martedì 6 novembre 2007

Perché il Morgellons è stato diffuso nell’ambiente?

Pubblichiamo un testo inserito da un utente, Anthony, sul sito morgellonshope.com, dedicato al Morgellons. Sono necessarie alcune precisazioni: attualmente il C.D.C., il Centro che, negli Stati Uniti D’America, dovrebbe essere preposto al controllo delle patologie, ha riconosciuto ufficialmente il Morgellons come affezione organica (genetica), mentre in precedenza era considerato una sindrome psicotica. Sebbene tale orribile morbo sia difficile da trattare, pare che qualche terapia sia stata individuata (Si veda in proposito la categoria Medicina). Infine, senza scivolare in diatribe sterili, vorrei ribadire che il nesso tra scie chimiche e Morgellons, è ormai assodato: merito di vari scienziati integerrimi e rigorosi, come, tra gli altri, la tossicologa statunitense Hildegarde Staninger la cui preziosa, insostituibile collaborazione ci onora, e che sta raccogliendo una mole enorme di documenti di vario tipo, in cui la connessione tra la patologia e l’irrorazione chimico-biologica emerge in modo inoppugnabile. Certo che se poi dei maldestri e pavidi imbrattacarte si gingillano ancora con ridicoli interrogativi sulla natura forse “malevola” delle chemtrails, affermando che il Morgellons è una fandonia, non si può pretendere che l’informazione su tale malattia sia corretta. Non dimenticherei, infine, che tra questa armata Brancaleone, si sono infiltrati disinformatori che, decantando i mirabolanti, portentosi risultati ottenibili con l’orgone, screditano la ricerca seria sull’etere.


Il Morgellons è stato diffuso nell’ambiente in modo deliberato o si tratta di un incidente? Se è stato un incidente, allora i nostri governanti e scienziati sono stati negligenti, poiché non hanno preso le adeguate misure per proteggere le persone. Se il Morgellons, invece, è stato diffuso deliberatamente, allora qual è lo scopo finale? Ricerche preliminari indicano che il Morgellons è dovuto a nanomacchine, capaci di creare nuove forme di vita nascoste, basate sul DNA di cellule con cui viene a contatto. Queste “creature” causano un dolore incredibile nelle loro vittime. I sintomi includono affaticamento cronico, annebbiamento mentale, dolori alle giunture ed alle ossa, depressione, lesioni con fibre colorate che fuoriescono dalla pelle ed una totale compromissione del sistema immunitario, compromissione che favorisce varie infezioni che debilitano l’organismo.

Qual è lo scopo ultimo del Morgellons? Questi strumenti nanotecnologici, in grado di replicarsi da soli, hanno capacità non ancora conosciute dagli scienziati. Una cosa è sicura: occorrono miliardi di dollari per creare un invasore come il Morgellons e ciò significa che molte società legate alla “difesa” devono essere coinvolte, ma a quale fine?

Varie evidenze mostrano che una nano-videocamera è inserita in alcune delle fibre blu che fuoriescono dalle lesioni delle vittime, ma verso chi e perché sono trasmesse le immagini? Chi controlla queste nanomacchine? Lo scopo è controllare le persone per vedere ciò che esse vedono?

Queste nanomacchine si trovano nell’aria che respiriamo, nell’acqua e nel cibo in tutto il mondo. Ciò significa che tutti siamo esposti ad una possibile insorgenza della malattia.

Dobbiamo continuare ad aspettare che il C.D.C. (Centro per il “controllo” della malattie, n.d.t.) decida finalmente di avviare delle ricerche? Quanto tempo ci vorrà? Quante persone sono attualmente senza sintomi e quante manifesteranno i sintomi? Le domande sono infinite. Ad oggi non esiste una terapia efficace per il Morgellons. I pazienti assumono antibiotici, usano creme, lozioni, insetticidi, integratori alimentari. La lista è lunga. Talvolta trovano un temporaneo sollievo, ma niente sembra essere efficace.

La comunità medica sta seguendo lo stesso percorso perseguito nel caso dell’A.I.D.S. e del Lyme: accusano i pazienti di essere psicolabili e prescrivono antidepressivi ed antipsicotici, poiché essi non vogliono condurre appropriati esami, in primo luogo in quanto i sintomi non sono riportati nella letteratura medica.

Così i pazienti diventano vittime della comunità medica; sono spesso ridicolizzati ed a loro è negato un sostegno di qualsiasi tipo. I loro portafogli sono vuoti, le loro famiglie spesso li abbandonano, perdono il lavoro, la casa e l’auto. Tutto ciò è sufficiente per farli apparire psicolabili.

Apparentemente l’unico mezzo che rimane ai pazienti è la Rete: abbondano i messaggi con consigli e teorie, protocolli per il trattamento etc. Molti credono di poter alleviare i sintomi, riducendo il consumo di carboidrati, prendendo integratori alimentari e, generalmente, rafforzando il sistema immunitario, per combattere questo invasore. Il problema è che l’invasore è così piccolo che il sistema immunitario non è in grado di difendersi.

Che cosa servirà per attrarre l’attenzione su questa epidemia? Forse molte persone famose come atleti, politici ed uomini di governo dovranno ammalarsi prima che si investano le risorse necessarie per scoprire che cos’è questa sindrome e come curarla. Nello stesso tempo le persone continueranno a soffrire, sino a quando non sarà trovata una terapia.

Ultimamente sono state fornite alcune interessanti spiegazioni su chi è responsabile della diffusione di questa patologia nell’ambiente. Forse è necessario che le persone e le organizzazioni che hanno creato il Morgellons subiscano delle conseguenze, se vogliamo vedere una risoluzione. Perché il Morgellons è stato diffuso nell’ambiente?

7 commenti:

  1. Carissimi Zret e Straker, questo articolo è un caposaldo riguardo al problema Morgellons e scie. Qualcuno cercherà di disinformare, ma prima o poi la Verità sarà resa pubblica alle masse e tutti potranno giudicare con i propri occhi...con profonda stima. vi abbraccio! Freenfo

    RispondiElimina
  2. Non dimentichiamo che il CDC di Atlanta, corrispondente al nostro Ministero una volta chiamato della Sanità ed ora detto della Salute, è anche quello che ha dichiarato l'origine da primati dell'Africa dell'Aids e mille altre idiozie. La sua credibilità è pari a zero in quanto struttura sotto il controllo di mafiosi e di criminali che fanno capo al Governo degli Stati Uniti.
    Dal CDC di Atlanta non aspettiamoci dunque mai alcunchè di buono.

    RispondiElimina
  3. Cari amici... Noi insistiamo su questa strada. Come per altre sporche vicende nella storia, anche questa melma dovrà venire a galla.

    Ieri ho scritto a Montanari...

    Newton, osservando una mela cadere dall'albero, ipotizzò che esistesse una forza che la attraeva verso terra. Parimenti noi, vedendo cadere tele dal cielo, ci chiediamo da dove arrivino. La risposta ci viene dagli aerei chimici. Dunque... ecco il risultato di questo semplice ragionamento che Montanari ed altri non riescono a fare (o non vogliono?).

    Sapete cosa mi ha risposto?

    Egregi signori Marcianò, potreste citarmi una sola riga scritta da me che provi ciò che dite? Io mi occupo di scienza e fino a che non potrò analizzare le "tele" non avrò materia per dire di che cosa sono fatte. Questo non significa che io non veda le mele cadere. Se siete veramente interessati a sapere che cosa c'è dentro le scie, potreste attivarvi a recuperarne qualche campione. Il resto, lascia il tempo che trova.

    In pratica non ha nemmeno visionato l'articolo indicato nel link ipertestuale!

    A questo punto mi chiedo se lo fa apposta o se davvero ha dei limiti.

    Madonna, che mondo...

    Facendo così si condannano da soli. Respirano la stessa aria ed ogni giorno di più potrebbe essere l'ultimo.

    E sono medici!!!

    RispondiElimina
  4. A volte mi viene voglia di fare un certo tipo di augurio....
    ai medici,agli scienziati,ai politici,ai GIORNALISTI!...tutti ottusi,superficiali,irresponsabili,apatici ma soprattutto...PAVIDI E... VENDUTI!
    Hanno una paura fottuta di affrontare la realtà, di perdere la "fama",la poltrona,il ruolo sociale,l'importanza che si sono dati o che è stata loro regalata...
    Giacobbo perchè non abbandona il posto "prestigioso" conquistato con la pura ipocrisia? col se, col sì, col ni,col forse?....
    noi lo sappiamo...perchè!ma gli altri?
    per la maggior parte degli utenti tv,anche miei amici purtroppo, VOJAGER,ULISSE,QUARK E SUPER....sono il non plus ultra della cultura e finchè sarà così...campa cavallo che l'erba ormai avvelenata graziaddio cresce...anche per i potenti,per i pavidi e per gli imbecilli!
    Mi sono impegnata a vedere REBUS su ODEON sere fa...ho fatto solo mal sangue,come al solito il CICAP...senza, non si può fare nessuna trasmissione in Italia,
    Boiata praticamente assente,il povero M.Cavallo sembrava stare su un cuscino di spine!
    Spero con tutto il cuore che Decollanz...decolli seriamente quando ci sarà il servizio sulle scie,perchè dopo aver visto quello dell'altra sera ne dubito fortemente...cmq è importante già che se ne parli...in tv!chissà perchè in 'sto paese ci si deve sempre accontentare!....
    ciao Sraker
    un caro grande saluto e un grande grazie!
    stammi bene!
    angelotta

    RispondiElimina
  5. Persone di scienza medicina etc..
    persone che passano decine di anni tra laboratori università, ricerche e altri colleghi, continuano come onnivori di "sapere" a ingoiare libri, documenti e risultati senza sosta arrivando ad un punto che, pongono in tutto ciò che fanno una fede che quasi supera quella religiosa nel credo!

    Come i cavalli hanno i para occhi di questi ne conosco, e ne conoscete anche voi a bizzeffe..

    ci sono e ci fanno, però tra questi vanno aggiunti coloro che lo fanno per $...

    il quadretto è completo...

    RispondiElimina
  6. Con Decollanz abbiamo registrato due ottime puntate. Se tutto resta com'era, saranno ca....i per molti.

    RispondiElimina
  7. Vorrei correggere Paolo: non si definisce Ministero della salute, ma Ministero delle patologie, omologo del CDC.

    Fino a pochi mesi fa il Morgellons era considerato una sindrome psichiatrica, ora si ipotizza, per opera di alcuni scie-nziati un'eziologia genetica. Sanno sempre come intorbidare le acque.

    Ciao a tutti e grazie.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis