sabato 20 agosto 2016

Il giornalista Greg Hunter si pronuncia contro le scie chimiche

Greg Hunter è una mosca bianca, un giornalista vero, non il solito pennivendolo organico allo scellerato sistema. Recentemente Hunter si è schierato contro la biogeingegneria illecita, sostenendo le azioni intraprese dall’attivista californiano Dane Wigington.

Greg Hunter è un giornalista di lungo corso molto apprezzato. Egli ha lavorato per molte reti importanti. Attualmente è il curatore di USAWatchdog.com, un sito indipendente, attendibile e con un enorme seguito. Lo slogan del suo portale è il seguente: "Analizzare la notizia per offrire un quadro chiaro di ciò che sta realmente accadendo".

A differenza di quello che avviene nei circoli aziendali di propaganda, ossia all’interno dei media di regime, Greg Hunter ha il coraggio di affrontare a fondo le questioni cruciali che la maggior parte dei suoi colleghi ha paura anche solo di sfiorare. In una recente intervista concessa da Dane Wigington del sito geoengineerinwatch.org, Hunter non esita a far sentire la sua voce nella battaglia per denunciare e tentare di fermare il continuo assalto al pianeta ed all’umanità, noto come geoingegneria illegale alias scie chimiche o chemtrails.

Un breve estratto delle dichiarazioni di Greg Hunter.

ll mese scorso (luglio 2016, n.d.t.), il direttore della C.I.A. John Brennan ha obliquamente ammesso la geoingegneria clandestina o come le definisce lui "S.A.I.”, ufficialmente come strumento per combattere il cosiddetto riscaldamento globale. Dane Wigington ritiene che queste parziali ammissioni dipendano dal fatto che gli effetti negativi delle criminali operazioni sono troppo grandi per essere nascosti ancora a lungo. […] In estrema sintesi, il livello di distruzione di tali attività è maggiore anche della minaccia di un cataclisma nucleare. Questo è un fatto matematico.

Wigington è il fondatore di Geoengineeringwatch.org e sta collaborando con un’équipe di avvocati per citare in giudizio il governo degli Stati Uniti. Tra gli altri, è stato denunciato il Segretario della “Difesa”, Ash Carter, per una serie di gravissime violazioni di leggi federali in ordine alla protezione dell’ambiente ed alla tutela della salute.

Wigington afferma che responsabili non sono soltanto coloro che perpetrano questo ecocidio e genocidio, ma pure chi in tutti questi anni li ha nascosti all’opinione pubblica attraverso la disinformazione e la pseudo-scienza, in primis Marcia McNutt, Presidente dell'Accademia Nazionale delle Scienze. Contro costoro è necessario un nuovo processo di Norimberga.

L’attivista californiano si è soffermato sulla siccità in California, osservando che, a causa dell’aridità indotta dalle scie igroscopiche, intere foreste sono state distrutte, mentre le sorgenti si stanno prosciugando più rapidamente che mai. Le temperature infine sono più elevate della media con un’escursione diurna molto ridotta. E’ una catastrofe!

Fonte: geoengineerinwatch


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

74 commenti:

  1. non aspetto altro.
    piero angela e margherita hack per primi.
    come dite, l'ultima è già morta? oh, mi dispiace, ma i processi vanno bene anche sui morti, in modo da ricordarli col giusto disprezzo. con i vivi invece ci divertiremo.
    chi vivrà vedrà. se ne vanno sempre i migliori (negazionisti ed ufficialisti).

    RispondiElimina
  2. greg ( gegr(geoengeeiring) ) hunter : cacciatore :-)

    RispondiElimina
  3. Però un lato positivo c è: il sondaggio internazionale, nel 2011, rivela che il 17% delle persone pensa che l aeronautica ci stia fumigando alla grande. Adesso, 2016, sicuramente siamo sopra il 20%...ottimo! Continuiamo a diffondere a tappeto: e la ghigliottina avanza, inesorabilmente, verso i criminali avvelenatori!
    Ps: occhio al culo negatori, la lama che farà giustizia è vicina!

    L avvelenamento intenzionale aeronautico è estremamente evidente...la pagherete anche per tutti i nostri cari ammalati: avete negato per anni, porci lecchini di negatori, l asbesto...non siete mai cambiati, porcelli, che non siete altro!!

    RispondiElimina
  4. https://www.youtube.com/watch?v=LFHV_d0ad00

    bell'effetto "terra curva" :-) col drone dal min 03.45,su S.Francisco non deve piovere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un po che non leggo l amico Ron; come stai Ron?!

      Elimina
    2. non ci crederete ma lo pensavo proprio stamattina!!!!!!!!!!

      Elimina
    3. Ciao a tutti sono tornato proprio oggi dalle vacanze in giro per l'Europa. Anche là scie chimiche all'occorenza per dissolvere le perturbazioni in arrivo :-( . Ad ogni modo la pioggia è comunque caduta.

      In quasi tutti i posti che ho visitato l'islamizzazione del territorio procede a tappe forzate. E' imbarazzante vedere nelle capitali così come nei paesi piccoli migliaia di donne islamiche coperte in vario modo molte delle quali incinte. Facile immaginare che al tasso di riproduzione dei cosiddetti migranti tra poche generazioni diventeranno la maggioranza.

      Scie chimiche e sostituzione etnica sono fenomeni correlati o meglio sinergici per distruggere il mondo occidentale. Se si va a leggere le ultime pagine dell'impero romano di occidente tutto venne giù negli ultimi 40-50 anni. Tasse aumentate in modo insostenibile, patrizi che per non pagare più scappavano nelle campagne o all'estero, poveri della città che diventavano schiavi o si convertivano per un tozzo di pane al monachesimo, politici venduti, chiesa che faceva entrare migliaia di popolazioni barbare, terre coltivabili abbandonate a cui seguirono carestie e mancanza di grano, fame, aetc, etc.

      Roman decadence reloaded ...

      Elimina
    4. Qui in Italia Ron...il cervello degli ufficialisti è rimasto PAPPA! :-)

      Elimina
    5. Ciao Ron, ben tornato. Concordo con la Tua analisi. Che depressione questi islamici. Che brutta fine che faremo.

      Elimina
    6. Bentornato Ron. Consola che anche i governi europei, che il blondet fuori fase decanta così tanto, sono succupi al NWO

      Elimina
    7. Ciao Ron,
      la tua disamina del Il declino di una civiltà è stato per noi il cristianesimo e successivamente il cattolicesimo, così come è ora l'islamismo.

      Nessuno guarda al passato per comprendere il futuro.

      Ciao

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    10. l Cristianesimo antico si batteva per la VERITÀ, il cattolicesimo invece NASCONDE E TACE la VERITÀ. Quest ultimo è portato avanti da infiltrazioni, poi passato sotto il totale controllo massonico! Cristo era venuto a portare la spada, a DIVIDERE, a bastonare l aristocrazia templare ed i farisei bigottoni. Il cattolicesimo è invece l esatto opposto ed è lì, infatti, per unire, mescolare, confondere, demolire e portare avanti la costruzione della nuova, immensa, torre di babele...ed il papaccio odierno è, senz ombra di dubbio, IL negazionista per eccellenza. Appecoronato, complice, appoventato, inginocchiato e zerbino degli USAtana!

      Elimina
    11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    12. Comprai il volume dell enciclica e gli diedi fuoco...un piccolo rogo!! Magari ha sprigionato un po del "tossico" co2! ;-)

      Elimina
    13. ...il papaccio ha sbolognato un' enciclica demenziale che ricorda il binomio cess/caldaia...follia!

      Elimina
    14. Papa Imbroglio pubblicò un'enciclica papocchio.

      Ciao

      Elimina
  5. malore in volo per mara venier.
    "lombosciatalgia".
    in verità è risaputo come i composti irrorati siano deleteri per cuore, vie respiratorie e apparato muscolo-scheletrico.
    esperienza personale di una persona a me cara che non appena passeggia in presenza di nebbia tossica di ricaduta accusa dolori alle gambe.
    http://www.corriereadriatico.it/gossip/mara_venier_malore_aereo-1920477.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ron, in verità il fine ultimo non è quello di promuovere l'Islam, ma attraverso il caos, quello di diffondere ed imporre una "religione" satanico-mondialista. Il carteggio Pike-Mazzini è chiaro a tale proposito, come lo sono i deliranti libri di Alice Bailey.

      Ciao

      Elimina
    2. Il Cattolicesimo è, nel complesso, una religione arcontica.

      Elimina
    3. La causa principale della decadenza che colpì l'Impero romano fu il piombo nelle condutture all'origine della sterilità femminile; oggi, mutatis mutandis, bario ed alluminio sono le "radici" salienti del declino globale.

      Elimina
    4. Alice Bailey, Zret. Mi ricorda qualcosa. Forse l'organo esecutivo dell'ONU? Lucifer Trust?

      Elimina
    5. Ciao Zret concordo con il fine da te descritto sul caos e la diffusione di una nuova eggregora (o religione) satanico-mondialista. Lucifero sostituito al mito solare? Mah.

      Non sapevo del piombo nelle condutture dell'acqua. Interessante. Ad ogni modo le responsabilità della chiesa romana sono a dir poco enormi. Vero Ambrogio?

      Elimina
    6. Ciao Ron, sì le responsabilità della Chiesa di Roma sono enormi, almeno dai tempi di Costantino.

      Sulla crisi dell'Impero romano confrontata con l'attuale sfacelo, ho scritto qualche riga che pubblicherò appena possibile.

      Elimina
    7. Anche la camera di preghiera al dio dalle molte forme e molteplici nomi, presente al palazzo dell ONU(roba da pazzi) è gestita dalla Lucis trust..lucifer trust (satanisti ricordiamolo sempre).

      Elimina
    8. La cosa assurda è che è membro esecutivo economico ONU!!! Cioè gestiscono soldi

      Elimina
    9. Dal culto del Sole a quello di Saturno (da cui sat-ana).

      Elimina
    10. Anche perché saturno è somigliante all occhio che tutto vede...sotto il segno di saturno vi è il capricorno...la bestia caprina!

      Elimina
    11. Eye in the sky ... Ottima conclusione Prank. Ciao.

      Elimina
  6. articolo contro la povertà e per lo stato sociale, si traveste da sguattero contro i cambiamenti climatici.
    che c'entra??? chiedetelo agli sguatteri potoshoppari del fatto quotidiano che sicuramente hanno modificato il cartello.
    non c'è limite. meritano l'eutanasia. suicidatevi.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/08/18/welfare-la-sociologa-saraceno-per-la-politica-e-un-costo-non-un-investimento-e-a-misure-efficienti-preferisce-annunci/2981675/

    RispondiElimina
  7. Importante per lo "studio" cess/caldaia:

    "In sintesi, sono stati interpellati 475 scienziati, ma SOLO 77 hanno risposto, circa il 16%. Conosceremo mai le motivazioni e opinioni di chi non ha voluto collaborare?"

    FONTE:
    http://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/areosol/il-grande-bluff/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mick West... Mick West... hai toppato!

      Elimina
    2. Sì, infatti, Prank. È patetico..

      Elimina
    3. AH AH AH, su 475, solo 77 coglioni asserviti hanno risposto...dei quali uno aveva PURE dubbi...ah ah ah, neppure il 16% ha risposto all appello cess/caldaia....ridicoli!
      ULRIKE LOHMANN, NEPPURE NOMINATA! Che gran "studione"!! :-)

      Elimina
  8. interessante documentario:

    https://www.youtube.com/watch?v=WStRMXYgzpI

    RispondiElimina
  9. Valeria Solesin è viva e ve lo dimostro
    https://youtu.be/qacccDqZrEM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho parole. fingono ma non del tutto.
      o chi organizza è un emerito imbecille (anche al fatto che son talmente tante e frammentate le parti che non si riesce bene a gestire il tutto) o, come più volte ipotizzato anche qui, la finzione è volutamente imperfetta, all'uopo 1) di comunicare a chi di dovere di aver eseguito l'ordine e 2) di voler sfidare i "non ufficialisti", mandandogli subito un avviso di garanzia (ora sappiamo di cosa si occupano, e con che inaudita tempestività), in caso mettessero in dubbio la versione ufficiale.

      Elimina
    2. ...che paese di merda è questo!!! È solo una Polveriera NATO!

      Elimina
    3. Una colonia del Vaticano, Prank, come mezzo mondo.

      Elimina
    4. Le Procure non cercano la verità, ma mirano ad occultarla. Il procedimento a mio carico rientra in quest'ottica, altrimenti non si sarebbero affrettati a far rimuovere la foto da Facebook, a farmi sospendere l'account e ad anticipare contestualmente la data dell'interrogatorio di garanzia.

      Elimina
    5. Partendo dalla tua foto, col sito tineye.com si riesce a trovare in altri siti,
      ecco due esempi:

      nydailynews

      cryptome.org

      Elimina
  10. Qui un'altra vergognosa recente versione ufficialista del bimbo siriano clamorosamente sbugiardata https://aurorasito.wordpress.com/2016/08/22/la-seconda-bufala-sul-bambino-ferito-sul-sedile-arancione/

    RispondiElimina
  11. Scrive il Prof. Robert Galli a proposito del fisco italiota:

    "L'Italia è la Nazione più bella del mondo, ma è sempre più difficile resistere all'oppressione fiscale; è una morsa sanguinaria che persiste oramai da troppi anni nel suo intento persecutorio, dissanguando i contribuenti, strozzando gli imprenditori, costringendo tutti gli elementi delle famiglie operose a correre per cercare lavoro occasionale, sottopagato, precario e indegno, per riuscire a pagare le bollette, Equitalia o le altre agenzie dedite all'estorsione per il recupero dei crediti erariali. La persecuzione fiscale diventa poi ancora più insopportabile, quando s'impara un po' di scienza delle finanze e si scopre che le entrate dell'erario, le imposte e le tasse, non servono a pagare la spesa pubblica; esse sono estorte con la minaccia e con la violenza solo per pagare gli interessi su un debito non dovuto alla banche centrali. La ragione di questo debito sta nella frode, certamente, ma anche nelle stravaganti spese militari, che sono gonfiate volutamente, deliberatamente, per spendere di più. Chi amministra la cosa pubblica, paradossalmente, è interessato a spendere di più di quanto gli serve. È tanto assurdo quanto difficile da comprendere, però è proprio così. Per questo si fanno le guerre e per questo si fa in modo che le guerre durino il più a lungo possibile: per distruggere vite e ricchezza, per mantenere schiacciate le classi medie e tenerle impegnate a rincorrere le bollette, anziché rendersi conto dell'inutilità dei nuovi faraoni, i parassiti delle banche centrali, del petrolio e della finanza. Fino a che si continua a lavorare per loro (industria degli armamenti, banche centrali e multinazionali petrolifere) ognuno può badare singolarmente solo alla salute propria; poi, può cercare di aiutare anche il passeggero che gli sta a fianco. Si è costretti ad espatriare, a cercare dei rifugi fiscali, per avere un po' di ossigeno e cercare di fuggire la fame e la guerra".

    RispondiElimina
  12. Il Prof. Robert Galli sulle finte guerre alla criminalità etc.

    GUERRE DELL'OPPIO, POLITICHE RESTRITTIVE, FINTE EMERGENZE - I COMPLEMENTI DELLE EMERGENZE ARTIFICIALI
    Alle attività correlate con le emergenze artificiali si aggiungono quelle complementari che sono, a loro volta, funzionali al controllo sociale, alla dilapidazione della spesa pubblica, all'arricchimento diretto dei soggetti coinvolti e la mantenimento della strategia della tensione, che non è mai stata abbandonata. La finta guerra alla droga è una di queste attività complementari alle emergenze artificiali ed è anch'essa sintetica, o artificiale. I burattini, collocati ai governi delle nazioni, ricalcano le formule delle finte emergenze, per adottare i formali sistemi d’oppressione, introducendo nuova legislazione liberticida ; oltre alla finta lotta al terrorismo e alla finta lotta alla criminalità organizzata, a certe scadenze, dedicano grande fanfara alla finta lotta alla droga e alla finta lotta contro gli abusi sui minori. Queste altre due finte lotte completano la rosa delle finte lotte più in uso dai fabbricatori di quei pretesti, che sono funzionali alla manipolazione del diritto e della giustizia, per assoggettare ed opprimere la piccola e media impresa, i lavoratori delle classi meno protette, l’agricoltura, le classi medie e, più in generale, tutti i contribuenti delle comunità produttive. Oltre a giustificare l’introduzione di norme e metodi liberticidi, le finte lotte servono un altro scopo; assieme allo sport, allo spettacolo, al cinematografo, all’industria dell’informazione e dell’intrattenimento, ai finti viaggi nello spazio, alle finte epidemie, alla falsa emergenza del finto surriscaldamento del pianeta e ad altri miti delle distrazioni più fantasiose, servono a distogliere costantemente l’attenzione dei popoli dai gravi fatti che opprimono le classi sottomesse alle oligarchie del potere monetario.

    RispondiElimina
  13. Un approfondimento sui Gesuiti:

    Gesuiti antichi e moderni (prima nota alla lettera XV di "Roma Papale, di Luigi Desanctis)

    "Chiunque è un poco iniziato nelle ecclesiastiche istorie, sa in qual modo agivano gli antichi Gesuiti. Il famoso fallimento del P. Valletta, i Gesuiti condannati a morte dappertutto per cospirazioni contro i sovrani, le immense loro ricchezze, ed il dominio che avevano in tutte le corti, sono fatti talmente patenti, che ci vuole una superlativa ignoranza nella storia per negarli. I Gesuiti allora agivano scopertamente; e mentre ogni re aveva uno di essi per confessore, un altro per predicatore, altri Gesuiti cospiravano contro la sua vita, e gli usurpavano i dominii.
    Basta leggere le lettere che il venerabile vescovo Palafox scriveva al papa sulle iniquità de’ Gesuiti nel Messico, per conoscere chi erano, e come agivano questi santi religiosi. Noi non citiamo le accuse che gl’increduli han fatte ai Gesuiti; esse possono essere esagerate: ma quelle fatte dagli uomini i più cattolici, ed i più rispettabili, come possono non credersi? Abbiamo sotto gli occhi un “memoriale presentato al re di Spagna a’ 26 novembre 1652 da un religioso di S. Francesco, per la difesa della riputazione, dignità, e persona dell’illustrissimo e reverendissimo D. Bernardino De Cardenas, vescovo del Paraguai nelle Indie occidentali, con- sigliere ec., contro i religiosi della compagnia di Gesù,” stampato in italiano a Lugano nel 1760. I fatti più orribili allegati contro i Gesuiti sono in esso confermati con deposizioni giuridiche firmate da più di duecento testimoni. In quel memoriale è provato che i Gesuiti furono amici del vescovo, fino a che questi li lasciò fare; ma quando volle fare la visita episcopale, essi, temendo che i loro imbrogli fossero scoperti, si sollevarono contro di lui: incominciarono a predicare agl’Indiani che il Cardenas non era vescovo legittimo. Poscia, per agire più efficacemente, comperarono il governatore spagnuolo D. Gregorio de Hinestrosa con trentamila scudi, acciò, sotto qualche pretesto sparisse l’importuno vescovo.
    Per dare un aiuto più efficace al governatore, levarono un esercito di 800 Indiani, capitanati da sette Gesuiti: e per allarmare gl’Indiani contro il santo vescovo, predicavano che la visita che il vescovo voleva fare consisteva di andare nelle case, cercarvi per sè e suoi preti le femmine che fossero state di loro soddisfazione, e prenderle. La gesuitica armata assediò il vescovo nella sua chiesa, ne forzò le porte, e lo avrebbe strappato dall’altare, se questi non avesse estratto dal tabernacolo il sagramento, e non se ne fosse armato.

    I Gesuiti moderni però non agiscono più a quel modo: essi si sono dovuti adattare alla civiItà de’ tempi ed alle circostanze. I mezzi, essi dicono, sono indifferenti, purchè conducano al fine; quindi li hanno cambiati: invece di agire come conquistatori, agiscono come traditori; e si mascherano sotto il nome di diverse associazioni. Se si presentassero col nome di Gesuiti, tutti se ne guarderebbero; perciò si presentano come Dame del S. Cuore, come monache di S. Giuseppe, come associazioni di S. Vincenzo de’ Paoli, o di S. Dorotea e simili, e fanno così i loro affari. Non hanno però mai smesso il loro antico vizio di calunniare tutti quelli che gli fanno ombra; e basta leggere il Gesuita moderno di Gioberti, per trovare fatti innumerevoli in prova di questo."

    RispondiElimina
  14. Risposte
    1. Grazie Pantos, ma non sono osservazioni mie.

      Ciao

      Elimina
  15. Di fronte alla censura per opera del sistema, anni fa scrissi il testo seguente. Mi pare che siano riflessioni ancora attuali.

    Molti paventano una censura destinata a colpire nei prossimi mesi o, al massimo, anni i siti indipendenti della Rete. E' evidente che il sistema non può tollerare le voci del dissenso e le critiche, soprattutto se la consapevolezza degli inganni planetari dovesse diffondersi sempre più. E' vero che esiste l'articolo 21 della Costituzione, ma in caso di "necessità", lo si potrà sospendere sine die, mentre già viene de facto talora violato attraverso una serie di disposizioni legislative cavillose e capziose peculiari di un apparato giuridico che conosce tutti gli stratagemmi dell'Azzeccagarbugli. Quando la censura sarà attuata, senza dubbio tutti coloro che pensavano di vivere nel migliore dei mondi possibili o che Internet fosse un baluardo inespugnabile, resteranno basiti. Non esistono roccaforti e non sarà appellandosi alla libertà d'espressione o recitando dei mantra o con la meditazione che si potranno stornare certi eventi. Si considerino le leggi sempre più coercitive promulgate negli Stati Uniti in questi ultimi anni in palese violazione della costituzione e si comprenderà che l'oscuramento di portali e blogs non è così improbabile.

    Eppure a me pare che questo giro di vite non sia necessario: la gente, per lo più, si autocensura, si benda gli occhi per non vedere, si tura gli orecchi per non sentire. Le persone, nella stragrande maggioranza dei casi, subiscono un condizionamento mentale costante e pervasivo sicché già intorno la mente di un bambino di cinque anni è irretita in schemi, luoghi comuni, reazioni pavloviane. Esistono le eccezioni: è vero, ma non sembra che possano incidere più di tanto. Media, divertimenti futili, cinema dozzinale, sport stordente, sistema scolastico, catechismo etc. plasmano, anzi plagiano la massa, imbestiano ed abbrutiscono le persone, incapaci non solo di desiderare la libertà, ma anche di concepirla. Sono ormai ridotti ad uomini di allevamento, nutriti solo per essere prima o dopo macellati.

    Perché pensare che questa massa amorfa e docile cominci a cercare la verità, una verità che, tra l'altro, non è per nulla attraente e gradevole? Perché pensare che i sollazzi stupidi e le distrazioni-distruzioni tecnologiche (cellulari, i-pod, televisori al plasma etc.) perdano il loro ascendente sulle nuove generazioni? Perché ritenere che la gente preferisca intraprendere il percorso di studi difficili ed impegnativi all'agevole via del vizio e della fatuità? Tra l'altro si è visto che la divulgazione di verità e notizie non ufficiali, in questi anni, ha prodotto risultati poco rilevanti dal punto di vista pratico, sebbene si sia creata una corrente d'opinione controcorrente. Forse se ci si organizzasse e se si potesse usufruire ancora di un paio di lustri, si potrebbe aprire una breccia, ma sono condizioni non realistiche.

    Qualcuno mi accuserà di essere il solito "pessimista": può darsi, ma in questo caso sembrano molto più pessimisti i globalizzatori che credono sia necessario accorciare la catena per il cane. La celebre favola di Fedro ci insegna che il cane ha rinunciato facilmente e definitivamente alla libertà in cambio di un po' di cibo, a differenza del lupo.

    http://zret.blogspot.it/2007/08/e-necessaria-la-censura.html

    RispondiElimina
  16. Questo schifo Zret è destinato a saltare fuori...non può durare questo merdaio! ;-)

    RispondiElimina
  17. Ciao ragazzi, vi voglio segnalare che,
    come l'anno scorso (vedi mio vecchio commento), sono stato in Calabria nella seconda quindicina di Luglio. Ho passato una settimana sulla costa ionica, poi un'altra sul tirreno a Vibo con gita in barca alle isole Eolie e non ho mai visto un solo aereo con le scie, né sentito i persistenti rombi degli aerei.
    Tornato a casa l'uno di Agosto ho dovuto aspettare solo un giorno per vedere un cielo tossico bestiale.

    Rinnovo la domanda: ma al sud non sciano?
    _____

    Aggiungo un commento più in topic:
    Io comincio a pensare che i false flag ridicoli e tutto il pullulare della controinformazione, subdola e/o falsa nella sua quasi interezza tranne poche eccezioni come questa, serviranno un giorno al sistema per ribaltare tutto.
    Anche gli ufficialisti un giorno verranno messi al corrente del 11 settembre e di molte altre cose e cadranno in uno stato di prostrazione e rabbia tali che saranno i fautori primi dell'instaurasi di un NWO

    A quel punto, quando le tv sveleranno alcuni degli inganni, quando additeranno come mostri i Bush (cosa che credo sia prevista da decenni: G.W Bush quando leggeva favole all'asilo era già conscio di questo suo ruolo di futuro malvagio traditore della patria), ad esempio, nessuno andrà a cercare le verità in siti come questi, se verranno ancora tollerati.

    RispondiElimina
  18. Ciao Nikola, ben tornato! La risposta potrebbe essere: hai notato cumuli, bianchi vaporosi, nella tua vacanza!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti: se non ci sono cumuli, vuol dire che spruzzano a prescindere da scie visibili o meno.

      Elimina
    2. Sulle coste del sud sciano. Sempre. Meno che al nord. Probabilmente perché le perturbazioni arrivano da nord. Ma sciano. L'entroterra meridionale è molto più pulito ma bastano poche sciate per distruggere pochi cumuli. P.S. "persone, incapaci non solo di desiderare la libertà, ma anche di concepirla". Da incorniciare.

      Elimina
  19. Terremoto centro italia, magnitudo 6.0...PROFONDITÀ 4 km; la firma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dall'ansa "Una di magnitudo 6 è stata registrata alle 3:36. L'epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti). L'ipocentro è stato a soli 4 km di profondità. Seconda e terza scossa sono state registrate alle 4:32 e 4:33. Hanno avuto epicentro in prossimità di Norcia (Perugia), Castelsantangelo sul Nera (Macerata) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). Gli ipocentri sono stati tra gli 8 e i 9 km. Oltre 50 finora (alle 6:40) le repliche di magnitudo superiore a 2, cinque delle quali di magnitudo 4 o superiore."

      Chissà se c'è qualche correlazione tra gli incendi ieri nel Lazio e il terremoto di questa notte. Mah.

      Elimina
    2. Terremoti ad orologeria?

      https://pianetax.wordpress.com/2016/08/24/terremoti-a-orologeria/

      Elimina
    3. Giusto ieri Terrarealtime avvisava la comparsa di uno tsunami elettromagnetico sul centro Italia

      http://terrarealtime.blogspot.it/2016/08/attenzione-tsunami-elettromagnetico-in.html

      Radiazioni elettromagnetiche, incendi e terremoto.

      Elimina
    4. Possibile che i fenomeni siano correlati.

      Elimina
  20. Qui non si dorme dalle 3 e mezza, ho percepito 5 scosse, le ultime due circa alle 5 e alle 5 e venti.
    Poi dopo le sei mi sono alzato ed ho guardato in tv.


    Inquietante la foto dello 'tsunami' elettromagnetico di ieri;
    si riscalda la ionosfera con i campi EM,
    l'aria sale e solleva il terreno sottostante, ci stà.

    RispondiElimina
  21. Ricordo il terremoto (5.9 Richter) negli USA del 24 agosto 2011. Anniversario?
    Ciao a tutti dal deposito illegale di scorie nucleari di Teulada.

    Mike

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis