venerdì 11 agosto 2006

Scie chimiche: conoscenza e divulgazione

Scie chimiche irrorate da un md-80 - Clicca per visionare il filmatoAbsit iniuria verbis

Chi tace i fatti da lui conosciuti non inganna meno di colui che inventa cose mai avvenute (Ammiano Marcellino)

Ho notato che si moltiplicano le iniziative per la divulgazione di notizie relative alle scie chimiche: sono stati aperti nuovi siti di controinformazione che dedicano uno spazio più o meno ampio al tema; sono stati organizzati dei convegni; l’avviso circa la petizione contro le scie velenose è evidenziato in numerosi portali.

I dati raccolti sul fenomeno, che ha assunto una rilevanza quasi planetaria, stanno confermando le poco rassicuranti ipotesi formulate alcuni anni or sono: le chemical trails sono una realtà e sono una realtà allarmante, come dimostrato dagli studi scientifici ed epidemiologici compiuti da ricercatori, meteorologi, chimici e medici in vari paesi del mondo.

Ormai la conoscenza delle scie e degli scopi per nulla nobili ad esse connessi, è piuttosto approfondita; manca purtroppo una divulgazione adeguata della questione. Quanti, a causa della censura granitica operata dai media del regime orwelliano, della capillare e diuturna campagna di disinformazione attuata, ad esempio, da un gruppuscolo di contumeliosi ed ignoranti avieri, (un vero servum pecus) sono al corrente della funesta operazione? Se si dovesse calcolare una percentuale, basata sul numero dei cittadini italiani che hanno, fino ad ora, firmato la petizione, si otterrebbe una cifra irrisoria!

Eppure resta una sia pur labile speranza che Achille non raggiunga la tartaruga, se si diffonderà una maggiore consapevolezza, soprattutto al di fuori della Rete. Se ciò avverrà, sarà merito di tutte quelle persone che, con commendevole zelo e con formidabile tenacia, si adoperano per far conoscere la dannosa attività, insieme con tutti i retroscena, spesso inimmaginabili.

Tra le più recenti iniziative degne di attenzione, perché utili in questa lotta impari contro il silenzio degli imbelli ed il silenzio degli eletti, intendevo segnalare http://www.cospirazione.net/ un portale ricchissimo di articoli sul 9 11, “Illuminati”, U.F.O., scie chimiche etc. Si tratta di un sito pregevole per grafica, apparato iconografico, leggibilità e razionale organizzazione di contenuti e servizi.

Vorrei anche citare http://www.sciesardegna.it/ sito che fa capo ad un comitato regionale di sensibilizzazione sulle scie chimiche le cui parole d’ordine sono “informazione, coordinazione, reazione”. Giustamente il comitato sardo sottolinea la necessità di agire con tempestività ed efficacia, perché l’inerzia e l’indifferenza sono i migliori alleati dei “benefattori” dell’umanità. In labore fructus. Si spera.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis