mercoledì 7 giugno 2017

SuperTrump, Breakfast in Paris



E’ pericoloso aver ragione, quando il governo ha torto. (Voltaire)

Ha suscitato una sterile polemica fra i deficienti la decisione assunta da Trump the pump di revocare l’adesione agli accordi di Parigi relativi al contenimento delle emissioni di gas serra per “salvare” il pianeta. Naturalmente è tutta una farsa, perché a nessuno fra i prepotenti della Terra interessa un fico secco né della natura né dell’umanità.

In verità, il nuovo presidente di U.S.A.tana sa benissimo che il biossido di carbonio, a torto sul banco degli imputati, non ha alcun nesso né con i disastri ambientali né con le calamità meteorologiche o climatiche, di cui la cronica, spaventosa siccità che affligge intere aree di Gaia è la più grave. Trump è addentro, più degli inutili idioti europei, agli arcana imperii, i segreti del potere: non a caso, “previde” uno dei numerosi stage events-false flags concepiti ed attuati dall’internazionale del terrore, lo pseudo-attentato di Stoccolma. Tra l’altro, l’inquilino della Casa bianca, insieme con il suo entourage, è già in procinto di ufficializzare alcune operazioni di geoingegneria clandestina.

Ha dunque ragione lo scienziato Antonino Zichichi, quando scagiona Trump. Afferma Zichichi: "Trump non ha torto: inquinamento e clima non vanno confusi". Spiega il fisico: "E’ difficile attribuire alle attività umane conseguenze tali da produrre variazioni climatiche. Infatti su Marte la N.A.S.A. (???, n.d.r.) registra variazioni climatiche, senza che ci sia alcuna attività umana. Sbagliare sull'evoluzione del clima vuol dire buttare a mare miliardi di dollari/euro". Ancora, attenti alla demonizzazione dell'anidride carbonica e dell'effetto serra: “L'anidride carbonica è cibo per le piante: se non ci fosse, non potrebbe esistere la vita vegetale. Siccome la vita animale viene dopo quella vegetale, senza anidride carbonica, non potremmo essere qui a discuterne. È vero che essa produce l'effetto serra, ma, in assenza di tale fenomeno, la temperatura media su questo satellite del Sole sarebbe di 18 gradi sotto zero".

Inquinamento e clima non vanno confusi: è assodato. Tuttavia, a differenza di Zichichi e di altri che rivelano solo una parte della verità, denunciamo l’inquietante contaminazione della biosfera a causa dei veleni rilasciati dai velivoli commerciali e militari e di mille altre miscele tossiche, ad esempio, la diossina generata dai roghi dei rifiuti, incendi sempre più frequenti in questi ultimi mesi e che non paiono soltanto dolosi, ma, per così dire, governativi.

Insomma, governo rima con inferno e siamo sull’orlo dell’abisso, mentre ancora la stragrande maggioranza della popolazione è inebetita dal calcio, non l’elemento chimico…

Fonte: liberoquotidiano


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

14 commenti:

  1. http://www.worldtribune.com/settled-science-growing-petition-of-31487-u-s-scientists-reject-global-warming-hypothesis/

    RispondiElimina
  2. Incendi governativi "strategici" atti ad eliminare le montagne di rifiuti accumulati nelle discariche.Rifiuti chr i cittadini solerti e coscienziosi hanno accuratamente selezionato e differenziato,certi che sarebbero stati riciclati (e che per tali procedimenti pagano tasse salate).Montagne di rifiuti che non vengono smaltiti e che per farli sparire vengono incendiati e conseguentemente respirati,tanto le inchieste sulle cause andranno nel dimenticatoio.I malati di cancro(a causa degli incendi) pure.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.veneziatoday.it/cronaca/polemiche-incendio-fusina-messaggi-fuorvianti-oggi-7-giugno-2017.html

      Elimina
  3. Un altro strano rogo.

    https://plus.google.com/u/0/101348604341414021550/posts/GVz8RoTAcE7

    RispondiElimina
  4. La posta certificata (PEC) risulta praticamente inutile per il sottoscritto. Infatti, da qualche settimana, non ricevo la conferma di ricezione, sebbene il sistema confermi di aver correttamente inoltrato al destinatario, il che rende praticamente inutile questo strumento. Ovviamente la PEC funziona regolarmente se invio mail a chiunque altro, tanto che Aruba conferma che non vi sono problemi tecnici di sorta, per cui per loro è "un problema" del destinatario. Ora mi chiedo: ti obbligano a dotarti di un indirizzo di posta certificata e se poi la usi per inviare denunce, guarda caso, alle Procure, questa non funziona? O piuttosto hanno inserito il mittente nella loro blacklist? In ogni caso questa strategia è illegale e dimostra quanto fanno schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poverino. Gli hanno messo il filtro antispam anche sulla Pec.

      Elimina
    2. Stefano, stai attento che ti ficco una siringa in un occhio.

      Elimina
  5. Da un altra parte gli ficcherei il suo compagno di merende, lo "smilzo" laido abruzzese.

    RispondiElimina
  6. 10.000 fabbrichette al giorno in italia chiudono...ma il cielo fa sempre piu schifo, chissa' perché?! La verita' é palese e sopra gli occhi di tutti. Dai 2000 mt in su siamo nel regno degli avvelenatori.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...