casa bianca, un uomo di potere; egli afferma pubblicamente che "gli agenti possono entrare nelle chat, nei blog e nei social network per cercare di ridicolizzare le "teorie del complotto".

    non ci dato sapere chi sono questi "agenti": sono della polizia? o forse sono dei servizi segreti?

    in tutti i casi abbiamo una dichiarazione molto importante di un dirigente della casa bianca

    adesso mi stò chiedendo chi c'è dietro al tozzi, attivissimo ed i loro amici. ma soprattutto mi chiedo perchè un personaggio come sblendorio vada sotto casa degli attivisti per scattare foto, tra l'altro violando la legge. la cosa più incredibile è che tutto ciò è alla luce del sole.
    ieri il meteo prevedeva nuvole lucide, ed oggi il cielo era COMPLETAMENTE coperto dalle scie degli aerei militari. e la gente è davvero TROPPO addormentata. stò cominciando a pensare che questo rincoglionimento abbia cause esterne. ripeto: la maggior parte delle persone non si è ancora accorta che le previsioni meteo prevedono i giorni di irrorazione atmosferica.
    eppure non mi stò inventando niente: ieri il meteorologo militare prevedeva velature lucide, ed oggi c'erano le scie nel cielo. e questo di continuo. più ci penso e più non mi sembra vero

    RispondiElimina
  26. Ginger, il guaio é che le nuove generazioni non sanno neanche di che cosa stiamo parlando. E non saprei neanche io come spiegargli cos'erano le stagioni naturali.
    Hanno buon gioco gli "esperti" proni ciarlatani, ad accattivarsi il pubblico giovane con le più disparate menzogne, dettate da un sistema impazzito.

    RispondiElimina
  27. Qualche anno fa una persona che conosco in maniera superficiale, fece passare un brutto quarto d'ora ad un fantomatico "ispettore RAI". Da premettere che la persona cui mi riferisco andava avanti da un paio d'anni, a livello epistolare, con la sede regionale della RAI sempre per l'annosa questione del canone. Essendo questa persona dotata di un carattere eccentrico, fece accomodare l'ispettore all'interno del cancello, gli disse di aspettare e che lo avrebbe fatto entrare in casa. Invece sguinzagliò Giada, una splendida femmina di Rottweiler di quattro anni, che immobilizzò con una bella mostra di canini il malcapitato ispettore. Poi telefonò alla polizia dicendo che la sua cagna da guardia aveva immobilizzato un malintenzionato. Accorsa, la polizia dovette prendere atto del cancello chiuso e della presenza dell'ispettore all'interno della proprietà privata. Il poveretto, che nel frattempo era sudato come il miglior Fracchia seduto sulla famigerata poltrona, fu accompagnato in questura dove venne querelato dal proprietario di Giada per un qualcosa tipo " intrusione indebita in area privata" o qualcosa di simile.

    RispondiElimina
  28. Gente regolarmente denunciata alla magistratura, ma che continua a fare quello che cazzo vuole (Francesco Sblendorio è stato denunciato come altri).

    Le tue domande hanno una risposta, Arturo: dietro costoro ci sono organismi molto potenti e con carta bianca su tutto.

    RispondiElimina
  29. Bell'episodio, Walter. :-) E' vero: senza mandato nessuno può entrare in casa tua. Nemmeno gli incaricati della R.A.I.

    Altra cosa importante...

    Alcuni raccontano di funzionari della Guardia di Finanza intervenuti per controllare se il malcapitato cittadino è in possesso o meno di un apparecchio televisivo. Questo episodio è molto probabilmente frutto di un'invenzione atta a scoraggiare coloro che vogliono disdire il pagamento del canone R.A.I. Infatti la Guardia di Finanza (fonte certa) non assolve a certi compiti.

    RispondiElimina
  30. Faraday75, noi apparteniamo all'ultima generazione che può fare qualcosa. Dopo c'è solo il nulla.

    RispondiElimina
  31. straker forse hai ragione cmq Chavez almeno prova a parlarne... :-(

    ...le generazioni in questo momento secondo me sono già fottute, e da un pezzo!!! Il cervello lo hanno già bruciato...purtroppo...però hanno ancora qualche chances...spero:-((

    RispondiElimina
  32. In a lengthy academic paper, President Obama's regulatory czar, Cass Sunstein, argued the U.S. government should ban "conspiracy theorizing."

    Among the beliefs Sunstein would ban is advocating that the theory of global warming is a deliberate fraud.

    Sunstein also recommended the government send agents to infiltrate "extremists who supply conspiracy theories" to disrupt the efforts of the "extremists" to propagate their theories.

    In a 2008 Harvard law paper, "Conspiracy Theories," Sunstein and co-author Adrian Vermeule, a Harvard law professor, ask, "What can government do about conspiracy theories?"

    "We can readily imagine a series of possible responses. (1) Government might ban conspiracy theorizing. (2) Government might impose some kind of tax, financial or otherwise, on those who disseminate such theories."

    In the 30-page paper obtained and reviewed by WND (World Net Daily) Sunstein argues the best government response to "conspiracy theories" is "cognitive infiltration of extremist groups."

    Continued Sunstein: "We suggest a distinctive tactic for breaking up the hard core of extremists who supply conspiracy theories: cognitive infiltration of extremist groups, whereby government agents or their allies (acting either virtually or in real space, and either openly or anonymously) will undermine the crippled epistemology of believers by planting doubts about the theories and stylized facts that circulate within such groups, thereby introducing beneficial cognitive diversity."

    Sunstein said government agents "might enter chat rooms, online social networks, or even real-space groups and attempt to undermine percolating conspiracy theories by raising doubts about their factual premises, causal logic or implications for political action."

    Sunstein defined a conspiracy theory as "an effort to explain some event or practice by reference to the machinations of powerful people, who have also managed to conceal their role."

    RispondiElimina
  33. A proposito della militarizzazione dei servizi meteo, le Marche hanno fatto ancora di meglio...nel becero programma mattutino "Buongiorno Regione", i cui contenuti sono tarati su un presunto pubblico di rincoglioniti o cerebrolesi, il conduttore o conduttrice di turno a un certo punto cede la linea per le previsioni del tempo...al centro operativo regionale della PROTEZIONE CIVILE! dove il fantoccio di turno si adopera per servire al pubblico - con i termini che sappiamo - le menzogne dei militari...
    Perfetta sinergia, non c'è che dire.

    RispondiElimina
  34. Mi segnalano e qui riporto:


    La mostra "LET ME BREATHE!" ha un intento divulgativo: vogliamo contribuire a diffondere la conoscenza del fenomeno delle cosiddette "scie chimiche" (le scie rilasciate da aerei non identificati in condizioni di quota, temperatura e umidità non idonee alla normale formazione di scie di condensazione), un problema di inquinamento ambientale che risulta correlato anche ad altre problematiche globali.

    A questioni globali servono soprattutto risposte locali, anche se questo va in controtendenza con l'attuale sistema politico tendente alla sovranazionalità: in questo senso, la mozione IL FENOMENO DELLE "SCIE CHIMICHE" E IL DIRITTO ALL'INFORMAZIONE, approvata da vari comuni romagnoli, tra cui Cesena, per sollecitare delle risposte chiare, convincenti ed esaustive alle numerose interrogazioni parlamentari presentate sull'argomento, ci fa ben sperare in una futura attivazione anche da parte del Comune e della Provincia di Rimini, in primo luogo per informare i cittadini riguardo a quello che sembra essere un fenomeno reale e sempre più presente nel nostro territorio.


    Inaugurazione:

    lunedì 25 gennaio, ore 18.00

    Aperitivo geneticamente non modificato
    +
    Djset postATOMICo di GOWASABI
    (www.myspace.com/gowasabi)

    presso

    Indipendente|mente Interno 4
    Libreria - Sala Lettura - Officina Culturale

    Via di Duccio, 26
    47900 Rimini (RN)

    http://www.indipendente-mente.it

    "Atomic tracklist download" su Psychedelic Vampire Radioblog:
    http://psychedelicvampire.posterous.com

    RispondiElimina
  35. Delirio di scie sulla provincia di Latina questa mattina. Tante e alle più svariate altitudini. Unica nota positiva di un fine settimana grigiastro è la seguente: ho ascoltato una chiacchera ad un bar di Latina tra 2 signori sulla cinquantina. Strano ma vero parlavano di queste "zozzerie che mettono nel cielo". Dal loro discorso mi è sembrato che uno dei due fosse un professore in un liceo della città e che avesse avuto l'ok dal preside del suo istituto di tenere delle lezioni sulle Scie Chimiche. Purtroppo non ho potuto intervenire nel discorso perchè ero di fretta, quindi non sono in grado di darvi maggiori info. In ogni caso mi sembra una cosa positiva: bisogna infatti sensibilizzare i giovani, perchè sono loro ad appassionarsi alle cose e a far girare le informazioni molto più velocemente di noi.

    RispondiElimina
  36. Sono certi episodi che ci incoraggiano ad andare avanti. Bene!

    RispondiElimina
  37. Purtroppo mia madre vede la tv e vede le reti rai. Anche se le ricordo spesso che da soldi a gente veramente indegna, non posso obbligarla a non pagare il canone. Certo è che posterò, con relativa fonte, questo articolo sul blog. In merito a Tatami o, per meglio dire, tattacchialcazzo che tanto non vi vedo: di picciotti ne vediamo a iosa in tv. In merito ad Achille, ho lasciato un commento sul video: bastardo!! (e me ne assumo la responsabilità).

    RispondiElimina
  38. Mi riferiscono che lo sblendido Sblendorio era presente anche nella puntata "Tatami" di ieri sera, protagonista di un'ennesima performace che esalta le sue doti artistiche. Cose da pazzi!

    RispondiElimina
  39. Dimenticavo: la giornata di ieri (24 gennaio 2010) come ha fatto vedere giustamente Straker, è stata una giornata incredibile. Da mettere nelle altre centinaia di giornate icredibili. Mi sono anche rotto le balle di spiegare a gente che mi chiede :"ma è possibile che non ci sia una istituzione, una persona importante ecc che non si occupa di ciò? Che non si espone? ecc ecc?" E' tutto spiegato, è tutto nero su bianco. Vuoi saperlo? Leggi e informati cazzo!! Scusate ma la mia rabbia aumenta sempre più

    RispondiElimina
  40. ...ot
    segnalato da nibiru2012, mmm !!

    immancabili !!

    http://www.youtube.com/watch?v=0u2PuNg1CrY&feature=player_embedded

    RispondiElimina
  41. http://www.effedieffe.com/content/view/9386/164/

    Il terremoto devasta Haiti il 13 gennaio; ma dal lunedì precedente, l’11, il SOUTHCOM (il comando Sud del Pentagono, che si occupa dell’America latina) aveva in corso un’esercitazione «basata su uno scenario che comportava l’avvio di soccorsi ad Haiti dopo un uragano...

    pure a LONDRA nel 2005 ERA IN CORSO UN'ESERCITAZIONE poco prima che esplodessero le BOMBE nella METRO negli STESSI IDENTICI PUNTI PREVISTI DALL'ESERCITAZIONE!!

    RispondiElimina
  42. Pirata Pantani, anche del terremoto nell'isola di Honshu l'epicentro è stato rilevato a 10 km di profondità. Questo lascia supporre che sia stato un altro sisma artificiale.

    Comunque lo scenario è molto più inquietante di quanto si potrebbe immaginare: siamo in presenza di un deliberato piano di distruzione del pianeta per opera di masnadieri che non hanno alcun rispetto della vita umana, poiché...

    Ciao

    RispondiElimina
  43. Lo sblendido Sblemdorio è un attore consumato, anzi consunto.

    RispondiElimina
  44. Emmai, riferisci un episodio che rincuora.

    Ciao

    RispondiElimina
  45. @ Giulia:
    scusa, non mi è chiaro il tuo discorso sulla realtà delle marche: il fatto che il meteo sia compito della protezione civile regionale, anzichè dei militari, non dovrebbe essere garanzia di imparzialità da questo punto di vista?

    RispondiElimina
  46. @Pinco: più che di garanzia di imparzialità parlerei di associazione a delinquere, la protezione civile non fa che diffondere le previsioni (anzi per meglio dire le programmazioni) del tempo fornite - qui come nel resto d'italia - dall'aereonautica militare.
    Diffondendo in aggiunta per via neanche troppo subliminale l'idea che gli eventi meteo siano una continua potenziale minaccia per la popolazione (come in effetti è da quando essi sono totalmente artificiali) e quindi di legittima competenza dei nostri "protettori"...

    RispondiElimina
  47. Seguirò il consiglio di Straker anche perché è giunta l'ora di ufficializzare e motivare il rifiuto alla lecita evasione della tassa abusiva.

    Mi permetto di dire però cosa ho fatto fino ad oggi in merito alla questione canone.

    Il "funzionario" rai viene da me periodicamente e sempre dopo le 20,30, certo di trovare qualcuno in casa.

    Apro sempre col sorriso e, tenendo il cane ringhiante per il collare (anch'io ho un rottweiler) parlo sempre con diversi accenti stranieri con lui e col cane, lui mi chiede le generalità (con un occhio sul cane), gliele dò ovviamente e palesemente false (ma così, giusto per divertirmi un po'...anche perché se non erro, solo le forze dell'ordine possono chiedere le generalità al cittadino, o no?).
    Poi mi dice che a loro non risulta il pagamento del canone.
    Parlo con mia moglie (che si trova nell'altra stanza) a voce alta in vaga lingua misto-balcanica e lei mi risponde nella stessa lingua
    (prima di aprire, accendo sempre la tv e alzo il volume in modo che si senta bene.).
    Dopodiché mi consegna il "segnalibro" e mi chiede di firmare.
    Gli rispondo, col sorriso, che sono straniero, senza permesso di soggiorno, non so leggere l'italiano, sono povero e non ho gli occhiali ma se vuole una X così a caso sul foglio, gliela metto.
    Gli chiedo sempre se vuole entrare a bere un caffé bosniaco anche se la marca non è delle migliori.
    Rifiuta.

    Morale: mi prendono per i fondelli tutti i giorni da 50 anni e io non mi devo divertire ogni tanto?
    Altro aspetto non trascurabile è che quando il solerte porta-segnalibri arriva a suonare il campanello, si trova già in area di proprietà privata.
    La prossima volta apro la porta e gli faccio un gavettone e mando il cane ad asciugarlo...noi in casa nostra (nei balcani...ovviamente scherzo) accogliamo così gli "amici".

    RispondiElimina
  48. Vi segnalo un articolo sull'ottimo sito disinformazione.it. Ci sono dei bei passaggi anche sull'argomento scie-chimiche. Tutto collegato al concetto di Nuovo Ordine Mondiale. Fatemi sapere cosa ne pensate.
    http://www.disinformazione.it/terza_guerra_alla_salute.htm

    RispondiElimina
  49. Chávez?!?! Lasciamolo perdere non fa testo!!
    La TV andrebbe spenta! La disinformazione regna sovrana!

    RispondiElimina
  50. @emmai1975
    La guerra ambientale è gia iniziata ed il nuovo ordine mondiale si sta instaurando!

    RispondiElimina
  51. Saluti a tutti,sul canone rai posso dire che a conoscenti e amici è capitata a casa la Finanza e li' non si puo' fare troppo i furbi,probabilmente in certe regioni non si scomodano in altre evidentemente si'!
    Vergognoso che la tv in teoria di Stato continui a chiamarlo canone mentre in realtà è una TASSA DI PROPRIETA' come per l'auto quando il bollo da tassa di circolazione è diventato tassa di possesso,sempre il cittadino fesso ci rimette.
    Sulle nostre "amate" scie posso dire solo una cosa ,merda totale,come si apre un po' il cielo si vede il letame chimico lasciato dagli eroici piloti delle varie aeronautiche militari e non.
    Unica nota positiva,sembra che molta gente cominci a sentire puzza di bruciato.

    RispondiElimina
  52. una cosa....se io uso il televisore solo per vedere film in CD originali.....il canone si applica?

    RispondiElimina
  53. Scusate se vado fuori tema, ma questa mattina (ore 08:00 circa) uscendo di casa mi è parso di senitre puzza di cloro. Boh, forse è stata solo un'impressione. Il cielo era nuvoloso e piovigginava.

    RispondiElimina
  54. @ Giulia
    permettimi in parte di dissentire: conosco abbastanza bene la catena previsionale operativa e so che tutte le carte meteorologiche vengono prodotte in pochi centri mondiali. Come farebbe l'aeronautica a modificare questi prodotti? Ed essendo, la protezione civile regionale, un organo non militare ma civile, mi sembra poco probabile che i militari spifferino loro questi segreti piuttosto scomodi.

    RispondiElimina
  55. ""essendo, la protezione civile regionale, un organo non militare ma civile, mi sembra poco probabile che i militari spifferino loro questi segreti piuttosto scomodi.""

    il problema è che queste operazioni di aerosol non sono nemmeno poi così segrete!! ai meteorologi civili viene detto che senza gli aerosol "pioverebbe troppo con cause disastrose per la popolazione"

    qua sulla costa toscana l'aeronautica ha inseminato, per tutta la mattina, le nuvole con questa roba..risultato: pioggia totalmente assente

    RispondiElimina
  56. Pinco, dimostrami che non sei un disinformatore.

    I militari, i meteorologi (civili e militari), i governi, molte amministrazioni pubbliche, la protezione civile etc. sono tutti informati e spesso collaborano attivamente all'attuazione delle operazioni. Non raccontiamoci balle, per favore.

    RispondiElimina
  57. @Marco
    se il televisore è idoneo alla ricezione dei programmi tv in pratica ha il sintonizzatore devi pagare il canone anzi tassa,dovresti usare un monitor.
    Qualsiasi apparecchio in grado di ricevere trasmissioni tv,televisori,videoregistratori,computer con scheda tv anche satellitare,lettori/masterizzatori dvd dotati di sintonizzatore ect devono pagare la suddetta tassa,cosi'almeno dice la legge.

    RispondiElimina
  58. Digitale, la Regione protesta
    "Niente canone Rai per il 2010"

    Un incontro per illustrare le difficoltà legate al passaggio al digitale terrestre nella regione Lazio e per esaminare la possibilità di esentare i cittadini dal pagamento del canone Rai 2010. Sono le richieste della lettera inviata dal vicepresidente Montino e dall'assessore Coppotelli, al ministro dell'Economia, tremonti, e al viceministro Romani. Ancora oggi - aggiunge Coppotelli- il segnale arriva con difficoltà e in molte zone non si vedono le tre reti principali della Rai
    La Regione Lazio chiede al governo un incontro per illustrare "le difficoltà legate al passaggio al digitale terrestre nella regione e per esaminare la possibilità di esentare i cittadini del Lazio dal pagamento del canone Rai 2010". La richiesta è contenuta nella lettera inviata dall'assessore regionale alla Tutela dei Consumatori e Semplificazione Amministrativa Anna Salome Coppotelli, e dal vicepresidente della Regione Lazio Esterino Montino, al ministro dell'Economia e delle Finanze, Giulio Tremonti, e per conoscenza al viceministro allo Sviluppo Economico - Dipartimento Comunicazioni, Paolo Romani.

    "Si tratta - ha spiegato l'assessore Coppotelli - di un atto di responsabilità nei confronti dei consumatori. I cittadini del Lazio sono stati infatti penalizzati dal passaggio al digitale terrestre in varie maniere. Dallo switch over del 16 giugno non hanno più potuto vedere RaiDue se non mettendo mano al portafogli per comprare un decoder o una tv di ultima generazione, pur avendo pagato regolarmente il canone 2009".

    "Ancora oggi, ad una settimana dalla conclusione dello switch off, il segnale - prosegue la Coppotelli - arriva con difficoltà e in molte zone non si vedono le tre reti principali della Rai. Senza parlare dei cittadini che hanno dovuto sostenere ulteriori spese per l'installazione del decoder e la manutenzione degli impianti di ricezione e di quelli, residenti in zone non raggiunte dal segnale, che sono stati costretti a comprare il decoder satellitare e la parabola". (20 novembre 2009)

    RispondiElimina
  59. lunedì, 22 giugno 2009

    CANONE RAI: CHI NON ACQUISTA IL DECODER PER IL DIGITALE TERRESTRE NON DEVE PAGARE IL CANONE RAI
    da Codacons

    Chi deciderà di non acquistare il decoder e quindi di non passare al digitale terrestre non dovrà più sostenere la spesa relativa al canone Rai.
    Lo sostiene il Codacons, che aggiunge: "Quando tutti i canali televisivi passeranno al digitale, il canone Rai non potrà più essere richiesto a quei cittadini che non acquisteranno il decoder, in quanto di fatto è lo stesso Stato che oscura a costoro il televisore, impedendogli di vedere qualsiasi canale. Già da adesso chi non si è dotato del decoder dovrebbe riavere indietro 1/3 di quanto pagato per il canone, non potendo vedere uno dei tre canali Rai'.
    "Vogliamo sapere inoltre - prosegue l'associazione - che fine faranno i fondi inutilizzati relativi al contributo da 50 euro, istituito per l'acquisto del decoder. Molti cittadini, infatti, non essendo in regola con il pagamento del canone Rai, non faranno richiesta del contributo, e molti soldi rimarranno inutilizzati'.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis