sabato 21 ottobre 2006

Particolato nell'acqua piovana a Sanremo

Particolato nell'acqua piovana - Clicca per ingrandireL'esperimento di Clifford Carnicom è stato ripetuto ed ha ottenuto i medesimi risultati inquietanti: eccezionali livelli di particolato sono stati, infatti, rilevati nei campioni di acqua relativa alle precipitazioni cadute in questi giorni a Sanremo. Il particolato mostrato nel video, proviene dall'acqua piovana raccolta nella notte del 21 ottobre 2006.

Questi stessi campioni verranno sottoposti ad analisi chimiche mirate, dei cui risultati vi renderemo conto prossimamente.

4 commenti:

  1. il tipo di aereo, la scia. Identici!

    RispondiElimina
  2. E' piovuto molto anche nella zona del Basso Mantovano in questi ultimi giorni. Quei balordi che irrorano la nostra terra con le loro porcherie, credo ne approfittino -in caso di cielo molto coperto- facendo scendere i loro aerei di quota e nel disperdere gli aerosol ben più in basso di quanto siano soliti fare quando il cielo è sereno. Sulla perpendicolare della mia abitazione esiste una aerovia seguita - da quanto mi risulta- prevalentemente od esclusivamente dai tankers chimici. Oggi sentivo il rumore dei jet provenire da quella direzione ma molto più forti e distinti del solito.
    Quindi...
    Ciao, Paolo

    RispondiElimina
  3. Corrisponde a quello che avviene qui: quando non si vedono, si sentono. Eccome. Ciao.

    RispondiElimina
  4. Ciao ragazzi. Rispondo ad entrambi.

    Per taro...

    Quell'aereo pare esssere un KC-135. In questo preiodo hanno ripreso ad adoperarli, mentre nei mesi scorsi si vedevano più facilmenbte gli MD-80 ed i KC-10, oltre ad altri aerei di dimensioni più piccole e dalle fattezze inusuali. Per due volte in un anno e mezzo ho potutto "ammirare" un 747.

    Per paolo...

    E' vero. Se è nuvoloso, volano fendendo gli stratocumuli (i tagli nelle nuvole si notano anche dalle satellitari), quindi sorvolano a non più di 2.500 metri di quota. Di notte, fanno la medesima cosa anche se il cielo è sgombro, ovviamente, per via dell'oscurità. Unica precauzione: viaggiano alla minima velocità concessa dalla stabilità del velivolo, per diminuire il rumore udibile al loro passaggio, ma si odono benissimo ugualmente.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis