martedì 27 novembre 2007

La rete senza fili per il controllo mentale (articolo del Dottor Michael Castle-prima parte)

Pubblichiamo una recente ricerca del Dottor Michael Castle che, nella seconda ed ultima parte, si impernia sul collegamento tra HAARP e controllo mentale. Premettiamo allo studio di Castle un breve testo, Dall'MK Ultra alla nanotecnologia, per introdurre lo spinoso argomento del mind control.

Il mensile Area 51, nel numero di novembre, ha dedicato un articolo al tema del controllo mentale in Italia: si è svolto, infatti, ad Anzio tra il 28 ed il 30 settembre scorsi, il primo congresso dell'Associazione delle vittime delle armi elettroniche e mentali. (1)

I lavori sono stati aperti da Paolo Dorigo, egli stesso vittima nelle carceri italiane di torture mentali. Dorigo, rimasto tredici anni nel penitenziario di Spoleto, poiché accusato di aver perpetrato un attentato contro la base NATO di Aviano, durante la detenzione, tentò il suicidio, dandosi fuoco con il butano liquido. Fu allora ricoverato presso il CTO di Torino dove subì un intervento chirurgico durato ben sette ore. Dopo l'operazione cominciò per lui un calvario inenarrabile, a causa, secondo Dorigo, di un microimpianto cerebrale. L'uomo cominciò ad udire voci ossessive nella mente, ad accusare ipotermia ed ipertermia, ad accorgersi che erano indotti in lui durante il sonno scenari onirici.

Quello del controllo mentale, attraverso l'ipnosi o altre tecniche che agiscono sull'inconscio, è un argomento ignorato dalla maggioranza delle persone e ritenuto, a torto, solo un soggetto per romanzi e racconti di fantascienza. Così purtroppo non è. Si deve, invece, considerare il mind control una strategia che ha subito nel corso dei decenni successivi alla seconda guerra mondiale, una costante "evoluzione".

I primi esperimenti in questo sinistro ed inquietante ambito, risalgono alla Germania nazionalsocialista, dove alcuni scienziati avevano cominciato a studiare i modi per dominare la volontà delle persone. Non è un caso se il progetto statunitense, risalente agli anni 50 del XX secolo, denominato MK Ultra (Mind Kontrol Ultra), contiene nella sigla, una K, iniziale del vocabolo germanico. D'altronde molti brevetti in campo militare, tradotti in tecnologie negli Stati Uniti, sono scritti in tedesco perché scaturiti da studi e sperimentazioni condotti in laboratori del Terzo Reich.

Col passare del tempo, si è passati dalle suggestioni ipnotiche all'inserimento di microimpianti e da questi all'irradiazione di onde elettromagnetiche a bassa ed a bassissima frequenza. E’ un errore pensare che i cittadini comuni siano al riparo da questi intrusi che si insediano nella mente: si assiste infatti, da un lato, ad una programmazione "blanda" della popolazione attraverso i media (dal cinema alla televisione), dall’altro ad una programmazione molto più incisiva attuata con strumenti elettromagnetici camuffati da antenne, cellulari e via discorrendo.

La prossima frontiera è quella delle nanomacchine distribuite con le chemtrails e destinate forse a trasformare lentamente, in modo quasi inavvertito, le persone in organismi bionici collegati ad una gigantesca rete invisibile, a somiglianza di tanti nodi di una ragnatela tessuta da un mostruoso aracnide che, muovendo le zampe, fa vibrare tutti i fili e le giunture della tela. E’ evidente che la manipolazione mentale ed il controllo psicotronico sono minacce che devono essere conosciute e di cui occorre si diventi consci. E’ necessario che siano denunciati i rischi di queste pratiche abominevoli. Non è ormai più una minoranza ad essere vittima di attacchi elettrodinamici o di simili pericoli: il controllo mentale di massa è un’emergenza reale. La tecnologia odierna è talmente sofisticata che le sue applicazioni, quasi tutte negative, sono inimmaginabili. Contrastare queste aggressioni è comunque possibile.

(1) M. Bonasorte, Tortura e controllo mentale in Italia, in Area 51, n. 26, novembre 2007


Secondo il libro Project LUCID di Texe Marss, John St Clair Akwei dichiara che la National security agency (NSA) possiede i più avanzati computers nel mondo sin dal 1960. La missione SIGINT (Segnali di intelligenza) dell'NSA usa onde scalari per una completa copertura degli Stati Uniti che possono collegarsi senza fili ad ogni elaboratore negli USA e leggerne i contenuti. Può anche tracciare le persone che emanano correnti elettriche dall'organismo che irradia una particolare frequenza-firma. Ognuno può essere individuato e tracciato senza limiti di spazio e tempo. La frequenza di una persona può essere immagazzinata in un megacomputer e può essere localizzata. Attraverso le onde scalari, possono essere mandati messaggi subliminali talmente subdoli che la persona penserà che sono suoi pensieri.

L'NSA usa anche un altro programma segreto (sviluppato sin dagli anni 50 del XX secolo con il Progetto MK Ultra per il controllo mentale) che è denominato Radiation intelligence. La ricerca scientifica su questi argomenti è nascosta al pubblico: esistono accordi internazionali per tenere questa tecnologia segreta. Adoperando questa tecnologia, l'NSA registra e decodifica mappe cerebrali individuali di centinaia di migliaia di persone per scopi di “sicurezza”. E' anche adottato dai militari per la creazione di un collegamento cervello-computer. L'attività nell'area cerebrale del linguaggio può essere tradotta in pensieri verbali e può essere mostrata l'attività della parte della corteccia preposta alla visione su uno schermo. L'NSA può vedere ciò che il soggetto sta pensando. Anche la memoria visiva può essere registrata e l'NSA può inserire delle immagini nella corteccia visiva, scavalcando gli occhi ed i nervi ottici.

Quando un soggetto dorme, è possibile introdurre nascostamente delle immagini nel cervello durante la fase del sonno REM per scopi di programmazione. Discorsi, rumori e messaggi subliminali possono essere inviati alla parte della corteccia preposta all'udito, scavalcando le orecchie. Questo Monitoraggio neuronale a distanza (RMN) può alterare completamente le percezioni, l'umore ed il controllo motorio. Differenti frequenze cerebrali sono connesse con varie parti del corpo e, quando una specifica frequenza è usata per stimolare una parte, non è più possibile che la vittima si opponga.

Nelle vittime del controllo mentale può essere indotto il dolore, bersagliando una zona del corpo. Ciò è stato raccontato da molte vittime che affermano di sentire voci nella testa: il tutto avviene senza alcun contatto fisico col soggetto. Secondo John St Clair Akwei, il SIGINT, negli Stati Uniti sin dagli anni 40 del XX secolo. per mezzo di onde scalari, ricorre ad una rete di controllo mentale. L'autore spiega che è stato impiegato un sistema per evocare i potenziali a 30-50 hz, in connessione ai 5 milliwatt di emissione elettromagnetica del cervello. Quando vari segnali codificati sono trasmessi alla vittima, scavalcando gli occhi, i nervi ottici e le orecchie, appaiono deboli immagini come se fluttuassero su uno schermo nel cervello. Possono anche essere indotte allucinazioni, causando sintomi schizofrenici.

6 commenti:

  1. Questo è un argomento fondamentale da diffondere e analizzare. Persone come Dorigo sono state vittime inconsapevoli dei primi esperimenti. Non sappiamo quante altre "prove" sono state fatte, quante altre persone sono implicate. Il problema è cercare di capire lo scenario futuro, che potrebbe essere l'evoluzione delle tecnologie per il controllo mentale, considerando i passi avanti fatti dai governi.

    Ciao

    RispondiElimina
  2. La seconda parte dell'articolo di Castle, chimico e senatore, è ancora più inquietante. Tra l'altro penso che alcuni rapimenti alieni potrebbero essere inscenati attraverso azioni di controllo mentale. Lo scenario futuro credo passi attraverso la rete wireless, come suggerisce Bojs.

    Ciao

    RispondiElimina
  3. ho scritto alla redazione di Odeon Tv,per la non visibilita' della quarta parte di Rebus(scie chimiche in streaming)....TUTTO OK!

    RispondiElimina
  4. Cari fratelli..

    come vi avevo detto anche a voce "nulla di ciò che è occulto non verrà mai alla luce.." tante persone nel mondo stanno operando consapevoli i meno alla svelazione.. nel bene o nel male.. affinchè l'umanità sia consapevole e non possa dire: "IO NON SAPEVO".

    Anche se le mie possono "sembrare" deduzioni o elucubrazioni mentali, in realtà sono "purtroppo" Verità anticipate su cose che non tutti riescono a cogliere. Lo Spirito insegna al di là di ogni metodo scientifico o cosiddetta "prova" provata.

    Chi vuole capire, capirà.. non servono anni e anni di studi.. basta chiedere e vi sarà dato..!!

    GRAZIE di tutto ciò che fate.

    Vi abbraccio infinitamente.

    #B O J S#

    RispondiElimina
  5. Ciao BOJS. Guardavo le ultime satellitari, ritraenti un'infinità di scie ed una nebbia chimica densa (bianco sporco) su gran parte dello stivale, funzionale alle emissioni HAARP che anche oggi si sono fatte "sentire" molto bene. Mi chiedo quando e se vi sarà mai una sommossa popolare volta a riappropriarsi delle proprie vite e della terra. Chiediamo giustizia, ma assistiamo al sonno dei più. Spero che tu abbia ragione. In un modo o nell'altro dobbiamo uscire da questa gabbia di matti.

    Un abbraccio a te e famiglia.

    RispondiElimina
  6. Ciao Bojs, oggi sono uscito ed ho visto numerosi aerei chimici puntare verso i corpi nuvolosi provenienti da nord per dissolverli. Non è solo una manipolazione climatica: è anche uno stupro della natura, una violazione delle sue leggi. La misura è colma.

    Le verità (almeno alcune) cominciano ad essere divulgate, ma la gente saprà ascoltare. Quanti hanno orecchie per udire?

    Un caloroso abbraccio.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis