domenica 28 giugno 2009

Corridoi chimici

E' arcinoto che gli aerei chimici non percorrono i corridoi lungo i quali incrociano i velivoli civili. Le quote sono differenti, i tankers attraversano lo spazio sopra le città, contravvenendo a tutte le norme che regolano il traffico aereo, seguono percorsi anomali (rotte con frequenti virate, non lineari, con conversioni ad U, repentini cambiamenti di quota etc.). Gli aerei della morte, come moltissimi hanno osservato, oltre ad incrociare a quote basse o bassissime, privilegiano le aree abitate in modo da spargere i veleni sulla popolazione inconsapevole. Tuttavia molti aeromobili sorvolano le montagne e le zone coltivate ed intervengono là dove è necessario bloccare una perturbazione e distruggere dei corpi nuvolosi.

In tutta questa spaventosa anarchia di voli, con centinaia di aerei che fanno la spola, in modo da coprire, con un'uniforme e velenosa coltre chimica, intere regioni, volando in mille direzioni, pare non si possa individuare una "logica", ma ciò è solo in parte vero: infatti, ad un'osservazione assidua, non sfugge che, accanto a percorsi liberi e dettati dalle esigenze contingenti, esistono delle vere e proprio aerovie chimiche. Sono "sentieri" a bassa quota tracciati sopra gli edifici scolastici, i mercati, le piazze cittadine, gli ospedali, i parchi, gli stadi etc. insomma su tutte quelle infrastrutture ed aree in cui si concentrano le persone. Anche in quei giorni in cui l'attività clandestina di aerosol chimico-biologico è meno intensa, non mancano mai certi passaggi più o meno obbligati.

Di solito un aereo rilascia una densa e lunghissima scia persistente lungo questa rotta, mentre subito dopo intervengono numerosi altri aeromobili (spesso sono droni) che generano scie brevi ed evanescenti (sempre chimiche!). Si deve ipotizzare che, dopo che sono stati diffusi degli elementi e dei composti, ne vengano poi sparsi altri che determinano reazioni chimiche di vario tipo. Così, grazie ai processi di trasformazione, la biosfera è inquinata con moltissime sostanze tossiche.

Non bisogna dimenticare che, insieme con il bario e l'alluminio che sono gli ingredienti principali delle chemtrails, anche altri metalli, come il ferro ed il nichel sono usati con scopi militari e presumibilmente di geoingegneria, per le proprietà chimico-fisico dei loro composti. E' possibile dunque che le scie nere o nerastre, che sono state talora viste e fotografate, contengano composti del ferro? Tra i composti del ferro bivalente l'ossido ferrico (FeO) è una polvere nera e magnetica, il solfuto ferroso (FeS) è nero. Il nichel è un metallo grigio-argenteo, molto duttile e ferromagnetico. Le caratteristiche magnetiche di elementi e composti sono, come è stato dimostrato, fondamentali per comprendere l'interazione tra scie e campi elettrodinamici. Sia il ferro sia il nichel, ma anche il cobalto, sono ferromagnetici, ossia sottoposti all'azione di un campo magnetico anche debole, presentano permeabilità magnetica variabile e proporzionale al campo stesso. [1] La correlazione tra scie ed irradiazioni elettromagnetiche, foriera di fenomeni inusuali, diviene ogni giorno più chiara.


[1] La permeabilità magnetica è la grandezza fisica che esprime l’attitudine di una sostanza a lasciarsi magnetizzare.


Si ringraziano Titanio44 e Titus Bresthell per le fotografie fornite.





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

51 commenti:

  1. segnalo quila storia di una ragazza intimidita dalle forze del dis-ordine per avere osato denunciare le scie chimiche

    poi segnalo qui c'è la storia delle lampadine a "risparmio energetico" guardacaso contenenti mercurio e che emettono uno spettro di frequenze che non fa bene all'organismo umano


    Ma guara un po', vogliono eliminare il mercurio dai termometri (per farci credere che lavorino per la nostra salute, ma è tutto un bluff), pian piano lo stanno eliminando dai vaccini ... et voilà! adesso vogliono eliminare le vecchie lampadine ad incandescenza per sostituirle con lampadine che quando si rompono rilasciano mercurio nell'ambiente


    Passando ad altro ...due giorni fa un elicottero nero (questa volta indiscutibilmente militare) sorvolava Iseo con volo radente facendo il pelo alle case, e qualcuno guardava con una faccia tra l'incredulo e lo sbigottito.


    Oggi scie persistenti fino alle 10 di mattina (si sa, la domenica ci si sveglia tardi e quindi ....) poi scie "evanescenti" che guarda caso si ficcavano dentro i cumuli. Scie chimiche anche quelle, senza alcun dubbio

    RispondiElimina
  2. Barcellona è sotto attacco da due giorni consecutivi.

    RispondiElimina
  3. Corrado, appena possibile, pubblicheremo anche noi la testimonianza dell'attivista italiana.

    Gli attacchi chimici sono quotidiani e diffusi in ogni dove.

    RispondiElimina
  4. che ne pensate dei ciclisti della domenica quelli che troviamo in gruppetto in mezzo alla strada con la bici ultimo modello, che vogliono tenersi in forma ? avete mai provato a parlare di scie chimiche e di quello che respirano mentre pedalano , pensando di mantenersi in forma smagliante ?

    RispondiElimina
  5. Ho appena letto l'articolo da il "cospirazionista visionario" un vero segno di quanto ormai la verità venga fatta tacere con tutti i mezzi possibili. Purtroppo la democrazia è finita dobbiamo prenderne atto!!

    RispondiElimina
  6. Personal OT :-)


    Particolare....tutto vero !

    http://www.ivanceci.it/2009/06/28/bari-flotilla-ufo-sorvola-la-citta-in-pieno-giorno/

    RispondiElimina
  7. Vado un attimo OT per chiedere a Straker qual'è il nome del ragazzo (e relativo blog) guarito con terapia chelante dalla sclerosi multipla (o amiotrofica non ricordo)di cui parlava un pò di tempo fa. Grazie

    RispondiElimina
  8. Zret,so benissimo che stai bestemmiando
    per la grammatica,è scritto nel mio dna, :-( !!

    RispondiElimina
  9. Ciao Marco, il ragazzo si chiama Matteo dall'Osso. Il suo sito è al seguente url:
    http://www.matteodallosso.org/

    RispondiElimina
  10. Capitan Harlock, hai visto che massiccia irrorazione oggi su Sanremo, con buona pace del Pelide achille?

    Mr Jones, il Regno appartiene agli umili, ai semplici.

    Ciao

    RispondiElimina
  11. Grazie mille, forse convinco un mio parente a curarsi ... sperando sia abbastanza assennato.

    RispondiElimina
  12. Capitan Harlock, quelli sono comportamenti mafiosi.

    Al servizio dei cittadini?

    RispondiElimina
  13. Riguardo a Matteo dall'Osso ed alle sue "rivelazioni", faccio notare che anche la dottoressa Gatti (Nanodiagnostics) ha cominciato ad uscire dal coro della medicina ufficiale, evidenziando la concretezza delle affermazioni di Matteo.

    RispondiElimina
  14. A persone come Matteo andrebbe fatto un monumento.
    E' un caso esemplare per capire come mai i governanti ci vogliono stupidi e non scolarizzati.
    Da ingengere, educato a pensare, è riuscito ad unire i tasselli della sua malattia e a cucirsi addosso una cura efficace.
    Tanto di cappello.

    RispondiElimina
  15. Caso vuole... noi abbiamo segnalato questi fatti all'associazione per la ricerca sulla sclerosi multipla, ma nessuno si è degnato di risponderci. Giorni dopo, la rappresentante della medesima associazione, ospite del TG de La7, invitava a donare denaro per la ricerca sulle cause della malattia.

    A quanto pare girano solo interessi economici e non v'è interesse a trovare le vere cause di certe malattie. Così si lasciano spegnere lentamente migliaia di persone nel mondo, pur conoscendo le VERE CAUSE di certe patologie.

    RispondiElimina
  16. Da qui si può scaricare il libro (pdf) di Matteo.

    RispondiElimina
  17. 05. LA MIA RINASCITA (la prima scoperta)
    http://www.matteodallosso.org/?page_id=127

    Io mi sentivo sempre meglio! Cosa facevo? Tutte cose semplicissime, senza fare attività fisica particolare: sono per la non-fatica!
    Alcune le imparai quando ero in ospedale da altri malati, altre le imparai strada facendo. Tutte queste cose le trovate descritte qui di seguito:

    Pastiglie di Ultrathione 1000, importantissime, CellFood. Poi vi descrivo tutto…

    La “mia colazione Budwig”, della dieta Kousmine.

    Ionizzatore negativo sempre acceso in camera mia con depuratore d’aria Hepa acceso solo la notte.

    E altri piccoli suggerimenti.

    Anche se una volta tornato a casa da lavoro ero completamente solo, le giornate passavano veloci. Stavo sempre sempre meglio… tanto che iniziai a scrivere un blog con tutte le mie "avventure" durante la settimana, in maniera che mi restasse un diario con immagini e video. Lo scrissi in inglese perché volevo far sapere a tutti i miei amici sparsi nel mondo quanto ora stavo bene, dopo aver fatto sapere loro quanto 6 mesi prima stavo male con il blog che scrissi precedentemente. Questo è il mio blog.
    Per darvi un esempio: 2 giorni dopo aver effettuato la terza flebo (e poi vi spiego per quale motivo sono necessari almeno 2 giorni), appena acceso il computer aziendale mi accorsi che stavo scrivendo una mail al mio caro amico in California senza, e ripeto senza, guardare i tasti sulla tastiera. Fu un’emozione indescrivibile! Iniziai addirittura ad arrampicarmi. Io… ad arrampicarmi! Sulle pareti in montagna! Io! Io che non riuscivo a rimanere in equilibrio 10 secondi consecutivi su un piede, io che non riuscivo a coordinare i movimenti dalla mano sinistra! Stava capitando proprio a me! Ora mi arrampicavo su pareti lisce e ripide in montagna e senza aver fatto esercizi prima! A maggio con un mio caro amico russo, fisico chimico, conosciuto quando abitavo e lavoravo in Germania, andai a festeggiare i miei 29 anni a Valencia! Volo low-cost e ostello ovviamente… Mi ricordo che una sera, dopo aver mangiato paella valenciana e litri di sangria, mi raccontava che differenza c’era tra la fissione nucleare e la fusione. Camminavo almeno 10 km al giorno e non ero per niente stanco! Avevo ripreso anche a correre!

    RispondiElimina
  18. L’andamento della mia salute lo potete trovare riassunto qui:

    14 settembre 2006 (con esami delle urine) : ha smesso di girarmi la testa. Prima mi girava la testa anche da seduto. Gli esiti dell’esame furono: alluminio 79 mcg/l (valore di riferimento massimo 20mcg/l), Piombo 20mcg/l (valore di riferimento massimo 150mcg/l), Mercurio 12mcg/l (valore di riferimento massimo 35mcg/l), Cadmio molto basso,
    5 ottobre 2006: la mano sinistra la muovo meglio, sopratutto sulla tastiera. Ho iniziato a fare le scale senza più appoggiarmi. Ritrovato al 60% il mio equilibrio.
    19 ottobre 2006: la mano sinistra è tornata quasi perfetta. Ora riesco a scrivere senza guardare la tastiera.
    9 novembre 2006: tutti i problemi sono migliorati, in particolare stanchezza, fare le scale, la mano. La testa non mi gira assolutamente più.
    23 novembre 2006: vedi sopra, ma tutto meglio.
    7 dicembre 2006: vedi sopra, ma tutto meglio.
    22 dicembre 2006: vedi sopra, ma tutto meglio.
    12 gennaio 2007: ho notato che la mano sinistra ha recuperato quasi del tutto il tremolio.
    26 gennaio 2007: problemi alla mano appena percettibili, un pò di tremolio la sera quando sono stanco e mi manca ancora correre senza problemi.
    9 febbraio 2007 (con nuovi esami): sono andato in bici e ho percorso più di 25/30km. Sono riuscito sopratutto all’inizio a guidare SENZA mani. La mano è veramente quasi perfetta. Gli esiti dell’esame sono: alluminio 15 mcg/l (valore di riferimento massimo 20mcg/l), Piombo 64mcg/l (valore di riferimento massimo 150mcg/l), Mercurio 10mcg/l (valore di riferimento massimo 35mcg/l)

    RispondiElimina
  19. (10 flebo effettuate)

    (14 febbraio 2007: seconda risonanza magnetica a Milano)
    23 febbraio 2007: nulla di apprezzabile.
    8 marzo 2007: la mano trema appena e solo quando sono stanco o sotto pressione. Ho guidato la Kawasaki da strada… Ho fatto l’esame del campo visivo: quasi perfetto.
    22 marzo 2007: tutto meglio… lunedì 9 aprile sono andato perfino ad arrampicarmi. Ho tenuto bene 3 settimane senza flebo, anche se ho avuto un leggero calo il 12 aprile
    13 aprile 2007: è difficile trovare un problema non risolto sulla mia salute. Forse giusto la corsa, ma è più probabile che io non sia sufficientemente allenato. Moto, arrampicata, sono tornato a fare tutto!
    4 maggio 2007: non ho più problemi.
    25 maggio 2007: direi che non ho più problemi. Riesco a partecipare a manifestazioni, concerti, ecc… senza stancarmi.
    15 giugno 2007: non ho più problemi.
    (4 luglio 2007: ho finito l’ulima pastiglia di Glutatione 500. Ho finito 4 Ultrathione 1000 e 2 Glutatione 500).
    (5 luglio 2007: ho iniziato con 3 gocce a colazione e a pranzo di Cellfood).
    6 luglio 2007: non ho più problemi, anzi ora mi bastano poche ore di sonno per sentirmi pienamente riposato. Dormo solo il minimo indispensabile (6 ore per notte). Oggi è il 19 luglio e da una settimana prendo 8 gocce di Cellfood a colazione e a pranzo. Sono tornato anche a correre!
    20 luglio 2007 (con esami): Esito degli esami: alluminio 43 mcg/l (valore di riferimento massimo 20mcg/l), Piombo 22mcg/l (valore di riferimento massimo 150mcg/l), Mercurio 18mcg/l (valore di riferimento massimo 35mcg/l). Caspita l’alluminio è salito di nuovo?! Dovrò continuare… Ma la vacanza in agosto in USA è stata un vero spettacolo! (vedi il mio blog September 2007!).
    (19 flebo effettuate)

    NB: non è ancora finita, nel prossimo capitolo leggerete la scoperta nella scoperta.

    Ad ogni modo, come vi ricordate, a luglio 2006 non camminavo, non muovevo la mano sinistra, vedevo doppio a destra, non riuscivo a parlare e nessuno credeva all’ipotesi della mia intossicazione.

    A luglio 2007 ho realizzato un sogno: volare! Avete capito bene! Mi sono lanciato con il paracadute da 4500 metri in caduta libera, e ora vi vorrei mostrare il filmato: nel mio blog trovate descritte tutte le sensazioni, e il video è troppo emozionante. Non ci credo ancora!

    RispondiElimina
  20. 06. L’ALLUMINIO (la seconda scoperta)
    Riprendiamo la storia… Mi sentivo rinato e dovevo ancora fare la scoperta più importante. Proseguii le flebo di disintossicazione e continuai a prendere le pastiglie di Ultrathione 500… la mia vita procedeva velocemente.
    Qui di seguito vorrei riportarvi l’andamento dei risultati ottenuti con le successive flebo.

    14 settembre 2007: il giorno della flebo ho avvertito ancora il solito leggero mal di testa. Il giorno dopo fu uno spettacolo, la mattina feci una corsa favolosa per entrare in ufficio in tempo!!!
    19 ottobre 2007: il giorno dopo la flebo ho avvertito un forte mal di testa, 2 giorni dopo un pò di intontimento, 3 giorni dopo mi sentivo come nuovo.
    16 novembre 2007: (nuovi esami delle urine) Il giorno dopo la flebo non ho accusato mal di testa, ma dopo 3 giorni ho avuto mal di testa per altri 3 giorni. In seguito ho avuto di nuovo qualche problema nel correre, ma non capivo il perché. Poi tutto mi fu chiaro quando ebbi gli esiti dell’esame: Alluminio 88 mcg/l (valore di riferimento massimo 20mcg/l) altissimo!, Piombo 18mcg/gcreat (valore di riferimento massimo 150mcg/gcreat), Mercurio 10mcg/gcreat (valore di riferimento massimo 35mcg/gcreat).
    (17 novembre: iniziai quindi a riprendere il Glutatione 1000)
    (22 flebo effettuate)

    Avete proprio capito bene! Il livello di alluminio si era alzato tantissimo! Giunto alla flebo numero 19 il livello di alluminio si era alzato e dopo la flebo numero 22 il livello era schizzato di nuovo alle stelle! Ma come è stato possibile? Perché? Bene… i metalli pesanti "colpiscono" tutto il corpo, tutti gli organi, in particolare i tessuti molli quindi anche il cervello. In tutto il corpo e nei vari organi la disintossicazione, attraverso la molecola EDTA, avviene per contatto. Cioè il sangue che circola nel corpo e nei vari organi trasporta l’EDTA che lega con i metalli che incontra e li trasporta nelle urine. Tutto questo però non è vero per il sistema nervoso centrale. Qui infatti la disintossicazione non può avvenire per contatto, bensì avviene per diffusione, quindi un processo molto più lento. E questa intossicazione è stata quella che ha "colpito" il mio cervello e che dovevo eliminare. Vi faccio presente che se non avessi fatto l’esame differenziale delle urine, questo non si sarebbe mai scoperto e vi faccio anche notare che durante la disintossicazione dopo le prime 10 flebo il livello di intossicazione in un uomo mediamente intossicato è quasi completamente sparito. E’ una condizione veramente anomala il rialzarsi in questa maniera del livello di un metallo. Se vi chiedete se esistono persone con livello zero di alluminio alla prima flebo, la risposta è sì. Ero io ad essere intossicato.
    Dovevo quindi continuare ancora. Proseguiamo con le flebo.

    RispondiElimina
  21. 6 dicembre 2007: non sono stato male.
    (17 dicembre: ho ricominciato a prendere CellFood)
    21 dicembre 2007: idem, non sono stato male anzi ero prontissimo a partire per il Portogallo.
    25 gennaio 2008: Alluminio 48 mcg/l (valore di riferimento massimo 20mcg/l) è sceso di nuovo! Piombo 15,3mcg/gcreat (valore di riferimento massimo 150mcg/gcreat), Mercurio 8mcg/gcreat (valore di riferimento massimo 35mcg/gcreat).
    (26 gennaio ho smesso di prendere CellFood e ho ripreso 2 pastiglie di Ultratione 500)
    8 febbraio 2008: tutto ok.
    (11 febbraio ho ripreso ad assumere CellFood)
    22 febbraio 2008: tutto ok.
    (27 flebo effettuate)

    L’andamento del livello di alluminio è in calo e ci si aspetterebbe che proseguendo alcune flebo il suo valore si azzeri. Invece non è così e sto per scoprire un ulteriore innalzamento.

    6 marzo 2008 (con esami): tutto ok Alluminio 106 mcg/l (valore di riferimento massimo 20mcg/l) il livello più alto che abbia mai riscontrato!, Piombo 3,7 mcg/gcreat (valore di riferimento massimo 150mcg/gcreat), Mercurio 10mcg/gcreat (valore di riferimento massimo 35mcg/gcreat).
    Ma come è possibile un livello ancora così alto?!
    La disintossicazione per diffusione era riuscita a penetrare a livello profondo.

    RispondiElimina
  22. 6.1. Diverse fasi di detossificazione

    La mia detossificazione ha avuto due fasi, collegate e alternate tra loro.

    La prima fase avviene per contatto diretto tra l’EDTA trasportato dal sangue e il mio corpo in particolare i miei organi e tessuti, prima fase di detossicazione.
    La seconda fase avviene per diffusione. L’EDTA, come tutti i chelanti, non attraversa la barriera ematoencefalica per cui attraverso il sangue non può entrare direttamente nel cervello per legare i metalli tossici, ecco quindi che dopo un certo numero di flebo i metalli escono per diffusione cioè si spostano dai tessuti in cui sono più presenti a quelli già ripuliti, seconda fase di detossificazione.
    Queste due fasi si alternano, tra di loro. Quando il livello di metalli pesanti presenti nel corpo (escluso il cervello) è relativamente basso, i metalli presenti nel cervello si spostano per diffusione da dentro al cervello, (vi è una maggior concentrazione) a fuori, questo per mantenere una distribuzione uniforme in tutto il corpo. Ecco quindi che i metalli, una volta fuori dal cervello, vengono chelati per contatto e così via, il processo si ripete più volte fino ad arrivare ad una concentrazione di metalli uniforme e trascurabile, anche se ancora non nulla.

    Vi faccio notare che durante il ripetersi di queste fasi non ho più avuto nessun problema fisico.

    http://www.matteodallosso.org/?page_id=128

    RispondiElimina
  23. La mia detossificazione ha avuto due fasi, collegate e alternate tra loro.
    La prima fase avviene per contatto diretto tra l’EDTA trasportato dal sangue e il corpo in particolare gli organi e tessuti, prima fase di detossicazione.
    La seconda fase avviene per diffusione. L’EDTA, come tutti i chelanti, non attraversa la barriera ematoencefalica per cui attraverso il sangue non può entrare direttamente nel cervello per legare i metalli tossici, ecco quindi che dopo un certo numero di flebo i metalli escono per diffusione cioè si spostano dai tessuti in cui sono più presenti a quelli già ripuliti, seconda fase di detossificazione.

    Proseguiamo…

    11 aprile 2008: tutto ok.
    24 aprile 2008: tutto ok.
    9 maggio 2008 (con esami): Alluminio 70 mcg/l (valore di riferimento massimo 20mcg/l), Piombo NON RILEVABILE (valore di riferimento massimo 150mcg/gcreat), Mercurio 2 mcg/gcreat (valore di riferimento massimo 35mcg/gcreat). Tutto ok.
    Il piombo non è più rilevabile e l’alluminio sta calando!

    22 maggio 2008 (con esami): Alluminio 48 mcg/l (valore di riferimento massimo 20mcg/l), Piombo 3,03 mgl/l (valore di riferimento massimo 150mcg/gcreat), Mercurio 2 mcg/gcreat (valore di riferimento massimo 35mcg/gcreat). Tutto ok.
    (32 flebo effettuate)

    Il livello di alluminio si sta azzerando e io mi sento benissimo!

    RispondiElimina
  24. Alla 22esima flebo il livello di alluminio è salito di nuovo alle stelle. Questo è spiegabile perché l’alluminio nel cervello viene espulso per diffusione e quindi è un processo molto più lento.
    Continuavo ad assumere Ultrathione 500 per non intossicarmi nuovamente.
    Solo attraverso l’esame differenziale delle urine è stato possibile individuare questi livelli di intossicazione.
    Alla 25esima flebo il livello di alluminio torna a scendere.
    Alla 28esima flebo il livello di alluminio registra il massimo che il mio organismo abbia mai registrato.
    La disintossicazione del mio corpo ha avuto due fasi:
    Primo livello di disintossicazione: disintossicazione per contatto.
    Secondo livello di disintossicazione: disintossicazione per diffusione.
    L’alluminio sta calando progressivamente, il piombo non è quasi più rilevabile, il mercurio è quasi nullo. Io sono in forma fisica perfetta.

    RispondiElimina
  25. L’Alluminio penetra in maniera insidiosa nel nostro corpo attraverso i cibi, l’acqua, l’inquinamento e si deposita all’interno degli organi e tessuti (soprattutto cervello, ossa e reni) dove esplica la sua azione dannosa.
    L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto i metalli tossici come concausa nel 60-70% di tutte le malattie mortali nei paesi industrializzati!
    La tossicità dell’alluminio a livello cerebrale è nota fin dal secolo scorso e la ricerca scientifica ha dimostrato la costante presenza di valori elevati in patologie quali Parkinson, Sclerosi Laterale Amiotrofica, Sclerosi Multipla, Demenza.
    La tossicità dell’alluminio a livello cerebrale è dovuta alla sua capacità di danneggiare e quindi attraversare la barriera ematoencefalica con deposizione di Alluminio in varie zone dell’encefalo.

    RispondiElimina
  26. Buonasera a tutti ............
    Il post sulle lampade a risparmio energetico mi ha letteralmente sconvolto , da anni le uso sopratutto nel mio lavoro , 8 ore al giorno vicinissimo a queste lampade , in certi casi anche 2 contemporaneamente accese , a venti o trenta cm. dalla mia faccia .
    Da qualche anno ho problemi di dermatiti al viso , al collo , al torace , alle mani e agli avambracci . La mia vista e' sensibilmente diminuita ed io ho pensato che il mio lavoro di minuteria la stava mettendo alla prova .
    Sicuramente eliminero' queste lampade e seguiro' gli sviluppi .
    Su Storica ho trovato alcuni passi del libro VIII della REPUBBLICA di Platone : "In un primo tempo il tiranno non rivolge forse sorrisi e saluti a tutti quelli che incontra? Non nega di essere un tiranno e non fa molte promesse in privato e in pubblico? Non condona i debiti, non distribuisce la terra al popolo e ai suoi accoliti e non finge di essere mite e affabile con tutti? Ma quando, credo, si e' liberato dei nemici esterni accordandosi con gli uni e annientando gli altri, e dal quel lato puo' stare tranquillo, comincia a suscitare guerre in continuazione, affinche' il popolo abbia la necessita' di un capo. E magari per eliminare con un pretesto ,consegnandoli ai nemici, coloro che sospetta abbiano uno spirito troppo libero per lasciarlo governare? Ma facendo questo non e' facile che venga ancora piu' in odio ai cittadini? Quindi anche quelli che l'hanno aiutato a prendere il potere e si trovano in una posizione di forza , o almeno i piu' coraggiosi, parlano con franchezza a lui e tra di loro, criticando il suo operato? Percio' il tiranno deve eliminarli tutti, se vuole dominare, finche' non gli rimane nessuno ne' tra gli amici ne' tra i nemici che valga qualcosa. Una bella pulizia, l'opposto di quella prescritta dai medici per il corpo: essi tolgono il peggio e lasciano il meglio, costui fa il contrario" .
    Non vi sembra che questa descrizione sembra fatta apposta per governanti odierni? Sono passati 2500 anni ma la zuppa e' sempre la stessa, la tirannia dei potenti e' sempre di gran moda!!!!!!!!!!!!
    Buonanotte a tutti.

    RispondiElimina
  27. altra testimonianza su come guarire dalla sclerosi (o almeno fermare il progresso della malattia) tramite un processo di disintossicazione dai metalli pesanti ma senza l'utilizzo dell EDTA (terapia chelante, che per quanto relativamente priva di effetti collaterali è da usare con cautela specie dalle persone con qualche problema ai reni) è quella di cristiana di stefano

    RispondiElimina
  28. Ho appena pubblicato il mio ultimo articolo: Terremoto in abruzzo: prevedibile o addirittura artificiale?

    Credo che a molti di voi possa interessare

    RispondiElimina
  29. @corrado

    Ho appena finito di leggere il tuo post sul terremoto in Abruzzo. Veramente notevole, un lavoraccio complimenti!
    Ti segnalo che il video di Vespa che intervista Giuliani è stato rimosso (immagino da non molto).

    RispondiElimina
  30. chi ci garantisce che i farmaci chelanti non contengano nanotecnologie ? che il rimedio non sia peggiore del male ?
    sicuramente sono efficaci nella chelazione di metalli pesanti...ma...appunto, chi ci dà la sicurezza di essere al riparo da ulteriori, insidiose fregature ?
    Non voglio offendere nè smontare nessuno : l'esperienza di Matteo è sincera e commovente, desta ammirazione per il coraggio e la determinazione... ma...pensateci bene... non è per fare il cospirazionista ad oltranza...però...di questi tempi...vatti a fidare...poi ognuno fa la sua strada e l'esperienza è sempre la migliore maestra...

    RispondiElimina
  31. I chelanti per antonomasia non sono farmaci, ma prodotti naturali. Vedi, ad esempio, la spirulina.

    RispondiElimina
  32. Una obiezione( già affrontata in altre occasioni in passato) che mi fa spesso mia moglie è questa: ' ma i pianificatori delle scie quella roba la respirano anche loro. E allora come lo spieghi?'

    Sabato ho dimenticato di replicarle che i pianificatori assumono abitualmente sostanze chelanti e detossicanti.

    RispondiElimina
  33. La medicina ci uccide piano piano è tutta una bolla che prima o poi scoppierà!

    RispondiElimina
  34. ragazzi, volevo segnalarvi che nell'edizione di studio aperto delle 12,30, hanno parlato di " guerre sul contendersi il cielo del nordest" tra l'aviazione civile e quella militare". In pratica, troppi aerei, troppo traffico, l'aviazione militare non vuole diminuire i suoi voli e sta creando enormi problemi all'aviazione civile e non vuol sentire ragioni, hanno fatto il muso duro e non mollano la presa. Per cercare di limitare il problema, si è posto il divieto al traffico aereo privato, con conseguenti ricorsi da parte di privati cittadini. Sono stati intervistati dirigenti dell'enac( o enav, scusate non ne ho la certezza, devo rivedere il servizio stasera), che, parole testuali, hanno affermato " quello che sta succedendo espone a non pochi rischi la popolazione, a causa di VOLI TROPPO BASSI" Avete sentito bene, hanno affermato che stanno effettuando voli troppo bassi, ufficialmente per evitare pericoli, ma ufficiosamente... e che l'aviazione militare con le sue scorribande sta mettendo in pericolo i voli civili! Che qualcuno se ne sia accorto e abbia iniziato a insospettirsi e chiedere seriamente cosa stanno combinando sopra le nostre teste? E ora che diranno i debunkers debunkati, che i voli sono alti migliaia di chilometri, elettronvolt, moli/litro, gigabye ed equivalenti chimici? Citeranno Popper( non il filosofo, però ahahaha)?

    RispondiElimina
  35. Ciao, sarebbe opportuno scaricare il servizio. Se dovessi trovarlo, me lo segnaleresti, per favore?

    RispondiElimina
  36. Sto provando a trovarlo online...la prossima edizione sarà alle 18.30 e cercherò di rivederla, se non cambiano prima i servizi o i modi in cui li dicono( sai, il potere delle intimidazioni). L'hanno comunque detto a fine tg, tra le notizie che non figurano in scaletta, il servizio era appunto sul contendersi lo spazio aereo sui cieli del nord est, sui troppi voli e sul fatto che l'aviazione militare non vuole diminuire i suoi voli, creando non pochi problemi a quelli civili( che devono trovare rotte alternative) e rischi per la popolazione, dovuti ai voli BASSI! Hanno parlato alcuni dirigenti dell'aviazione civile nazionale e hanno anche detto che non è abbastanza il personale che gestisce le rotte aeree e che l'aviazione militare non ha voluto sentire ragioni. Probabilmente, come ho già detto, qualcuno dev'essersi insospettito per i troppi e bassi voli...pazzesco, in un paese che dovrebbe essere democratico e sicuramente non in stato di guerra, siamo sotto il controllo dei militari, che bel paese!

    RispondiElimina
  37. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  38. Scusa per il doppione, il video l'avevi già trovato tu. In poche parole, se ho capito bene quel che succede, stanno cercando di dire che i voli bassi che vediamo sono deliberatamente bassi pre l'eccessivo traffico aereo e il pericolo che ne consegue. Ma la cosa fondamentale è che hanno loro stessi confermato che i voli sono troppo bassi e rischiosi. Hanno loro stessi confermato che c'è troppo traffico aereo militare ( ma poi, siamo per caso in guerra??? No, a saperlo, magari, mettiamo il cuore in pace!) Hanno loro stessi confermato che i militari non mollano e vogliono dettare legge sui nostri cieli. Come rivolteranno il servizio? Ah, dicendo che studio aperto non è un tg serio...forse che qualcuno stia iniziando a incazzarsi sul serio perchè la fanno fuori dal vasetto in un modo tutt'altro che inosservato?

    RispondiElimina
  39. Strà, mi giunge notizia da una persona che ancora non credeva alle perle di saggezza che gli ho riferito ieri, dei debunker debunkati, che in un loro blog più persone, commentando un articolo sulla contaminazione degli alimenti di Zret, hanno affermato che in un kg vi sono 1000mg ( e non grammi) e quindi stavano sfottendo Zret secondo cui in un Kg di prezzemolo c'è mezzo kg di alluminio. Te lo assicuro, più persone! Forse solamente al ventordicesimo commento, qualcuno che s'era appena fatto di Popper, rileggendo il manuale "come imparare la scienza in 3 mosse" ( gli altri se l'erano già usato al wc, ah, la fortuna d'averlo creato in carta scottex!!!)s'e' accorto che in un kg ci sono 1000 g e non mg! Ma questi sarebbero chimici, fisici, ingegneri, biologi? Ma le conversioni massa, volume, lunghezze ecc non si facevano alle elementari? Mi rifiuto di crederci, mi rifiuto! Ma dove li hanno presi questi? Guarda, mi offro io, piuttosto, ma quelli lì sono un insulto all'intelligenza umana! Meglio che tornino a costruire i modellini di startrek degli ovetti kinder

    RispondiElimina
  40. Ah, poi, ti offri tu volontario nel dimostrare che in un kg ci sono 1000g e 1000000 mg? No, perchè vorranno delle prove! Prendi una massa nota di un kg( ma poi si riferiscono a massa o peso?) e la dividi in 1000000 parti rigorosamente uguali, e qui ti voglio! Poi fai qualche approssimazione, spanna più spanna meno,diottria più diottria meno, dovranno esserci 1000000 mg ( o 1000 mg, secondo loro)! E se poi la nostra massa la spediscono furbescamente sulla luna? Cavolo, avranno la scusa di dire che il tuo kg non pesa più un kg? Comunque,a parte le battute, oggi pensavo a una puntata di decenni fa del Costanzo Show in cui Ferluga quasi litigò con Tozzi. Uno dava del picconatore all'altro ( "la scienza non si fa col piccone!"), praticamente considerandolo poco più di un operaio metalmeccanico, l'altro accusava Ferluga che la fisica, indagando nell'infinitamente piccolo, è poco pratica nel quotidiano e che quindi preferisce il suo piccone! E ora geologi e astrofisici vanno manina nella manina, si odiano in realtà, ma si fingono amiconi contro il nemico comune, ossia, l'intelligenza della gente

    RispondiElimina
  41. Ciao, scusa se non ti seguo pedissequamente, ma queste giornate sono zeppe di seccature di vario genere e per mia fortuna non leggo, a meno che non vi sono costretto, le puttanate di quella gentaglia. Non credo che quel che scrivono sia imputabile ad errori. Il modus operandi tipico è DISTORCERE SEMPRE il contenuto degli scritti da criticare. Il lettore medio non verifica ed il gioco è fatto. Buon per te che hai una buona competenza, ma tu pensa la massa acefala che li legge cosa può concludere.

    RispondiElimina
  42. Anonimo, l'articolo cui ti riferisci non è stato scritto da me. Comunque un kg equivale a 1000 grammi, anche se, pur di tentare di smontare le nostre affermazioni, i minus habentes non esitano a stravolgere ed a snaturare tutto. Quanto al duello tra Titani (Bario Tozzi e Stelio Ferfuga) non ne sapevo nulla, ma credo che si sia trattato di una lite tra comari.

    Certo che tra picconi e piccioni, siamo mal messi.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  43. Pensa, anonimo, che per dimostrare che il calcolo trigonometrico per la misuurazione dei velivoli, i deficienti modificarono un valore: ergo tutti i calcoli successivi ed il risultato furono stravolti. Sono i loro mezzucci, i mezzucci di falsari: solo che il lettore medio si fida di questi pirloti laureati.

    Nell'articolo della Marchese ora aggiungiamo una scheda con i valori rilevati.

    RispondiElimina
  44. Come dicevo, oggi blogger sta dando i numeri, creando non pochi problemi. Ho corretto alcuni errori di formattazione ed ho potuto aggiungere il link alle analisi che, durante la pubblicazione era andato perso.

    RispondiElimina
  45. Se hai problemi di linea adsl, occhio alla centralina Telecom.
    Ho visto Lisbeth gironzolare in via San Francesco.
    Guardati da Lei: se si incazza, è mooolto cattiva.
    Statti bene

    RispondiElimina
  46. Wasp-Leoniero, se queste sono minacce, sappi che io le metto da parte e se dovesse succedere qualcosa, darò il tuo indirizzo di casa: Strada San Romolo numero...

    RispondiElimina
  47. Salve !
    Studio Aperto delle 18,30 non ha parlato del servizio .
    Comunque l'ho visto e l'aereo che si vede in atterraggio non mi sembra che abbia insegne . ?????????

    RispondiElimina
  48. Mi spiace contraddirvi, ma esistono molti pregiudizi tra facoltà e facoltà, uno come Ferluga, astrofisico, non può che schifare un geologo. Geologia è ritenuta una delle lauree scientifiche più facili. Un matematico schifa un fisico, perchè poco rigoroso. Un fisico schifa un ingegnere perchè troppo terra-terra. A loro volta, tutti gli "scientifici" schifano gli umanisti, perchè si aggrappano al fatto che spesso, anche se c'è uno studio dietro, le facoltà umanistiche non richiedono una particolare intelligenza. In medicina c'è molto da studiare, ma poca logica dietro. Gli umanisti, a loro volta, schifano facoltà come scienze della comunicazione, altrimenti detta scienza delle merendine.E non stimano gli scientifici, che magari ti fanno calcoli quantistici e non ti sanno scrivere "ha" di avere con l'akka. E non tiro in ballo le differenze tra università e università, in alcune, le lauree te le tirano dietro. Tutto questo per dire che Ferluga e Tozzi non possono stimarsi granchè sul livello professionale. A sua volta un fisico teorico odia gli sperimentali, uno sperimentale guarda un astrofisico o un geofisico dall'alto ecc ecc ecc. A parte questo ( io stimo e ammiro l'intelligenza e il buon senso e l'onestà, indipendentemente dalla cultura che c'è dietro), prima di tutto viene la modestia. Vi assicuro che i debunkers-debunkati non hanno un briciolo di cervello, non possiedono uno straccio di cultura e gli errori che fanno, non lo fanno con malizia, ma perchè non potrebbero altrimenti! E si vantano di sbufalare qualche vostro errore commettendone loro altri cento. Che dire? E' facile fare i grandi con chi, per formazione, non ha conoscenze tecniche specifiche su determinati argomenti, ma non dev'essere facile dire le corbellerie che escono dalle loro bocche. Con chi vorrebbero fare gli sbruffoni?!? Quanto frustrati sono? E poi, da che pulpito viene l'elogio della scienza? Da chi non ha uno straccio di laurea in nulla? Prima di sporcarvi la bocca con la parola SCIENZA, organizzando convegni in asili o gruppi di scout o università della terza età frequentata da gente affetta da Alzheimer, prima, cari miei, mostratemi le vostre referenze, iniziate a dire qualcosa di sensato e solo dopo potrete spacciarvi per quello che non siete. Per adesso, continuate a costruire modellini di navicelle spaziali. E con questo, chiudo il discorso. Non c'entrano le scie chimiche, odio vedere tanta ignoranza spacciata per scienza! Il mondo accademico serio di quelle persone lì se ne strafotte, li ignora, non si sporca le mani...e aggiungo, purtroppo, perchè è colpa di individui ignoranti patentati come questi che la scienza di scienza ormai ha ben poco, fuori da quelle 4 mura universitarie dove sono confinati quei pochi uomini che, da soli, sono in grado di cambiare il mondo, continuando, sempre, a camminare A TESTA ALTA e guardare gli altri con la più assoluta MODESTIA! ( conosco premi nobel a cui puoi dare benissimo del TU).

    RispondiElimina
  49. Che Ferluga e Tozzi stiano vicini vicini, mi pare non vi siano dubbi. Il fine giustifica i mezzi.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis