sabato 11 febbraio 2012

Colpa

Lo Stato NON siamo noi.

Il senso di colpa ha radici profonde, ma sarà ora di liberarsene. Intendiamoci: non è che gli uomini non abbiano alcuna responsabilità per il punto di non ritorno cui si è giunti, ma è iniquo incolparli tutti in modo indiscriminato della rovina e della decadenza attuali.

Generalizzare è sempre errato, ma in tale contesto è persino immorale. Se il pianeta è inquinato, la colpa è del lavoratore che usa l’auto per recarsi in ufficio o in fabbrica: mai degli aerei chimici che spargono tonnellate di metalli e di veleni ogni giorno in tutta la biosfera. Se le temperature globali sono alterate, la colpa è delle vetture con le loro emissioni di biossido di carbonio, mai delle coperture artificiali nonché delle micidiali e potenti emissioni elettromagnetiche di antenne, impianti radar e riscaldatori ionosferici. Non respirare! Non sai che, respirando, generi C02?

E’ vero che la massa, essendo stata decerebrata dai media di regime, agisce spesso in modo scriteriato, ma una nutrita minoranza si comporta con intelligenza. Eppure è accomunata nella generica condanna.

Siamo obiettivi: quanti cittadini eseguono con scrupolo la raccolta differenziata dei rifiuti! Sono poi i Comuni ad ammassare tutta la spazzatura nella stessa ammorbante discarica o a bruciare tutta l’immondizia nei letali inceneritori.

Ti ammali? E’ colpa tua, perché sei goloso ed hai il colesterolo alto! Le malattie non sono causate dale sostanze tossiche nel cibo, nell’acqua, nell’aria, dalle centrali nucleari, dai vaccini...

Gli incidenti stradali? E’ colpa tua, perché sei incosciente, mai degli enti e delle amministrazioni che non si occupano della manutenzione di strade ed autostrade.

La fame nel mondo? E’ colpa tua, giacché acquisti i croccantini per il cane ed il gatto. Le multinazionali sono ineccepibili: esse si adoperano per debellare la miseria in tutto il globo. Le definiamo società, ma sono associazioni di beneficenza.

La crisi economica? E’ colpa tua, poiché ti sei comportato come la cicala della nota favola. Sei tu che sei andato in pensione solo dopo quarant’anni di servizio ed ora vivi da parassita, a spese della collettività. Naturalmente le radiose élites sono innocenti: banchieri, speculatori, militari, pennivendoli, Soloni, burocrati, plutocrati, finanzieri, cardinali... sono le vittime di un sistema perverso ideato e costruito dal popolo. Anzi sono dei benefattori: siamo noi che siamo masochisti. Essi ci additano la via del benessere, della virtù, dell’etica, della solidarietà, ma noi amiamo sguazzare nel vizio e nelle turpitudini.

Le alluvioni e la siccità? Sei reo tu: sono le elevate emissioni di biossido di carbonio provenienti dalla tua caldaia a provocare i disastri. Le armi meteorologiche non c’entrano.

Il terremoto? Be’, non puoi essere stato tu: è stata la Terra, la natura che si ribella, dato che tu sei cattivo. La Madre Terra così si è vendicata. Le armi tettoniche... queste sconosciute. Ecco le giaculatorie degli “ambientalisti” e dei globalizzatori che considerano l’uomo comune un tumore per la natura, quando sono proprio loro a devastare gli ecosistemi!

Ad ogni piè sospinto, il senso di colpa viene inoculato nel cittadino da un potere che, con tale meccanismo, esercita un controllo incessante sulla vita e sulla coscienza. E’ ora di liberarsi sia del senso di colpa (il che non significa non assumersi delle responsabilità), sia mandare a spigolare chi lo alimenta con argomenti falsi e pacchiani. Essere consci del proprio ruolo e dei propri doveri non implica accettare le imposizioni del sistema e le sue immonde ipocrisie.

Si afferma che si tende sempre a cercare ed a trovare un colpevole per le conseguenze indesiderate di certe azioni. E’ vero. Il discorso va, però, almeno una volta, riferito agli oppressori che accusano di ogni nefandezza il cittadino, la cui mancanza maggiore è sovente nella fragilità e nella sprovvedutezza. Più ci si fida delle istituzioni, più si diventa vulnerabili alle diaboliche manovre dei governi che spingono le genti verso la distruzione e l’autodistruzione. L’ignoranza e la cieca fiducia sono quindi assai più deprecabili della condotta tenuta dal cittadino medio che, se non dimostra in genere spiccato senso civico, non determina neppure, con qualche improvvido atto, i mali atroci, incommensurabili, causati, invece, da una cricca di criminali psicopatici. Fondamentale poi è la differenza tra delitto involontario, di cui si possono rimproverare alcuni uomini, ed il dolo, la vergognosa ed intenzionale volontà di nuocere per opera della feccia globalista.

Purtroppo alla campagna diffamatoria orchestrata dal sistema, si aggiunge talvolta il coro di eunuchi che, con toni deamicisiani e moralistici, vogliono insegnarci come comportarci, spiegando la differenza tra bene e male. Quando saranno irreprensibili, quando avranno denunciato in maniera chiara e coraggiosa tutte le perversità degli apparati statali e di chi li dirige, ascolteremo le loro prediche.

Se ciò non avverrà, per giudice ci terremo la nostra coscienza, gettando nella cloaca la loro falsa coscienza.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

74 commenti:

  1. Dura la vita del negazionista nonchè mistificatore;
    http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/267485_attivissimo_a_caccia_di_bufale_ma_a_leffe__contestatissimo/

    Lentamente,ma la verità viene sempre a galla,così sarà anche per le scie chimiche e la geoingegneria infame.

    RispondiElimina
  2. Kattivix sbugiardato e messo alla gogna: inglorioso declino di un cacatore di bufale.

    RispondiElimina
  3. Forte quest'articolo! Bravi ragazzi! ((;

    Parlando di "AttiviSSSimo", più che cacciatore di bufale, direi cacciatore di schiaffi, perché prima o poi, qualcuno tra il pubblico che perde la pazienza a sentire le sue stronzate lo trova! Al sicuro.(chi cerca trova)

    Buona serata a "tutti".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari!!!!!!.
      Se succede mi scolo una bottiglia di martini!.
      Ricambio la buona serata.

      Elimina
  4. Il complesso di colpa è una 'brutta bestia' contenuta nella psiche di ognuno di noi . Chi sa usarlo per i propri nefandi scopi ha in pugno la situazione. Guarda un pò, tanto per fare un esempio, come ci giocano con la storiella dei bisogni del Terzo Mondo.

    Bastano 2 euro spediti tramite SMS e ti sgravi un attimino del senso di colpa che il sistema ti ha inculcato con una educazione spregiudicata - quella sì veramente immorale -sin dalla nascita.

    Preti, insegnanti, gendarmi, politici, magistrati, militari e quant'altro hanno giocato fin dall'inizio con la tua bontà e credulità innate. Sono riusciti a fotterti per tutta la vita. Che stia arrivando per loro il momento della resa dei conti, il momento di smetttere di prenderti in giro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, il senso di colpa non nasce con il neonato ma viene inoculato lentamente e vittoriosamente direi grazie alla "cultura" religiosa soprattutto ma anche ai "gendarmi" della autonomia mentale, pronti a soffocare i primi germogli.
      Non ho mai spedito un centesimo per SMS anzi mi hanno sempre e ripetutamente irritato i pesanti appelli via TV o in mille altri modi per tartassare il popolo a fronte di ogni calamità o terremoto (peraltro quasi mai naturali), così come mi ha sempre irritato il Papa di turno che di fronte a simili sciagure esorta alla solidarietà ma non firma assegni IOR per le popolazioni oppresse, la religione cattolica è la prima firmataria in assoluto della manipolazione delle menti (giovani e anziane), grande SpA internazionale proprietaria di tonnellate e tonnellate di oro e diamanti e migliaia di società satelliti.
      Colgo l'occasione per esprimere i miei sinceri complimenti al coraggio dei fratelli Marcianò che tramite questo blog interessantissimo mi hanno ulteriormente reso consapevole di altre nefandezze perpetrate alla gente fiduciosa e onesta

      Elimina
    2. Il senso di colpa non nasce insieme al neonato ma viene inoculato lentamente e vittoriamente, pare, stando alla constatazione del grado di manipolazione generale delle menti.
      Concordo con Paolo, io non ho mai aderito alle pressanti richieste di donazioni via SMS o in altri mille modi escogitati per estorcere denari ulteriori a chi vive delle sue poche, perché concesse dai monarchi mascherati che ci governano, risorse...
      Perché non chiedono espressamente ai Cardinali e Vescovi di scucire gli euro che possiedono, visto che ne hanno a tonnellate insieme all'oro del Vaticano? E visto che con l'8 per mille ingrassano ulteriormente i loro conti bancari?
      Calamità e terremoti o tornadi, peraltro, quasi mai naturali colpiscono popolazioni inermi per le quali altre popolazioni vessate debbono pagare e così via all'infinito grazie al perverso sistema della "solidarietà" umana che vale solo per i popoli e mai per i monarchi occulti che inviano ai paradisi fiscali risorse sottratte ai popoli da millenni.
      Colgo l'occasione per augurare ai fratelli Marcianò di continuare la coraggiosa opera di diffusione di consapevolezza attraverso questo splendido sito

      Elimina
  5. Vederli tutti insieme nella foto fa veramente impressione, alieni a sangue freddo, divoratori di umani.

    L'articolo è ottimo, ironico quanto basta....

    Sono contenta che anche Lannes denunci le scie chimiche.
    Buon lavoro e a presto

    RispondiElimina
  6. A proposito di preti, sembra che i soldi del vaticano lascino l'Italia, in favore della Germania, per paura delle inchieste.

    http://www.leggo.it/news/social/i_soldi_del_vaticano_lasciano_litalia_in_germania_per_paura_delle_inchieste/notizie/164417.shtml

    Articolo pregevole, che comunque vada non smuoverà nessuna coscienza, pronti ad assolversi, giustificando le proprie azioni, e/o la completa ignavia e apatica indifferenza.

    RispondiElimina
  7. Sì, Paolo, ci si alleggerisce la coscienza e si rimpinguano i portafogli di ladroni travestiti da dame di carità.

    RispondiElimina
  8. I am, una galleria di mostri fuori e, quel che è più grave, dentro.

    RispondiElimina
  9. Wlady, presumo che il Vaticano si stia preparando a qualche sconquasso globale. Scaltri sono scaltri i chiericuti.

    RispondiElimina
  10. “Ti ammali? E’ colpa tua, perché sei goloso ed hai il colesterolo alto

    Gli incidenti stradali? E’ colpa tua, perché sei incosciente

    La fame nel mondo? E’ colpa tua, giacché acquisti i croccantini per il cane ed il gatto

    La crisi economica? E’ colpa tua, poiché ti sei comportato come la cicala della nota favola

    Le alluvioni e la siccità? Sei reo tu: sono le elevate emissioni di biossido di carbonio provenienti dalla tua caldaia a provocare i disastri

    Il terremoto? Be’, non puoi essere stato tu: è stata la Terra, la natura che si ribella, dato che tu sei cattivo

    Ad ogni piè sospinto, il senso di colpa viene inoculato nel cittadino da un potere che, con tale meccanismo, esercita un controllo incessante sulla vita e sulla coscienza. E’ ora di liberarsi sia del senso di colpa…

    Più ci si fida delle istituzioni, più si diventa vulnerabili alle diaboliche manovre dei governi che spingono le genti verso la distruzione e l’autodistruzione

    …cittadino medio che, se non dimostra in genere spiccato senso civico, non determina neppure, con qualche improvvido atto, i mali atroci, incommensurabili, causati, invece, da una cricca di criminali psicopatici.

    Fondamentale poi è la differenza tra delitto involontario, di cui si possono rimproverare alcuni uomini, ed il dolo, la vergognosa ed intenzionale volontà di nuocere per opera della feccia globalista”

    Ottimo articolo Zret, che sintetizza la cruda realta’ che ci circonda, da secoli utilizzano la PAURA per manipolare il popolino, oggi controllando tutti i mezzi di comunicazione e’ ancora piu’ semplice, tante balle sui tanti disastri artificiali che spaventano le persone inebetite e che portano sempre piu’ giu’ l’economia, proprio dove loro vogliono arrivare.
    Problemi su problemi, paure su paure. Il problema e’ che la “persona comune” ha gia’ dentro di se’ tante ma tante paure e tanti ma tanti problemi e vuoi che sia in grado di RICONOSCERE da dove derivano le VERE CAUSE delle loro paure e dei loro VERI PROBLEMI?
    Ascoltando qualsiasi telegiornale si avranno solo notizie allarmanti, di preoccupazioni, di ansia, di incertezza, di PAURA, di rischio, di MORTE, di disastri, di omicidi e via dicendo...tutte belle notizie vero? E’ tutto curato nei minimi dettagli.
    La vera causa non e’ cio’ che ci propinano ufficialmente, loro danno la falsa soluzione creando sensi di colpa e paure nelle persone.
    E’ tutto talmente chiaro ed evidente che non mi capacito del fatto che il 95% della gente non se ne renda conto.
    I vari nigrelli, passivissimo e venduti vari non sanno che esista un altro tipo di giustizia, dovranno assaggiare il veleno del loro calice amaro. Avrebbero dovuto saper prima valutare la gravità del loro peccato e di tutte le sue funeste conseguenze.
    La feccia globalista se ne accorgera’ ben presto.

    RispondiElimina
  11. Andrea, hai giustamente sottolineato il ruolo distruttivo e manipolatorio dei media che generano paura ed inculcano luride menzogne.

    Credo che gli organi mainstream si adopereranno sempre più in una martellante campagna contro Iran e Siria per convincere l'opinione pubblica ad accettare un nuovo conflitto, o con qualche patetico pretesto o con un false flag.

    La storia passata non insegna.

    RispondiElimina
  12. Un ricordo della mia infanzia mi ha fatto molto riflettere: Il Massacro di Monaco che avvenne durante le Olimpiadi estive del 1972. Non siamo andati al Olympiapark come molti - è diventato una attrazione, una specie di pic-nic per le famiglie. Avevo quasi 8 anni e sento come fosse oggi l'agitazione, la notizia in TV e tutti che si parlavano chiedendo "Che cos'è un attacco terroristico?", "Che cosa è successo?".
    Questo mondo è terrorizzato dalle colpe e dal Karma. Il libero arbitrio non esiste per il popolo che è più vicino al mondo in quale vive.
    Buon articolo, Zret.
    Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  13. Il Guardian sulla geoingegneria militare e commerciale attualmente in atto.

    [ LINK ]

    RispondiElimina
  14. I processi sono di rado eventi seri. In prevalenza vengono celebrati per 'rompere i coglioni' e non per far trionfare la giustizia. Tanti anni fa io ne ho subiti - insieme a diversi colleghi - tre per la stessa imputazione e per giunta penali.

    Venni assolto in primo grado ma poi il PM che aveva ordine dal Procuratore Capo di continuare mi mandò al secondo grado. Anchè lì assolto ma non con formula piena. La Giustizia è sempre arrogante con i deboli e tiene possibilmente i piedi in due scarpe per cui arrivò il terzo grado.

    In Cassazione il PM chiese addirittura l'assoluzione di me imputato e di altri insieme a me, per evitare che tutte le Procure d'Italia - in caso di eventuale condanna - si muovessero per acchiappare le farfalle sotto l'arco di Tito.

    Ma nemmeno là fummo assolti con formula piena ma sempre a metà via, di modo che l'ingranaggio arrugginito della Giustizia potesse andare avanti.

    E fui/fummo rinviati alla Corte d'Appello di Milano per la revisione degli atti processuali. Nel frattempo il presunto reato andò in... prescrizione.
    Capito come funziona là dentro?

    Comunque quello che infastidisce la gente normale durante gli eventi processuali è, fra le altre cose, la terribile ritualità dei medesimi -io dico- messa in atto tanto per far finta che si tratti di cose serie.

    E almeno, da un certo punto di vista purtroppo lo sono perchè ti trovi in mano a gente che può farti del male se non rovinarti, qualora lo voglia.

    E intanto gli avvocati - la categoria più vorace e rapace del mondo e una delle più disgustose ( Manzoni insegna) - ci sguazzano dentro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto hai ragione. Per la mia causa civile sono arrivata con il terzo avvocato fino alla Corte d'Appello di Monaco. Ho fatto rivedere tutto da un avvocato italiano esperto in diritti internazionali. Potevo continuare alla Corte d'Appello Europeo - accusando il giudice ultimo per la "sentenza fuori legge". Era solo una questione di soldi (tanti). Intanto aspetto da ormai 11 anni insieme con il mio quarto avvocato che viene stabilito la data dell'udienza sul ricorso prima del mio arrivo al camposanto.

      Elimina
  15. Infatti, Paolo: gli unici che ci sguazzano bene sono gli avvocati. NO COMMENT!

    RispondiElimina
  16. Il loro motto: “piu’ la causa pende piu’ rende”

    RispondiElimina
  17. @ Straker
    Chi ride di sabato, piange di domenica.

    RispondiElimina
  18. E per di più si potrebbe presumere un tacito accordo fra avvocati e magistrati. Così per lo meno un amico mi ha fatto notare in diverse occasioni. Le schermaglie sono più che altro
    di facciata e fanno parte del gioco.

    Entrambe le categorie sopravvivono cibandosi al medesimo desco.

    RispondiElimina
  19. Il fatto che lo 'Stato non siamo noi' vale non solamente per la nostra epoca disgraziata, ma anche per tutte le strtture di potere che si sono avvicendate da almeno alcune decine di secoli.

    Rifacendoci alla teoria Indù dei cicli potremmo presumere che le cose andassero diversamente prima dell'inizio del Kali Yuga. Chissà. Ma la mancata sopravvivenza di una documentazione storica ci impedisce di verificare che le organizzaioni fra gli individui fossero un tempo a misura d'uomo e non delle escrescenze tumorali, le quali una volta messe in piedi non se ne vanno mai più e trascinano la loro esistenza quali ingranaggi castigamatti.

    Dietro la nozione di Stato esiste un mistero e cioè ci si chiede per quale motivo e per quale equivoco colossale debba esistere una organizzazione con una sua pronunciata autonomia rispetto ai cittadini la quale, nelle sue forme estreme, acquista addirittura le sembianze di nemica dei sudditi che dice di amministrare.

    Non intravedo alcuna soluzione al problema dell'esistenza di uno Stato. Mi trovo affatto convinto che unicamente un colpo di spugna cosmico possa raddrizzare una situazione talmente degenerata. E la cosa si colloca al di fuori dei nostri poteri.

    Al limite noi possiamo, come soleva rammentare diversi anni fa il mio guru, magicamente immaginare un mondo nuovo e radicalmente purificato da tutte le scorie che ci circondano e ci affliggono. Ma lì siamo - come ognuno ben vede - nel campo delle pure ipotesi e del cosiddetto 'wishful thinking'.

    RispondiElimina
  20. La "giustizia" "umana" è un tritacarne; lo stato un'astrazione che si è concretata in una macchina mortale.

    RispondiElimina
  21. Credo proprio che avvocati e giudici formino un sodalizio, di là dalle apparenti schermaglie. Il tutto a danno degli assistiti o a beneficio di colui che ha delle aderenze.

    RispondiElimina
  22. gg, va' a giocare con la casa della Barbie.

    RispondiElimina
  23. A proposito di "Lo stato non siamo noi", non siamo noi nemmeno per quello che riguarda il World Wide Web.

    Non sono un amante di Grillo, ma questo articolo merita:

    http://www.beppegrillo.it/2012/02/anonymous_inside/index.html?utm_source=twitter_grillo&utm_medium=twitter&utm_content=Anonymous%2Binside&utm_campaign=followme

    RispondiElimina
  24. Decretata la fine della Grecia, la stessa sorte che tocchera’ tra non molto all’ Italia:

    “Il governo esplode e la piazza brucia, ma Papademos va avanti nonostante le dimissioni di quattro ministri e due viceministri: nella notte, quel che resta dell’esecutivo, ha approvato la bozza di disegno di legge sull’austerity richiesto dall’UE e dal FMI per ottenere la nuova tranche di aiuti da 130 milioni di euro, che sarà sottoposto, domenica, al voto del Parlamento.

    «Perché la Grecia non può permettersi la bancarotta» ha detto Lucas Papademos invitando tutti i contrari al piano a dimettersi. Quattro ministri e due viceministri - Makis Voridis (Ministro dei Trasporti), Georges Georgiou (vice-ministro della Difesa), Asterios Rodoulis (Segretario di Stato all’Agricoltura), Adonis Georgiadis (Segretario di Stato alla Marina), Mariliza Xenoyannakopoulou (vice-ministro degli Affari esteri) e Giorgos Koutroumanis (ministro del lavoro) – quattro del partito di estrema destra Laos e due partito socialista greco Pasok, hanno rassegnato le dimissioni tra ieri sera e stamattina.

    Nuovi tagli considerati inaccettabili anche dalla maggioranza dei greci ormai allo stremo. Ecco allora la rabbia esplosa ieri in piazza Syntagma, davanti al Parlamento, dove decine di migliaia di persone hanno manifestato e si sono scontrate ieri con le forze dell’ordine nel primo giorno di sciopero generale. Lanci di Molotov da una parte e lacrimogeni dall’altra, contro la prospettiva di un ulteriore perdita di 15mila posti di lavoro nel settore pubblico e decurtazioni pesantissime di pensioni e stipendi compresa la riduzione del 22 per cento dei salari minimi in un paese dove ormai su undici milioni di abitanti, ben un milione è disoccupato. Uno sciopero che è proseguito oggi con il blocco totale di autobus, treni e metropolitana, scuole e ospedali, in attesa di domani quando le Camere si pronunceranno sul nuovo piano.

    Navi in porto, treni bloccati nelle stazioni e ospedali aperti solo per le emergenze: nel secondo giorno di sciopero generale la Grecia è paralizzata dalla paura di un nuovo piano di austerity in un paese già allo stremo. Il provvedimento che è stato approvato ieri notte dal governo Papademos verrà votato domani in Parlamento, si tratta di misure pesantissime richieste da Unione Europea e Fondo Monetario Internazionale per bloccare la nuova tranche di aiuti da 130 miliardi di euro.

    Tagli drastici alle spese farmaceutiche, apertura del mercato energetico agli investimenti stranieri, soppressione di ulteriori 15mila posti di lavoro nel settore pubblico ma anche altre, dolorose, riduzioni di stipendi e pensioni già a livelli minimi.

    Contro questa ennesima situazione esplode la protesta, il governo rischia di dissolversi: sei ministri, quattro del partito nazionalista greco Laos ma anche due del partito socialista Pasok, ben più rappresentativo in Parlamento, si sono dimessi dopo che il premier Papademos ha richiamato all’ordine perché la Grecia non può permettersi la bancarotta. Ma in bancarotta si sente già la maggior parte dei greci che a smettere di manifestare non ci pensa proprio.

    Dopo i cortei di ieri, in cui come abbiamo già detto non sono mancati i momenti di forte tensione, anche oggi decine di migliaia di persone hanno sfilato nella centralissima piazza Syntagma davanti al Parlamento dove domani si riuniranno le Camere per votare la bozza del disegno di legge approvata ieri da quel che resta del governo. E proprio in coincidenza con il voto in Parlamento, alle cinque del pomeriggio è prevista quella che si annuncia la più imponente manifestazione di protesta degli ultimi anni.”

    http://www.openworldblog.org/2012/02/gli-scontri-in-grecia/


    http://www.youtube.com/watch?v=q--lk2-4BB0

    http://www.youreporter.it/video_10_2_2012Atene_Molotov_e_Sanpietrini

    http://www.youreporter.it/video_10_2_2012_Atene_sciopero_scontri_Anti_Austerity

    http://www.youtube.com/watch?v=5bmc5HzjOMk

    RispondiElimina
  25. Ciao ragazzi ascoltatevi questa canzone, il dito medio nel video mi è piaciuto poi davvero!!
    http://ilsole24h.blogspot.com/2012/02/chemtrails-canzone-sulle-scie-chimiche.html

    RispondiElimina
  26. Spero che i Greci si riprendano il loro paese ed escano dall'Euro. Sarebbero da esempio per tutti gli altri Stati defraudati della loro sovranità da un branco di lupi banchieri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi associo Straker,resistete Greci,mandate i bankster a cagare così potrà partire l'effetto domino e l'euro andrà finalmente a farsi fottere insieme ai suoi creatori.

      Elimina
  27. Anonymous dovrebbe fare un giro dove volano i topi.

    RispondiElimina
  28. Ottimo articolo! Complimenti Zret!
    Da tempo sto discutendo con un amico su chi sia maggiormente responsabile dei disastri nella nostra società. E mentre io gli parlo delle manovre più meno occulte degli Illuminati, nascoste dietro la cortina fumogena dei sensi di colpa che ci instillano, lui mi porta l'esempio delle formiche e del loro peso.
    Nel senso che l'umanità, con i suoi sette miliardi di formichine voraci e distruttive, ha un impatto maggiore rispetto a qualsiasi manovra che la cricca massonica possa condurre. E cita se stesso nel momento in cui usa la macchina, inquinando, così come fanno milioni di altri automobilisti.
    Non nego che in parte abbia ragione, ma tralasciare l'opera dei banchieri massoni significa proprio fare il loro gioco.

    RispondiElimina
  29. ciao a tutti,sono mancato qualche giorno perchè ero all'estero..ho volato con una compagnia low coast! più tardi se ce la faccio scrivo due righe, così per informarvi su ciò che ho visto.un saluto

    RispondiElimina
  30. Il tuo amico erra, Freeanimals. Immaginiamo sei miliardi di persone che usano auto ad acqua o alimentate da motori magnetici e che impiegano l'energia del punto zero per tutte le altre necessità. Quale sarà mai il loro impatto? Veramente lieve, quasi irrilevante. Ancora una volta dunque sono responsabili TUTTI i gaglioffi che conducono il treno, avendo nascosto le energie pulite ed eliminato inventori e scienziati eretici che ci avrebbero già liberato dai combustibili fossili e dalle malattie. Ergo i rei sono massoni, usurai, cardinali, "scienziati" accademici, disinformatori, governi, apparati etc.

    RispondiElimina
  31. Grazie Zret! Ora copio/incollo la tua risposta e gliela mando.
    Così avremo modo di continuare la discussione.
    Un saluto.
    :-)

    RispondiElimina
  32. http://www.informarexresistere.fr/2012/02/09/grande-gelo-e-h-a-a-r-p/#axzz1mBTkUllh

    spiega il Dottor Broocks Ednew, sono i riscaldatori ionosferici la causa dello smembramento e conseguente biforcazione delle Jet Streams.

    Il Dottor Broocks Ednew studia i raggi E.L.F. da oltre trent’anni ed è convinto che gli effetti di H.A.A.R.P. sulla ionosfera influiscano sui cambiamenti climatici.

    Broocks Ednew: “H.A.A.R.P. non influisce sulle correnti a getto direttamente, ma in modo indiretto. Se la ionosfera si espande nello spazio, la stratosfera sottostante ad essa deve modificarsi per colmare quel vuoto e modificandosi devia il corso delle correnti a getto di migliaia di chilometri, alterando gli spostamenti dell’acqua nell’atmosfera”.

    RispondiElimina
  33. Oggi TOTALE ASSENZA di scie di ogni tipo!
    Avranno lavorato a sufficienza la scorsa notte, evidentemente.

    Buona serata a "tutti"

    RispondiElimina
  34. Ma l'ha pure asserito ieri nella rubrica meteo alla fine di un Tg, mi pare della Rai, un Tenente Colonello dell'Aeronautica che l'attuale situazione climatica è dovuta ad una barriera di aria calda nell'alta atmosfera che ha deviato un enorme flusso di correnti fredde di origine siberiana verso l'Europa.

    Il personaggio ha così intenzionalmente vuotato il sacco nella pretesa che nessuno degli ascoltatori capisse.

    Ora, in assenza di un grafico, non ho idea come ciò possa essere avvenuto ma tale curiosa asserzione indica senza ambagi che la responsabilità della situazione climatica attuale è attribuibile ad un riscaldatore ionosferico del tipo HAARP.
    C.V.D.

    RispondiElimina
  35. http://www.naturalnews.com/030998_weather_control_Abu_Dhabi.html

    Interessanti esperimenti per creare temporali nel deserto

    RispondiElimina
  36. OT:
    Ho appena visto questo video:
    "Nibiru è visibile!" (titolo in russo)
    http://angeliinastronave.blogspot.com/2012/02/2012.html
    Non so però se l'CTV è un canale giapponese, taiwanese o cinese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roba vecchia del 7/2011!!! SCUSATE
      Incredibile in Cina: appaiono due soli
      http://supernaturale.myblog.it/archive/2011/07/25/incredibile-in-cina-appaiono-due-soli.html

      Elimina
  37. Atene in fiamme, 2 palazzi, banche e cinema stanno bruciando, 60 feriti e 22 arresti. Stesso scenario a Salonicco, la gente sta scendendo in piazza copiosa a protestare mentre il parlamento sta decidendo per l'amara medicina.

    RispondiElimina
  38. Il fenomeno di rifrazione può essere dovuto al particolato, visto che anche in Cina si divertono a spruzzare metalli in atmosfera.

    RispondiElimina
  39. Per "aiutare" il Popolo Greco, il governo (non eletto dal Popolo), ha votato a favore del finanziamento delle banche.

    Centomila persone davanti al Parlamento è in attesa, pacificamente del verdetto della condanna.

    Dicono che ripartirà il paese dopo 150.000 licenziamenti...

    Intanto Atene sta bruciando.

    RispondiElimina
  40. Tutto e' stato pianificato a dovere, anche gli scontri.

    RispondiElimina
  41. Certamente, conosciamo il film, anche dalle nostre parti, un copione stantio; problema, reazione, soluzione, Eurogendfor docet.

    RispondiElimina
  42. "23.58

    Il voto è terminato, il parlamento ha votato a favore delle “misure di austerità”.

    Intanto, il nostro amico greco Ntertinis Nikos ci informa che le ambulanze rifornivano i poliziotti di lacrimogeni, ed alcuni di loro non parlavano greco."

    http://www.informarexresistere.fr/2012/02/12/diretta-dalla-grecia-la-rivolta-le-notizie-le-immagini-tutto-in-diretta/#axzz1mCg0HzMX

    RispondiElimina
  43. Ciao a tutti!
    Dal mal di testa di ieri ad una emicrania di oggi.
    http://www.haarp.alaska.edu/cgi-bin/scmag/disp-scmag.cgi

    RispondiElimina
  44. OT:
    Cosa è successo a Whitney Huston?
    http://neovitruvian.wordpress.com/2012/02/13/cosa-e-successo-a-whitney-huston/

    RispondiElimina
  45. Non ci posso credere!!!
    Guardate qua:

    http://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=181017&sez=LAPOSTADEILETTORI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Ho guardato due volte.
      E' poi visto questo nuovo articolo sulla destra:
      Auto ferme sulla Napoleonica: «Creatura
      alta quattro metri e telefonini muti»
      http://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=181153
      La matrice si sta screpolando?

      Elimina
  46. Il Gazzettino.it se ne è occupato diverse volte. Bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al solito non mancano commenti denigratori.
      Questo atteggiamento stà diventanto controproducente,peggio per loro.

      Elimina
  47. Bungee, speriamo che oltre al gelo, non venga dell'altro!

    RispondiElimina
  48. Gianni Comoretto è sempre in mezzo ai maroni. Idem Torreggiani. Poi dicono che LORO hanno altro da fare... eppure sono sempre lì. Per passatempo, si intende...

    RispondiElimina
  49. Proprio oggi su rai tre hanno previsto eventi eccezzionali per la primavera,mettono le mani avanti.
    Non passa giorno senza che mi chieda per quanto tempo ancora il popolo italiano si farà prendere per il culo.

    RispondiElimina
  50. Grazie Bungee, non l'avevo visto!

    http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2012/02/13/news/una-strana-figura-ai-bordi-della-strada-e-c-e-chi-pensa-all-ufo-1.3176646

    E pensa che io sono di Codroipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sceso per fame come i lupi ad Aquila? Allora occhio!

      Elimina
  51. Cielo biancastro con striature di scie bianche allargate; giornata di sole anche piacevole se non fosse che hanno insozzato il cielo come volevasi dimostrare, (Milano Sesto san Giovanni.)

    Non capisco, se sostengono che siano solo delle bufale le scie chimiche, perché non perdono occasione di intervenire in ogni dove; ho letto il gazzettino.it, anche tutti gli interventi, e come sempre i soliti noti non perdono occasione di intervenire a raccontare la solita solfa delle scie di condensa, perché lo fanno? Se siamo così complottisti e in malafede, perché insistere nella negazione?

    Con questo atteggiamento, anche uno sprovveduto si pone una domanda, e fa le sue ricerche (anche se basta guardare il cielo); l'atteggiamento dei negazionisti così perniciosi, lascia scaturire al singolo qualche dubbio su questa ostinazione ad intervenire in ogni dove per raccontare sempre le solite cose, blasonati, plurilaureati, tecnici, tutti intenditori di geologia e chimica ed elettronica.

    Mah!

    RispondiElimina
  52. Fatto è che chi modera i commenti non pubblica tutti gli interventi che varrebbe al pena pubblicare...

    RispondiElimina
  53. Ho trovato nella mia casella e-mail questo link:

    https://mail.google.com/mail/?hl=it&shva=1#inbox/135779ab3b006573

    non lo conosco e non ho dato mai la disponibilità della mia e-mail, lo conoscete? Sapete chi sono?

    Grazie, wlady

    RispondiElimina
  54. Sono un vecchio lettore del Gazzettino. La redazione sa che sono....innocuo e finora i miei commenti sulle scie chimiche sono passati tutti.
    Però confermo quanto dice Wlady. Oltre a Gianni Comoretto, si fanno avanti geologi, esperti vari e appassionati di meteorologia. Tutti si siedono in cattedra, con la loro rassicurante spiegazione.
    E ci fanno passare per scemi.
    :-(

    RispondiElimina
  55. Wlady, ho provato ad andare sul link da te segnalato, ma succede una cosa strana: mi rimanda alla mia e-mail.
    Non capisco perché.
    Ciao

    RispondiElimina
  56. Chiedo scusa Freeanimals, forse ho copiato male, il link è questo:

    http://indipendenza.lightbb.com/t948-roma-domenica-19-febbraioscie-chimiche-fantasia-o-realta

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis