sabato 14 gennaio 2017

La morte dell’attrice Carrie Fisher: un collegamento con la sindrome aerotossica?



Sit ei terra levis.

23 dicembre 2016. Carrie Fisher, la principessa Leila di Guerre Stellari, è stata colpita da un arresto cardiaco, mentre era in volo su un aereo decollato da Londra e diretto a Los Angeles. Secondo il “Los Angeles Times", il personale di bordo sarebbe intervenuto con il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca per tenere in vita l’attrice statunitense. L’emergenza si è verificata quindici minuti prima dell’atterraggio.

Allo scalo un’autoambulanza ha portato la donna al pronto soccorso dell’Ucla Medical Center. Le sue condizioni di salute sono in corso di definizione: in un’intervista rilasciata a The Hollywood Reporter il fratello Todd Fisher ha detto che l’attrice è "uscita dalla terapia intensiva".

Carrie Fisher, dopo un lungo periodo di quasi oblio, tornò ad interpretare la principessa Leila nel VII episodio di “Guerre stellari”, “Il risveglio della forza” nel 2015. Nel mese di dicembre del 2016 era impegnata in un tour mondiale per presentare il suo libro “Diario di una principessa”.

Il 27 dicembre purtroppo l’interprete della principessa di “Guerre stellari” è mancata. Il portavoce della famiglia, Simon Halls, ha reso note le parole pronunciate dalla figlia di Fisher, Billie Lourd: "E' con una tristezza profonda che Billie Lourd conferma che la sua amata madre, Carrie Fisher, è deceduta alle 8:55 di questa mattina", si legge nella dichiarazione. "E' stata amata dal mondo e ci mancherà profondamente", prosegue la figlia dell'attrice, secondo quanto riporta “People”. "Tutta la nostra famiglia vi ringrazia per i vostri pensieri e le vostre preghiere". Il 28 dicembre è morta la madre, Debbie Reynolds.

La tragica scomparsa di Carrie Fisher, colpita da infarto, verso la fine di un volo di circa undici ore, si può in qualche modo collegare alla cosiddetta sindrome aerotossica? E’ significativo che il problema si sia manifestato poco tempo prima dell’atterraggio, quando i velivoli incrociano strati chimici molto densi e comunque dopo parecchie ore trascorse nella cabina passeggeri.

In genere gli episodi di "fumo in cabina" accadono durante la fase di salita o in quella di discesa, allorquando l'aereo "taglia", per pochi istanti, gli strati di copertura artificiale che si trovano a quote basse o medie, ossia tra i 1500 ed in 6000 metri. Le fasi più pericolose del volo sono quelle in cui si attraversano le falde chimiche: esse, come è possibile constatare sia attraverso l’osservazione sia per mezzo di strumenti scientifici, aleggiano ad altitudini più o meno costanti, quelle sopra indicate. Gli episodi definiti "fume event" sono stati, in diverse occasioni, la causa di danni permanenti ed invalidanti e talora di decessi riscontrati tra dipendenti delle compagnie civili e tra i passeggeri.

Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

24 commenti:

  1. Bastardi. Che Dio li fulmini.....http://video.corriere.it/paura-alta-quota-boeing-carico-passeggeri-viene-centrato-un-fulmine/fe243b6a-da4c-11e6-817c-c522bb7cbdb6

    RispondiElimina
  2. se in un giorno qualsiasi, in una provincia qualsiasi, in un quotidiano locale qualsiasi, si contano fino a 10 malori mortali.
    http://www.corriereadriatico.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il nanoparticolato uccide e questo lo dice l'OMS. Non ci sono dubbi sulla stretta correlazione tra quello che respiriamo e l'incremento dei decessi per ischemia cardiaca, infarto ed ictus.

      Elimina
  3. http://www.rischiocalcolato.it/2017/01/udo-ulfkotte-e-morto-a-56-anni-aveva-rivelato-che-giornalisti-sono-comprati-dalla-cia-i-colleghi-esultano.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mah !...continuano le morti "complottiste"...la percentuale aumenta ?...o ce ne siamo accorti adesso ,che queste cose sono normali e costanti nel tempo? Grande Udo, r.i.p.

      Elimina
  4. Farouq16 gennaio 2017 04:08
    Lo sto gridando da molto tempo, la gente sta morendo come mosche, le ipotesi possono essere queste:

    -Bario e Alluminio rimuovono il Potassio dal sangue, contrazione dei muscoli e sopratutto il cuore,compromessa

    http://www.medicinenon.it/metalli-pesanti-e-tossici

    -La famosa bevanda nera contiene l'acido fosforico(inorganico) che si lega con il Potassio formando il fosfato di Potassio

    Guardate come la gente viene fulminata dall'infarto alla guida di un auto o durante una passeggiata in montagna o faccendo la spesa, d'estate poi è una strage al mare

    http://247.libero.it/dsearch/INFARTO/

    Scorrete le pagine in basso per vedere i giorni scorsi

    Non cercate di assumere Potassio con gli integratori delle multinazionali, fanno parte del progetto di sterminio globale

    -Per la disintossicazione dal Bario è necessario assumere Solfati solubili in acqua

    http://www.corriere.it/salute/dizionario/bario_avvelenamento_da/index.shtml

    Oppure bere acqua sulfurea e andare spesso alle terme

    RispondiElimina
  5. guarda in Olanda cosa sta succendendo. bombe di ghiaccio! hanno rotto macchine ed ogni cosa https://www.facebook.com/BoeseBeats/posts/1251939658151880 spero riusciate a vedere il post. è qualcosa di spaventoso il video. vi prego guardatelo

    RispondiElimina
  6. Nel frattempo la disgustosa situazione di Londra...
    http://i63.tinypic.com/96cfo6.png

    RispondiElimina
  7. Chi dice la verità... muore!

    https://youtu.be/sxs_gIZxeYM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il giornalista tedesco Udo Ulfkotte, ex direttore del Frankfurter Allgemeine Zeitung, autore del libro GIORNALISTI COMPRRATI, denunciò lo strapotere segreto e illecito della CIA su tutta l'informazione occidentale. Morto a 56 anni.
      Ecco una breve analisi e l'intervista (tradotta in italiano) che l'agente pentito diede nel 2014 per denunciare l'insostenibile situazione del giornalismo occidentale, completamente assoldato dalla C.I.A.

      Botteri...

      Elimina
    2. I colleghi brindano come fa notare Blondet. Per loro è un diritto brindare quando un giornalista contro l'invasione made CIA dei finti migranti africani.

      https://i0.wp.com/www.maurizioblondet.it/wp-content/uploads/2017/01/german-journalists-si-rallegrano.png

      Vedremo nell'epoca Trump cosa cambierà. Di certo cambierà.

      Spero di vedere i vari troll parassiti manifestare in piazza Montecitorio contro il loro licenziamento con la polizia che li carica!

      Elimina
    3. Tratto da un commento dell'articolo di Blondet

      http://www.maurizioblondet.it/udo-ulfkotte-morto-56-anni-rivelato-giornalisti-comprati-dalla-cia-colleghi-esultano/

      "Alla stessa età morì un altro giornalista eroe dello scorso secolo: Robert Wilton. Corrispondente in Russia del Times rivelò al mondo nel suo libro “les derniers jours des Romanofs” (1920) l’identità ebraica della maggior parte dei rivoluzionari bolscevichi. Anch’egli venne allontanato dal proprio mestiere e morì in povertà.
      Riposi in pace."

      Elimina
  8. Earth’s atmosphere can be turned into massive surveillance system using LASERS, scientists discover

    British firm unveils research which shows that the atmosphere could be used to spy on ordinary citizens in unprecedented detail

    EARTH’S atmosphere can now be turned into a massive spy lens using cutting edge technology.

    https://www.thesun.co.uk/news/2626083/bae-systems-turns-earths-atmosphere-into-massive-surveillance-system-using-lasers/

    Tanti boati nel prossimo futuro, ma tranquilli la gente caccerà la loro testa sull'ultimo modello di smartphone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il futuro è già qui, a giudicare dai boati sempre più frequenti.

      Elimina
    2. Come quello di sabato notte a Cagliari.

      Mike

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...