sabato 16 gennaio 2010

Il "buco" norvegese getta l'emisfero boreale nel caos

Abbiamo compendiato i contenuti di un articolo intitolato "Il 'buco' norvegese getta l'emisfero boreale nel caos". Secondo l'autore del testo, il vortice creato nei cieli della Norvegia, per mezzo di armi elettromagnetiche, sarebbe la causa principale degli sconvolgimenti climatici e meteorologici che hanno colpito numerosi paesi situati nell'emisfero settentrionale, inclusi quelli a basse latitudini come l'India, la Corea del Sud e la Florida. Difficile stabilire se veramente la spirale di Tromso sia all'origine dei fenomeni estremi che si sono succeduti in queste ultime settimane, ma è indiscutibile che i costanti ed invasivi interventi nella biosfera hanno determinato anomalie di vario tipo: alcuni anni or sono gli scienziati tedeschi Bludorf e Frosar attribuirono le rovinose alluvioni dell'Europa centrale del 1996 allo spostamento della corrente a getto, uno spostamento collegabile a H.A.A.R.P. [1]

Sembra quindi che stiamo assistendo ad un effetto domino: i militari stanno perdendo il controllo della situazione, dopo aver creduto di poter giocare con la natura, riuscendo a dominare ogni aspetto. Evidentemente così non è e si deve anche paventare che ulteriori azioni sui fragili equilibri del pianeta possano cagionare una deviazione della Corrente del Golfo. Le ripercussioni sull'economia e sui già minati ecosistemi sarebbero catastrofiche.

"Scienziati russi e di altri paesi hanno ipotizzato che la spirale norvegese dello scorso mese non solo sia stato il risultato di un esperimento condotto con H.A.A.R.P., ma che tale operazione abbia determinato pure una "catastrofica perforazione" dell'esosfera che è lo strato più esterno dell'atmosfera. Stando ad Anthony Nunan, sarebbe occorsa una massiccia inversione termica, causa di un inverno caotico e rigidissimo, seguito da ingenti danni alle coltivazioni. Negli Stati Uniti i raccolti di fragole, arance, ortaggi sono stati distrutti dalle gelate. Gli Stati Uniti meridionali hanno conosciuto l'inverno più freddo degli ultimi venticinque anni. Nel Regno Unito tempeste di neve, le più violente dell'ultimo cinquantennio, hanno sferzato vaste aree. L'intera Unione europea è stata interessata da un'inversione termica con temperature in caduta libera e nevicate. L'isola di Sakhalin è stata investita da una disastrosa tormenta di neve seguita da valanghe.

Lo stato più colpito da eventi meteorologici estremi è stato la Cina: qui si sono scatenate le più forti tempeste di neve degli ultimi sessant'anni e l'esercito è intervenuto per salvare 1400 persone intrappolate in un treno sommerso dalla neve. Fenomeni analoghi si sono registrati in Corea del Sud ed in Giappone. In Canada disastrose mareggiate hanno flagellato le province costiere. Le conseguenze a lungo termine delle manipolazioni con H.A.A.R.P. si sommano alla migrazione del polo magnetico (40 miglia in un anno) ed agli effetti provocati da un misterioso corpo celeste denominato dalla N.A.S.A. G1. 9".


[1] Le correnti a getto o jet streams sono flussi ad altissima velocità (circa 20-30 metri al secondo) che si generano tra stratosfera e troposfera, con direzione da ovest ad est, ad altitudini comprese tra 6 e 15 kilometri. La presenza di notevoli variazioni di temperatura in relazione alla latitudine determina forti correnti lungo i paralleli. Tra le jet streams, occorre citare quella subtropicale: essa varia in rapporto alla stagione per quanto concerne sia la posizione sia l’intensità, mentre la quota resta pressoché immutata, intorno ai 12 kilometri. Un’altra corrente a getto è quella associata al fronte polare: tale flusso può cambiare sia la sua posizione sia la direzione. A questo getto sono correlate le perturbazioni che interessano le medie latitudini.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

65 commenti:

  1. Possono sterminare intere razze con terremoti (partendo dalle più povere), sconvolgere il clima danneggiando l'agricoltura e il territorio e avvelenare le fonti idriche e alimentari (e l'aria), però la natura non è sotto il controllo di nessuno e non tarderà a presentare il conto, anzi, mi pare che parlare al futuro sia ridicolo. Fino ad ora è stata ancora clemente. Ciao

    RispondiElimina
  2. Ginger, cominciamo a vedere i risultati. Non si prospetta un buon futuro.

    RispondiElimina
  3. Un futuro da brivido. La gente cerca certe emozioni nutrendosi avidamente di orrendi film che riportano scene catastrofiche, quando gli effetti speciali li avremo direttamente, dal vivo.

    RispondiElimina
  4. Sicuro! Intanto i potenti della terra si cautelano con le basi sotterranee.

    QUI

    RispondiElimina
  5. molti esperti ritengono che il 2010 sarà l'anno della "food crisis", la crisi del cibo.

    questo, accompagnato dalla sempre più crescente povertà diffusa, porterà a vere e proprie situazioni "esplosive".

    nel frattempo la terra trema ancora, oltre che ad haiti anche in iran

    http://www.repubblica.it/esteri/2010/01/16/news/terremoto_iran-1976749/

    ps. oggi l'aeronautica militare irrorava in mare aperto, a largo della costa. poco dopo la immensa nuvola artificiale creata dai militari è stata spostata dal vento, ed ha coperto gran parte della costa. il cielo, come al solito, era color domopak.
    le perturbazioni in arrivo sono state annullate, dissolte, deviate: in sicilia, però, hanno preso tutto quello che non è arrivato qui

    http://www.repubblica.it/cronaca/2010/01/16/news/nubifragio_palermo-1968068/

    manipolare PESANTEMENTE le perturbazioni, evidentemente, porta a risultati catastrofici.
    non capisco se quelli dell'aeronautica ci sono o ci fanno. stesso discorso per i meteorologi

    RispondiElimina
  6. Non credo ad una natura matrigna: senza le nefande élites la Terra sarebbe un luogo migliore in cui vivere, per tutti. Fatto sta che i risultati delle varie manipolazioni cominciano a vedersi e si potrebbe creare in futuro una pericolosa sinergia tra fenomeni naturali ed artificiali.

    Ciao

    RispondiElimina
  7. Senza sole non si produce vitamina D, che è un antitumorale naturale. Quindi... bambini rachitici ed un maggior numero di ammalati di cancro. Intanto anche le piante saranno destinate a morire e da qui la crisi alimentare.

    I militari? Eseguono un piano ben preciso.

    RispondiElimina
  8. Arturo, di questo passo la produzione agricola crollerà.

    Ciao

    RispondiElimina
  9. Nell'unico giorno senza nuvole qui in Lombardia si sono viste le solite aggressioni a suon di scie persistenti che hanno sbiancato il cielo; un attacco forsennato a base di scie chimiche cui purtroppo siamo abituati.

    Nei giorni nuvolosi ... beh si capisce che vanno avanti a spruzzare come matti coperti come sono dal riparo nuvoloso; tant'è che quando le nuvole si diradano si vedono strani disegni nel cielo, reticoli di linee ed una innaturale "foschia"

    E' facile pensare che il terremoto di Haiti possa essere anch'esso stato causato da HAARP, ma per adesso è presto per avere qualche indizio.

    Purtroppo inviare soldi alle solite mega-organizzazioni "umanitarie" ufficiali come l'unicef rischia di essere uno spreco di denaro; purtroppo la maggior parte dei soldi dati a certe agenzie servono a garantire lauti stipendi ed organizzare campagne di avvelenamento vaccinale; con ciò non posso negare che una parte di quei soldi vada pure a fornire un po' di aiuto a quei poveracci ma...

    RispondiElimina
  10. Corrado, la stessa storia anche qui: sole fino alle 10 e mezzo, dopo di che una patina chimica ha velato tutto il cielo.

    I "benefattori" insistono che per i terremotati occorrono soldi e non generi di conforto. Molto eloquente questa precisazione. Purtroppo temo che la maggior parte delle offerte servirà per rimpinguare i portafogli dei soliti noti.

    Ciao

    RispondiElimina
  11. Con ciò non posso negare che una parte di quei soldi vada pure a fornire un po' di aiuto a quei poveracci ma...

    In genere non più del 5%. La Chiesa insegna.

    RispondiElimina
  12. Che il terremoto di Haiti sia stato di natura artificiale non nutro il benchè minimo dubbio. Guarda caso l'evento rappresenta una lauta opportunità per gli Stati Uniti onde impadronirsi militarmente della mezza isola. E così giù navi, portaerei,blindati, MP e compagnia bella.
    E poi la ben curiosa apparizione degli ultimi tre presidenti USA per divulgare al mondo un l'invio di aiuti. Cosa che mi puzza un pò.

    Anche tale sisma provocato da tecnologia Tesla può costituire un utile banco di prova e come un laboratorio sperimentale per quelle che saranno catastrofi ben più gravi e globali che si verificheranno in un futuro ormai vicinissimo.

    RispondiElimina
  13. In effetti una dichiarazione mi ha ulteriormente convinto. Obama ha affermato che gli Stati Uniti intendono rimanere sui luoghi del disastro per i prossimi anni a venire...

    Per conquistare un territorio, così come si scriveva nel documento "Dominare il clima entro il 2025", mon è più necessario dichiarare guerra o istituire "missioni di pace".

    RispondiElimina
  14. Oggi per la prima volta mi sono spaventato guardando il crimine perpetrato da questi ignobili militari che spargono veleni sulle nostre teste e sulla Terra tutta. Non avevo mai visto simile spettacolo sui cieli di Genova. Sembra che siano sempre più sofisticati i loro metodi di "oscuramento globale" del sole e delle menti; in poche ore ho visto quello che non avevo mai visto prima d'ora. Speravo che la forza del vento, operoso e instancabile per tutta la nottata, fosse riuscito a scombinare i loro piani di morte, invece, nonostante la giornata abbia continuato ad essere molto ventosa, i voli costanti e pesanti di aerei chimici, sempre tutti in prossimità del nostro Sole, sono riusciti nel giro di poche ore(ho osservato il fenomeno con attenzione dalle 9 del mattino fino alle 13 e poi di seguito i risultati peggiori si sono visti nel pomeriggio) a formare comunque una cappa "ondulata" e persistente di colore biancastro che ricopriva tutta la città; inoltre erano ben visibili le linee di irrorazione parallele tra loro, uguali e identiche a quelle che si possono osservare sulle riviste patinate o in internet per le pubblicità delle automobili, piuttosto che nei cartoni animati per bambini...anche molto distanti queste ultime dal giro del sole. Intorno alle ore 11.30, mentre due ore prima il cielo appariva ancora completamente azzurro, seppur velato dalle irrorazioni di cui sopra, ora era completamente oscurato e il sole appariva come dietro ad una nebbia padana, completamente fuori luogo dalle nostre parti. Verso le prime ore del pomeriggio la popolazione genovese avrebbe potuto benissimo pensare di essere di nuovo interessata da una interminabile nuova perturbazione, come nelle due lunghe settimane precedenti, quando gli ombrelli continuavano ad essere aperti, a causa di quelle goccioline minuscole e quasi ghiacciate e persistenti e alla cappa chimica plumbea e continua.

    RispondiElimina
  15. La giornata di oggi è proseguita all'insegna di un freddo intenso, di vortici d'aria molto compressa e di un cielo simil-piovoso, ma ahimé totalmente finto, anche se sempre più grigio. Ormai non si riescono più a vedere orizzonti nitidi, mentre tutto appare fumoso e velato, NONOSTANTE IL FORTE VENTO spesso spazzi le nostre coste. Ho sentito diversi milanesi proprietari di "seconde case" nel Levante ligure lamentarsi del cambiamento del clima della Liguria quando loro malgrado pensano di venderle senza più spostarsi da Milano! Alcuni denotano persino di sentirsi molto più fiacchi e sonnolenti in riviera, più di quanto lo siano a casa loro. Purtroppo è ancora difficile produrre in loro un ovvio collegamento tra il loro stato di salute, il cambiamento del clima e le scie chimiche. Occorre non abbassare la guardia e anche credo migliorare l'informazione attraverso volantini sempre più credibili nel dare spiegazioni scrupolose sui fenomeni chimici prodotti nel cielo dai finti "aerei di linea" e delle conseguenze anche apparentemente contraddittorie che questi generano sul clima, ora producendo siccità, come durante i periodi estivi, ora provocando viceversa calamità dovute a piogge torrenziali, a straripamenti di fiumi e a venti fortissimi, durante la stagione invernale.

    RispondiElimina
  16. Occorre insomma portare alla comprensione dei nostri interlocutori un nesso, una "connessione" di tutti quegli eventi apparentemente discordanti o contraddittori tra loro, nonché semplicemente e apparentemente casuali, come il frutto invece di un'operatività maniacale, studiata a tavolino, concordata nel dettaglio e pianificata a medio e a lungo termine da una cricca di nazisti, ancora viva e vegeta, che come durante il terzo Reich, parla ancora di "Nuovo Ordine Mondiale". L'unica differenza da allora è la lingua usata: prima era quella tedesca, ora è l'inglese! Ci abituano a pensare che tutto quello di cui ci "informano" succede nel mondo sia completamente SLEGATO e CASUALE, che non ci sia alcun nesso, con l'effetto psicologico di creare da una parte disorientamento e paura, dall'altra il bisogno di protezione, grazie per fortuna alle agenzie preposte alla sicurezza e all'incolumità propria e dei rispettivi cari.

    Attraverso il processo mentale e psicologico della "delega" abbiamo rinunciato al nostro potere personale e consegnato noi stessi e i nostri figli ai più biechi torturatori e stupratori di massa di tutti i tempi, senza riconoscerli come tali, ma anzi osannandoli come se fossero i nostri salvatori!!! Una volta i NAZI avevano la divisa grigia e sulle mostrine nere facevano bella mostra i teschi bianchi; tutto ciò dava loro un'identità certa; da loro potevi anche fuggire, se non ti sentivi a tuo agio o non ne condividevi i metodi!

    RispondiElimina
  17. Oggi i loro epigoni hanno capito la lezione: al posto delle mostrine nere con i teschi bianchi, del passo dell'oca e degli stivaloni in cuoio nero lucido preferiscono la pubblicità occulta, i messaggi subliminali, gli OGM, le multinazionali, la droga, le medicine, le auto col benzene-verde (colore molto di moda ultimamente...),gli i-pod perennemente accesi e sparati a tutto volume per la goduria dei timpani dei nostri figli adolescenti, i vaccini che salvaguardano la nostra salute dalle più terribili pandemie inventate in laboratorio, mettendo in mostra la loro solerzia a proteggerci da violenti terremoti o da tornado stile 2012-fine del mondo; loro, che ci salvano dalla cieca violenza del terrorismo islamico e da certi voli sfuggiti al controllo dei caccia americani su New York, così come dal temibile Saddam Hussein prima o da Bin Laden dopo, il quale riesce a sfuggire nel deserto all'Intelligence statunitense a bordo di una rumorosa motoretta a due tempi alimentata a miscela, come nei migliori episodi di Indiana Jones, interpretato dall'intramontabile Harrison Ford! Può darsi che durante gli anni del College americano il più pestifero dei "Laden" abbia tratto spunto, ancora giovane, dalla mitologia holliwoodiana di Indiana e che qualche simpatico amicone gli abbia poi girato dal vivo la scena!!!

    Incredibile eppure vero: difficile il collegamento per la maggioranza. E' come diceva il grande "Faber": solitamente "la maggioranza sta"...

    RispondiElimina
  18. Grande Luca! Non potevi essere più efficace.

    RispondiElimina
  19. Se gli yankee piantono le radici ad Haiti probabile futura base HAARP in loco cosi' influenzeranno tutto il sud america fino al polo sud,mancava solo questa.
    Buona Domenica a tutti.

    RispondiElimina
  20. Un'ottima summa, Luca, di quanto terribilmente accade.

    Damocle, una potentissima stazione HAARP è sita nell'isola di Puerto Rico, semi-colonia statunitense. Neo-neo-colonialismo.

    Ciao

    RispondiElimina
  21. Grazie per la "bella" notizia Zret non lo sapevo o forse non me ne ricordavo è che ormai sono ipercritico e diffidente verso tutto quello che arriva dal sixstema.

    RispondiElimina
  22. Negli ultimi due giorni il valore della cartamoneta spacciata come dollaro è aumentato di due punti passando da 1,45 a 1,43 nei confronti dell'altra cartamoneta spacciata come euro, senza nessun avvenimento rilevante di carattere economico ed a borse chiuse.A buon intenditor poche parole! Evidentemente il complesso finanziario militare industriale degli illuminati-indemoniati festeggia il successo anticipato di questa nuova tecnologia di guerra e di dominio sui popoli mediante controllo dei fenomeni atmosferici.La Tradizione dice che questo ciclo terminerà col fuoco,ma i potenti ed i loro servi si devono rassegnare,non sarà il fuoco che loro possono controllare,il loro giubilo durerà poco, sarà un Fuoco, diciamo quasi alchemico e freddo, che li raggiungerà inesorabilmente anche nei loro rifugi.
    Ciao.

    RispondiElimina
  23. Il N.O.E. d'oriente...

    Tutti addestrati a rispondere nel medesimo modo.

    QUI

    RispondiElimina
  24. Chon, d'altronde esiste un versetto dell'Apocalisse detta di Giovanni che è inequivocabile. Certo, anche chi resterà sub divo, non se la spasserà, ma ieri, seguendo un reportage di Jesse Ventura sulle basi sotterranee delle élites, ho avuto come il presentimento che tali bunker diverranno i loro sepolcri.

    Ciao

    RispondiElimina
  25. La telefonata è al centro controllo radar.

    RispondiElimina
  26. Ciao Straker
    sulla telefonata al NOE d'oriente ho solo un commento da fare
    POVERI COGLIONI!

    RispondiElimina
  27. @Zret
    da quando le pseudoelite vorranno andare nei loro bumker-sepolcri è ufficialemte aperta la gara di tiro al bersaglio.Tanto gli dobbiamo agli infami.

    RispondiElimina
  28. Il Giappone è un test decisivo, rispetto al fenomeno, a conferma ulteriore della sua artificialità. Sino a due anni fa, infatti, non v'era una sola segnalazione di scie nei loro cieli. La condensazione è forse un fenomeno fisico recente? No! Piuttosto è recente l'inizio delle operazioni di aerosol clandestine nel paese del sol levante.

    Ovviamente però, dato che si tratta di un piano criminale che coinvolge governi ed istituzioni di tutto il mondo, il personale è addestrato a reagire nel medesimo modo, in qualsiasi lingua si debba mentire.

    RispondiElimina
  29. Chissà perchè con certi commenti ho un picco di visualizzazioni del mio profilo!
    Tanker Enemy costantemente sotto controllo!

    RispondiElimina
  30. ma gli scienziati che scrivono sti articoli fino ad ora dove ha vissuto?
    è dall'inverno 2007 che le temperature sono andate abbassandosi sempre di più ( estati escluse )

    anche lo scorso inverno è stato rigidissimo e ha piovuto davvero molto

    vediamo come cambiaerà la situazione quando aumenterà l'attività solare

    intanto la combinazione climategate+inverni freddi+informazione_su_scie_etc sta mandando a puttane i loro piani
    col passare del tempo sempre meno persone crederanno ala bufala del global warming

    RispondiElimina
  31. Oggi il barometro segna 1018 millibar ad 80 metri sul livello del mare, ma il cielo è coperto da una spessa coltre grigia. Ieri le previsioni erano. "Soleggiato".

    Qualcuno forse crede anche che tutto questo sia normale.

    RispondiElimina
  32. Valutando alcuni grafici correlati alle emissioni H.A.A.R.P., pare non vi siano più dubbi sull'artificialità del terremoto ad Haiti.

    QUI

    RispondiElimina
  33. Dibattito ricco e interessante!
    Mi permetto di citare la futura e contestatissima nuova base statunitense Dal Molin di Vicenza www.nodalmolin.it
    e il film The age of stupid www.ageofstupid.net

    RispondiElimina
  34. Ennesima raffinata prova di disinformazione da parte dello staff di MeteoLive: http://meteolive.leonardo.it/meteolive-zoom-3148-il_tramonto_di_lunedi_sulla_riviera_ligure.html


    "Ben visibili anche le classiche "contrail", ossia le scie di condensazione degli arerei che evidenziano aria piuttosto umida alle quote superiori dell'atmosfera"


    Caro staff di MeteoLive, molti utenti che si spacciano come "esperti del settore" e maledicono ogni santo giorno questo blog, diffamando e calunniando, affermano che per la formazione di scie il fattore di umidità non conti affatto. Difatti controllando i dati delle radiosonde ci si accorge della bassa percentuale di umidità insufficente alla formazione di scie di condensa 25 giorni su 30. Eppure le scie sono onnipresenti nei nostri cieli. Senza tener conto della mancanza di altri fattori...

    Bene, ma questa umidità è necessaria? Si o no?
    Dobbiamo prestare fede alle cazzate vostre, a quelle di Attivissimo piuttosto che a quelle di Giuliacci o magari vi mettete tutti d'accordo e sparate le medesime cazzate senza più cadere in contraddizione?

    RispondiElimina
  35. Che vergogna, che vermi venduti, che infami senza midollo.

    RispondiElimina
  36. Benvenuta Berica, sulla base di USAtana in Italia abbiamo scritto alcuni articoli. Purtroppo i cittadini contrari all'ampliamento dell'installazione non hanno collegato tale nefanda iniziativa alle irrorazioni clandestine. Se avessero colto il nesso, forse avrebbe ottenuto qualcosa di più, almeno presso l'opinione pubblica il cui elettroencefalogramma è quasi piatto. Peccato.

    Grazie della segnalazione: la finzione cinematografica ha molto da dirci sulla realtà.

    RispondiElimina
  37. Berica ha detto...
    Dibattito ricco e interessante!

    Ciao Berica e ben venuta!

    RispondiElimina
  38. Bacab, non sai apprezzare la bellezza di un tramonto sciato.

    RispondiElimina
  39. Night chemtrails (II)

    Attività chimica notturna sui cieli di Sanremo, contraddistinta dalla massiccia presenza di velivoli non identificati (uno ogni due minuti) a bassa quota, provenienti da diverse direzioni e mai tracciati dal radar.

    RispondiElimina
  40. "Ben visibili anche le classiche "contrail", ossia le scie di condensazione degli arerei che evidenziano aria piuttosto umida alle quote superiori dell'atmosfera"

    questa gente di meteolive dovrebbe spiegarci questo:

    http://www.youtube.com/watch?v=MRUqogeAgHo

    non lasciamoci sfuggire video come questo: documenti come questo sono prove schiaccianti.

    a marzo le massime autorità mondiali sul clima si riuniranno e discuteranno sulle possibili strategie di "oscuramento solare"

    http://www.guardian.co.uk/environment/2010/jan/12/geo-engineering-summit

    Experts from around the world have been invited to attend the meeting in March in California, which will examine possible field trials of so-called geo-engineering schemes, such as pumping chemicals into the air and oceans to combat climate change.

    Geo-engineering techniques, such as filling the sky with shiny dust to reflect sunlight, could curb such temperature rises without the need to restrict greenhouse gas emissions.

    Possible geo-engineering solutions
    ---------------------------------------------
    Stratospheric aerosols

    Spray shiny sulphur compounds into the high atmosphere to reflect sunlight. Relatively cheap and easy to do, though the chemicals gradually fall back to earth. The most likely option, though possible side effects include changes to global rainfall.
    ---------------------------------------------

    TRADUZIONE: IRRORARE ZOLFO NELL'ATMOSFERA. QUESTO INFLUENZERA' LE PIOGGIE.LO ZOLFO, NATURALMENTE, RICADE AL SUOLO.

    RispondiElimina
  41. Ma non siamo già abbastanza al buio?

    Li posso torturare?

    RispondiElimina
  42. Osservate la risonanza H.A.A.R.P. (evidenziata in fuxia) nei giorni precedenti, durante il sisma e dopo il terremoto (artificiale) ad Haiti.

    Qui il link al giorno 9 gennaio 2010. Cliccate su "Next" per visionare gli altri grafici.

    Ringrazio "Italianimbecilli" per la segnalazione del link.

    RispondiElimina
  43. Ho unito i sei grafici significativi (dal 9 al 14 gennaio 2010), così da rendere meglio l'idea di cos'è h.a.a.r.p. e quanto sia reale il suo potere distruttivo.

    Consiglio di salvare il file immagine [ QUI ], così da farlo vedere, di volta in volta, allo scettico di turno.

    RispondiElimina
  44. Haiti??

    Dai che parte la Portaerei Cavour, e si porta con se un pozzo di petrolio intero tra andata e ritorno (è un diesel!!!)

    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Haiti-La-Russa-Pronta-a-partire-la-portaerei-Cavour_4208792559.html

    da notare lo "splendido" cielo che incornicia la nave Ammiraglia della flotta.

    @luca
    non è mica facile prendere Bin Laden.
    Quella era chiaramente la motoscureggetta (prende, impenna e và a menetta) di SuperGiovane( proprio quello della canzone di Elio)
    Impossibile non riconoscerlo

    RispondiElimina
  45. ''Al 99% l'operazione si farà - ha spiegato La Russa - ma ho bisogno ancora di qualche certezza, come quella, ad esempio, che non sia una pura operazione di vetrina, ma un vero aiuto concreto a quelle popolazioni così duramente colpite. Se fosse per me, mi piacerebbe riempire la portaerei di tutti quei bambini che purtroppo stanno soffrendo e hanno bisogno di aiuto".


    come si fa a non credere a La Russa (...a parte le risposte evasive e inconcludenti che dà ad ogni interrogazione parlamentare sulle scie chimiche).

    Visto che ci saranno parecchi americani in zona, magari si potrebbe far dare una copia cartacea di quel famoso trattato del 2003....

    RispondiElimina
  46. I 2 € per Haiti che vadano a chiederli alle banche centrali (e non) e ai fondo di investimento sovrani di Singapore

    RispondiElimina
  47. Ho letto oggi sull'inserto di Bari del corriere della sera che in tutta la provi9ncia è stata vietata la vendita dei puntatori laser verdi. Come sapete tutti questi laser non hanno una grande gittata infatti se illuminano un aereo significa che questo sta volando a quote molto più ridotte di quanto non ci vogliono far credere.
    La scusa RIDICOLA è che quei laser sparati da terra accecano i piloti ma guardate una foto di un qualunque aereo di linea e noterete che i finestrini della cabina di pilotaggio NON SONO CERTO RIVOLTI VERSO TERRA!!!1 Allora come fa uno che punta il laser da sotto l'aereo a centrare il pilota? Attraversa la fusoliera? AAHAHAHHA.

    Ovviamente questa notizia si trova solo nascosta nell'edizione locale del corriere, niente nei tg e nei giornali nazionali e pure google insabbia, stranamente se cercate laser verdi bari su google news non c'è nulla ma solo notizie che parlano del maledetto calcio. Censura su google news, ma che strano eeh?

    RispondiElimina
  48. Francesco, ho sentito Beha che accennava ai laser usati per infastidire i giocatori durante le partite, ma è una notizia da prendere con estrema cautela.

    Ciao

    RispondiElimina
  49. Evidentemente in molti hanno voluto accertarsi della reale quota dei tankers chimici e ciò non è piaciuto affatto a qualcuno.

    RispondiElimina
  50. 12/5/2009 14.44
    Il Papa è in visita in Terra Santa, a Roma si verifica un piccolo terremoto con epicentro a 10 km sotto Castel Sant Angelo.

    Un commento a caldo "Sono stupita della localizzazione - dice Patrizia Tosi, sismologa dell'Ingv, l'Istituto Nazionale di
    Geofisica e Vulcanologia - che io sappia lì sotto non ci sono teoricamente faglie in quell'area. Tuttavia è evidente che se
    l'epicentro è lì, alla profondità di 10 chilometri, qualcosa ci dev'essere. Certo che, in una città come Roma, anche se ci
    fossero faglie in centro sarebbe difficile trovarle perchè i segni in superficie sono confusi e coperti da stratificazioni
    edilizie"

    24/6/2009
    Terremoto Abruzzo, epicentro a 9,7 km di profondità

    12/1/2009 22.53
    Terremoto ad Haiti, epicentro a 10 km di profondità

    16/1/2009 23.53
    Terremoto Iran, epicentro a 10 km di profondità


    26/6/2009
    da UnoNotizie
    "Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 è stata registrata oggi, durante la notte, alle ore 1.31 nella zona di Macerata, nell'area dell'appennino maceratese. Le ultime notizie dicono che il terremoto è stato generato ad una profondita di 7.6 km"

    "il terremoto è stato generato ..." ? da chi ? Un lapsus ?

    gb.perasso

    RispondiElimina
  51. Gianbattista, quanto da te riportato è inquietante e depone a favore dell'ipotesi secondo cui i sismi di questi ultimi anni sono artificiali, scatenati con H.A.A.R.P. Alessio Di Benedetto docet.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  52. Grande Gianbattista! In questi giorni, insieme ad amici, si osservava proprio il dettaglio della profondità che accomuna tutti questi terremoti. Ora si aggiunge il sisma sotto Castel Santangelo ed il quadro sembra completo. Non serve altro, direi.

    RispondiElimina
  53. Credo fosse Agatha Christie diceva,una coincidenza è una coincidenza,due coincidenze sono due coincidenze ma tre coincidenze fanno una prova.
    Mi sembra ormai chiaro chi sono i veri terroristi.

    RispondiElimina
  54. I veri terroristi dichiarano: "Non mandate coperte ed acqua. Mandate soldi. Sappiamo noi come spenderli".

    RispondiElimina
  55. ..che mondo di m..... !!


    ultimamente sti film apocalittici,,perchè?

    http://www.mymovies.it/film/2009/segnalidalfuturo/trailer/

    ciao a tutti e buona settimana di battaglie !!

    ..aspetto che tornino..poi diffusion !!

    RispondiElimina
  56. ah da notare come il rettile bush dice :" non date ......,acqua..o altro....dateci solo soldi...cash !!"....bastardi !! e chi li segue !!

    RispondiElimina
  57. Su altrogiornale.org c'è un interessante articolo sul "Quinto Ajaw" maya. Per fortuna niente di catastrofico e decisamente "risonante".

    RispondiElimina
  58. Dopo qualche giorno di febbre ritorno sul blog e devo ringraziare subito alcuni fans tra i quali in particolar modo Leoniero che mi incoraggiano a continuare per la mia strada con i suoi "complimenti"! Grazie a tutti e continuate a seguirci che fa solo bene!!!!

    HAARP ormai è diventato il gioco preferito, ma non sanno che la natura prima o poi si ritorcerà anche contro di loro e non ci sarà bunker che tenga!

    RispondiElimina
  59. Segnalo questo video: http://www.youtube.com/watch?v=1j5fYScrmuU

    Cosa ne pensate??

    RispondiElimina
  60. A quanto pare le sorprese non finiscono mai,ormai HAARP è come un vaso di pandora,chissà dove andremo a finire.

    RispondiElimina
  61. "Ora si aggiunge il sisma sotto Castel Santangelo ed il quadro sembra completo. Non serve altro, direi."

    terremoti come quello sono causati dagli esplosivi impiegati per l'ampliamento delle basi sotterranee

    RispondiElimina
  62. Che immane tristezza ragazzi... è da tempo che esprimo paura e sconforto per il futuro, considerando che l'affinazione di queste tecniche di morte avrebbero portato a risultati eccellenti... niente di più reale, l'escalation di catastrofi create a tavolino con la freddezza più maniacale... quello che più ucciderà noi esseri umani sarà l'ignoranza, vera e propria catastrofe che permette queste manipolazioni... divulgare sempre, denunciare... ma a volte si ha la sensazione di aver perso la partita perche su 11 giocatori più della metà stanno distesi sul prato a dormire... si salvi chi può cari amici...

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis