giovedì 22 ottobre 2009

Scie tossiche a Mosca contro la neve

Pubblichiamo un articolo tratto dal quotidiano di regime "Il Corriere.it". Siamo disgustati dalla disinformazione e dall'ignoranza imperanti, ma ci è sembrato doveroso divulgare una notizia che è un'ulteriore conferma di come la manipolazione meteorologica e climatica sia una triste realtà.

Il borgomastro di Mosca ha deciso di ricorrere alle scie tossiche per impedire che sulla città cada la neve, ma i giornalisti asserviti al sistema, come sempre, cianciano di nitrato d'argento o ioduro d'argento, laddove le precipitazioni sono inibite per lo più con il bario e con altri elementi e composti igroscopici. Altri, invece, citano la polvere di cemento. Non sono comunque ingredienti innocui. Tutt'altro! Nel pezzo che proponiamo, si menziona il ghiaccio secco che è biossido di carbonio: poi i vari governi ed "ambientalisti" si stracciano le vesti per un po' di C02 che non si comprende come possa prosciugare l'umidità atmosferica. Allora non è vero che intendono ridurre le emissioni dei cosiddetti gas serra, se disperdono il ghiaccio secco nell'atmosfera. Sia ben chiaro: il piano dello scellerato sindaco moscovita è solo un espediente per legalizzare le irrorazioni chimico-biologiche che, da decenni, sono una mortale prassi in quasi tutto il mondo. Si ricordi anche che i militari usano il bario ed altri veleni per prendere due piccioni con una fava, ossia si alterano pesantemente i fenomeni atmosferici e, nel contempo, si avvelenano la popolazione e la biosfera con la scusa di ridurre le spese per ripulire Mosca dalla neve. In questa occasione [1] la giornalista, per evitare di riferisi al succitato bario e ad altri elementi igroscopici, spiega che vengono inseminate le nubi nei dintorni di Mosca per inibire le precipitazioni nevose sulla capitale, ma determinando un incremento eccessivo delle piogge sulle campagne.

I sudditi plaudono felici e dementi.



MILANO – Chi da tempo sogna di intraprendere un viaggio a Mosca per vedere la neve fioccare sulla Piazza Rossa rischia di non poter più realizzare il proprio desiderio. Per volere del sindaco, la neve potrebbe infatti essere messa al bando dalla capitale della Federazione Russa e le cupole della Cattedrale di San Basilio ricoperte da un candido velo resteranno solo un ricordo nelle vecchie cartoline offerte ai turisti.

L’IDEA - Yuri Luzhkov, primo cittadino di Mosca dal 1992, ha dichiarato che senza la neve gli inverni moscoviti peserebbero meno sulle casse della città che, tra l’altro, diventerebbe decisamente più vivibile. E' per questo che ha pensato di proporre il lancio di un programma di controllo meteorologico che, in pratica, sfrutterà le tecniche già autorizzate dall’amministrazione cittadina per «rompere le nuvole» e garantire giornate di tempo buono in occasione di feste ed eventi importanti.

SPARARE ALLE NUVOLE – Così la neve sarebbe definitivamente bandita da Mosca grazie alle sostanze – di solito ghiaccio secco o nitrato d’argento – che vengono sparate nelle nuvole per indurre la pioggia ed evitare che grandini, come qualcuno fa, per esempio, per proteggere le vigne prima della vendemmia. Senza contare che – fa notare ancora il sindaco – un aumento delle precipitazioni gioverebbe non poco alle campagne circostanti la città che avrebbero così raccolti più generosi. Di parere opposto sono proprio gli abitanti delle regioni confinanti i quali temono che l’aumento delle piogge finisca col causare allagamenti e danni. Ma, alla fine, la politica di taglio delle spese proposta dal sindaco potrebbe avere la meglio, dato che – stando alle stime di Luzhkov – il programma per il controllo meteorologico costerebbe solamente un terzo di quanto viene speso ogni anno per ripulire la città dalla neve.

Leggi qui lo sconclusionato e fuorviante articolo pubblicato sul sito Il Corriere.it

Articolo correlato: Scie chimiche in Cina, 2008


[1] Il 10 maggio 2007 il TG1 R.A.I. mandò in onda un breve servizio nel quale si citavano azoto, iodio ed argento. Anche in quel caso le informazioni erano completamente errate e forse in modo non fortuito.




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

24 commenti:

  1. In questa occasione [1] la giornalista, per evitare di rifersi al succitato bario e ad altri elementi igroscopici, spiega che vengono inseminate le nubi nei dintorni di Mosca per inibire le precipitazioni nevose sulla capitale, ma determinando un incremento eccessivo delle piogge sulle campagne.

    A dimostrazione di quanto esposto, basta osservare come dalle analisi delle acque piovane non compaia lo ioduro d'argento, ma il bario.

    RispondiElimina
  2. lo ioduro d'argento si usava anni ed anni fa: adesso i militari hanno a disposizione tecnologie ben più sofisticate che permettono loro di alterare il clima su larga scala.

    questo pezzo, infatti, conferma un altra cosa importantissima: LA MANIPOLAZIONE METEOROLOGICA SU LARGA SCALA E' NON SOLO POSSIBILE, MA VOLUTA DA MOLTI GOVERNI. qualcuno si ostina a dire che non è vero, che non è possibile alterare il clima e le precipitazioni. in verità, la manipolazione del tempo è ormai una routine consolidata della NATO.

    altra cosa importante: SI USANO GLI AEREI PER CONTROLLARE IL CLIMA. AEREI MILITARI ED IRRORAZIONI NEI CIELI. in russia queste irrorazioni non sono segrete....qui da noi invece è tutto segreto, segreto militare. e intanto la gente continua a respirare ed a mangiare composti chimici dannosissimi per la salute.

    una cosa interessante: in un articolo, non mi ricordo quale, si diceva che i cinesi usano principalmente due tipi di composti: un composto induce la pioggia, mentre l'laltro fa esattamente il contrario: elimina le nubi. quindi mi sembra inutile continuare a a nominare l'argento: queste tecniche sono ormai superate, e nell'era tencnologica dove viviamo sono stati sicuramente messi a punto nuovi e potentissimi composti chimici. naturalmente anche questi nuovi composti sono segreti....segreto militare

    RispondiElimina
  3. OT Mafioso

    Non so cosa dire !
    Ma c'è un filo "conduttore"...SANTORO !

    CHE PAESE DI MMMERDA !!
    Ma davvero che l'Italia è un paese di mmerda !!!

    Chiudo OT !

    http://www.youtube.com/watch?v=F5MZmJLMQ9Y

    http://www.youtube.com/watch?v=tVzaWztgaEg&feature=fvw

    http://www.youtube.com/watch?v=0k3q804-1RU&feature=related

    RispondiElimina
  4. Dall'atteggiamento assunto dall'amministrazione di Sanremo (sia quella attuale di destra - Zoccarato, sia quella passata di sinistra - Borea) si evince che il comune della città di Sanremo ha stretto un patto clandestino con i militari: sperimentazioni in cambio di silenzio e gestione delle precipitazioni piovose durante il periodo estivo (non ha piovuto una goccia per tutta l'estate). Questo accordo sottobanco permette alla città dei fiori di accogliere (sotto un cielo di scie chimiche) i turisti, senza che a costoro venga rovinata la vacanza con la pioggia. Non è un caso se, non appena è terminata la stagione balneare, hanno lasciato che le perturbazioni si evolvessero in modo naturale. Una tregua strategica che rientra nel piano di controllo del "microclima di Sanremo", al quale partecipano attivamente meteorologi locali, nazionali ed assessori, oltre che i Sindaci che si sono avvicendati in questi anni.

    Altra nota: la magistratura ha insabbiato gli esposti e le denunce senza l'obbligatoria comunicazione agli interessati. Come mai? Complici anche loro? Sì, evidentemente.

    Ormai è chiaro che è così che sono andate le cose, per cui la nostra amministrazione matuziana, come altre, presumo, è complice nell'avvelenamento della popolazione, delle falde acquifere e di tutto il territorio. Un giorno saranno tutti portati a pagare, mi auguro.

    RispondiElimina
  5. Mr Jones, Cuffaro è Cuffaro, ma michele pandoro è un guardiano del gregge. Ti consiglierei di leggere l'articolo che ho scritto sull'omicidio Mattei in Zret blog.

    Ricordiamoci che la Cupola non è terrena.

    Ciao!

    RispondiElimina
  6. http://zret.blogspot.com/2009/05/i-tre-livelli-dallomicidio-di-enrico.html

    RispondiElimina
  7. Ecco da dove viene il termine Fuffaro! Da Cuffaro! E visto che siamo in Italia Cuffaro è vivo e falcone è morto.

    RispondiElimina
  8. Ieri Belzebusconi si è recato dall'orso russo, le cui grinfie si protendono su Oceania.

    RispondiElimina
  9. [...]inibire le precipitazioni nevose sulla capitale, ma determinando un incremento eccessivo delle piogge sulle campagne.[...]

    E' esattamente l'argomento che sto cercando di approfondire ultimamente.

    Le spropositate precipitazioni atmosferiche (leggasi la strage di stato di Capoterra di un anno fa esatto e non ultima quella del messinese) mi fanno venire più di un sospetto su un qualche "effetto collaterale" delle irrorazioni.

    Loro, i criminali, pensano che dall'alto possano fare quello che gli pare senza essere visti o "studiati" e che la scienza meteorologica sia riservata solo ai bellimbusti con le stellette.

    Non è esattamente così.

    Mike

    RispondiElimina
  10. Grazie Zret,leggo l'articolo !

    Vi immaginate Kattivix che dice :"

    purtroppo io essendo disinformatore..mmm..giornalista.... ".

    Ieri mattina stavo per postare,bestemmiando alla grande,perchè i figli di BAGASCIA hanno "lavorato" molto in alto creando una coltre che cha seccato l'aria e creato un cielo azzurro ma chimico,con temperature che si sono alzate di parecchio.

    Sembrava di essere a Madeira (primavera tutto l'anno)...et voila' la cartolina di un cielo quasi nord africano,l'hanno fatta.

    Molta gente ho sentito in giro si preoccupava della forte pioggia per oggi !!!

    UAUAUAUAUAUAU...quattro gocce in mattinata e vento di scirocco,come previsto dal colonnello fisso del tg3 regionale,che vomitevolmente ,come sempre mostra i suoi 845 denti alle telecamere,e non appena termina il servizio/intervista,cambia volto di colpo,che sembra proprio dire :" ed anche oggi gli abbiamo presi per il culo " !

    Verso mezzogiorno di ieri,poi, mi è venuta l'idea del controsole,anche perchè c'era proprio
    un'aria artefatta.

    Cosa non ho visto in controsole : smart dust a go-go,e nell'arco di 10 minuti di osservazione...7/8 fili/filamenti/ragnatele..(quelle di Attivissimo)..con sullo sfondo del cielo tante di quelle particelle lucenti impazzite,come se dovessero andare in parti stabilite !

    Sembrava di essere proprio investiti dalla merda che i BASTARDI hanno sprussato.

    Oggi giornata pesante e grigia e nervosa,molte persone tossiscono,come me !

    Ah dimenticavo ...PEZZI DI MERDA VOLANTI..WE LOVE YOU !!

    RispondiElimina
  11. Ricordiamo la risposta di Mercalli, il meteorologo dell'equazione di Clausius-Clapeyron, quello che "fa il suo mestiere" : "L'acqua non si può impedire nè che evapori nè che precipiti. Punto. ...sul sito di Paolo Attivissimo c'è tutta la spiegazione".

    http://www.youtube.com/watch?v=kWGR6jmDfZc

    Analizzate dell'acqua piovana e ritrovate valori di bario e alluminio anomali? Iscrivetevi al C.I.C.A.P., comprate l'ultimo di libro di Mercalli e avrete risolto ogni problema!

    RispondiElimina
  12. Certo che manipolare così il clima a comando non è una cosa a cui si arriva per caso: è il frutto di anni ed anni di esperimenti su larga scala (e ce ne siamo accorti) e non il risultato di brevi prove di laboratorio o in serra, come diceva Sottocorona.
    Deplorevole il motivo ufficiale di tale pratica: per ragioni economiche, come dire che in nome del risparmio tutto è lecito, pure avvelenare la gente. Che mondaccio, ragazzi: quello che sconvolge è che di fronte ad una roba simile la giornalista (più tutti gli altri) è così disinvolta, insomma, neanche una riflessione sul fatto che c'è qualcuno che MANIPOLA IL CLIMA...ma sì, in fondo ci guadagna anche lei con il suo "bell'articolo", tutto fa brodo e chi se ne frega.

    RispondiElimina
  13. Ricordiamo la risposta di Mercalli, il meteorologo dell'equazione di Clausius-Clapeyron, quello che "fa il suo mestiere" : "L'acqua non si può impedire nè che evapori nè che precipiti. Punto.

    Mercalli non si è reso conto di fornire così la risposta alla domanda provocatoria dei suoi colleghi disinformatori (hanmar, axlman, Attivissimo etc.), allorquando dicono: "Ma non avevate detto che le scie chimiche servono a non far piovere?". Certo, ma in base all'equazione di Clausius-Clapeyron, se non fai piovere da una parte, si scaricherà tutto da un'altra.

    RispondiElimina
  14. Nessun giornalista... perdon, giornalaio, si è mai chiesto quale impatto hanno i metalli in microparticelle sulla salute umana e sull'ambiente. Pagliacci.

    RispondiElimina
  15. Bacab, non so fino a che punto sia valida la formuletta di mercalli: fatto sta che un certo equilibrio omeostatico tende a ricrearsi, ma questi pesanti interventi sul clima sono sempre nocivi e non necessari, stratagemmi per altri scopi, innominabili.

    Ginger, forse ancora più grave delle decisioni del borgomastro moscovita è la non-chalance e l'ottusità con cui la giornalista tratta un argomento tanto scabroso. Tra l'altro abbiamo pure dovuto limare il pezzo, perché, se non si è ignoranti ed adulatori, non si diventa giornalisti.

    Arturo, credo che, dopo il meeting di Copenhagen, assisteremo ad una semi-ufficializzazione delle scie anche in Occidente.

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  16. http://www.youtube.com/watch?v=fbgFEXBccaA

    a metà gennaio a Torino avverrà un raduno - incontro contro il Nuovo Ordine Mondiale, un'occasione per confrontarsi di persona su molte tematiche

    Secondo me una buona occasione per fare numero e per confrontarsi dal vivo con molta altra gente

    RispondiElimina
  17. oggi nuvolone tutto il giorno e pioggia. verso le 17 le nuvole se ne sono andate ed è apparso un orrenda trama di scie, come non si vedeva da molti giorni.

    aria particolarmente irrespirabile ed irritante.

    hanno rotto i coglioni anche ai santi.

    comunque, questo continuum ossessivo è segno della loro debolezza, della loro follia. della loro lontananza dalle leggi della vita.

    non c'è bisogno di maledirli. non vale la pena arrabbiarsi. sono essi stessi la loro condanna.

    RispondiElimina
  18. @Pirata Pantani
    riporti: "a metà gennaio a Torino avverrà un raduno - incontro contro il Nuovo Ordine Mondiale, un'occasione per confrontarsi di persona su molte tematiche"

    Temo che sarà anche un'occasione per far piovere o nevicare pesantemente proprio in quel periodo... vogliamo scommettere ?
    Mi correggano i latinisti, ma temo si possa dire "puodunt cui cupiunt"...

    RispondiElimina
  19. Osservando piu’ volte le perturbazioni dalle immagini satellitari, sono certo che tramite l’ haarp non solo riescono a causare terremoti ed altre catastrofi, ma possono creare artificialmente le perturbazioni nuvolose. A comando.
    Le quali vengono poi controllate e indirizzate tramite le scie chimiche.
    E’ tutto collegato.
    Quindi esistono 3 tipi di perturbazioni:
    - quelle chimiche composte dalle scie velenose
    - quelle create artificialmente modificando l’ umidita’ con l’ haarp
    - quelle naturali

    RispondiElimina
  20. Esatto, Andrea. Ieri sera hanno previsto un deciso miglioramento per la mattinata di oggi sul ponente ligure. Ho seguito la situazione dalle immagini satellitari e "dal vivo", osservando il cielo su Sanremo ed ho potuto toccare con mano quanto le previsioni meteo siano, in realtà, decisioni a tavolino. Questa mattina il sole era completamente oscurato da una fitta coltre (liscia come il marmo) semitrasparente. Era chiaro che non erano cumulonembi. Verso le undici questa coltre era in dissolvimento, così sono intervenuti una decina di aerei di rinforzo che, nell'arco di mezz'ora, hanno ricoperto nuovamente. Questi volavano sotto la coltre chimica in disfacimento, spruzzando densi fumi, in modo discontinuo, anche dal piano alare. Purtroppo non mi trovavo in casa, così non ho potuto riprendere i grossi velivoli interessati, ma, una volta di più, ho avuto la conferma che, qui come altrove, il tempo viene deciso e non previsto.

    RispondiElimina
  21. http://www.youtube.com/watch?v=3VLNNwiKvlE

    RispondiElimina
  22. L'articolo del Guardian (non Topolino) segnalato nel video è questo:

    Millions were in germ war testsMuch of Britain was exposed to bacteria sprayed in secret trials

    http://www.guardian.co.uk/politics/2002/apr/21/uk.medicalscience

    RispondiElimina
  23. Ciao, avevamo tradotto il pezzo tempo addietro [ qui ]. Questi sono fatti, ma quei finti tonti del c.i.c.a.p. fanno orecchio da mercante, come si conviene a tutti i disinformatori.

    RispondiElimina
  24. Andrea, hai perfettamente inquadrato il problema.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis