sabato 14 marzo 2015

La guerra climatica è una guerra?



Sono fondamentalmente due le conclusioni che denotano un’ancora imprecisa comprensione della geoingegneria clandestina:

• l’idea che le operazioni siano volte in primis al “governo” degli eventi atmosferici, nel quadro di tentativi di stabilizzare il clima terrestre;
• l’opinione che siano in corso dei conflitti tra vari stati, ostilità che prevedono l’impiego di armi meteorologiche e geofisiche.

L’interpretazione meramente climatica delle chemtrails, se non scivola in una giustificazione della geoingegneria, si impantana nelle solite elucubrazioni circa la gestione della radiazione solare (solar radiation management), a proposito degli interventi per mitigare il cosiddetto riscaldamento globale, ridurre le emissioni di CO2 etc. Si tende a confondere i termini del problema, ossia si pensa che gli sconvolgimenti atmosferici siano le conseguenze di manovre fallite volte a dominare i cicli naturali e non il risultato di una deliberata azione distruttiva. Ad esempio, il gelo polare negli Stati Uniti orientali, contrapposto alla spaventosa siccità di gran parte del Midwest e della costa occidentale NON è la ripercussione di azioni fuori controllo, ma una situazione creata ad hoc, in un quadro strategico ed economico perfettamente congegnato.

Alcuni ricercatori ritengono che le catastrofi cui assistiamo da alcuni anni (uragani artificiali, sismi indotti, distruzione di raccolti, aridità…) siano l'esito di una guerra che le superpotenze combattono tra loro: così la siccità californiana sarebbe causata dai Russi e lo scioglimento del permafrost in Siberia sarebbe la ritorsione degli Stati Uniti contro il loro tradizionale nemico. Se così fosse, i capi di stato rinfaccerebbero al nemico l’impiego di un arsenale climatico, il che è avvenuto solo in sporadiche occasioni: si vede che ciascun governo ha i suoi scheletri nell’armadio.

Ora, senza escludere scontri fra i vari stati e ricordando che, nei decenni passati, gli attacchi meteo erano sovente sferrati da un paese contro un altro (si pensi all’”operazione Popeye”), bisogna riconoscere che oggigiorno la geoingegneria illegale è per lo più coordinata e gestita da poteri sovranazionali, attuata per mezzo di un’aviazione civile che non conosce confini. I vari stati, quando non sono registi delle operazioni, subiscono il Diktat di apparati mondialisti per i quali la sovranità nazionale non ha alcun valore.

La “guerra climatica” è dunque una guerra? Non è un conflitto tra diversi paesi, ma un’aggressione non dichiarata, un attacco scatenato da un potere globale contro la Terra e tutti i suoi abitanti.


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

31 commenti:

  1. E noi abbiamo il diritto di difenderci con ogni mezzo e a qualsiasi costo.
    Ma questo semplice e naturale concetto non riesce a far breccia quanto far capire alla massa quello che accade.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti gli attaccati non sanno di esserlo e così non provano neanche a difendersi. E' una situazione molto critica.

      Ciao

      Elimina
  2. Ieri era una giornata tutto sommato bella,oggi uno schifo,cielo bianco,azzurrino smorto solo sulla verticale.
    Cambiando argomento,ecco a voi una grandissima testa di cazzo.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. infatti pubblicaste quell'analisi sulla california con le spettrali foto, ante e post operam!!!

      Elimina
    2. Fummo profetici qui:

      http://www.tankerenemy.com/2014/10/la-california-ed-il-destino-del-pianeta.html

      Ciao

      Elimina
  4. RETTILIANI????
    https://www.youtube.com/watch?v=79YEBetqTN8

    RispondiElimina
  5. Una riflessione sul brano "Chi comanda il mondo?" di Povia.

    Sicuramente è una canzone molto tosta, senza fronzoli, dice le cose come stanno ed è anche fatta benissimo come audio, accordi, ritmo. Davvero un lavoro eccezionale. Il punto è un altro: qualunque forma d'arte musicale che denuncia lo stato delle cose, se non passa attraverso una esplicita denuncia ANCHE e soprattutto della geoingegneria, risulta quasi inutile. Addirittura nel sentire il brano si prova una sorta di sconforto dell'accettazione di cose mostruose, ma quando il testo parla di "sotto questi cieli"....nulla arriva in soccorso del risveglio rispetto alle scie. Quanto caspita ci voleva ad aggiungere un aggettivo, un rimando, una qualsiasi cosa che facesse comprendere che si tratta di cieli martoriati e che includesse il tema nell'ambito degli argomenti della canzone ?? Non so se riesco a spiegarmi bene; ma è come se si sdoganasse il marcio del mondo in cui dobbiamo sguazzare, senza una presa di coscienza netta e certa e con chiari esempi e riferimenti alle scie chimiche, senza questa componente a me pare che ogni altra cosa sia solo "normalizzante", compresa ahimè la canzone del Povia.
    Le ultime parole del testo: "fate la nanna bambini, volate nei cieli". Ma cazzarola, quali cieli ?? Ridotti come ??? bastava aggiungere cieli sfregiati, cieli avviliti, cieli stuprati, o centinaia di altri esempi. Invece in questo modo....i cieli si collocano FUORI DAL CONTESTO DI DENUNCIA DELLA CANZONE. Ma su....Ennesima occasione di verità perduta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, France. Certe mezze verità rischiano di essere più dannose delle menzogne.

      Ciao

      Elimina
    2. Analisi e conclusione di Zret impeccabili. Vedasi Mistero & similari.

      Elimina
    3. Le scie chimiche sono il taboo del nostro tempo. Se ne parli sei un pazzo, la propaganda alimentata dal bisogno di certezze dell uomo occidentale funziona a meraviglia anche di fronte alla catastrofica evidenza dei fatti.

      Elimina
    4. il bisogno di certezze, di sicurezza delle persone le rende cieche, sorde a qualsiasi "realtà" che incrini il loro quadro generale. Poi quando si crepa è sfiga, ma quella va bene.

      Elimina
  6. leggete le stronzate che ha sparato elton jhon contro D&G:

    http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/musica/2015/03/15/elton-john-contro-dolce-gabbana_e04c2d80-961d-482a-9667-1030fee6fab5.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente male questi commenti considerando che arrivano dritti dritti dai “paladini delle libertà”, prova certa e concreta che quando questa gente parla appunto di “libertà di vita e di pensiero”, si riferisce alla propria, non a quella degli altri. chi difenderà Dolce&Gabbana da questa pesantissima discriminazione determinata da un loro pensiero non offensivo per nessuno?
      Ascolteremo la Boldrini - e i suoi emuli - elevarsi e tuonare contro chi si è permesso di dire certe parole contro quelli che comunque sono anche un bene dell’economia italiana oltre che cittadini non perseguibili solo per aver un’opinione per altro ampiamente condivisa? O lasceremo che vengano fatti letteralmente a pezzi da parte della potentissima lobby degli omosessuali? Vediamo chi indovina come andranno le cose…http://informare.over-blog.it/2015/03/e-vai-col-solito-linciaggio.html

      Elimina
  7. http://ununiverso.altervista.org/blog/medici-confermano-prima-morte-umana-ufficialmente-causata-dagli-ogm/
    Prima morte dichiarata per OGM ormai siamo tutti contaminati chi è più debole non sopravvive

    RispondiElimina
  8. https://pianetax.wordpress.com/2015/03/15/ufo-e-scie-chimiche-unipotesi-pazzesca/ Rosario sei stato citato come massimo esperto italiano in materia di scie chimiche. Però la teoria che sostengono mi sembra alquanto assurda.

    RispondiElimina
  9. La CIA verrà ad onorare questo blog con una sua visita o andrà direttamente su quello del DJ svizzero?

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/russia-modifica-clima-degli-usa-lultima-paura-cia-1105603.html

    I commenti sotto sono dei soliti debunker arrivati in gran massa (di deficienti)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da capire quali sarebbero gli scopi positivi della geoingegneria secondo Robock ...

      Elimina
    2. Robock finge di essere scemo...

      Elimina
    3. Ho l'impressione che la C.I.A. abbia letto questo articolo.

      Elimina
  10. Presumo che la Polizia Postale segua tutti i profili FB degli aderenti al Comitato Tanker Enemy. Da quando ho aderito nuovamente al sodalizio virtuale non ricevo più alcuna notifica dai gruppi cui sono iscritto e nemmeno i messaggi che qualcuno eventualmente mi invia.
    Potrebbe trattarsi di un semplice disguido tecnico ma ritengo più probabile invece che certe prese di posizione, anche da parte di figure marginali come quella del sottoscritto, possano dar fastidio.
    Per di più una di frase offensiva da parte mia verso Al Fano ed un post di critica routinaria verso Bergoglio potrebbero aver contribuito alla sospensione delle notifiche.

    RispondiElimina
  11. Er suo cognome è tutto un programma!/
    E' n'omo intelliggente, acuto, fino, fino. /
    Pe llui er governo è bbono come 'a mamma, /

    le Tori so' cascate pe vole' d'un beduino./
    Le bufale te le sta' a mete ner sacco: /
    le scie de veleni so' fatte de gelsomino/.

    Me piaceno l'ironia, er suo distacco/,
    quanno sta a cojona' li boccaloni./
    Che omo furbo, che ganzo, per Bacco!/

    Peccato pe la faccia che è come li cojoni.

    RispondiElimina
  12. A tutti gli starnazzatori negazionisti e gran sfigati; passare la vita a negare l'innegabile: poveracci! E poi, ignorantoni di negazionisti, sappiate che i primi tanker chimici sono apparsi direttamente già durante la sconda guerra mondiale! Informatevi gran SOMARI, invece di passare la vita a negare l'evidenza!

    RispondiElimina
  13. casa "bianca"
    http://www.corriere.it/esteri/15_marzo_17/copia-casa-bianca-esercitazioni-servizi-sicurezza-fa67e7de-ccb0-11e4-a3cb-3e7ff6d232c1.shtml

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis