venerdì 16 ottobre 2009

Draghi e polli (articolo di Claudio Messora)

Con viva sorpresa, ieri abbiamo scoperto che Claudio Messora, recalcitrante ad occuparsi di scie tossiche, ha pubblicato un editoriale dove, pur non trattando lo spinoso tema, rimpiange i tempi in cui "il cielo era una tela azzurra senza scie bianche". Intendiamoci: Messora è uomo intelligente e se, fino ad ora, non ha affrontato l'argomento, è per il timore delle aggressioni perpetrate dai triviali disinformatori. E' chiaro che, aprendo le finestre al mattino, Messora constata lo scempio chimico. Tacere va bene, ma fingere che tutto sia normale è molto più difficile. Non so quanti lettori abbiano colto l'allusione alle chemtrails, magnetizzati da altri contenuti del testo scritto da Messora, non tutti condivisibili, ma efficacemente raggrumati in uno scenario che ricorda la sfigurata, orrida pittura di Francis Bacon. Che il blogger di Byoblu accenni alle manipolazioni atmosferiche è comunque un buon segno. E' l''indizio di un cambiamento di rotta, benché probabilmente tardivo, poiché il tempo corre inesorabile.


Mario Draghi dice che dobbiamo andare in pensione dopo.

La medicina ci fa vivere più a lungo, mentre la tecnologia fa in modo che il nostro corpo si usuri di meno. I bambini nati oggi vivranno almeno fino a cento anni. Stando così le cose, potremmo finalmente avere la possibilità di smettere di lavorare quando ancora siamo in ottima forma e abbiamo ancora trenta o quarant’anni di perfetta salute. Potremmo finalmente goderci la vita. Invece Draghi dice che, siccome la vita si allunga, allora bisogna lavorare di più.

A questo punto è evidente che il fine di ciò che comunemente viene chiamato progresso non è il benessere. Diecimila anni fa la vita durava cinque volte di meno, ma si vedeva un numero di tramonti infinitamente superiore: perfino uno al giorno, volendo. L’acqua dei fiumi si poteva bere e il cielo era una tela azzurra senza scie bianche. Si potevano raccogliere i funghi senza tesserino, si poteva girare il mondo senza respingimenti alle frontiere - Maroni non era ancora nato – e c’era sempre qualcosa di utile da fare e da poter offrire in cambio di cibo, cure e protezione. Non serviva niente di più e niente di meno.

Che cos’abbiamo ottenuto diecimila anni dopo? I nostri figli vivranno cento anni ma lavoreranno fino a novantanove. La fatica stessa sarà scissa dalle finalità di produzione cui è applicata, cosicché un uomo sarà il corrispondente di un cavallo vapore nel cilindro di un motore a scoppio. I fiumi attraverseranno le nostre città come vene varicose dalle pareti incrostate di colesterolo, come tubi di scarico mefitici e velenosi, come intestini che veicolano liquami e composti chimici. Il cielo somiglierà sempre di più al filtro di un’aspirapolvere dopo l’utilizzo di una domestica eccessivamente zelante. L’atmosfera diverrà calda, maleodorante e irrespirabile come l’aria intrappolata sotto alle coperte quando la pancia vi riversa il suo fiato nauseabondo. Le case diverranno sempre più piccole, le camere più claustrofobiche, gli schermi che proiettano una vita immaginaria sempre più larghi, la fantasia sempre più fervida per soddisfare il richiamo ancestrale verso un mondo primordiale fatto di atavici istinti di cui si sono persi ricordo e significato.

Non stiamo aumentando la durata della vita, ma quella della morte.

Come le galline in una batteria di polli, che devono solo essere spremute fino all’ultimo uovo. Come i bovini in un allevamento di carni da macello, che devono solo crescere fino a quando il cervello non verrà loro aspirato. Come le pecore, che devono solo essere tosate fino all’ultima ciocca di vello.

Così noi… che per Draghi dobbiamo solo lavorare, fino all’ultima rata del mutuo.

Leggi qui l'articolo pubblicato su Byoblu.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

36 commenti:

  1. Lo scenario prospettato da Messora è in effetti condivisibile, soprattutto per quanto riguarda la vita nella città.
    Il riferimento alle scie nel cielo non è cosa da poco ed è molto apprezzabile. Su una cosa in particolare non sono d'accordo, purtroppo: dubito che i bambini del futuro dureranno fino a cent'anni. Forse qualcuno, se è vero che c'è ancora un futuro, perchè quello che ci aspetta, di questo passo, sono tante malattie e sofferenze e sempre di più.

    A proposito di funghi, non c'entra molto ma visto che sono citati nell'articolo e Straker ne parlava l'altro giorno...questa settimana mi è capitato di parlare con alcune persone, in molte mi hanno raccontato di averne trovati a carrettate, grossi, belli e "sani". In effetti, recandomi a casa di uno di loro ho avuto modo di constatare che non sembrano neanche veri, e soprattutto non hanno neanche un buco, dico uno, tra tutti quelli che ho visto, e non mi pare normale. Di solito qualche ospite si trova sempre: è come se quei funghi non fossero una "buona dimora" per quegli animaletti, magari c'è qualcosa che non va. Io non sono una patita dei funghi, ma non penso sia una buona idea abusarne: non si sa mai. Cosa che ho detto anche alle persone interessate.

    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  2. Ciao Straker & team, magari dietro a questo scandalo ci stanno proprio i draghi e gli orchi ...

    http://www.alister.it/influenzasuina.pdf (da leggere tutto d'un fiato)

    Fonti interne a banca italia dicono che il nostro sia sempre all'estero soprattutto USA. E perchè?

    RispondiElimina
  3. Ginger per quanto riguarda i funghi quelli bianchi che si trovano al supermercato coltivati in grotta vanno benissimo. Fanno bene e hanno ottime proprietà antitumorali da consumarsi soprattutto da crudi a fettine in insalata, se poi aggiungi un po' olio di oliva insieme alla curcuma e pepe nero meglio. Un po' di buon umore ce vole ogni tanto :-)

    RispondiElimina
  4. Concordo con te, Ginger. Già nel testo Longevità, sfatammo il mito dell'età media che si allunga. Gli antichi delle classi privilegiate vivevano fino ad 85-90 anni ed in buona salute; le generazioni future sono destinate a vivere fino a 35-40 anni al massimo, a cause di scie, o.g.m., vaccini, radiazioni etc.

    Sono sicuro che i funghi sono radioattivi: come è noto, questi organismi proliferano con i radionuclidi. Non a caso, con gli aerei della morte spargono pure cesio, uranio e cobalto.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  5. Sì, Ron, Draghi non è un cognome casuale. I cognomi dei "potenti" non lo sono mai: ad esempio, Berlusconi significa "guercio", mentre in Barack Obama, troviamo riferimenti all'Anticristo dell'Apocalisse detta di Giovanni.

    I funghi sono un buon alimento, anche se di naturale e biologico al 100 per cento oggi non esiste più alcunché.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  6. Rigorosamente da evitare è il peyote. ^_^

    A parte gli scherzi... l'osservazione di Ginger riguardo all'assenza di parassiti è degna d'attenzione. Sarebbe interessante avvicinare un Geiger ai funghi appena raccolti.

    RispondiElimina
  7. Tornando al tema delle scie...

    Negli uffici della Polizia postale ho visto un poster dell'aeronautica con quattro Eurofigheter ad alta quota in formazione. Nessuno di essi sciava, come ovvio. A che cosa servirebbe l'invisibilità dell'F-22, ad esempio, se sciasse?

    RispondiElimina
  8. Per invisibilità intendo quella ai radar, ma è certamente inutile rendere invisibile un aereo ai radar dei velivoli nemici, se poi ne osservi la scia lunga chilometri.

    RispondiElimina
  9. Chemtrails

    Smartdust:

    http://www.cs.virginia.edu/~evans/theses/persaud.pdf
    http://swarm.cs.virginia.edu/
    http://www.eecis.udel.edu/~wood/DNA/ultrascale_approved.pdf
    http://aser.ornl.gov/projects/ant/projectCD%2011.pdf
    http://news.bbc.co.uk/2/hi/science/nature/7288426.stm

    RispondiElimina
  10. sara' sempre peggio. 100 anni?? si i ricconi forse che sono l'1% della popolazione. Arrivera' il tempo che il dio denaro sara' adorato a tal punto che nessuno si interessera' piu' del prossimo. Le scie tossiche o altre diabolerie del genere ora sono solo la punta di un iceberg dove il titanic di questo mondo ci andra' a sbattere e affondera', portando dietro miliardi di persone. Da allora inziera' una nuova era..

    RispondiElimina
  11. Controccorrente, sottoscrivo, sebbene più in alto del dio denaro sieda un altro "dio" adorato dagli Ottenebrati.

    RispondiElimina
  12. Chissà se draghi ci può spiegare che fine fanno i miliardi di interesse sulle banconote circolanti che la privata bankitalia ci ruba ogni anno (signoraggio). Paradisi fiscali? Spese per geoingegneria?…

    RispondiElimina
  13. I denari servono solo per le armi e per avvelenare la popolazione, oltre che per arricchire i ricchi.

    RispondiElimina
  14. Cadenza bisettimanale, se la memoria non mi inganna, sul grosso delle irrorazioni sulle mia zona. Infatti ieri e oggi a distanza di due settimane dall'ultima volta pesantissima 'botta' chimica nei cieli della bassa Lombardia. Mi viene in mente una regola della Farmacologia della quale ormai più nessuno parla e che veniva definita 'pulse dosing' ovvero 'dosaggio pulsato'. Questa sarebbe servita, nella mente di chi l'aveva escogitata, ad aumentare l'efficacia degli antibiotici che venivano somministrati in tal maniera. Come a dire: un sovraccarico ad un dato momento e poi la concentrazione minima inibente può anche calare sotto la soglia. Ma così dai una 'botta', la ripeti nel tempo ed aunmenti l'efficacia del farmaco stesso.

    Non so se ci possa essere un nesso fra tale concetto farmacologico e la dispersione delle scie chimiche. Fatto sta che ieri e soprattutto oggi i tankers sembravano come impazziti probabilmente anche nella prospettiva dell'arrivo di una perturbazione che avrebbe portato precipitazioni.

    Ad ogni buon conto, i militari stanno raggiungendo il loro scopo in quanto c' è veramente poca umidità nell'aria ed i terreni che potrebbero ospitare le sementi sono completamente secchi. Così quest'anno - ed è la prima volta che capita a memoria d'uomo - nessuno si sognerebbe mai di procedere alla consueta semina dei cereali. A parte il fatto che nel nostro Paese gli Illuminati, con la loro pervicace e diabolica politica, hanno condotto alla rovina la pratica dell'Agricoltura. Per giunta portare avanti la coltivazione dei nostri terreni, vista la totale mancanza di guadagno, non ha più nemmeno alcun senso.

    RispondiElimina
  15. Tutte le supposizioni sono valide, caro Paolo e la Tua non è poi tanto peregrina. Anzi!

    Riguardo ai terreni completamente asciutti, ieri ho potuto osservare la stessa cosa e tutto questo mentre l'amministrazione comunale si diletta pervicacemente nel continuare ad ignorare il problema. Che il diavolo se li porti.

    RispondiElimina
  16. Qui in Liguria, mi pare che le irrorazioni siano sempre massicce, senza interruzioni. Le pause sono legate solo alla visita di qualche feudatario o porporato. Domani nella "città dei fiori del male" ospiteremo l'inclito Scajola. Interromperanno per mezz'ora?

    L'amministrazione di Sanremo è abominevole.

    Aria secca e terreno arido: il futuro è la carestia.

    RispondiElimina
  17. Giusto: visto che è in arrivo Scajola, c'è da prevedere una temporanea interruzione delle irrorazioni. Vi faremo sapere. Intanto anche oggi ho ripreso un aereo mentre irrorava dal piano di coda (a comando), una volta raggiunte le solite coordinate.

    RispondiElimina
  18. Qui a Spezia due giorni di sosta, oggi han ripreso x bene.
    Per quanto riguarda foto dell'aeronautica, ho visto un calendario/poster dell'A.M. del 2006 con una flottiglia di caccia in cielo con lo sfondo parecchie scie "di condensa" (non riesco a ritrovare la foto su internet, non è tra quelle del calendario a 12 mesi).
    Per i funghi c'era oggi un articolo su La Nazione in cui riportavano l'eccezionale foto di 3 funghi nati sopra la "testa" di un fungo più grosso...bah

    RispondiElimina
  19. Sapore metallico in bocca ieri -mai successo- e stomaco sottosopra. La metallizzazione dell'atmosfera funziona sempre e se ieri verso mezzogiorno il cielo era coperto e minacciava pioggia o neve, ieri sera erano comparse, come al solito, le stelle.

    Il 'giornalista scientifico' Luigi Bignami viene costantemente intervistato al famigerato TG4. Anche lui, a quanto pare, del CICAP o dintorni. Ieri, nell'emissione delle 13, si parlava del riscaldamento globale dovuto all'effetto 'serra'. Il bravo e prezzolato Bignami si arrabattava nell' affermare che il 'global warming' è un evento reale, prova ne sia che le calotte polari ed i ghiacciai si sciolgono. Metteva anche in guardia nei confronti di coloro che affermano che non stiamo assistendo ad un 'global warming' ma, al contrario, ad un 'global cooling'.
    Questa è infatti l'ipotesi, o meglio ancora, il processo cui la biosfera sta effettivamente andando incontro. Paradossalmente la temperatura media è in ribasso e il pauroso surriscaldamento estivo non è che un paravento creato ada arte onde promulgare leggi draconiane relative al consumo di energia.

    Insomma il Bignami, per conto di chi l'ha assoldato, si sforza di preparare insieme a tanti altri l'opinione pubblica al meeting sull'ambiente che si terrà in dicembre a Copenhagen. Anche là il solito coacervo di menzogne e di leggi punitive e spoliative nei confronti della massa pecorona.

    Ma esiste ancora da qualche parte un pò di onestà e di giustizia e magari qualche informazione non mendace?

    RispondiElimina
  20. Ciao Paolo, molto spesso ho la sensazione di aver mangiato intonaco. Qui ci danno di brutto.

    Riguardo a Bignami, che dire...

    E' più facile venire colpiti da un fulmine, piuttosto che trovare un solo "giornalista" o "scienziato" che non si sia venduto al miglior offerente. Poi osano andare in piazza a lamentarsi di scarsa libertà di stampa. Ma se sono loro i peggiori artefici (volontari) della mala informazione in questo sciagurato paese!

    Questa mattina gli aerei (che arrivano da sud-est), interrompono l'erogazione una volta in prossimità della costa. Il contrario di quanto solitamente avviene. Forse perché arriva il ministro Scajola e non bisogna avvelenare anche lui? Insomma, accade quanto previsto, sebbene non rinuncino completamente a diffondere le loro schifezze. Sul mare la nebbia bassa consuma dal basso verso l'alto i cumulonembi, che ora, dopo alcune ore, sono completamente stati dissolti.

    Altra osservazione:

    Le scie lunghe e persistenti, una volta in prossimità della costa, diventano, a comando (dopo una breve interruzione nell'erogazione), non persistenti e cortissime. Miracoli dei rubinetti.

    RispondiElimina
  21. confermo le pesantissime irrorazioni di oggi 18 ottobre. sulla costa toscana stanno spargendo TONNELLATE di questa roba. ancora una volta.

    è dalle 8 del mattino che vanno avanti così. maledetti piloti militari

    RispondiElimina
  22. "Le scie lunghe e persistenti, una volta in prossimità della costa, diventano, a comando (dopo una breve interruzione nell'erogazione), non persistenti e cortissime. Miracoli dei rubinetti."

    esatto! hanno delle preferenze sulle zone da coprire

    RispondiElimina
  23. Arturo, mi chiedo chi sia più delinquente, se il politico o il pilota.

    RispondiElimina
  24. Paolo, non credo che troveremo mai un giornalista probo, almeno tra quelli più noti. Bignami è l'autore di un osceno articolo sulle scie chimiche che, secondo lui, sono scie di condensa. I ghiacci artici si stanno sciogliendo? Pare di sì, ma li stanno sciogliendo con le emissioni elettromagnetiche.

    Un altro pennivendolo è Capuotozzo, ex brigatista ossia agente, che tesse il panegirico delle missioni "umanitarie" in Afghanistan ed altrove.

    Anche Bracchino è altra figura nauseabonda.

    Infinito è il numero dei servi di regime.

    RispondiElimina
  25. A proposito di giornalisti venduti, ecco cosa ci scrive il moderatore del forum di Marco Travaglio: la tigre della malora.

    latigredellamalora @vodafone.it a me
    22.28 (13 ore fa)

    Egregio comitato, ti informo che qualora t'azzardassi a collegare il mio nome e cognome a QUALSIASI cosa illegale, sarai parte in causa (civile e/o penale). Ti informo inoltre che ho reso noto al mio avvocato di fiducia l'inserimento (da parte TUA) nella c.d. "lista degli occultatori". Il mio avvocato sta valutando se anche il solo inserimento in tale "lista" sia lesivo nei miei confronti.

    Se lo fosse, ben venga un sereno giudizio da parte della magistratura.

    la tigre della malora

    ***********

    A quanto pare ai disinformatori non piace essere sputtanati con la loro reale identità. A costoro piace sbefeggiare e diffamare le persone nel più totale anonimato e quando scoperti, si incazzano.

    RispondiElimina
  26. I cieli di Modena tanto per cambiare sono saturi di scie tossiche.

    RispondiElimina
  27. Ciao,

    scusate se approfitto dei commenti. Aggiungo dei links che credo possano interessare:

    http://www.terninrete.it/forum/forum.asp?FORUM_ID=8

    http://www.terninrete.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=825&whichpage=12

    http://www.terninrete.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1716

    http://www.terninrete.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1621

    1. Chemtrails (quantità visite su discussione su forum locale)
    2. Aerei a bassissima quota (anche 700/800m sorvolo in verticale sopra la mia abitazione) interessanti frames video
    3. Drone (Frames da video ed elaborazioni)
    4. Drone e UFO (Frames da video)
    5. UFO (Immagini e quantità visite)

    Saluti.

    RispondiElimina
  28. Ciao Aliasrc, grazie delle utili indicazioni. Stamani ho visto un drone che sorvolava a non più di cento metri il crinale di una collina alta al massimo 300 metri: si arguisce una quota assurdamente bassa del mortale velivolo.

    RispondiElimina
  29. Ciao Aliasarc, grazie per le segnalazioni.

    RispondiElimina
  30. Travaglio è solo un presuntuoso, arrogante e fazioso e, ancor peggio, sostenitore della "ragione" israeliana. e non aggiungo altro.

    RispondiElimina
  31. Confermato: oggi, 18 ottobre 2009 e per l'intero pomeriggio, in coincidenza della visita del ministro Scaiola, le irrorazioni sono state interrote. Il cielo ha riassunto l'aspetto ed il colore naturali, con la presenza di numerosi cumuli non sfrangiati. L'umidità è salita e l'aria è in evidenza più respirabile.

    Questo episodio dimostra come l'amministrazione comunale della "città dei fiori" non solo sia al corrente delle attività di aerosol clandestine, ma sia in grado anche di cogestirle, in collaborazione e connivenza con i più elevati organismi governativi.

    RispondiElimina
  32. Ciao a tutti! Vorrei riprendere un'osservazione fatta da Straker. Anche a me è capitato di notare in lontananza l'arrivo di tankers con scia chimica persistente e all'approssimarsi della città tale scia diventava non persistente. Potrebbe essere che alternino le irrorazioni? ad esempio partono con metalli pesanti (scia persistente) e poi giunti sui centri abitati spargono sostanze chimico-biologiche (virus, vaccini, batteri, funghi, etc.). Mi si può ribattere che giugnendo sopra la città la temperatura si alza e quindi la scia si dissolve. Beh questo è FALSO perchè tutti gli aerei che vedo e rilasciano scia volano a quote basse, e inoltre è un fenomeno che prescinde dalle condizioni meteo.
    Un caro saluto a tutti!

    RispondiElimina
  33. dopo aver visto orde di ragazzini americani obesi che ingurgitavano shit food e litri di bibite gassate, quando vedo ragazzi di 20 anni che fumano 2 pacchetti al giorno, bevono e prendono ogni droga possibile, e soprattutto quando guardo il cielo e quei bei tramonti fluorescenti mi dico che le nuove generazioni saranno fortunate se arriveranno ai 40anni

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis