sabato 14 dicembre 2013

Precipita un aereo chimico sulle colline tra Coldirodi e Montenero?


11 dicembre 2013, mattina. Diversi cittadini del comprensorio sanremese-bordigotto comunicano ai Vigili del Fuoco nonché alle testate locali di aver notato un aereo a bassa quota e di aver udito poi un’assordante deflagrazione con conseguente violento spostamento d'aria. I testimoni pensano sia precipitato un velivolo, avendo scorto anche una colonna di fumo levarsi dalle colline tra Coldirodi, frazione di Sanremo, e Montenero, frazione di Bordighera. Entrambi sono abitati che distano pochi chilometri dal mare.

I “giornalisti” locali, nonostante le numerose segnalazioni giunte alle autorità competenti, nella prima serata liquidano il tutto come falso allarme, riportando di accurati sopralluoghi conclusisi senza esito.

Si potrebbe pensare alle traveggole di qualche abitante della zona, sennonché... un testimone indipendente riferisce: "Leggo ora la notizia del ‘falso allarme’ per un aereo caduto. Abito a Montenero. Oggi pomeriggio verso le 15.40 circa ho sentito un forte boato ed ho pensato fosse una scossa di terremoto anche perché in casa si è spostato il letto e il mio cane ha iniziato ad abbaiare spaventato. Non so nulla dell'aereo, ma il rimbombo è stato molto forte".

L’episodio si può tranquillamente archiviare come falso allarme? Pensiamo proprio di no: qualcosa è accaduto. Scartiamo l’ipotesi del sisma che non è certo collegato a volute di fumo. E’ plausibile che un aereo impegnato nelle operazioni di geoingegneria clandestina si sia schiantato: si è trattato forse di un drone o di un’altra unità che percorreva un corridoio ad hoc sopra il Ponente ligure. Fatto è che quella è la rotta seguita dagli aerei civili e militari. come evidenziato da Flightradar 24.



D’altronde il mostruoso andirivieni di velivoli chimici, civili e militari, con le loro rotte e quote anomale, in passato ha già provocato incidenti: si ricordi almeno la collisione tra due aerei sulla Sila. Sono sinistri su cui le fonti di regime hanno diramato versioni a tal punto inverosimili e surreali da indurre a ritenere che davvero ogni tanto l’oliato ingranaggio del genocidio globale si inceppi.

Sponsorizza questo ed altri articoli su Facebook. Contribuisci ora!


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

42 commenti:

  1. Per fortuna è caduto dove non c'erano abitazioni o persone!
    Capitasse tutti i giorni, senza che nessuno si faccia male, ci farei la firma!
    Buon weekend a "tutti"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Spero tuttavia che non solo fosse un aereo chimico ma che fosse anche guidato da piloti in carne ed ossa. Almeno così avremo due o tre sicari in meno.

      Elimina
    2. Proprio quello che mi auguro pure io.

      Elimina
  2. Da diversi anni, su questo blog, si afferma che prima o poi sarebbe arrivato il momento, da parte del Potere, di ammettere l'esistenza delle scie chimiche.
    Per quanto la gente sia ormai quasi tutta rimbecillita non possono esimersi da l farlo. L' evidenza è ormai schiacciante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono mezze ammissioni, oblique ed ambigue. Tuttavia diventa sempre più difficile nascondere l'elefante in salotto.

      Ciao

      Elimina
  3. Ormai siamo quasi arrivati alla soglia della massa critica! Tra un po tutti sapranno la verità "senza sapere il perchè"...

    A parte qualche essere zombie che vive proprio blindato all'interno della matrix, tutti gli altri, soprattutto i giovani (tantissimi!) sanno o sapranno quanto ci hanno mentito!

    I servi, mercenari, vermi che non sono altro avranno quello che si meritano! Non possono più nascondersi, e vediamo in che modo usciranno allo scoperto!

    A proposito: qualche giorno fa, boato con scia circolare, dopo mezz'ora altro boato e dopo tre minuti ancora un altro...questi ultimi con scia circolare/ad S...

    Ciao a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I boati e le scie circolari o sinuose sono un fenomeno ancora enigmatico ed inquietante su cui talora sono state ventilate ipotesi "esotiche", ma "chi non si aspetta l'inaspettato non scoprirà la verità".

      Ciao

      Elimina
    2. Personalmente non ho gran che fifucia nei giovani. Vedendo i miei figli - una di 29 e l'altro di 25 - seppur laureati mi sembrano privi di qualsiasi anelito spirituale ed ancor più immersi nella 'matrix' di quanto non siano le persone di una certa età.

      Elimina
    3. In realtà mi riferivo al post di M_M

      Elimina
  4. Quando avranno decimato la popolazione e reso la parte restante debole e malata rallenteranno con le irrorazioni. Ci aspetta un medioevo tecnologico condito di illusioni e doveri che ci parassitano la mente. Ma, e potrò sembrare cinico, a mio avviso tutto questo è indispensabile a più per capire la propria condizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In certi ambienti accademici si dilettanto gia' da adesso a prospettare il dispiegarsi nel pianeta di una epidemia devastante.
      http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2523302/Terrifying-video-reveals-London-Heathrow-spread-pandemic-DAYS.html

      L'articolo propone, con un certo compiacimento, il video di una possibile pandemia che potrebbe dilagare nel mondo in pochi giorni.

      Elimina
    2. Non hanno intenzione di interromperle: sono una terapia al contrario.

      Elimina
  5. E comunque sembra che l' obbiettivo principale sia renderci ebeti... leggevo proprio oggi gli effetti dell'aspartame e del glutammato monosodico (rispettivamente il dolcificante più comune ed economico al mondo e uno degli esaltatori di sapidità più diffusi) e guarda un po.... sono entrambi NEUROTOSSICI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una società docile e remissiva. Questo vogliono.

      Elimina
    2. http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/forconi_casapound_arrestato_vicepresidente_di_stefano_ue/notizie/407662.shtml

      Elimina
    3. Un mondo di minus habentes come Renzi.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Dovranno giustificare il cambio di sistema in corso...

      Elimina
    2. Dirompente il fatto che tale notizia sia stata divulgata da un TG della Rai. Ma bisogna tenere conto del fatto che si trattava di un TG regionale, a scarsa diffusione e scarso impatto.
      E poi una rondine non fa primavera.

      Elimina
  7. Non è un caso che ci lasciano dire e sapere certe cose!

    Non è la prima volta Straker e lo hanno detto anche al parlamento europeo...prima o poi dovranno fare il cambio di tutti i burattini!

    E dovrà sembrare che sia una nostra scelta, qualcosa che abbiamo voluto noi! Ricordate che più si scende nella tana del coniglio e più l'inganno si fa sottile!

    RispondiElimina
  8. articolo ot ma interessante che guarda caso sembra sovrapponibile con gli studi di Malanga..
    http://www.techgenius.it/107647/luniverso-e-unillusione/

    RispondiElimina
  9. Il MUOStro di Niscemi. Per le guerre globali del XXI secolo

    Per le guerre globali del XXI secolo, pagine 164, formato 14x21, anno 2013, ISBN 9788897826279, prezzo € 15,00

    Sfoglia l'anteprima (PDF): http://www.editpress.it/cms/sites/default/files/anteprima/anteprima_MUOS.pdf

    Abstract

    A Niscemi (Caltanissetta) sta per essere installato uno dei quattro terminali terrestri mondiali del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari della Marina militare Usa. Si tratta di uno dei progetti chiave per le guerre globali e automatizzate del XXI secolo, dai devastanti effetti sul territorio, l’ambiente, la salute delle popolazioni. Il MUOStro di Niscemi incarnerà tutte le contraddizioni della globalizzazione neoliberista: ucciderà in nome della pace e dell’ordine sovranazionale, dilapiderà risorse umane e finanziarie infinite, arricchirà il complesso militare-industriale transnazionale e le imprese siciliane in odor di mafia, esproprierà democrazia e priverà di spazi di agibilità politica. L’imposizione del MUOS in Sicilia è la storia di raggiri e soprusi di Stato. Ma è pure la narrazione di una vasta mobilitazione popolare contro le logiche di morte e contro il paradigma dell’Isola fortezza armata e grande lager per detenere indiscriminatamente rifugiati e migranti.

    Autore

    Giornalista e saggista, Antonio Mazzeo ha realizzato inchieste sulla presenza mafiosa in Sicilia, l’infiltrazione criminale nella realizzazione delle Grandi Opere, i traffici di droga e armi, i processi di riarmo e militarizzazione nel Mediterraneo. Tra i volumi pubblicati recentemente: Colombia l’ultimo inganno (2001), I Padrini del Ponte (2010), Nel 2010 ha conseguito il Primo premio “Giorgio Bassani” di Italia Nostra per il giornalismo e nel 2013 il Secondo premio nazionale “Gruppo Zuccherificio” di Ravenna per il giornalismo d’inchiesta.

    RispondiElimina
  10. Oggi pomeriggio, sono tornate in Toscana le scie persistenti. Stranamente hanno rilasciato esclusivamente lungo il litorale con le persistenti. Le altre zone le hanno lasciate pulite, ma comunque irrorate da non persistenti. Vacci a capì qualcosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perturbazione in arrivo per giovedì. Bisogna prepararsi al peggio, con un incremento notevole delle attività di aerosol con scie igroscopiche persistenti. Sarà interessante verificare quante di queste saranno diffuse per mezzo di velivoli commerciali.

      Elimina
  11. Ciao a tutti oggi ero a Pietra Ligure e ho visto quanto e' irrorata la Liguria persistenti in ogni dove caldo esagerato e sole che fa male guardarlo -- qui a Torino fa ugualmente schifo ma sembra che l'attivita' sia meno spinta come in Liguria ... sistemi di controllo militari che devono essere tenuti nelle migliori condizioni operative possibili ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maurizio, per certo si sa che qui vicino, a Pompeiana, è installato un radar militare. ma ci devono essere altri interessi in gioco e magari vi sono postazioni delle quali non siamo a conoscenza.

      Elimina
    2. Inquietanti cirri chimici stamani, simili ad artigli diabolici: si avvicina una perturbazione e l'inferno di scie diventa ancora più infernale.

      Elimina
  12. Ti prego, non aspettare tempo, rispondi alla mia mail.
    Scusa la mia frenesia, ma, credimi, il caso lo merita.

    RispondiElimina
  13. Naturalmente il messaggio l'ho inviato su "gmail"...

    RispondiElimina
  14. Al momento risulta che le scie chimiche persistenti sono rilasciate da aerei non tracciati dal radar, mentre le scie chimiche semi-persistenti sono prodotte da velivoli commerciali, regolarmente identificati, sebbene con dati di quota non veritieri.

    RispondiElimina
  15. Vorrei fare una piccola donazione. Preferite che la faccia qui o per il film?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, per il documentario sarebbe preferibile.

      Elimina
  16. Intervista a Rosario Marcianò. Business e danni del Wi-Fi

    Errata corrige per errore di trascrizione dell'articolista: 15-20.000 nuovi impianti nei prossimi due anni e non "euro".

    RispondiElimina
  17. Quando il "mattino" ha il bario in bocca!
    Scopri il metallo che c'è in te!

    http://i.imgbox.com/aco1oVOl.jpg
    http://i.imgbox.com/abnuyal3.jpg
    http://i.imgbox.com/adjTP7l5.jpg
    http://i.imgbox.com/adtd2eyt.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui al confine tra bologna e modena è tutto una scia, non posso pubblicare la foto perché da cellulare non riesco

      Elimina
  18. Stanno operando aerei commerciali a bassa quota, in sinergia con aerei non identificati, probabilmente militari. Questa volta producono scie persistenti e con esse hanno generato un fronte igroscopico che fa da barriera alla perturbazione in arrivo per domani.

    RispondiElimina
  19. ogni tanto riesco ancora a fare capolino anch'io.
    qui a norest è tutta una griglia di scie. l'aria è pessima e lo si capisce soprattutto dal fatto che le vicine dolomiti si vedono a stento mentre nelle giornate di vento e aria decente si vedono nitidamente. se veramente c'era una perturbazione in arrivo (come avevano previsto tre giorni fa) con tutta sta porcheria che stanno distribuendo, sono sicuro che non vedremo neanche una nuvola
    buona giornata

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis