martedì 6 marzo 2007

Depopulation

“La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti” (Martin Luther King)

Nonostante l'evidenza, in molti si ostinano ancora pervicacemente a negare sia possibile quanto invece in realtà sta avvenendo ogni giorno nei nostri cieli: centinaia di aerei non identificabili sorvolano in lungo ed in largo il nostro paese (migliaia, se consideriamo le irrorazioni nelle altre nazioni del mondo) e cospargono, per motivi a noi non ben chiari, composti chimici e biologici. Sembra impossibile, poiché è difficile ammettere che, con l'avallo delle autorità, si stia deliberatamente avvelenando l'atmosfera e, di conseguenza, l'aria che respiriamo. Abbiamo la dimostrazione di tutto ciò nell'aumento delle temperature e nella scarsità di piogge che, guarda caso, sono fattori negativi inaspritisi negli ultimi due anni, periodo durante il quale l'operazione "chemtrails" si è intensificata. Eppure è così! I governi sono al corrente e sostengono le attività di aerosol sia logisticamente sia economicamente, visto e considerato che questi velivoli fanno uso di aeroporti civili e militari dislocati sul territorio italiano.


Depopulation? Può essere, ma non è quello che ci interessa, approcciandosi per la prima volta all'argomento scie chimiche. Si pensi solo che dalle analisi svolte in questi anni, anche dal CNR, risultano irrorati metalli e minerali vari come l'alluminio, il titanato di bario, il quarzo, il rame, il manganese, il selenio, il torio radiotattivo ecc. Chi fosse in vena di contraddirci, si commissioni le sue belle analisi certificate e poi ne riparliamo (n.d.r.).

Quindi... dimentichiamo la depolulation, ma consideriamo che quei composti provocano gravi patologie, anche se le intenzioni non fossero di "sfoltire" la popolazione. Forse vogliono limitare l'effetto serra avvelenando la biosfera? Bel modo di risolvere un problema, non c'è che dire!

Detto questo, basta considerare che le sostanze contenute nei carburanti non "edulcorati" dovrebbero provocare rarissime scie di condensazione, oggi più di ieri, visto che le temperature medie della terra sono aumentate. Fate una visitina alla sezione "Reports satellitari" ed osservate. Noterete che le aree coperte non sono sempre le stesse e che alcune risultano completamente libere, come se in quegli spazi ed in quei giorni, non vi volasse un solo aereo. Strano, vero?

Le mappe dei corridoi aerei civili
http://www.sciesardegna.it/tracce/TRACCE997.ASP


http://www.chemtrails.it/forum_chemtrails/viewtopic.php?t=1120

Il materiale a disposizione è enorme. Basta cominciare a studiarsi gli elementi concreti, lasciando stare "il perché lo fanno", anche se è la prima domanda che uno si pone. Non importa sapere perché. Importa capire come sia possibile fermarli.

Si tenga comunque conto che se noi stessimo qui a raccontare barzellette, qualche ente governativo, la magistratura (alla quale in tanti ci siamo rivolti), gli stessi politici e gli scienziati (quelli ufficiali), ci avrebbero fornito risposte argomentate e ci avrebbero fatto fare una figura da imbecilli. Invece... niente. Silenzio e, nel contempo, disinformazione e pubblicità subliminale.

Tra qualche anno nessuno saprà com'era il cielo prima e loro potranno proseguire indisturbati, senza quel rompiballe di Straker (e quelli come me) in mezzo ai marroni.

Forse che... ci abbiamo azzeccato?



Consiglio di scaricare questo validissimo documento esplicativo sulle scie chimiche, realizzato da Ray Milano.

6 commenti:

  1. Gloria imperitura a voi coraggiosi banditori della verità più scomoda e più inconfessabile che ci sia e vergogna eterna a coloro che, arrogandosi le prerogative del Creatore, hanno deciso di sopprimere silentemente con le loro luride cospirazioni, macchinazioni e menzogne la maggior parte dell'Umanità.
    Le opere delle tenebre prima o poi verranno a galla ed allo scoperto e molti comprenderanno da quali cialtroni sono stati governati ed imboniti.

    RispondiElimina
  2. Grazie, Paolo. Quello che mi rattrista è non avere i mezzi mediatici necessari per poter adeguatamente contrastare la crescente disinformazione dei media, della Rete e delle istituzioni.

    Un episodio che la dice lunga su quanto di "strano", ridicolo, grottesco sta avvendendo...

    Una signora veneta si è rivolta all'A.R.P.A.V. (regione Veneto), per protestare contro i sorvoli chimici sulla città dove vive. Gli addetti dell'ufficio le hanno candidamente risposto che si tratta di una bufala e le hanno consigliato, per capirne di più, di rivolgersi ad Attivissimo.

    Ci pensi? Un ente pubblico che si affida alle baggianate di un DJ!! Ma si può arrivare a tanto?

    Non ho parole e penso che più in basso di così, le nostre autorità non possono scendere.

    RispondiElimina
  3. Che decadenza! L'ARPA scordata che fa appello alla bad science di Attivissimo e dei suoi cavalier serventi. Perenne disdoro colpisca gli avvelenatori ed i loro complici, Attivissimi nei media ed in ogni dove. La tua solidarietà e di altri lettori, Paolo, ci ripaga di tante volgari aggressioni.
    Vulgus vult decipitur et decipiatur. Evidentemente non ne facciamo parte.
    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  4. Ciao Straker & Zret.
    Inizialmente anche io mi son chiesta: "Perchè lo fanno?" Poi mi son detta che, qualsiasi ragione abbiano, non è abbastanza valida da giustificare tutto quello che sta accadendo. Clima impazzito, animali che muoiono sotto atroci sofferenze mentre pian piano gli scoppia il cervello, e, soprattutto, esseri umani che si trovano a dover soffrire enormemente e (nello stesso tempo) a combattere contro le calunnie e l'ignoranza di certi medici che li classificano come ipocondriaci e paranoici.
    Pensando alle pecore morte recentemente qui in Sardegna mi viene spontaneo ipotizzare che queste erogazioni non siano uguali in tutti i luoghi; altrimenti perché avrebbero questi terrificanti effetti solo da noi? Perché le api fuggirebbero solo da particolari zone dell’America? Perché in alcuni posti piove troppo ed in altri c’è siccità quando siamo ancora in pieno inverno?
    Quel che vorrei chiedervi è se per caso avete fatto, o son stati fatti, degli studi per stabilire se le emissioni delle scie hanno contenuti diversi a seconda delle zone in cui vengono erogate.
    Mi spiego meglio; in particolari zone dell’Italia son mai stati stabiliti i livelli di Titanato di Bario, Alluminio, Ioduro d’Argento e altre particolari sostanze?
    Voi nell’area di S……, siete riusciti a stabilire particolari percentuali di queste sostanze?
    Grazie per l’attenzione.
    A presto…
    S.

    RispondiElimina
  5. Ciao Nonsiamosoli. La moria delle pecore sarde potrebbe essere collegato ad emissioni elettromagnetiche come i fenomeni di Caronia. Che usino sostanze diverse a seconda delle zone è evidente: negli USA hanno causato o intensificato le precipitazioni nevose, altrove la siccità. Io penso a folli esperimenti su località circoscritte. E' evidente che, però, la moria delle api non è circoscritta agli USA e forse dipende dalle concentrazioni degli elementi irrorati. Esistono dati, ma a macchia di leopardo, perché le ARPA o non eseguono le analisi o manipolano i risultati. Qui sembra che usino specialmente il bario e l'alluminio: ciò si evince dalla scarsità delle precipitazioni e dai "brillantini" che abbiamo trovato nell'acqua. Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  6. Ciao Nonsiamosoli. Vorrei precisare che non solo molti utenti, in città diverse, a proprie spese, hanno fatto eseguire tests su polvere ed acqua, rilevando titanato di bario ed alluminio, ma anche il CNR è giunto ai medesimi risultati. Non si esclude, visto quanto accade, che le sostanze irrorate siano in quantitativi e tipi differenti a seconda delle aree sottoposte a tests climatici e/o chimico/biologici. Da qui casi differenti, sia nella gravità sia nella tipologia di "vittime" e fenomeni meteorologici diversi da luogo a luogo.

    Il fatto che in questi giorni si sia tenuto nascosto l'episodio di Lula e le voci che parlano di ritrattazioni da parte dei medici patologi intervenuti, rispetto alle prime dichiarazioni, fa pensare che dietro tutta questa storia vi siano poteri molto forti e... persuasivi. Bisogna serrare i ranghi e restistere. Questi ci vogliono avvelenare, ma senza che si sappia troppo in giro.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis