domenica 8 settembre 2013

Tempesta di fulmini in Svizzera

Il 7 agosto scorso la Svizzera è stata colpita da un’inconsueta gragnola di fulmini. Il fenomeno deve essere collegato ad un’atmosfera resa elettroconduttiva dalla dispersione di nanoparticolato metallico. Già alcuni anni addietro lo scienziato egiziano Monir el Husseini, docente di Protezione ambientale e direttore del parco di ricerca (Università del Cairo) avvertiva che ambientalisti e medici hanno identificato numerosi rischi e conseguenze indesiderate per la salute umana, così come per le risorse del pianeta, rischi associati all’attività globale nota come “geoingegneria clandestina”. Tra i vari rischi si annovera l’aumento di vari "incidenti" fra cui quelli che vengono poi segnalati come casi del tutto imprevisti di fulmine. L'interazione tra il microparticolato delle scie chimiche genera dei campi elettrici che possono essere scaricati naturalmente o con telefoni cellulari e dispositivi simili. El Husseini afferma che questo fenomeno, insieme con la disidratazione degli ecosistemi derivante dalle scie chimiche, spiega pure l’incremento degli incendi boschivi. Insomma, assistiamo ad un’altra deleteria ripercussione delle attività chimiche, ossia sequele di fulmini, anche senza pioggia... o vogliamo credere che sia uno Zeus adirato a scagliare tutte queste folgori?

7 agosto 2013 - La Svizzera colpita da una tempesta anomala di fulmini: quasi 30.000 folgori in quattro ore. E’ stato registrato un numero di saette di tre volte superiori alla media: un morto e gravi danni in larga parte del paese

BERNA – “Ieri sera in quattro ore in Svizzera sono stati rilevati 29.155 fulmini, molti di più che in una serata temporalesca estiva 'normale', quando in media si contano 10.000 saette”, ha riferito Peter Pöschl, del servizio meteorologico della Televisione svizzera tedesca (S.R.F. meteo). Il nubifragio ha causato la morte di un ciclista, travolto da un albero sradicato.

Il forte temporale ha anche fatto affondare nel porto di Zugo un piccolo gioiello, il battello "MS Schwan", costruito in Germania alla fine degli anni 1910 ed in servizio su vari laghi elvetici dal 1923.

La potente cella temporalesca ha attraversato pressappoco tutta la Confederazione da Sud Ovest a Nord Est. Il fenomeno piovoso si è rivelato particolarmente violento nella Svizzera orientale, dove ha divelto alberi e danneggiato giardini ed automobili. Nel Canton Zurigo, nell'Oberland, nella Sihltal e nella Limmattal, rami e alberi hanno arrecato danni alla rete di distribuzione della corrente e lasciato al buio, anche per ore, migliaia di persone.

A Oberägeri (ZG) le raffiche di vento hanno raggiunto la velocità di 124 km/h. I venti sono stati impetuosi anche a Wädenswil (ZH) e San Gallo (100 km/h).


Fonte: Liberatv.ch


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

92 commenti:

  1. Qui in Lombardia tutto il santo giorno a spargere scie chimiche per non far piovere
    Questa l'ho ripresa alle 19:30 non appena le nuvole stavano ad ingrossarsi per una benefica pioggia

    http://www.imagebam.com/image/a3dd58274816947

    Maledetti bastardi tutti coloro che si macchiano di questi crimini contro l'umanità! Distruggerete la terra e noi, ma non tutti. Ne rimarrà sempre qualcuno venuto a questo mondo per smascherarvi e portarvi sul patibolo a momento debito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo Ron, questa l'ho appena fatta dopo aver letto il tuo commento:

      http://i.imgbox.com/abs0w7e8.jpg

      Elimina
  2. Oggi il cielo era particolarmente agghiacciante. Perturbazione in arrivo. Non ho mai visto un attacco così cruento da quando osservo il cielo chimico. Ci stanno gasando tutti e non possiamo fermarli.

    RispondiElimina
  3. Compiliamo in massa il questionario di partecipa.gov.it, denunciando la Geoingegneria clandestina e gli altri innumerevoli crimini governativi, nascosti dietro la cortina fumogena delle riforme costituzionali. Il modulo per inserire un proprio commento è alla fine del sondaggio.

    http://www.partecipa.gov.it/

    RispondiElimina
  4. Abbattuta la perturbazione ieri con un attacco irrefrenabile oggi il sole splende che è una meraviglia, aria tossica gola irritata arsura estiva a parte ma è solo questione di gusti vero?

    RispondiElimina
  5. Ciao Eleonora, tanto "bel sole" anche oggi e la gente è felicissima. Siamo in pieno culto solare ...

    D'altra parte la pioggia da qualche parte si deve scaricare: grandine innaturale in Inghilterra

    http://tinyurl.com/qematmt

    e innondazioni varie nel mondo come questa http://tinyurl.com/pxhjts2

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ron, infatti son tutti felici, che bel tempo. Ieri avevo i brividi per il cielo che ho visto. Mai mai mi era capitato, avendo una visuale a 360°, di vedere un abominio tale. Ovviamente la conclusione è che oggi è una giornata di sole estivo.

      Elimina
  6. ot..più o meno

    http://www.centrometeoitaliano.it/vesuvio-il-grande-piano-di-emergenza-della-protezione-civile-la-zona-rossa-527/

    RispondiElimina
  7. scusate l' ot ma di Preiti e del carabiniere ferito non si sa piunulla?

    RispondiElimina
  8. @ Sinergy

    Mi correggo. Del carabiniere Giangrande non se ne sa nulla. Cercando meglio in rete ci sono notizie vecchie risalenti a giugno

    Una di queste è questa
    http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/giangrande_ferito_a_palazzo_chigi_voglio_tornare_presto_a_correre_la_figlia_ogni_giorno_tantissime_lettere/notizie/286783.shtml

    Poi c'è un'intervista del 15/8 alla figlia che non riporto in quanto non dice nulla.

    Del Preiti si sa solo la data del processo

    http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/sparatoria-palazzo-chigi-il-20-novembre-processo-a-preiti-20130904_123858.shtml

    Sembra che si voglia rimandare pure quella. Chissà perchè ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna chiederglielo a Belpietro uno dei pochissimi che l'ha visto di persona...

      http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/1261969/L-abbraccio-di-Libero-all-eroe-Giangrande.html

      Per il resto si parla, si dispone, si stanzia ...
      http://www.gonews.it/articolo_210874_Sessantamila-euro-dal-consiglio-regionale-per-il-carabiniere-Giuseppe-Giangrande.html

      Oppure tiene i contatti con il mondo tramite facebook
      http://www.corriere.it/cronache/foto/04-2013/spari/carabiniere-ferito/giangrande-carabiniere-ferito-facebookgrande-giornata_9cac8f68-b01b-11e2-9916-33bf7b5011d8.shtml#1

      La figlia lo va a trovare a ferragosto (si presume che il padre stia decisamente meglio adesso) e nessuno lo vede
      http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/articoli/1111869/martina-giangrande-ferragosto-con-papa.shtml

      Qui un'intervista all'altro carabiniere Francesco Negri ferito ad una gamba

      http://video.ilsole24ore.com/SoleOnLine5/Video/Notizie/Italia/2013/roma-sparatoria-palazzo-chigi-280413-intervista-negri-carabiniere-ferito-tgcom24/roma-sparatoria-palazzo-chigi-280413-intervista-negri-carabiniere-ferito-tgcom24.php

      Su tutta la vicenda continuano a permanermi grossi grossi dubbi e mi fermo qui, per ovvie ragioni.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Prova a circolare senza revisione dell'auto,viviamo in un perenne stato di presa per il culo,le regole valgono solo per i sudditi,cominciamo a non rispettarle e poi vediamo.

      Elimina
    2. La "giustizia" è la legge del più forte, sostenevano i sofisti.

      Elimina
  10. Continuano imperterrite le operazioni di aerosol persistente.
    Sempre lo stesso copione: Arriva una perturbazione, e loro la bloccano.
    Nessuna precipitazione, sorvoli continui, puzza tremenda appena si esce di casa, odore dolciastro tipo solvente. Polimeri finissimi da tutte le parti.

    Una piccolissima porzione di cielo di oggi: http://www.imagebam.com/image/b8f7a7275033721

    E LA GENTE DORME...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dice Lannes, ci vuole uno sciopero fiscale di massa. Ma siamo ancora troppo pochi. :-(

      Elimina
    2. E' uno schifo totale ovunque!
      E quelli che incominciano ad avere qualche dubbio mi dicono:ma che cosa possiamo farci?
      ........

      Elimina
  11. Confermo, stamattina a san marino era tempo
    Brutto tempo 45 minuti di "spruzzate" e adesso è di nuovo piena estate. Geoingenieria finanziata dalle multinazionali della crema doposole :-) ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio e benvenuto tra noi. Allora anche lo Stato di San Marino ha ceduto la sua sovranità agli avvelenatori? Brutta notizia.

      Elimina
  12. Scherzi a parte l' attività in atto è enorme in una sola giornata sul riminese sorvoleranno almeno una trentina di aerei. Solo ieri dalle 18:00 alle 19:00 avrò contato 15 aerei ( ho cominciato ad andare a lavorare a piedi e ho circa 50 minuti per verificare la cosa mattina e sera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Fabio. 15 aerei in un'ora non sono poi tantissimi: su Sanremo ne passa uno ogni minuto. In ogni caso, ce stanno ad ammazza'

      Ciao

      Elimina
  13. Grazie a tutti è un piacere trovare gente con cui condividere lucidamente la cosa dato che in quasi tutti i contesti a me attinenti passi per matto. vi faccio una domanda: voi che seguite la cosa da
    più tempo avete avvertito un incremento del fenomeno ? Cioè ci sono piu arei adesso rispetto a 1 anno fa o ero io che dormivo :-) ?

    RispondiElimina
  14. LA SESTA ESTINZIONE - La rete della vita su Gaia (l'antico nome greco per la nostra Madre Terra) non è solo sotto costante assedio, ma viene deliberatamente distrutta da questi oscuri piani. La modificazione del clima si è intensificata con la siccità. Questa, a sua volta, sta distruggendo le foreste. Gli alberi stanno morendo in tutto il mondo. Questo evento è definito "la sesta estinzione" ed è causato dai militari. (Dottoressa Sandra Perlingieri)


    RispondiElimina
  15. Sempre peggio. E' in atto un'escalation che porterà alla distruzione della vita sul pianeta, se qualcuno non riuscirà a fermare i criminali.



    RispondiElimina
  16. Ma mi chiedo : l obbiettivo è dare in eredità la terra alle blatte ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terraforming: trasformare la terra per ospitare tutto tranne che gli umani.

      Elimina
  17. Bisogna ricordare, Fabio, che i militari non ragionano come noi, anzi non ragionano proprio, inoltre i mandanti della disastrosa geoingegneria sono degli Alienati.

    RispondiElimina
  18. In pratica mi dite che chi guida questa cosa l umanità la buttata nel cestino? In favore di ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabio, una buona spiegazione è qui.

      http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=F7oVwGIAYeU

      Elimina
  19. Ciao a tutti amici ogni giorno leggo i vari commenti ma da un paio di settimane non sono più riuscito a scrivere nulla ... mi sono chiuso in un silenzio interiore per sentire meglio la voce di chi solo ci ama e ho sentito questo messaggio : la Chiesa è marcia ai vertici ma non tutta cerchiamo di fare cerchio intorno alla speranza che ci viene da Cristo perché altrimenti facciamo il gioco di satana che vuole tutta questa merda che vuole distruggere la vita .. fate caso è in pieno atto più che mai lo scontro tra il Bene e il male ..non lasciamo da solo il Bene ... Vi saluto di cuore anche se non ci conosciamo di persona ma parliamo la stessa lingua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maurizio, purtroppo se c'è qualcosa di superiore, non è interessato ai nostri destini.

      Elimina
    2. "L'attesa dura da sempre". (E.Montale)

      Elimina
    3. Pare una situazione fuori controllo anche sotto il profilo cosmico.

      Elimina
  20. I risultati della geoingegneria in pillole:

    a) diminuzione dell'umidità relativa
    b) diminuzione dell'ossigeno
    c) aumento del nanoparticolato, solfuri, metalli, polimeri nell'aria
    d) aumento delle temperature massime
    e) aumento delle radiazioni UVB (oltre il 70%)
    f) aumento dei patogeni quali batteri, funghi e parassiti
    g) piogge acide

    RispondiElimina
  21. Ciao Fabio,
    da quando mi sono svegliata ed ho alzato gli occhi al cielo ed ho cominciato a capire grazie a blog come questo o come quello di Lannes quindi da circa 3 anni, le attività di aerosol si sono incrementate a dismisura. Prima notavo i giorni con le scie ora noto i giorni senza, perchè ce ne saranno 3 o 4 al mese non di più e dubito che quando non ci sono scie di giorno le abbiano fatte passare di notte. Il risultato è sempre lo stesso cumuli che si sciolgono come neve al sole. Qui al nord est è uno schifo giornaliero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In ogni dove il ribrezzo è oltre il dicibile.

      Elimina
  22. Un maiale all'altro: "Lo sai che ci abbuffano poiché poi ci macellano?" E l'altro: "Ma che boccalone! Anche tu sei un complottista che crede a queste bufale?".

    RispondiElimina
  23. Sti malefici raggiungono i loro obiettivi nei complotti tanto qui di gente sveglia non ce ne più .. stamane porto i bimbi a scuola e tra nuvole a dir poco strane e scie varie ho detto ad altri genitori : avete visto il cielo preparano il terreno per portarci in guerra e un coro di sapienti si leva ... ma dai stasera gioca la nazionale .
    Scene di ordinaria incoscenza

    RispondiElimina
  24. Un nostro lettore, che ha contribuito alla raccolta fondi per la "prima campagna aerea contro le scie chimiche", ci ha mandato una serie di scatti. Ve ne propongo alcuni. Questo vale per coloro che blaterano di un volo su Roma mai avvenuto.

    RispondiElimina
  25. Lecce ore 08.00 giornata nuvolosa e umida...
    ore 12.00 le nuvole iniziano a diradarsi e stranamente si vedono delle scie ... inizialmente piccole e sottili... poi pian piano che passa il tempo... il cielo diventa lattigginoso...a scacchiera...
    la direzione?? sempre la stessa... cercano di tener pulito sempre lo stesso corridoio.. che va dalla base di Otranto (nota base Radar) e finiscono su Taranto (Nota Città Militare) il corridoio è sempre lo stesso.,..
    chissa perchè.??!?
    Buona serata a tutti.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuto. Grazie per il reportage assai interessante.

      Elimina
  26. Buongiorno a tutti,

    Mi sono guardato un vostro video su You Tube per farmi una cultura sul problema. C'è da mettersi a piangere. Intanto ieri sere a San Marino a provato a piovere ma non c'è riuscito. Tirava solo un gran vento e c'era un odore veramente strano nell'aria. Dico solo che sono venuto a casa a piedi come tutti i giorni e ieri sera avevo una sorta di asma (mai sofferto di problemi respiratori in vita mia). stamattina è di nuovo estate...Buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel dramma è normale, Fabio. Infatti i sorvoli a bassa quota, che sono definiti "inseminazione igroscopica delle nubi" determinano una ricaduta a terra di nanopolveri e solfuri. In questi anni le patologie respiratorie ed i decessi per tale inquinamento, sono drammaticamente aumentati.

      Elimina
  27. sull'aumento delle irrorazioni sì, c'è stato, ma secondo me non poi tantissimo. Giornate pazzesche le ho fotografate anche due o tre anni fa. Considerate che un fenomeno lo si "vede" dal momento che si viene a sapere della sua esistenza, prima l'occhio non lo registra anche se lo guarda, quindi è normale che magari fino a qualche anno fa uno non ci faceva caso e ora vede cento sorvoli al giorno.

    @fabio gasperoni: i video di montalk segnalati da straker possono sembrare pura fantascienza ma guarda caso confermano quasi in toto quello che dice per esempio malanga, che non credo sia così noto in america. In realtà, se una buona parte di noi prendesse coscienza di ciò che siamo veramente quelli che dovrebbero mettersi a piangere sono i nostri aguzzini. Per questo fanno di tutto per tenerci addormentati con la propaganda, le microonde e sostengono lo scientismo materialistico per cui esiste solo quello che si vede.

    @cielo blu: altro capo d'italia, ma confermo che i corridoi che usano sono quasi sempre i soliti, anche se nelle giornate di massima operatività strabordano ovunque (della serie, il cielo è nostro e facciamo come ca.... ci pare)

    anche qui la giornata del 9 è stata devastante, ma non sono riusciti a fermare le piogge, abbastanza copiose sia la notte del 9 che ieri pomeriggio. E la cosa fa ancora più rabbia perchè ci avvelenano con tonnellate di sostanze tossiche e poi tanto la natura (a volte) gli resiste lo stesso.

    ottime le foto del sorvolo romano, andrebbe ripetuto magari in altra zona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esselle, sono in linea con quanto scrivi. Osserverei che molti hanno notato un costante anche se graduale incremento nelle mortali irrorazioni. Da notare poi che le poche aree, fino a pochi anni fa immuni dalla geoingegneria assassina, sono oggi coperte.

      Da approfondire la questione dell'Arconte che Lamb, Montalk, Dick et al. considerano una macchina, un computer...

      Ciao

      Elimina
  28. Ciao, Ho letto articoli vari di Malanga sul fenomeno delle abduction perche la cosa mi ha sempre affascinato sin dalle medie con x files la domenica sera :-). Mi si è aperto un mondo e certe cose mi hanno messo un bel po di tensione (io soffrivo di paralisi notturne fai un po te..). Con le chetrails lo scenario che si dipinge mi lascia dei dubbi però. Perche distruggere un serbatoio di anime gratis come questo mondo ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabio, l'anima (se esiste) sopravvive alla morte del corpo ed alla distruzione stessa della Terra, quindi il problema per gli Alienati non si pone. Tuttavia, come scriveva Straker, più che distruggere Gaia, la stanno rendendo adatta ad una massa di schiavi tecnotronici (uomini come unità silicio) e alla loro stessa natura (Alienati come unità silicio).

      Ciao

      Elimina
  29. Dobbiamo prendere coscienza che l’uomo postmoderno è a una svolta storica: è penetrato nel mistero della genetica e sa di poter modificare i viventi grazie alle tecniche di bioingegneria.

    Ciò costituisce un fatto irreversibile che non ha precedenti nella storia. Ora l’élite degli illuminati al potere si prepara ad inaugurare l’era del cyberman. La medicina hi-tech sta trasformando sempre più l’uomo in una macchina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inquietante, ma vero. In ogni caso non dimentichiamo che i loro porci sistemi radar-satellitari, senza metalli in atmosfera, non funzionano.

      Elimina
    2. E' come scrivi, Wlady. E' una mutazione, anzi una rivoluzione antropologica, quasi inavvertita e per questo motivo radicale.

      Elimina
    3. Pertinente l'articolo di Corrado.

      http://scienzamarcia.blogspot.com/2013/09/dalle-tessere-magnetiche-ai-microchip.html

      Elimina
  30. http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2013/09/09/news/nubifragio-sul-friuli-allagamenti-a-cividale-e-udine-1.7715478

    RispondiElimina
  31. Mi rivolgo un po a tutti,volevo sapere una vostra opinione..
    tempo fa ho letto un articolo di Elia Menta il quale sostiene che le teorie di Malanga sono allineate con la massoneria e i poteri forti..
    idem Mauro Biglino..
    io ho seguito tutte le conferenze e i lavori di Corrado e onestamente non mi sembra propio..
    che ne pensate?
    grazie
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi accodo a Wlady.

      Uno degli atteggiamenti consueti anche fra chi si è allontanato dall’ideologia dominante è l’inclinazione ad adorare un nuovo idolo. “Caduto un idolo, se ne fa un altro”. Così, dopo che un “uomo politico” ha deluso, perché non ha mantenuto le sue promesse, si diventa fan di qualche altro demagogo.

      Ciò purtroppo avviene pure nel variegato mondo dell’informazione più o meno non allineata (o considerata tale): Barnard, Benetazzo, Chiesa, Grillo, Mazzucco, Zagami... sono i nuovi idoli. Le loro valutazioni hanno lo stesso valore dell’ipse dixit, mentre dovrebbero essere recepite con acume, cercando di sceverare le diverse informazioni.

      E’ una condotta irrazionale: ognuno dovrebbe dimostrare discernimento e spirito critico per attenersi alle analisi, alle acquisizioni, ai risultati, prescindendo da chi li divulga. Non bisogna confondere, anzi identificare il messaggio ed il messaggero. Il messaggio va sviscerato, le fonti, pur con tutte le abnormi difficoltà inerenti al problema della documentazione, devono essere vagliate. E’ opportuno poi focalizzare le notizie per mezzo dell’osservazione e del giudizio personale. Non basta: sono necessari ulteriori riscontri, comparazioni e verifiche.

      Se l’esito dell’indagine non si sovrappone del tutto o in parte alle asserzioni degli “idoli”, pazienza. Se ci si ostina a pendere dalle labbra del guru che ha informato in modo più o meno plausibile, si dimostra un contegno infantile. Si resta attaccati alla sottana. Ogni fruitore, alla fine, si formerà le sue idee e persino i suoi convincimenti. Dimostrerà intelligenza ed elasticità mentale, se sarà disposto ad adattare ed a completare la sua visione del mondo, dopo aver acquisito ed assimilato altre conoscenze.

      Elimina
  32. Sinergy - Pralboino Andrea,

    queste illazioni sono state formulate anche su Zacharia Sitchin, David Icke, solo per citarne qualcuno.

    E' difficile stabilire chi è in buona fede e chi no'; ad esempio in questo blog ci sono stati personaggi che si son fatti passare per attivisti, ma, sono stati smascherati ed ora non sono più presenti.

    Non voglio fare un paragone con gli autori sopra citati ma, è solo per farti capire che non tutto quello che appare è; l'unica vera alternativa è la tua mente e la tua ricerca personale, valutare, confutare, indagare.

    Così è per i libri di storia scolastici, voluti e scritti da chi controlla l'istruzione e la vita sociale dei Popoli della Terra; se pensi che la Bibbia (il libro più letto al mondo), è un retaggio dell'Enuma Elish (epica della creazione sumerica) scritto in cattività a Babilonia hai un quadro di quello che ci hanno voluto trasmettere, rivisto e corretto a secondo l'abbisogna per manipolare e dirigere la mente umana.

    Solo tu puoi fare una introspezione personale e prendere dai libri che leggi, quello che il tuo cuore sa di essere cosa buona e giusta, il resto e le critiche pretenziose di esperti, lasciano il tempo che trovano.

    Ciao

    RispondiElimina
  33. Sono perfettamente daccordo con voi,infatti non è nel mio stile crearmi un idolo,anzi..
    però Malanga è stato quello che mi ha trasmesso più sicerità e volgia di verità,pur sbagliando a volte,ma volgio dire è lui stesso ad ammeterlo quando succede,ed il suo atteggiamento non mi sembra quello del guru,sono i gonzi in cerca di un dio da adorare che deformano l'immagine di taluni personaggi.
    In ogni caso trovo i lavori di Corrado decisamenti strutturati e difficilmente frutto di pura fantasia,oltre che a mio avviso in pieno accordo con quello che sta succedendo nel mondo.
    gli argomebti trattati sono tabù e questo tende a gettare discredito ma anche qiesto è il frutto del lavoro di chi non vuole farci prendere coscienza..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che Dante fosse un narcolettico, così afferma la scienza allucinata hi-tech ...

      http://www.blitzquotidiano.it/libri/dante-alighieri-narcolettico-sonno-sogni-e-allucinazioni-nella-divina-commedia-1661551/

      Per quanto riguarda Malanga & Co. la verità assoluta non esiste. Si cerca di ricostruire un puzzle che in questi ultimi tempi sta prendendo forma.

      Piuttosto è importante comprendere che tutte queste verità emergono proprio adesso in momento davvero cruciale per il futuro dell'umanità.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Hai ragione, Ron. Nessuno possiede la verità assoluta, mentre ognuno può provare ad incastrare una tessera nel grande mosaico.

      L'idea di un Dante che usava sostanze psicoattive non è nuova. Forse il sommo poeta si inoltrò nell'aldilà, come riteneva Montale.

      Elimina
  34. Non di rado mi si chiede quale sia la mia opinione a proposito delle teorie elaborate dal professor Corrado Malanga. Come rispondere? Sarei propenso a distinguere tra le sue ricerche in campo xenologico ed il sistema che si è via via sviluppato per successive aggregazioni dalle indagini iniziali. Mentre le conclusioni cui il chimico toscano è giunto nell’ambito politico ed ufologico, mi trovano nel complesso concorde, il resto, invece, suscita in me qualche perplessità.[1]

    In primo luogo mi sembra che egli metta troppo carne al fuoco, cercando di costruire un modello interpretativo del mondo dove numerose ed eterogenee discipline si sovrappongono, talora si contraddicono. L’intento di trovare la quadratura del cerchio è lodevole; il risultato forse inferiore all’impegno profuso. Bisogna, però, sottolineare che la contraddizione è segno di adesione al reale che è di per sé antinomico: nessun sistema può essere del tutto privo di incongruenze, pena la sua totale astrattezza. Va anche rilevato che il pensiero del chimico toscano è in fieri: presto uscirà un suo nuovo libro. Dunque le presenti riflessioni potranno essere in parte obsolete.

    In estrema sintesi, Malanga distingue tra una realtà virtuale (olografica) ed una realtà reale, il mondo della Coscienza, avulso dallo spazio-tempo e dalle leggi fisiche. Questa idea dicotomica mi pare plausibile: si allinea, ad esempio, a quanto scrivevo in “Oltre i codici”, articolo cui rimando per una trattazione del tema. Ho anche spesso sostenuto che è inevitabile una forma di dualismo per quanto debole, dunque la distinzione malanghiana tra le due sfere del Tutto mi pare condivisibile.

    Nel momento in cui si tenta di spiegare le ragioni che spingono la Coscienza a proiettarsi, a determinarsi nell’universo virtuale, sorgono, a mio avviso, alcune questioni. Non si comprende per quale ragione la Coscienza, che alla fine coincide con Dio, decida di maturare talune esperienze estreme. Che voglia conoscersi attraverso la morte, è concetto che si può ammettere, se accettiamo il dogma ossimorico di una Coscienza imperfetta, pur nella sua divinità. Tale bisogno di conoscersi implica anche l’immersione nella sofferenza: qui cominciano le note dolenti. Mi pare che si dipinga un Ente non solo di scarso acume (una sorta di dio avventato ed insipiente... un dio bambino?), ma pure un po’ masochista. Davvero era ed è necessario sprofondare nella voragine del tormento più atroce e disperato per acquisire consapevolezza? Di quanti vissuti, attraverso squartamenti, piaghe, mutilazioni, accecamenti, torture di ogni genere sia fisiche sia morali ha necessità Anima per conoscersi e per concludere che lo strazio non è poi una gran cosa? Non sarà un po’ ottusa? Per quante volte Anima dovrà immergere la mano nell’acqua bollente per inferirne che ci si ustiona? Quousque tandem? Intendiamoci: la vita nasce dal contrasto e senza le tenebre la luce non può risplendere. Una dose di male è necessaria e persino auspicabile: è la sua superfetazione sia pure “solo” nel livello del manifesto a lasciare impietriti.

    Ora, di fronte al problema del male, sostanzialmente le posizioni sono due: o si nega che esso esista, anzi sia - il male come accidente o come privazione di bene (si pensi ad Agostino) - o ci si affanna per provare a giustificare il mysterium iniquitatis. Ecco allora che lo si considera connaturato all’Assoluto (Schelling) o agli uomini (Sartre) o a tutt’e due, in percentuali variabili, oppure lo si attribuisce ad un delirio di Sophia (Gnosi). Malanga aderisce alla prima versione: il male in sé è poco più che un’illusione ottica, anzi cerebrale, poiché dovuta alla contrapposizione tra emisfero destro e sinistro dell’encefalo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me Malanga sembra una persona onesta e senza compromessi (tante è vero che nelle ultime versioni della sua teoria la figura del soggetto che libera le persone dall adduzione è stato sorpassato e, stando a quanto da lui stesso riportato, alcuni suoi ex collaboratori l' hanno criticato pesantemente). Inoltre mi piace la visione della realtà che propone : la coscienza che decide di fare esperienza per avere consapevolezza di se (esisti solo se fai). Meglio a mio avviso del materialismo usati e gettati o del dio benevolo e misericordioso che si fa uomo per dimostrarcelo (ma che ti obbliga all intercessione di culti e chiese più o meno indigeste).

      Elimina
    2. Ecco il punto che non mi convince: se la Coscienza è cosciente, non ha bisogno alcuna di maturare esperienze, altrimenti non è Coscienza, ma incoscienza. Per il resto concordo con te.

      Ciao

      Elimina
    3. la Coscienza, in quanto eterna e infinita, non può essere cosciente di cos'è la finitezza, finchè non la sperimenta. Per questo ha messo su tutto questo ambaradan cosmico, per provare in miliardi di vite tutte le possibili varianti della nascita e della morte. Solo alla fine di questo processo sarà davvero completa e avrà acquisito una coscienza totale. Ovviamente per noi questo processo è lunghissimo, dura ere (gli yuga) e coinvolge miliardi di individui con le loro rinascite e rimorti, ma in realtà (non esistendo il tempo) tutto avviene in un unico istante, in un unico spazio.

      Elimina
    4. In linea teorica la Coscienza, in quanto infinita, dovrebbe comprendere in sé anche il finito.

      Continuo a vedere l'universo come il risultato di un errore di valutazione. Tuttavia riconosco che siamo in un campo in cui si può per lo più elucubrare ed astrologare, pur con tutte le risorse dialettiche e conoscitive. Ogni visione è dunque legittima, anche se non esaustiva.

      Ciao

      Elimina
    5. In linea teorica la Coscienza, in quanto infinita, dovrebbe comprendere in sé anche il finito.

      Continuo a vedere l'universo come il risultato di un errore di valutazione. Tuttavia riconosco che siamo in un campo in cui si può per lo più elucubrare ed astrologare, pur con tutte le risorse dialettiche e conoscitive. Ogni visione è dunque legittima, anche se non esaustiva.

      Ciao

      Elimina
  35. di David Icke mi è stato detto essere un disinformatore di altissimo livello.. ba,forse è propio vero,ognuno ha la propia verità e in questo contesto il confronto con gli altri da purtroppo origine ad attriti anzichè nuove aperture..
    io personalmente credo che alcune persone si accaniscano anche per invidia(sentimento deprecabile ma umano)
    grazie per le vostre opinioni

    Andrea

    RispondiElimina
  36. Siamo una specie sorprendentemente fragile dal punto di vista intellettuale, Gerald Crabtree, genetista alla Stanford University (California) dice: ”probabilmente abbiamo raggiunto il nostro picco di intelligenza tra i 6.000 e i 2.000 anni fa. È sufficiente che la selezione naturale diventi meno severa che subito il nostro patrimonio intellettuale si indebolisce”.

    Il professore ha puntualizzato che: “entro 3000 anni da oggi, (se non saltiamo in aria prima) è probabile che tutti gli esseri umani saranno stati sottoposti almeno a due ulteriori mutazioni genetiche che ridurranno la stabilità intellettuale ed emotiva".

    RispondiElimina
  37. Quando l'orrore assume forme di normalità nella vita quotidiana:
    http://www.youtube.com/embed/9o6b1ey6whU

    RispondiElimina
  38. secondo gli studi di Malanga, gli arconti (come li chiamavano gli gnostici, che avevano capito tante cose e forse per questo sono stati perseguitati) sarebbero 12/13 e sono quelli che lui chiama Uomo Primo, un essere fisico e vivente, risiedente in una zona particolare dell'universo e dotato di anima (per lo meno all'origine), che avrebbe creato il nostro universo virtuale e gli alieni per sfruttarli come contenitori di Anime (ora questo compito è passato a noi, dato che gli alieni ne sono stati privati). Una macchina che avrebbe avuto un qualche ruolo nella creazione dell'universo olografico (basato su spazio-tempo-energia) viene citata però anche da Anima in alcune ipnosi e compare in messaggi di alcune entità angeliche (anche queste mai del tutto positive) ad alcuni ex addotti. Ma ovviamente di tutto ciò non c'è "evidenza scientifica".

    Menta, che ha fatto anche una bella intervista a Malanga, forse non ha studiato a fondo quello che dice, perchè chiarisce bene cos'è, che ruolo ha e per chi lotta la m. Non mi pare che la spalleggi affatto. Biglino lo conosco meno ma ho letto che avrebbe ammesso di aver fatto parte in passato di circoli massonici, malanga mai. Su Icke non so che dire, quello che dice mi pare sempre degno di nota, non tralascia nemmeno le scie chimiche, però è troppo famoso e "star", questo sì.

    RispondiElimina
  39. Il tema degli Arconti è di interesse vitale (o mortale?).

    Le spiegazioni di Jervé sugli Arconti, a mio parere, sono caduche: il libero arbitrio non è una legge, ma un'ipotesi tutta da dimostrare. Ammettiamo pure che esso esista: nel momento in cui gli Arconti estorcono con la frode il consenso agli uomini, gli uomini non hanno il libero arbitrio che presuppone una conoscenza netta e non viziata dalla frode. Quindi, in quest'ottica, i responsabili non siamo noi ed ogni senso di colpa svanisce.

    Discrete le diagnosi sugli Arconti, le terapie lasciano, invece, molto a desiderare.

    Malanga intuisce che un Principio negativo è all'origine della schiavitù (e della predestinazione?). Non si comprende come se ne possa uscire.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte

    1. il libero arbitrio come la libertà nella democrazia, che però è drogata dai mass media e dai mille modi con cui il sistema ti convince a fare cose che vanno contro il tuo interesse.

      zret, dalla schiavitù se ne esce perchè in cima alla piramide, come direbbero loro, non ci sono gli arconti, c'è la Coscienza che è l'unico elemento eterno e immutabile che ha voluto questo universo (e il suo opposto) per fare l'esperienza della vita e della morte. E in questo universo la Coscienza agisce tramite tre vettori: Anima, Spirito e Mente. I tre vettori che abbiamo noi che, per aver fatto l'esperienza della morte, alla fine saremo più evoluti e "forti" di alieni, angeli, arconti e creatori vari. Quindi, per una ironia paradossale, l'essere più infimo e piccolo del cosmo (noi) avrà più Potere di tutti gli altri, perchè avrà avuto il coraggio di fare l'esperienza in questa latrina di mondo. Nella Pistis Sophia era già scritto duemila anni fa, quando Eva (Anima) dice agli Arconti "voi fate gli sbruffoni, ma verrete un giorno schiacciati da chi avete creduto di sfruttare a vostro vantaggio" (cito a memoria).

      Elimina
    2. Esselle, il quadro potrebbe essere quello che delinei, anche se molti particolari sono sfocati, a causa di contraddizioni su cui mi sono già soffermato e che non ripeterò. Se la morte è condizione necessaria e sufficiente per uscire dalla prigione, allora non abbiamo ragioni per preoccuparci.

      Gli gnostici, che ebbero molte intuizioni, non vedevano nella morte tout court la salvezza, a causa della possibilità di essere accalappiati dagli Arconti nel momento del trapasso, per essere rigettati nella materia.

      Ciao

      Elimina
    3. Secondo la Gnosi antica, questa sentina di mondo, non è dovuta alla volontà della Coscienza, ma ad un cedimento, ad un gigantesco errore cosmico, di solito attribuito a Sophia. Quindi non vedrei nel divenire una felix culpa.

      Ciao

      Elimina
    4. Vero è che Essi probabilmente non hanno Anima: per questa ragione anelano ad un'immortalità che è loro negata, se non sotto forma di sopravvivenza biotecnologica. Si veda il Transumanesimo.

      Elimina
    5. la morte come elemento "salvifico" è da intendere come l'insieme di tutte le morti di tutti gli individui che alla fine ci faranno evolvere in consapevolezza. Il pericolo che paventavano gli gnostici, di essere ributtati "di sotto" dagli arconti dopo essere trapassati, lo si ritrova anche nel "libro tibetano dei morti". Ma può succedere solo con un'Anima poco evoluta che non sa riconoscere i pericoli e ha acquisito poca consapevolezza di come stanno le cose. In caso contrario l'arconte si prende una bella pernacchia in faccia

      Elimina
    6. Speriamo allora di essere alla fine non dei tempi, ma del Tempo. Intanto aspettiamo Godot.

      Qui le Anime evolute non sono poche. La vedo grama per i negazionisti ed i loro padroni.

      Ciao

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis