sabato 27 giugno 2015

L'influsso delle "contrails" sul clima: inversione di rotta



Uno studio a firma degli "scienziati" Andrew M. Carleton e Jase Bernhardt, pubblicato il 14 marzo 2015, lascia presagire che la legalizzazione della geoingegneria è imminente.

Il recente pezzo di 3B meteoLe scie di condensazione (sic) influenzano la temperatura al suolo” è pura, assoluta disinformazione. Vi si asserisce che le contrails (sic) determinano una diminuzione dei valori termici sulla superficie della Terra. Il tutto per anticipare la legalizzazione delle attività di aerosol attualmente clandestine. In realtà le coperture spacciate per scie di condensazione provocano un incremento del cosiddetto “effetto serra”, tanto è vero che, dopo il giorno 11 settembre 2001, durante il blocco dei voli, a seguito degli auto-attentati alle Torri gemelle, all’edificio n. 7 ed al Pentagono, i climatologi rilevarono una flessione delle temperature. La stessa N.A.S.A. ha sempre ammesso che le "contrails di alta quota" (mendacemente spacciate per tali, poiché non sono scie di vapore né ad alta quota) creano "effetto serra".



Quindi questa inversione di rotta mira a trovare un cavallo di Troia per introdurre ope legis la geoingegneria tramite aerei commerciali, adducendo la giustificazione che le fantomatiche scie di condensa sarebbero efficaci per contrastare il "riscaldamento globale".

Si noti come, ancora una volta, la “scienza” di regime, in realtà propaganda, adotti il bispensiero orwelliano, per cui è “vero” non ciò che è vero, ma quanto aderisce all’ideologia dell’establishment. In questo modo ieri si afferma una cosa, oggi l’esatto contrario, domani chi lo sa: l’opinione pubblica non è in grado di cogliere le insanabili contraddizioni logiche, a causa di un azzeramento delle capacità cognitive dovuto alla confusione generata dai media ufficiali.

Il metodo scientifico, con tutti i suoi pregi ed i suoi limiti, è proprio agli antipodi del negazionismo cicappino che si ammanta di oggettività e di coerenza, dietro le quali, però, si nascondono incompetenza e malafede.


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

60 commenti:

  1. Straker, se fossimo vicini ti porterei il pc a visionare...visto che sei un esperto in materia informatica...per ora ho formattato il tutto,,,ma ormai il mio pc è plurisecolare. Quando deciderò...forse presto,,, prenderò un mega pc...magari ti chiedo aiuto! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Più che dirlo in giro, non so cosa fare! ((:
      Buona domenica a "tutti".

      "tutti" riferito a noi, non gli altri pezzenti spioni, che speriamo schiantino di stenti!

      Elimina
  2. sul satellite potete avere un'idea di cosa è stato oggi nelle marche.
    a quanto pare solo nelle marche (un po' di toscana e puglia).
    insomma i figli di puttana concentrano sempre le loro attività in pochissime regioni.
    ricordiamoci che tutti questi aerei che fanno avanti e indietro sono finanziati da soldi pubblici.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mappe satellitari non fanno più testo, visto e considerato che le semi-persistenti non sono visibili dal satellite. Qui sulla Liguria di Ponente, ad esempio, è un disastro tutti i santi giorni.

      Elimina
  4. OT. Lo storico discorso di Tsipas stanotte: http://www.eunews.it/2015/06/27/per-la-sovranita-e-la-dignita-della-grecia-il-discorso-di-tsipras-per-il-referendum/38109

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande discorso! Speriamo il popolo greco voti riesca a far fronte ai probabili attentati false flag, brogli, minacce dei pedocrati marionette della Nato di Bruxelles e insegni a tutto il mondo cosa significhi la parola "demos cratos".

      Elimina
    2. Inizia l'opera di disinformazione contro la Grecia per influenzare le sorti del voto.l

      http://www.corriere.it/economia/15_giugno_28/grecia-default-parlamento-referendum-eurogruppo-ue-7478ef98-1d5e-11e5-8ee0-8912bb49d278.shtml

      Si inizia con i sondaggi truccati.

      Elimina
    3. Soliti metodi! Ormai non ne possono piu fare a meno! Perderebbero il controllo della disinformazione.

      Elimina
  5. Mi ha chiamato una amica che vive a Napoli,,,mi ha detto che anche il loro cielo è imbottito da aerei che volando a bassa quota gonfiano il cielo con strisce bianche semi e persistenti tutti i giorni. La camera a gas è NAZIONALE ed INTERNAZIONALE!...Il nemico è la popolazione!

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Al momento in quota ho misurato 5,5 gradi Celsius sopra lo zero.

    RispondiElimina
  8. Una buona notizia

    http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/nasa-delusi-per-perdita-di-spacex_2119338-201502a.shtml

    RispondiElimina
  9. ,,,vi è un caldo folle dovuto all'effetto serra artificiale. scie a 5,5 gradi Celsius...FOLLE! .... E' CHIMICA PURA!

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. In Veneto hanno cominciato nella tarda serata di ieri,oggi giornata con cielo completamente velato,sole schermato.
      Vi maledico per l'eternità,esseri immondi,feccia dell'universo.

      Elimina
  12. ...sole totalmente oscurato artificialmente! Fotosintesi e ciclo biologico di tutti gli esseri viventi... compromesso!

    RispondiElimina
  13. Per informarsi e diffondere informazione...SCIE CHIMICHE LA GUERRA SEGRETA, il libro!
    per ordini:

    http://www.macrolibrarsi.it/libri/__scie-chimiche-la-guerra-segreta-libro.php

    RispondiElimina
  14. La fibra che vola ... e poi ricade

    http://www.rivenditori.fastweb.it/tour-2015-frecce-tricolori-fastweb/

    RispondiElimina
  15. In Liguria siamo in un forno a microonde; il cielo è di indescrivibile ed inconcepibile bruttezza.

    RispondiElimina
  16. buongiorno a tutti da sanremo, da dove mi trovo a galleggiare osservo le scie da giorni.
    domenica cielo completamente terso.
    oggi lunedì ripresa dell' aviodispersione massiccia.
    ho notato più volte che le scie persistenti si interrompono non appena l' aviogetto sorvola l'entroterra e la scia diventa corta ed evapora quasi subito, mentre lungo la costa permane a lungo il sacculamento in espansione.
    acosa è dovuto un tale fenomeno? come si spiega?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ricky. Si tratta di operazione volontaria e deliberata. Infatti le irrorazioni si concentrano maggiormente sui centri abitati ed è un classico osservare operazioni di On-Off non appena il velivolo, passando a bassa quota, attiva l'emissione di quegli elementi chimico-biologici che poi si conclamano nella famigerata scia. Scia che poi si interrompe non appena l'aereo supera il centro abitato.

      Elimina
  17. ciò che affermi è ciò che ho sospettato. dal momento che sono tutti aviogetti di linea, vueling ad esempio, li osservo con il binocolo, come è possibile che avvenga ciò? serbatoi separati? con o senza la consapevolezza dei piloti? sembra di essere in una trama fanta-horror... e invece probabilmente sta avvenendo, all' ennesima potenza, ciò che è accaduto con l' amianto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per motivi meramente di stabilità nel volo gli aerei di quel genere sono già forniti di serbatoi compartimentati, per cui è una sciocchezza riempire solo alcuni di essi con i prodotti necessari. Inoltre, benché con buona probabilità, le attività di aerosol siano gestite da remoto (via satellite, è presumibile) i piloti sono perfettamente al corrente di quanto accade.

      Elimina
    2. Infatti molti piloti sono disinformatori-negazionisti.

      Elimina
    3. Usano carburanti speciali contenenti additivi: alluminio, bario, manganese, a seconda dei casi.

      Elimina
    4. in pratica con l'on-off si azionerebbe e disattiverebbe la miscelazione con gli additivi. o una cosa del genere. come l'on-off benzina-metano.

      Elimina
    5. E' possibile. E' anche plausibile l'inserimento nel flusso di combustione di carburante proveniente da serbatoi preposti, così come confermato da brevetti risalenti ai primi anni 70 dello scorso secolo. La cosa è di una semplicità disarmante, giacché è già consuetudine, sui grossi velivoli, redistribuire l'uso di carburante dai vari serbatoi per mantenere bilanciati i pesi sul velivolo.

      Elimina
  18. peraltro in foto non avevo visto che l'aereo scia solo a destra!!!!!
    forse c'era una differenza di temperatura e di umidità tra ala destra e ala sinistra, vero coglioni cicappisti & co.?

    P.S.
    BASTA ALLE DONAZIONI ALLE FINTE ASSOCIAZIONI ONG E UMANITARIE. MALE CHE VADA SONO ORGANI DI SOROS. BENE CHE VADA SONO SOLO MACCHINE MANGIA SOLDI.
    DONIAMO A TANKERENEMY!!

    http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/beneficenza-maleficenza-intero-business-fondazioni-ong-onlus-ed-49008.htm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non a caso questa ed altre foto e video i negazionisti (protetti dalla magistratura) fingono di non vederli.

      Elimina
  19. La copertura chimica di oggi su Sanremo riporta una temperatura di +6,9 gradi centigradi. In tutta evidenza le coperture artificiali provocano effetto serra e non sono composte di vapore.

    RispondiElimina
  20. Confermo! provato a misurare anch'io con il termometro ad infrarossi, e grosso modo le temperature erano quelle.
    (completamente incompatibili alla formazione di condensa)
    Comunque resto dell'IPOTESI, che per rilasciare scie persistenti, (parlo per gli aerei di linea) mandano i motori fuori rapporto stechiometrico, facendo ingurgitare alle turbine molto più carburante di quello necessario. (secondo la mia ipotesi, c'è un accessorio "on demand", che permette di sovraccaricare carburante dentro le turbine, che ovviamente lo bruciano male, e viene attivato e disattivato in automatico, a seconda delle zone e delle necessità).
    RIPETO, E' UNA MIA OPINIONE, PUO' ESSERE CHE SONO FUORI STRADA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. comunque, dalla coda non esce carburante di sicuro, non essendoci reattore. quello è aereosol allo stato puro.

      Elimina
    2. A meno che, non fanno fare la stessa cosa anche all'APU, essendo anch'esso un motore...

      Elimina
    3. Ovviamente c'è una piccola percentuale di velivoli (per lo più Ryanair ed Easyjet), che sono attrezzata per la diffusione di aerosol dai piani alari, mentre è prassi impiegare lo scarico WC e l'APU per la diffusione di materiale biologico.

      Elimina
    4. L'ipotesi sul rapporto stechiometrico è alquanto interessante.

      Elimina
    5. E' da molto che lo penso..
      I carburanti usati sono sempre i soliti, altrimenti sarebbe troppo complicato.

      Scie persistenti = rapporto stechiometrico super ricco di carburante (possibilità on-off)

      C'è bisogno di meno particolato? semplice, si cala la dose di carburante, fino ad ottenere una scia non persistente.
      Il tutto gestito in automatico, da un computer collegato a gps e satellite, magari una capsula barometrica (che non faccia accadere i patatrac a bassissime quote, tipo decollo o atterraggio, facendogli fare le figurette "scie a bassissima quota")

      Elimina
    6. Questa ipotesi mi sconfinfera assai!!

      Nella fase 'scarburata', ricca di carburante, sarebbe anche naturale avere più spesso i famosi fumi in cabina, la sindrome aerotossica ora tanto frequente, mentre neglia anni 70 e 80 e primi 90 praticamente non si conosceva
      (correggetemi se sbaglio)
      come daltronde le scie degli aerei che non esistevano prorpio e gli aerei non si vedevano

      (ricordo che da bambino, fine anni 70, passai due pomeriggi col binocolo nel tentativo di vedere gli aerei in volo, poi mio padre mi spiegò che 'gli aerei non si vedono'. Ora, invece,si distinguono anche i colori sulla carlinga.

      ---
      Anche qui in umbria sono almeno 4 giorni di grande attivita che sbianca il cielo; a volte un po' di nuvolosità pare prendere il sopravvento ma poi ci si accorge che non ce la fa'.

      Elimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antitanker,,,l'intuizione del mandare i motori e le turbine fuori rapporto stechiometrico sarebbe da approfondire!...Sembra una possibile soluzione plausibile al fatto del on off sui centri abitati...il tutto con un carburante ben additivato!

      Elimina
  23. Anche oggi, come ieri, sfacelo chimico nei cieli marchigiani. Ieri sera aria altamente contaminata e maleodorante ed irritante pet la gola. Volete scommettere che in questi giorni qualcun altro qui ci rimette le penne per infarto? Io stesso sento il cuore affaticato. Spero di non essere io lo sfortunato ma qualche cretino. I dirigenti regionali ARPA dovrebbero essere processati per direttissima per omissione di atti d'ufficio, associazione a delinquere di stampo mafioso e disastro colposo ambientale e tentato genocidio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In più con questi aerosol si riduce anche la percentuale di ossigeno, con tutte le conseguenze immaginabili.

      Elimina
    2. Segnalo che De Massis ha segnalato all'arpa questo tuo commento (non moderato), Pantos, cosicché l'ente possa querelarmi per diffamazione. Sempre che convenga loro...

      Elimina
    3. Pantos, l'omissione d'atti d'ufficio è ravvisabile, a mio parere. Perché non provi a sporgere denuncia? Non si sa mai: esiste un'Ipermestra su cinquanta Danaidi.

      Ciao

      Elimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No rabbia ragazzi sennò ci ammaliamo noi. Tenacia e determinazione. Odio serenamente violento verso i carnefici di questo immane genocidio in corso di esasperazione. Prendiamo esempio dai f.lli Marciano'.

      Elimina
  25. Un'ottima sintesi. L'alternativa possibile a questa ipotesi è che la guerra e la destabilizzazione in atto sia già stata decisa non dagli usa ma da ben altri organi di potere, superiori, gli stessi che ci stanno sterminando. A breve vi posto il primo morto in regione per "malore". http://terrarealtime.blogspot.it/2015/06/usa-hanno-piano-b-se-euro-salta-guerra.html?m=1

    RispondiElimina
  26. Speriamo Salti L'euro....questa farsa senza senso! Adesso vi è la campagna e la ripetizione giornalistica di regime che l'euro deve andare avanti,,,stanno mettendo paura ai popoli,,,anzi alla popolazione beota ed ignorante!..La popolazione del grande fratello che vive di televoto!

    RispondiElimina
  27. Sarà vero?
    https://disquisendo.wordpress.com/2015/06/30/30-06-2015-grecia-sotto-attacco-terremoto-e-bombe-dacqua/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto vero. Si sta verificando la guerra climatica che ha interessato di recente il Texas, che voleva uscire dall'Unione o la sardegna, che voleva abolire l'I.V.A.

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...