lunedì 29 agosto 2016

Terrorismo climatico



Appartiene al terrorismo climatico quella serie di notizie pressoché quotidiane in cui i cosiddetti “cambiamenti climatici” (espressione priva di senso) sono chiamati in causa per i disastri ambientali e persino per le epidemie. Non è che il clima della Terra non sia stravolto, ma ciò non si deve certo al biossido di carbonio, additato come capro espiatorio di quasi tutti i problemi.

Si può inscrivere in questo allarmismo diffuso solo per spaventare l’opinione pubblica e per promuovere la nefasta Agenda 21, la recente notizia circa un’epidemia di antrace che ha colpito la regione dello Yamal (Federazione russa). Scienziati (?) della Yamalo-Nenets Autonomous Okrug Yakut, hanno dichiarato che il motivo principale del contagio e nello Yamal è il riscaldamento globale, quindi la primavera calda e l’estate torrida del 2016.

Secondo Mikhail Grigoriev, vice direttore dell’Istituto di Geologia con sede a Yakutsk, l’incremento record di temperature nella regione artica e la successiva degradazione delle rocce ghiacciate perenni, ha risvegliato il batterio che si trovava nel permafrost.

Venti casi sono stati confermati nella regione siberiana di Yamal-Nenets, dove un totale di 90 persone, fra cui 50 bambini, sono state ricoverate per controlli. Pochi giorni fa, un bambino di 12 anni è morto, dopo aver contratto l’infezione diffusa dalle renne (2.349 esemplari morti), mentre sua nonna è deceduta il giorno prima. Le famiglie dei pastori di renne sono state trasferite in un campo a 60 km dal focolaio del contagio che è stato facilitato dalle temperature elevatissime in tutta la Russia durante l’estate, con punte di 35 gradi che hanno portato allo scioglimento del permafrost da cui potrebbe essere emersa una carcassa di renna infettata dal patogeno.



L’ultima epidemia di antrace nella regione risale al 1941. Le spore dei batteri dell’antrace possono rimanere nel suolo per anni, prima di penetrare in un animale attraverso una ferita. Antrace, infatti, significa “carbone”, dal colore nero delle lesioni cutanee che si sviluppano nelle vittime.

Lo scioglimento del permafrost è associato ad un processo di auto-accelerazione, perché è anche accompagnato dalle emissioni di metano che si manifestano a causa della decomposizione degli idrati di metano sotto l’influsso di alte temperature. “Quello che sta succedendo nello Yamal-Nenets – dichiara uno scienziato del Yakut – è solo l’inizio degli effetti negativi legati ai cambiamenti climatici. Ne sono sicuro”.

La cronaca dell’epidemia deve indurre a porsi alcune domande ed a svolgere le consequenziali riflessioni.

Perché aumentano le temperature persino in Siberia, quando da almeno dieci anni gli studiosi dell’attività solare asseriscono che siamo prossimi ad una piccola era glaciale? E’ evidente che qualcosa nelle previsioni dei solaristi non quadra, ossia per quale ragione i valori termici continuano ad accrescersi, nonostante il Sole sia quasi in letargo? E’ evidente che la geoingegneria globale, quindi il complesso delle attività militari volte al controllo delle manifestazioni atmosferiche, prevale sui fenomeni naturali. Non sappiamo se ciò accadrà anche in futuro o no. Questa, però, è la situazione attuale.

Escluse le frottole relative al nesso biossido di carbonio-global warming, è arguibile che la radice dell’incremento delle temperature è da individuare nel binomio riscaldatori ionosferici-scie chimiche evidentemente usati anche nella Federazione russa e non solo negli Stati aderenti alla N.A.T.O. [1] [2]

Ad onor del vero, bisogna ricordare che le variazioni termiche potrebbero essere dovute ad un’accelerazione del nucleo terrestre, come ipotizzato da alcuni scienziati russi. Questo, però, non spiega la siccità, anzi ad un incremento delle temperature dovrebbe corrispondere un’intensificazione delle precipitazioni.

[1] I riscaldatori ionosferici sono ubicati pure nella Federazione russa e non sono pochi.
[2] Ricodiamo che la geoingegneria è attuata per lo più attraverso il traffico aereo civile.

Fonte: Adnkronos.com


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

40 commenti:

  1. I maggiori riscaldatori ionosferici del mondo (quelli noti) sono: EISCAT in Norvegia, SURA in Russia, Arecibo in Puerto Rico, SPEAR in Svalbard, HIPAS in Alaska , MU a Kyoto-Giappone.

    Il più potente impianto dopo HAARP è
    EISCAT: Tromsø, NORVEGIA.

    EISCAT(European Incoherent Scatter Scientific Association) è un’organizzazione di ricerca internazionale che opera nel nord della Scandinavia. E’ finanziata e gestita dai consigli di ricerca di Norvegia, Svezia, Finlandia, Giappone, Cina, Regno Unito e Germania(gli EISCAT Associati.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eiscat funziona alla grande ...

      http://www.thebigwobble.org/2016/08/lightning-strikes-again-at-least-322.html

      Qualcuno sta testando nuove armi climatiche ad energia diretta.

      Elimina
  2. Trilussa su De Massis all'inferno

    Quer giorno er nostro Chicco De Massi
    finì davanti a li giudici infernali:
    "Uh, ecco lo scemo, er re de li grassi,
    er cammeriere de li generali.

    Se merita de esse manna' ner foco".
    "Ner foco no", disse San Pietro,
    "Perché no? E' n'omo dappoco"
    Ribatté er diavolo tetro tetro.

    "Allora mannamolo ner ghiaccio!"
    "Ner ghiaccio no!" "Mo' m'encazzo:
    mannamo ne lo sterco 'sto magnaccio".
    "Ne lo sterco no". "Pietro, sei pazzo?

    Dove voi manna' 'sta palla de lardo?
    Mannamolo tra li cuochi cornuti
    che squartano e cociono er bugiardo".
    "Tra li cuochi no". Mo', amico, m'aiuti

    a capi' che te pija. Voi tu er coglione,
    invece che lasciallo a chi lo sventra?
    "No, Luci', non è questione de girone:
    ma uno così grasso ne l'inferno nun ce entra".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. iiiiiiiiiiih ih ih ih.
      la poesia è l'arma più tagliente per costui.
      per il lento squartamento finale si vedrà chi se lo piglierà.
      magari ci penserà la moglie

      Elimina
  3. ...pure il muos funziona alla grande! Nonostante sia abusivo..

    RispondiElimina
  4. uhmm. strano.
    babbo natale sta giocando brutti scherzi.
    prima le renne scongelate infette.
    ora una strage di renne in norvegia a causa di un fulmine.
    http://video.corriere.it/norvegia-fulmine-fa-strage-renne/c5f1dc84-6df5-11e6-8bf4-ee6b05dcd2d0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eiscat, il fulmine che ha ucciso le 323 renne è uno solo.

      Ciò prova che il raggio di questa arma è particolarmente ampio.

      http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Norvegia-oltre-300-renne-uccise-dai-fulmini-85f94980-2d44-4824-9e45-0f0bec83807c.html

      Stanno lavorando per ricreare una piccola bomba nucleare ... "ecologica".
      D'altra parte in caso di conflitto tra nazioni l'Eiscat sarà il primo bersaglio.

      Elimina
  5. Mentire e depistare, come sempre, anche su questo :
    https://www.facebook.com/koenig.johnny/photos/a.1554928131441192.1073741826.1554928101441195/1781727678761235/?type=3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Necessario uccidere il pianeta ... necessario farlo lentamente.

      A chi piace la pasta con il tonno in scatola, guardare l'etichetta e la provenienza FAO del pescato. Almeno mangerà solo piombo e mercurio evitando uranio e suoi isotopi...

      Elimina
    2. Ah dimenticavo, in caso contrario (ad esempio se si è al ristorante) portarsi dietro dello ioduro di potassio per condire abbondantemente la pasta!

      Elimina
  6. Altro sindaco anti-islam morto in un incidente stradale con la sua moto. Questa volta in Corsica.

    http://voxnews.info/2016/08/30/sindaco-anti-islamico-morto-in-incidente-stradale-ancora/

    Leggere le motivazioni nell'articolo. .

    RispondiElimina
  7. Mi domando e dico...come fa ancora il gregge a non notare come è ridotto il cielo! Stanno a vedere dalle finestre cosa fa il vicino e se i loro cani cagano a modo nei giardini pubblici, ma non osservano oltre...questi ZOMBIES teledipendenti!

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Le montagne sono tutte offuscate, il sole riflette in maniera folle, non vi è un cumulo e quei pochi che si formano vengono annientati, il cielo è biancastro...
    Guardate questa spaventosa ripresa satellitare dei voli aerei (giornalieri) sull europa (e sono destinati ad aumentare nel 2017): che vogliono farci?? FOLLIA!!!

    https://m.youtube.com/watch?v=BI4jrAq6idI

    RispondiElimina
  10. Giusto Prank. Stanno a rompere i coglioni per le cazzate i finti puristi del cazzo e non questo immane scempio in corso in queste ore sopra le ns. Teste

    RispondiElimina
  11. toh. finalmente hostess e stuart di alitalia protestano in anonimo...per le divise di lana! waw! che coraggio!!!
    http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/dipendente-alitalia-si-sfoga-dagospia-siamo-costretti-usare-131057.htm

    RispondiElimina
  12. Risposte
    1. CUMULI IN DISFACIMENTO E FRONTE PERTURBATO ANNIENTATO! E se si osservano i monti: la solita merda chimica di ricaduta che li offusca!
      I negazionisti sono degli imbecilli patentati, specialmente le pecore adulte...molto Più imbecilli dei negazionisti in fasce!

      Elimina
  13. Terra,terraneo,terraforming,terrore,terrorismo

    RispondiElimina
  14. L'articolo de ilmattino.it sulla Solesin,non è raggiungibile

    RispondiElimina
  15. l'INGV smentisce sempre.
    ma il suo equivalente svizzero non va per il sottile.

    qualsiasi attività di ricerca, estrazione o stoccaggio, causa terremoti indotti!!
    http://www.seismo.ethz.ch/static/100j/snapshot03/sl03_IT.html

    e poi i boati. anche nel sisma di amatrice (come documentano le numerose testimonianze reperibili googolando in rete). leggete quanti esplosivi autorizzati si usano per esplorazioni varie.
    http://unmig.mise.gov.it/unmig/esplosivi/dati/2016/esplosivi.pdf

    e la cartografia del 2004 di Straker, individuava un impianto in prossimità dell'epicentro, che ora non c'è più nella cartografia ufficiale del ministero. quindi potrebbe essere stato usato per stoccaggio CO2 (catturano la cattiva CO2 per migliorare il clima.....), altra causa di sismi indotti come dice il sito svizzero.
    infatti l'elenco dei siti di stoccaggio C02 è ancora da aggiornare (....http://unmig.mise.gov.it/unmig/ccs/ccs.asp).

    RispondiElimina
  16. in particolare la figura sotto, al centro qui:
    http://www.seismo.ethz.ch/static/100j/snapshot03/sl03_IT.html

    RispondiElimina
  17. Ricordiamo che vengono annientate o ridotte le celle temporalesche perché, esse, si comportano a mo' di generatori autonomi e producono, dunque, disturbi elettromagnetici ai segnali radio. Basti controllare utilizzando la radio a frequenze basse in AM. Lo possiamo verificare pure noi l effetto senza avere chissà quali mezzi a disposizione: si crea un disturbo al segnale ad ogni sfogo di temporale nelle vicinanze! Figuriamoci l effetto che produce a sistemi radar che lavorano in alta definizione in banda ka, k, ku!
    Vero aeronautica???!

    RispondiElimina
  18. Hanno ammazzato la figlia di Lino Bottaro. Era quasi completamente guarita. All'improvviso la situazione è crollata. Poi la morte.

    RispondiElimina
  19. Risposte
    1. Bombe al plasma:

      http://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/spazio/difesa-usa-allo-studio-bombe-al-plasma-da-far-detonare-nella-ionosfera/

      Elimina
    2. facile corrompere qualche infermiere

      Elimina
    3. Mi ricordavo fosse una donna,ma c'è errore nell'articolo,dice " uno studente universitario ( e.corrige )

      Elimina
  20. intervento di malanga dal minuto 3:31:0

    https://www.youtube.com/watch?v=cl80Bzsisvg

    sulla terra piatta..

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis