domenica 8 aprile 2007

CensuRAI

Absit iniuria verbis

Qualcuno osa criticare i Taleban, gli studenti islamici afghani, accusati di essere inflessibili e fanatici, ma quanto avviene all’interno del forum RAI non è poi così distante dalla condotta censoria tenuta dai tanto vituperati Taleban. La team community della RAI, infatti, in spregio delle regole che disciplinano le discussioni, tollera che alcuni utenti insultino, sbeffeggino, minaccino, pubblichino dati personali dei loro “antagonisti”, senza battere ciglio.

Invece, gli inquisitori della team community, non esitano ad espellere altri utenti che hanno rispettato tutte le norme. Che cosa spinge gli emuli di Torquemada ad agire in modo così fazioso ed iniquo? È sufficiente introdurre delle foto che ritraggono scie chimiche o inserire qualche documento per divulgare e denunciare l’attività di irrorazione per essere ipso facto banditi spesso in modo definitivo. Intanto i vari diffamatori imperversano con i loro beceri e volgari interventi, con le loro sfacciate menzogne o, nel migliore dei casi, con i loro mantra sulle quote e le temperature, sicuri di non essere neppure richiamati. È evidente che costoro sono i pupilli della Team community che riserva loro un trattamento privilegiato.

Qualsiasi sollecitazione nei confronti della settaria comunità affinché fossero tolti i dati privati ed almeno ammoniti quegli utonti che li introducevano, in violazione della legge sulla privacy, sono stati del tutto ignorati. Non solo, dopo la disdicevole performance della Gabbanelli, che attuò una vergognosa censura, chiudendo la discussione sulle scie tossiche, il geologo (?) con il piccone, bario tozzi, ha eliminato, una dopo l’altra, le varie discussioni sulle chemtrails o su temi in qualche modo correlati. Non sorprende certo la condotta ignobile di questi imbonitori che, con i loro programmi da quattro soldi, (Riporto, L’ape Gaya e paccottiglia simile) incantano un pubblico di sottosviluppati. Stupisce, invece, che molti utenti RAI pendano dalle labbra di questi impostori e si illudano che sono veramente interessati ai diritti dei cittadini ed alle sorti del pianeta. Codesti personaggi, avvalendosi degli sgherri della Team communisty, impongono la loro “verità”, con atteggiamento settario, mentre i loro piccoli fans (hanmar, cowboyfromhell, fonta, ieromod, iilaria, axlman, scie-nziato…) sputano il loro veleno o delirano, compiaciuti della loro infinita stupidità.

In un quadro così desolante, bisogna, però, riconoscere, a parziale bilanciamento di quanto sin qui esposto, che la RAI sul serio dimostra di essere, con le sue trasmissioni ed il suo forum, un vero servizio pubblico, sì perché è un… cesso.

8 commenti:

  1. Gli americani, per quanto antipatici possano essere o sembrare, per quanto aprofittatori, NON HANNO BISOGNO DI ESSERE COSI' AUTOLESIONISTI, per giustificare una guerra!!!gnari....andate più spesso a ricrearvi valà!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Sei fuori tema. Forse ti sei "ricreata" troppo ed hai perso la lucidità necessaria per capire quello che leggi.

    RispondiElimina
  3. Avresti bisogno di collegare il cervello, prima di scrivere... se solo tu lo avessi. Fedro docet. Ciao

    RispondiElimina
  4. Non ho l'abitudine di frequentare i forum ospitati dal sito della Rai.Non saprei nemmeno dove trovarli e francamente,con la ben scarsa energia psicofisica che mi ritrovo questa primavera, ho sempre di meglio da fare.
    Ma la sede Rai è a Roma e si trova sotto due ombrelli: il primo è quello del colle Quirinale - il suo ospite attuale risulta essere figura molto gradita all'establishment americano e, nonostante la sua appartenenza al vecchio PCI, egli veniva costantemente invitato già alla fine degli Anni Cinquanta a tenere cicli di conferenze nelle Università americane. Ha fama di moderato e di persona saggia e 'super partes'... A Roma si usa un termine per definire simili individui,termine che tutti conoscono ma che non cito per ovvi motivi di censura ( viva la libertà di espressione e di dissenso!).
    Il secondo colle - il più importante - è il colle Vaticano. E tale colle mi ricorda pure Radio Vaticana che, inaugurata dal Pontefice Pio XI, ha seminato per decenni leucemie e tumori a destra e a manca. Ricorderete che il logo musicale di simile struttura è il 'Christus vincit'. Stranamente è un pò che non si sente più parlare di simili gravi malattie contratte da persone irradiate dalle antenne di tale emittente.
    Anche 'Striscia la notizia' preferisce oramai glissare su tale problematica...Meglio non 'rompere' e non molestare determinati poteri.
    Dunque cosa potrà mai uscire di buono da Roma? Il puro nulla: i suoi abitanti stanno benone e continuano a vivere parassitando i loro concittadini e, non contenti, li prendono anche in giro ricorrendo alle immonde armi della disisnformazione.
    Avanti così. Ma dove credete di arrivare? Non vi accorgete di essere solamente degli ignoranti e che basta un minimo di conoscenza delle lingue abbinata ad un pò di sagacia per trovare in rete cose interessantissime e rendersi conto in tal modo di tutte le baggianate e coglionate che andate raccontando al popolo più disinformato che esista in Europa e cioè agli Italiani?

    RispondiElimina
  5. Che cosa può uscire da Babilonia la Grande, se non sozzura e laidume? Radio Watercana, Raglianti Asini Italiani, Mediawcnet, tre teste dello stesso mostro. La loro "informazione" è immondizia e sono ancora delicato. Ovviamente mi trovo d'accordo con la tua analisi. Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  6. Immondizia, ben detto Zret. Ho potuto apprezzare, ahimè solo oggi, per mancanza di tempo, la vaghezza delle motivazioni che BT ha addotto per la chiusura del forum sull'argomento "scie chimiche".
    Ma si puo chiudere un forum su un argomento perchè si teme che diventi cassa di risonanza per "interessi che non si condividono"?. Che vuol dire?
    E di chi sarebbero questi interessi? Sembra una sorta di proiezione...dico che altri hanno interessi per nascondere i miei. Un classico

    RispondiElimina
  7. Ciao May, quando non hanno argomenti persone come BT ricorrono a sofismi ed a cavilli. Quali interessi? Io vedo solo gli interessi di questi pseudo-ambientalisti smaniosi di mantenere laute prebende ed una reputazione del tutto immeritata.
    Ciao e grazie!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis