venerdì 9 settembre 2016

Nanoparticelle di ferro nell'encefalo e patologie neurodegenerative



Una recente ricerca pubblicata sui Proceedings of the national academy sciences (P.N.A.S.) collega l’inquinamento ambientale a danni neurologici. Lo studio, che individua tra le fonti di contaminazione gli impianti industriali e gli inceneritori, dimentica, però, la principale causa dell’avvelenamento, ossia il traffico aereo commerciale che di fatto è spesso collegato alle devastanti attività di biogeoingegneria clandestina alias scie chimiche (chemtrails). Insomma i ricercatori vedono il filo d’erba e non la foresta, ma il nesso tra particolato ultrafino ed affezioni neurodegenerative, nesso già evidenziato anni fa da vari scienziati a tutto tondo, come Russell Blaylock, è sempre più evidente ed indiscutibile.

Non solo cuore e polmoni: anche l'encefalo è a rischio a causa dell’inquinamento atmosferico. Una ricerca recentemente pubblicata sui Proceedings of the national academy sciences ha, infatti, identificato, per la prima volta, nei tessuti del cervello umano delle nanoparticelle di magnetite di origine industriale. Il materiale - spiegano gli autori dello studio - è un ossido del ferro con proprietà magnetiche prodotto dai processi di combustione delle centrali elettriche, degli inceneritori e di vari impianti industriali. All’interno del nostro organismo risulta estremamente tossico.

La presenza di magnetite nel cervello umano in realtà non è di per sé una novità. Da almeno venticinque anni, infatti, si sa che il nostro organismo può produrre micro-particelle magnetiche a partire dal ferro, impiegato nei normali processi metabolici. Il ruolo svolto dalla magnetite di origine biologica, però, non è chiaro. Il problema è che la magnetite causa un grave stress ossidativo sulle nostre cellule e la sua presenza è stata collegata allo sviluppo dell’Alzheimer (e di altre malattie neurodegenerative) ed alla formazione delle placche amiloidi che lo accompagnano.

Gli autori dello studio, un’équipe di ricerca internazionale coordinata dal fisico Barbara Maher della Lancaster University (Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord), ha deciso di verificare quante delle nanoparticelle di magnetite presenti nel cervello umano siano effettivamente di origine biologica, analizzando campioni di corteccia cerebrale provenienti da trentasette campioni.

Adoperando diversi tipi di tecniche di imaging, i ricercatori hanno verificato la struttura geometrica delle nanoparticelle di magnetite presenti nei campioni, scoprendo che la maggior parte è di forma sferica, particolare che, secondo gli esperti, suggerisce un’origine ambientale, non biologica. A confermare la provenienza esterna del materiale è anche la presenza di altre particelle metalliche che non vengono prodotte nell'organismo, come platino, nickel e cobalto. Ciò dimostra come gli inquinanti ambientali possano raggiungere il nostro sistema nervoso centrale con molta più facilità di quanto si ritenesse fino ad oggi.

La magnetite ambientale presente nell’encefalo supererebbe inoltre quella biologica con una proporzione di cento a uno: numeri elevatissimi che rendono ancor più preoccupante la scoperta. Il legame dell’ossido di ferro con l'Alzheimer ed altre patologie neurodegenerative non è ancora chiaro - sottolineano gli autori dell’indagine - e non si sa neanche a quali livelli di concentrazione andrebbe considerata pericolosa, ma i rischi non si possono sottovalutare. “Purtroppo si tratta di un fattore di rischio estremamente plausibile che rende necessario lo sviluppo di adeguate precauzioni”, ha spiegato la Maher. “I legislatori hanno già cercato di tenere conto di questi pericoli nelle attuali normative sull’inquinamento ambientale, ma evidentemente queste regole potrebbero avere bisogno di essere riviste”.

Fonte: Sciencemag.org


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

56 commenti:

  1. poi ci facciamo una panoramica ai denti e ci scoppia il mal di testa.
    chissà perchè!!!!!

    RispondiElimina


  2. Change.org



    Ciao mionome,
    sai che l'Italia non ha ancora ratificato l'accordo di Parigi sul clima, per ridurre le emissioni di Co2 entro il 2030?

    #Salvailclima: subito ratifica dell’accordo di Parigi @PaoloGentiloni @glgalletti @matteorenzi


    Alfonso Pecoraro Scanio
    Italy



    Firma la petizione

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Mr. Jones, il Pecoraro fa parte del simulacro C02. E' tutta una balla se ancora non lo hai capito

      Elimina
    2. Certo pantos :-) ...scrivevo per scherzare...mai firmero'...solo a leggere sta cosa mi fa girare le palle !

      Elimina
  4. Poi ci accorgeremo, finalmente, che quando il co2 sarà ridotto il clima sarà ancora più devastato...e allora forse le bestie da soma (popolazione) si accorgeranno che i responsabili del crimine di avvelenamento intenzionale e deliberato sono proprio la NATO, per mezzo dell aeronautica civile e militare!...Intanto spilliamo nuove tasse per la riduzione del co2 o per aver diritto a produrlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcuni avevano i campi di concentramento a poche centinaia di metri dalle proprie case e non se ne avvidero. Pensa te che umanità...

      Elimina
  5. Mi fanno ridere, come se una legge bastasse a risolvere un problema così complesso. Noi sappiamo che è una legge che userà pesi differenti per giudicare i criminali e i dissidenti del pensiero unico. Avremo così i delinquenti liberi e gli oppositori in galera. La turchia si avvicina. in certe cose alcuni scritti religiosi ci azzeccano bene: "Liberate barabba".

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/09/10/internet-la-legge-ammazza-web-corre-veloce-in-parlamento/3023278/

    approfittiamone fin che si può
    Buona giornata

    Ps: qui a norest caldo torrido, siccità imperante, alberi ammalati e cielo da incubo. Fa più caldo che ad agosto

    RispondiElimina
  6. oggi su matrix (giornali e TV di qauasi tutto il mondo) è l'anniversario dell'attentato più gigantesco della storia.

    nella cruda realtà, invece, oggi è l'anniversario della demolizione controllata più gigantesca della storia.

    http://www.rinodistefano.com/it/articoli/11-settembre.php

    https://chemtrailsplanet.files.wordpress.com/2016/09/europhysics-news-twin-towers-destroyed-by-controlled-demolition.pdf


    oggi è l'anniversario del più grosso falso e finto attentato della storia con annessi filmati di inesistenti aerei, creati in studio, trasmessi e dati come veri a tutto il mondo, come dimostrano i relativi filmati reperibili in rete.


    RispondiElimina
  7. Anche nei campi di concentramento però i militari ed i dottori nazionalsocialisti dicevano che il GAS VELENIFERO non era altro che CONDENSA (o condensara)che usciva dalle docce: la storia si ripete!
    Per i mostri il GAS TOSSICO è sempre stato CONDENSA!

    RispondiElimina
  8. Dell'undici settembre me ne ero scordato forse perchè, per non intasare di notizie il mio cervello, rimuovo quelle che considero false. Comunque, è da stamattina che rimugino sulla legge ammazzaweb e altre notizie tra cui quella che la cassazione ha dichiarato la depenalizzazione del reato di masturbarsi in pubblico. Avviene così che io porto i miei bambini in un parco pubblico, trovo quello che si masturba, che magari è del mio quartiere e lo conosco perchè ha subito una condanna per pedofilia, chiamo le forze dell'"ordine" che gli rifilano la multa. Io, indignato, avverto altri genitori via web che in quel parco c'è un personaggio di quel genere magari allegando tanto di foto come dimostrazione delle mie affermazioni. Cosa succede? Succede che questo pedofilo si sente offeso, mi denuncia e mi becco sei anni, per buona pace della tutela dei bambini.
    Ma che razza di civiltà stiamo generando. Dopo ci stupiamo che la gente ti ritenga un matto se parli di scie chimiche? Qui siamo veramente al delirio, il piano del controllo delle menti deve essere già un successo se non ci ribelliamo a questo. Cambiando discorso: ho pensato che, siccome la gente ha bevuto la storiella della co2, d'ora in avanti additerò il traffico aereo come uno tra i maggior responsabili dell'aumento della co2, forse almeno riesco a farmi ascoltare per più di 20 secondi che di solito riesco a strappare all'attenzione dei telebeti. "Avanti telebeti che è ricominciato il campionato e tra un pò ricomincia il grande scemello, così distratti non vi accorgerete che lo state prendendo n'tu c..o"
    Buona giornata resistenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li considero un'associazione a delinquere di stampo mafioso-governativo.

      Elimina
  9. ottima osservazione Straker e Prank.
    è lo stesso genocidio che si ripete, ma a livello mondiale, contro l'uomo e non solo contro una specifica etnia.

    RispondiElimina
  10. Giusto per ironizzare sui componenti di questo tipo di società e non sulla tossicità dei metalli pesanti, che è un pericolo serio e reale.
    Ma come possono essere tossiche le nanoparticelle per un telebete, il cervello se lo è bruciato da un bel po' di tempo

    RispondiElimina
  11. I veri nazisti non hanno mai cambiato ideologia ma solo bandiera

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/guerra-fredda-mille-nazisti-usati-spie-dagli-usa-1062938.html

    RispondiElimina
  12. Il GAS VELENIFERIO era CONDENSA anche per il NAZIONALSOCIALISMO: tutti a farsi le docce perché, da esse, fuoriusciva solo umidità e tanta CONDENSA! La tecnica non è mai cambiata...il risultato: sterminio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e ai nostri tempi abbiamo invece telebeti ed webeti negazionisti che ripetono le stesse identiche frasi: GAS VELENIFERO=CONDENSA (meglio conosciuta anche come CONDENSARA).

      Elimina
  13. qui, pomeriggio campale di scie persistenti

    RispondiElimina
  14. Qui una pioggia fine nel tardo pomeriggio, quasi invisibile, di tre minuti. Ma evidentemente era troppo e così sono passati con le persistenti ed addio nuvole. Ora: 32 gradi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cnr ha firmato l accordo usa italia che ha dato via alle irrorazioni aeronautiche.. fa finta di cadere dalle nuvole (che non ci sono più). Sti infami ti danno uno schiaffo in testa, quando sei girato, e poi, con il ditino in alto, chi è stato???!! Bastardi!

      Elimina
  15. Già anche quelli dell'ISPRA

    http://www.tuttogreen.it/surriscaldamento-climatico-sta-modificando-anche-le-nuvole/

    Nel rapporto Ispra “Gli indicatori del clima in Italia nel 2015” ... "si denuncia come nel nostro Paese siano in calo le precipitazioni, inferiori alla media del 13%, soprattutto nelle regioni settentrionali e centrali. Precipitazioni che però quando avvengono scendono giù intense sottoforma di ”bombe d’acqua” con tutti i danni che ne conseguono. Inoltre, la temperatura media nazionale continua a salire, con una media annuale di +1,58 oC, che diventa più marcata in estate: +2,53 oC."

    Ecco qui il rapporto in PDF

    http://www.isprambiente.gov.it/it/pubblicazioni/stato-dellambiente/gli-indicatori-del-clima-in-italia-nel-2015.-anno-xi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco una modificazione delle nuvole visibile proprio oggi a Milano

      http://www.milanocam.it/Duomo/images_archive.php?archive_display_date=20160912&archive_display_hour=07

      Scie chimiche? NOOOOO, nuvole modificate dai cambiamenti climatici.

      Elimina
  16. Il nostro pianeta sta morendo e la maggioranza delle persone continua ancora ad ignorarlo

    http://www.hackthematrix.it
    /?p=11473?p=11473

    Dane Wigington: “SE NON LI FERMIAMO, LA GEOINGEGNERIA RENDERA’ LA TERRA” INABITABILE!”

    “E’ necessario che tutti facciano di più di quello che stanno facendo. Voglio che questo sia chiaro: se continuiamo sulla strada attuale, questo ci condurrà, sicuramente, ad un totale estinzione a livello globale, nel prossimo futuro, con certezza matematica!
    Abbiamo perso un 60% della fauna selvatica della Terra negli ultimi 40 anni, un 60%!!
    I tassi di mortalità sono catastrofici, in questo momento vi è un’estinzione di massa accellerata e inimagginabile.
    Quindi, questo è il punto a cui voglio arrivare, per coloro che credono di salvare qualcosa frenando le proprie emozioni, nascondendosi in un angolo nella loro cabina sul ponte del Titanic, dove tutti ci troviamo. Questo non vi salverà.
    Dane Wigington intervista del 07 aprile 2016 a ‘The Richie Allen show’ (www.richieallen.co.uk)

    Chi sa come è andata a finire la richiesta di chiarimenti del comune dell'Aquila al governo sul tema delle 'scie chimiche'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effetti collaterali della geoingegneria in Arabia Saudita

      http://terrarealtime.blogspot.it/2016/09/arabia-saudita-colpita-da-fenomeni.html

      Elimina
    2. Non c'è versi, prima del cambiamento bisogna batterci i denti. Questa gente ha bisogno di questo. BATTERCI I DENTI!
      La terra resisterà anche questa volta, ma noi?

      Elimina
  17. Mentre si cerca la vita in altre galassie, si distrugge la vita sulla Terra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse le due cose sono correlate: si cerca vita in altre galassie ma ci si accontenta di Marte proprio perchè si distrugge la vita sulla Terra ...

      Elimina
    2. Aeronautica militare e civile = morte e vigliaccheria!

      Elimina
    3. A proposito di impiantare la vita su pianeti alieni.

      PROGETTO GENESI

      http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/spazioastro/2016/09/12/esportare-la-vita-su-pianeti-alieni-proposto-il-progetto-genesi-_653c504d-87ae-4701-97b7-6c1578385422.html

      Inquietante o imbecille?

      Elimina
  18. I magistrati sono il braccio armato della disinformazione.

    RispondiElimina
  19. ...monti ormai, totalmente, celati da nebbia neurotossica!

    RispondiElimina
  20. Anche loro si ammalano. Bronchiolite costrittiva? Malore di Hillary Clinton.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un mondo che si è messo in ginocchio da solo, grazie alla deficienza umana!

      Elimina
  21. Su Sanremo nuove rotte per l'irrorazione. Voli non tracciati da Flightradar. La situazione è sempre più drammatica.

    RispondiElimina
  22. https://www.youtube.com/watch?v=aCaePKWjYFk


    ...

    RispondiElimina
  23. Anche a me da voli non tracciati: si sentono i rombi dei turbofan e su flightradar...nulla!

    RispondiElimina
  24. Prossimamente altre scie tossiche

    https://www.airchina.it/IT/IT/promotion/Dreamliner?cid=TP-B7879:20160913:BAN:Google:ITIT:000849

    RispondiElimina
  25. Trilussa sui voli low cost

    Me so' fiondato su un aero lou-costo:/
    se paga poco e può gira' tutto er monno./
    Te tocca sta' in piedi che nun c'è posto,/
    te danno 'na sbobba che manco mi nonno,/

    ma te porta a Nuova Yorko in un istante,/
    se vola a bassa quota che è n'aventura,/
    tanno è bassa che sfiori arberi e piante/
    e può tonna' a casa co la verdura. /

    Ogne tanto sucede che se stacca un vetro/
    e tutti a grida': Tonnamo indietro!/
    Ma er lou-costo è de moda - nun se scappa -/
    e ar buco se rrimedia: se tappa.

    RispondiElimina
  26. sara una messa in scena?

    https://www.youtube.com/watch?v=EB9ucsArl7k

    RispondiElimina
  27. Count down

    De Massi sta a fa’ er conto a la rovescia:
    Ar processo manca dieci, manca nove...
    Chicco, er paladino de la ggiustizia sghimbescia
    che te condanna senza indizzi né prove.

    Meno otto, meno sette, meno sei...
    Er tempo passa e la mannaja scenne.
    Chicco, sei er boja de li cojoni miei:
    er tempo passa e anche te ce lascerai le penne.

    RispondiElimina
  28. Protezione civile dispone allarme meteo arancione per Liguria di Ponente. Ma tanto non pioverà, con tutta la merda che avete buttato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche in Lombardia, previsti 23 mm di pioggia. Stasera le nuvole si stanno sciogliendo ... RIporterò il dato di mm effettivamente caduti.

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis