lunedì 14 dicembre 2009

Improvvisa moria di piccioni a Barletta: la causa è costituita dai campi elettromagnetici artificiali?

Il 3 dicembre scorso, a Barletta, circa cento piccioni si sono schiantati al suolo, nell'arco di pochi minuti. Si attendono ancora i risultati degli esami autoptici per stabilire le cause dell'improvvisa moria. Gli esperti pensano ad un avvelenamento. Ciò non si può escludere, ma bisogna ricordare che i colombi, come molti altri volatili, sono molto sensibili ai campi elettromagnetici: un'alterazione elettromagnetica subitanea e di notevole potenza potrebbe essere all'origine della moria. D'altronde tutte le antenne che vengono installate in ogni dove, ufficialmente per le esigenze della telefonia mobile et similia, irradiano onde nocive per tutti gli esseri viventi. Oggi tocca all'avifauna, domani...

Pubblichiamo un articolo tratto da Barirepubblica.it



I piccioni si sono schiantati al suolo uno dopo l'altro, nel giro di pochi minuti, in una vasta area di Barletta (dal porto alla città vecchia, sino a piazza Marina), rimanendo stecchiti: alla fine si sono contati circa cento piccioni morti per cause che saranno accertate dall'autopsia disposta dalle autorità veterinarie dell'A.S.L. Le carcasse sono state rimosse, ma l'improvvisa moria desta qualche apprensione nella cittadinanza anche perché nella zona portuale ci sono numerosi silos che contengono cereali.

"Questo, però - spiega il comandante della Capitaneria di porto di Barletta, Giuseppe Stola - non vuol dire che la morte degli uccelli sia collegabile al fatto che possano beccare quel grano, poiché sono precipitati, mentre volavano e non quando erano a terra". "E' escluso - aggiunge l'ufficiale - qualsiasi collegamento tra il decesso e l'attività portuale e quanto si trova nel porto e questo per diversi ordini di motivi. Da giorni non entra alcuna nuova nave e, prima di oggi, non si è verificato alcun fenomeno simile". Secondo il responsabile del nucleo di polizia ambientale cittadino, Pino Cava, gli uccelli potrebbero essere stati avvelenati all'esterno dell'area portuale.


Articolo correlato: F. Amorosino, Moria di uccelli nel Mar Baltico, 2009




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

29 commenti:

  1. Scusate se vado o.t. ;
    qualche minuto fa, "sfogliando" il sito del quotidiano "Il Messaggero", mi è andato a finire l'occhio sul box dedicato a "Il Meteo.it".
    Vi era scritto :"Servizio momentaneamente non disponibile ilMeteo.it e' in stato di emergenza...".

    Sono andato sul sito e in effetti, in alto, vi è scritto che è sotto attacco hacker.

    Speriamo che i soliti "ignobili" non si inventino chissà che storia.

    RispondiElimina
  2. Che quel sito nefando sia abraso e per sempre.

    Ciao

    RispondiElimina
  3. Come notavo ieri, la trasmissione di Enrico Ruggeri relativa alle manipolazioni climatiche è stata realizzata in America e poi venduta a Mediaset. Il prodotto era senza dubbio già stato confezionato per essere ovviamente trasmesso da qualche tv nord-americana.

    Quindi parrebbe giocoforza trarre una conclusione abbastanza curiosa: l'argomento 'scie chimiche' è meno tabù in America che non da noi. Strano per davvero. D'altronde se qui da noi si ostinano a pagare il lavoro dei 'debunkers' ci sarà pure un motivo e così l'ipotesi che fra la trasmissione di Italia 1 e l'attentato a Berlusconi ci sia un collegamento appare possibile.

    Comunque nel nostro mondo orwelliano la realtà supera la fantasia e risulta spesso problematico o addirittura impossibile sceverare il vero dal falso.

    Riguardo ai piccioni, trovo piuttosto strano che ne siano morti a mezz'aria circa un centinaio. Se avessero mangiato cereali avvelenati, la morte sarebbe sopravvenuta a terra e dopo una più o meno lunga agonia.

    Le onde radar hanno dunque il potere di accoppare anche gli uccelli? E perchè solo i piccioni e non magari i passeri o i gabbiani?

    RispondiElimina
  4. Da ricordare poi che i piccioni, come penso tutti gli uccelli, per orientarsi sul lungo raggio hanno dei piccoli ioni nel cervello che si allineano al campo magnetico terrestre. Spero di non aver detto una cazzata. Per quel che riguarda il sito ilmeteo.it feci un video dal titolo "Scie chimiche, dalle previsioni meteo alla realtà". Un caro saluto a tutti :)

    RispondiElimina
  5. Paolo, la tua analisi è sagace. Vedo comunque un addentellato tra l'articolo sul signoraggio e la trasmissione su HAARP da un lato, e l'avvertimento dall'altro.

    Sì, NonInMedia, quanto scrivi è corretto. Ripeto che questa moria improvvisa dei pennuti sembra dovuta a campi elettromagnetici e non ad un avvelenamento che avrebbe cagionato un'agonia. La situazione ricorda il film The core, in cui, per via di anomalie elettrodinamiche, i volatili si schiantano al suolo ex abrupto.

    Che cosa sta accadendo?

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  6. Caro Paolo, penso proprio che sia andata come hai ipotizzato e d'altronde sappiamo che i media, negli States, si occuopano con maggior frequenza ed in assoluta libertà di scie chimiche, H.A.A.R.P., Morgellons (strano am vero), mentre qui, nel Botswana, ove vige la democrazia, chi tocca muore.

    Sono convinto, visti i precedenti, che l'attentatore sia un poveraccio che ha svolto il suo compito in puro stile "attentato Kennedy e successivi". Ci gioco quel che si vuole.

    Ovviamente non si saprà mai la verità, ma l'"incidente" a Berlusconi sembra un chiaro messaggio che recita: "Fatti da parte", prima che alziamo il tiro.

    Può essere che esista una lotta intestina tra coloro che perseguono i progetti degli avvelenatori e coloro che si vogliono scrollare di dosso (magari per meri motivi di opportunismo) il secolare colonizzatore col cappello da Cow Boy. Penso che ne vedremo delle belle.

    RispondiElimina
  7. Uccisi da fasci di radiazioni! In tempi recenti si sono verificati casi analoghi, con stormi di uccelli che passando davanti ai radar delle navi militari (maledetti) precipitavano in mare. Mi viene da pensare anche ai recenti spiaggiamenti dei poveri cetacei sul Gargano.

    RispondiElimina
  8. meteo.it: capita ... un eccesso di onde HAARP !
    Ah saperlo.

    i capodogli che si sono spiaggiati non erano più o meno nella stessa zona ?
    Che ne pensa il WWF ?
    E il CICAP ? CI CAPisce qualcosa ?

    gb.perasso

    RispondiElimina
  9. Giovanni, i nostri amici animali sono vittime di tecnologie letali.

    Pirata Pantani, nello stesso giorno: singolare sincronismo.

    Ciao

    RispondiElimina
  10. Le balene si sono spiaggiate nella zona del Gargano, Barletta è poco sotto tale promontorio.

    RispondiElimina
  11. un bel commento su berlusconi dal sito effedieffe:


    "La sorte... solo politica spero, di Silvio Berlusconi è stata decretata la settimana scorsa a Ballarò da Edward Luttwak, che intervenendo dagli USA sosteneva che laggiù erano soddisfatti degli atteggiamenti di Fini perché in lui si prospettava una alternativa al povero “Salame”. Quanto all’aggressore “psicolabile” Massimo Tartaglia, qualcuno si ricorda di John Hinckley che sparò a Ronald Reagan nell’81. Era un “povero pazzo” che così voleva far colpo su Jodie Foster di cui era innamorato. Peccato che suo fratello Scott fosse un amico intimo di Neil Bush e che se l’operazione fosse andata a buon fine il paparino di Neil, George sr., sarebbe diventato presidente con qualche anno di anticipo. Meditate gente... meditate"

    Luttwak??
    LUTTWAK??
    quale? quello del libro "Strategia del Colpo di Stato" ?



    Quel Luttwak?? ahhhhhh

    RispondiElimina
  12. Un'altra coincidenza? Tromba d'aria si abbatte su base militare a Catania

    http://www.ilgiornale.it/interni/maltempo_freddo_e_neve_tromba_daria_catania_gravi_quattro_militari/neve-pioggia-maltempo/14-12-2009/articolo-id=406838-page=0-comments=1

    Lo sappiamo bene che queste le sanno manovrare con una precisione millimetrica.
    Sulle Marche le previste nevicate tossiche finora sono state sostituite da piogge altrettanto tossiche.

    RispondiElimina
  13. La tromba d'aria sulla base militare pare essere un clamoroso autogoal. Hanno sbagliato mira?

    RispondiElimina
  14. Penso che le onde elettromagnetiche siano persino più dannose delle stesse scie chimiche, che già avvelenano. Sono subdole e alterano gli umori facendo sentire le persone in uno stato innaturale; poi ognuno reagisce in modo diverso a seconda di come è dentro. Sicuramente creano confusione mentale, oltre a malesseri (poveri piccioni, a loro è andata peggio che un semplice malore, perchè anche io sono convinta che le emissioni c'entrino più di quanto non si dica, così come per gli spiaggiamenti delle balene) e con il fatto che vengano usate per manipolare le menti, si può affermare che con esse si tocchi il fondo.

    RispondiElimina
  15. Le chemtrails si concentrano sulle zone abitate e se queste sono complementari alle emissioni ELF, ciò induce a concludere che coloro che le usano, sono ben al corrente del danno che le onde elettromagnetiche a particolari frequenze cagionano. Non ho dubbi sulle intenzioni poco nobili di tale programma, del quale si vedono anche i risultati.

    RispondiElimina
  16. Siamo in tema se segnalo questo articolo della Palit.

    RispondiElimina
  17. Ginger, i nemici peggiori sono spesso quelli invisibili. Così le onde elettromagnetiche permeano ed attraversano tutto, generando pure quello stato di obnubilamento mentale e di sottomissione tanto diffuso.

    Vari studi riconoscono che i sonar disorientano i cetacei, ma i militari continuano ad usare questi sistemi.

    RispondiElimina
  18. Scoperte cose interessanti sul sito dell'A.R.P.A.V. in relazione al disinformatore Hanmar, al secolo Michele Galloni (C.I.C.A.P.):

    A luglio:

    MICHELE GALLONI risulta IDONEO alla:

    SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DI TIPO “JUNIOR”IN TEMA DI BONIFICA DEI SITI INQUINATI. APPROVATO CON DDG N. 372 DEL 10/07/2009.

    A Settembre:

    Collaborazioni esterne e consulenze

    GALLONI MICHELE

    CONFERIMENTO INCARICO DI COLLABORAZIONE CORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO IL DIPARTIMENTO PROVINCIALE DI TREVISO
    9 MESI 13.500,00 n.524 del 29/09/2009 (CO.CO.CO. tipo Junior) ^_^


    Curioso... risulta che, un mese dopo il conferimento dell'incarico, prova già il:

    Concorso pubblico per n. 1 posto di Coadiutore Amministrativo Esperto, cat. B – livello economico Super (Bs), a tempo pieno ed indeterminato.

    Esito della prova ORALE, svolta il giorno 29/10 2009: GALLONI MICHELE 28/50 NON IDONEO. Il documento pdf è stato già fatto sparire dalla Rete e se ne trovano tracce solo su Google.

    Divertente, no? Un esperto di analisi di campioni d'acqua, provocatore del C.I.C.A.P., COCOCO tipo Junior, che si spaccia per esperto di tutto e che si fa bocciare ad una prova orale. Avesse studiato di più, anziché scrivere coebellerie ed insulti sul suo blog spazzatura e non solo...

    RispondiElimina
  19. Ciao a tutti!
    molto particolare la "coincidenza" tra cetacei spiaggiati e moria di piccioni. Sembra quasi che vogliano creare eventi di questo tipo (che per le persone sembrano quasi sovrannaturali e misteriosi) come ulteriori messaggi di avvertimento...ricordo per l'appunto il progetto BlueBeam.
    Tutte queste "coincidenze" mi sembrano alquanto strane, chissà se dall'autopsia scorpiranno qualcosa ma sicuramente ciò che diranno i giornali non corrisponderà alla realtà. Stanno eseguendo sperimentazioni animali di HAARP prima di passare definitivamente sull'uomo??

    RispondiElimina
  20. Quelli come Tartaglia gli anglosassoni li definiscono 'lone nuts' che tradotto significa più o meno 'noccioline solitarie'. Nelle ultime decadi di questa gente se n'è vista un bel pò in giro, da Oswald a Sirhan Sirhan nonchè a tutti coloro che hanno compiuto sparatorie nelle scuole, nei supermercati e altrove.

    Su come si faccia a disporre di un pool di simili personaggi programmati in anticipo per mezzo di tecniche ipnotiche e di onde elettromagnetiche e nei quali scatta la follia omicida al momento voluto mi piacerebbe in effetti saperlo.

    Ma tant'è, i protocolli esistono ed i messaggi 'trigger', trasmessi al momento voluto, pure.
    Un ginepraio e un sottobosco molto pericoloso, non c'è che dire.

    RispondiElimina
  21. Segnalo questo interessante articolo presente sul sito "La scienza marcia". Buona lettura:
    http://scienzamarcia.blogspot.com/2009/12/scie-chimiche-la-pseudomonas-syringae.html

    RispondiElimina
  22. Dagli ultimi dati acquisiti dopo moltissimi giorni di osservazione, pare che alcuni aerei impegnati nelle operazioni di aerosol, quando identificati, mostrino "callsign" falsi e corrispondenti a velivoli civili non operanti nella zona.

    RispondiElimina
  23. Le onde elettromagnetiche sono il più vigliacco dei modi che hanno per ucciderci lentamente....ci hanno messo dentro ad un gigantesco forno a microonde!! Maledetti!!

    RispondiElimina
  24. E' così e se analizziamo il materiale facente parte di un forno a microonde, troviamo anche lì il bario.

    RispondiElimina
  25. Ma dove è successo il fatto dei piccioni esattamente ?..magari vado a dare una occhiata di persona. Ho capito al porto..chiedero' a colleghi di lavoro barlettani, mi informero'!

    RispondiElimina
  26. http://www.militari.info/forum/viewforum.php?f=2&sid=082849ce68eed4719503948b7cc5bf84

    ho postato l'intervento di Azzone (riportando così la discussione in alto dopo un po' che nessuno interveniva) in una giornata 350 letture, da 1250 a quasi 1600....nessun commento però

    RispondiElimina
  27. Leggero tremor di gambe tra le fila degli sciacondensari.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis