mercoledì 4 marzo 2015

Deficit cerebrali da sostanze chimiche: è allarme

Alcuni lustri fa, quando ancora non sapevamo che cosa fosse la geoingegneria illegale, ipotizzammo che le carenze cognitive delle nuove generazioni, deficit che si conclamano nei cosiddetti disturbi dell’apprendimento, fossero da ascrivere in gran parte all’inquinamento ambientale. Avevamo ragione. Da tempo alle tradizionali fonti di contaminazione, si sono aggiunte le chemtrails che rischiano di dare il colpo di grazia a bambini ed adolescenti tra cui, non a caso, dislessia, disgrafia, autismo etc. stanno toccando livelli epidemici. L’articolo che pubblichiamo, con tutte le credenziali medico-scientifiche, lancia l’allarme sul nesso tra diffusione nell’ambiente di sostanze nocive e patologie degenerative del cervello. Tra i veleni è menzionato pure il manganese… Vengono in mente quei lubrificanti-additivi per carburanti avio che contengono appunto questo metallo. [1]



Aumenta l'elenco delle sostanze diffuse nell'ambiente che potrebbero causare alterazioni nel cervello in via di sviluppo, con esiti che vanno dal deficit di attenzione a difficoltà di apprendimento. I due esperti, che lanciano l'allarme dalle pagine di "Lancet Neurology", chiedono una strategia di prevenzione internazionale che attribuisca ai produttori l'onere di dimostrare che i loro prodotti sono a basso rischio con test simili a quelli adottati per i farmaci.

"Il numero di sostanze chimiche che potrebbero provocare alterazioni nello sviluppo cerebrale fetale ed infantile è raddoppiato nel corso degli ultimi sette anni e continua ad aumentare l'elenco di composti chimici potenzialmente in grado di danneggiare l'encefalo. Poiché molte di queste sostanze si trovano in oggetti di uso quotidiano come capi d'abbigliamento, mobili e giocattoli, è necessario provvedere urgentemente ad una revisione dei regolamenti nazionali ed internazionali per la valutazione del rischio". E' questo l'appello pubblicato su “Lancet Neurology” in cui Philippe Grandjean e Philip J. Landrigan – rispettivamente della Harvard School of Public Health e delle Icahn School of Medicine at Mount Sinai – fanno il punto sul problema.

Se nel 2006 le sostanze neurotossiche per lo sviluppo cerebrale erano sei (piombo, metilmercurio, arsenico, policlorobifenili e toluene) ora si hanno prove che la stessa azione è esercitata da altri sei prodotti chimici: manganese, fluoruri, pesticidi chlorpyrifos e DDT, tetracloroetilene, ritardanti di fiamma a base di polibromodifenileteri (PBDE) - con effetti che potrebbero andare dal disturbo da deficit di attenzione alla dislessia fino a patologie ancora più gravi. Infatti, anche se la placenta è in grado di filtrare attivamente molte sostanze - osservano gli autori - non riesce a bloccare il passaggio dalla circolazione materna a quella fetale di molti composti tossici ambientali.

Nei soli Stati Uniti, i costi annuali diretti e indiretti conseguenti all'avvelenamento da piombo nella popolazione infantile sono stimati in circa 50 miliardi di dollari e quelli da metilmercurio in circa 5 miliardi di dollari, ma questa potrebbe essere solo la punta di un iceberg, stando a Grandjean e Landrigan, secondo i quali potrebbe essere in atto una “pandemia silenziosa” di deficit neurocomportamentali che eroderebbero l'intelligenza ed altererebbero i comportamenti.

Per dare un'idea delle dimensioni del problema, gli autori riportano anche i risultati di studi che hanno posto in relazione la riduzione del potenziale intellettivo di una popolazione con la capacità produttiva ed il P.I.L. della nazione: ad ogni punto di QI perso, corrisponderebbe ad una perdita economica nell'arco della vita lavorativa stimabile in almeno 12.000 euro. Dato che in seguito all'esposizione al metilmercurio nell'Unione Europea vanno perduti circa 600.000 punti QI all'anno, tutto questo potrebbe tradursi in un danno economico annuo che si avvicina ai dieci miliardi di euro. Questo per quanto riguarda le sole sostanze nocive allo sviluppo cerebrale, ai cui effetti andrebbero aggiunti quelli delle oltre 200 capaci di danneggiare il cervello adulto.

Purtroppo, scrivono gli autori, la maggioranza delle oltre 80.000 sostanze industriali usate negli Stati Uniti non è mai stata analizzata rispetto agli effetti tossici che potrebbero pregiudicare lo sviluppo del cervello del feto o di un bambino. "La nostra grande preoccupazione - affermano i due esperti - è che i bambini di tutto il mondo siano esposti a sostanze chimiche tossiche non riconosciute”. Per questo gli scienziati propongono una nuova strategia di prevenzione internazionale che attribuisca ai produttori chimici l'onere di dimostrare che i loro prodotti sono a basso rischio attraverso una serie di esami simili a quelli adottati per i farmaci.

All'obiezione sui costi elevati di queste procedure, gli autori rispondono con un dato: negli Stati Uniti, si stima che ogni dollaro speso per ridurre i rischi legati al piombo produca un beneficio in media dai 17 dollari ai 220 dollari, a seconda che si considerino i risparmi diretti o anche indiretti, senza contare che “i costi collegati alle conseguenze della neurotossicità durante lo sviluppo cerebrale sono enormi, mentre i benefici circa la prevenzione delle patologie degenerative del cervello sono obiettivamente rilevanti”.

Fonte: Lescienze.it


[1] Un additivo avio è il Metilciclopentadienil tricarbonil-manganese (MMT), oggetto di numerose interrogazioni parlamentari presentate alla commissione europea, in merito alla sua accertata neurotossicità.

Articoli correlati:

- Filamenti aviodispersi: ulteriori conferme che le compagnie civili sono all'origine dell'inquinamento della biosfera
- La prova inconfutabile che siamo avvelenati con il piombo: 571 tonnellate di piombo sono diffuse negli Stati Uniti ogni anno attraverso l’aviazione civile
- Il coinvolgimento delle compagnie aeree civili nelle operazioni di geoingegneria clandestina


Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

49 commenti:

  1. Nonostante lo sappiamo, tutto questo è ALLUCINANTE !
    Maledetti bastardi.

    RispondiElimina
  2. Oh Finalmente!!! Abbiamo una spiegazione esaustiva ed ottimale alla deficienza diffusa nel paese...troppo arsenico nelle zucche vuote!

    RispondiElimina
  3. Studio: Smog legato a difficoltà di apprendimento nei bambini

    http://voxnews.info/2015/03/04/studio-smog-legato-a-difficolta-di-apprendimento-nei-bambini/


    “Il tempo sarà facile da riconoscere perché allora l’umanità sarà diventata come gli Antichi: liberi e selvaggi al di là del bene e del male, con leggi e morali gettate via e tutti gli uomini a gridare e uccidere e a far baldoria nella gioia. Allora i liberati Antichi dovrebbero insegnare a loro nuovi modi di gridare e uccidere e far baldoria e compia- cere se stessi e tutta la terra brucerà con un olocausto di estasi e libertà”
    H.P. Lovercraft, 'The Call di Cthulhu’

    Scie chimiche, OGM, vaccinazioni, inquinamento, abbattimento dell'etica, dei valori, degradazione della società e delle razze. Tutte unite a questo obiettivo nelle mani di "essi" di Zret o gli Antichi di Lovecraft.

    http://ordineammonio.blogspot.it/2015/02/chi-domina-la-razza-umana-inviando-la.html

    RispondiElimina
  4. Quà in Toscana si sta abbattendo un tornado!
    Raccoglieremo le macerie, MAI VISTA UNA COSA SIMILE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maltempo Toscana-Marche: due morti, scuole chiuse, vento a 150 km/h FOTO-VIDEO http://www.blitzquotidiano.it/foto-notizie/maltempo-toscana-marche-scuole-chiuse-tetti-scoperchiati-alberi-abbattuti-2121033/

      Esperimento climatico ben riuscito da parte delle forze alleate con i riscaldatori ionosferici.
      Fortuna che il Pizzino di Caronia si trova ora in carcere!

      Elimina
    2. Nella mia zona più di 200 pini secolari sradicati, tetti scoperchiati, semafori e insegne divelti e chi ne ha più ne metta!
      E' stata una nottata da incubo!

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ammappete. Forse temeva di finire in cella a sbucciare arance?

      Elimina
    2. Ci sarebbe dovuto finire, essendo entrato con un coltello, ma lui è uno scienziato!

      Elimina
  6. Le nostre forze dell'ordine e della magistratura finalmente con fermezza e grande intelligenza riescono a fare luce sulla vicenda Caronia trovando il colpevole e arrestandolo a tempo indeterminato.

    Giuseppe Pezzino arrestato, il padre indagato

    http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/caronia-incendi-inspiegabili-giuseppe-pezzino-arrestato-il-padre-indagato-2121022/

    Adesso auguro a costoro che non accadano nuovi incendi con il Pezzino in galera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sospenderanno gli esperimenti militari fino a quando uscirà. Nessuna notizia ancora della relazione definitiva del nuovo comitato sedicente "tecnico" che doveva essere presentata entro fine 2014

      Elimina
    2. Il CICAP di piero angela e margherita hack si affretta a dichiarare che anche per loro è stato un uomo ad appiccare gli incendi e che la soluzione più semplice di solito è quella vera. Quindi a chi si chiede perché costoro negano persino l'evidenza, la soluzione possibile, forse, è quella più semplice: sono pagati o ambiscono ad esserlo.

      Elimina
    3. E stato bello sentire per il tg che era stato un povero coglione con il puntatore laser ... ed il bello e che tutta la storia viene pure creduta . Possiedo anch ' io un puntatore laser da 2000mW , e vi assicuro che gia ad una distanza di 10 m non incendia un bel niente . Basterebbe vedere due video su youtube per vedere che e tutta una balla che non sta in piedi .

      Elimina
  7. Oggi, finalmente, il forte vento in Toscana ha spazzato via gran parte del particolato,,,si rivedono i cumuli da bel tempo,,,l'aria è piu' respirabile. Il vento è il nosto alleato, anche un bambino adesso può osservare la differenza nei cieli...speriamo che questo vento diventi ETERNO!

    RispondiElimina
  8. Relativamente all'argomento dell'altro blog che parla dell'udienza mancata credo di poter asserire questo ( non riuscendo colà a commentare):

    Lo Stato è potente e prepotente al tempo stesso, come del resto qualsiasi struttura di potere. Parlo per esperienza in altri settori. Lo Stato-Mafia ti prende per sfinimento, perché hai esaurito le tue cartucce fisiche, morali e spirituali. Lo Stato non molla e alla fine...Pensa, chi l'avrebbe detto: è questa la tanto strombazzata 'giustizia'. Ma in effetti ci si imbatte nel fior fiore dell'ipocrisia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto è falso. Tutto è finto. Se vuoi giustizia non potrai mai averla tra i vivi.

      Elimina
    2. Allora aspetteremo la loro morte.

      Elimina
  9. Vento di origine artificiale, come spiegato qui.

    RispondiElimina
  10. l effetto piu odiato del mondo artificiale che viviamo oggi è la schifosa nebbia di ricaduta...

    RispondiElimina
  11. "Scie chimiche: la guerra segreta" è un saggio in cui gli autori illustrano gli aspetti salienti della geoingegneria clandestina. Con taglio oggettivo e per mezzo di una corposa documentazione, dopo aver inquadrato il problema, il libro si sofferma sulle varie sfaccettature della questione:
    - il controllo del tempo e del clima
    - le connessioni con le strategie militari e gli interessi economici
    - le conseguenze sull'ambiente e sulla salute
    - il ruolo della disinformazione e della propaganda
    "Scie chimiche: la guerra segreta": prossimamente sugli scaffali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Rosario e Antonio. Non vedo l'ora che esca!!!

      Nel frattempo lasciamo agli scienziati idioti questo enigma

      http://www.segnidalcielo.it/la-comparsa-di-misteriose-nuvole-mette-in-allarme-i-meteorologi-di-stati-uniti-messico-e-bulgaria/

      Elimina
    2. E' la volta buona che torno a comprare un libro e soprattutto a leggerlo :-).

      Per il processo, ho letto l'articolo completo sul altro blog, mi dispiace, con il torto marcio tendono sempre a dilatare i termini per infastidire e irretire grrr.

      Elimina
  12. Vento artificiale ma quando ce vo' ce vo'!!! E' l'unico modo per riavere i cumuli,, inoltre se la gente non lo capisce con le buone il Padre Eterno usa le cattive a suon di tronchi volanti! Dalle mie parti sono anche cadute le antenne tv...canali senza segnale! Un Paradiso !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un paradiso un cavolo, più di 2000 alberi secolari abbattuti!

      Se capita altre 3 o 4 volte un evento del genere, non ci rimane più niente! Già di alberi ce ne sono pochi, con l'avvento del pellet poi, tagliano anche le staccionate della gente, pur di guadagnare

      Elimina
  13. Saggio da Prendere AL VOLO!!! 10 e lode anche alla copertina!

    RispondiElimina
  14. Aggiornamenti su Caronia. Pezzino, Padre e il comitato vittime.
    Se poi scoppiano altri incendi ci sono sempre gli ignoti che danno fuoco. Rasoio di occam.

    http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/caronia-incendi-inspiegabili-giuseppe-pezzino-arrestato-il-padre-indagato-2121022/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ron!

      I meteorologi fingono di non sapere. Come diceva Mercalli? "E' il mio mestiere!".

      Elimina
    2. Mercalli farà presto una trasmissione dedicata al fraking e ai cambiamenti climatici su Rai 3.

      Dirà le solite storie di sempre, cosa ci vogliamo aspettare?

      Elimina
  15. Mercoledi, purtroppo non ricordo più su che tg televisivo, avevano dato la notizia di una esercitazione internazionale nel mediterraneo, che avrebbe coinvolto in special modo la marina Italiana e quella di altre nazioni alleate, le esercitazioni si sarebbero svolte tra sardegna, sicilia, calabria e coste tirreniche...

    ... curiosamente proprio ora ci troviamo di fronte a questo inaspettato vortice che è andato via via prendendo forza nel mediterraneo, con maltempo e forti venti.

    Approposito dei forti venti, non è vero, o non del tutto, che la loro presenza rende l'aria più respirabile... per esempio stasera nel tornare a casa dopo le 20, nell'aria avvertivo un fortissimo e nauseabondo odore (nonostante il vento) che somigliava tanto a quello di qualche pomata che normalmente si usano per i dolori muscolari (chissà che cavolo avranno sparso oggi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. ecco dovrei aver trovato le esercitazioni di cui avevo sentito in un tg giorni fa (e poi da quasi nessun altra parte su internet se ne parla... che strano eh?):

      link 1 Ansa:

      http://www.ansa.it/sito/videogallery/italia/2015/03/05/mare-aperto-esercitazione-marina-militare-con-sommergibile_953c887b-edc8-456f-9931-547fe1a4c7b7.html

      link 2:

      http://www.paolacasoli.com/2015/02/mare-aperto-2015-la-marina-militare-torna-a-esercitarsi-dopo-limpegno-di-mare-nostrum/

      Elimina
    3. Obama deve aver ordinato alla marina italiana di vendicare lo schiaffo di renzi che va da putin perché ha scoperto che gli usa del dopo sanzioni a putin hanno incrementato export in russia del 12%!!!

      Elimina
  16. Toscana,,,vento calmato,,,irrorazioni ricomminciate!

    RispondiElimina
  17. Forse a breve Monsanto dovrà rispondere di disastro ambientale in Puglia causa presunta importazione dolosa del batterio xylella che ha distrutto gli ulivi. http://www.stampalibera.com/?a=28995

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci avevo scommesso.

      http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20656858

      Elimina
    2. sarebbe bastato un uragano di vento come quello di ieri... perchè scomodare dei poveri batteri indifesi? evidentemente non credono nella forza del eolico e delle rinnovabili :-)

      Elimina
  18. Gli Stati Uniti sono stati in guerra 222 anni su 239 che esistono come stato.
    Tutti i presidenti USA sono stati coinvolti in almeno 1 guerra. Ecco il lunghissimo elenco di guerre USA.
    http://www.informarexresistere.fr/2015/03/06/gli-stati-uniti-sono-stati-in-guerra-222-anni-su-239-che-esistono-come-stato/

    RispondiElimina
  19. Fatto strano, FB mi dice che non faccio più parte del gruppo Comitato Tanker Enemy. Ma non mi sono mai cancellato e pertanto non so che cosa succeda e chi ci metta lo zampino in queste cose. Ma ho chiesto nuovamente di iscrivermi.

    RispondiElimina
  20. Oggi bella giornata con sporadiche scie piuttosto alte ed evanescenti. La cosiddetta terapia di mantenimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marche mai viste. La quiete dopo la tempesta. Il vento ha spazzato tutto. Rimasto il cielo azzurro e molte nitide stupende nuvole da bel tempo. Aria fresca, pulita, profumata. Questa è Felicità.

      Elimina
    2. Ieri mattina era bellisimo anche sul riminese. Aria frescq nuvole da bel tempo e cielo azzurro. Il mondo senza di noi. E poi hanno ricomnciato as usual

      Elimina
  21. oggi pomeriggio strano episodio nei cieli del sud-ovest milanese, due grossi aerei, tipo 737 o airbus 320, a bassa quota, e quasi in parallelo uno al altro, andavano da direzione nord-est in direzione sud-ovest, se erano a 2000 metri era tanto. dato che ero a casa ho provato subito a vedere da flightradar chi cavolo fossero, ma la pagina momentaneamente non funzionava :-(.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse si dirigevano nel tirreno, area delle esercitazioni militari che hai postato.

      Elimina
  22. su un sito, ho visto il cielo di parigi del 6 marzo.
    uno sfacelo.
    i parigini sfilano in milioni per la libertà di stampa (o meglio per la libertà di insulto libero di charlie hebdo), ma non fanno altrettanto per la libertà di respirare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a Parigi il cielo faceva pena anche quando ci sono stato io... altro che qui nel milanese... la sciano persistenti a volontà e senza che nessuno batta ciglio.

      poi in Inghilterra, non ci sono stato di persona, ma ogni volta che vedo la prova in pista di una auto nel programma di Top Gear, il cielo inquadrato su di loro è cosi messo male che pare finto.

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis