venerdì 1 marzo 2013

Minacce dal cielo

Merita un’attenta visione il documentario "Epidemie dallo spazio”, appartenente alla pregevole serie “Ancient aliens” (“Enigmi alieni” nella versione italiana), prodotta negli Stati Uniti dal canale “History channel”. Mentre le prime stagioni del prodotto privilegiavano l’immagine degli antichi astronauti latori di conoscenze e progresso, le ultime insinuano sempre più spesso che essi furono talora all’origine di conflitti, malattie e persino calamità “naturali”.

E' un declassamento sempre più diffuso cui ha contribuito recentemente pure il Professor Mauro Biglino con i suoi libri in cui si ipotizza che gli "dei" medio-orientali fossero in realtà individui molto pragmatici. Tale declassamento tocca l'acme proprio con l'episodio "Epidemie dallo spazio" dove brevi interviste a studiosi e scienziati (tra cui il compianto Philip Coppens, scomparso proprio quest'anno prematuramente... l’ennesimo ufologo eliminato?) ed ampi scorci su eventi passati ed attuali delineano un inquietante quadro: entità esterne sono all'origine di disastri e pandemie? Dalla “peste” di Atene (430 a.C.) alla Morte nera, dalla pioggia rossa di Kerala all'atroce morbo di Morgellons... si ha il sentore che una longa manus provveda, di quando in quando, al controllo demografico ed a compiere sinistri esperimenti genetici.

Alcune fonti storiografiche collegano il dilagare di morbi contagiosi a strani oggetti visti nel cielo, a misteriose apparizioni.

La peste di Giustiniano (imperatore dal 537 al 565) fu annunciata dall’avvistamento di “navi di bronzo” nel firmamento, come narra l’autore bizantino Procopio di Cesarea (500 ca - dopo il 565) nelle “Storie delle guerre di Giustiniano”.

Lo scrittore longobardo Paolo Diacono (720-799) nella “Historia Langobardorum” scrive: “In seguito, nel mese di agosto, apparve nella parte orientale del cielo una cometa dai raggi fulgidissimi che successivamente ruotò su sé stessa e sparì. Pochissimo tempo dopo, una grave pestilenza si diffuse da oriente e decimò il popolo romano”.

La Morte nera, la pandemia che mietè circa cinque milioni di vittime tra Asia e Europa tra il 1343 ed il 1348, fu associata alla comparsa di conturbanti figuri che tenevano in mano cilindri da cui si sprigionavano vapori. Stranamente dalla peste bubbonica, descritta tra gli altri da Boccaccio (1313-1375) nella cornice del “Decamerone”, fu immune Milano.

L’epifania di Fatima, dove apparve la “Vergine” il 13 maggio 1917, precedette la micidiale “influenza spagnola”… Gli esempi sono numerosi e ci inducono a chiederci se sia all'opera da millenni la stessa oscura Intelligenza che oggi piaga i cieli e la pelle di sventurati.

Non è facile rispondere, ma sappiamo qual è l’eziologia del Morgellons, la nanopatologia che, diagnosticata per la prima volta da Mary Leitao sul figlio, si conclama nella fuoriuscita dal derma di filamenti biotecnologici. E’ una malattia, come è stato dimostrato da alcuni scienziati e ricercatori, legata alle irrorazioni, quindi ad esperimenti militari. Nella parte conclusiva di “Epidemie dallo spazio” alcuni minuti sono dedicati a questa affezione, con un contributo del Dottor Wymore. Purtroppo la sindrome non è correlata alla Biogeoingegneria, ma è inserita correttamente in un quadro di totale anormalità, anche se qualcuno [1] vorrebbe convincerci che i malati sono degli psicopatici. Essi si infliggerebbero delle ferite ed i fili estratti dalla pelle sarebbero quelli di indumenti di lana…

[1] Alessandro Sabatino (disinformatore negazionista) scrive: "Sul morbo di Morgellons, le prove fatte (sic) dai medici sulle persone che dichiaravano di essere affette da questo fantomatico morbo sono risultate negative. Le fibre sottocutanee lamentate sono risultate normali fibre sintetiche (o fibre animali) autoimpiantate, mentre le ulcere sulla pelle sembra siano autoinflitte. La persona che scoprì questo “morbo” era una psicologa, che trovò queste lesioni al figlio di due anni. Fu trovato che il bimbo non aveva niente, mentre la madre soffriva di parassitosi allucinogena e di sindrome di Munchausen per procura (un disturbo mentale che affligge per lo più donne madri che le spinge ad arrecare un danno fisico al figlio/a per attirare l'attenzione su di sé, come recita "Wikipedia"); la stessa sindrome è stata riscontrata in altri casi".

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

97 commenti:

  1. Il video "Scie chimiche: la disinformazione di ClassMeteo e di Simone Angioni (C.I.C.A.P.)" è stato rimosso da You-Tube su richiesta degli... "scienziati" Simone Angioni e Serena Giacomin.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brucia l'essere sbugiardati! La censura unico mezzo che conoscono. Arriverà anche per loro la resa dei conti.

      Elimina
  2. Quì, è già diversi giorni, che il cielo/tempo è di un tetro esagerato, farebbe venire la depressione anche a un clown.
    Copertura totale, nebbione di ricaduta, e chissà le tonnellate di prodotti chimici che hanno rilasciato, approfittando di queste condizioni di scarsa visibilità.
    La mia domanda è sempre la medesima, e la risposta idem: Creperanno anche loro? Speriamo di sì!

    RispondiElimina
  3. Creperanno anche loro....certo che si !
    Dopo la giornata di ieri con copertura semi artificiale,pettinata dalle varie onde micro ed elf,oggi si presenta con un cielo grigio piombo,con qualche colatura qua e là di celeste sbiadito.
    Ho letto nei post precedenti che l'aria nel milanese è irrespirabile,bhè,qua,non si può più chiamare"aria".
    Buongiorno a Tutti Noi,e le peggiori disgrazie ai fetenti bastardi.

    RispondiElimina
  4. Tempaccio prmai cronicizzato foriero di depressione. Mai una bella giornata di sole e cielo terso, essi sono ricordi ormai lontani.
    In un commento precedente mi chiedevo appunto dove andremo a finire con questo andazzo.

    Forse l'articolo di cui sopra avvicina indovutamente gli strani eventi di Fatima con la 'spagnola'. Si sa da tempo che tale epidemia venne provocata da un virus letale costruito in laboratori militari USA.

    RispondiElimina
  5. http://www.segnidalcielo.it/2013/02/28/nubi-di-plasma-artificiali-create-dal-progetto-haarp-e-finanziato-dallagenzia-darpa/

    RispondiElimina
  6. Altra notizia occultata dai media di regime,noti servi prezzolati senza alcuna dignità.
    Anche in questo ridicolo summit,l'italietta mafiomassonica ha mostrato il suo lato migliore,quello di obbediente puttana degli U$a & getta.

    RispondiElimina
  7. ...non posso che essere d'accordo con quanto esposto Damocle , è uno schifo .

    Questa mattinata a VR-Sud cielo variabile con ampie schiarite e continui passaggi di aerosol tanto da rendere l'aria più salubre.

    RispondiElimina
  8. http://terrarealtime.blogspot.it/2013/03/vortice-ciclonico-devasta-la-spagna-ora.html

    intanto nel milanese cielo plumbeo uniforme, è inutile che i meteo di regime mi scrivano cielo sereno o poco nuvoloso... le nuvole sono ben altra cosa, il sole è ben altra cosa... grrrrr

    RispondiElimina
  9. Scie chimiche: la disinformazione di ClassMeteo e di Simone Angioni (C.I.C.A.P.)

    ll potente C.I.C.A.P., noto per essere il principale "addestratore" dei cosiddetti "informers" (agenti finanziati dall'Unione europea), si cimenta questa volta nel disinformare via digitale terrestre, con la stretta collaborazione di Class Meteo, il canale video definito "The weather channel". Ovviamente la scelta di intervistare il "volto presentabile", il chimico Simone Angioni, non è casuale, giacché costui è già avvezzo a queste iniziative organizzate dal Comitato suddetto. Fatto è che il teatrino costruito con la sodale, Serena Giacomin, presentatrice del format di Class Meteo, pur risultando ridicolo per chi conosce l'argomento "geoingegneria clandestina", è da ritenersi un'altra iniziativa pericolosa ad opera del regime che, in tutti i modi, cerca disperatamente di tranquillizzare i cittadini preoccupati. Un breve nostro contributo, con il quale abbiamo enucleato solo alcune delle facezie e falsità mandate in onda da Class Meteo e dal C.I.C.A.P., non è evidentemente piaciuto e così, in men che non si dica, il nostro video è stato rimosso dal portale You-Tube. Peraltro questo è il ventunesimo contenuto che attacca il C.I.C.A.P. ad essere stato oscurato. Ebbene, se questi figuri pensano di avere ragione, per quale motivo si adoperano affinché spariscano le prove che attestano il contrario?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il C.I.C.A.P, Comitato Italiano Cazzari A Pagamento non doveva chiudere?.

      Elimina
  10. @Straker, Sottocorna sembra aver risposto:

    Cari ragazzi, mi sono permesso di organizzare una risposta "collettiva", perchè curiosamente le vostre tre mail, tutte sul problema delle scie chimiche, mi sono arrivate nello stesso giorno, a mezz'ora di distanza l'una dall'altra. Ma questo non ha importanza, può essere una coincidenza.
    Giustamente, dal vostro punto di vista, mi richiamate ad una attenzione alla salute dei miei cari, della mia famiglia. D'altro canto, confermandovi che queste sono le cose più importanti al mondo, per me, se non mi preoccupo di questo problmea è proprio perchè sono convinto che non esista, non almeno in questi termini. Tutte le considerazioni, le "prove fotografiche", hanno avuto una loro spiegazione (alcune anche da me) che io ritengo valida, mentre voi naturalmente e legittimamente, no. Ci sono valutazioni tecniche e altre di plausibilità che secondo me non si possono ignorare. Ma credo anche che ognuno abbia il diritto di matennere le proprie opinioni e convinzioni. Considerate anche che se io fossi convinto di quello che voi dite, probabilmente non starei zitto e ne parlerei, e altrettanto probabilmente mi chiederebbero di non fare crociate di nessun genere, tantomeno se non dimostrabili in maniera inequivocabile.
    "a costo della posizione" dice rbt_tech...ma state pur sicuri che se io insistessi fino a farmi mandare via, poi non avrei nemmeno quel filo di voce che oggi ho in televisione, quindi non gioverebbe comunque alla "causa", e tantomeno alla mia famiglia, che se ionon lavoro avrebbe qualche problema più diretto delle scie chimiche...ma questo giustamente riguarda solo me.
    Io vi ringrazio per le vostre segnalazioni (quella di Francesco è più "tecnica", ma altrettanto infondata: per creare o distruggere nuvole o anche solo tentare di farlo ci vorrebbero tali e tante quantità di energia che l'uomo non ha facilmente a disposizione).
    Insomma, rispetto le vostre convinzioni, e apprezzo il garbo e la correttezza ocn cui le avete presentate e in qualche modo proposte, ma permettetemi di non condividerle.
    un caro saluto a tutti, sempre amici, spero
    Paolo

    RispondiElimina
  11. Risposte
    1. Inoltre ... smettiamola di parlare di "velature" nei vari meteo, sapete benissimo di cosa si tratta, le velature in passato non sono mai esistite, avete coniato questa nuova parola solo perché non sapevate, come chiamare la geo-ingegneria.

      La nebbia di solito sale dal suolo per escursione termica, non scende dall'alto, altra anomalia lessicale, opportunamente veicolata mediaticamente!

      Elimina
  12. Sottocorona? Allora gli piace fare lo gnorri. Contento lui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dico la mia,a me sembra un: vorrei tanto ma non posso (ho paura e tengo famiglia).
      Questa è la mia impressione,probabilmente sbaglio,ma a me sembra in conflitto con se stesso tra il dire e il non dire...
      Mah!.

      Elimina
  13. Sottocorona,gia il tuo cognome parla chiaro,le tue parole sono inqualificabili e ingiustificabili.
    Il collasso sociale è ormai prossimo....

    RispondiElimina
  14. Ecco, bravi! Eppure il gattopardo Sottocorona finge ancora di non sapere.

    RispondiElimina
  15. Straker, se fai l'analisi delle "polveri" stasera ti servirà una scala più lunga...molto oltre il rosso!

    Nebbia chimica di ricaduta impressionante!

    RispondiElimina
  16. Einstein diceva che due cose erano infinite: l'universo e la stupidità umana! E della prima "non ne era sicuro"....

    RispondiElimina
  17. Chemtrails, Wireless and You

    Dov'è che ha pubblicato la risposta il Capitano? Voglio rispondergli per le rime.

    RispondiElimina
  18. A completamento del post di cui sopra si potrebbe menzionare anche l'interessantissimo capitolo 'The Black Death' contenuto nel volume non proprio eccelso di William Bramley 'The Gods of Eden'.
    Si tratta di un testo ben noto di cui Zret ed io abbiamo avuto occasione di parlare in passato.

    Nella sua acuta disamina Bramley dimostra, con molte testimonianze storiche a sostegno, che i prodromi di molte pandemie fatali presentano un'origine non del tutto umana o addirittura per nulla umana.

    Stranezza che ci lascia fraintendere appunto una gestione aliena di molti se non di tutti gli eventi salienti della 'comédie humaine'.

    RispondiElimina
  19. Sanno tutto, ma hanno le mani legate, o temono per la propria famiglia. Poi ci sono quelle testoline di cazzo giovani,(senza fare nomi) che per far carriera, si metterebbero a π/2 con un mandingo alle spalle.
    Buon weekend a "tutti".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'hai detta giusta,i giovani carrieristi sono i più infami e stronzi.
      Vere merdacce umane.

      Elimina
  20. Interessante l'analisi dello scritto di Sottocorona. Mi pare chiaro che abbia più paura delle ritorsioni piuttosto che delle conseguenze a medio e lungo termine sulla salute. Certo che questo paese ha dei veri eroi...

    "Cari ragazzi, mi sono permesso di organizzare una risposta "collettiva", perchè curiosamente le vostre tre mail, tutte sul problema delle scie chimiche, mi sono arrivate nello stesso giorno, a mezz'ora di distanza l'una dall'altra. Ma questo non ha importanza, può essere una coincidenza.

    Giustamente, dal vostro punto di vista, mi richiamate ad una attenzione alla salute dei miei cari, della mia famiglia. D'altro canto, confermandovi che queste sono le cose più importanti al mondo, per me, se non mi preoccupo di questo problmea è proprio perchè sono convinto che non esista, non almeno in questi termini. Tutte le considerazioni, le "prove fotografiche", hanno avuto una loro spiegazione (alcune anche da me) che io ritengo valida, mentre voi naturalmente e legittimamente, no. Ci sono valutazioni tecniche e altre di plausibilità che secondo me non si possono ignorare. Ma credo anche che ognuno abbia il diritto di matennere le proprie opinioni e convinzioni. Considerate anche che se io fossi convinto di quello che voi dite, probabilmente non starei zitto e ne parlerei, e altrettanto probabilmente mi chiederebbero di non fare crociate di nessun genere, tantomeno se non dimostrabili in maniera inequivocabile.

    "a costo della posizione" dice rbt_tech...ma state pur sicuri che se io insistessi fino a farmi mandare via, poi non avrei nemmeno quel filo di voce che oggi ho in televisione, quindi non gioverebbe comunque alla "causa", e tantomeno alla mia famiglia, che se ionon lavoro avrebbe qualche problema più diretto delle scie chimiche...ma questo giustamente riguarda solo me.

    Io vi ringrazio per le vostre segnalazioni (quella di Francesco è più "tecnica", ma altrettanto infondata: per creare o distruggere nuvole o anche solo tentare di farlo ci vorrebbero tali e tante quantità di energia che l'uomo non ha facilmente a disposizione).

    Insomma, rispetto le vostre convinzioni, e apprezzo il garbo e la correttezza ocn cui le avete presentate e in qualche modo proposte, ma permettetemi di non condividerle.

    un caro saluto a tutti, sempre amici, spero

    Paolo"

    RispondiElimina
  21. Mi hanno appena comunicato che mercoledi' su Mistero,han dichiarato di dire tutta la verità sulle scie chimiche....ahahahahaha.....
    ne sapete qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si faranno in quattro per giurare e spergiurare che non cè di che preoccuparsi.
      Scommettiamo?.

      Elimina
  22. Ciao Damocle,scommettere tra di noi non possiamo,la pensiamo allo stesso modo,tutti.
    Un"piccolo"fuori tema:parlavo ieri che sono circa una ventina di giorni che i mastini mi stanno lasciando in pace,neanche a dirlo,ad ora dodici tentativi di violazione d'accesso.
    Sbavosi...pensavate che avrei abbassato la guardia? Convinti voi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Koenig,la mia era una domanda retorica...

      Elimina
  23. Paolo Sottocorona: "Io vi ringrazio per le vostre segnalazioni (quella di Francesco è più "tecnica", ma altrettanto infondata: per creare o distruggere nuvole o anche solo tentare di farlo ci vorrebbero tali e tante quantità di energia che l'uomo non ha facilmente a disposizione)".

    Ecco, allora si documenti!

    Questo rapporto: "Weather modification - final report, 2001, conferma quanto abbiamo asserito in questi anni e cioè che le attività di aerosol clandestine, volte a distruggere la nuvolosità naturale, abbassando drasticamente l'umidità atmosferica, sono necessariamente svolte a quota cumulo (2.000 metri al massimo). Nel documento si legge chiaramente che l'inseminazione prosciugante deve essere eseguita alla base del cumulo, per sfruttare le correnti ascensionali e che i "cumuli da bel tempo" sono i principali candidati per il "cloud seeding igroscopico", definito "cloud base hygroscopic seeding", poiché sono formazioni portatrici di grossi quantitativi d'acqua: tali nuvole vanno quindi dissolte, prima che si trasformino in cumulonembi e portino quindi pioggia. Ma non basta! Nel documento si citano chiaramente tecniche di dispersione tramite aerei pressurizzati, dotati di "wing-tip generators", ovvero "generatori di false contrails aerodinamiche".

    P.S. Il documento è sparito dal server dal quale lo avevamo scovato, una volta pubblicato su tanker Enemy. Chissà perché...

    RispondiElimina
  24. 14.4.2 Hygroscopic treatment

    While glaciogenic seeding is designed to accelerate the cold-cloud precipitation formation process by initiating ice development sooner than it would otherwise naturally occur, hygroscopic seeding has an entirely different objective. Maritime clouds contain relatively large cloud droplets, which with time grow to precipitation sizes through collision and coalescence. However, if the cloud is continental, there will be many, many, more droplets, but they will all be very small. Continental clouds that do not grow tall and cold enough to result in ice formation naturally are destined to collapse without producing any precipitation, for their very small droplets are not suitable for the development of precipitation through collision and coalescence.
    However, if the sizes of the cloud droplets in such clouds are increased, the cloud character is made more maritime, and the cloud as a whole thus becomes much more conducive to precipitation development by collision and coalescence (e.g. Mather et al., 1996).

    Cloud droplets first form as moist air rises and cools, eventually reaching an altitude where a brief supersaturation occurs. It is at this critical location and time that the cloud character (maritime or continental) is established, depending upon the available natural aerosols, specifically, the natural cloud condensation nuclei. If the cloud is to be modified by changing this initial character, treatment must occur at cloud base, with agents that will encourage the formation oflarge cloud droplets. Such agents, which attract water, are said to be hygroscopic. Hygroscopic treatment of continental clouds is best done through the use of special pyrotechnics comprised of simple salts (and oxidants, to produce a combustible mixture).

    Typically, such flares are about 1 kilogram mass, and comprised largely of calcium chloride (CaCl) or potassium chloride (KCl). Flares of these characteristics have been manufactured in France, and more recently in North Dakota. Typically, one flare is burned in updraft beneath each targeted turret. Because the flares are considerably more massive than other conventional bum-in-place flares, not all flare racks are suitable for their use. If full racks are to be carried, reinforcement and/or redesign may be necessary. While there is great potential for hygroscopic treatment of continental clouds, hygroscopic treatment is initially proposed only on an experimental basis, to determine when and where such treatment will prove most effective.

    RispondiElimina
  25. 14.6 Hygroscopic Pyrotechnics and Sprays

    If hygroscopic seeding is to be conducted, pyrotechnics are by far the most cost-effective way to do it, although Rosenfeld and Woodley (personal communication, 2001) are now arguing that hygroscopic seeding with a brine spray may prove to be more effective.

    14.7 Seeding Equipment

    Seeding equipment is available from several sources. Outwardly, the physical appearance varies little, and operating principles are the same, regardless of source. The primary concerns are of course functionality and reliability. Whether leasing or purchasing the equipment, the provider ought to be willing to provide assurances that, if properly maintained, it will perform dependably. Recently, some equipment manufacturers have
    redesigned some of the older "industry standard" equipment, so Figure 27. A wing rack of twelve 1 kg (1,000 g) yield hygroscopic cloud seeding flares. Each cloud turret is treated with a single flare, burned in updraft below cloud base.

    14.7.1 Wing-tip generators

    Wing-tip ice nuclei generators are built in two forms. One, a design pioneered by Ora Lohse, uses ram air to pressurize the generator and force the seeding solution from the generator tank into the combustion chamber. Flow rates vary depending upon air speed. This generator, in a radically redesigned form, is presently only used in North Dakota. The second, more common design, uses a pressurized air tank to induce flow of the seeding agent. This design, credited to William Carley, is used widely for cloud base seeding operations. Though some care and preventive maintenance is required, the wing tip generator is a very costeffective means of treating convective cloud from below cloud
    base (Boe and DeMott 1999).

    Wing-tip generators are well suited to rainfall enhancement work, as they burn the seeding agent more slowly than pyrotechnics, typically releasing 2-3 grams per minute continuously over long periods, at relatively low cost. If well maintained, the wing-tip generators can be reliably turned on and off repeatedly during long missions.

    RispondiElimina
  26. 14.4.2 Hygroscopic treatment

    While glaciogenic seeding is designed to accelerate the cold-cloud precipitation formation process by initiating ice development sooner than it would otherwise naturally occur, hygroscopic seeding has an entirely different objective. Maritime clouds contain relatively large cloud droplets, which with time grow to precipitation sizes through collision and coalescence. However, if the cloud is continental, there will be many, many, more droplets, but they will all be very small. Continental clouds that do not grow tall and cold enough to result in ice formation naturally are destined to collapse without producing any precipitation, for their very small droplets are not suitable for the development of precipitation through collision and coalescence. However, if the sizes of the cloud droplets in such clouds are increased, the cloud character is made more maritime, and the cloud as a whole thus becomes much more conducive to precipitation development by collision and coalescence (e.g. Mather et al., 1996).

    Cloud droplets first form as moist air rises and cools, eventually reaching an altitude where a brief supersaturation occurs. It is at this critical location and time that the cloud character (maritime or continental) is established, depending upon the available natural aerosols, specifically, the natural cloud condensation nuclei. If the cloud is to be modified by changing this initial character, treatment must occur at cloud base, with agents that will encourage the formation oflarge cloud droplets. Such agents, which attract water, are said to be hygroscopic. Hygroscopic treatment of continental

    clouds is best done through the use of special pyrotechnics comprised of simple salts (and oxidants, to produce a combustible mixture).

    Typically, such flares are about 1 kilogram mass, and comprised largely of calcium chloride (CaCl) or potassium chloride (KCl). Flares of these characteristics have been manufactured in France, and more recently in North Dakota. Typically, one flare is burned in updraft beneath each targeted turret. Because the flares are considerably more massive than other conventional bum-in-place flares, not all flare racks are suitable for their use. If full racks are to be carried, reinforcement and/or redesign may be necessary. While there is great potential for hygroscopic treatment of continental clouds, hygroscopic treatment is initially proposed only on an experimental basis, to determine when and where such treatment will prove most effective.

    RispondiElimina
  27. 14.6 Hygroscopic Pyrotechnics and Sprays

    If hygroscopic seeding is to be conducted, pyrotechnics are by far the most cost-effective way to do it, although Rosenfeld and Woodley (personal communication, 2001) are now arguing that hygroscopic seeding with a brine spray may prove to be more effective.

    14.7 Seeding Equipment

    Seeding equipment is available from several sources. Outwardly, the physical appearance varies little, and operating principles are the same, regardless of source. The primary concerns are of course functionality and reliability. Whether leasing or purchasing the equipment, the provider ought to be willing to provide assurances that, if properly maintained, it will perform dependably. Recently, some equipment manufacturers have redesigned some of the older "industry standard" equipment, so Figure 27. A wing rack of twelve 1 kg (1,000 g) yield hygroscopic cloud seeding flares. Each cloud turret is treated with a single flare, burned in updraft below cloud base.

    14.7.1 Wing-tip generators

    Wing-tip ice nuclei generators are built in two forms. One, a design pioneered by Ora Lohse, uses ram air to pressurize the generator and force the seeding solution from the generator tank into the combustion chamber. Flow rates vary depending upon air speed. This generator, in a radically redesigned form, is presently only used in North Dakota. The second, more common design, uses a pressurized air tank to induce flow of the seeding agent. This design, credited to William Carley, is used widely for cloud base seeding operations. Though some care and preventive maintenance is required, the wing tip generator is a very costeffective means of treating convective cloud from below cloud base (Boe and DeMott 1999).

    Wing-tip generators are well suited to rainfall enhancement work, as they burn the seeding agent more slowly than pyrotechnics, typically releasing 2-3 grams per minute continuously over long periods, at relatively low cost. If well maintained, the wing-tip generators can be reliably turned on and off repeatedly during long missions.

    RispondiElimina
  28. Ennesimo articolo scandaloso questa volta a Legnano (MI)

    Mistero a Legnano: numerose persone, in queste ultime notte, hanno sentito un forte boato.
    http://www.legnanonews.com/news/1/26850/

    I giornalisti giocano a formulare o riportare ipotesi inverosimili (il rumore del fiume, aerei supersonici, tempeste solari notturne, avvisaglie di terremoti). Tant'è che non firmano neppure più gli articoli.

    Leck mich im Arsch (K. 231).

    RispondiElimina
  29. Ci hanno rinchiusi in una prigione chimica. Il cielo è perennemnente lattiginoso e ieri sera, ai primi cenni di schiarita con un tramonto azzurro e terso, venivano rilasciate corpose scie senza che nessuno, all'uscita da un supermercato, vi prestasse attenzione.

    Siamo veramente rovinati. Almeno facessero presto nel perseguire i loro criminali obiettivi di sterminio di massa.

    RispondiElimina
  30. Non so se detestare di più coloro che avvelenano oppure coloro che coprono gli avvelenatori con la menzogna e con la censura...

    RispondiElimina
  31. Quelli che coprono,in quanto più insulsi e meschini.
    Buona Domenica Amici,da un incessante rombo di bastardi.

    RispondiElimina
  32. Lunedì 4 marzo sera a Malegno (Val Camonica, provincia di Brescia) nella biblioteca comunale (via cava 7) si terrà una incontro sulle scie chimiche con la partecipazione di Corrado Penna; qui il link alla biblioteca.

    RispondiElimina
  33. PREPARATEVI AD UN ALTRO COLPO BASSO DA PARTE DELLA REDAZIONE DI MISTERO, MERCOLEDI SERA. SI PARLERA' DI... CONTRAILS.

    RispondiElimina
  34. Un saluto a tutti. Era tanto che non scrivevo. Ci avevo poi provato una volta, ma mi sono "impastato" con la nuova procedura che avete attivato per accedere all'area commenti e non ho ancora capito perchè non riuscivo ad accedervi! Ma tant'è, adesso funziona.......
    Ciao Rosario, anche se non scrivo naturalmente vi leggo sempre.

    RispondiElimina
  35. Buona domenica nella nebbia di ricaduta ormai compagna mortale delle nostre giornate.
    Voglio segnalare un articolo che condivido totalmente pubblicato su http://europeanphoenix.it/component/content/article/18-interviste/551-obiettivo-siria-tra-disinformazione-mediatica-e-mistificazione-chi-e-perche-vogliono-la-caduta-di-assad
    E tutto per la sete di potere che genera questi assassini.

    RispondiElimina
  36. Quattro miliardi di vita sulla terra verranno disrutti in un istante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un successone per i vari Cristo, Buddda, Maometto che in un solo istante verrebbero a perdere di senso!

      Mai come in questo momento il senso di Dio e dell'umanità intera dipende dal futuro.

      Elimina
  37. E giusto per dare qualche segnale, un presente a 10,5 Km di profondità a Castelgandolfo ...

    http://roma.repubblica.it/cronaca/2013/03/03/news/terremoto-53780888/

    Il postino bussa sempre a 10km di profondità.

    RispondiElimina
  38. Gli atterra un drone sul terrazzo e lui tenta di rivenderlo online (su subito.it e non su ebay) ... denunciato dalla polizia postale

    http://bologna.repubblica.it/cronaca/2013/03/01/news/gli_atterra_un_drone_sul_terrazzo_e_lui_tenta_di_rivenderlo_su_ebay-53659847/

    Al netto delle imprecisioni dell'articolo il messaggio è chiaro. Ormai i droni per la sorveglianza sono entrati anche in Italia. La polizia italiana li sta già usando e probabilmente questo era uno in dotazione alle forze dell'ordine.

    Invece di rivenderlo la prossima volta si deve distruggerlo in mille pezzi togliendo la batteria, metterlo in un sacco/sacchetto e gettarlo nel primo cestino della spazzatura. Se ci sono idee migliori ben vengano, nei prossimi anni li vedremo sempre più!

    RispondiElimina
  39. Ciao, vorrei segnalare questo video tratto dal canale yt di TheDamos63 che consiglio di visitare:
    http://freeondarevolution.blogspot.it/2013/03/ufo-scie-chimiche.html
    Non siamo soli, ma da che parte stanno devo ancora capirlo, visto che non fanno niente per ostacolare le irrorazioni...

    RispondiElimina
  40. ....?!!!
    http://dionidream.wordpress.com/2013/03/04/il-one-peoples-public-trust-legalmente-pignora-le-corporations-banche-e-governi-con-laccusa-di-schiavitu-e-privatizzazione-monetaria/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Koenig!

      Allora, il tutto si basa sulla sovranità in generale, quindi sia quella individuale che quella statale, monetaria, ecc....in teoria è quella che dovremmo avere anche noi ma che è solo sulla carta!!

      In pratica, ogni cosa è privata. Sei vai sul sito www.sec.gov e cerchi "Italia" ti compare che REPUBBLICA DI ITALIA è una corporazione privata, insieme a tanti altri stati, che ne so, come per esempio "STATO DI ISRAELE" tutti organizzati per bene (fanno parte dei "GOVERNI STRANIERI").

      Tutto quello che è all'interno dei confini geografici dell'italia, per esempio, è a sua volta privato, e quindi anche le persone nate dentro! Infatti alla nascita di un individuo viene creato un contratto firmato dai genitori che ha il tuo stesso nome e cognome ma scritto tutto in lettere MAIUSCOLE! Ogni documento che possiedi (controlla tu stesso) dalla patente, alla carta di identità, c.f., contratto in banca, ecc...è intestato al contratto scritto in lettere MAIUSCOLE che non sei te, persona fisica in carne ed ossa, ed è stato fatto per ingannarci!

      Per fare un esempio, quando Straker viene chiamato in tribunale, non chiamano mai lui in persona, ma diciamo, la sua Carta di Identità...Lui, riconoscendosi nel suo pezzo di carta, ammette, inconsapevolmente, di essere quel pezzo di carta, sul quale i giudici hanno autorità! Solo su quello....vabbè la cosa non è tanto facile...

      Cmq, per tornare all'articolo, i depositari dell OPPT hanno usato lo stesso linguaggio che usano per schiavizzarci per dichiarare che nessuna corporazione potrà mai più usarci come schiavi e tutto quello che era di proprietà dei soliti noti ora è di proprietà di tutte le persone della terra, in parti uguali.

      Ripeto che la cosa è da approfondire, e per chi non ha mai sentito parlare di sovranità individuale, codice UCC, e argomenti correlati non può capire....

      diciamo, per riassumere, che potrebbe essere una soluzione a questo sistema marcio, corrotto e pieno di vermi parassiti! Ho detto potrebbe, perchè ovviamente può essere anche tutto un inganno per altri scopi che ad ora non riusciamo ancora a vedere.

      Per adesso concludo dicendo che qualcuno ha ottenuto dei grandissimi risultati con questo "metodo"....ma sono ancora pochissimi che lo hanno applicato....

      Ciao!!

      Elimina
  41. Cielo bianco di plastica e fortissima nebbia di ricaduta a rallegrare le nostre giornate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo anche qui è impressionante!

      Elimina
    2. Idem anche a qui Milano cielo bianchiccio con passaggi di semipermanenti di tanto in tanto.

      Elimina
  42. Ho trovato video che risalgono al 2009 fatti anche da voi sulle correlazioni tra ufo e chemtrails, ma ad oggi possiamo solo ipotizzare guerre segrete o abbiamo effettivamente qualche informazione più dettagliata sulla questione?
    Sul tema dell'OPPT ho qualche dubbio, se si tratta tutto di un inganno perchè questa associazione si sveglia solo ora e nessuno ci ha mai pensato prima?

    RispondiElimina
  43. http://terrarealtime.blogspot.it/2013/03/la-us-navy-ammette-lo-scopo-militare.html

    RispondiElimina
  44. Finiremo come le rane bollite?
    http://freeskies.over-blog.com/article-le-rane-bollite-115874294.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Grecia sono già fritte ...

      http://perchiunquehacompreso.blogspot.it/2013/03/grecia-pronta-la-repressione-dei.html

      Elimina
  45. @Straker Io non ho ancora ben compreso la situazione del riscaldamento globale, a parte che la storia del riscaldamento da CO2 è falsa. Quindi non c'è un effettivo riscaldamento, o c'è ma è provocato dalle scie chimiche (o altro)?

    RispondiElimina
  46. Ciao Zep,
    fatti un pochino di cultura sul riscaldamento globale:
    http://www.youtube.com/watch?v=iOdJqNDegzU

    Giusto per, questa è una intervista a Rosario alias Straker:
    http://www.youtube.com/watch?v=CSej215bNuc&feature=youtu.be

    RispondiElimina
  47. Ciao Zepp, il riscaldamento globale è una pezza adottata per coprire gli sconvolgimenti climatici causati dalle stazioni come H.A.A.R.P. e le scie chimiche. Inoltre, con questa storiella, i soliti noti fanno soldi a palate con le tasse su chi produce CO2.

    Qui nebbia di ricaduta canonica ed aria irrespirabile.

    RispondiElimina
  48. Da tre giorni qui ormai sembra d'esser su un pianeta gassoso,nebbia di ricaduta sempre,giorno e notte,per capirci,colline e montagne distanti in linea d'aria,1/3 Km.non si vedono mai.
    La gente per strada tossisce,ha occhi rossi e sta male,di quelli che conosco la metà sono a letto,rombo incessante nelle orecchie,puzzo nauseabondo nel naso.
    Stavolta gli effetti si vedono come non mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Koenig m.b,
      su di un noto blog che noi tutti conosciamo, "Enzo" (così si chiama il commentatore), scrive quanto segue:

      "Torino dopo le votazioni sono SCOMPARSE le scie chimiche , se sapete qualcosa in proposito fatelo sapere con un articolo su tale argomento, grazie e scusate il disturbo."

      Ho copiato e incollato su quel blog il tuo commento qui esposto per renderlo dotto, visto che abita dove tu risiedi.

      Deve essere orbo e sordo oltre che ad avere problemi di olfatto, speriamo che almeno gli altri due sensi come il gusto ed il tatto gli siano rimasti integri.

      Cio,
      wlady

      Elimina
  49. Siamo arrivati a dei livelli inaccettabili. Ci vuole una qualche reazione.

    RispondiElimina
  50. MERCOLEDI MISTERO ANCORA SU QUELLE CHE DEFINISCONO (NEL PROMO) STRANE SCIE CHIMICHE "DI CONDENSA".

    MISTERO ha ormai oltrepassato la boa e quindi si allinea alle tesi del CICAP. Temo quindi che mercoledì sera si ricalcherà la linea seguita da Adam Kadmon sul numero 1 della rivista cartacea che prende il nome dal format televisivo e cioè che le scie sono solo condensa.

    RispondiElimina
  51. Ho provato ad inserire più di un commento ma oltre a sparire il commento stesso, non viene nemmeno pubblicato...

    RispondiElimina
  52. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  53. Problemi anch'io. Evidentemente risolti.Mah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho risolto, Ron, strane cose succedono ...

      Elimina
  54. Ciao Wlady,chi è il fenomeno in questione,non ne so nulla.Giro meno sui soliti blog.
    Sono sparite le scie,eh?
    Per forza,non si vede ad un palmo dal naso,ma i rombi eccome che si sentono,come la puzza,il bruciore ad occhi e vie respiratorie,ecc.
    Cerca di darmi un indizio più chiaro se puoi,grazie!
    Un Abbraccio ^_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Koenig m.b, ti ho risposto nel tuo blog.

      Un abbraccio *_°

      Elimina
  55. Credo che Mistero, mercoledì sera, farà un bel minestrone ambiguo come sempre.
    Perche, se negano l'esistenza, non potranno più parlarne, mentre se mantengano una linea ambigua, nelle future puntate, potranno parlarne ancora e continuare all infinito a tenere la gente incollata davanti il televisore.

    PS: Lo scenario in Toscana, è identico a quello che avete descritto anche voi, nebbia chimica a bizelf.
    Però, stanno molto attenti con l'uso delle persistenti, le usano meno e sopratutto in modo meno sfacciato rispetto ai mesi scorsi.

    RispondiElimina
  56. PERSISTENTI: impiegate per deviare o riassorbire fronti perturbati.
    NON PERSISTENTI: impiegate se c'è alta pressione e si deve solo mantenere elettroconduttivo il medium, impedendo, nel contempo, la formazione dei cumuli da bel tempo.

    Riguardo a MISTERO, presumo che avranno invitato Angioni o simili.

    RispondiElimina
  57. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  58. Mistero è diventato inguardabile, basta considerare a che pubblico è destinato; siamo veramente messi male con l'informazione.

    Domenica sera sono tornato dall'Umbria, è stato un tripudio di foschia e polveri sottili che mi hanno accompagnato fino a Milano, le polveri si rinfrangevano con le luci della strada e dei fari dele automobili, un pulviscolo impenetrabile, credevo di avere un velo sugli occhi.

    Mai visto una cosa simile, in posti che una volta erano incantevoli, come del resto lo erano le monagne della Liguria dove ho vissuto gli anni più belli della mia gioventù, da Imperia fino ai balzi rossi di Ventimiglia

    RispondiElimina
  59. ahahahahha....visto,so chi è il fenomeno,non è nuovo.
    Confermo le cose strane sul blog,non riuscivo più ad uscire,ho dovuto staccare tutto.

    RispondiElimina
  60. vitta delle scie chimiche??

    http://www.sicomunicazione.net/2013/03/04/tragedia-a-pompei-muore-a-16-anni-mentre-gioca-sul-campetto-della-parrocchia/

    RispondiElimina
  61. ECCO GLI AUTORI DELLA NOTIFICA INVIATA PER ELIMINARE IL VIDEO CHE CONFUTA LE BALORDE AFFERMAZIONI DI SIMONE ANGIONI E DEI SUOI SODALI DI CLASSMETEO.

    Autore del reclamo: Class Meteo Service Srl
    Rappresentante: Nicolo' Mascheroni Stianti
    Email dell'autore del reclamo: classmeteo@gmail.com

    INVIATE MAIL DI PROTESTA!

    ll potente C.I.C.A.P., noto per essere il principale "addestratore" dei cosiddetti "informers" (agenti finanziati dall'Unione europea), si cimenta questa volta nel disinformare via digitale terrestre, con la stretta collaborazione di Class Meteo, il canale video definito "The weather channel". Ovviamente la scelta di intervistare il "volto presentabile", il chimico Simone Angioni, non è casuale, giacché costui è già avvezzo a queste iniziative organizzate dal Comitato suddetto. Fatto è che il teatrino costruito con la sodale, Serena Giacomin, presentatrice del format di Class Meteo, pur risultando ridicolo per chi conosce l'argomento "geoingegneria clandestina", è da ritenersi un'altra iniziativa pericolosa ad opera del regime che, in tutti i modi, cerca disperatamente di tranquillizzare i cittadini preoccupati. Un breve nostro contributo, con il quale abbiamo enucleato solo alcune delle facezie e falsità mandate in onda da Class Meteo e dal C.I.C.A.P., non è evidentemente piaciuto e così, in men che non si dica, il nostro video è stato rimosso dal portale You-Tube. Peraltro questo è il ventunesimo contenuto che attacca il C.I.C.A.P. ad essere stato oscurato. Ebbene, se questi figuri pensano di avere ragione, per quale motivo si adoperano affinché spariscano le prove che attestano il contrario?

    RispondiElimina
  62. Il satellite parla chiaro oggi.
    Si vede l'enorme quantità di veleni contrastare la perturbazione,con Piemonte e Liguria intrappolati in una camera a gas,fra un pò lo saranno anche le altre.
    Un continuo di rombi a riempire il silenzio,quello dei cerebrolesi convinti che nessuna istituzione farebbe una cosa del genere,perchè mai?
    Niente di più vero,servono azioni di contrasto eclatanti,si è ad un punto che il danno lo si sente addosso effettivamente.

    RispondiElimina
  63. Un'altro miserabile verme che si aggiunge alla lista.
    Divertitevi,intascatevi i soldi impregnati di sofferenza...finchè potete.

    RispondiElimina
  64. Allarme disinformazione in tv

    MERCOLEDI 6 MARZO 2013 "MISTERO", SU ITALIA UNO, ANCORA SU QUELLE CHE, NEL PROMO, DEFINISCONO STRANE SCIE CHIMICHE "DI CONDENSA".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà il solito mezzo per normalizzare le cose, dire e non dire ma intanto fare assimilare.

      Elimina
  65. Servi, schiavi nonché traditori dell'umanità intera.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis