giovedì 10 settembre 2015

Black out e boati negli Stati Uniti: quali le cause?



Che cosa sta succedendo negli Stati Uniti? Nella prima decade di settembre 2015, si sono verificati numerosi black out soprattutto in California, Texas e nella regione dei Grandi laghi. Le interruzioni nell’erogazione dell’energia elettrica sono avvenute a volte in concomitanza con i soliti boati. Quali possono essere le cause di questi eventi? Sono naturali o artificiali?

E’ difficile rispondere, ma alcune coincidenze inducono a riflettere: il 2 settembre 2015 è stato lanciato il vettore spaziale Atlas per situare in orbita il satellite per comunicazioni militari M.U.O.S.-4 della famigerata rete M.U.O.S. dell’U.S. Navy. Ricordiamo che uno dei “nodi” di questa rete si trova a Niscemi in Sicilia.

L’esercitazione Jade Helm (Timone di giada) toccherà l’apice a metà del mese.

Nei primi giorni di settembre sono stati rilevati impulsi elettromagnetici dal Morphed Microwave Background Imagery (MIMIC TPW). L’energia, sotto forma di microonde e proveniente dallo spazio, sembra aver provocato un falso ritorno, seppur temporaneo, nella stessa forma d’onda in cui è entrata nell’atmosfera terrestre. L’impulso è apparso come un segnale a radiofrequenza che è stato registrato in tutta l’Asia (Oceano Indiano e lungo l’equatore) per poi manifestarsi verso il centro dell’Oceano Atlantico. L’impulso ha assunto quindi una nuova forma sulle Isole Canarie, propagandosi sull’Atlantico sotto forma di onda sinusoidale. Le increspature del segnale si sono manifestate come quelle delle onde lunghe che di solito sono registrate da un oscilloscopio (un dispositivo usato per osservare e decodificare le varie forme d’onda delle frequenze).

Gli scienziati stanno cercando di comprendere di che cosa si tratti. Potrebbe essere il risultato di un errore nel rilevamento o di campi irradiati dai riscaldatori ionosferici, i cosiddetti impianti H.A.A.R.P.? Sono ipotesi improbabili: alcuni ricercatori ipotizzano che sia stata registrata un’energia proveniente dallo spazio, ma “spazio” è termine generico, perché non indica la sorgente del fenomeno. Comunque essa potrebbe essere all’origine dei black out. Arduo per ora stabilire la matrice dell’energia e le sue conseguenze sulla magnetosfera.

Fonti: aurorasito; segnidalcielo

Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

28 commenti:

  1. oh oh. veramente inquietante.
    P.S.
    mi sa che avete fatto bingo perchè non appena mi sono collegato a questo sito il mio pc si è rallentato.

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Roderà così tanto al ministero delle interiora chiederà ad amazon & Co i nominativi degli acquirenti il libro ...

      Elimina
  3. Complimenti veramente. COme rosicano. Oggi marche Completamente ricoperte a terra ed in quota di composti chimici fetidi rilasciati dagli aviocarburanti in notturna. Questa copertura così globale è più rara qui che in zone come liguria lombardia lazio triveneto toscana

    RispondiElimina
  4. Grandinate distruttive e batterio Escherichia Coli

    Il batterio Escherichia coli funge sia da nucleo di condensazione nelle piogge artificiali sia da agente utile per elevare il punto di congelamento nelle idrometeore (grandine, neve...): ecco perché oggigiorno nei chicchi di grandine e nei fiocchi di neve è possibile rilevare questo patogeno ed ecco perché le grandinate sono sempre più frequenti e distruttive.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'articolo di Alessandro Greco collega le precipitazioni ai batteri. Gli scienziati - scrive Greco - hanno scoperto i batteri nella pioggia e nella grandine in questi ultimi anni, ma sappiamo che questi patogeni sono diffusi, durante le operazioni chimico-biologiche, al fine di provocare precipitazioni, in luogo dello ioduro d'argento. Ecco perché la flora è danneggiata, è per questo che strane malattie uccidono le persone: le piogge, quando cadono, sono spesso distruttive ed artificiali. L'autore fornisce delle informazioni che ci permettono di intuire da dove venga l'aggressivo Escherichia coli, il cui focolaio si è diffuso recentemente in Germania...

      Elimina
    2. In tempi non sospetti, la dottoressa Sandra Perlingieri, nell’articolo “Another chemtrails illusion: connecting more dots”, 2011, studio imperniato sulla dispersione di manganese nell’atmosfera, nell’ambito delle attività di bio e geoingegneria, scriveva: "Inoltre, il dottor Michael Castle rileva che un'altra parte di ciò che si propaga in questo infuso letale è 'un batterio E-coli, che è stato mutato con un'altra forma fungina (ad esempio Fusarium sp). Si tratta di assemblarlo con un materiale disidratato: è un essiccante che a questo punto disidrata l'acqua togliendola dall'aria e, a sua volta, fa sì che il batterio che si forma si idrati con un agente di nucleazione ad una temperatura leggermente superiore'. E' questo liquido che crea le piogge più avvelenate e sintetiche tra cui la neve 'perlacea'. Particolari ceppi di E.c. incrociati con altri microorganismi sono stati brevettati e da tempo sono adoperati, insieme con lo Pseudomonas syringae, nelle piogge indotte, poiché fungono, per la loro particolare forma ed altre caratteristiche, da nuclei di condensazione, consentendo altresì di innalzare il punto di congelamento. Hanno quindi per lo più sostituito lo ioduro d’argento. Questi ed altri microbi sono impiegati in vari campi: dalla genetica ai biocarburanti, dalla guerra biologica alla modificazione meteorologica". [...]
      http://www.tanker-enemy.tv/ecoli-bacteria.htm

      Elimina
    3. http://www.corriere.it/scienze/15_marzo_09/odore-pioggia-aerosol-aria-petricor-diffusione-67df5820-c670-11e4-80fc-ae05ebe65fb1.shtml

      La scoperta del fatto che la pioggia che colpisce il suolo genera aerosol è considerato dai due scienziati di importanza strategica. Comprendere un simile meccanismo, sostengono, potrebbe infatti chiarire il modo in cui alcune infezioni, come ad esempio quella dovuta all’Escherichia coli, vengo o diffuse per via aerea. Gli aerosol generati dalla pioggia potrebbero infatti trasportare, oltre all’odore della pioggia, anche agenti nocivi.

      Elimina
    4. In my Microbiology course at the University of Puget Sound, I like to demonstrate the wild and wonderful and weird microbial world. In this video, I supercool a bottle of water to approximately -6 degrees C. I then a drop of a Pseudomonas syringae culture. This organism makes an ice nucleation protein, which allows the supercooled water to immediately change to water ice...while you watch. This causes "oohs" and "ahhs" each year! Enjoy! This is based on an exercise I learned from Dr. Jo Handelsman of Yale University. UPDATE: this video has been picked up by various media outlets, and I didn't even know about it! Thank everyone for your interest. It is indeed genuine, and ice nucleation by bacteria is a real phenomenon.

      https://youtu.be/pH-afIrfUbQ

      Elimina
    5. Podestà... un consiglio: datti all'ippica.

      Elimina
  5. De Massis, attento alle maledizioni. Arrivano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete nominato il batterio della merda e si è sentito personalmente offeso

      Elimina
    2. Infatti. La sua puzza è insopportabile.

      Elimina
  6. il sito è boicottato pesantemente. ma non abbastanza evidentemente visto che si riesce comunque a scrivere commenti. avete toccato qualche nervo scoperto della ciccia massiva. eureka.

    RispondiElimina
  7. Rettifico. Tutti i siti di informazione indipendente sembrano sotto attacco. Anche a voi?

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. L'aspetto veramente... gustoso di questa vicenda è costituito dal fatto che i cosiddetti troll, in gran parte usi alla diffamazione più becera ed allo stalking, sono dipendenti dello Stato ed operano dagli uffici che rimandano ai due Ministeri: Giustizia ed Interno. Questo dovrebbe essere SEMPRE tenuto a mente.

      Elimina
  9. a questo punto mi chiedo se dietro a tutto ovviamente c'è lo stato,come si potrebbe mai vincere la causa in tribunale... avete presente tutte le vicende italiane tipo ustica in cui è coinvolto un apparto statale o i militari? ecco...
    per come la vedo io questa faccenda non verra mai dibattua pubblicamente,le implicazioni sarebbero ingestibili,alto tradimento di tutte le cariche dello stato avvelenamento deliberato e continuato spreco di denaro pubblico e altre gravissimi capi d' accusa... non sò,verrebbe giù il mondo,tenete presente che a catena coinvolgerebbe tutti gli altri stati... naturalmente vorrei vederli in galera ma oggettivamente... rendiamoci conto della realtà,3 governi non eletti consecutivi, colpi di stato perenni,modifiche alla costituzione col fine ultimo di perseguire controllare e utilizzare il cittadino come se fossimo un loro bene di consumo, forzature e menzogne ad ogni livello,non sò propio come ne usciremo... qualche idea? scusate il pessimismo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di processi e non di "cause", per la precisione, trattandosi di dibattimenti "penali". Ad ogni modo la risposta è semplice: le condanne sono già state decise a tavolino, nel momento stesso in cui sono partiti i rinvii a giudizio, su imboccamento di Fabio e Federico De Massis. A maggior ragione ora che il nostro legale è stato eliminato.

      Elimina
    2. Sinergy, ritengo che la risoluzione non si trovi in questa dimensione. Comunque pensa a quando assisteremo al lauto banchetto dei demoni, intenti ad infilzare in uno spiedo un succulento ed opimo Task Force Butler...

      Ciao

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis