venerdì 20 aprile 2007

Il veleno dietro il velo

I nuovi subdoli metodi di irrorazione chimica "a tappeto", in piena condizione di dissimulazione coincidono con scie non persistenti, ma che opacizzano il cielo e che, a mano a mano, diventa bianco. Le nebbie chimiche, quelle che i meteorologi conniventi definiscono "innocue velature nel cielo", sono quindi la caratteristica conseguente a queste sciagurate operazioni di avvelenamento. Le mappe satellitari perciò non mostrano più le famigerate scie, ma una bruma densa ed uniforme diffusa sullo "stivale" e sui mari. Questo accade ormai da diverse settimane. Viene, infatti, creato uno schermo dietro il quale continuano a scorrazzare indisturbati i velivoli della morte.

Bisogna tenerne conto, d'ora in poi. Non fatevi ingannare dalle apparenze. Spesse volte, il nemico non si vede ed i nemici peggiori sono quelli invisibili.

AERONET_Rome_Tor_Vergata - Date: 2007/109 - 04/19
True color - Satellite: Aqua -
Clicca qui per ingrandire

Nebbie chimiche cosparse tramite scie chimiche non persistenti e che tendono ad opacizzare il cielo

7 commenti:

  1. Riporto quanto sagacemente descritto dalla nostra Angelotta...

    Nuova modalità di SCIARE........

    Ieri mia figlia mi riferì che al mattino presto aveva visto tante scie...poichè quando mi alzo io,a mezzogiorno,non ne vedo,anche per tutto il giorno,mi sono un po' meravigliata!
    Stamani,caso strano, mi sono alzata presto,7.30,primo pensiero:fioriera e cielo!pieno zeppo di scie con nuovo look!....
    diciamo...raffinato? senza fronzoli,apparivano bianche,delicate... brevi,come spennelate,qui e là...da sembrare...naturali...molto naturali,ma non ai miei occhi esperti!le ho fotografate!
    dopo poco sono sparite!ecco perchè a mezzogiorno il cielo ne è sgombro!
    Hanno raffinato la tecnica,ora sì che è difficile riconoscerle!
    NON SONO SPARITE!...come mi illudevo!
    Il cielo appare come ricoperto da uno strato di tulle bianco,è sereno,lui,noi NO!...
    Non so se le mie osservazioni corrispondono alle vostre o ad altre...sta di fatto che quanto raccontato è ciò che ho rilevato stamani!
    a presto
    ciao Zret,ciao Straker!
    Angela

    RispondiElimina
  2. Ciao, sono Tommaso di Controluce, gruppo culturale in provincia di treviso. Stiamo pensando ad una serie di incontri pubblici sul tema scie chimiche. Conoscete qualche nominativo di persona con competenza e preparazione sull'argomento?
    Ci date una mano. Grazie mille!

    RispondiElimina
  3. Ciao Tommaso. Contattami su Skype (Straker61). Ti faccio avere un paio di nominativi e relativi contatti.

    RispondiElimina
  4. Che le tecniche di irrorazione fossero mutate - anche se non al cento per cento visto non di rado osserviamo anche le 'scie chimiche' classiche e cioè persistenti - ce ne eravamo accorti da diversi mesi. Si sono fatti furbi i manigoldi assassini del NWO pagati con i nostri soldi e spalleggiati dai meteorologi farabutti i cui nomi e cognomi tutti conosciamo. Domenica scorsa ad esempio il cielo sulla valle del Po appariva eccezionalmente sereno e limpido per tutta la giornata. All'improvviso, verso sera, sono sbucati come dal nulla almeno venti tankers della morte nel giro si e no di mezz'ora spargendo scie del tipo evanescente. Come dire: l'irrorazione viene perpetrata a dosi massicce e per brevissimi lassi di tempo. Un pò come qundo si curano certi stati morbosi con boli massicci e rapidi di sostanze medicamentose.
    A titolo di curiosità segnalo qui il contenuto di un messggio di una veggente cattolica americana letto in rete alcuni giorni or sono. Premesso che tutto questo materiale proveniente dal 'channeling', sia esso di origine 'New Age', cattolico, protestante od altro va preso con le molle e cioè con la massima cautela, devo dire che molte affermazioni attirano il nostro interesse di studiosi imparziali e non legati per forza di cose ad un determinato credo.
    Il tallone d'Achille di codesti messaggi consiste nel fatto che pressochè mai il lettore si trova in grado di trovare una conferma positiva del loro contenuto.
    Le antenne di emissione dei medesimi rimangono ignote e al limite proviamo a fidarci di quanto asseriscono semplicemente -come direbbero gli anglosassoni - 'at face value'.
    Tale veggente, nel discorrere delle 'chemtrails', asseriva che esse diffondono anche un gas incolore ed inodore che mira ad addormentare la gente.
    Se ne era già accennato al fatto che uno degli scopi degli agenti del NWO consiste appunto nell'abbassare la soglia di discernimento delle coscienze nell'obiettivo di far accettare a tutti quanti l'instaurazione imminente della dittatura sinarchica.
    Ci viene allora spontaneo ammettere che quella veggente dichiarava il vero.

    RispondiElimina
  5. Ciao Paolo, mi sembra assodato che usino elementi per creare una patina lattiginosa per poi, non visti, continuare a scorrazzare. Quanto alle comunicazioni della channeler statunitense, credo che il riferimento a sostanze volte ad addormentare sia più che credibile e non si tratta solo di agire sugli stati psichici, mentali e neurologici, ma anche di disattivare il DNA. Ciao e grazie della tue perziose testimonianze.

    RispondiElimina
  6. Ciao Paolo. Testimonianza importante, la Tua. Seppure noi non si possa avere una verifica inconfutabile di quanto si viene a sapere da diversi contattati, non v'è dubbio che quello che vediamo (la patina bianca sin dal mattino, nella fattispecie) esiste! La domanda, appunto, è: "A cosa diavolo serve?" La risposta più immediata, ma non è detto la più plausibile, è: "Per filtrare i raggi ultravioletti"... anche questo sarebbe un danno. Ma se davvero, come comprovato dalle innumerevoli sostanze ritrovate al suolo, spruzzassero per scopi ben oltre più malefici? E' così improbabile? Non credo, a questo punto. Abbiamo un quadro abbastanza completo della situazione. Assistiamo ad operazioni di deliberato avvelenamento della biosfera. Assistiamo, nel contempo, a bieche operazioni di delegittimazione degli attivisti (tutti). Resta così difficile concludere che abbiamo tutti ragione nel dichiarare che le scie chimiche hanno lo scopo di annientare buona parte della popolazione? Vedasi anche QUI.

    Caro Paolo. Non so se ce la faremo, ma questi farabutti (i piloti, i mandanti, coloro che li coprono ed appoggiano), saranno i primi a capitolare. Per ora essi servono allo scopo, ma saranno i primi a perdere la loro anima... se una ne hanno.

    RispondiElimina
  7. Ma questi scienziati che auspicano una forte riduzione della popolazione.. inizino loro a dare il buon esempio!
    Non capisco questo folle... immagino che i criminali del suo stampo pretenderanno di appartenere ai 2 miliardi di sopravvissuti!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis