domenica 15 settembre 2013

Il fattore della pressione atmosferica nella formazione delle scie


Come è arcinoto, il fenomeno delle scie di condensazione è rarissimo, anzi eccezionale. La genesi di una scia di condensa, infatti, dipende dalla concomitanza di alcune circostanze che ripetiamo a beneficio dei lettori e di chi intende informarsi: temperatura, umidità relativa e quota. Generalmente la temperatura deve essere uguale o inferiore a –40° Celsius, l’umidità relativa pari almeno al 60/70 per cento, la quota cui incrocia il velivolo superiore come minimo agli 8.000 metri.

E’ naturale che tali parametri possono subire dei mutamenti, ma sono oscillazioni lievi che dipendono in primo luogo dalla latitudine. Ad esempio, è davvero improbabile che si crei una contrail in regioni come quelle equatoriali dove l’aria è tutto l’anno molto calda.

Ci soffermiamo ora sul fantomatico evento della persistenza: una scia di condensazione non può persistere per molti minuti, ore o intere giornate a causa dei motivi che abbiamo più volte illustrato. La persistenza della scia è un non-senso scientifico, una menzogna propalata dalla N.A.S.A. e dai negazionisti a cottimo. Alle altitudini dei voli di crociera l'atmosfera è molto secca, per cui nemmeno l'acqua proveniente dai motori dei jet è sufficiente affinché si formino scie di condensazione, anche non durature. Oltre a ciò è bene chiarire che la persistenza e l'espansione delle scie di condensazione sono un mito da sfatare, in quanto bisognerebbe ipotizzare valori di UR (umidità relativa) in quota superiori al 150% ed in progressivo aumento. Ciò è praticamente impossibile.

Occupiamoci ora della pressione atmosferica. Per pressione in fisica si intende il rapporto tra la forza F, esercitata perperndicolarmente ed in modo uniforme su una superificie e l’area della superficie stessa. Quindi p = F/S.

L'unità di misura della pressione è il pascal (Pa); altre unità di misura in uso sono il bar e l'atmosfera (atm).



La pressione di un gas si quantifica con il manometro, mentre la pressione atmosferica si misura con il barometro. La pressione atmosferica in condizioni normali è quella esercitata a livello del mare da una colonna di mercurio alta 760 mm a 45° di latitudine ed a 0° Celsius. Tale pressione è pari ad una atmosfera. La pressione atmosferica può essere rappresentata in una carta geografica ricorrendo alle isobare, linee concentriche che comprendono le zone accomunate da uno stesso valore. La pressione atmosferica è esercitata dall’aria sui corpi; varia in relazione all’altezza e da luogo a luogo, in quanto è collegata alla composizione delle masse d’aria, alla temperatura ed ai venti. Essa muta in rapporto all'altitudine: si riduce con l'aumentare dell'altitudine, poiché scema l'altezza della colonna d'aria sovrastante la superficie della terra e giacché diminuisce la densità dell'aria. Cambia in riferimento alla temperatura: si abbassa con l'aumentare dei valori termici, perché l'aria calda tende a dilatarsi, diventando meno densa e più leggera. Il minore peso della massa d'aria calda attenua la pressione della colonna d'aria e quella atmosferica. Si modifica pure in relazione all'umidità: diminuisce con l'accrescersi dell'umidità, poiché il vapore acqueo ha una densità minore rispetto all'ossigeno ed all'azoto. L'aria umida è più leggera; al contrario l'aria secca è più pesante ed accresce la pressione atmosferica. A quote alte la pressione esercitata sulle molecole è debole: ciò rende difficile che le varie molecole di H2O, aggregati a struttura definita, si uniscano fra loro o restino compatte a creare un quid più o meno omogeneo, cioè la scia. Non solo, mentre si accresce l’umidità, requisito per la formazione della condensa, si affievolisce la pressione e salgono i valori termici.

Ne consegue che i valori di temperatura e pressione sono, per così dire, in contraddizione con il parametro della quota, rendendo il fenomeno delle scie di condensa una specie di “miracolo”. Ecco perché filmati e scatti non contraffatti non mostrano quasi mai contrails. Ecco perché le tracce che vediamo in cielo sono, in quasi il cento per cento dei casi, scie di metalli e di polimeri rilasciate a bella posta.


Articolo correlato: Un documento governativo del 1958 dimostra come è possibile additivare trimetilalluminio (TMA) ai carburanti aeronautici, 2012

Sponsorizza questo ed altri articoli su Facebook. Contribuisci ora!



La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

94 commenti:

  1. Questo articolo sarebbe opportuno riproporlo sovente,poichè proprio su questo tema i negazionisti(Vermi)cercano di imbonire i dormienti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo voluto colmare una lacuna nella ricerca. I dati circa la pressione atmosferica dimostrano che le scie di condensa sono arcirare. I verminosi negazionisti non a caso li ignorano.

      Ciao

      Elimina
  2. Ci risiamo scie chimiche, morgellon e OGM su italia uno

    RispondiElimina
  3. Si, repliche spezzettate. Hanno riproposto 30 secondi di Corrado Penna, mi aspettavo riproponessero anche Rosario, e invece niente.

    RispondiElimina
  4. Gliene cantiamo quattro? (in PM su Facebook)

    SILVIA BENCIVELLI (giornalaia)
    https://www.facebook.com/silvia.bencivelli

    Le “scie chimiche” la leggenda di una bufala - Come una panzana inventata da due truffatori americani nel 1997, per colpa dell’irrazionalità e dell’antiscienza, è diventata per milioni di ignoranti un articolo di fede (di SILVIA BENCIVELLI)

    http://www.lastampa.it/2013/09/16/scienza/ambiente/inchiesta/le-scie-chimiche-la-leggenda-di-una-bufala-gO2V1NvGC3pVLliU3b4NBM/pagina.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'altra passata dalla Sissa di Trieste del Cicap.

      http://silviabencivelli.it/curriculum/

      Elimina
    2. Esatto: pappa e ciccia con il comitato dei negazionisti.

      Elimina
  5. Mistero ha fatto un calderone di tutto, ma spingendosi un po' più in la del solito a mio avviso. Mi piacerebbe sapere la gente "comune" come prende puntate del genere.
    Saluti a tutti

    RispondiElimina
  6. La puntata di ieri sera su Italia Uno, debitamente tagliuzzata per evitare il pezzo con la mia intervista è visionabile qui: http://videobam.com/Ecauc

    RispondiElimina
  7. Straker, in tal caso è difficile scrivere qualcosa di sensato alla Bencivelli. Si trova dall'altra parte e scrive quel che scrive per convenienza e connivenza ad interessi che non sono i nostri.

    Oggi nel pullman per andare al lavoro discutevo con una signora vicina al mio posto su scie chimiche (stamattina se ne contano decine di tutti i tipi) e disinformazione.

    Mi ha risposto che i disinfomatori prezzolati sono necessari in quanto tengono buona la popolazione che altrimenti farebbe una rivolta di piazza.

    DIfficile ragionare con persone così con tutta la buona volontà. Ciao .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti l'ho pesantemente insultata, come meritano le meretrici della sua schiatta.

      Elimina
    2. Questi si vendono per due euro ad articolo. Pazzesco.

      Elimina
    3. Un'altra mercenaria dell'"informazione".

      Elimina
  8. Ieri l'offerta per questo blog e la pagina Facebook è arrivata a 150.000 euro.

    https://fbcdn-sphotos-g-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash4/1003927_10202137393704519_556901228_n.jpg
    https://fbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net/hphotos-ak-frc3/1238799_10202137397304609_1565768938_n.jpg
    https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/993702_10202137401744720_1491608260_n.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono convinti che tutti hanno un prezzo,più in là non arrivano.
      Fanno parte della merda cosmica,anche l'universo ha i suoi bravi rifiuti....

      Elimina
    2. Le argomentazioni di tale Pietro, o meglio le non-argomentazioni, sono roba da cabaret... con tutto il rispetto per i cabarettisti.

      Elimina
  9. Anche oggi altra meravigliosa giornata offerta dalla NATO a rigoroso comando USA da sempre,governi europei sempre a pecorina.
    Foto 1
    Foto 2

    Foto fatte con il cellulare.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...anche queste fatte questa mattina:
      http://i.imgbox.com/adipNRv3.jpg
      http://i.imgbox.com/adqlY6ca.jpg
      http://i.imgbox.com/ace0CdRJ.jpg
      http://i.imgbox.com/adswsyTl.jpg
      http://i.imgbox.com/adbAfzwy.jpg
      http://i.imgbox.com/adejiA4G.jpg
      http://i.imgbox.com/aduwpdO9.jpg
      http://i.imgbox.com/absb9pvV.jpg

      hanno un coraggio da leone.

      Elimina
    2. Oggi sul riminese è uno schifo. aerei di continuo. Cielo a striscie. Stamattina poco lontano da casa mia ho visto di nuovo un velivolo bianco piccolissimo che volava senza alcuna scia (a occhio sparerei a 400 - 500 metri di altezza)

      Elimina
  10. perchè non proponi al tizio di diventare socio di maggioranza?
    vogliono metterti in disparte,a quel punto userebbero il sito e la sua credibilità per convincere tutti che le attività oggetto del sito sono a fin di bene.. o qualcosa del genere.
    poi commercialmente offrire 15000 € e arrivare a 150000 mi sembra ridicolo è chiaro che stanno comprando il silenzio ad ogni costo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il blog farebbe la fine di altri, rinnegando il passato.

      Elimina
  11. Ma poi, quando mai si propone un affare serio tramite Facebook, e con un intermediario "della Nestlé" ?

    Pagliacci.

    RispondiElimina
  12. ho la sensazione che stiano giocando l'untima carta..

    RispondiElimina
  13. Risposte
    1. sempre piú schiaccianti prove che l'11/9 nessun aereo colpi nulla, ma missili o altro.

      Elimina
  14. Colleghe di lavoro di mia moglie,uscite alle 12,00 per il pranzo,sono rimaste di sasso guardando il cielo,da oggi dormiranno meno tranquille,tutte hanno figli.

    RispondiElimina
  15. Ai sammarinesi gli potrebbe passare sopra casa un incrociatore imperiale che lo scambierebbero per uno stormo di fagiani se alla tv dicessero che è cosi.

    RispondiElimina
  16. Elia Menta contrariato Su quello che ha scritto MODENA TODAY Sulla "CONFERENZA SCIE CHIMICHE - che si terrà a MODENA 19 OTTOBRE 2013 e vedrà Elia Menta come relatore:

    http://perchiunquehacompreso.blogspot.it/2013/09/questa-e-la-situazione.html

    RispondiElimina
  17. I mentecatti tirano in ballo ufo, ragni volanti, ed altre stronzate, per mischiare le carte e confondere la gente.
    Ri_tiro fuori questo vecchio filmato, che dedico soprattutto ai nuovi arrivati, per dimostrare che i "ragni volanti", in realtà sono aerei!
    Guardate al min. 0.57 vedrete cadere in diretta un groviglio di filamenti/ragnatele subito dopo il passaggio di un tanker.
    http://www.youtube.com/watch?v=fmVFSUUP6eA

    RispondiElimina
  18. Poco fa è passato un aereo in direzione nord-sud,
    sarà stato a 300 metri di quota :(
    Faceva un rumore sottile, come fosse silenziato; mostruoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto passano anche da me, a me sembrano troppo piccoli per essere normali aerei. E non fanno rumore.

      Elimina
  19. Mentre i nostri cieli sono sempre più sfregiati, i media venduti insistono sempre più nel negare l'evidenza. Pazzesco.

    RispondiElimina
  20. Risposte
    1. Interessante, la scia ha origine sotto il jetfan.

      Elimina
    2. ridicolo dire di non capire anche un deficiente si rende conto .. oggi hai visto come ci hanno irrorati ?? andate all'inferno e' il vostro posto ma ci andrete di fisso ..tranquilli

      Elimina
  21. Incredibile. Mi è venuta una rabbia pazzesca. Mi hanno inviato il link della stampa come per dire visto quello che dici sono tutte panzane. Sono nera!! Venduti prezzolati e delinquenti ma cosa pensano di essere immuni da questo lager? maledetti

    RispondiElimina
  22. Non sono riuscito a fotografare tutti gli aerei visibili dalla finestra del mio luogo di lavoro, che hanno lasciato scie da questa mattina.
    Il cielo è diventato bianco dall'espansione delle scie, alcune delle quali si sono incrociate quasi perpendicolarmente
    (le rotte degli voli di linea non si incrociano mai così da vicino)
    Ieri mattina dopo una notte di pioggia c'erano 12 gradi, stamani cielo sereno e 16-17 gradi alla stessa ora nello stesso luogo.
    Ora stiamo a vedere come cambiano tempo e temperature.
    E pensare che c'è ancora chi non vuole vedere e non vuole capire.
    Personalmente capisco meno chi non vuol capire di chi si è venduto come Giuda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. errata corrige: le rotte DEI voli di linea, in origine era "degli aerei".

      Elimina
  23. Avete notato come l'articolo del giornalistucolo sia stato presidiato nella parte dei commenti ? Sempre gli stessi patetici difensori della verità ufficiale (pesudo)scientifica.
    Si vede che c'è crisi anche tra i guardiani della verità, se sono sempre gli stessi... Meno soldi a disposizione = impossibile aumentare i cani da guardia ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefano Luciani (eSSSe) agli ordini!

      Elimina
    2. In effetti la somiglianza con la marionetta di Thunderbird c'è... "supermarionation" si chiamava quel metodo di animazione, ma di super non noto nulla.

      Elimina
  24. Sul quotidiano La Stampa di oggi con incluso Tutto Green si legge un un articolo dal titolo:

    Gli esperti:(sic!) sono solo tracce di condensazione
    ...e poi in grassetto:
    "Scie chimiche degli aerei?
    Tutto quello che sai è falso"

    Oggi a Torino hanno devastato il cielo con scie persistenti, che strana coincidenza la coparsa di questo articolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non possono più giustificarle, occultarle è impossibile, allora le demonizzano, ridicolizzano, insultano, come tutte le cose che vengono ripetute all'infinito poi passano per essere credute.

      Loro ci provano, ma le persone cominciano a non credere più a questo accanimento, non è giustificato.

      Elimina
    2. Sanno benissimo che la loro ora è vicina. Si dimenano, ma affondano sempre più. Disperati.

      Elimina
  25. Un altro articolo denigratorio
    http://www.blitzquotidiano.it/opinioni/alessandro-camilli-opinioni/scie-chimiche-cielo-vaccini-protozoi-ogm-alieni-1667311/

    questa volta di Alessandro Camilli

    Sempre il solito Simone Angioni, il chimico con meno pubblicazioni nella storia dell'Università di Pavia. Secondo Publish or Perish ver. 4.4.6.5 ha pubblicato dal 2009 solo 2 articoli scientifici che tra l'altro non c'entrano una pippa con la questione delle scie.

    Accanimento terapeutico, stesse parole, stesse testimonianze (angioni, cicap, etc).

    Purtroppo ce la mettono tutta ma i giornalisti sono quello che sono, fanno solo il copia e incolla. Altro non gli riesce. Se le bufale volano, la loro mente è come un paracadute chiuso. Non serve a nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ron,
      questo discorso è del 1880, come è attuale oggi, dura un minuto e ventitré secondi:
      http://www.youtube.com/watch?v=uwi9trwAWjU

      Elimina
    2. Grazie spero che anche i giovani lo possano ascoltare.

      Elimina
    3. Sinone Angione, il chimico dei miei...

      Elimina
  26. E nove:
    http://www.imagebam.com/image/97ee5b276464371

    RispondiElimina
  27. Un altro giorno di intensa follia a Milano ore 18:30

    http://i.imgbox.com/abuWw2iJ.jpg
    http://i.imgbox.com/achM5KHD.jpg
    http://i.imgbox.com/acy8xC0T.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi a Milano, verso le 11.20 circa, ho contato ben dieci (10) aerei che compivano irrorazioni... non procedevano a griglia ma, affiancati, compivano lunghi rettilinei per poi procedere in ampie curve, insomma la classica traiettoria per le irrorazioni ad ampio raggio.

      Beh, in 15 minuti il cielo (prima sgombro) è stato totalmente velato. E hanno continuato senza interruzione per due ore!

      Elimina
    2. Anche fuori Milano (nordest) visibili le stesse manovre, con prosecuzione nel pomeriggio anche con incrocio scie "a griglia".
      Capisco chi lavora lontano da finestre che danno sull'esterno, ma chiunque potesse guardare in su oggi non avrebbe potuto ignorare la quantità di aerei lascianti scie persistenti.
      Tali e tanti i passaggi che parecchie di esse sono ancora visibili e non ancora "aperte" a imbiancare il cielo.

      Elimina
    3. Io non ho potuto fare a meno di guardarmi in giro, giusto per vedere se qualcuno li intorno avesse notato questi voli anomali... nessuno stava guardando il cielo, ed era pure un'area piuttosto aperta (zona Palasharp non so se hai presente). Non è che queste massicce irrorazioni (come non ne ho mai viste) hanno qualcosa a che fare con un possibile intervento segreto degli americani in Siria?

      Elimina
    4. Le irrorazioni sono comunque legati a scenari bellici presenti e futuri.

      Quel grullo di presidente dell'O.N.U. perché non ha denunciato le armi chimiche che sono usate nell'ambito della "guerra climatica"?

      Ciao

      Elimina
    5. Diffondono il nostro veleno quotidiano.

      Elimina
  28. Mi sembrava strano:
    http://perchiunquehacompreso.blogspot.it/2013/09/e-il-m5s-disse-io-il-simbolo-non-ce-lo.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse io ho qualche problema
      ma non riesco a visualizzare l'articolo sotto al titolo

      Elimina
    2. Chissà perché non mi sbaglio mai...

      Elimina
    3. Jack Sparrow, l'articolo è il video, comunque ti metto il video diretto:

      https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=AftiA8vENRo

      Elimina
    4. Fatemi capire (non riesco ad aprire yt da qui), il M5S si è sganciato sostenendo di non avere autorizzato l'uso del simbolo, guarda un po' dopo l'articolo dell'imbrattacarte (virtuale) ?

      Elimina
  29. http://www.youtube.com/watch?v=JXNRB8NxD7o&feature=youtu.be

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie France, per il link che mi ha permesso di trascriverlo nel mio blog, molto interessante anche se non sono molto convinto del relatore che a volte assolve gli avvelenatori.

      Ecco l'articolo trascritto del video, molto più fluente:

      http://ningizhzidda.blogspot.it/2013/09/stop-geoengineering-giu-le-mani-da.html

      Elimina
  30. E’ dal 10 settembre che Lannes non pubblica e non ci sono commenti ai suoi articoli. E’ in vacanza o è successo qualcosa? Ne sapete nulla?

    RispondiElimina
  31. Sempre più spudorati, sempre più infami

    https://www.facebook.com/photo.php?v=509508159137199&set=vb.293694004051950&type=2&theater

    RispondiElimina
  32. Oggi a San Marino c' é una foschia che sembra ferragosto con l afa. Peccato che fa poco piu di 20 gradi. I nostri eroi sfrecciano nel cielo sotto gli sguardi (pochi) noncuranti della società civile (per cosi dire...). Buona doccia di nanoparticolato a tutti.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis