giovedì 14 febbraio 2008

Una pubblicazione ufficiale della Marina: distruggere l'economia di uno stato con alluvioni e siccità artificiali

Il testo che abbiamo tradotto evidenzia solo un ridicolo risvolto delle mostruose capacità che i militari possiedono ed hanno acquisito già molti decenni or sono, in ordine al controllo del clima e del tempo. Sebbene quindi nell'articolo si sottovaluti notevolmente la reale ed attuale incidenza di questa tecnologia, abbiamo deciso ugualmente di pubblicare il pezzo, poiché chiama in causa la Marina degli Stati Uniti. Infatti, secondo numerosi ricercatori l'infame operazione "scie chimiche" è gestita dall'Office of naval intelligence (O.N.I.) per conto dello S.M.O.M. L'articolo in oggetto si basa appunto su un dossier ufficiale della Marina, recentemente rilasciato.

Un recente documento della Marina statunitense si riferisce ad alluvioni ed a siccità artificiali per distruggere l'economia di uno stato nemico.

"La modificazione meteorologica fu usata con successo nel Vietnam per impedire i movimenti di truppe ed i rifornimenti dal Vietnam settentrionale al Vietnam meridionale, ma da quel tempo la ricerca militare sulla modificazione meteorologica si è concentrata sugli Stati Uniti". Ciò è scritto in un documento ufficiale della Divisione sulle armi marine ed aeree, declassificato lo scorso mese grazie al Freedom information act.

Il testo concerne tecniche per influire sul tempo, col fine di "conferire all'esercito degli Stati Uniti una capacità di modificare il tempo", per ostacolare i movimenti di soldati per mezzo di nubifragi, tempeste di neve etc. e per danneggiare il sistema produttivo di un paese nemico con piogge torrenziali o con la siccità.

Il documento è privo di data, ma è chiaro che si può collocare nel periodo della Guerra fredda. Tra il 1948 ed il 1949 furono elaborate tecnologie e creati strumenti che furono usati con successo per indebolire gli uragani, per il controllo della nebbia e per attenuare la siccità. Le applicazioni militari di queste tecnologie furono esibite nel 1966, nell’ambito del Progetto Popeye, col quale furono intensificate le precipitazioni piovose per ostacolare i movimenti di truppe lungo il sentiero di Ho Chi Minh.

Nel 1980, gli Stati Uniti ratificarono un trattato volto a bandire la manipolazione meteorologica a fini militari. Tuttavia, qualcuno nell'esercito ha continuato a cullare l'idea del controllo climatico. Un documento del 1996 dell'Aeronautica militare recita: "La nostra visione è che dal 2025 i militari potrebbero influire sul tempo sia su mesoscala sia su microscala".

Oggi ufficialmente i Cinesi affermano che intendono evitare le piogge, nel corso dello svolgimento delle prossime Olimpiadi.


Leggi qui l'articolo in inglese.




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

12 commenti:

  1. Perchè queste tecnologie non sono state utilizzate per contenere i danni causati dall'uragano che ha devastato New Orleans? Sai che risparmio di vite e di denaro?

    RispondiElimina
  2. In realta molti elementi portano a pensare che abbiano usato tali tecnologie per creare e dirigere l'uragano nell'area designata. Non a caso anche i soccorsi furono lentissimi ed anzi, in molte circostanze, ostacolati, anche con l'eliminazione fisica di coloro che intendevano fare il loro dovere.

    Le barriere erette a protezione della "zona bassa", furono costruite (si potè verificare in seguito) senza una solida base e letteralemente caddero come bandierine non appena il livello delle acque superò un certo limite.

    Insomma... fu un vero test di fattibilità che in più permise di creare un gran numero di profughi, ripulendo la città dai neri (ti fornisco la becera posizione nonché le intenzioni governative).

    RispondiElimina
  3. ...in un servizio del tg1,un esperto tedesco,ammise che è possibile deviare gli uragani,ma solo virtualmente e con studi al computer,ammettendo che cio' è fattibile per evitare catastrofi "naturali".
    Ma dicendo che poi non è ancora studiato se dopo la deviazione,l'uragano potrebbe per inerzia andare a fare danni da altre parti...cioè il senso non cambia!

    ..Straker ma questa foto puo' essere un fotomontaggio?
    altrimenti come si spiega?
    o siamo nella normalita'?

    http://www.aeronautica.difesa.it/vc.asp?i=/UCSMA/Images/galVel4605-8.jpg

    Pubblicita' segnalata gia'a Freenfo....come hai detto Tu su (s)Focus :" Esagerato!! ".

    http://www.aua.com/it/ita

    Ciao e buona serata a Tutti Voi

    RispondiElimina
  4. Ciao Mr Jones, non pare un fotomontaggio: sembrano scie chimiche d.o.c.g.

    Corrado, veramente gli uragani che devastarono il sud degli USA e che causarono morti e feriti, furono deliberatamente diretti verso quelle zone. Furono dati ai cicloni nomi russi, perché furono potenziati con la collaborazione dei Russi.

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  5. Ciao Zret,scusa ma non avevo letto il "posted by.." :-)

    RispondiElimina
  6. Mr Jones... Se ti riferisci al cielo di "pappa" dietro ai caccia (che non sciano), la risposta è no, non è un fotomontaggio, purtroppo. Ciò però ti dimostra che quando i pi(r)loti (militari e civili) qui ed altrove scrivono incazzati affermando che le scie chimiche non esistono, mentono, poiché vi sono quotidianmente immersi.

    RispondiElimina
  7. ...si Straker,era quella col primo piano del pi(r)lota..."anonimo".

    RispondiElimina
  8. azz ma hai già pubblicato dei post su quegli uragani?

    io ovviamente non mi stupisco per niente di cio' che dici, anzi pensando a quello che ha fatto la medicina coi poveri negri usati spesso come cavie, il quadro è piu' che realistico.

    Se non hai ancora scritto niente quando hai tempo sarebbe il caso di fare un'analisi di quegli uragani ... altrimenti mi segnali qualche link se ce l'hai ... in tasca? :)

    RispondiElimina
  9. Ciao Corrado. Buona parte delle informazioni raccolte sono di tipo cartaceo o televisivo (alcuni dettagli filtrano sempre, anche se il regime non vuole). Il resto si trova su questo blog, ma penso che tre articoli siano sempre di notevole interesse e qui li ripropongo.

    Jerry E.Smith, Weather warfare

    Irrorazione ed armi elettromagnetiche nell'era della guerra nucleare

    Le scie chimiche compromettono la vita sulla terra

    RispondiElimina
  10. riporto:
    Sai che risparmio di vite e di denaro?

    scusa,ma allora non ci siamo capiti,o non hai una visione piu' ampia del nuovo ordine mondiale...

    denaro = privato = piu'catastrofi,guerre,distruzione,ecc = piu'profitto per i banchieri internazionali privati = CONTROLLO TOTALE GLOBALE

    vite = siamo troppi su questo pianeta = scie chimiche = aids = farmaci letali testati su bimbi africani = cataclismi pseudo-naturali =......riesci a vedere il mosaico che pian,piano si mette a fuoco???

    DOBBIAMO DIVENTARE UN NUMERO "CHIUSO" DA USARE COME MANOVALANZA/GIOCATTOLO DA UN'ELITE DI MASSONI INVASATI INTERNAZIONALI CHE PUO' GIOCARE AL GRANDE FRATELLO. :(

    PS:forse l'ho semplificata un po troppo,ma in fondo non e' cosi' distante dalla realta' dei fatti...pensaci.

    saluto tutti gli stoici combattenti per la causa

    RispondiElimina
  11. riporto:
    Sai che risparmio di vite e di denaro?

    scusa,ma allora non ci siamo capiti,o non hai una visione piu' ampia del nuovo ordine mondiale...

    denaro = privato = piu'catastrofi,guerre,distruzione,ecc = piu'profitto per i banchieri internazionali privati = CONTROLLO TOTALE GLOBALE

    vite = siamo troppi su questo pianeta = scie chimiche = aids = farmaci letali testati su bimbi africani = cataclismi pseudo-naturali =......riesci a vedere il mosaico che pian,piano si mette a fuoco???

    DOBBIAMO DIVENTARE UN NUMERO "CHIUSO" DA USARE COME MANOVALANZA/GIOCATTOLO DA UN'ELITE DI MASSONI INVASATI INTERNAZIONALI CHE PUO' GIOCARE AL GRANDE FRATELLO. :(

    PS:forse l'ho semplificata un po troppo,ma in fondo non e' cosi' distante dalla realta' dei fatti...pensaci.

    saluto tutti gli stoici combattenti per la causa

    RispondiElimina
  12. No, Giuseppe, non è una semplificazione, ma un'efficace summa.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis