sabato 4 marzo 2017

Ricomincio da tre



Military and civilian aircrafts spread chemtrails

Tre velivoli diffondono veleni nella biosfera, tutti insieme appassionatamente. Un aereo di linea e due caccia militari disperdono composti neurotossici nella media troposfera. Il velivolo commerciale scarica (dal minuto 1:03) materiale di composizione sconosciuta dal piano di coda. Tutto ciò è mostrato da un video il cui titolo originale è il seguente: "German airforce intercept jet airways". Il filmato è stato rimosso pochi minuti dopo dalla sua pubblicazione a questo link.

I media di regime, che hanno scaricato il documento video dal canale You-Tube di Tanker enemy – quello originale non era stabilizzato - hanno provato a normalizzare l’episodio, spacciandolo per una scorta da scramble per opera di due caccia. Le unità militari si sarebbero avvicinate sopra Colonia ad un 777 diretto a Londra e decollato da Mumbai (ex Bombay, India), dopo che le comunicazioni con il jet si erano interrotte. E’ una versione non veritiera, perché, se si fosse trattato di scorta da scramble, i caccia avrebbero dovuto affiancarsi, uno a destra, l’altra a sinistra. In verità, assistiamo ad uno sfacciato carosello chimico: è un’altra dimostrazione che sia civili sia militari lavorano di concerto per avvelenare tutto e tutti. Complimenti!


Approfondimenti:

- Le vicissitudini di un pilota tedesco: sindrome aerotossica e non solo…, 2017
- Scie chimiche: dipendente aeroportuale rivela come sono attrezzati gli aerei civili per le operazioni di geoingegneria, 2016
- Nuovi dispositivi per aviodispersione installati sui velivoli commerciali: la testimonianza di un insider, 2016
- Watergate, 2015


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

70 commenti:

  1. L aeronautica (civil/militare) merita un un bravissimo nel quadernino; sempre in prima linea nel reato di alto tradimento ed avvelenamento intenzionale. "Grazie" aeronautica per tutti i malati di cancro e malattie neurodegenerative che, a iosa, si diffondono. Sempre in gamba, mi raccomando.
    Un bravo invece meritano tutti i pi(r)loti (coglion/pecoroni) per il loro impegno a non parlare: bravi ragazzi, pardon, brave pecore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stipendiati... chissà quando i familiari e loro si saranno ammalati, se tali soldi sono serviti a qualche cosa.

      Elimina
  2. ...quindi, shhhhhhhhhh silenzio! Qualche belata, poi basta.

    RispondiElimina
  3. Analisi dei residui carboniosi estratti dal turbofan di un velivolo commerciale 777-400. Il campione, immesso nel reagente, mostra la presenza di cadmio, rame, cobalto. Si noti il colore della porzione superiore nella fiala usata per il test e lo si confronti con la scheda di riferimento.

    https://s2.postimg.org/b23h9igk9/IMG_20170302_125145.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cadmio era stato rilevato anche dall'analisi delle polveri prelevate da bordo di un Ryanair, nel 2013. Il cadmio lo troviamo anche nella pasta e quindi nel grano. Da dove viene se non dagli aerei?

      Elimina
  4. queste sono poi le conseguenze:

    https://www.youtube.com/watch?v=6LF0oeGZHkQ

    RispondiElimina
  5. La scia di sinistra dell'aereo commerciale sembrerebbe fuoriuscire dal motore, quella di destra dal piano di coda ... avete notato il piccolo velivolo che appare da sinistra, appena sopra le nuvole, dal minuto 1:26 in poi? Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che quanto da te segnalato, Ghigo, sia l'obra del caccia.

      Elimina
    2. ...e mercurio a tutto spiano!!

      Elimina
    3. credo sia impossibile Rosario perchè il sole è a sinistra. Piuttosto verosimile che sia il caccia che è decollato e si appresta ad unirsi agli altri 2 velivoli

      Elimina
  6. Ma, onestamente, possibile che non riescano a vedere al di là del proprio naso?
    Sto pensando ad esempio al documento "Weather as a Force Multiplier: Owning the Weather in 2025".
    Oggi un altro tassello nel controllo: stamattina nevicava a larghi fiocchi con 5 gradi di temperatura, ne è venuta giù una quindicina di centimetri: bravi, complimenti, "ownerete" il tempo entro il 2025 (sempre che non ci estinguiamo prima). E poi? per quanto si può continuare a spargere materiali tossici che si accumulano nel terreno e nelle acque prima che si arrivi ad un punto limite oltre il quale la vita sarà messa irreversibilmente del tutto in pericolo?
    Pochi anni sono bastati per avere gli effetti sotto gli occhi di tutti: la punta del naso è sempre più vicina, e pochi anni non sono nulla, neanche su una scala di vita umana media, figuriamoci se si parla di più generazioni. Tutti coloro che partecipano attivamente o con semplice complicità a tutto questo possibile che non riescano davvero a vedere il futuro che li attende al di là dell'ormai cortissimo naso? bastano davvero i quattro soldi di un lavoro più o meno mercenario ad offuscare così tanto la vista da far mettere da parte persino il più basilare istinto di conservazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...presto avranno il palo in culo! Han voglia di negare l evidenza. Non la faranno franca.

      Elimina
    2. Piante, animali e persone muoiono, ma sino a quando l'informazione è in mano ai media venduti di regime, è difficile uscirne.

      Elimina
  7. qui Marche, il vento forte non riesce a spazzare la potentissima puzza di carogna. dobbiamo aspettare domani per respirare, quando una buona parte delle sostanze saranno depositate al suolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vento da inversione termica, conseguente alle irrorazioni massicce di questi ultimi giorni.

      Elimina
  8. certo, è curioso osservare come la ruota gira per tutti i bischeri, bulli e bulletti. e non parlo solo di quella della bilancia quindi è inutile che de massis si offenda.
    http://www.corriere.it/politica/17_marzo_05/stress-inciampi-chili-troppo-adesso-l-ex-premier-non-sorride-piu-ea4a4072-012e-11e7-b3e3-afa0190eaef5.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha scaricato anche il padre, il vigliacco.

      Elimina
    2. bhe, lui però ormai è finito, scaricato da tutti. difficile recuperare da cotanto tritacarne mediatico e giudiziario al servizio dei G. che non guardano in faccia NESSUNO.

      Elimina
  9. Se escludiamo l'errata definizione di "persistent contrails", questo corposo ed approfondito studio, risalente al 2014, dimostra come le foreste in Norvegia siano gravemente compromesse dalla ricaduta (con le piogge) di alluminio, bario, stronzio e titanio, dovuta alle operazioni di geoingegneria clandestina. Lo studio si riferisce espressamente alla presenza di questi elementi nel carburante per aviazione (Jet fuel) nonché negli additivi. Buona lettura.

    Assessing the Impact of Aerosols from Jet Fuel Impurities, Additives and Classified Military Operations on Nature
    "by Harald Kautz-Vella"

    http://www.aquarius-technologies.de/download/TheChemistryinContrails.pdf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma il sindacato dei lavoratori in Norvegia che ha appena fatto vincere la causa alla Hostess di ryanair, è il più forte e tutelerà la salute e la sicurezza dei lavoratori, delle hostess e dei piloti.
      come no.

      Elimina
  10. se l'hostess Ryanair viene risarcita con 64 mila euro perchè il pilota odorava di alcol, quanto dovrà risarcire le migliaia di persone vive o morte che puzzano del loro arsenico, cadmio, solfuri, rame, alluminio, bario e mercurio?
    http://www.corriere.it/cronache/17_marzo_04/turni-schiavi-hostess-italiana-risarcita-ryanair-64mila-euro-1b9020b4-00fa-11e7-86f0-52d7264f8110.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...risarcimento per 15 anni di intenzionale avvelenamento aeronautico. Risarcire, poi, tutte le famiglie degli ammalati ecc.ecc.

      Elimina
  11. Con assoluta certezza quelli del Ministero dell'Interno sono culo e camicia con lo stalker Federico De Massis alias Task Force Butler e si preoccupano del fatto che la sua copertura sia saltata.

    https://plus.google.com/photos/photo/115691428689322907993/6394017610329871058?icm=false

    RispondiElimina
  12. C'è scappato il terremoto a mare http://cnt.rm.ingv.it/event/13985021.
    Doveroso quindi confrontarne le coordinate con quelle delle piattaforme di estrazione idrocarburi in zona.....ma il sito non è disponibile. http://unmig.mise.gov.it/unmig/coltivazione/titolicoltivazione.asp.

    Poco male, da qua sembra evidente che in quella zona ci siano installazioni offshore
    http://firstlinepress.org/wp-content/uploads/2014/04/foto.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente la causa è da ricercare nelle trivellazioni.

      Elimina
  13. mi stupivo come mai codesto prolungato e rigenerante silenzio della paroliera più loquace e venefica della storia della repubblica italiana
    http://www.corriereadriatico.it/attualita/boldrini_ricoverata_ospedale_operata-2298360.html

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. che ne pensate?

    https://www.youtube.com/watch?v=6HBh2xUH6PI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le attività di aerosol non mirano a contrastare l'effetto serra che, in sostanza, è una copertura.

      Elimina
  16. Ot ma lo consiglio:

    https://www.youtube.com/watch?v=_TSi-gDFSwA

    RispondiElimina
  17. Sara' che alla Boldrini le manca la Vitamina D o è disfunzionante :-)

    https://salute.diariodelweb.it/salute/articolo/?nid=20170301_405576

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allerta merdeo: la protezione INCIVILE ha comunicato allerta bombe d acqua. Chissa' poi il perché?? Il cielo é tutto irrorato, gonfio, velenifero...

      Elimina
    2. In presenza di bassa pressione ed irrorazioni, da qualche parte si sfogherà e non sarà cosa buona.

      Elimina
  18. Un po' lungo ma leggetelo: http://www.nogeoingegneria.com/effetti/salute/se-volessi-mettere-in-ginocchio-lumanita/

    RispondiElimina
  19. Eventi sismici con epicentro superficiale e fracking (fratturazione idraulica) per l'estrazione del petrolio o gas dalle rocce scistose, sono una cosa sola!

    Terremoto in Svizzera/ Una scossa di terremoto è stata registrata oggi alle 21.12 in Svizzera, a pochi chilometri da Spiringen, non molto distante dal confine italiano.

    Stando ai dati ufficiali dell’INGV si è trattato di un terremoto di magintudo 4.4 sulla scala richter, con ipocentro fissato a circa 3 km di profondità, risultando estremamente superficiale. Epicentro localizzato nell’area di Spiringen e Diesbach, poste a pochissimi chilometri dall’epicentro. Il terremoto è stato nettamente avvertito sul nord Italia, sin verso Aosta, Varese, Novara, Lecco, Como, Sondrio, Monza, Bergamo e Milano. Tremori segnalati sin verso le aree meridionali del capoluogo lombardo.

    http://www.inmeteo.net/blog/2017/03/06/terremoto-svizzera-intensa-scossa-avvertita-piemonte-lombardia-tremori-milano.-dati-ingv/

    L’infruttuosa ricerca dell’oro nero in Svizzera

    «Malgrado tutti i fallimenti, gli specialisti pensano ancora che in Svizzera vi possano essere dei giacimenti di petrolio e di gas, aggiungeva il governo. In effetti, la geologia del paese presenta alcune similitudini con altre regioni del pianeta dove sono stati trovati idrocarburi; nei paesi limitrofi, in zone non distanti dalla frontiera elvetica, si esplora, si trivella e si sfruttano dei giacimenti, in particolare di gas».

    Il problema è che in molti casi il gas è intrappolato nella roccia. «Non vi è una porosità sufficiente affinché l’idrocarburo fuoriesca, spiega Jon Mosar. Bisogna quindi aiutarlo, ad esempio fratturando la roccia».

    Ampiamente utilizzato negli Stati Uniti ed in Canada, questo metodo (fracking) è tuttavia molto controverso. [1] In effetti, nel sottosuolo sono iniettate enormi quantità di prodotti chimici. A volte ciò causa un inquinamento delle falde freatiche e del terreno, quando i fanghi risalgono alla superficie.

    In Europa questo procedimento suscita delle opposizioni, segnatamente nel sud della Francia. La resistenza comincia a manifestarsi anche in Svizzera. L’anno scorso, il governo del canton Friburgo ha dovuto sospendere tutte le ricerche sugli idrocarburi. «Le conseguenze sull’ambiente dell’estrazione di idrocarburi e, in particolare, del gas di scisto, non sono ancora state chiaramente identificate. L’impatto delle trivellazioni sull’ambiente, così come i RISCHI SISMICI e di inquinamento non sono stati finora valutati», aveva sottolineato all’epoca l’esecutivo del cantone.

    [1] La fratturazione idraulica o fracking (dall'inglese hydrofracking) in geotecnica è lo sfruttamento della pressione di un fluido, in genere acqua, per creare e poi propagare una frattura in uno strato roccioso nel sottosuolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ricordiamo che in Svizzera la correlazione tra fracking e sismi è di pubblico dominio e riconosciuta addirittura sul sito dell'Ente di Stato corrispondente del nostro INGV
      http://www.seismo.ethz.ch/static/100j/snapshot03/sl03_IT.html

      Elimina
    2. per la verità anche l'INGV ha ufficialmente ammesso la correlazione, ma solo per sismi di "bassa entità".
      sì, ora, assorita.
      http://comunicazione.ingv.it/index.php/comunicati-e-note-stampa/1428%20STUDIO-DI-DETTAGLIO-SULLA-SISMICITA-INDOTTA

      Elimina
    3. Lo sanno tutti, ma si finge ancora che non esista correlazione.

      Elimina
    4. Vissuto in diretta (in questi giorni lavoro a Zurigo).
      Secondo il SED svizzero magnitudo 4,6 e profondità 5 km:
      http://www.seismo.ethz.ch/it/home/
      E' durato solo pochi secondi ed è stato solo ondulatorio per quel che ho percepito.
      Niente di che, pare sia crollato un camino e si sia rotta una conduttura dell'acqua vicino all'epicentro.

      Elimina
    5. Si, infatti, e la fortuna secondo me sta nel fatto che è stato molto superficiale ed è durato poco, se no all'epicentro...
      Ho notato che la durata e la "qualità" (ondulatorio, oscillatorio o entrambi combinati) non vengono mai tenute in conto e diffuse seriamente, mentre a mio avviso sono importantissime in quanto gli edifici se scossi in un certo modo e/o a lungo possono cedere più facilmente, anche perchè hanno il tempo di "entrare in risonanza" con la scossa, il che amplifica il movimento delle strutture fuori dall'asse.
      Tra l'altro qui mi hanno detto che hanno investito molto nell'antisismica negli ultimi anni visto che i soldi non mancano, e direi che questo invece nulla ha a che fare con la fortuna: sanno bene che in media una volta ogni circa 100 anni si verifica un sisma di magnitudo superiore al sesto grado Richter e in questo caso, essendo naturale, molto probabilmente dura abbastanza a lungo e ha carattere sussultorio-ondulatorio visto che scarica l'energia delle faglie alpine accumulatesi per un secolo.
      Sarebbe interessante un'analisi di durata e "qualità" dei sismi che si sospetta essere artificiali da trivellazioni (oltre che della magnitudo e profondità), magari si può trovare uno schema, una "firma" caratteristica. Ma ci vorrebbero degli esperti e dati a disposizione.
      Altra cosa i terremoti che potrebbero essere causati da armi sismiche: lì non c'è santo che tenga, verrebbe scatenata una tale energia che forse sarebbe indicativa solo la profondità (e ancora).

      Elimina
    6. Beh... non risiedere in Italia è già una fortuna... :-)

      Elimina
  20. ma così sfrontatamente?
    non ho ancora ben capito la differenza (Ghigo aiutami tu), ma questa, non è una stretta di mano dichiaratamente massonica?
    http://www.corriereadriatico.it/gossip/giurano_amore_eterno_doppio_tatuaggio_chiara_ferragni_fedez-2300016.html

    RispondiElimina
  21. Esatto Pantos! Poi il culto del serpente...eh eh eh ;-).Sempre la solita storia.

    RispondiElimina
  22. Caro Pippo Pluto purtroppo la superficialità del sisma non è una fortuna ma esattamente il contrario in termini di energia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, per chi è vicino all'epicentro è una sciagura in effetti, ma per quanto ne so più il sisma è superficiale e meno estesa è l'area colpita nel modo più violento. Poi ovvio liberissimo di contraddirmi se sbaglio, non sono di sicuro un esperto in terremoti.

      Elimina
  23. Nel febbraio del 2016 furono installati nel condominio i contatori elettronici per la misurazione del consumo di energia elettrica (Questi trasferiscono i dati misurati via onde convogliate alla centrale e da quì si calcola il dovuto). Da quel momento iniziarono ad arrivare bollette stratosferiche, pur essendo il nucleo familiare ormai ridotto al lumicino (da 5 persone nel 2000 a 2 nel 2016). Inutili furono le rimostranze presso il gestore, visto che, in tutta evidenza, il contatore elettronico misurava almeno il triplo rispetto a prima. Ora abbiamo la conferma: i misuratori digitali misurano sino a sei volte (6) il consumo reale!

    http://sciencebulletin.org/archives/10940.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo! ora arrivano anche quelli del gas e con le valvole per regolare la temperatura dei caloriferi (obbligatorie - la UE ce le impone)
      L'implosione degli Smart Meters

      Non solo sono imprecisi economicamente ma anche deleteri per la salute per via delle onde elettromagnetiche (non bastano wi-fi e telefono smart a 4-5G), in special misura a chi li ha in casa e non nel sottoscala e/o al di fuori delle mura domestiche.

      Elimina
  24. Come al solito non riesco ,per imprevisti,di andare a vedere la presentazione del suo nuovo libro,per chiedergli se tra la terra e il cielo,quando ci sono coperture chimiche,il suo orto è contento !

    http://www.abocamuseum.it/it/editoria/pubblicazioni/libri/il-mio-orto-tra-cielo-e-terra/

    RispondiElimina
  25. Ciao a tutti, ho saputo recentemente che le scie chimiche contribuiscono al riscaldamento globale, non capisco però cosa si può guadagnare dall'alzare il livello del mare, è un modo di speculare su una nuova crisi mondiale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, l'effetto serra creato dalle operazioni di aerosol clandestine è un effetto collaterale e non l'obiettivo finale. Ciò poiché il progetto "Cloverleaf" è strettamente legato all'ottimizzazione delle comunicazioni radar-satellitari nella troposfera, come dimostrato in questo articolo del 2011.

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...