giovedì 17 aprile 2014

Esperimenti di guerra entomologica negli Stati Uniti? (articolo di Shepard Ambellas)


Il diavolo si nasconde nei particolari: l’illegalità ed il crimine, puniti severamente dai solenni articoli delle Costituzioni e dalle leggi, si nascondono nelle deroghe, nelle circolari applicative, nelle postille, nelle interpretazioni... Ciò non avviene solo nella nostra miserabile Italia, patria di Azzeccagarbugli, ma pure nei “democratici” Stati Uniti d’America...

Gli Stati Uniti sono ormai un banco di prova militare designato per applicazioni in tempo reale di guerra biologica ed entomologica con gli abitanti come cavie.

La "guerra entomologica” è un tipo di guerra biologica che usa gli insetti per attaccare il nemico. Il concetto esiste da secoli. La ricerca e lo sviluppo di questa tipologia di aggressione sono continuati nell’età contemporanea. La guerra entemologica è stata impiegata per la prima volta dal Giappone.

La linea di fondo è che non ci fermeremo davanti a nulla, ma seguiteremo a divulgare notizie censurate dai media di regime. Non smetteremo di riferire circa la "neve polimerica" che è caduta in diverse città degli Stati Uniti, tra cui Atlanta.

Dopo una lunga indagine e dopo aver analizzato centinaia di resoconti, abbiamo appurato che questa "neve finta" brucia in modo strano sotto la fiamma ed odora di plastica. Il ricercatore Henning Kemner, eseguendo vari test in circostanze controllate, ha ottenuto un residuo polveroso secco di cui presto compirà un’analisi spettroscopica.

Tuttavia alcune testimonianze mostrano che la “neve sintetica” può essere un’arma biologica, visto che un notevole numero di pulci è stato reperito in una recente nevicata, a seguito del sorvolo di aerei chimici su Craig, in Montana.

Incredibilmente questo corrisponde agli esperimenti biologici condotti durante la Seconda guerra mondiale. Don Tow scrive: “Il più grande laboratorio per la guerra chimica e batteriologica era gestito dai Giapponesi. Era ubicato a Ping Fan, un piccolo villaggio vicino alla città di Harbin, provincia di Heilongjiang nella Cina nord occidentale. Era conosciuto come Unità 731. L’Unità 731 era un gigantesco complesso che copriva sei chilometri quadrati e si componeva di oltre 150 edifici, con abitazioni e servizi per un massimo di 3.000 esponenti dello staff giapponese, 300-500 dei quali erano medici e scienziati. Il complesso ospitava vari stabilimenti. Era dotato di 4.500 contenitori per la raccolta di pulci, di sei caldaie giganti per sintetizzare sostanze chimiche e di circa 1.800 contenitori per produrre agenti biologici. Sino a 30 kg di batteri della peste bubbonica potevano essere prodotti lì in pochi giorni. I Nipponici non palesavano alcuna riluttanza a sperimentare in vivo.

Qualcuno obietterà, affermando che ciò succedeva nell’Impero del Sol Levante, artefici i cattivissimi giapponesi. No, questo, almeno in linea teorica, può accadere anche nei “civili” Stati Uniti d’America. De iure e de facto la guerra biologica è consentita da una legge federale. E’ la legge 105-85, del 18 novembre 1997. Ne riportiamo uno stralcio significativo.

Restrizione per l’uso di soggetti umani nel caso di ricorso ad agenti chimici e biologici - attività vietate. Il Ministero della difesa non può condurre (direttamente o per contratto) alcun esperimento che implichi l'uso di un agente chimico o biologico sulla popolazione civile.
Deroghe: il divieto non si applica ad una prova o ad un esperimento condotti per uno dei seguenti scopi:

- Qualsiasi scopo pacifico che sia legato ad un’attività medica, terapeutica, farmaceutica o di ricerca agricola ed industriale.
- Qualsiasi obiettivo che sia direttamente connesso alla protezione contro i prodotti chimici tossici o contro armi ed agenti biologici.
- Qualsiasi finalità inerente alla sicurezza nazionale, inclusi gli obiettivi concernenti il controllo delle sommosse.

Così non sorprende se il Center for Disease Control (C.D.C.) di Atlanta ha anche riconosciuto, all’interno di un libro bianco sulla sanità pubblica (sic), la possibilità di ricorrere alla peste come arma biologica
”.

Fonte: aircrap.org


Sponsorizza questo ed altri articoli su Facebook. Contribuisci ora!


UN AIUTO PER TANKER ENEMY - Il Comitato "Tanker enemy" dal 2006 è impegnato nella divulgazione e nella denuncia dello spinoso tema noto come "scie chimiche" o "geoingegneria clandestina", tramite la pubblicazione di articoli, video, documenti, traduzioni e per mezzo di varie iniziative (ad esempio, l'indagine sulle polveri sottili). Questo lavoro ha richiesto e richiede un impegno quotidiano con il conseguente dispendio di energie e risorse. In questi anni il blog "Tanker enemy" e quelli collegati hanno garantito, anche grazie al contributo di lettori e sostenitori, un'informazione indipendente e circostanziata a tal punto da suscitare la reazione del sistema. Questa reazione si è tradotta, oltre che in attacchi di ogni genere, nell'apertura di procedimenti "legali", volti all'oscuramento del blog e dei siti ad esso correlati. Sono procedimenti all'origine di notevoli difficoltà pratiche e di cospicui esborsi per avvocati e consulenti tecnici. Auspichiamo perciò un fattivo sostegno sotto forma di donazioni e di altri interventi (gratuito patrocinio, consulenze...) affinché il Comitato possa continuare ad agire nell'interesse della collettività. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che accoglieranno, per quanto nelle loro possibilità, il presente appello. Il Vostro contributo è assolutamente fondamentale al fine di permetterci di proseguire con il nostro operato. Qui la pagina Paypal per eseguire una donazione.


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

48 commenti:


  1. guardate che carini i nostri alleati che spiegano come fare la guerra ai nostri soldatini. che fortuna che ci sono loro! P.S. ma non eravamo un paese che ripudia la guerra come strumento di offesa?
    http://video.corriere.it/pesaro-alpini-fucilieri-britannici-esercitazione/083054ac-c62a-11e3-8866-13a4dbf224b9

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'essenza del sistema è l'ipocrisia, Pantos.

      Elimina
  2. Per Pasqua ci fanno la festa con scie persistenti e nuvole "intelligenti".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. Confermo... La pacchia è finita. Oggi è di nuovo il solito schifo

    RispondiElimina
  4. La pasqua è oggi qua, dopo tre giorni d' azzurro fake cielo ripieno di silicone misto a perturbazione, temperature calate di 7/8°.
    ps: succedono cose strane a commentare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aerei a bassissima quota segnalati invece a 12.000 metri. Cose da pazzi...

      Elimina
    2. Si evince che oltre a sferrare l' attacco vero e proprio nei cieli, lo stanno facendo ancor più con tutti i mezzi da loro controllati.
      Ma....stanno accusando il colpo, lo sto vedendo ovunque in rete, ed invito tutti ad aprire profili in ogni social network per dare sostegno e diffusione alla Causa. Forza!

      Elimina
  5. articolo molto sospetto http://terrarealtime.blogspot.it/2014/04/scie-chimiche-il-documento-del-senato.html#more
    che mischia e fa confusione nociva tra una blanda interrogazione parlamentare del 2002 su un presunto progetto di inseminazione delle nubi per causare la pioggia con le scie chimiche vere e proprie che invece le nubi le disintegrano!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Jerve sia un gate keeper. E' lo stesso che propala le illusioni di Keshe, della sovranità individuale e, mi pare, della Federazione galattica... e i tonti ci cascano.



      Elimina
    2. Condivido la tua opinione, Zret. Questo Jerve' e' un pallonaro che anni fa strombazzava l'imminenza di fantomatici e fantasiosi arresti di massa delle elite.

      Elimina
  6. E' terribile il come ci abbiano derubato delle stagioni e ci abbiano costretti a vivere in una biosfera che è un immondezzaio chimico. E quasi nessuno capisce, quasi nessuno si rende conto di simile scempio. Sarei disposto a combattere armi in pugno per riavere la primavera con i suoi sgargianti colori, per riavere i temporali di marzo e gli scrosci di aprile e per godermi il tepore naturale primaverile. E invece...un'aria velenosa, una gran siccità e un freddo cane che ci accompagnano giorno dopo giorno e notte dopo notte e che ci fiaccano il fisico e ci intristiscono il morale.

    RispondiElimina
  7. Dunque un freddo secco quello di questi giorni che nulla ha a che fare con i connotati della primavera. Sofferenza delle coltivazioni, di frutteti e vigneti, degli orti, dei giardini che ancor prima di Pasqua hanno sete e chiedono al cielo un pò di gocce ristoratrici.

    Abbondanti grandinate fuori stagione verificatesi in non poche zone. Questa la carità pelosa degli Illuminati e delle entità rettiliane che presiedono al destino di questo povero mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Viviamo" in un perenne crepuscolo chimico ed è grave; più grave che ad accorgersene siano pochissimi.

      Elimina
  8. Dalle mie parti era vero, nubi e cielo di una bellezza come non se ne vedevano da mesi, il che rende ancora piu difficile tornare alla solita chimica realta. Mi chiedo se dovrò vivere tutti i giorni che mi rimangono di questa esistenza respirando veleno, nel culto di stili di vita autodistruttivi, circondato da infelici malati e depressi ma pieni di bellissimi hobby e fantastiche foto su facebook. Se un inferno esiste ci siamo dentro tutti i giorni.

    RispondiElimina
  9. "Misterioso" veicolo sorvola i cieli statunitensi... con scia al seguito.
    http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2607840/Is-THIS-SR-72-spy-plane-Mystery-aircraft-spotted-flying-Kansas-just-weeks-seen-Texas.html

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Dubito che il monarca assoluto risponderà. Tuttavia è azione doverosa e meritoria.

      Ciao

      Elimina
    2. Se,e ribadisco se,risponderà che non è di sua competenza......
      e che comunque non gli risulta ci siano tali operazioni in atto sui cieli nazionali.
      Andate in pace,amen.
      In ogni caso bravo Lannes,missiva ben documentata e circonstanziata,assolutamente meritoria.

      Elimina
    3. Infatti non risponderà, Re Giorgio.

      Elimina
    4. Non ha preso il link, eccolo: http://www.tankerenemy.com/2010/04/il-quirinale-ammette-lesistenza.html#.U1KXQ1dBxyQ

      Elimina
    5. Napo orso capo Glissa elegantemente.

      Elimina
  11. Come potrà mai rispondere l'ultimo erede di Casa Savoia visto che le scie sono 'una pura invenzione' nata da 'menti malate di cospirazionismo' e pertanto afflitte da fantasie paranoidi?
    Un capoccia di alto rango come lui non vuoterà di certo il sacco facendo una frittata mai vista in un Nazione 'democratica' e retta dal 'popolo sovrano' qual'è l'Italia :)

    RispondiElimina
  12. Diceva bene Straker alcuni giorni fa: non possono ammettere la realtà delle 'chemtrails' ufficialmente e non lo faranno mai. O lo faranno una volta instaurata la dittatura del Nuovo Ordine Mondiale. Ma ormai sarà troppo tardi e diranno ai superstiti dell'enorme massacro che l'hanno fatto per il bene dell'Umanità. Ma adesso nessuno le ammetterà mai.

    Per tornare all'argomento dell'articolo di cui sopra devo dire che esso sfata un luogo comune secondo il quale i Giapponesi durante la WW II si comportavano come guerrieri irreprensibili, duri e puri, dediti alla meditazione buddhista e shintoista, dall'etica guerriera inossidabile e bla-bla-bla. Ad es. qui da noi un Julius Evola la pensava così.

    I dati sopra riportati erano ben noti ma diciamo che vengono a rinfrescarsi la memoria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Chi è senza peccato, scagli la prima pietra".

      Elimina
    2. I falsi profeti che stanno distruggendo il pianeta

      http://www.ecplanet.com/node/4218

      Elimina
    3. Gli Architetti (non umani) della distruzione.

      Elimina
    4. L'idealizzazione è un rischio non meno del cinismo.

      Elimina
  13. BUONE FESTE A "TUTTI"!
    Godiamoci meglio che si può, ciò che ci resta, finché siamo in tempo.

    https://www.youtube.com/watch?v=-3_Bpb4gvfU&list=UUOPqCtX2HwDF9tt0ylel9xQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona Pasqua a tutti noi.

      Qui le croci bianche si vedono già in cielo ...

      Elimina
    2. http://www.milanocam.it/Castello/images_archive.php?archive_display_date=20140420&archive_display_hour=11

      Elimina
    3. Ottimo video TheAntitanker; nel primo video che si vede, metterei all'inizio quello che c'è scritto e non alla fine, onde evitare per chi lo vede lo ritenga un video come gli altri che vengono pubblicati, non andando fino alla fine dello stesso video, perché già cosa nota, anche se di pochi minuti.

      Ricambio i gentili auguri di buone feste, a tutti noi.

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis