domenica 4 giugno 2017

Contaminazione da ftalati: sotto accusa le fibre dovute alla polimerizzazione dei carburanti avio



Gli endocrinologi hanno recentemente lanciato l’allarme: sono sempre più frequenti i casi di neonati dal sesso incerto e di maschi che manifestano più o meno spiccate caratteristiche biologiche e fenotipiche di tipo femminile.

Qual è la radice del problema? L’inquinamento ambientale e, per la precisione, la contaminazione dovuta agli ftalati, composti chimici polimerici. Gli ftalati, infatti, interferiscono sul sistema endocrino, quindi sul normale sviluppo dei caratteri sessuali. Quali sono le fonti della contaminazione? Vediamo le principali.

• Le pellicole con cui si avvolgono gli alimenti
• Gli oggetti per i neonati: poppatoi, succhiotti etc.
• Le bottiglie di plastica
• Molti cosmetici
• Molti profumi
• I prodotti per la pulizia domestica
• Le vernici
• Contenitori vari
• Last, but not least, i carburanti aeronautici la cui polimerizzazione genera appunto ftalati.

Siamo chiari: checché ne dicano i vari Kapò negazionisti, i filamenti di ricaduta che anche in questi ultimi mesi di spaventose operazioni di geoingegneria criminale, abbiamo visto in ogni dove, non sono ragnatele di Aracnidi migratori, ma fibre polimeriche. Queste fibre, che cadono sul terreno, nei laghi, nei fiumi… entrano nella catena alimentare, provocando poi gli effetti sopra descritti. Che tale forma di inquinamento sia intenzionale, deliberata o involontaria, essa comunque traduce la geoingegneria in bioingegneria, ossia in uno snaturamento ed in un’alterazione dei processi biologici: lo scenario prospettato nel romanzo distopico di Aldous Huxley, Il mondo nuovo, (Brave new world) è sempre più vicino, sempre più attuale.

Loading the player...

Breve estratto da: "Presa diretta" (RAI Tre) "Ftalati e femminilizzazione dei feti"


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

14 commenti:

  1. Ciao a tutti
    Se può interessare ho redatto un articolo anch'io: https://traterraecielo.live/2017/05/19/geoingegneria-e-psicoingegneria-e-un-nuovo-ordine-mentale/ dove ho voluto sviscerare il tema sotto un ulteriore punto di vista.
    (Grazie a Rosario per il prezioso materiale che metti sul tuo sito)
    Non ci fermeranno e noi continuiamo a divulgare

    RispondiElimina
  2. Mi ha dilaniato i testicoli questo essere pieno di muffa

    http://notizie.virgilio.it/top-news/perche-napolitano-considera-sbagliato-il-voto-anticipato-7996?ref=libero

    RispondiElimina
  3. Oggi hanno installato il nuovo contatore del gas chiedendo se fosse basato sul wi-fi.ha confermato di si,alchè ho detto :" bene,tutta salute !". Mi ha risposto che verranno applicati dei...( non ricordo,forse condensatori ( dico una cazzata),richiedero', sui ripetitori o altre diavolerie sparse sulle nostre teste,per comunicare la lettura.

    Sono stati felici del lavoro,sempre gentili,parlanti,distraenti...intanto si preoccupava delle firme....ed intanto l'apparecchio fuoriesce dalla nicchia che non posso piu' chiudere.La colpa sembra che aal'inizio,per legge dovevamo realizzare una nicchia con determinate metrature,mentre fu fatta piu' piccola.Oggi hanno fumigato dall'alba,distruggendo e surriscaldando. Anche chemtrails in the night.....la solita "stella"/ufo che poi sparisce...un piccolo meteorite che si accende e spegne....mi è caduto il sale per terra...tra un po finisce. Bene oggi ho iniziato a lavorare alle 6 del 6/6.

    RispondiElimina
  4. I veleni vari sono serviti. Ringraziamo commossi questi mandanti e quelli che continuano a dormire sonni tranquilli e non si rendono conto che stanno diventando schiavi

    https://comedonchisciotte.org/bilderberg-finito-i-partecipanti-evitano-la-stampa/

    Buona giornata resistenti

    RispondiElimina
  5. La frittata è servita. Decreto vaccini firmato. Ordini superiori da rispettare? Intelligenza evaporata? Trattati inconfessabili? Rappresentati eterodiretti?

    Comunque sia, chi ha figli e non è d'accordo con i vaccini forzati (non pochi secondo sondaggio in fondo all'articolo http://www.repubblica.it/salute/prevenzione/2017/06/07/news/via_libera_al_decreto_per_l_obbligo_di_vaccini_a_scuola-167471540/) sarà chiamato a resistere o mollare.

    Chi resisterà lo farà probabilmente con ogni mezzo, alcuni a costo della propria vita pur di preservare quello che di più prezioso ha: i figli.

    Visto il non esiguo numero di dissenzienti, la decisione presa dai firmatari è quanto meno discutibile se non completamente sconsiderata.

    Ma forse tutto sommato, seppur a malincuore, devo ammettere che è un passo necessario verso il risveglio. Davvero un brusco risveglio ma sempre un risveglio rispetto ad una vita ormai sprofondata nel sonno della coscienza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che nessuno mandi a scuola o all'asilo i propri figli e poi vediamo come fanno a gestire milioni di segnalazioni.

      Elimina
  6. Il paese É morto, finito. Basta un petardo per gridare ad isisisisisis! Come fa la gente ancora a credere alla fogna dei media di regime. Popolo Bue.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dgali imbecilli che vanno in piazza a bere birra non possiamo aspettarci altro.

      Elimina
    2. ...povero paese senza piu ne arte ne parte. Ne dignita'. Totalmente disinformato...! Svegliatemi da questo assurdo incubo.

      Elimina
    3. ...e decreto vaccini passato (giusto Ron). I genitori (non tutti per fortuna) pronti a trasformare i figli in polli d allevamento senza batter ciglio. Paese d.o.c.g.

      Elimina
  7. Cosa si può fare per chi ha bambini piccoli?

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...