domenica 19 agosto 2012

Il quotidiano britannico "The Guardian" denuncia la Geoingegneria

Da alcuni mesi il quotidiano britannico “The Guardian” si occupa della questione “Geoingegneria”, dedicandole articoli in un'intera sezione. E’ recente la pubblicazione della nuova mappa delle "sperimentazioni" di modificazione meteorologica e climatica, mappa elaborata dall’E.T.C. Group di Pat Mooney (Mooney, ospite della conferenza "Terra Futura", è stato intervistato da Maria Heibel) da cui risulta che per l'Italia è in atto un programma di riduzione delle precipitazioni. [1]

La testata di Albione, insieme con altri periodici, segnala che un fondo di ricerca di diversi milioni di dollari, cui ha contribuito Bill Gates, fondatore della Microsoft e fautore di campagne di vaccinazione per sfoltire la popolazione mondiale, sarà impiegato per finanziare un'altra azione criminale. Un grande pallone aerostatico, stazionante ad 80.000 piedi sopra Fort Summer nel New Mexico, sarà adoperato per rilasciare solfati nell'atmosfera entro il prossimo anno. In verità gli aerei della morte disperdono già da decenni di tutto e di più...

Come sempre, lo scopo ufficiale di questo massiccio rilascio di particelle tossiche di solfati è il tentativo di raffreddare il pianeta, contrastando il global warming. La verità è che il cosiddetto "global warming" (riscaldamento globale), come viene presentato dai media di regime e dagli "scienziati" asserviti al sistema, è una frode, mentre l'aumento delle temperature è proprio dovuto all'immissione in atmosfera di composti come biossido di zolfo ed esafluoruro di zolfo a bassa quota oltre che all'irradiazione di microonde.

Esafluoruro ed altri composti dello zolfo sono tossici e nocivi per la salute umana e per gli ecosistemi. Un rapporto dell'Università di Washington spiega che le particelle di solfato causano le piogge acide, alterano il PH del suolo, provocano irritazione ai polmoni e varie affezioni. Inoltre le nubi di zolfo offuscano la luce solare, indispensabile per la fotosintesi clorofilliana.

Lo scellerato Bill Gates finanzia un progetto per controllare i fenomeni atmosferici: è solo, però, uno dei molteplici interventi di Geoingegneria, all’origine di problemi probabilmente irreversibili per il pianeta e per l'umanità.

[1] Bisogna precisare che l’E.T.C. group, organizzazione internazionale che si occupa di biodiversità e di diritti umani, la cui sigla sta per "erosione, tecnologia e concentrazione", pare essere purtroppo un movimento ambientalista di facciata. In primo luogo si oppone(?) alla Geoingegneria, intesa come un insieme di disparati progetti di manipolazione degli ecosistemi (fertilizzazione degli oceani, diffusione di solfati in atmosfera etc.) e NON come operazioni di avvelenamento globale in atto da decenni. Infine, di fronte alle richieste di collaborazione per opera di attivisti contro le irrorazioni chimico-biologiche, l’E.T.C. group glissa.

Fonte: terrarealtime

Articolo correlato: Nerone incendia l'Italia? No, i piromani sono altri, 2012


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

116 commenti:

  1. Giacché sono in grado di vedere un aereo chimico (tramite le sue luci di navigazione) in piena notte, nonostante i miei 4/10 di visus, la domanda è la seguente: "Può un aereo di linea, che incrocia a 9000/12000 metri di altitudine, essere visibile in queste condizioni?". La risposta è no, ovviamente. Motivo per cui, quando vi dicono che sono aerei di linea e che quelle sono scie di condensazione, sappiate che vi stanno ingannando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto interessante. ;)
      Mi chiedevo se sapresti anche fare un rapporto simile in base ai millimetri di un obiettivo.

      Nel senso se possiedo una macchina fotografica digitale, con un obiettivo di 32 millimetri e inizio a fare una serie di scatti puntando un aereo al momento del decollo e poi quando si allontana continuo a fare scatti,
      che distanza deve raggiungere l'aereo
      dal mio punto,
      per non essere più fotografabile,
      se uso un obbiettivo da 32mm ?

      avevo cercato in rete, pensavo fosse semplice la domanda, ma alla fine non ho trovato nulla se non strani discorsi di angolo, ma è così difficile dire quanto "tira" o quanti km "raggiunge" un obiettivo da 32mm ?
      Le unità di misura sembrano scomparse.
      Sono diventate obsolete come le notizie vere.
      ...non si usano più =)

      Elimina
  2. Straker, questo e’ l’unico aereo che ho visto sciare ieri:

    http://img20.imageshack.us/img20/6360/p8180388.jpg

    Ho scattato la foto con uno zoom da 24x, con lo stesso zoom un’insegna di un negozio di 2 metri di lunghezza da una distanza di circa 200 metri risulta nella foto di dimensioni 10 volte maggiore (sempre in posizione frontale rispetto l’oggetto ripreso):

    http://img266.imageshack.us/img266/919/p8150290.jpg

    Si puo’ quindi facilmente calcolare la distanza dall’aereo in circa 2000 metri.

    RispondiElimina
  3. L'ETCgroup glissa, ma dice molte cose il loro coordinatore nella intervista data.
    Segnale chiaro era la pubblicizzazione di questa mappa, avvenuta dopo l'incontro a Firenze. In quell' occasione Mooney è stato informato sull' accordo USA/Italia.

    Dopo Rio i suoi toni erano molto duri, si aspettava ( lo aveva detto in quell'intervista) una condanna della geoingegneria.
    GEOINGEGNERIA = GUERRA . Lo dice lui.
    Ma non è stato fatto nulla.


    Ho visto l' Anteprima del Film di M. Murphey stanotte. Via Streaming.

    WHY ARE THEY SPRAYING?

    PERCHè NOI DIAMO IL PERMESSO.

    Non poteva essere momento più appropriato per dare il via a questo documentario.
    This drought is engineered , dice Murphey prima della presentazione, parlando della tremenda siccità anche negli Stati Uniti.
    http://www.geoengineeringwatch.org/category/results-of/drought-2/

    La manifestazione concluderà oggi, con gli interventi s die S. Scott e Carnicom .

    35 dollari spesi bene, da molta soddisfazione .
    Da domani per gli iscritti possibilità di scaricare tutti i documenti, film incluso.
    Bravi sono !
    Altro mondo c'è.



    RispondiElimina
  4. L'intervista+articolo trovate qui

    http://quintoelementomusical.wordpress.com/2012/08/03/stop-geoengineering-giu-le-mani-da-madre-terra-intervista-con-pat-mooney/

    oppure qui

    http://www.ilcielosufirenze.com/index.php/2012/08/stop-geoengineering-giu-le-mani-da-madre-terra/

    RispondiElimina
  5. Oggi il tg di Sky, per la rubrica del meteo, ha tirato fuori il 'climatologo' Giampiero Maracchi membro del CNR e forse anche del CICAP. Si vede chen i coordinatori del palinsesto, anzichè puntare sui soliti visi anodini appartenenti o al Centro Epson Meteo o all'Aeronautica Militare che ti raccontano la solita tiritera imparata a memoria hanno preferito cambiare e far sentire una campana semi-nuova.

    Ovviamente nessun dato importante è uscito dalla bocca del 'maledetto toscano' se non che 'sono due mesi e mezzo che non piove' - falso, sono invece quasi quattro mesi avendo noi registrato le ultime precipitazioni degne di tal nome agli inizi dell'ultima decade di aprile - nonchè l'avvertimento secondo il quale 'ci stiamo avvicinando al razionamento idrico'.

    Per giunta il bravo Maracchi ha aggiunto che dovremmo attenderci 'una ulteriore ondata di calore prima della fine di agosto' ( si vede che il personaggio dispone, come tanti altri meteorologi di regime, della sfera di cristallo che gli consente di prevedere gli accadimenti atmosferici con largo anticipo.

    Le solite buffonate raccontate dal solito stipendiato di turno con le tasse da noi pagate. E intanto molti alberi da frutta stanno morendo e tanti altri si sono già essiccati.

    RispondiElimina
  6. 34 gradi all'ombra; ma guarda caso i passaggi di aerei a bassa quota senza scie si ripetono regolari, da mattina a notte. Ogni tanto si vedono anche le semipersistenti. MA che caso questo caldo anomalo....

    RispondiElimina
  7. Stipendiati senza moralità ne dignità,adulatori del dio denaro,per dirla alla Fantozzi,delle merdacce.

    RispondiElimina
  8. Andate sul sito indicato da Mia Il cielo su Firenze e andate nella sezione dedicata all'Arpat.
    Leggete e poi dite se quello non è un comportamento al limite dell'omertà,i dipendenti della colonia Usa chiamata Italia,usano un comportamento intimidatorio nei confronti dei "poveri sudditi" che OSANO fare domande riguardanti l'ambiente ad un ente preposto alla tutela dello stesso!.
    Da non credere...

    RispondiElimina
  9. Non solo omertà, anche un'intollerabile arroganza. Da consegnare al braccio secolare.

    RispondiElimina
  10. Paolo, non so quando succederà, ma so che la Terra finirà bruciata da una siccità colossale.

    RispondiElimina
  11. France, è veramente infernale quanto sta accadendo.

    RispondiElimina
  12. Mia, l'ETC group sembra avere gli strumenti e le risorse per agire, ma finora si è limitato ad un generico contrasto della Geoingegneria intesa come progetto. Mi pare che molti non abbiano compreso che il tempo stringe. Questo errore di valutazione ci costerà caro.

    RispondiElimina
  13. @ Andrea

    Quota anche inferiore, visto che quello riprso è un A-319.

    @ AntimA


    Sulla questione quote abbiamo elaborato tutta una serie di prove inattaccabili. Le trovi qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok grazie ora guardo,
      intanto anche se vecchiotto e artigianale, è sempre un video carino di un elemento penso noto a molti:
      http://www.youtube.com/watch?v=Wab_eHBfD2Q

      altra cosa, questo pezzo non poteva mancare:
      http://www.tankerenemy.com/2009/11/ecco-la-spy-story-informatica-che-ha.html
      ...dispensa paura =)

      Elimina
  14. LO so Zret, ma niente e come sembra, tante cose che sembrano sbagliate si rivelano sensate e viceversa.
    Io spero molto che loro (ETCGroup)facciano un salto. Infatti non c'è più tempo.
    Le mappe sono già ottima mossa, e tanti dovevano saltare dalle sedie nel leggere di riduzioni di piogge dalle nostre parti, ma invece nulla.

    Sto in Toscana. Nessuno ci crede quando parli delle operazioni in corso. Ancora mi guardano come se fossi una pazza. L'altra sera eravamo in strada tutti quanti, bruciava l'ennesima volta un pezzo di campagna.
    C'è poco da distruggere, è già tutto seccato.
    E la poca acqua rimasta ora che va in fumo...
    Sono anni che informo e ricerco, ma pochi si sono aggiunti in questo sforzo .
    Speriamo che cambi, e presto anche ,dove stiamo oggi non dipende da quei pochi che hanno intrapreso forse modi tattici, per avanzare comunque, ma dipende dal sonno diffuso di tutti... o quasi tutti.

    Ma si sapeva,come anche nelle vite individuali, per uscire dal torpore e dalle comodità si deve mettere male davvero.
    Quando non c'è più nulla da perdere, allora ci si muove.Difficilmente prima.

    Ho visto tra gli attivisti molte persone che questa soglia avevano già toccata. Per altri motivi.
    Be' piano piano saremmo tutti baciati da questa fortuna e sarà chiave di apertura per volere e fare altro.

    Importante è:
    Dobbiamo poter concepire altro mondo possibile, mondo di rispetto e mondo dove esiste anche il cuore, se no vincono loro.

    RispondiElimina
  15. Aggiungo.... "l'ETC group sembra avere gli strumenti e le risorse per agire..."

    Non hanno nulla.. avevano bisogno di tutti noi, e che cresca una massa critica...
    E un piccolo gruppo di persone che si è guadagnato prestigio ..non hanno potere.
    Hanno bisogno di noi e noi di persone come loro... Bisogna unire...

    RispondiElimina
  16. Tra l'altro l'anticiclone non ha origine sul Nord Africa, come sbandierato dai centri meteo, ma dalla Slovacchia, come mostrato qui.

    RispondiElimina
  17. E un piccolo gruppo di persone che si è guadagnato prestigio ..non hanno potere.
    Hanno bisogno di noi e noi di persone come loro... Bisogna unire...


    Va bene. Allora per quale motivo non rispondono alle nostre richieste di collaborazione?

    RispondiElimina
  18. Allora per quale motivo non rispondono alle nostre richieste di collaborazione?


    ?????????????

    RispondiElimina
  19. A RISCHIO 10 MILIONI DI ETTARI DI FORESTE. ''A rischio - sottolinea la Coldiretti- c'è un patrimonio di oltre 10 milioni e 400 mila ettari di superficie forestale che negli ultimi 20 anni è aumentata di circa il 20 per cento ma il fuoco colpisce anche le coltivazioni agricole aggravando il bilancio dei danni del caldo e della siccità che hanno provocato perdite stimate dalla Coldiretti in un miliardo all'agricoltura italiana. I 12 miliardi di alberi che coprono oltre un terzo della superficie nazionale (35 per cento) costituiscono il polmone verde dell'Italia con circa 200 alberi per ogni italiano''.

    FIAMME IN TUTTA ITALIA. In fiamme la pineta di Marina di Grosseto. Bruciano anche le alture di Lavagna e il fuoco ha raggiunto anche la Campania, ad Acerra in fiamme 3mila balle di rifiuti che dovevano essere trasferiti nell'adiacente termovalorizzatore......



    http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/ContentItem-9166be62-24d9-4d38-bf79-2874a6ebfb82.html

    RispondiElimina
  20. Quelli della COLDIRETTI sanno solo lamentarsi. Poi, quando si tratta di denunciare le cause di questo sterminio, si ritirano nell'angolo.

    RispondiElimina
  21. Geoingegneria clandestina - Siccità, alluvioni, tumori, neuropatie… come fermarli?
    Organizzata dal gruppo "Cielo senza scie chimiche". Relatore: Rosario Marcianò.
    La sala sarà aperta dalle ore 20.30 circa.
    Posti limitati. Prenota la tua partecipazione a questo evento solo se sei certo di volerlo seguire. Grazie!

    Link pagina di accesso alla videoconferenza: http://vcp4.videocontrolpanel.net/?meeting=2302262

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusa forse avevo fatto confusione,
      ora ho rifatto, tutto ok ?

      Elimina
  22. I responsabili della Coldiretti, contattati invano dal sottoscritto, dovrebbero togliersi la vita.

    RispondiElimina
  23. Why in the world are sprying? full length ...
    http://www.rumormillnews.com/cgi-bin/forum.cgi?read=249699

    Ciao Straker lo evidenzi tu il link e magari qualcuno dia un feedback del film.

    Sono in vacanza sulle dolomiti. Anche a 2000 m caldo e sprattutto sole infernale.

    Passano aerei ben visibili (in genere sono mini jet ma ci sono anche i quadrimotori) con le semi persistenti.

    Altoatesini avvolti nella bambagia di fatto e' come parlare ad un muro. Provero' con la mummia di Oetzli, magari lui mi capisce....

    RispondiElimina
  24. Ciao Ron, inizio a condividere.

    Condivido la tua battuta finale. In genere è come parlare con un muro.

    RispondiElimina
  25. “Quota anche inferiore, visto che quello riprso è un A-319.”

    Straker, avevo erroneamente considerato una distanza di 200 metri invece di 160 (verificati sulla satellitare), per cui l’aereo si trova a 1600 metri.

    RispondiElimina
  26. Nigrelli continua pure a scrivere minchiate. Continua...

    Guardati il documentario, ascolta quello che dicono scienziati ed esperti e poi buttati a mare.

    RispondiElimina
  27. Esatto, Andrea. Metro più, metro meno.

    RispondiElimina
  28. E passano SEMPRE, non smettono MAI. E volano BASSISSIMI. Intanto siamo a 35 gradi alle 22. Mi tappo la bocca...

    RispondiElimina
  29. Io prenderei quelli che li coprono e li appennderei per le palle. Sempre se le hanno...

    RispondiElimina
  30. Ron, l'homo Tirolensis capirebbe, ma oggi quasi nessuno osserva.

    RispondiElimina
  31. Quel che più mi sconvolge è la vigliaccheria di queste persone.

    Abito a 70 km dall'aeroporto di Firenze, e ciò nonostante almeno una sera su due (le altre molto probabilmente non lo noto perchè sono in casa) mi vedo passare sulla testa aerei spaventosamente bassi, tra i 1500 e i 2000 metri,che casualmente fanno un rumore del tutto incompatibile con la loro quota.

    Presumo seppur da profano che i ribaldi tengano i motori al minimo per non destare sospetti in chi inizia a dubitare della bontà dei governi e delle amministrazioni.
    Roba da chiodi.

    D.

    RispondiElimina
  32. E' esattamente come scrivi: sorvolano a bassa velocità, così da tenere basso il rumore. Precauzione che non prendono allorquando sono nascosti dalle nubi temporalesche che sono intenti a rendere innocue. In quel caso, anche per via della maggiore umidità del medium atmosferico, il rombo è più assordante.

    RispondiElimina
  33. Devo rettificare in parte quanto ho scritto ieri. Dalle mie parti l'ultima pioggia degna di tal nome s'è vista subito dopo il terremoto in Emilia e cioè il 20 maggio. Ricordo che in tale occasione ebbi ad apprezzare l'amorevolezza del nostro Governo nei confronti di chi da poche ore aveva perso tutto e si trovava in quei momenti senza un tetto sotto cui ripararsi.

    Il pomeriggio di quel giorno la pioggia cadeva con una insitenza ed una lena che non vedevo da circa vent'anni. Si vede che quelli del Governo 'amano' i loro sudditi e pensano solo al loro bene...

    RispondiElimina
  34. Pare che la Toscana funga da regione pilota onde testare gli effetti della siccità. Stando alle notizie diramate, ormai i suoi abitanti si trovano all'emergenza idrica.

    Guarda caso il Governatore della regione Toscana si era incontrato nel marzo scorso con degli esperti circa il problema della siccità inviati da Israele. Ma allora ne dobbiamo dedurre che chi era al comando sapeva dei piani criminali in corso di attuazione...

    Ora, visto che negli ultimi dodici mesi sono caduti in Toscana solo 350 mm di pioggia, tutte le coltivazioni sono là a rischio e pare che, in mancanza di una spruzzatina di acqua dal cielo a breve, il raccolto delle uve Chianti sia compromesso nonchè quello delle olive.

    Addio dunque a Chianti, Brunello e quant'altro. Non solo, persistendo la situazione meteorologica attuale i vitigni stessi e gli ulivi sono destinati a seccare. I vini e gli oli toscani rischiano pertanto di diventare un ricordo.
    ( Potremmo farlo presente a quel 'deus ex machina' o anche - se preferite - faccia di tolla che quando parla sa tutto lui e che è il Sindaco di Firenze ).

    A questo punto risulta più che evidente l'obiettivo delle enormi botte di calore alle quali quei criminali dei militari ci sottopongono - con l'anti-ciclone in atto saremmo alla settima e forse ultima. Non sfugga al riguardo la diabolica ritualità del fenomeno -.

    Lo scopo di tali botte di calore è lampante e consiste nell'aumentare enormemente l'evaporazione aggravando così a dismisura le conseguenze della siccità.
    'Elementare, Watson'.

    RispondiElimina
  35. Ho elaborato una teoria, vorrei sapere che ne pensate e se può avere riscontri.

    Dall'approdo del cattolicesimo in europa (o almeno in italia) è stata bandita l'omosessualità (e co.) per diverse centinaia di anni, con "punizioni" forti (come torture, roghi,....) per ottenere una conversione forzata quindi avevano figli che a sua volta diventavano a sua volta cattolici continuando così fino ad oggi. Quindi, a partire dagli anni 80 c'è stata una rivolta della comunità omosessuale rendendosi visibili e rendendo visibile appunto i loro problemi nella società. Qui succede qualcosa: diventano un bersaglio ma non in senso "guerra" ma in modo commerciale, ci sono pacchetti viaggio per essi, testate giornalistiche e riscuotono un discreto successo quindi "illumicorp" ha deciso di usare questa categlria di persone come strumento di voto: offrono una società in positivo per loro, in cui non sono discriminati. così facendo, hanno non solo voti a favore della comunità ma anche di quelli che la sostengono.

    RispondiElimina
  36. Qui in Toscana, siam messi proprio male!
    Bubbolano, ma nessuno apre bocca sulla realtà dei fatti.

    SANNO SICURAMENTE TUTTO, MA STANNO ZITTI COME TOPI!

    ECCO I GIORNALI LOCALI, COSA DICONO / SI LIMITANO A DIRE:

    http://www.imagebam.com/image/adffb4206765881
    http://www.imagebam.com/image/af801c206765821
    http://www.imagebam.com/image/f67239206765988
    http://www.imagebam.com/image/a1a54c206766157
    http://www.imagebam.com/image/328661206766283
    http://www.imagebam.com/image/a853bc206766387

    I GIORNALISTI, CON IL LORO SILENZIO, SONO COMPLICI E COLPEVOLI, COME CHI RILASCIA LE SCIE CHIMICHE!






    RispondiElimina
  37. SS, ti confondi con il film. Sei proprio un guitto da cinema di quart'ordine. Disce aut discede.

    RispondiElimina
  38. In Liguria, l'ultima pioggia discreta risale a gennaio: il deficit idrico è gravissimo, ma i sindaci tacciono e non emettono ordinanze di sorta per non causare un fuggifuggi generale dei villeggianti adescati con promesse di cieli azzurri, di mari limpidi e di attrattive di ogni sorta

    RispondiElimina
  39. @TheAntitanker

    Se le foto del lago, in particolare quella dove si vedono le crepe, fossero state trasmesse velocemente E SENZA DATA, NE LUOGO PRECISO
    (come solito fare) sul TG5 e non solo,
    le avrei date per le solite immagini di repertorio, che tutti negli ultimi anni ci rifilano,
    cambiano solo l'angolazione e luce.

    Ma in questo caso i tuoi link non credo siano immagini di archivio.
    Ti trovi vicino a questo lago ?
    Comunque è davvero molto grave la situazione da te. Quel che fa rabbia è per giunta leggere articoli che blaterano le stesse cose senza indicare la vera CAUSA!
    Pensano sempre
    sempre
    sempre prima a curare
    le reazioni di un fenomeno
    pooooi, quindi MAI, pensano
    a ELIMINARE la CAUSA che crea la REAZIONE!
    Fanno così con tutto, un bel giochetto.

    RispondiElimina
  40. Identificato altro individuo pericoloso.

    Daniele Metelli alias Dany80 alias Harry Potter 2, informatico - Palazzolo sull'Oglio (BS).

    RispondiElimina
  41. Fingono di voler rimediare, Antima. Fingono.

    RispondiElimina
  42. Ci hanno svenduti,più infami di così...

    RispondiElimina
  43. Non arrivano piu’ perturbazioni che possano fare piovere, i pochi cumuli si formano dove transita la corrente a getto, peccato che questa venga deviata a nord per poi ridiscendere, in modo da tagliare fuori l' Italia e il centro Europa:

    http://img706.imageshack.us/img706/3465/correnteagettocumuli.jpg

    RispondiElimina
  44. Solitamente le posto sul meteo,
    ma questa....****

    Il volo del giorno
    che toglie i dubbi di torno:
    http://imageshack.us/photo/my-images/405/volofake20agostoore11e5.jpg/

    Visto il nome e
    numero di deviazioni dell'aereo,
    chiamerei ironicamente questo volo:
    "i 3 giorni del condor"
    (grandissimo film...tra l'altro)

    Il segnale è scomparso, altrimenti avrei aspettato a fare gli screen.

    Ciao e buon appetito a tutti.

    RispondiElimina
  45. Propongo ai toscani di...dissalare l'acqua del mare.

    RispondiElimina
  46. In edicola il numero 11

    http://www.toutabo.com/bq-trends-p-64441.html

    RispondiElimina
  47. E intanto il controllato mentale matto monti, dice che vede la fine del tunnel? Ma cambiar spacciatore no??

    RispondiElimina
  48. http://www.prenzlberglive.de/DDR/KinoActor/HerrichtForEyesOnly2.jpg

    Discede!

    RispondiElimina
  49. oggi al tg5 hanno previsto (i meteo indovini) che per il 26/27 arriverà una perturbazione atlantica che lambirà il nord italia!! ma và! noi grazie a tanker enemy meteo già sappiamo da tempo ciò che succede in cielo con le correnti a getto. poi mi viene da fare una riflessione: come fanno a prevedere temporali in una porzione d'italia,con così largo anticipo,quando per mesi sono passati per incompetenti non centrando le previsioni del giorno successivo? mah!!

    RispondiElimina
  50. Con una certa sicurezza possiamo prevedere che tra il 26 ed il 28 faranno di tutto per evitare le piogge sull'Italia occidentale, per cui torneranno scie chimiche persistenti e coperture bianche, mentre i fronti imbriferi verranno in gran parte resi innocui. Non si possono escludere fenomeni violenti (bombe d'acqua), che potranno colpire la Liguria di Levante, oppure Lombardia e/o Triveneto.

    RispondiElimina
  51. Già dal 23 giungeranno perturbazioni dalla Francia, ma temo che verranno contrastate.

    RispondiElimina
  52. @ Andrea

    Anche sugli Stati Uniti stesso giochetto sulla Jet Stram polare..

    RispondiElimina
  53. La mappa delle operazioni di geoingegneria parla da sola...
    Cari amici, vedo veramente il disastro: ospite da amici nelle colline Bergamasche ho potuto constatare che i boschi collinari antropizzati (sia cedui che ad alto fusto) sono in crisi totale. Molte piante stanno perdendo le foglie già da qualche settimana. Persino alcuni alberi con età compresa tra i 50 e 100 anni a ridosso di un torrente, quasi in secca, sono in sofferenza. Il sottobosco è completamente secco, tempo che andrà perso anche se arriveranno le piogge. Quindi il terreno non sarà più protetto dal dilavamento... La situazione è leggermente meno grave salendo in quota. Per quanto riguarda la produzione orticola e frutticola amatoriale ci sono problemi di ogni tipo (ritardata produzione es. pomodori, malattie fungine e virosi, es. zucchine) anche con piante ibridate F1 (non OGM) che solitamente sono più resistenti e produttive.
    E bravi bastardi manipolatori del clima, dateci una settimana a 40° così va tutto a putt...e la facciamo finita.
    P.s. Propongo che d'ora in avanti i metereologi vengano chiamati Meteospeaker: altro che previsioni e studio del tempo! Devono solo riportare il compitino preparato dai militari.

    RispondiElimina
  54. Definirei i meteorologi dei puri collaborazionisti, al pari di quelli che portarono al nazismo in Europa. Purtroppo l'obiettivo degli artefici di questo genocidio è ben chiaro: arricchirsi a seguito di carestia e c'è chi li copre e vuole in galera me, chissà perché...

    Ma questa soddisfazione non gliela daremo.

    RispondiElimina
  55. A distanza di poche ore si sono formate le solite celle di copertura sul Piemonte e la Svizzera, mentre bombardano con i veleni la Germania e la Francia:

    http://img11.imageshack.us/img11/2320/nuvoledalnulla.jpg

    Non arrivano con la perturbazione da ovest, si creano proprio...dal “nulla”. Da un nulla chimico e velenoso, per essere piu’ precisi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Stessa cosa a Milano, "si formano da un nulla chimico".

      Elimina
  56. Ho notato. La genesi sembra essere quella tipica delle giornate calde: si forma una cella temporalesca, ma entro breve, allargandosi, si mischia ai composti igroscopici dispersi durante le ore precedenti, cosicché la cella si trasforma in una copertura innocua... e non piove.

    RispondiElimina
  57. Risposte
    1. ... noi uguale, proprio sopra casa, ormai distrutta; da notare, solo una parte di cielo dove si è formata la nuvola è scarabocchiato, l'alta pressione nel resto del cielo è completamente sgombro.

      Comunque, sono le 18.30, e ci sono 38°

      Elimina
  58. Hanno affinato le tecniche. Questa è la nuova frontiera della modificazione climatica.

    RispondiElimina
  59. Menti diaboliche per fini diabolici.

    RispondiElimina
  60. “entro breve, allargandosi, si mischia ai composti igroscopici dispersi durante le ore precedenti, cosicché la cella si trasforma in una copertura innocua... e non piove.”

    Difatti 10 minuti fa:

    http://img32.imageshack.us/img32/272/p8200400.jpg

    http://img840.imageshack.us/img840/1840/p8200407.jpg

    Questa e’ stata scattata oggi verso le 13:

    http://img834.imageshack.us/img834/5803/p8200394.jpg

    RispondiElimina
  61. radar Doppler anche per l'Italia. LINK

    Il radar Doppler è un particolare tipo di radar che si basa sull'effetto di slittamento in frequenza, detto, appunto, effetto Doppler. L'effetto Doppler è l'apparente variazione di frequenza delle onde emesse da una sorgente in moto rispetto a un osservatore: la frequenza aumenta, se sorgente ed osservatore si avvicinano, mentre diminuisce in caso di allontanamento. Il fenomeno fu scoperto dal fisico e matematico C. Doppler (1803-1853) per le onde sonore, ma si verifica anche per quelle elettromagnetiche. L'effetto Doppler ha molte applicazioni nella tecnica (radar), in medicina (ecografia), in astronomia. Esso permette al radar di distinguere bersagli in movimento anche in presenza di oggetti fissi. L'obiettivo del C.D.D.P., che ha realizzato questo video, è quello di fornire la documentazione inoppugnabile circa le attività chimico-biologiche (chemtrails), attraverso immagini digitali e di radar meteorologici i cui i dati sull'atmosfera superiore indicano che le condizioni meteorologiche presenti alla quota degli aerei chimici NON sono idonee per la formazione di scie persistenti in base ai parametri fisici. Dunque le nuvole filiformi di bassa quota, create dai velivoli clandestini, non sono cirri, a differenza di quanto affermano i meteorologi di regime, ma scie tossiche. I cirri veri, infatti, che si trovano a quote molto più alte, non possono essere rilevati dai radar meteorologici Doppler.

    RispondiElimina
  62. Ciao Antima, questo e quello che resta del lago di Santa Luce (Toscana):

    http://www.youtube.com/watch?v=pfAyvxDWELk
    http://www.youtube.com/watch?v=WoKrhUAFB_A

    20 anni fa era un lago bellissimo, immerso nel verde. Ora non ne rimane più niente.Era un oasi bellissima ed incontaminata.

    In questo video, si può vedere all incirca com era, anche se, lo scorso anno le piante erano già per la via di seccare.

    http://www.youtube.com/watch?v=3MVv_V33Hjs



    RispondiElimina
  63. Geoingegneria clandestina - Siccità, alluvioni, tumori, neuropatie… come fermarli?
    Organizzata dal gruppo "Cielo senza scie chimiche". Relatore: Rosario Marcianò.
    La sala sarà aperta dalle ore 20.30 circa.
    Posti limitati. Prenota la tua partecipazione a questo evento solo se sei certo di volerlo seguire. Grazie!

    Link pagina di accesso alla videoconferenza: http://vcp4.videocontrolpanel.net/?meeting=2302262

    RispondiElimina
  64. io mi sono accomodato in sala,
    bello il sottofondo di vasco =)
    faccio il caffè, gradite ?

    RispondiElimina
  65. Razionamento idrico nel sud pontino, rimesse in funzione le sorgenti con l'acqua all'arsenico..

    RispondiElimina
  66. Non dovrebbe sfuggire ad un intelletto sano la non casualità delle denominazioni assegnate alle ondate di calore dai criminali che manipolano il clima. Ne abbiamo già parlato.

    Abbiamo assistito ad un crescendo delle temperature apportate dai cosiddetti anti-cicloni che si sono susseguiti fino ad arrivare all'attuale Lucifero, il più potente.

    In un certo senso si tratta, mettendosi dal punto di vista di quei satanisti, di una specie di iniziazione luciferina di massa o quanto meno dei prolegomeni di essa tramite una specie di 'cottura' a microonde degli iniziandi, con tanto di specificazione del numero dei gradi - sette - che condurrebbero al risultato finale.

    Con buona pace delle religioni ufficiali i cui rappresentanti - ammesso che ormai ci capiscano qualcosa e che non siano essi stessi coinvolti nel processo contro-iniziatico - ben si guardano dal parlare.

    Per giunta i vari fedeli delle medesime non intendono più nulla e stanno come su una nave senza nocchiere. In sostanza nessuno mette in guardia alcuno e per di più nessuno si rende conto di quel che veramente sta accadendo.

    Ci si poteva attendere solo pochi anni fa un fallimento più eclatante di tutte le religioni tradizionali?

    RispondiElimina
  67. Sì, Paolo, è una descensio ad inferos, una catabasi, un itinerario contro-iniziatico scandito da altrettanti passi, i cui valori simbolici sono adombrati da nomi magico-evocativi. Si può arguire che il settimo passo sarà l'ultimo, quello che precipiterà la Terra nell'Abisso?



    RispondiElimina
  68. Mi è davvero piaciuta la conferenza ieri.

    RispondiElimina
  69. Per coloro che non hanno potuto seguire la teleconferenza del 20 agosto sera, ecco disponibile, grazie ai ragazzi del gruppo CSCS, la registrazione della medesima.

    LINK al video.

    RispondiElimina
  70. La notizia che il mais BT della Monsanto ha fallito
    è troppo bella e la riporto nuovamente.
    In pochi anni la natura ha creato la contromisura a quel maldestro tentativo di voler fare Dio,fantastico!!.
    Adesso vediamo se la giustizia tutelerà i coltivatori danneggiati dalle false promesse di Monsanto.




    RispondiElimina
  71. Dopo il mais aspetto le contromisure per la soia e tutta l'altra merda creata dagli esaltati.
    Forza Gaia!!!.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La terra si ribella, lo sano bene gli agricoltori, che i semi vanno cambiati anno per anno, e fatto riposare il terreno, altrimenti si indebolisce diventando sterile, e/o facendo crescere colture deboli facilmente attaccabili dagli insetti.

      La natura sarà qui anche quando sarà scomparso l'essere umano, perché è un laboratorio in continuo crescendo e nulla valgono gli esperimenti meschini di laboratori umani, atti solo a distruggere l'uomo e la presunzione di scienziati prezzolati al soldo arcontico.

      Elimina
  72. giugliacci ieri
    http://www.youtube.com/watch?v=GU_hK-dcH04
    0:57 mostra le temperature

    Nel Piemonte si schiatta per via dell'umidità,
    non per le temperature,
    i soliti vecchi discorsi che quando vai "giù"
    ti accorgi che è più piacevole stare in puglia a 35 gradi che stare a piemonte a 28 gradi
    A Torino bastavo 25-28 gradi, per schiattare,
    in particolari giorni, non tutti,
    perchè soffriamo di umidità, manca aria, afa.
    Punto, senza farla troppo lunga !

    Le temperature andando a riesumare vecchi meteo, riviste, confermano che in tutte le estati anni 90 in poi, il RAPPORTO tra le temperature massime di TORINO con PALERMO
    non erano certo come quelle mostrate nel link sopra.
    (Torino e dintorni, ieri, superano la Sicilia o.O )

    Ora se questo anticiclone scalda l'italia,
    vuol dire che:
    (dati indicativi presi a caso)
    Se a Palermo ci sono 35 gradi + 5 gradi del presunto anticiclone = 40 gradi.
    Quindi se a Palermo ci sono
    35 gradi di default,
    vuol dire che per forza di cose
    (naturalmente parlando)la temperatura
    di default di Torino
    sia più bassa dei 35 gradi di Palermo,
    quindi:
    se a Torino ci sono 30 gradi + 5 = 35°

    Invece le temperature riportate nel link sopra sulla giornata di ieri, sono incoerenti e assurde.

    Ora potrei sbagliarmi su questo calcolo, eppure le ricerche delle vecchie temperature...

    Ultima cosa, ma questi presunti anticicloni hanno delle correnti ?
    Ma se controllassimo anche i venti, forse qualcosa si trova.
    Perchè ieri dalle 19:00 alle 21:00
    mentre le nuvole grigie
    sparivano nel nulla in mezzo ai rombi di aerei, arrivava una brezza fresca
    dal nord-ovest e nord O.o
    Cioè ma le correnti calde dove sono ???
    qualcuno le ha sentite addosso sulla pelle ?

    io sento e vedo un SOLE
    cocente, innaturale, specie quando i raggi passano attraverso l'alone biancastro, nient'altro.

    RispondiElimina
  73. Una conferma indiretta del fatto che la geoingegneria è attualmente messa in opera e non è affatto un progetto.

    Geoengineering: Increasing Aerosols in Atmosphere Would Make Sky Whiter

    RispondiElimina
  74. c'e' da preoccuparsi??

    http://www.repubblica.it/cronaca/2012/08/21/news/meteo-41259065/

    RispondiElimina
  75. Io mi preoccupo dell'esistenza dei meteorologi ufficiali.

    RispondiElimina
  76. Se i meteorologi sono "Grossi" "Pennelli"... siamo messi male.

    RispondiElimina
  77. Perturbazione in arrivo per il fine settimana,almeno così dicono,ha già il nome,Beatrice....
    Con questa storia dei nomi cominciano a rompere i cojoni,pensino a fare correttamente il loro mestiere e a denunciare le geoingegneria (che spero tanto faccia la fine del mais bt di monsanto ah ah).

    RispondiElimina
  78. Confermo il re_start delle scie persistenti!

    Infatti Lamma Meteo Venduto, lo aveva annunciato da giorni, COME SEMPRE, DEL RESTO.

    Schianteranno anche loro, quei cornuti!

    RispondiElimina
  79. Un tecnico aerportuale mi scrive...

    "Ultimamente a Ciampino ho notato, nel piazzale merci, diversi aerei cargo, che a motori spenti, emanavano nella zona anteriore e posteriore del motore stesso, uno strano odore di cavallo... di stalla insomma oppure a qualcosa che possa somigliare a stabio per concime etc... E non l'ho notato solo io"...

    Quell'odore di concime è evidentissimo durante la notte. Molte persone qui hanno avuto crisi di vomito, mancamenti, crisi respiratorie. Certamente stanno adoperando altri additivi.

    RispondiElimina
  80. The Chemicals.

    The two chemicals tested are dimethyl sulphide to produce sulphur dioxide and tetra ethyl silicate to produce silica particles.

    In a closed glass jar both of these chemicals are indistinguishable from jet aviation fuel. Both are clear, colourless, oily liquids. Both dissolve in aviation fuel in any proportion.

    Solutions of each of these chemicals have been burned in a paraffin blowlamp as a simple simulation of a jet engine combustion chamber. Observation of the combustion suggests that the desired chemicals are produced and that the silica particles are of smoke or mist (micron) size.( description of experiments at www.naturaljointmobility.info/experiments.htm )(4)

    It is suggested that the solutions would probably have no detrimental effects on the fuel tanks, pipes, pumps or combustion chambers of the jet engine.

    RispondiElimina
  81. O.T doveroso:
    Oggi pomeriggio ho incontrati dei parenti emiliani in vacanza in Umbria, riferiscono questo circa il terremoto:
    1) gli aiuti NON arrivano
    2) gli abitanti sono a conoscenza delle trivellazioni pro gas, e conoscono gia gli effetti, gli addetti al fracking operano di NASCOSTO dalla popolazione gia dal 2008 all'interno di cave e quando vengono scoperti spariscono più veloci della luce
    3) le scosse proseguono poichè proseguono le trivellazioni, e si aspettano il Big One...

    RispondiElimina
  82. Anche i giornalisti, sono tra i primi da appendere! non lo dimentichiamo.

    RispondiElimina
  83. Promettono temporali dopo il week-end. Ah sì? E noi siamo talmente fessi da crederci?
    Poi torna - indovinate che cosa - il 'bel tempo'.

    RispondiElimina
  84. @ AntimA

    Niente sabbia del deserto. Questo fa pensare...

    RispondiElimina
  85. L'immagine mostra nubi lineari che non sono scie di condensazione persistenti derivanti da gas di scarico di motori a reazione, dal momento che nubi come i cirri non possono essere rilevate dai radar meteorologici Doppler. Nella presente immagine viene quindi ripresa una scia chimica di bassa quota.

    RispondiElimina
  86. Ho appena finito di vedere la videoconferenza di ieri.
    Vi faccio i miei complimenti, ma mi è dispiaciuto molto sentire parlare di chiusura di questo sito e di un possibile abbandono (seppur non voluto, ovviamente) di quest'attività di ricerca e informazione.

    Vi invito, Straker ,Zret e tutti gli altri ricercatori indipendenti, a continuare il vostro lavoro di divulgazione così come fate adesso, senza lasciarvi intimidire dalle subdole armi dei disinformatori e della compagnia.

    Posso dire nel mio piccolo che io e molti altri, a quanto vedo, vi siamo vicini e appoggiamo la vostra campagna, cercando di aprire gli occhi a più persone possibili intorno a noi.
    Coraggio, non voglio e non posso credere che questa baracca riesca a compiere il vigliacco progetto di decimare il genere umano.

    D.

    RispondiElimina
  87. Ciao Daudin, un'eventuale nostra uscita di scena non dipenderà da noi, ma dalla magistratura che, a quanto si vede, è divenuta strumento di censura per chi ci vuole fuori gioco. Per questo motivo sarà opportuna la presenza fisica di quanti più attivisti durante il processo farsa del 5 ottobre.

    RispondiElimina
  88. Daudin, bisogna essere sinceri: la magistratura potrebbe anche decidere in via cautelare di oscurare non solo Tanker enemy, ma tutti i siti che hanno rilanciato l'articolo "incriminato". Potrebbe anche stabilire di soprassedere e sarebbe saggia deliberazione. Speriamo.

    Ciao

    RispondiElimina
  89. I delinquenti dopo il caldo torrido prevedono la BURRASCA in arrivo...non hanno idea quando arrivera’ la vera burrasca per loro...

    RispondiElimina
  90. Cappa totale anche oggi già pronta alle prime luci dell'alba,ormai sciano quasi esclusivamente di notte,di giorno "solo" voli di mantenimento/consolidamento dell'opera criminale.

    RispondiElimina
  91. L'Amico Elmoamf, ha postato questo link sul mio blog, dice più o meno così:

    "Anche se sembra fantascienza, i ricercatori stanno dando una seconda occhiata a un'idea controversa che utilizza navi futuristiche per sparare acqua salata nell'alta atmosfera del cielo sopra gli oceani, creando nubi che riflettono la luce del sole, e quindi contro il riscaldamento globale."

    questo è il link originale:

    http://www.terradaily.com/reports/Experiment_would_test_cloud_geoengineering_as_way_to_slow_warming_999.html

    Merita di essere letto per le esilaranti proposte di alcune università e il "paragone" di quello che rilascerebbero nell'atmosfera con gli aerei che bruciano carburante, mentendo ancora spudoratamente su quello che veramente viene spruzzato, pur parlando di geoingegneria.

    Naturalmente Elmoamf, ha postato questo link esordendo:

    "Immagino che non avrai difficoltà a leggerlo e farti quattro sane risate. Risate che lasciano sempre e comunque un po' di amaro in bocca!"

    RispondiElimina
  92. Una conferma indiretta del fatto che la geoingegneria è attualmente messa in opera e non è affatto un progetto. Ma per loro è sempre e solo un progetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, noi lo sappiamo da quel dì, lo sanno anche i pennivendoli che continuano a sostenere il contrario, ma ... hanno un padrone a cui inchinarsi a 90°.

      Elimina
  93. Infatti. Sono articoli spazzatura scritti unicamente (su commissione) per infilare di soppiatto frasi ad hoc, volte ad ingannare il lettore non consapevole. In ogni caso sono scartafacci pericolosi e che, come giustamente noti, mostrano il particolare inginocchiamento dei media di regime.

    RispondiElimina
  94. i servizi "scientifici" dei tg parlano di inesistenti anticicloni che ci portano le ondate di calore, poi ci si alza la mattina e si vede già la nebbia che vela le colline e si trova il cielo pieno di enormi scie espanse e il satellite ci dà l'immagine di un bacino mediterraneo completamente ricoperto da una coltre chimica
    http://i.imgbox.com/adlsnQpv.png

    intanto in toscana danno poco più di un mese di acqua disponibile.

    non più negazione, ormai vengono allo scoperto, articoli sui giornali che ci vendono le scie come buone contro l'inesistente riscaldamento globale
    https://sphotos-a.xx.fbcdn.net/hphotos-snc7/s720x720/600210_3924706569310_1249479933_n.jpg

    RispondiElimina
  95. Esselle, sinceramente non vedo prospettive. La carestia ed il razionamento idrico sono alle porte, anche se la massa è alle prese con gli spettacoli pirotecnici e le notti bianche...

    Finis cinis.

    RispondiElimina
  96. Wlady, sono articoli motosi che solo pseudo-giornalisti lacché possono vomitare.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis