mercoledì 24 dicembre 2014

Scie chimiche: minacce di morte al Consigliere Gabriele Chiurli

Il consigliere regionale della Toscana, Gabriele Chiurli, è una mosca bianca: è davvero uno dei pochi uomini delle istituzioni che, recepite le istanze dei cittadini, sta provando ad aprire una breccia nel muro della disinformazione e dell’omertà, muro eretto per nascondere la geoingegneria illegale. Non sorprende quindi che il consigliere abbia subìto delle intimidazioni. Se veramente, come sostiene, tra gli altri il chimico Simone Angioni, in forza al C.I.C.A.P, le chemtrails fossero solo una leggenda metropolitana, perché tanto accanimento contro scienziati ed attivisti? Certo, non confidiamo molto nell’A.R.P.A.T., già protagonista, nel 2011, di una stizzita reazione di fronte alle legittime doglianze di cittadini preoccupati, ma l’azione benemerita di Chiurli vale come sprone e come incitamento a vincere l’inerzia.

Chiurli: “L’A.R.P.A.T. compia uno studio sulle cosiddette scie chimiche”. Polemiche in Rete e minacce per il consigliere regionale toscano.

19 dicembre 2014 dalla Regione Toscana Gabriele Chiuli ritiene sia necessario far eseguire all’ ARPAT, l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Toscana, uno studio per appurare la natura delle cosiddette “scie chimiche”, rilasciate dagli aerei. E’ la richiesta avanzata in occasione di un convegno organizzato nella sala del Consiglio regionale della Toscana, simposio voluto dal consigliere Gabriele Chiurli (Gruppo misto).

L’incontro, ha spiegato Chiurli, ha sollevato polemiche su Internet, tanto che il consigliere toscano ha anche ricevuto minacce di morte sul suo profilo Facebook.

La scelta di organizzare questa conferenza deriva da precise istanze dei cittadini. Il mio lavoro è dar voce alle loro richieste – ha sottolineato – e portarle all’interno delle istituzioni. Chiediamo di investire l’A.R.P.A.T. del compito di svolgere accertamenti approfonditi sul fenomeno delle scie chimiche”.

Chiurli ha spiegato di non comprendere “il perché di tanta ostilità nei confronti di questa mozione e di questo convegno. Si tratterebbe di investire su questo fronte qualche migliaia di euro”. “I motivi di scandalo sono ben altri – ha aggiunto – basti pensare ai 400 milioni di euro persi con il buco dell’A.S.L. di Massa o le risorse che vengono tagliate alla nostra Regione dal Governo. Vedendo tanto accaloramento, mi viene da pensare che allora ci sia del vero in tutta la questione delle scie chimiche”.

Fonte: gonews.it

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

64 commenti:

  1. EPOCALE CYBER ATTACCO AGLI USA,in prima fila la Cina,regalo di Natale....

    Tanti auguri a voi tutti per delle serene festività.




    RispondiElimina
  2. Rettifico gli auguri di morte violenta a tutti gli autori e sodali dell'avvelenamento quotidiano aereo continuato pure a Natale. Devono morire di morte lenta. Molto lenta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio ascolta. Bush senior in carrozzella (autore con berlusconi del famigerato patto del 2001) è da oggi ricoversto in crisi respiratoria. Auguri anche a lui e famiglia.

      Elimina
    2. stasera mi ubriaco :-)
      buon alcolico Natale a tutti voi :-)

      Elimina
    3. Io non mi ubriaco,però una bella sbevazzata ci stà....
      Auguri Pantos.

      Elimina
    4. George Bush sr., un mostro sulla soglia della parte più profonda dell'Inferno. Maledetto assassino!

      Elimina
  3. i miei auguri sono ad un risveglio collettivo

    RispondiElimina
  4. Ho sbevazzato ieri sera, auguri a tutto il blog. Possano disinformatori e i vari aguzzini di stato pagare per il male gratuito verso la comunità innocente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido il tuo pensiero. Auguri a tutti!

      Elimina
    2. Chi semina vento raccoglie tempesta, Fabio.

      Ciao

      Elimina
  5. Speriamo che queste feste, (sicuramente ricche di ozio per i soliti noti) gli faccino ricevere il colpo di grazia!
    Un abbraccio a "tutti" voi!

    RispondiElimina
  6. Nel sud-ovest milanese, a ora di pranzo c'era il sole, poi si sono messi a sciare di brutto, risultato?
    Stasera "nebbia" fitta di ricaduta... non la vera nebbia fitta di una volta... infatti quella da casa mia a 30m di altezza ti permetteva di vedere sotto tutto nebbia, e in cielo le stelle... questa invece quando si mette cosi, ti fa vedere sotto nebbia, e sopra ancora più nebbia... tutto lo schifo che hanno fatto oggi, che stasera ci cade addosso... augurare a tutti i coinvolti in questo schifo buone feste, è fuori luogo.

    Intanto 10 anni fa proprio in questi momenti, lo tsunami nel oceano indiano provocava una immane tragedia... :-(... anche per quella non c'è da credere che sia colpa di madre natura, anzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Liguria idem: nebbia chimica a iosa, senza requie.

      Fu un maremoto probabilmente provocato dall'esplosione di un ordigno nucleare: furono trovati pesci con orrende mutazioni attribuibili alle radiazioni. Madre Natura non c'entrava alcunché.

      Ciao

      Elimina
  7. Contro Chiurli avranno sguinzagliato in rete le solite dozzine di balordi pagati con i nostri soldi da parte del Ministero della Difesa e con la protezione di tutti quanti i quadri dello Stato italiota.

    RispondiElimina
  8. Nel mondo occidentale il controllo della popolazione fu inaugurato con la mind war, una guerra interna contro la cultura e la società. Così cominciò l'istupidimento del lavoratore statunitense, con l'intrattenimento, gli sport ed i media che furono gli strumenti dell'operazione. I vaccini, i dolcificanti artificiali, il fluoro nei dentifrici aiutarono molto: le scie chimiche sono la classica ciliegina sulla torta. Il controllo non ha una valenza meramente numerica. Il controllo implica il condizionamento di ciò che si sente e pensa. Riguarda il luogo in cui vivi, la salute, la diffusione di malattie, la procreazione. Controllo significa creare una matrix in cui non sono lasciate variabili al libero arbitrio ed alla natura. La matrix è qualcosa in cui qualcos'altro origina e si sviluppa.

    Il cervello umano usa e registra le E.L.F. (onde a bassissima frequenza) cui risponde. Frequenze intorno ai 10,8 hz causano insofferenza, quelle intorno ai 6,6 hz depressione. Con l'atmosfera resa conduttiva dai metalli ionizzati, le frequenze per così dire, sono portate tra noi. Consideriamo la ionosfera come un trampolino: la macchina per le frequenze nota come H.A.A.R.P. le spinge verso l'alto, poi le onde sono deflesse dalla ionosfera sulla terra. La nostra aria elettroconduttiva tiene queste frequenze, mentre il sistema G.W.E.N. (Ground Wave Emergency Network, rete ufficialmente installata per garantire le comunicazioni in caso di emergenza), riceve e dissemina queste frequenze a livello del suolo. E' stato anche ipotizzato che il sistema televisivo ad alta definizione, le cui apparecchiature sono installate nelle abitazioni, convoglierà onde elettromagnetiche in modo molto preciso e circoscritto per influire sull'umore e sulla mente.[...] Molte persone riportano disturbi collegati alle chemtrails, nei giorni di pesante irrorazione: problemi respiratori, allergie, riniti, forme influenzali, cefalee, improvvisi sbalzi di umore. La parola "stress" è relativamente nuova... cento anni fa molte persone conducevano vite più dure di quelle attuali, eppure non erano "stressate".

    Siamo diventati cavie da laboratorio il cui equilibrio biochimico è stato alterato. Con l'atmosfera elettro-conduttiva, ormai stiamo ricevendo questa corrente. Le irrorazioni chimiche, che datano da almeno due decenni e che si sono intensificate nel 1998, hanno saturato l'aria di polimeri, nanoparticelle metalliche ed elementi biologici (inclusi cellule sanguigne e funghi) che sono penetrati nei nostri organismi. Come il suolo, le piante e gli animali, coesistiamo con questi elementi nocivi. Siamo stati impercettibilmente trasferiti dalla nostra vera natura in una matrix ingegnerizzata dove tutte le nostre funzioni possono essere dirette ed osservate. Che tu te ne accorga o no, è quanto sta avvenendo. Per citare Carnicom: "La saturazione è completa. Si tratta ora solo di mantenere e concentrare".

    Le scie chimiche sono parte di un un sistema d'arma integrato. Sebbene il programma si riferisca apparentemente ad un disastroso intervento di modificazione meteorologica (che non è stato ufficialmente ancora ammesso), gli aerosol contengono parassiti che sono il risultato della bio-ingegneria. Secondo stimati ricercatori, ormai siamo tutti virtualmente contaminati. Forse "seminati" è la parola più adatta, se si pensa al Morgellons. La miscela di parassiti biotecnologici, patogeni, metalli, nano-robot è stata concepita per creare un substrato adatto all'informazione. Qualcuno ha forse intenzione di inserire dei microchips? Siamo stati già inseriti in una Rete. E' già accaduto.

    RispondiElimina
  9. Milano-Linate. Gionata di pesanti irrorazioni fino a far precipitare l'umidità al 21%. Con un terreno che trasuda acqua e senza vento l'umidità dovrebbe essere al 100%. Come dice Zret siamo considerati come cavie.

    RispondiElimina
  10. tanto per dire qualcosa, se gradito, per stimolare discussioni, mi infastidisce solo che il chiurli abbia tra le preferite sarah palin, quella che ammazza animali per sport.
    boh.

    RispondiElimina
  11. Tanto per cambiare per oggi il regimeteo prevedeva sulla liguria di ponente tanto tanto sole, e perfino ADESSO riescono ad indicare nel loro sito tale situazione, dando indicazioni su un cielo terso completamente e sole in abbondanza. La REALTA': giornata di luce fievole e cupa. cielo completamente imbrattato dalla geoingegneria, sole ZERO. Oltre la menzogna.

    RispondiElimina
  12. Una summa su scie tossiche e riscaldatori ionosferici.

    http://www.activistpost.com/2014/12/chemtrails-exposed-global.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. emblematico l'assunto: "la geoingegneria non è più segreta, ma pubblica, con numerosi documenti, pubblicazioni, esempi didattici".

      Elimina
  13. Interessante citazione del vostro documentario sulle scie chimiche da parte di uno dei più bei siti di controinformazione di lingua inglese:

    http://www.pakalertpress.com/2014/12/27/italians-blow-chemtrails-secret-war-lid-off-with-film-watch-here/?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+pakalert+%28Pak+Alert+Press%29

    RispondiElimina
  14. 3° aereo malese sparito con 162 passeggeri a bordo a largo di Singapore.
    ormai è una farsa. non hanno pudore alcuno e non temono di essere smascherati perchè comunque l'apparato mediatico (TV e giornali) occidentale è compatto ed in mano a poche organizzazioni apicali.

    RispondiElimina
  15. Stavolta è toccato a Cosenza e dintorni...

    http://www.ilgiornaledellaprotezionecivile.it/?pg=1&idart=14447&idcat=1

    11 km di profondità...

    ... e poi ancora un aereo che "casca" o meglio sparisce dai radar... sempre nella stessa zona...

    la gente come dice pantos, non ha ormai più nemmeno un neurone critico per farsi almeno le domande, non dico darsi le risposte, del tipo...

    "come mai ora cadono tutti gli aerei la"?

    "come mai quasi tutti i terremoti da qualche anno sono tutti a 10 km di profondità"?

    ad ogni modo anche se OT rispetto a onde Elf, riscaldatori ionosferici e scie chimiche...

    ... l'altra notizia di giornata è il traghetto italiano (ma con nome straniero) a fuoco nel Adriatico... a parte che ne parlano, pero' sembra quasi non essere una vera notizia, perchè ancora sta a galla e fuma, mentre per la Concordia, guardacaso sarà che è affondata, ma li la gente quasi tutta salva ha potuto lasciare subito la nave, e i morti sono stati "pochi", probabilmente tra morti e dispersi, ne farà di più lo scontro davanti al porto di Ravenna.
    Evidentemente la Concordia doveva fare notizia... !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... i morti della Concordia furono 32, ma in proporzione considerando quanta gente c'era a bordo dei due mercantili a Ravenna, i morti e i dispersi sono di più.

      Elimina
    2. @pantos... non l'hai detto, ma dal tuo ragionamento, è palese, che la gente si beve di tutto ormai... la tv condiziona le menti deboli, già stracondizionate da tutto il resto.

      Elimina
  16. Riporto dal sito Effedieffe di Blondet

    E siamo al terzo aereo malese caduto

    Come sa qualunque lettore di gialli, tre indizi cominciano a costituire una prova.

    Siamo al terzo aereo malaysiano scomparso: stavolta della compagnia Air Asia, un Airbus 300-200 con 162 persone a bordo disperso sul mare di Giava; può essere un incidente dovuto al maltempo che infuriava nella zona, o così ci diranno. Certo è che le due tragedie precedenti che hanno colpito l’aviazione malaysiana non sono affatto incidenti.

    Dieci mesi fa, il volo MH370, un Boeing 977, è svanito nel nulla mentre, con 239 passeggeri a bordo, volava da Kuala Lumpur a Pechino, apparentemente nell’area attorno a Diego Garcia, una grande base militare americana. La versione ufficiale dello Australian Transport Safety Bureau’s conclusion this week (l’aereo sarebbe stato sotto pilota automatico per cinque ore, fino a esaurire il carburante) è stata contestata non da complottisti, ma da persone competenti e con la testa sul collo. Sir Tim Clark è il presidente della compagnia Emirates. In luglio, in una intervista ad Aviation Week , ha dichiarato: «Io credo invece che il MH370 sia stato sotto controllo fino alla fine». Sotto controllo a distanza da parte di qualche potente intruso, in grado tecnicamente di farlo. «Continuerò a porre domande e rendermi importuno», ha detto sir Clark, «anche se altri vorrebbero seppellire la cosa». La Emirates dispone di 127 grandi aerei, e «io ho bisogno di sapere come non so chi può interdire i nostri sistemi» o interferire nei sistemi di guida, trasformando un aereo di linea, praticamente, in un drone.

    RispondiElimina
  17. Adesso, a dicembre, l’ex presidente della Proteus Airlines, Marc Dugain, dichiara a Paris Match qualcosa di molto simile: adombra che l’aereo malaysiano sparito nel marzo 2014 sia stato preso sotto controllo remoto e fatto deviare dalla rotta fino a finire presso, o sopra, l’isola di Diego Garcia, gigantesca base americana in pieno oceano indiano. Ora, alla ricerca dell’aereo hanno partecipato numerosi Paesi: Australia, Francia, Tailandia, Giappone, Gran Bretagna con il satellite Immarsat; è singolare che gli Stati Uniti siano l’unico Paese che non ha partecipato alle ricerche né offerto alcuna intelligence satellitare. Eppure Diego Garcia , la sua base strategica da cui guida i bombardamenti in Afghanistan e Iraq, trabocca di sistemi di controllo e sorveglianza dei cieli. Gordon Duff, su Veterans Today (è un ex ufficiale dei Marines) ha saputo da colleghi dell’aviazione che ogni Boeing di questo modello con motori Rolls Royce: e quei motori vengono costantemente monitorati in tempo reale in Inghilterra dalla ditta costruttrice. Sono monitorati in automatico, senza che si possa spegnere il collegamento. Quindi la Rolls Royce sa tutto di quella rotta, e non dice niente.

    Un’altra fonte, Percy Alvarado Godoy, «giornalista» cresciuto a Cuba «esperto in guerre segrete e con agganci ai servizi dell’Est», più probabilmente lui stesso ex spia dei servizi Cubani, ha asserito che il GRU (intelligence militare russa) e FSB (ex KGB) «sapevano» che sul volo HM370 era stato caricato un carico altamente sospetto: forse materiale radioattivo, forse bomba biologica. Il carico era stato «osservato» dai servizi russi mentre veniva trasferito da qualche Paese UE alla Repubblica delle Seychelles, e da qui alla Malaysia. Ne hanno avvertito le autorità cinesi, che hanno cercato di far atterrare l’aereo anziché a Pechino all’isola di Haina, dove c’è un aeroporto internazionale; però a quel punto gli americani avrebbero preso possesso a distanza dell’aereo, facendolo deviare sulla loro base di Diego Garcia.

    RispondiElimina
  18. Il volo della Malaysia MH17 che sorvolava l’Ucraina il 7 luglio 2014, con 283 passeggeri e 15 membri dell'equipaggio a bordo, è stato sicuramente abbattuto. Da chi, le autorità «scientifiche» internazionali non sono ancora riuscite a dirlo dopo quattro mesi. La commissione d’inchiesta è guidata dai Paesi Bassi, che hanno rifiutato di trasmettere i risultati dell’indagine all’ONU: perché? Quanto al regime di Kiev, ha fatto sparire i nastri registrati della torre di controllo di Kiev al momento della tragedia: perché? Un insieme di reticenze molto losche.

    Nel vuoto d’informazioni (molto strano, la Malaysia non è riuscita ad imporre la partecipazione di suoi tecnici all’indagine, né ad ascoltare le scatole nere per quattro mesi), gli USA hanno accusato i ribelli del Donbass di aver lanciato un missile; le foto dei resti mostrano però dei colpi di mitragliatrice o cannoncino sulla fusoliera, che confermerebbe l’abbattimento ad opera di un caccia ucraino, come risulta anche da precise testimonianze.

    Naturalmente, una «de’ sinistra» molto ben pagata per reggere le code dei padroni, Lucia Annunziata, non poteva mancare di fornire la seguente informazione: «Le sanzioni alla Russia sono giuste perché hanno abbattuto l’aereo malese». Si noti la meticolosa precisione di simile asserzione, e l’ampio corredo di prove ed indizi a sostegno della tesi. Questo sì che è vero giornalismo.

    Noi, modestissimamente, abbiamo un’altra domanda: Qualcuno ce l’ha con la Malaysia?

    E perché? Magari perché «si rende importuna» col far domande sgradite sul primo suo aereo caduto dalle parti di Diego Garcia? O col non voler accettare di tutto cuore la versione ufficiale sull’abbattimento del volo MH17 sul Donbass, come fa la Annunziata con tanta buona volontà?

    Non sappiamo. Solo un’ultima nota: poche ore prima che il terzo aereo malaisiano scomparisse, il Primo Ministro della Malaysia Najib Razzak era in visita al presidente americano Obama. Non sappiamo di cosa l’uno abbia voluto parlare all’altro. Sappiamo solo che Obama lo ha trascinato in una partita di golf – si sa, è la sua passione –, che ha messo il Primo Ministro malaysiano in difficoltà presso la propria opinione pubblica, perché mentre lui si divertiva, nel suo Paese un’enorme alluvione provocava rovine e 160 mila sfollati. Forse il premier dovrà dimettersi.

    Ma l’abbattimento del terzo aereo, sicuramente, è una coincidenza. Solo tre coincidenze fanno una prova, quattro no. La Malaysia, semplicemente, è molto sfortunata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo aereo è stato dirottato sulla base di Diego Garcia; il secondo non è mai precipitato; il terzo forse è caduto nell'oceano. In ogni caso, molte cose non quadrano.

      Ciao

      Elimina
    2. Che Blondet ripeta la menzogna dell'aereo malese abbattuto nei cieli dell'Ucraina dimostra che i G. tendono comunque a disinformare.

      Elimina
    3. Il 17 luglio 2014 i network di tutto il mondo segnalano l'abbattimento di un 777-200 della compagnia Malaysia Airlines nei cieli dell'Ucraina. Già dalle prime ore si comprendeva che ci si trovava di fronte all'ennesimo casus belli creato ad hoc per innnescare un ampio conflitto contro la Russia. Ora, a distanza di giorni e dopo aver raccolto tutta una serie di dati, risulta inequivocabile che siamo di fronte ad una macchinazione: l'aereo dato per abbattuto non corrisponde al volo MH-17, tanto che rottami e cadaveri a terra risultano piuttosto essere stati deliberatamente trasportati sul posto. Da numerose ed autorevoli destimonianze, infatti, emerge che i corpi spacciati per i resti dei passeggeri del volo MH-17 erano in avanzato stato di decomposizione già pochi minuti dopo il supposto abbattimento (accusano Obama ed i suoi lacché) per opera della minoranza russa che vive in Ucraina. Inoltre tra i rottami si trovano le turbine appartenenti ad un aereo di dimensioni inferiori rispetto al 777-200 tanto da risultare tre volte più piccole di quanto dovrebbero essere, mentre l'unica parte riconoscibile del 777-200 è una sezione della carlinga che, però, a tutti gli effetti, si rivela essere parte della fusoliera del 777-200 scomparso il giorno 8 marzo scorso. Il dettaglio del finestrino oscurato a fianco della bandiera della compagnia dimostra che si tratta del volo MH-370 9M-MRO. Il volo MH-17 corrispondente alla sigla 9M-MRD ha, invece, quello stesso finestrino non oscurato, come si può ben notare dalle foto.


      In definitiva gli artefici del falso abbattimento hanno usato alcuni rottami del volo MH-370 9M-MRO, fermo restando che i motori a terra non sono quelli del 777-200 9M-MRO, per cui l'aereo precipitato non è il 777-200 MH-17 9M-MRD, ma un modello diverso e probabilmente non un vettore adibito a voli commerciali. Hanno dichiarato che il volo MH-17 9M-MRD colpito nei cieli dell'Ucraina era di lì a poco decolalto da Amsterdam, ma è tutto falso, tanto è vero che questo volo risultava cancellato. Hanno rimosso i dati storici dell'MH-17 da Flightradar al fine di occultare le tracce del corridoio usualmente seguito dai velivoli della Malaysia Airlines, poiché è comprovato che il corridoio dichiarato per far coincidere l'abbattimento con la zona d'interesse era fuori rotta di ben 200 kilometri, così come avevamo sospettato sin dall'inizio. I cadaveri marcescenti non appartengono quindi al volo MH-17 (mai decollato), ma, probabilmente, al volo MH-370. Un altro 777-200 si trova in uno scalo di Israele, pronto per un altro false flag, se necessario. Nelle settimane scorse è stato fotografato fuori da un hangar dell'aeroporto israeliano Ben Gurion di Tel Aviv.



      I voli MH-17 9M-MRD ed MH-370 9M-MRO si distinguono dal finestrino oscurato solo in uno dei due velivoli corrispondenti, all'altezza della bandiera della Malaysia. La prova è inconfutabile: parte dei rottami della parte centrale del 777-200 è quella del velivolo scomparso nel marzo 2014 nel sud est asiatico. Ricordiamo anche che oltre 100 corpi non sono stati ritrovati e, ulteriore particolare non trascurabile, oltre alla curiosa circostanza che vede integri i passaporti mostrati dalle televisioni di tutto il mondo, alcuni di essi risultano scaduti tanto da mostrare a lato un taglio triangolare, comunemente applicato ai documenti non più validi. Chiedetevi come ci si può imbarcare con il passaporto scaduto...

      La notizia dell'abbattimento del velivolo della Malaysia Airlines è servita come distrazione mediatica per consentire l'attacco di terra su Gaza, senza che i media si occupassero dell'azione bellica con sufficiente attenzione. Coincidenza?

      Elimina
    4. Quindi qualcosa non quadra. Vediamo alcune incongruenze:

      a) Un velivolo abbattuto a 10.000 metri di quota non lascia a terra cadaveri interi, non carbonizzati ed ammucchiati tutti insieme in un fazzoletto di terra di poche decine di metri. Al contrario i rottami ed i resti degli occupanti del 777-200 dovrebbero essere distribuiti in un'area vasta chilometri.
      b) Le turbine mostrate nelle fotografie non appaiono essere quelle di un Boeing 777-200, ma sembrano quelle di un aereo molto più piccolo.
      c) La colonna di fumo, esibita in alcune immagini, comunque a notevole distanza, potrebbe essere quella relativa ad un bombardamento qualsiasi compiuto dall'aviazione ucraina a danno della minoranza russa.
      d) Il velivolo era fuori rotta. Infatti non esistono corridoi Amsterdam - Kuala Lumpur che sorvolino l'Ucraina occidentale. In effetti il percorso più breve è quello mostrato su FlightRadar 24 e non passa sopra il territorio ucraino.
      e) I passaporti sono integri: non mostrano una sola traccia di bruciatura. Si ripresentano le strane circostanze occorse il giorno 11 settembre 2001, quando furono reperiti intatti i presunti documenti di identità degli inesistenti attentatori islamici, mentre non si trovarono tracce degli aerei.

      Elimina
    5. ho riportato l'articolo propio perchè volevo una vostra opinione...
      grazie

      Elimina
    6. Orc... Congratulazioni. Aprite un TG.

      Elimina
    7. sarebbe bello però. ogni giorno ad una certa ora, sulla rete, il TG di tanker enemy arricchito da contributi d'inchiesta. tanti clic e tanta tanta informazione. un appuntamento da non perdere per decine, centinaia, poi migliaia ed infine milioni di persone, fino a diventare un cult imperdibile e magari essere ospitato su qualche TV indipendente di qualche produttore con le palle che fiuterà anche il suo legittimo profitto. va beh. sognavo.

      Elimina
    8. Piacerebbe anche a noi, ma purtroppo il tempo ci viene sempre fagocitato da mille incombenze. :-(

      Elimina
    9. Purtroppo, Pantos, siamo oberati da mille impegni.

      Ciao

      Elimina
  19. ma non erano note da tempo le fasce di van allen?

    http://informatitalia.blogspot.it/2014/12/scienziati-scoprono-scudo-energetico.html

    RispondiElimina
  20. Video di conferenza

    Il dott Perotti parla di disintossicazione da amalgame da mercurio denti devitalzzati impianti ecc.
    la dottoressa Piscolla spiega il drenaggio omotossicologico per liberare il mesenchima dai metalli e tossine
    (Anche io sto seguendo questo percorso con loro)

    Al minuto 1:31 la dottoressa parla anche delle scie chimiche
    (ma guardatelo tutto il filmato)

    RispondiElimina
  21. Milano-Linate. Pesanti irrorazioni dal pomeriggio fino a far precipitare l'umidità al 30% alle 21, vedi http://www.eurometeo.com/italian/condition/city_LIML/latest_24 . Strana coincidenza: mentre l'umidità scendeva la temperatura saliva.
    Per avere un termine di paragone: in questo momento ad Ouargla nel deserto algerino l'umidità è al 66%.

    RispondiElimina
  22. sono le tracce che lascia la manipolazione climatica... parametri inusuali ovunque,ormai è chiaro che il motivo dietro al quale nonostante l'evidenza non cambia nulla è dovuto la fatto che una società fatto 100 è composta per il 20% di ragazzini,50% di anziani,20% di idioti,del restante 10% (di persone che potrebbero tecnicamente capire),solo l' 1% lo fa,gli altri se ne sbattono i coglioni.. qualcuno ha una soluzione?

    RispondiElimina
  23. Le merdacce, in tarda mattinata, hanno irrorato anche a Pisa, e non solo, con le solite banali scie persistenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Sanremo hanno sospeso solo il 28 dicembre: si sono presi una meritatissima vacanza.

      Ciao

      Elimina
  24. Intanto il sito nord-americano Pakalertpress.com segnala che il link relativo al vostro documentario sulle scie viaggia verso i 36.000 hits. Niente male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un risultato lusinghiero. Il documentario è stato sottotitolato anche in spagnolo. Se qualcuno aggiungerà i sottotitoli in cinese, potremo coprire quasi l'intero orbe terracqueo.

      Ciao

      Elimina
  25. http://www.anticorpi.info/2012/11/il-lato-oscuro-di-thrive.html

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis