mercoledì 17 gennaio 2007

Missione compiuta!

Verrà il giorno in cui i visi pallidi mangeranno le banconote (detto dei nativi americani)

Le precipitazioni di questo inverno sono scarsissime. La neve non cade. Le temperature sono superiori alla media stagionale. Il ciclo vegetativo delle piante è sconvolto. La vera causa non è l’effetto serra: la vera causa della siccità, che rischia di trasformare in lande semisterili numerose aree d’Italia, è un’altra, ossia l’irrorazione chimica.(1) È evidente che gli avvelenatori non perseguono solo il fine di provocare la siccità, inseminando i corpi nuvolosi con sali di bario in grado di assorbire l’umidità delle nuvole. Tuttavia questo è certamente uno dei fini perseguito con notevole successo.

Da un lato aumentano i valori termici complessivi e quindi l’evaporazione, eppure le piogge, contrariamente all’evoluzione del ciclo dell’acqua, sono fenomeno assai raro, perché sulle precipitazioni influisce il fattore X, quel fattore che, nei bollettini meteorologici, o non viene contemplato sicché le previsioni risultano errate, oppure viene introdotto, ma mascherato dietro una variabile naturale inventata. Si accenna pertanto, per esempio, ad anticloni subtropicali per nascondere l’inconfessabile realtà dello spargimento di sostanze igroscopiche.

Si prospetta un’estate torrida ed arida, con incendi rovinosi, fiumi ridotti a rigagnoli, bacini lacustri quasi prosciugati, seri danni alla produzione di energia idroelettrica ed all’agricoltura: nonostante ciò, le associazioni di agricoltori nicchiano, fingendo di ignorare il problema. Il gioco è il solito: i coltivatori chiederanno si dichiari lo stato di calamità naturale, attingeranno a fondi nazionali ed europei come indennizzi per i danni subiti. I denari saranno spillati ai contribuenti. Gli agricoltori potranno così introitare delle cospicue somme senza produrre. Inoltre le multinazionali agroalimentari sono già pronte per commercializzare sementi di ortaggi e di cereali che resistono alla siccità o che addirittura si possono coltivare senz’acqua. Gli imprenditori agricoli saranno costretti ad acquistare sementi modificate geneticamente, come già avviene in ampie aree degli Stati Uniti. Non dimentichiamo che queste sementi sono sterili: perciò chi vuole continuare a coltivare i terreni, è costretto ogni anno a rifornirsi dalle esecrande aziende agroalimentari. Si crea così una dipendenza totale dalle politiche ricattatorie della Monsanto, come già avviene in molti paesi.

La criminale attività affossa anche la già insignificante produzione di energia ricavata dagli impianti fotovoltaici: la luce è, infatti, bene ormai raro, poiché s’interpone tra il sole e la terra una coltre grigio-biancastra di nubi artificiali, da cui, però, non si riesce a spremere una sola goccia. Anche in questo caso, la diabolica, bieca risoluzione per il fabbisogno energetico è dietro l’angolo: il nucleare, invocato non solo da loschi “uomini politici” e da scemenziati collusi con i potenti, ma anche da sudditi grulli, (si leggano certi stolidi commenti qui e su altri blog e forum) sempre facili da abbindolare con i vaniloqui sulle emissioni di CO2 e sull’esigenza di diversificare le fonti di approvvigionamento. Incombe anche la spada di Damocle di un nuovo iniquo balzello per fingere di finanziare progetti per ridurre le emissioni di gas che surriscalderebbero l’atmosfera.

Insomma, niente luce e niente pioggia, ma gabelle e bugie a iosa: missione compiuta! Congratulazioni!

(1) Si consideri anche il cambiamento della risonanza Schumann, in relazione all'incremento delle temperature.

20 commenti:

  1. Zret,ricordi quel bellissimo spot di 2 estati fa? in cui lei diceva a lui(coppia siciliana)
    ANTO'FA CALDO!!!!!!
    ...è L'UNICA COSA CHE MI VIENE DA DIRTI!
    qui addirittura 19°!con cielo "coperto" solo da scie!


    -----------------------------------

    "Insomma, niente luce e niente pioggia, ma gabelle e bugie a iosa":
    .....cioè...curnute e mazziate!

    chiedo scusa!ma va a pennello!

    Angela

    RispondiElimina
  2. Ciao Angela. Il tuo commento è veramente efficace! Sei un mito!

    RispondiElimina
  3. Aiutati, che Dio ti aiuta.


    Anche se mi sento come un indigeno armato di lancia che tenta di fermare un carroarmato.

    Ormai abbiamo abbastanza elementi per capire la loro natura, il loro composto, i mandanti e gli esecutori nonché i collaboratori.

    Ma cosa fare per fermarli?
    E' la domanda che mi rimbomba in testa...
    Credo che certe mosse siano prevedibili (come ad esempio l'acquisto di Alitalia da parte dei Rothschild), anche se, pur sapendolo in aticipo, che cosa si sarebbe potuto fare?

    Non certo lanciare un OPA noi!

    Ma forse concentrandoci sul personale e presentandogli il nostro punto di vista e l'allarme che riteniamo di dover lanciare, qualcuno, forse, dall'interno, si sarebbe opposto... forse!

    RispondiElimina
  4. Ciao Ray Milano. Ho piacere che tu ti sia iscritto per commentare gli articoli e... l'attuale tragicomica situazione.

    Io sono... non incazzato, ma incazzatissimo. Abbiamo un governo di buffoni che è al corrente di tutto e, come dimostrato nella vicenda della base N.A.T.O., è prono nei confronti degli Stati Uniti (non che altri governi passati o futuri possano essere diversi... è bene inteso).

    Penso che episodi come quelli avvenuti in Sardegna, siano indice "preoccupante" di una sempre crescente insofferenza (e ben venga). Qui... se non succede qualcosa di eclatante, tutti continueranno ad ignorare il massacro, ma se c'è un padreterno, li deve fulminare tutti all'istante!

    RispondiElimina
  5. Scusa Straker se mi sono registrato solo ora, ma cerca di capire.

    Tutto quello che mi è arrivato addosso da quando ho notato sta storia delle scie, le cose lette e quello che ci siamo detti... Non sono cose che digerisci con un colpo di tosse (allusione).

    In questo casino non sai nemmeno di chi fidarti.
    Io non sono il sottosegretario alla difesa e un pacco sospetto a cui fuoriescono dei fili non lo noterebbe nessuno. Come nessuno si farebbe qualche domanda se fossi vittima di una rapina in strada che mi lascia orizzontale...

    Tu stesso, dopo qualche mese che praticamente chattiamo, non ti sei mai sbilanciato. Non so niente di te. Com'è giusto che sia in questa circostanza.
    Mi sento un bandito, mentre gli sciacalli sono altri, e dormono sonni sereni...

    RispondiElimina
  6. Ciao Ray Milano, mi congratulo con te per il tuo impegno indefesso e combattivo.

    RispondiElimina
  7. ricevuto news-letters da LEGA AMBIENTE!
    Palla al balzo ho inviato le mie foto scie più una scaricata dal pc di quelle belle corpose!
    unico mio scritto:
    ma la LEGA AMBIENTE CHE ESISTE A FARE?....e stop!
    ........non mi scriveranno MAI PIU'!nonostante abbia chiesto l'iscrizione alle loro news!
    scommettiamo?
    saluti agli impareggiabili fratelli Marcianò!
    Angela

    RispondiElimina
  8. Ciao Angela. Ben fatto. Con quella gente bisogna dare pane al pane e vino al vino.

    Ray Milano...

    Quando vedi che scrivo o parlo poco, non farci caso. Sono sempre preso da mille cose contemporaneamente, per cui, spesso, mi limito a poche righe. Non è per sfiducia.

    E' un miracolo che riesca ancora a gestire tutto senza essere ancora stato ricoverato per un esaurimento. Quello che mi tiene con i nervi saldi, è la rabbia che ho nei confronti del sistema e non dobbiamo certo essere noi a capitolare, ma loro.

    Per il resto... non temere. Già tutti sanno i nostri dati anagrafici (quelli miei e di mio fratello), grazie alle denunce ed esposti fatti a viso aperto. Quindi, se qualche giorno passeremo a miglior vita prematuramente, sappi che non sarà stato un incidente.

    Ma che ci importa? Meglio noi, con i nostri rischi, che loro, i collaborazionisti, che non hanno anima e che quindi non passeranno a miglior vita.

    RispondiElimina
  9. Ci stiamo rapidamente addentrando in medias res. Le più fosche previsioni sembrano in procinto di avverarsi a breve. Se nulla cambierà, il 2007 dovrebbe essere un anno fondamentale nella realizzazione dei progetti relativi alla desertificazione dell'ambiente. La lunga, plurisecolare lotta contro l'acqua, iniziatasi in Padania con le leggi a favore della regolamentazione dei canali di irrigazione stabilita nella seconda metà del Settecento da Maria Antonietta d'Austria, passando attraverso le bonifiche volute dal Regno d'Italia,per continuare poi con la politica delle acque messa in opera dal becero governo fascista sta finalmente per giungere alla sua logica conclusione. Negli ultimissimi anni il bario delle chemtrails ha perfezionato il processo.
    Sulle rive del Po la siccità impazza e se guardi uno scavatore in azione, ti accorgerai che alla profondità di circa 30 cm trovi la polvere. I canali sono in secca. Le zone paludose, vanto dei locali e una volta paradiso ecologico per miriadi di uccelli e per una innumerevole quantità di pesci, sono oggi ridotte a pantani.
    Qualche tempo fa scrissi che saremo presi per fame e per sete. Il sagace Leo Zagami - ma chi di è 'figlio' costui e chi lo paga e lo protegge per dire quello che dice? Scommetto i soliti noti... - in uno dei suoi blog afferma che il Nuovo Ordine Mondiale farà leva proprio sulla triade cibo-acqua-energia elettrica per rendere docili i sudditi dell'Impero Universale. Con il ricatto li renderà cioè proni ad ubbidire accettando il microchip sotto la pelle nonchè l'iniziazione o giuramento di fedeltà a Lucifero nelle persone dei suoi due rappresentanti sulla Terra: il Falso Profeta ( sappiamo già chi ne interpreta e ne interpreterà sempre più il ruolo) e l'Anticristo sulla cui identità storica non siamo al momento in grado di dire nulla. Per cui, cari amici, si salvi chi può.

    Paolo

    RispondiElimina
  10. Una frase degli indiani Hopi recita...

    "Nel giorno della Purificazione vi saranno ragnatele tessute ovunque nel cielo"

    RispondiElimina
  11. Dici bene, Paolo, la desertificazione è un progetto. La sinarchia ha passo di tartaruga, anche se ha accelerato l'agenda in questi ultimi tempi. Leo Zagami si è convertito all'Islam e quindi prenderei alcune sue affermazioni col beneficio del dubbio. Non di meno, pare proprio che il NWO sia prossimo. Povera terra martoriata.

    Angela, una correzione: non si dice Lega Ambiente, ma Lega Ambiniente. :) Nomina sunt omina.
    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  12. Una piccola correzione che potrebbe interessare i padani: era Maria Teresa d'Austria.
    Straker, perchè vuoi che t'ammazzino? Non è ancora il momento, anche se progrom e campi di concentramento per i dissenzienti, cioè per coloro che si ostinano da amare la libertà, sono pronti negli Usa già da molti anni. Ma scommetto che anche da noi i progetti in tal senso non mancheranno o non mancano di già.
    Mi fanno sempre più ridere i politici che ci presenta la tv: una masnada di inetti, di incapaci e di venduti. Semplici marionette telecomandate ma quanto mai utili al compimento dell'agenda. Pensate un attimo a quella Angela Merkel attuale presidente del Consiglio d'Europa che è il vero e proprio ritratto della dabbenaggine.
    Leo Zagami non mi piace anche perchè, essendo stato un 'insider' come alto grado dell'Oto e dello Scozzesismo, si picca di dire l'ultima parola su tutto e tutti.
    Disinformazione.zag?

    Paolo

    RispondiElimina
  13. Ciao a tutti,
    complimenti vivi per l'impegno.
    Voglio segnalare l'intensa attività di areosol chimico tra al zona di Biella e la Valle d'Aosta; l'irrorazione sta arrivando a dei livelli assurdi con creazioni di nebbie fitte che sinceramente mi fanno respirare con fatica, non cade più una goccia di neve, cosa molto strana vista l'intensità degli inverni scorsi in questa zona (tre/quattro anni or sono) e la scorsa settimana mi sono dovuto togliere al giacca invernale per i 20°C (giravo in felpa).
    Il bello di tutto ciò è che sembra che me ne stia accorgendo solo io, se provo a dire qualcosa a qualcuno o mi prende per un pazzo paranoico visionario, o comunque mi si obbietta che potrebbero essere tutte "stronzate", che la certezza che le presunte sostanze spruzzate siano velenose non ce l'ho, che saranno scie di condensazione, anche quelle più basse, che non ci si può credere che ci avvelenino di proposito e potrei continuare ancora....
    La cosa che mi lascia più perplesso è il fatto che basti osservare il cielo e l’effetto sulla luce solare per fugare il più grosso dei dubbi, alla mattina quando molte volte l’attività di irrorazione è appena cominciata il colore indaco del cielo è quello originale, ma nel tardo pomeriggio un farabutto reticolato si staglia fino all’orizzonte e il risultato è un “bell’alone arcobalenico” che offusca la luce solare e rende il cielo biancastro.
    Mi sto attivando per costruire un Chembuster e mi interesserebbe sapere il vostro parere a tal proposito. Se per caso funzionasse (cosa che non so, ma sono fiducioso) serebbe il caso di farlo conoscere il più possibile, non credete?
    Con tutto il mio sostegno morale.
    Saluti Nico

    RispondiElimina
  14. Credo che l'ampliamento della base di Vicenza sia motivato anche dalla necessità di creare un gulag per i dissidenti: un progetto pilota. Negli Stati Uniti esistono già: mala tempora currunt, sed peiora parantur.
    Ciao

    RispondiElimina
  15. Ciao Nico. Grazie per il tuo intervento. Sappi che tutti i messaggi passano prima attraverso moderazione dell'admin. Per tal motivo, dei 41 messaggi identici che hai inviato, ne ho pubblicato solo uno. :-)

    Tornando all'argomento...

    Il guaio è che ci continuano ad irrorare con sempre maggiore veemenza, grazie agli acefali che non si avvedono dello scempio che avviene sulle loro teste vuote e grazie ai conniventi che coprono la faccenda... e tra questi annovero, ovviamente, la magistratura, i militari, gli enti per la tutela della salute e dell'ambiente, gli ambientalisti, i media, gli scenziati ecc.

    Andiamo proprio bene! Avanti di questo passo, l'Italia sarà per metà desertificata e per l'altra metà alluvionata. Per non parlare dei veleni che respiriamo e che prima o poi, ci porteranno a conseguenze esiziali.

    Non resta che insistere nell'opera di divulgazione, sperando in un improvviso capovolgimento della situazione.

    RispondiElimina
  16. Volevo rispondere a Nico. In primis, ti ringrazio della tua testimonianza. Circa il chembuster, mi è venuta l'idea di un esperimento per verificare la presenza dell'orgone e ti farò sapere quanto prima. Comunque è così: ci avvelenano di proposito.
    Ciao

    RispondiElimina
  17. Cari Fratelli Bandiera,

    non ho più avuto tempo di scrivere ultimamente

    ma le scie continuo a vederle.

    Un grazie per tutto il Vs. impegno.

    Vedo le scie tra Biella e Novara (Nico, almeno in 2 siamo...)

    p.s. Lunedì è attesa la neve? Vedremo...

    RispondiElimina
  18. Paolo ha detto...

    Una piccola correzione che potrebbe interessare i padani: era Maria Teresa d'Austria.
    Straker, perchè vuoi che t'ammazzino? Non è ancora il momento, anche se progrom e campi di concentramento per i dissenzienti, cioè per coloro che si ostinano da amare la libertà, sono pronti negli Usa già da molti anni. Ma scommetto che anche da noi i progetti in tal senso non mancheranno o non mancano di già.
    Mi fanno sempre più ridere i politici che ci presenta la tv: una masnada di inetti, di incapaci e di venduti. Semplici marionette telecomandate ma quanto mai utili al compimento dell'agenda. Pensate un attimo a quella Angela Merkel attuale presidente del Consiglio d'Europa che è il vero e proprio ritratto della dabbenaggine.
    Leo Zagami non mi piace anche perchè, essendo stato un 'insider' come alto grado dell'Oto e dello Scozzesismo, si picca di dire l'ultima parola su tutto e tutti.
    Disinformazione.zag?

    Paolo


    Ciao Paolo. Concordo con te. Non v'è politico che non sia una marionetta nelle mani degli illuminati. D'altro canto, se non sei abbastanza stolto o disonsto, non puoi far carriera in politica. Ogni cosa ha il suo prezzo.

    Andiamo avanti, malgrado loro.

    RispondiElimina
  19. La neve? Ne dubito: forse un paio di fiocchi, non di più. Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis