domenica 24 dicembre 2006

Scie di vapore: questo è quello che essi vogliono tu pensi

Un altro quotidiano ha pubblicato recentemente un articolo di Adrian Short sulle scie velenose: si tratta dell’ICCheshire, giornale britannico. Dopo aver letto il pezzo, ho deciso che non era necessario tradurlo, ma che è sufficiente riassumerlo, poiché, quantunque sia un’altra prova della gravità di un problema che affligge quasi l’intero pianeta, non aggiunge quasi nulla di nuovo a quello che è ormai assodato.

È, infatti, il solito copione: un ricercatore indipendente, Phil Morris, denuncia il sorvolo di varie contee inglesi per opera di velivoli privi di contrassegni identificativi. Aviocisterne ed altri aerei rilasciano scie differenti da quelle di condensazione. Le strisce sfrangiate e crespe tendono ad allargarsi per coprire la volta celeste di una patina grigiastra. Le nuvole artificiali create dai famigerati tankers si muovono spesso in direzione opposta rispetto alle nubi naturali: questo è un dato piuttosto nuovo che si spiega considerando che le chemtrails fluttuano a quote differenti, di solito più basse, rispetto alle formazioni naturali.


Morris, che ha filmato reticoli, incroci, lettere A ed H disegnate dai diabolici aeroplani, è convinto che le sostanze sparse nell’atmosfera (bario ed alluminio soprattutto) servono a modificare il clima, a riflettere i raggi solari ed a migliorare la propagazione di segnali radar e delle onde elettromagnetiche.
Le persone che vivono nelle aree irrorate hanno accusato vari sintomi, tra cui dolori muscolari, senso di spossatezza, vertigini etc.


Come è ovvio, le autorità britanniche, interpellate da Morris, hanno smentito tutto: le istituzioni sono abituate a mentire e ad ingannare. Secondo le autorità di Albione, le scie fotografate e riprese sono formate da vapore acqueo (sic). È questa la prevedibile, anche se indegna conclusione della tragicommedia, molto più tragedia che commedia.


Articolo segnalato da 2Tuff e compendiato da Zret



Leggi il pezzo originale in inglese qui.

2 commenti:

  1. credo che questi siano i filmati a cui si riferisce l'articolo...
    cosi',....giusto per visualizzare la loro situazione e confrontarla con la nostra...

    http://www.youtube.com/profile_videos?user=skywatch

    spyder

    RispondiElimina
  2. qswpjhCiao Spyder, grazie dell'utile segnalazione. Tra l'altro, l'autore dell'articolo ha inserito il suo indirizzo di posta elettronica. Pensavo di scrivergli per chiedergli ulteriori delucidazioni. Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis