mercoledì 7 marzo 2007

The Discovery channel chemtrail coverage (traduzione di AMD)

By Dr. Stephen C. L'Hommedieu, D.C.
March 4, 2007
NewsWithViews.com

Sabato sera ho potuto accomodarmi ed assistere alla replica del servizio di Discovery Channel sulle scie chimiche, andato in onda giovedì. Da precedenti annunci dell'imminente trasmissione, avevo valutato quale punto di vista sarebbe stato adoperato per oscurare la comprensione del pubblico su quello che le scie chimiche realmente sono. Con sufficiente sicurezza posso dire di non essere stato smentito.

L'inganno è cominciato subito concentrando l'enfasi della presentazione verso un concetto fallace riguardo ad un componente a base d'alluminio presente nel carburante degli aerei commerciali. Questa "inchiesta scientifica" è apparsa molto impressionante all'apparenza. Sembrava che in quel momento fossero determinati a fare di tutto per risolvere il "mistero" delle scie chimiche. Equipaggiati con un apparecchiatura del valore di 1 milione di $ per odorare i composti chimici colpevoli e ritenuti essere segretamente nascosti nel carburante degli aerei, all'atto pratico non hanno trovato nulla. Sospetto che perfino i ricercatori sapevano che non avrebbero trovato alcunché nel carburante poiché anch'io sapevo che sarebbe andata così. Tuttavia ho trovato interessante il fatto che i militari si siano rifiutati di fornire un campione del loro carburante per l'analisi, il che suggerisce che qualcosa ovviamente sta succedendo.

Il materiale per questa "inchiesta" presentata dal "Not To Discover Channel" è stato proprio ciò che vi aspettereste da una produzione di comunicazione controllata. Con cura hanno presentato del materiale selezionato e combinato appositamente in uno schema pianificato con mestiere. Hanno iniziato con ipotesi sballate, non plausibili e ridicole raccolte da opinioni amatoriali sulle scie chimiche; quindi l'inchiesta imposta il discorso su queste false ipotesi per abbandonare la validità di quella delle scie chimiche. Questo è il tipo di scienza-spazzatura comunemente impiegato per smontare qualunque informazione si avvicini troppo alla verità: ciò si definisce "gettare discredito".

Patrick Minnis, anziano ricercatore al Centro Ricerche NASA di Langley, ha fornito la classica analisi sprezzante che ci si aspetterebbe da qualcuno che è coinvolto in un'operazione di copertura. Tanto per cominciare, ha definito le descrizioni e le scoperte accuratamente documentate di Rosalind Peterson come creative ed immaginose. Quindi, per rendere certo l'incerto occorrente ad oscurare la verità, Minnis ha affermato che "la nozione di scia chimica è ridicola" e, continuando con "a quanto pare nessuno sembra essere d'accordo su che cosa queste siano, a parte il fatto che non sono scie di condensazione". Bene, allora che cosa sono? Minnis presenterebbe una completa e dettagliata spiegazione scientifica alla domanda posta?

Purtroppo l'unica risposta avuta da Minnis, un'"autorità" nel campo, è stata "ci dev'essere una spiegazione per ciascuna foto della signora Peterson". Grazie signore...sì, l'avevamo già capito. Ma di nuovo la domanda è la seguente: che cosa sono esattamente? Curiosamente non si è infastidito nell'indulgere ulteriormente su questo importante argomento per charire a noi tutti le idee. Naturalmente!

Francamente sono sbalordito dal fatto che Minnis creda che noi abbiamo lo stomaco per inghiottire questa spazzatura. Pratico con alta professionalità cure mediche alternative e quindi posso quasi sempre fornire soluzioni specificamente dedicate alle cause di complicati problemi di salute. Allora qual è il suo problema nel campo in cui Minnis è un esperto? Forse un conflitto d'interessi?

Ma allora abbiamo alcuni grani di verità mischiati a parecchia inconsistenza. Il giornalista William Thomas riconosce che queste non sono normali scie di condensazione e fornisce buoni esempi di molti incidenti relativi a danni alla salute associati alla presenza delle scie chimiche. Tuttavia egli erroneamente ritiene che tutto ciò si stia compiendo per rallentare il riscaldamento globale quando, in effetti, questo è probabilmente il maggior fattore a dare il suo contributo all'alterazione dei nostri modelli climatici. Questa modificazione del tempo assume altri ruoli di rilievo nella non così segreta agenda di cui egli potrebbe essere o meno a conoscenza.

Posso verificare nel mio ambito con certezza gli effetti nocivi sulla salute delle scie chimiche. Vedo molti pazienti, particolarmente i bambini, che sembrano soffrire di irritabilità, insoliti periodi di comportamenti incontrollati, allergie, asma od infezioni. Invece trovo i loro sintomi essere il diretto risultato di un avvelenamento da metalli pesanti cui sono stati esposti dall'attività di irrorazione chimica. Ciò succede SEMPRE quando l'aerosol delle scie chimiche è ad alti livelli. Con stupore dei genitori, prescrivo ai loro bambini quello che è indicato per i metalli pesanti ed i loro sintomi magicamente scompaiono. Ora hanno cominciato ad accorgersi che quando i loro bambini passano più tempo all'aperto contemporaneamente ad una pesante operazione di scie chimiche, questi bambini iniziano a presentare i sintomi il giorno dopo o addirittura il giorno stesso. Certamente gli scettici attribuiranno ciò al potere della suggestione; per queste persone io di solito raccomando pesanti e continuate dosi di ignoranza per mantenere le loro aree di benessere, fin quando la capacità di riconoscere dettagli osservabili e ripetuti con un'accuratezza del 100% potrebbe essere troppo evidente.

Il Dr. Wayne Evens, scienziato dell'atmosfera, ha proprio colpito nel segno quando ha detto che queste scie chimiche si comportano come formazioni di cirri che irradiano più calore verso la terra di quanta energia solare riflettano nello spazio come fanno le normali nuvole. E' mai successo a qualcuno di notare come è stata calda la scorsa primavera, per non parlare dell'intera estate? La preannunciata delusione è stata che il suo spettrometro collocato a terra non rilevava le sostanze che si stavano usando.

La mia domanda principale sull'intero servizio è stata quella del come fanno a partire da aerei che usano applicatori esterni a forma di serbatoi e cartucce per rilasciare agenti chimici nell'atmosfera fino ad arrivare alla presa in giro delle particelle d'alluminio nel carburante? La mia ipotesi è per assicurare che vi foste convinti che le scie chimiche sono semplicemente un fatto connesso alle scie di condensazione.

Ci potrebbe essere o meno qualcosa aggiunto alle forniture militari di carburante, ma questo non è il problema principale. Le massicce operazioni di aerosol nell'atmosfera sono un fatto separato dal sistema di alimentazione. Un esempio lampante è venuto da questo servizio, poiché è stato dimostrato quando i ricercatori hanno analizzato i campioni di una colonna d'aria ed hanno testimoniato due riconosciuti KC-135 che facevano la loro grande scia chimica ad X nel cielo. Questi velivoli hanno la capacità di spargere grosse quantità di questi composti chimici a volontà per creare questi imponenti ammassi nuvolosi. Ho personalmente osservato aerei aprire e chiudere questi aerosol letteralmente come una scrittura in codice Morse.

Un elemento chiave di prova che queste non sono scie di condensazione e che è stato curiosamente omesso dal servizio è che ci sono molte foto attuali di queste scie provenienti da diversi punti sulle ali dell'aereo, persino da quelli con due soli motori. Perché una tale incriminante evidenza è stata così convenientemente trascurata?

Inoltre, non con sorpresa, ho rilevato una scarsa considerazione circa il bario. Esso è sicuramente la maggiore preoccupazione per la salute, che è stata quasi completamente messa in secondo piano; che cosa osservare a proposito dello stronzio in associazione col bario? Lo stronzio è molto difficile da separare dal bario. Allo stesso modo non si è accennato all'uso del titanio nell'atmosfera. Non c'è stato alcun riferimento a come queste particelle di bario e di stronzio ionizzate siano legate ai fluoruri ed ai cloruri nell'atmosfera superiore e li facciano poi ricadere al suolo dove infine sono inalati dalle persone. Questi sono i tipici elementi che facilmente ho potuto riscontrare su tutti i pazienti durante i mesi primaverili ed estivi, quando queste sostanze ionizzano molto più velocemente.

Se non ritenete che ci sia problema nell'inalare questi elementi tossici nei vostri polmoni, considerate questo: il bario e lo stronzio si trovano nella stessa colonna, nella tavola periodica degli elementi, del calcio e del magnesio. Questo significa che questi metalli pesanti si sostituiscono ad importanti macronutrienti nel vostro organismo; quindi velocemente si fissano nell'apparato scheletrico e nei tessuti molli e non avranno una funzione efficace nell'organismo, ma saranno utilizzati come sostituti a seconda della disponibilità. Se vi sembrerà di notare più arresti cardiaci, infarti e problemi di alta pressione la prossima estate e crederete che sia colpa del caldo, ripensateci un'altra volta.

Nanoparticelle di titanio, impiegate per assorbire i raggi UV, possono danneggiare il sistema nervoso. Questa è la ragione principale per evitare perfino tutte le creme solari che hanno come ingrediente il titanio. Gli effetti dannosi dei fluoruri e cloruri sono ben noti e non approfondirò i loro caratteri immuno-distruttivi.

La tempistica di questo servizio è stata particolarmente importante per prepararci alle prossime abbondanti irrorazioni chimiche nella primavera ed estate venture, che in questi mesi più caldi avranno un effetto tale da destabilizzare il vostro sistema immunitario. A partire da ciò, la maggioranza del pubblico sarà programmata e desensibilizzata abbastanza da accettare la situazione e tutti gli altri saranno etichettati come teorici cospirazionisti.
Cerchiamo di capirci, le scie chimiche non sono una teoria.


E-Mail: doctorl@ihc.kscoxmail.com

Il Dr. Stephen L'Hommedieu esercita la professione a Wichita, Kansas, ed è specializzato nell'identificazione delle cause che sono alla base di complesse e croniche malattie e del loro trattamento. Con più di 30 anni di studi nelle medicine e cure alternative, la sua esperienza professionale si estende ad una larga gamma di approcci di cura che aiutano a ristabilire l'equilibrio e le normali funzioni dell'individuo.

Traduzione a cura di AMD

3 commenti:

  1. Ciao Zret e Straker,
    che le scie chimiche non siano una teoria, ma un dato di fatto, è facilmente deducibile; basta infatti guardare il cielo per convincersi.
    Secondo me il cover-up inizia ad avere qualche falla, di conseguenza i satanici media incominciano a sciorinarci qualche nuova balla per fornire false consolazioni al popolino (almeno a coloro che qualche domanda ancora si pongono), che non aspetta altro per tranquillizzarsi.
    Come genere umano dimostriamo di meritarci tale avvelenamento, per la pochezza dell'intelletto collettivo.
    Ghandi affermava:
    “Noi dobbiamo essere il cambiamento che vogliamo avvenga nel mondo.”
    Speriamo che basti.
    Saluti, Nico.

    RispondiElimina
  2. Ciao Nico, credo che per non riconoscere le scie chimiche si debba essere orbi e sordi. Sono lassù inconfondibili e velenose ogni maledetto giorno. Io spero in scie selettive, che eliminino tutti gli inetti e gli imbelli.
    Basteranno gli uomini (pochissimi) di buona volontà?
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Testimonianza fresca fresca, passatami da Babiljr...

    Hanno paura, lo sanno che la cortina di silenzio intorno alle loro nefandezze stà crollando...
    Operatori aeroportuali onesti contattati in privato confermano che:

    Il traffico aereo è si aumentato con le low cost, ma non ha nulla a che vedere con i giorni delle "operazioni"... anche perchè, in ogni caso, le compagnie seguono il time-table... i militari no...

    Anche alla partenza da terra l'odore degli scarichi è cambiato, è quasi impossibile respirare l'aria nei pressi dei velivoli in fase di partenza e la "puzza" rimane sui vestiti per giorni e giorni... Buona la V-power...


    Se in molti cominciano a parlare il castello di carte crolla...

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis