domenica 24 febbraio 2008

Collaborazionisti e rinnegati

Oltre al gruppo di patetici pirloti che, nei vari forum, trascorrono intere giornate per denigrare e calunniare i ricercatori sulle scie chimiche, intercalando alle loro nefandezze qualche colossale baggianata pseudo-scientifica, riguardata da utenti e ad amministratori sprovveduti come verità rivelata, agiscono nella Rete personaggi mefistofelici.

Costoro, dopo aver accreditato di sé l'immagine di studiosi seri ed impegnati per denunciare lo scempio chimico, si rivelano spesso per quello che sono: agenti dell'inganno. Davvero è difficile stabilire di chi ci si possa fidare, visto che recentemente si è paventato che gli stessi David Icke e, per giunta Greg Szymanski, sarebbero infiltrati al soldo dei G., la cui funzione precipua è quella di svelare qualche verità minore, intrecciata, però, ad un groviglio inestricabile di bugie e di notizie depistanti. Questo spiegherebbe perché, pur con qualche difficoltà e tra accuse di vario tipo (ma diffuse ad arte per dare all'intera commedia credibilità), questi giornalisti possano scrivere libri ed articoli, rilasciare interviste, gestire siti... senza incorrere in gravi problemi.

Uno dei tanti logs del debunker axlman, alla ricerca di qualcosa su cui blaterare.Lo scenario può apparire inverosimile, ma ci siamo accorti che, nell'ambito dell'informazione "indipendente", i casi di infiltrazione sono assai numerosi. Tralasciando le situazioni più plateali relative ai finti difensori dei cittadini, ci siamo imbattuti nei mesi scorsi in falsi attivisti più o meno abilmente mascherati. E' evidente che costoro devono essere almeno in parte schizofrenici per sostenere tanti ruoli contemporaneamente né si può escludere che siano schiavi dalla mente controllata.

Ora sono militari indottrinati e fanatici incapaci di articolare un pur banale ragionamento da soli, sempre chini a compulsare manualetti di meteorologia e di fisica dell'atmosfera, da cui estrarre qualche frase di cui non capiscono alcunché, loro che non sanno neppure allacciarsi le stringhe delle scarpe. Questi soldatini prussiani scartabellano ad ogni piè sospinto, in ogni discussione, i bignami col grafico di Appleman, simili a quegli allievi che per tradurre male un enunciato di una lingua classica sprofondano la testa nel badiale calepino, alla ricerca disperata della "frase fatta".

In altri casi sono, invece, studentelli universitari o neolaureati o borsisti dalle molte speranze e dalle poche aderenze che, pur di intraprendere una vergognosamente decorosa carriera all'interno dell'Ateneo, allungano la lingua venale su ogni superficie convessa. Essi violentano il metodo scientifico, cambiano, obbedendo proni ad ordini superiori, le leggi di natura, straparlano, vergano idiozie di ogni tipo spacciate per illuminanti dissertazioni di fisica, biologia e medicina, magari con l'imprimatur di un ordinario che insegna una materia perfettamente inutile.

Stirpe esecrabile ed abominevole! Infidi personaggi, vero disonore della cultura, quella vera, non l'arido nozionismo delle università.

A loro parziale discolpa, però, bisogna ammettere che spesso si ha l'impressione che siano individui programmati, scelti per la loro personalità debolissima, facile da plagiare, molle come stracchino: questo spiega perché da un giorno all'altro, essi rivelano il loro orribile volto, gettando la maschera. Qualcuno deve aver fatto scattare un interruttore. Ex abrupto, infatti, questi pennivendoli si trasformano da attivisti forse un po' sofistici (come quelli che, se un aereo chimico non fa loro lo scalpo, continuano a dubitare che il velivolo incroci a quote basse) e con una pericolosa inclinazione allo scientismo, a squallidi portaborse e portavoce dei loro padroni. Contenti loro! Non hanno un briciolo di dignità né quando agiscono dall'interno dei forum, fingendosi attivisti, ma con modi untuosi e gesuitici, per carpire informazioni utili e per delegittimare i veri ricercatori, né quando manifestano le loro reali intenzioni, seminando discordie. Fanatici banditori della scienza-spazzatura, fedifraghi, zelanti nel diffondere menzogne e quando scagliano anatemi contro chi vuole portare alla luce la verità, essi sono simili a certi Zeloti, i sicari che uccidevano a tradimento i loro nemici con un pugnale nascosto in una piega della veste.

Gli Zeloti, però, spesso finivano inchiodati su una... croce.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

36 commenti:

  1. Non ho idea di come David Icke e persino Greg Szymanski siano in grado di sopravvivere dopo quello che hanno scritto e detto.
    Ed allora anche i vostri siti mi chiedo perchè non vengano stritolati, visto il tono non certo amichevole da voi dimostrato nei confronti della cospirazione mondiale e della micidiale operazione ' scie chimiche'.
    Dunque siete pure voi pagati da chi di dovere? Non lo credo proprio.
    Come scrissi già in altra occasione, anche la divulgazione della realtà complottista, in pratica il suo smascheramento e la sua divulgazione alla luce del sole fanno parte del gioco.
    Non saprei dire il perchè, ma i fatti dimosterebbero che è così.

    RispondiElimina
  2. Paolo...

    Le persone si cerca di piegarle, e solo dopo le diverse fasi di "persasione" si può passare alla terza ed ultima fase. Alcuni cedono quasi subito alle lusinghe o alle minacce. Altri non cambiano direzione, per cui sono oggetto di pesanti attacchi.

    Nel caso di taluni "cospirazionisti" estremi, laddove essi affrontano ogni discorso accentrando l'attenzione su rettiliani e cose simili (vedi Icke), può anche essere utile lasciarli fare, perchè questo può dare fiato al debunking, anche se magari non dicono stronzate.

    Al momento attuale qualsiasi teoria è degna di attenzione, per cui vale la pena non trascurare nulla e nel nostro caso non esitiamo nell'affrontare taluni argomenti. Forse è per questo che non ci hanno ancora steso: siamo ancora facile preda del debunking da quattro soldi, laddove non si confuta nulla, ma si tenta di delegittimare colui che osa contraddire le verità ufficiali per il semplice fatto che si occupa anche, udite udite, di ufologia.

    RispondiElimina
  3. Gli ufologi soppressi in circostanze spesso agghiaccianti sono decine. Vuoi vedere che la materia non è poi cosa tanto bislacca?

    A conferma delle metodologie di debunking, ricordo che il nostro caro amico axlman, ha passato due notti insonni per scrivere un articolo teso a sminuire le nostre capacità intellettive. Secondo voi su quale argomento ha voluto porre la sua attenzione? Sugli U.F.O!

    se vi è sfuggita...Vedasi la sua recente ricerca.

    RispondiElimina
  4. Anche oggi il nostro debunker assegnatoci dai servizi si è macinato 9 ore e si guadagnato il pane, poveraccio. Il prossimo suo articolo sarà sull'argento ionico.

    Vedasi il log di oggi.

    Io penso che alla fine della storia sarà costretto ad un ricovero psichiatrico.

    RispondiElimina
  5. Questo autorucolo (axlman alias assman) è di un'incompetenza assoluta in ogni campo, ma, visto che le vie del Signore sono infinite, non escluderei che qualche persona, leggendo le di lui veline, non si accorgesse che chi si affanna tanto a confutare, in realtà riconosce quanto scrivono i suoi "avversari".
    Insomma Excusatio non petita, culpa manifesta.

    Comunque colui è proprio ridicolo, infine dagli strafalcioni e dallo "stile" si capisce che il compito di scrivere la velina è stato affidato ad uno degli studentelli descritti nell'articolo sui Quisling.
    Lo pagheranno? O gli hanno promesso un 18 all'esame?

    Ciao

    RispondiElimina
  6. Alcune perle dei pirloti:

    "Le scie non si presentano per pi� giorni di seguito?"

    Non si presentano? Che maleducate!

    "A parte che due linee per forza o sono parallele o si incrociano e di terze possibilit� non ce ne �.

    La sintassi � un po' traballante.

    Assman, ritirati!

    RispondiElimina
  7. In fondo, se insiste, vuol dire che abbiamo ragione.

    Grazie! assman.

    RispondiElimina
  8. Nooo.-..e la verita'vi rendera'.....Figli di Matrix....io sono me stesso...Alice nel paese.....il segreto piu'....li devo bruciare?,gia' che per leggerli ho bisogno di 3 vite!

    spero e penso che Icke (mi è entrato all'inizio nella coscenza ,controllo mentale? ) dica molte cose vere e pericolose....spero non lo facciano fuori(come forse Barack Obama dopo che diventera' presidente degli states-mia ipotesi)!

    Data la mia ignoranza,vorrei a tatto,fare un paragone con la Torre di Babele (devo ritornare sugli argomenti).

    E'probabile che Internet sia la Neo torre di Babele,dove non ci si capisce piu' niente...ergo ci sara' il N.W.O. a mettere a posto tutto!

    Concordo al 100% su kattivix,credo che la moglie si stia preoccupando,giustamente...speriamo in lei per il benessere psico-fisico di suo marito!!

    Non mi dite che anche Voi potreste far parte del gioco (scherzo, ;-)))

    Ciao Zret, Straker articolo votato!

    RispondiElimina
  9. ...è vero sto bastardo scrocca anche informazioni utili....bastardo!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Mr.Jones. Noi si prende insulti e spendiamo ogni euro sudato. Loro gettano fango e vengono pagati per farlo. Così va il mondo.

    RispondiElimina
  11. E poi vi stupite che esistono persone, come Axlman, che sprecano tempo per starvi appresso. Il fatto è che quello che scrivete è per molti fonte di intrattenimento - incluso il sottoscritto! E non sto scherzando o flammando, pur ammettendo di averlo fatto in passato.

    Ma non vi rendete davvero conto che la vostra sindrome del "Davide contro Golia" non è che il vostro rifugio dal resto del mondo? Una delle poche fonti di autostima e considerazione? Credete davvero che TUTTE LE PERSONE che continuano a non credere, dopo aver visto la vostra documentazione, siano tutti ignoranti, "agenti" dei militari / WTO / Mickey Mouse...? E per la miseria, sono tanti!

    State davvero combattendo i mulini a vento (mulini chimici?). Forse è il caso di impegnare il vostro tempo in qualcosa di realmente utile e costruttivo per voi. Anche se forse penserete solamente che anche io sia un agente perché scrivo dall'Inghilterra...?

    Spero non sia così, ma se fosse altrimenti temo proprio che il vostro caso sia davvero irrecuperabile.

    RispondiElimina
  12. Ma no... quale agente. Si vede che tu sei solo irrecuperabile. Pazienza, ritenta. La prossima volta che nascerai potresti farcela!

    RispondiElimina
  13. Si dice Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord, non Inghilterra!

    RispondiElimina
  14. ...Emanuele...un consiglio rapido,ma se hai le emorroidi,meglio un'altra volta:

    vai a sederti nudo sul cocuzzolo del Big Bang...e fatti imbavagliare!!

    Oggi è domenica,sono buono!

    RispondiElimina
  15. Hanno assassinato un gran numero di ufologi nel corso degli ultimi decenni per cui quelli attualmente operativi parlano con gran circospezione. Ne ho visti ed ascoltati alcuni fra i più famosi e mi sono accorto della loro prudenza e reticenza. Un pò di strizza ce l'hanno, questo è chiaro.
    E che dire dell'ing. Ennio Piccaluga - il Richard Hoagland italiano....mahhh - che quando fa una conferenza è come se affermasse di continuo: 'qui lo dico e qui lo nego'. Gli interessa evidentemente continuare a vendere il suo libro e le sue conferenze. Meglio per lui non prendere troppo drasticamente posizione su quel che era o rappresenta tuttora per l'élite il pianeta Marte.
    Ma anche di scienziati ne hanno 'suicidati' un bel pò. Forse che tutti volessero 'cantare'?
    Non lo credo proprio, sapendo con chi avevano a che fare.

    Penso che abbia ragione tu, Straker: c'è ancora qualche spazio per il debunking, almeno dal loro punto di vista.
    Il vostro tempo è poi speso benissimo anche se in pura, eroica perdita. Chi ve ne renderà mai conto un giorno? Solo gli imbecilli non si accorgono di ciò.

    RispondiElimina
  16. Ok, ho toppato il nome del paese - dopotutto sono appena 5 mesi che ho lasciato il suolo natio. Tecnicamente però per Inghilterra si intende la regione meridionale del Regno Unito, in cui effettivamente mi trovo, quindi non è del tutto insensato quello che ho detto.

    Reitero che, presa visione delle argomentazioni di ambo le parti, non ritengo che quella che meglio descrive la realtà apparente sia la vostra - ma non credo di voler scendere nei dettagli in questa sede.

    Saluto il padrone di casa per aver dato voce ad un'opinione fuori dal coro, e a Mr. Jones raccomando più torta e meno caffé.

    P.S.: non vi conviene proprio venire da queste parti, con la nebbia che c'è riuscireste a guardare il cielo un giorno no e l'altro forse.

    RispondiElimina
  17. Emanuele, se non vedi oltre la siepe, non è colpa nostra. Tel'ho detto: ti servirà un'altra vita per arrivarci, ma per nostra e tua sfortuna, questa ritengo potrà essere l'ultima generazione, per cui...

    E prima di giudicare gli altri, apri gli occhi e guarda oltre la coltre della nebbia... chimica.

    RispondiElimina
  18. Eh sì, Paolo. In molti parlano con la paura negli occhi. Questa è la nostra in-civiltà, laddove quelle che vengono dette democrazie, lo sono solo come definizione, mentre nella realtà non si discostano molto dai regimi totalitari. La differenza sta solo nel vestito.

    Riguardo a noi, quello che ci spinge ad andare avanti è la voglia di riprenderci il nostro futuro. Un futuro rubatoci da un pugno di bastardi in giacca e cravatta e tenuto sotto chiave da un manipolo di pirla con le stellette.

    RispondiElimina
  19. ...si vabbè...Emanuel...e che cazz...si tust!!(SEI DE COCCIO!!)
    SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!
    E CHE CAZZ!!!

    Forse con la simpatia possiamo SVEGLIARE le coscienze in letargo indotto!!

    YES WE CAN!!

    RispondiElimina
  20. sinceramente non credo affatto ai rettiliani,non mi pronuncio sugli ufo (mi astengo dal fare affermazioni categoriche sia in un senso che in un altro), ma è certo che il cielo non è più quello di tanti anni fa, c'è sempre una strana foschia biancastra all'orizzonte, ho saputo da una farmacista che è pieno di gente che lamenta bruciori agli occhi,passano aerei a bassa quota- non più di tremila metri- (con la mia buona vista ho scorto il monofinestrino anteriore di un tanker abbondantemente sciante roba densa e bianca)ecc.. ecc....

    RispondiElimina
  21. Ecco, secondo gli studi e le analisi di Castle, Carnicom, Staninger, Pattera, Scott etc. che cosa spargono con le scie chimiche:

    alluminio
    bario
    quarzo
    cobalto
    manganese
    silicio
    torio
    arsenico
    piombo
    mercurio
    uranio
    zinco
    stronzio
    rame
    selenio
    titanio
    fosforo
    zolfo
    calcio

    etilene dibromide
    acelticoline cloride
    pseudomonas aeruginosa
    pseudomonas fluorescens
    serratia marcescens
    streptomiceti
    virus
    retrovirus
    batteri
    micoplasmi
    funghi
    spore
    muffe
    nematodi
    globuli di sangue essiccato
    sostanze sedative
    vaccini
    fibre
    polimeri

    RispondiElimina
  22. Ciao Mr Jones, viviamo in un mondo al contrario, ma, fossi nei pirloti beoti, mi ricorderei che "Dio non paga il sabato".

    Ciao!

    RispondiElimina
  23. Tanto per farsi un'idea generale, uscendo dalla convinzione che le nebbie siano una casualità fortemente localizzata, date un'occhiata a questo collage che ritrae la situazione di oggi, 24 febbraio 2008. Notare gli ammassi densi di nebbia un po' ovunque e su aree insospettabili. In ogni caso le maggiori concentrazioni di aerosol aerei si trovano su ampie zone ad alta concentrazione di popolazione. Notevoli anche le attività di aerosol concentrate tra Spagna e Francia atte a fermare (con successo) la perturbazione atlantica.

    Clicca QUI.

    E non ci si venga a dire che si tratta di comune nebbia da inquinamento, perché questa balla la possono raccontare ad altri e non a noi.

    RispondiElimina
  24. Alcuni dementi come “axlman” “hanmar” o “peev agliato” sono visibilmente in mala fede: si nota da quello che scrivono in siti e forum, dalla poca sicurezza con la quale si espongono e soprattutto da una presenza a tempo pieno su siti di informazione come questo.
    Purtoppo c’è chi non si accorge di ciò o finge di non vedere...”Il fatto è che quello che scrivete è per molti fonte di intrattenimento - incluso il sottoscritto”...ecco Emanuele...se per te gli articoli di Straker e Zret sono solo mero “intrattenimento” il tuo punto di vista così superficiale è dunque giustificabile e soprattutto avresti potuto evitarlo dato che il loro impegno è incommensurabile ed è una fonte di informazione - e non intrattenimento - per molta gente conscia del pericolo che le chemtrails rappresentano.

    “Forse è il caso di impegnare il TUO tempo in qualcosa di realmente utile e costruttivo per TE STESSO E GLI ALTRI”

    Un saluto a tutti.

    Bacab

    RispondiElimina
  25. Alcuni dementi come “axlman” “hanmar” o “peev agliato” sono visibilmente in mala fede: si nota da quello che scrivono in siti e forum, dalla poca sicurezza con la quale si espongono e soprattutto da una presenza a tempo pieno su siti di informazione come questo.
    Purtoppo c’è chi non si accorge di ciò o finge di non vedere...”Il fatto è che quello che scrivete è per molti fonte di intrattenimento - incluso il sottoscritto”...ecco Emanuele...se per te gli articoli di Straker e Zret sono solo mero “intrattenimento” il tuo punto di vista così superficiale è dunque giustificabile e soprattutto avresti potuto evitarlo dato che il loro impegno è incommensurabile ed è una fonte di informazione - e non intrattenimento - per molta gente conscia del pericolo che le chemtrails rappresentano.

    “Forse è il caso di impegnare il TUO tempo in qualcosa di realmente utile e costruttivo per TE STESSO E GLI ALTRI”

    Un saluto a tutti.

    Bacab

    RispondiElimina
  26. Intanto qui a parte la nevicata arancione, un po' di pioggia dalle gocce microscopiche, un paio di acquazzoni che forse si possono chiamare ancora tali, siamo all' asciutto.Il nostro bel noce si sta ricoprendo di ampie chiazze nere; cerchiamo di curarlo ma forse ce lo giochiamo. Chissà quante piante stanno soffrendo qui intorno allo stesso modo? I contadini le salveranno dando un po' di medicinali che poi noi ingeriremo sotto forma di frutti avvelenati.
    Mentre è in atto la catastrofe ecologica fra grande fratello, soap opera, farse e balletti politici, tasche sempre più vuote, i cervelli sono ridotti in poltiglia.

    RispondiElimina
  27. E' un vera e propria cortina fumogena che impedisce alle perturbazioni atmosferiche di portare pioggia su una natura assetata già a fine febbraio.
    Se va avanti così immagino che cosa succederà quando scateneranno a maggio il terrificante caldo che sanno evocare grazie all'utilizzo delle armi meteorolgiche scalari.
    Intedndono incenerire la natura nonchè le coltivazioni e prosciugare definitivamente le residue riserve d'acqua.

    RispondiElimina
  28. Oggi nelle previsioni... pardon, decisioni del tempo su Canale 5, hanno detto testualmente: "Nebbie su sull'Italia per l'elevata umidità ". Quale umidità? ma se l'aria non è stata mai così secca come in questi ultimi due anni!Hanno forse visto le sat proposte da noi ieri e tentano di metterci un'altra disgustosa toppa?

    RispondiElimina
  29. Oggi due lunghissime(parlo di decine di chilometri) scie ad X, termometro luminoso (va bene, esposto al sole) alle 12,45 dava 24gradi,cielo luminosissimo, inguardabile.Davvero no so il prossimo anno...boh!

    RispondiElimina
  30. Cominciate a fare scorta di acqua e viveri a lunga conservazione.

    RispondiElimina
  31. Infatti, per l'ennesima volta, dopo una mattinata di sole ecco comparire la nebbia dal nulla!
    Qui a Monopoli fenomeni del genere fino a 2 anni fa erano rarissimi. Se queste non sono "decisioni del tempo"...e ce le presentano anche con un mezzo sorriso benevolo...

    RispondiElimina
  32. Vorre ricordare al simpatico Emanuele che su Emule scaricano a più non posso il video "Scie chimiche: la realtà dei fatti". Non è un video erotico e nemmeno comico. E' un video scaricato da gente che si vuole INFORMARE e che, a quanto pare, sta crescendo costantemente di numero.

    RispondiElimina
  33. Ciao Cosmino,

    vorrei a mia volta ricordare che la veridicità o meno di una causa non è quantificata dal numero di persone che mostrano interesse in essa.
    Ad esempio, pur restando nel mio estremo scetticismo nei confronti della questione, non posso non constatare l'ingente impegno personale che Straker & co. infondono nella loro "causa", più che probabilmente motivato da buone intenzioni. Questo, tuttavia, non contribuisce a rendere la suddetta causa una buona causa, o le scie chimiche necessariamente reali; pensare altrimenti significherebbe commettere la fallacia logica dell' "Arguentum ad popolum".

    RispondiElimina
  34. La verità è la fuori. Basta guardare. Non serve uno come me per capirlo e se qualcuno non vuole aprire gli occhi, crogiolandosi nella falsa sicurezza che certi personaggi propinano, non posso far altro che dire: "Andate e non moltiplicatevi".

    In fondo... l'estinzione è cosa di qui a venire.

    RispondiElimina
  35. Emanuele,

    so bene che il numero degli interessati non è indice di veridicità del tema. Volevo semplicemente sottolineare che non tutti quelli che scaricano dalla rete il materiale sopra citato lo fanno per uno scopo di divertimento, casomai per una lodevole iniziativa personale di ricerca della verità.

    RispondiElimina
  36. Un sentito vaffanculo ai lettori di Crono911. :-D

    A buon intenditore, poche parole.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis