domenica 27 aprile 2014

Ilmeteo.it: mete poco chiare


11 aprile 2014: il portale Ilmeteo.it pubblica il seguente sbalorditivo articolo.

Scie chimiche: ora è ufficiale! Gli U.S.A. hanno confermato l'uso di sostanze chimiche per irrorare i cieli

Uno dei tempi più discussi degli ultimi anni forse ha la sua risposta, anzi, probabilmente l'ha già avuta, nel 2011 quando il consigliere scientifico di Obama ha confermato l'impiego di sostanze chimiche come i sali di bario, l'ossido di alluminio, il torio, il quarzo, il potassio ed il magnesio per l'irrorazione dei cieli a favore della geoingegneria e la manipolazione del clima. Cosa che lascia sconcertati anche perché gli scienziati fanno passare questa irrorazione come semplici scie di condensa, ma perché queste possano avvenire ci sono delle condizioni ben definite, condizioni che non coincidono con le scie che spesso vediamo nei nostri cieli.

Se la cosa fosse vera e ulteriormente confermata, non potremmo stare certo tranquilli dato che l'aria, oltre ad essere già inquinata per conto suo, lo diventerebbe ulteriormente e non solo: anche le colture presenti sul territorio verrebbero avvelenate da queste irrorazioni, colture che noi mangiamo ogni giorno”.

Bisogna riconoscerlo: il breve testo apparso sul sito di meteorologia accademica, gestito dai meteorologi Mario e Andrea Giuliacci, ha suscitato sconcerto e disorientamento. Cerchiamo di capire che cosa è successo dietro le quinte. Per comprendere il caso, bisogna premettere che i negazionisti sono i primi ad essere arciconvinti che la geoingegneria clandestina è reale, a sapere che è oltremodo dannosa. I perplessi sono soltanto quei cittadini che sono frastornati da notizie rassicuranti, ma in contraddizione con quanto osservano: i disinformatori li tranquillizzano, ripetendo che quanto devasta il cielo è solo vapore acqueo, ma, bene o male, certe persone notano qualcosa di anomalo. I centri meteo, infatti, avevano previsto una giornata di sole, ma la situazione è molto diversa: una coltre artificiale rende la luce opaca. Non avranno forse ragione i ricercatori che denunciano le irrorazioni chimiche?



Dunque i negazionisti assomigliano a quegli inquisitori che interrogavano e torturavano gli “eretici” in età moderna: gli aguzzini sapevano benissimo che quanto affermato dai “miscredenti” era vero (ad esempio, che i Vangeli predicano una chiesa povera), ma per ragioni di potere e di Realpolitik, bollavano come eterodosse le dottrine delle loro vittime.

Ora, di fronte alla persuasione che la geoingegneria illegale è un fatto indiscusso, gli influencers hanno due opzioni: o tacere, fingendo di ignorare il problema, o asserire il contrario della verità, avvitandosi in una dissonanza cognitiva utile a spiegare le loro reazioni inconsulte e maniacali.

Non possiamo escludere che qualcuno nella redazione del sito Ilmeteo.it non sia più riuscito a frenare un’impellente esigenza di sputare il rospo ed abbia deciso di divulgare alcune informazioni sulle chemtrails, corredandole con un video in cui si menziona John Holdren, consigliere di Barack Obama e strenuo sostenitore della geoingegneria ufficiale. Se è così, avrà alleggerito il suo karma.

E’ possibile anche interpretare la pubblicazione del breve articolo in esame come un esperimento di ingegneria sociale (social engineering), cioè si è stabilito di sondare la reazione dell’opinione pubblica di fronte alla diffusione della verità circa l’aerosolterapia. Non solo, l’intento potrebbe essere quello di screditare l’intera questione, rivelando che il video contiene un’incongruenza (le immagini dei contenitori che non si riferiscono ad aerei chimici), un’inesattezza, secondo la disinformazione, in grado di inficiare l’intera denuncia. Si dimostrerebbe così che i lettori, privi di conoscenze scientifiche, hanno creduto ad una colossale fanfaluca, secondo il distorto principio secondo cui se un particolare è errato, sarebbe errato anche tutto il resto. E’ come se l’”Eneide” di Virgilio smettesse di essere un capolavoro, soltanto perché alcuni esametri del poema sono incompleti. E’ un aberrante criterio adottato comunque dagli occultatori.

E’ significativo che la notizia sia stata diffusa nello stesso giorno (il giorno 11…) in cui alcuni telegiornali hanno accennato ad un possibile nesso tra il terremoto in Emilia e la pratica del fracking. E’ come se i registi dell’informazione si fossero chiesti: “Proviamo a lasciare trapelare qualche frammento di verità sulla geoingegneria abusiva ed a proposito dei sismi causati dall’estrazione di gas. Vediamo come reagisce la gente: se si indigna e si adira, allora cambiamo strategia; se, invece, dopo una fugace reazione di sdegno, il popolino torna ad ascoltare le barzellette del grullo fiorentino, allora possiamo continuare allegramente ad inquinare ed a provocare terremoti”.

Intanto i disinformatori sono in subbuglio, spiazzati e persino impauriti: essi, che valgono come il due di coppe, non sanno come arrabattarsi, poiché all’oscuro dei raffinati disegni ideati dal vertice dell’establishment. Così hanno subito preteso ed ottenuto una smentita dalla redazione del portale Ilmeteo.it. La rettifica è arrivata, ma il pezzo in esame, anche se sarà rimosso dal sito di meteorologia, è stato salvato e sarà leggibile altrove a dimostrare che l’universo dei media mainstream è un monolite da cui, però, si può staccare una scheggia o un blocco. La scheggia colpisce i negazionisti a cottimo, il blocco li seppellisce; i ricercatori indipendenti, continuano per la loro strada, senza lasciarsi incantare dagli effetti speciali né farsi fermare da alcuni settori di una magistratura telecomandata.


Sponsorizza questo ed altri articoli su Facebook. Contribuisci ora!


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

25 commenti:

  1. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/americalatina/2014/04/27/ecuador-espelle-20-funzionari-usa_ca4e817c-accf-45d1-8fe5-8c1b70adcbf5.html

    ... erano infiltrati in tutti i settori!
    Fortuna che da noi non è così ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi gli stendiamo il tappeto rosso.

      Elimina
    2. Noi abbiamo l'eccelso Napo Orso Capo...

      Elimina
  2. a conferma del contenuto dell'articolo (i gestori de ilmeteo.it sono del tutto ignorati dai gestori del progetto "geoingegneria militare aerea"), e a giustificazione del fatto che nei giorni scorsi, le previsioni de il.meteo.it (che, ad onor del vero, ritengo le più affidabili), non ne hanno azzeccata una, nelle marche, come credo in tutta italia, ecco che gli "esperti" si sono sentiti in obbligo di intervenire per giustificare
    perché le previsioni meteo si sbagliano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Le cosiddette bombe d’acqua sono difficili da predire - spiega -. Si formano in modo localizzato dal punto di vista dell’area interessata e dello sviluppo. Hanno un’intensità speciale. Quando siamo alle prese con queste situazioni è più facile cadere in errore nell’annunciarle."

      " Non si può mai avere la palla di vetro."

      e neppure le palle per denunciare la geoingegneria clandestina che impeversa sull'Italia!

      Elimina
    2. dimenticavo. Pasqui del CNR è stranamente, spesso e propriamente associato alle previsioni de ilmeteo.it!!!!!!
      ad esempio, con soli 3 minuti di ricerca google, qui, qui e qui

      Elimina
    3. Prediction of flu epidemic activity with dynamical model based on weather forecast

      http://arxiv.org/pdf/1404.6424.pdf

      Andiamo bene ... Bombe virali in arrivo

      Elimina
  3. Ron, carissimo, posso approfittare della Tua presenza per chiederTi, vista l'assoluta contrarietà di mia moglie all'estrattore, se, per quanto ne sai, il frullatore normale altera enzimi e vitamine causa surriscaldamento o vortice d'aria e ossigeno? Grazie infinite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pantos, rispetto a niente, va bene pure quello. Ad ogni modo il tempo per pulire un estrattore o un frullatore è molto simile.

      In tutti i casi, riallacciandomi ad una tua domanda precedente durante una terapia chelante con prodotti specifici, NON fare diete a base di soli succhi o privilegiando i succhi al posto delle fibre.

      Il rischio concreto è che, in assenza di fibre vegetali che li trasporterebbero fuori dell'organismo, i metalli vadano in giro per gli organi causando effetti ancora più dannosi.

      Come mai tua moglie è assolutamente contraria all'estrattore? Ha elementi scientifici che non conosco?

      Elimina
    2. elementi scientifici? ehm... sì. certo. non le piace il colore rosso!!!!!!!!!

      Elimina
    3. comunque, oltre a non amare il colore rosso dell'essenzia (coway), non ama neanche dedicare troppo tempo all'alimentazione, come il 98% delle donne (ed uomini) in circolazione. quindi di diagnosi o di chelazione non se ne parla perchè io da solo sono impossibilitato ad assicurarne l'esito per il mio piccolino. quindi pensavo solo un banale melange di tutto, con una colazione a base di frullati di latti vegetali (avena, riso e miglio) e frutta. ma solo se mantiene vitamine ed enzimi della frutta altrimenti preferisco continuare a dargli solo i latti. che ne pensi?

      Elimina
    4. Latti vegetali contengono comunque maltosio (a lungo andare appesantisce l'intestino, fegato, etc leggi questo articolo del Dr Pietro Mozzi https://groups.google.com/forum/#!topic/dietedadamo/eI4FetOKXGk). Hai provato il preparato (puro al 100%) per fare il latte di mandorle della fattoria della mandorla? Ciao.

      Elimina
    5. Occhio a frullati di sola frutta in quanto contengono molti zuccheri eppoi se metti ad esempio le fragole i semini possono disturbare. Mix semplici come mela e carota potrebbero essere più indicati per un bimbo piccolo e comunque piacevoli. Mi raccomando 1 x al giorno, rischio rigetto da parte del bimbo di tutta la dieta salutista. Lasciagli un po' di libertà e favorisci la verdura cruda alla frutta, lascia soprattutto che se la scelga. I bambini sanno meglio cosa fa bene a loro e cosa no. L'alimentazione è una cosa estremamente complessa e per di più dipende dal momento in cui ti trovi. TI consiglio un naturopata con EAV per maggiori dettagli. Saluti

      Elimina
  4. Bell'articolo ragazzi! Complimenti!
    Sacrosanta verità.

    RispondiElimina
  5. Video eloquente non so se è recente o già fatto vedere http://terrarealtime.blogspot.it/2014/04/pilota-dimentica-di-spegnere-lerogatore.html#more
    chissà che si inventeranno i soliti buffoni. Condensa a km 0 o incendio scampato? Chissà che giustificazione avranno dato i piloti, sempre che qualcuno glielo abbia chiesto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di semplici Wingtips vortex. Questa settimana lo avrò scritto almeno 30 volte, ma pare che non si voglia comprendere che sono semplici vortici aerodinamici. Il filmato, con tutta probabilità, gira grazie alla disinformazione.

      Condensation from decreases in pressure

      As a wing generates lift, it causes a vortex to form at each wingtip, and sometimes also at the tip of each wing flap. These wingtip vortices persist in the atmosphere long after the aircraft has passed. The reduction in pressure and temperature across each vortex can cause water to condense and make the cores of the wingtip vortices visible. This effect is more common on humid days. Wingtip vortices can sometimes be seen behind the wing flaps of airliners during takeoff and landing, and during landing of the Space shuttle.

      The visible cores of wingtip vortices contrast with the other major type of contrails which are caused by the combustion of fuel. Contrails produced from jet engine exhaust are seen at high altitude, directly behind each engine. By contrast, the visible cores of wingtip vortices are usually seen only at low altitude where the aircraft is travelling slowly after takeoff or before landing, and where the ambient humidity is higher. They trail behind the wingtips and wing flaps rather than behind the engines.

      During high-thrust settings the fan blades at the intake of a turbo-fan engine reach transonic speeds, causing a sudden drop in air pressure. This creates the condensation fog (inside the intake) which is often observed by air travelers during takeoff. For more information see the Prandtl-Glauert singularity effect.

      Elimina
    2. Grazie per le info è sempre opportuno verificarle. Mi spiace non avevo fatto attenzione alle tue indicazioni. Sarebbe meglio allora farlo sapere a chi le divulga altrimenti si ottiene l'effetto contrario. Ciao

      Elimina
  6. ecco un altro esempio..
    http://www.youtube.com/watch?v=ViKYFsN3p24

    RispondiElimina
  7. Un articolo molto compassato per dire che USAno la geoingegneria per la guerra climatica e i sismi bellici contro i regimi non graditi all'amministrazione.
    Il pezzo è scritto da un Russo di un centro studi il New Oriental Outlook

    La Casa Bianca scuote il mondo

    http://aurorasito.wordpress.com/2014/04/29/la-casa-bianca-sucote-il-mondo/

    Piano piano queste operazioni stanno diventando storia nonostante quel manipolo di parassiti dei disinformatori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sta diventando il segreto di Pulcinella.

      Elimina
    2. "Significative quantità di risorse furono messe da parte e continuano ad essere messe a disposizione per il finanziamento di tale programma, che in nessun modo li usa per il bene della popolazione delle regioni che hanno sofferto di disturbi climatologici negli ultimi anni. "

      "E’ sorprendente, considerando gli sviluppi contemporanei nel campo della scienza e la perfezione dei mezzi per prevedere il rischio di attività sismica naturale, che tali eventi sembrino inaspettati facendo pensare a “destino crudele” o “mano crudele”, testando immediatamente la volontà e la resistenza della popolazione delle nazioni dell’America latina e dell’Asia. Speculare su tale “mano crudele” dietro questi avvenimenti, non può non ricordarci dei tanti annunci sui media della Francia e di altri Paesi con cui l’attenzione è stata ripetutamente attratta dall’esistenza in Australia (nei pressi di Alice Springs) di una base militare segreta della CIA chiamata Pine Gap, che ha a sua disposizione armi sia climatiche che sismiche."

      Bisognerebbe sbatteglielo sul muso dei politicanti eterodiretti da strapazzo o meglio da TSO.

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis