martedì 31 ottobre 2006

Nanotecnologie, Morgellons, scie chimiche: un legame inscindibile

I due filmati che vi ripropongo, mostrano, a conferma di quanto scritto in questo articolo, gli agghiaccianti esperimenti che hanno portato alla creazione di un agente patogeno umano altamente resistente e contagioso (Il frutto della ricombinazione genetica di diversi parassiti). Il microorganismo è il risultato di un modello sintetico (nanotecnologico) ed è un prodotto di ricerca "proteomic" e "genomic". Il patogeno, come evidenziato nei video 1 e 2, viene diffuso per via aerea ed è altamente contagioso. Quale mezzo migliore dell'operazione SCIE CHIMICHE, per diffondere il morbo? Voglio ricordare che la sindrome di Morgellons è comparsa nelle aree sottoposte ad aerosol. Si vedano, a tal proposito, gli articoli pubblicati in precedenza sul blog Scie Chimiche (Chemtrails).

In definitiva, si tratta di un prodotto di laboratorio con una vasta gamma di impieghi, principalmente militari.

Nei sintomi descritti dalle vittime aggredite dall'agente patogeno artificiale, si nota un perfetto parallelismo con quelli mostrati dai pazienti affetti dal morbo di Morgellons. Particolare interessante... il parassita predilige i follicoli piliferi.


Filmato 1




Filmato 2

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis