sabato 28 gennaio 2017

Cambiamenti climatici e possibile spostamento dell’asse terrestre



Alcuni anni fa gli Inuit lanciarono l’allarme: l’asse terrestre doveva essersi spostato. L’osservazione – è noto – è uno dei cardini del metodo scientifico: gli Inuit, abituati a vivere in lande dove è necessario conoscere i ritmi della natura, l’avvicendarsi di giorno e notte, delle stagioni, il moto degli astri etc. constatarono che il Sole non sorge e non tramonta più dove sorgeva e tramontava sino a qualche lustro fa. Fu interpellata la nasuta N.A.S.A. per sapere se si potevano reperire conferme dell’osservazione empirica: gli “esperti” dell’agenzia, indaffarati nella propaganda negazionista, non risposero… Un silenzio eloquente. E' un fenomeno che rilevammo già un paio di lustri addietro, osservando le variazioni del punto in cui sorge e tramonta il Sole nei vari periodi dell'anno.


Natura morta in cui l'inclinazione degli oggetti dipinti adombra l'obliquità dell'asse terrestre di 23 gradi e 5 primi

A proposito degli sconvolgimenti meteo-climatici di questi ultimi decenni, culminati in Italia, nelle copiose nevicate e piogge nel Centro-Sud, affiancate dalla cronica siccità che sta ustionando il Nord, l’attivista Luther Blisset (pseudonimo) annota: “Stiamo osservando una situazione con ripetute e violente ‘iniezioni’ di correnti aeree appartenenti ad altri settori geografici, quest'anno (il 2017, n.d.r.) il fenomeno è particolarmente accentuato già dagli inizi. Si tenga conto poi di altri due fattori che nessuno menziona: il cambiamento di inclinazione dell'asse terrestre che adesso dai 23°30' circa, dovrebbe essere intorno ai 26°, nonché il mutamento di inclinazione dell'asse di rotazione solare di 6°. Soprattutto quest'ultimo parametro varia l'orientamento del flusso magnetico della stella verso e sul pianeta Terra ed i relativi influssi su Gaia”.

Nel quadro descritto, la geoingegneria clandestina esacerba, estremizza gli sconquassi: è la classica goccia che fa traboccare il vaso.

Fonte: Science Advances


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

42 commenti:

  1. Stronzio 90 presente nelle carni liguri. Capi abbattuti.

    E’ da molti decenni che lo stronzio, assieme al bario, con cui condivide molte caratteristiche fisico-chimiche, viene impiegato per creare nubi artificiali: i due elementi reagiscono a contatto dell’aria, dell’umidità atmosferica e della radiazione solare (raggi ultravioletti etc.). Il brevetto “Artificial strontium and barium clouds in the upper atmosphere” attesta che, già negli anni ’60 del XX secolo, lo stronzio ed il bario erano impiegati nel Sahara ed in Sardegna, regioni scelte come siti per diabolici esperimenti volti a modificare il tempo ed il clima, con la generazione di strati (“fields” nel brevetto) nuvolosi metallici ionizzati sia a quote basse sia medio-alte.

    LINK all'articolo: Nubi di metallo

    RispondiElimina
  2. Tanto a titolo di esempio... i droni come il DJI Phantom 4 (che fa uso dei satelliti), non si alzano nemmeno, se non agganciano almeno 6 satelliti. E quando ci sono nuvole vere e piove, non si rileva nemmeno un satellite disponibile. Ciò significa che le nubi sono distrutte (tramite aerosol) per il semplice motivo che, in loro presenza, le comunicazioni in banda Ka non funzionano regolarmente.

    http://www.tankerenemy.com/2011/09/un-libro-sulle-strategie-militari.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. incredibile accanimento odierno di scie persistenti nei cieli marchigiani. da molti mesi non vedevo uno scempio così uniforme

      Elimina
  3. Idem qui al nord in veneto..hanno ricominciato dopo un paio di settimane di calma

    RispondiElimina
  4. Giusto, Rosario! La nuvolosita' naturale e la pioggia creano mortali problemi alla propagazione a radiofrequenza; sotto la lunghezza d onda dei 3cm! Ecco perche annientano le nuvole (cumuli) e tendono a bloccare, o frenare, i fronti perturbati. AVVELENANDOCI IMPUNEMENTE!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trump: il vaccino antinfluenzale é la piu grande truffa della storia della medicina.
      http://laveritadininconaco.altervista.org/trump-il-vaccino-antinfluenzale-e-la-truffa-piu-grande-nella-storia-della-medicina/

      Elimina
    2. Niente vaccino, niente influenza. E' maledettamente vero.

      Elimina
  5. Renzi al min 1:48 tira in ballo ancora le scia chimiche,non riesco a comprendere però cosa centri col discorso ridicolo che stava facendo..spin doctor a go go questo cretino.

    https://www.youtube.com/watch?v=Q2ZDZ7bkhu0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lascialo stare. è un mantra ormai istituzionale del pd per delegittimare grillo.
      meglio ricordarsi, invece, che grillo nega di per sè le scie chimiche
      https://www.youtube.com/watch?v=pmi4ABtlBlY
      http://www.libreidee.org/2015/10/scie-chimiche-persino-grillo-minimizza-come-i-nuovi-troll/

      Elimina
    2. ... che se le respiri tutte. Comunque, le sue frasi sono registrate...quando saltera' fuori la feccia aeronautica, vedrai quanti danni dovra' sborsare quel somaro NON ELETTO DA NESSUNO.

      Elimina
    3. ...subito, all' istante, e poi richiesta danni!

      Elimina
    4. Insomma... questi politici intendono essere odiati a tutti i costi.

      Elimina
  6. intanto, ora che, dopo anni di pace, accendo malauguratamente la tv, vedo che bario tozzi imperversa ovunque e ad ogni ora, piuttosto alticcio ed appesantito, soprattutto dagli anelli. mentre prima ne aveva uno solo invisibile al naso (lo stesso che portavano i buoi), adesso, il signore degli anelli, li porta pure su tutte le dita delle sue inutili zampe, teorizzando e gesticolando come un'ossessa sulla valanga, sul terremoto e elogiando l'ottima fattura di una muratura di un edificio non crollato al sisma... peccato che il nostro genio ha confuso le lastre di rivestimento in pietra (spessore 2.5 cm) con i conci di una muratura portante in pietra (trasmissione su rai 1 a mezzanotte di qualche giorno fa).
    che figura di merda.
    solo questo potrebbe bastare a cambiare canale ogni volta che si ripresenta questo gran tesssssssssoooooroooooo di negazionista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spassosissima, questa descrizione del nostro amato bario.

      Elimina
    2. Mi chiedo perché il nostro eroico Bario Tozzi ami agghindarsi con tutti questi anelli e monili vari: mi pare la Madonna di Taggia. Qualcosa (o molto) in lui non quadra.

      Elimina
    3. Per quanto riguarda i monili, Bario T. si sarà ispirato all'ultimo Paolo Barnard, un'altro da TSO se non fosse che a momenti di completa cecità intellettuale, ne alterna altri di grande lucidità. Sindrome bipolare?

      Elimina
    4. @Rosario - Quando, giorni fa, ti accennavo all'associazione che ho fatto tra sospensione delle irrorazioni e manifestazione di un inverno più naturale e quindi freddo, mi riferivo proprio ad un rilievo empirico basato sull'osservazione di una ristretta area di territorio: quella che vivo quotidianamente.
      Sono perfettamente cosciente che i tuoi rilievi vadano ben oltre l'osservazione diretta ma continuo ad avere la certezza di non aver notato irrorazioni nel trascorso periodo freddo mentre ho cominciato e rilevarne di evidentissime in concomitanza col rialzo delle temperature medie.
      Dici che non ci sia proprio alcun legame tra la manifestazione evidente di copertura chimica ed il contemporaneo aumento delle temperature?

      Nella zona dove abito, ogni sera del periodo precedente, in cui non notavo alcuna scia persistente, dovevo coprire il parabrezza per non trovarlo ghiacciato la mattina (T notturne fino a -10°C); dal giorno in cui ho notato le scie, la T notturna è scesa sotto lo 0 solo una volta, e di un solo grado. Coincidenza di altri fattori?

      Elimina
    5. Ciao Paso, per quanto ho potuto osservare in questi anni l'uso di elementi non persistenti (nelle giornate in cui non ritengono necessario impiegare altri composti chimici più persistenti) è la prassi e per veder interrotte le irrorazioni sono necessari eventi rari e straordinari, come gli scioperi nel settore, ad esempio.

      Elimina
  7. Accident: Germanwings A319 at Hamburg on Jan 29th 2017, unidentified odour on board

    By Simon Hradecky, created Sunday, Jan 29th 2017 21:51Z, last updated Sunday, Jan 29th 2017 21:51Z
    A Germanwings Airbus A319-100, registration D-AGWY performing flight 4U-7218 from Hamburg (Germany) to Stockholm (Sweden) with 141 passengers, was climbing out of Hamburg when the crew stopped the climb at FL150 due to an unidentified odour on board causing respiratory problems and nausea to a number of passengers. The aircraft returned to Hamburg for a safe landing on runway 15 about 20 minutes after departure. Waiting emergency services took care of 6 passengers, 3 passengers were delivered to hospitals with respiratory problems.

    Local Emergency services confirmed the aircraft returned due to an unknown odour on board, 6 passengers required medical attention, 3 of them were taken to hospitals with respiratory irritations. The cause of the odour is unclear.

    http://aerotoxic.org/information/fume-events/accident-germanwings-a319-hamburg-jan-29th-2017-unidentified-odour-board-oil-event-29-1-17/

    RispondiElimina
  8. Per chi volesse approfondire:

    https://www.youtube.com/watch?v=CvKx0wJgiac&t=339s

    RispondiElimina
  9. Mi scuso per i post a raffica ma ho un'altra osservazione da fare.
    Per quanto riguarda l'anomala "iniezione" di correnti d'aria da altri settori geografici, questo è un dato di fatto di cui mi ero accorto anch'io semplicemente osservando le sinottiche degli ultimi tempi.
    Credo di non aver mai visto prima saccature così pronunciate (ho la patente nautica vela/motore senza limiti ed ho consultato periodicamente per decenni le carte del tempo) come quelle che si possono apprezzare negli ultimi tempi e che sono sufficienti a spiegare le discrepanze meteorologiche così insolitamente nette che si stanno verificando tra nord, centro e sud Italia.

    Per quanto riguarda la variazione dell'asse terrestre, non credo abbia mai raggiunto il valore suggerito di 26° - anzi dovrebbe essere in diminuzione dal dato di 23°30' - anche se c'è da tener conto delle osservazioni empiriche delle popolazioni "iper-boreali", abituate più di noi ad osservare la natura.
    Una variazione significativa delle posizioni all'orizzonte in cui appare sorgere e tramontare il sole dovrebbe però essere percepibile anche alle nostre latitudini, anche se siamo più vicini al centro della figura biconica creata dalla rotazione eccentrica del globo, quindi dovrebbero risultare di minore entità ma non ho elementi per appurarlo di persona. Bisognerebbe che si pronunciasse sulla questione un esperto di astronomia che disponga di dati esatti sui "punti di fede" (Rosario, sei un geometra, no? ;-) ) astrali.

    RispondiElimina
  10. C'è chi ha strumenti idonei e pare proprio che l'asse terrestre si sia spostato e non di poco, dal 2003 ad oggi. Fonte: http://advances.sciencemag.org/content/2/4/e1501693

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna che la terra non è piatta, allora, perché stiamo cappottando!! ;)
      ;)

      p.s. oggi vado celiando :)

      Elimina
    2. IH IH IH IH IH!!!!!
      ancora rido!!!!
      forte NIkola!!!

      Elimina
  11. Appuntamento con la Giustizia 6 luglio 2017 ore 13.30 a Lanciano.
    Preparati Strakkino.

    #strakerpuppa
    #zretripuppa
    #nomamminanopensioncina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi potete fottere, tu, la tua famiglia, Ruggieri ed i magistrati tutti.

      Elimina
    2. Vuoi un consiglio da amico? Fatti circoncidere la testa!

      Elimina
    3. Quindi... riepiloghiamo... Mandate avanti i processi senza nemmeno comunicare le generalità del difensore d'ufficio all'imputato. Processate l'imputato Rosario Marcianò come Procura non competente per territorio. E poi tutto il resto e per non farvi mancare nulla... sapete benissimo che cosa state facendo: Lavorare con e per lo stalker De Massis Federico vi fa proprio onore!

      Elimina
    4. Sparati in un porcile, cosi' i tuoi simili ti mangeranno, sempre che non crepino pure loro dopo averti ingurgitato, cosa che mi dispiacerebbe assai. Lurido sacco di escrementi.

      Elimina
  12. Risposte
    1. ...siamo in guerra! L aeronautica é la prima responsabile delle migliaia di morti premature, in Italia e nel mondo.

      Elimina
    2. Direttamente a seguito gli altri infami. Cioè... praticamente tutti.

      Elimina
  13. Il Procuratore della Repubblica della Procura di Lanciano è stato denunciato presso la Procura per competenza di Pescara e presso la Procura di Roma per la violazione dei seguenti articoli di legge: 325, 326, 333, 336, 341, 342 C.P.P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. benissimo. quando non si ha niente da perdere si diventa pericolosi

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...