mercoledì 15 febbraio 2017

Le vicissitudini di un pilota tedesco: sindrome aerotossica e non solo…



Sindrome aerotossica: un pilota tedesco, Gunther Knorr, è stato licenziato, dopo essersi ammalato a causa dell'aria tossica in cabina. Knorr si è poi rivolto al tribunale per ottenere la revoca del provvedimento: il giudice del lavoro gli ha dato ragione.

Il pilota, che per anni ha accusato stanchezza cronica, dolori articolari, difficoltà di concentrazione ed altri disturbi, lamenta che nei contratti di lavoro del personale impiegato nell’aviazione civile è inserita una clausola che consente alla società di congedare il dipendente, qualora non sia in possesso dei requisiti psico-fisici richiesti.

Ma non finisce qui, come amava ripetere Corrado Mantoni: nell’articolo si chiama in causa anche l’incidente occorso ad un velivolo della compagnia Germanwings, costola della teutonica Lufthansa, il 24 marzo 2015. Quel giorno cadde un aereo chimico che stava sorvolando le Alpi francesi: come si ricorderà, il disastro fu attribuito al copilota “depresso” (sic), ma a fondo articolo si ammette candidamente che la tragedia è collegata al “fumo in cabina”!

Infatti, mentre il direttore del personale si è rifiutato di commentare il verdetto ed il sindacato dei piloti ha accolto con favore la sentenza, Jörg Handwerg ha asserito che: "Le compagnie aeree non possono sottrarsi alle proprie responsabilità in merito alla salute del personale. Abbiamo già visto, quando precipitò un aereo sulle Alpi francesi, che cosa un problema del genere (la sindrome aerotossica, n.d.t.) può eventualmente provocare”.

La versione ufficiale era di conseguenza falsa, mentre la nostra ricostruzione era corretta: come volevasi dimostrare…

Ricordiamo che, nelle ore immediatamente successive all'episodio occorso nei cieli di Francia, il personale Germanwings rimase a terra, rifiutandosi di volare sino a quando non fossero stati chiariti i reali motivi del disastro aereo.

Fonte: austrianwings



Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

118 commenti:

  1. Ora alle iene 22.50 c'è un servizio sulle bufale... Paolo Attivissimo intervistato David Puente pure... -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordiamoci che una fake tv, che si rispetti, ha sempre bisogno di qualche culo in perizoma e di pagliacci vestiti di nero.

      Elimina
    2. L'ho visto ieri sera.
      Attivissimo e Puente sono due -RAGAZZI- che si interessano al tema. -->Sono come noi (telespettatori)

      Il 'cattivone' invece è in regola, sui loro siti c'è scritto che non sono vere notizie.

      I politici si preoccupano di queste bufale, anche i vip si accodano.

      Ovviamente è risaputo che i politici amano la verità, come pure i giornalisti.

      I siti di controinformazione (i veri bersagli) non vengono neanche nominati.

      Anche la scenografia delle iene è il solito cielo chimico subliminale: poi quando Mammuccari ha sollevato la Blasi dietro c'era una scia che girava in cerchio.
      _______

      È difficile combattere tutto questo; si presenta con la melliflua e 'simpatica' immagine della potentissima tv.

      Elimina
    3. ...stanno crollando. Hanno paura!!!

      Elimina
  2. Che validissimi esperti ...con le inquadrature all'americana,per dare loro piu " espertismo "...che zanfi che sono !

    RispondiElimina
  3. Ci siamo. DDL ad personam bepartisan prevede ammende fino a 10ma euro e reclusione fino a 2 anni per i blog non registrati come testate giornalistiche che diramano fake news.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad comitatem. Nel mirino notizie "false" su vaccini e chemtrails. Sarà Attivissimo in lingua ed ossa a dire cosa è vero e cosa è falso?

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  4. Se passa il Ddl saremo fuorilegge... nel loro Stato.

    RispondiElimina
  5. Non hanno scampo...o smettono di avvelenare intenzionalmente la popolazione o saremo il loro incubo. In piu' dovranno sborsare un oceano di risarcimento danni per 15 anni di irrorazioni tossiche mortali sulla popolazione cogliona e ignara.

    RispondiElimina
  6. Pur di spruzzare comunque secondo i piani, decollano anche se con un solo passeggero, che ha pagato 32 euro per un volo Napoli-Trapani.

    http://www.itacanotizie.it/solo-un-volo-napoli-trapani-la-singolare-avventura-un-passeggero-della/

    RispondiElimina
  7. Perdete o voi che entrate (in Italia) ogni speranza.

    http://www.repubblica.it/tecnologia/2017/02/15/news/depositato_in_senato_ddl_trasversale_contro_le_fake_news-158362109/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aumentera' la rabbia !! Vogliono avvelenarci e farla franca...ma vedremo se ci riusciranno.

      Elimina
    2. ...e che spieghino il numero di malati di cancro in aumento, e dei voli che distruggono la nuvolosita'' LA GENTE NON É CIECA. ED ESISTE ANCORA L ART 21 della Costituzione. VERO FALSARI???

      Elimina
  8. Invece la violenza,la pornografia sui media è tutta regolare e non è tendenziosa...MALEDETTI !

    RispondiElimina
  9. Non possono bavagliare sulle chemtrails,ci sono stdi seri a riguardo che il Paolino Attivo e compagnia non possono affrontare,solo perchè è protetto dal governo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Denunceremo tutti per crimine contro l umanita' ed occultamento prove. Danni, devono SBORSARE...

      Elimina
    2. C é un cielo spaventoso, gliela daremo noi la fake news...

      Elimina
    3. C'è un problema: i loro amici sono i magistrati che dovrebbero procedere e che, invece, archivieranno.

      Elimina
  10. Sarà, ma la vedo dura dimostrare che le scie chimiche rilasciate dagli aerei siano solo ed esclusivamente vapore acqueo. Dalle lezioni di chimica subite in passato, mi risulta che per ottenere solo vapore acqueo da una combustione si deve usare esclusivamente metano puro come combustibile e ossigeno puro come comburente nel corretto rapporto stechiometrico. Visto che gli aerei utilizzano combustibili fossili addittivati come gli autoveicoli, va da se che, se l'autoveicolo inquina perchè rilascia residui di combustione, anche l'aereo inquina (anzi, l'aereo inquina molto di più) a meno che non sia un aereo a metano (e che sia metano puro, non addittivato, perchè lo sanno tutti che il metano è inodore e viene aggiunta una sostanza chimica per sentirne l'odore in caso di una eventuale fuga di gas). In ogni caso la scia di un aereo non può essere mai definita solo vapore acqueo ma gas di scarico (co2), vapore acqueo e residui di idrocarburi incombusti alias residui chimici. Per cui la scia degli aerei, a qualsiasi titolo è una scia chimica.
    Buonanotte resistenti.

    Ps: qui a nordest continua l'aria schifosa e la siccità con l'aggiunta di temperature massime artificialmente al di sopra della norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per loro la questione è simile al riscaldamento globale, che non esiste, ma sulla cui base si firmano accordi internazionali e si fabbricano tasse.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. ...soprattutto il vapore acqueo NON distrugge, in nessun modo, altro vapore acqueo (cumuli); questa regola la conoscono pure i coglioni di mio zio ormai!

      Elimina
    4. e il vapore acqueo non puzza di carogna, la sera.
      P.S.
      manca qualcuno in questa classifica
      http://www.scienze-naturali.com/animali-grandi/9209

      Elimina
  11. C'è solo da sperare che l'italiota di turno si chieda perchè lui non può girare in città col suo suv per il blocco del traffico, mentre sopra la sua (sottoutilizzata) testa c'è un via vai da delirio.

    RispondiElimina
  12. ot ma lo consiglio:

    https://www.youtube.com/watch?v=GNC97DXypOo

    RispondiElimina
  13. Non possono imbavagliare argomento chemtrails. 1 esiste ancora l art 21.
    2 dovrebbero dimostrare (cosa impossibile) che i voli non alterino la nuvolosita' naturale...il cielo dovrebbe restare blu cobalto e cosparso di cumuli bianchi e vaporosi (mentre il cielo, a seguito dei voli, diviene una cappa sporca senza cumuli con ricadute che offuscano monti e colline).
    4 rischiano di schiaffarselo nel culo da soli, dunque.

    RispondiElimina
  14. la recrudescenza è organizzata e diramata sul territorio. la contestualità di tutti gli eventi è un segnale chiaro di guerra. adesso tocca a noi e alle forze dell'ordine. a quest'ultime dico: rifiutarsi no (licenziamento), ma ammalatevi quando vi ordinano di andare a manganellare la gente che protesta
    http://www.cronachemaceratesi.it/2017/02/16/vaccini-obbligatori-ai-bimbi-degli-asili-la-commissione-sanita-approva/925413/

    RispondiElimina
  15. Nel testo della proposta di legge hanno già messo le mani avanti, spiegando perché l'aggiunta degli articoli in questione al codice penale non è in contrasto con l'articolo 21. In ogni caso la libertà di espressione in Italia è carta straccia da un pezzo e la legge sulle "fake news" non farà altro che chiudere definitivamente la questione. Questo perché in sede penale l'imputato non ha e non ha mai avuto alcun diritto alla difesa. Difendersi significa dimostrare di essere innocenti o di avere diritto all'esimente per la provocazione o, ancora, di non aver diffamato alcuno, giacché il fatto descritto era rispondente alla verità. L'imputato non viene mai ascoltato dall'inizio alla fine delle fasi del processo. L'intero dibattimento è sotto il controllo del Pubblico Ministero ed il Giudice non è terza parte, soprattutto se l'imputato è, a prescindere, da condannare.

    Questa legge è uno strumento eccezionale nelle mani del regime, poiché una semplice segnalazione per il reato ipotizzato, permette al PM di turno di sottoporre a sequestro preventivo le apparecchiature ipoteticamente usate per "commettere il reato" e rinviare a giudizio il "colpevole" di lesa maestà di tizio o caio.

    Immaginate come si fregano le mani personaggi che, da prassi, ormai da anni, preparano i dossier per i magistrati che, diligentemente, rinviano a giudizio il sottoscritto.

    La proposta di legge della firmataria Adele Gambaro (Scelta cinica ex Cinque stalle) cerca di sistemare quel vuoto che si è andato a creare con la recente sentenza della Cassazione a sezioni riunite, nella quale si chiarisce bene che scrivere su un blog o su un social network non è ascrivibile a diffamazione a mezzo stampa, per cui le aggravanti alla diffamazione semplice non sono associabili a coloro che scrivono su dette piattaforme senza avere il patentino di giornalista.

    La proposta di legge, guarda caso, non fa riferimento a quei portali come, ad esempio, liberogiornale.com o il fattoquotidaino.com etc. (ve ne sono almeno una decina sul genere e sono creature governative atte a creare il casus belli mediatico) che producono notizie false (queste sì), ma pone il dito su chi scrive su blog e portali di condivisione come Facebook o Google Plus, mettendo a repentaglio (secondo il relatore della legge) la sicurezza dello Stato in merito a fatti come quelli che noi definiamo "false flag", creando allarme, sempre secondo la Gambaro, nell'opinione pubblica. Leggiamo:

    [...]

    Art. 2

    (Diffusione di notizie false che possono destare pubblico allarme, fuorviare settori dell'opinione pubblica o aventi ad oggetto campagne d'odio e campagne volte a minare il processo democrativo)

    1. Dopo l'articolo 256 del codice penale sono inseriti i seguenti:

    1) <<256-bis. Chiunque diffonde o comunica voci o notizie false, esagerate o tendenzionse, che possono destare pubblico allarme, o svolge comunque un'attività tale da recare nocumento agli interessi pubblici o da fuorviare settori dell'opinione pubblica, anche attraverso campagne con l'utlizzo di piattaforme informatiche destinate alla diffusione online, è punito con la reclusione non inferiore a dodici mesi e con l'ammmenda fino ad euro 5.000,00.
    256-ter. Ai fini della tutela del singolo e della collettività, chiunque si rende responsabile, anche con l'utilizzo di piattaforme informatiche destinate alla diffusione online, di campagne d'odio contro individui o di campagne volte a minare il processo democratico, anche a fini politici, è punito con la reclusione non inferiore a due anni e con l'ammenda fino ad euro 10.000,00.

    [...]

    Oltremodo interessante è l'articolo 3, che invito a leggere.

    Leggi la legge qui: http://media2.corriere.it/corriere/pdf/2017/AS-2688-Gambaro.pdf

    Chi, secondo voi, è l'obiettivo di questa nuova legge liberticida creata su misura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Informazione italiana al 77° posto, ma questa legge non riguarda i media istituzionali, questi sono esenti da questa legge.

      Questa legge riguarda solo i liberi blog che sono fastidiosi come le zanzare e per questo vanno azzittiti.

      Elimina
  16. Non sara' cosi' facile...dimostrare che rilasciano solo vapore é IMPOSSIBILE, i cumuli sono demoliti. I rilevatori pm, dopo le trasvolazioni criminali precipitano a fondo scala. E se negano, I bastardi, la fake news é loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A loro non serve dimostrare niente: siamo sotto uno Stato di Polizia.

      Elimina
    2. Non possono neppure avvelenare, se é uno stato di polizia...se avvelenano é reato e non sara' facile per loro, scamparsela.

      Elimina
  17. Ho letto velocemente il testo della legge. A parte il fatto che è una chiara censura di tutte le opinioni diverse dal pensiero unico, quello che più mi ha sconvolto è l'articolo 7 in cui si incarica il gestore di monitorare tutte le notizie e se decide che questa è inattendibile la elimina. Ma non avevamo un sistema giudiziario per stabilire ciò che è giusto o sbagliato. Vero che comunque non cambia molto ma almeno il giudice lo potevi vedere in faccia, qui non sai più chi devi ringraziare.
    Nordest con nebbione tossico di ricaduta.
    Buona giornata resistenti

    RispondiElimina
  18. Infatti topo. Non è chiaro quali parametri avrà il giudice per stabilire se una pubblicazione violi codesta funesta legge. Cmq ora voglio vedere se i centri sociali e compagnie varie avranno il coraggio di protestare ancora per delle cazzate come i tornelli all'università di Bologna o per questo incredibile salto di qualità del regime

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti spiego il parametro: l'indagato è Marcianò? Rinviamolo a giudizio. L'indagato è... uno a cado... Fedeiroco De Massis? Archiviamo.

      Elimina
    2. Ti spiego il parametro: l'indagato è Marcianò? Rinviamolo a giudizio. L'indagato è... uno a caso... Federico De Massis? Archiviamo.

      Elimina
  19. Risposte
    1. Ala di pollo, quindi, non sciolta civica. Hanno firmato tutti tranne 5stelle che hanno un blog pure loro

      Elimina
  20. Risposte
    1. sebbene non condivida la fissazione marxista di costui, evidenzio il degno passaggio di un intellettuale che almeno scende in campo chiaramente senza tema «La Boldrini come la Kyenge o come la Santanché ogni volta che parlano offende l'intelligenza>>.
      Chi sarà così disponibile a farlo?
      Tutti coloro che detengono un blog sono a rischio.
      O lo fanno subito o sarà la morte cerebrale per gli ancora pensanti e la vittoria delle restanti scimmie allineate

      Elimina
  21. Risposte
    1. bene sottolinearlo. anche la LEGA NORD!!!
      meglio risottolinearlo: http://lwlink3.linkwithin.com/api/click?format=go&jsonp=vglnk_14579833746189&key=fc09da8d2ec4b1af80281370066f19b1&libId=ilsdmvpq01012xfw000DA16ow7tjeel6vp&loc=http%3A%2F%2Fwww.tankerenemy.com%2F2016%2F03%2Faumento-del-tasso-di-mortalita-sotto.html%3FshowComment%3D1457983334582%23c1569058651742284161&v=1&type=U&out=https%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3DBjC2aMR_eV0&title=%3D%3D%3D%20Tanker%20Enemy%20%3D%3D%3D%3D%E2%9C%88%3A%20Aumento%20del%20tasso%20di%20mortalit%C3%A0%3A%20sotto%20accusa%20la%20geoingegneria%20clandestina&txt=https%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3DBjC2aMR_eV0

      Elimina
    2. ed anche un sito ad hoc.
      http://www.paroleostili.com/
      e un popo' di sostenitori e di comitato scientifico, boldrini e mentana in primis, poi a seguire dirigenti della polizia postale, intellettuali, dirigenti d'azienda, deputati, ecc. ecc. ecc.
      insomma un plotone di esecuzione
      http://www.paroleostili.com/partecipanti/

      Elimina
    3. http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=WQ&reference=E-2013-008804&format=XML&language=EN

      Interrogazioni parlamentari
      17 luglio 2013
      E-008804-13

      Interrogazione con richiesta di risposta scritta alla Commissione

      Articolo 117 del regolamento
      Matteo Salvini (EFD)

      Oggetto: Scie chimiche e geo-ingegneria

      Una vasta parte della comunità scientifica internazionale ritiene che le scie rilasciate dagli aerei disperdano nell'aria sostanze tossiche, quali alluminio, bario e ferro, e siano pertanto estremamente pericolose. La presenza di queste sostanze nell'atmosfera e gli effetti che hanno sull'uomo — si veda la sindrome di Morgellons, già oggetto d'interrogazione parlamentare (E-002906/2012) –, su fauna, flora e quindi sull'intera catena alimentare sono stati illustrati durante un seminario che si è tenuto in seno al Parlamento europeo nel marzo 2013.

      Può la Commissione spiegare su quali basi scientifiche l'inalazione continuata di metalli pesanti e il depositarsi di essi sul suolo (contaminando acqua e cibo) siano del tutto innocui per il mantenimento di elevati standard qualitativi di vita di 500 milioni di europei?

      Le informazioni pubbliche riguardo a scie chimiche e geo-ingegneria appaiono inadeguate. Solo sul sito del Parlamento tedesco è possibile trovare documenti che spiegano cosa sia la geo-ingegneria. Come mai questo tipo d'informazioni sono taciute nella gran parte degli Stati europei e dalla Commissione europea? Quale è il livello di coinvolgimento dell'Agenzia europea dell'ambiente?

      Nel settembre 2009 (risposta all'interrogazione E-3730/2009 dell'on. Jim Higgins), la Commissione dichiarò di aver intenzione di seguire gli sviluppi scientifici in questo campo e di intervenire una volta che l'impatto fosse più chiaro. Può la Commissione riferire quale sia lo stato di avanzamento di questi sviluppi scientifici da lei seguiti?

      Nel settembre 2011 (risposta all'interrogazione E-006621/2011 dell'on. Nessa Childers), la Commissione si impegnò a «indagare sulle ripercussioni climatiche non correlate alle emissioni di CO2 del settore aereo» e a «presentare una proposta in merito, nel quadro delle politiche globali dell'UE in materia di cambiamenti climatici in futuro». Può la Commissione fornire informazioni sullo stato di avanzamento di queste indagini e di tale proposta?

      GU C 87 E del 26/03/2014
      Ultimo aggiornamento: 6 settembre 2013

      Elimina
  22. Risposte
    1. Visto Ros? É come dicevo io...quel ddl non puo' essere applicato: sarebbero le comiche ;-)

      Elimina
    2. La legge sarà approvata. Ci puoi scommettere.

      Elimina
    3. Passera' sicuro...ma a mio parere é inapplicabile. Anche perche' se dichiarano fake una notizia, devono dimostrare che non sia invece il contrario, non possono dimostrare niente!
      Anzi...;-)

      Elimina
    4. Siamo sotto dittatura, per cui è sufficiente che un De Massis segnali le fake news e parte il PM in quarta. Certe leggi sono create per zittire i dissidenti.

      Elimina
    5. anch'io lo credo. finchè il primo inculato che conta, preferibilmente massone, farà ricorso e lo vincerà fino a che la Corte Costituzionale lo dichierarà incostituzionale.

      Elimina
  23. Laura Boldrini & CO denunciati per violazione dell'articolo 21 della Costituzione.

    http://www.tanker-enemy.com/PDF/denuncia-contro-laura-boldrini-&-Co.pdf

    RispondiElimina
  24. Per questo la spogliatella, mr Bean &co volevano annientare la Costituzione. Per demolire l art 21.
    Vero falsari?...Vi é andata male.

    RispondiElimina
  25. ...adesso si capisce pure il perché volevano annullare la Costituzione con l ultimo referendum. Il principale target era l art 21.

    RispondiElimina
  26. OT... oggi mi sono trovato a passare per Milano centro, ed ho visto le palme "cinesi" messe in Duomo, come prima parte di una installazione di giardini, staranno li per 3 anni.

    La cosa singolare? Che leggevo poi un articolo che ne indicava il numero complessivo... sono 38... 3+8 quanto fa? E siamo sempre li...!!!

    Qui un intervista al architetto responsabile... giusto per dargli un volto

    http://video.repubblica.it/edizione/milano/milano-l-architetto-delle-palme-in-piazza-duomo--piante-ormai-lombarde/268006/268412

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sopravviviamo (noi italiani e noi controinformati) altri 3 anni, sono curioso di vedere quale altra diavoleria inventeranno... o se saremo ancora "padroni" in casa nostra

      Elimina
  27. Risposte
    1. bravo Straker.
      facciamogliele girare

      Elimina
    2. L'articolo gira... a qualcuno invece gireranno a mo di "patate bollenti"

      Elimina
    3. Rendo disponibile copia utile per una denuncia ulteriore da parte di altri cittadini stufi di questa dittatura.

      Elimina
  28. video che avevate già pubblicato, ma sempre interessante,sarà ma le scie chimiche sicuramente hanno qualcosa a che fare con questa faccenda del sole...

    https://www.youtube.com/watch?v=_p-dJxqdhHA&t=569s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attività solare, ionosfera e geoingegneria clandestina

      Dichiara l’astronomo Eric Dollar: “Sono cicli di ventidue anni, di inattività e di attività. Un ciclo cominciò agli albori del Rinascimento. Un picco si verificò durante la Seconda guerra mondiale ed ora nel ciclo 24 il Sole si addormenta, non crea la ionosfera, come se le fasi solari stessero per finire. Oggi il flusso solare è 140 circa e dovrebbe essere almeno 200: ora l’astro lavora a metà potenza per questa parte del ciclo, quindi non genera la ionosfera utile per comunicare. Col minimo solare si indebolisce così lo spettro radio: adesso siamo al massimo solare e non è meglio del minimo. Perciò la domanda è la seguente: quando il Sole entrerà nel minimo nei prossimi sette anni, quanto sarà ‘morto’? L'ultimo minimo è stato da primato: l’emissione energetica non è mai scesa sotto 60, mentre questa volta ha toccato 58 sicché non si poteva comunicare".

      La flessione nelle prestazioni nelle comunicazioni ionosferiche fornisce un'indiretta indicazione per quanto concerne le attività di geoingegneria spacciate come "solar radiation management", volte a mitigare gli effetti dell'attività solare. In realtà sarebbe il contrario, ossia le operazioni di aerosol sarebbero finalizzate al mantenimento di una coltre elettroconduttiva utile a bilanciare la diminuzione di efficienza dello strato ionosferico.

      Elimina
  29. E mo' so' cazzi tua, Strakky.
    http://s24.postimg.org/81qhq3nr9/Strak_Missili.png

    #strakerpuppa
    #zretripuppa
    #nomamminanopensioncina
    #procure
    #processi
    #giustizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che farete tutti la fine dei sorci.

      Elimina
    2. minaccia tua figlia cretino, che più minacciata di così ad avere un babbo di minchia come te non potrebbe.

      Elimina
  30. In pratica hanno sdoganato il reato d'opinione. Prima che sia troppo tardi esprimo la mia opinione su tfb e i suoi padroni: scum

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono in grave difficoltà e lo si vede da come si stanno esponendo.

      Elimina
    2. Davvero, Strakky?
      Mi sa che non hai capito molto bene il senso dell'immagine.

      #strakerpuppa
      #zretripuppa
      #nomamminanopensioncina
      #procure
      #processi
      #giustizia

      Elimina
    3. Scusami, Strakky, ma volevo avvisarti che nell'immagine c'è una piccola imprecisione.
      Infatti, nel tuo caso, i missili sono già partiti e, come le testate MIRV di un ICBM, non possono essere fermati.
      Buona domenica, Strakky.

      #strakerpuppa
      #zretripuppa
      #nomamminanopensioncina
      #procure
      #processi
      #giustizia

      Elimina
    4. Sai quanto me ne può fregare... Anzi... considera che con queste tue battutine da mafioso, confermi di essere una pedina del regime!

      #federicodemassispuppa
      #taskforcebutlerpuppa
      #bastaboldrini

      Elimina
    5. la fine che farete
      http://video.corriere.it/roma-gabbiano-uccide-ratto-porta-volo-becco-sfondo-mura/8d919e14-f60e-11e6-a891-35892eecc6d0

      Elimina
  31. se passa il ddl costoro saranno denunciati ogni giorno per pubblicazione e diramazione di false notizie (i vaccini sono innocui, le chemtrails non esistono, ecc.), comprese le invenzioni di nuovi e falsi idiomi della boldrini.

    RispondiElimina
  32. ed intanto un Saudia Cargo a 5-600 metri dalla nostra testa (per flightradar 10 km) sta irrorando non persistenti a 4 mani come un ossesso.
    gli arabi ci pisciano in testa sia da terra che dall'alto.
    https://www.flightradar24.com/SVA943/c817367

    RispondiElimina
  33. Lo stalker di Stato Federico De Massis alias Task Force Butler, lavora per la SPER s.r.l. La foto che vedete mi fu da lui inviata tra il 2013 ed il 2014. Notate l'edificio...

    https://www.linkedin.com/in/federico-de-massis-b56917130

    Federico De Massis
    Impiegato presso SPER Srl
    Pescara, ItaliaIngegneria civile
    Precedente
    Deltasystem Srl, Getwell Srl, Alfamatica Sas

    Da maggio 2012 – presente (4 anni 10 mesi)
    Pescara, Italia

    Implementazione della gestione finanziaria, creazione e gestione di database personalizzati per la gestione dei processi produttivi, implementazione di soluzioni di archiviazione digitale dei documenti (Paperless office).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente ho già avvisato l'amministrazione dell'azienda in questione, così come avevo fatto per la Deltasystem Srl.

      Elimina
    2. Appalti della SPER nell'ambito petrolifero.

      http://www.sper-pescara.it/servizi/servizi-settore-petrolifero

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...