giovedì 19 giugno 2014

Gli ultimi giorni del pianeta Terra


Even though we can’t afford, the sky is over. Anche se non ce lo possiamo permettere, il cielo è sparito. (Serj Tankian, The sky is over)

Disfacimento

E’ proprio necessario riportare fonti e tradurre articoli per dimostrare che, se non accadrà un miracolo, il pianeta e l’umanità sono spacciati? Non occorre elencare i flagelli che stanno colpendo una Terra già fortemente provata da un modello di “sviluppo” aberrante.

Dalle radiazioni di Fukushima alle diuturne, esiziali operazioni di geoingegneria abusiva, dalle contaminazioni di ampie aree a causa dell’uranio impoverito alle discariche ed agli inceneritori che avvelenano l'aria, il suolo e le falde acquifere, dal traffico di rifiuti tossici alla deforestazione, dall’acidificazione degli oceani a causa del rilascio di gas naturale al deterioramento dell’ozonosfera, dall’estinzione di numerose specie viventi all’inquinamento elettromagnetico, è tutto una sequela di disastri da tempo annunciati, invano denunciati.

Gaia sembra ormai una bolgia dantesca. Si respira un’atmosfera da basso impero: il disfacimento, però, a differenza di quanto accadde nel III secolo, non è la ripercussione di un concorso di eventi sfavorevoli, quanto il risultato di un declino programmato in cui le parole d’ordine sono “crisi” e “devastazione”. Sono ferite inferte ad un’umanità sempre più debole e disorientata, blandita solleticando un fatuo narcisismo, una mal intesa e distorta rivendicazione di diritti.

Il gonzo di Firenze

Il sistema agisce per ledere e distruggere, ma sempre mascherando le sue azioni perverse che sono presentate come benefici: una campagna per le vaccinazioni, un’iniziativa per “tutelare” l’ambiente, una raccolta di fondi per compiere ricerche su una “malattia genetica rara”, una legge per combattere la disoccupazione… Ogni intervento, nel mondo orwelliano in cui siamo costretti a sopravvivere, va letto al contrario.

Probabilmente lo scenario più agghiacciante, ma spacciato per mirabolante innovazione a favore dei cittadini, è quello prospettato dal gonzo di Firenze: costui ha anticipato che presto ogni italiano riceverà un codice per consentirgli di gestire tutte le esigenze (rapporti con la pubblica amministrazione, movimenti di denaro, fruizione di servizi, istruzione…). E’ palese l’intento: digitalizzare l’intero spettro delle attività per trasformare gli individui in numeri che possono essere cancellati pigiando un tasto.

Che sia stato un minus habens a preannunciare il marchio, non cambia la sostanza delle cose, giacché il giullare tosco è il portavoce di poteri forti, gli stessi poteri che fomentano conflitti in ogni dove, tramano “rivoluzioni”, depredano risorse, massacrano intere etnie. Le loro parole sono di miele, ma il loro cuore è gonfio di fiele. Dai pulpiti, dalle logge, dalle tribune essi proclamano a gran voce di volersi adoperare per la pace, per la libertà e giustizia, ma covano un odio feroce che li sprona a scatenare guerre, a schiacciare i popoli, a prevaricare.

Una via d’uscita

Il cantante statunitense di origini armene, Serj Tankian, nell’epica canzone intitolata “The sky is over” (Il cielo è sparito), grida il suo dolore di fronte ad un mondo dilaniato in cui i carnefici rovinano paesi ed economie, dove la noncuranza della massa impedisce e rinvia la presa di coscienza, il semplice gesto, per dirla con James Hillman, di “guardare in alto”. “Guardare in alto” non significa solo – ed è già pratica auspicabile – volgere gli occhi al firmamento per prendere contezza della sua tragica metamorfosi, ma soprattutto preservare quell’attitudine a vedere oltre le contingenze e la superficie, ad intraprendere un percorso difficile ma significativo verso un riscatto risolutivo. E’ un’attitudine del tutto negata a disinformatori vecchi e nuovi, ai Quisling, ai persecutori a cottimo, ai ciarlatani scientisti. Il loro attuale successo, il loro ignominioso trionfo, conseguito grazie al sostegno dell’establisment e ad una corruzione capillare, è caparra di una disfatta ingloriosa, definitiva.


Sponsorizza questo ed altri articoli su Facebook. Contribuisci ora!


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

44 commenti:

  1. In concomitanza con un'estate inglese fredda come mai (ho ritirato fuori le maglie di lana), si intensificano le campagne di disinformazione x giustificare agli occhi del volgo cosa siano quelle mostruose enormi strisce che imbrattano il cielo a tutte le ore del giorno e della notte
    http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2661591/Could-routing-flights-reduce-climate-change-Avoiding-certain-areas-weather-conditions-help-prevent-global-warming.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avalon Carr, la propaganda è direttamente proporzionale alla presa di coscienza. Quale forza prevarrà alla fine?

      Ciao

      Elimina
    2. Ancora con questa fanfaluca del global warming da CO2? Ma cambiate musica!!!

      Elimina
    3. Ancora disinformazione

      http://www.segnidalcielo.it/2014/06/18/cambiamenti-climatici-qualcuno-dice-che-e-gia-tardi-doppio-tornado-nel-nebraska-un-evento-senza-precedenti/

      Elimina
  2. Forse vado OT. Sono pochi quelli che sanno distinguere il cielo azzurro naturale dal bianco chimico, come anche il sapore dolce di un albicocca da quello chimico velenoso della nutella. Perciò marchiarci come vacche sull altare della comoditá sara un impresa molto facile. Adesso vado OT : ieri sera un mio amico mi ha fatto notare una cosa interessante: se daremo alla luce un intelligenza artificiale (che magari ci sterminera) sara comunque l evoluzione che madre natura attraverso le nostre mani ha operato. Forse il nostro destino è quello di dare alla luce una forma di vita che rispecchi i nostri desideri, un essere duale senza i nostri limiti materiali. Voi cosa dite il caldo chimico mi ha bruciato gli ultimi neuroni o è un ipotesi plausibile ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Il vecchio sciamano sapeva che c'era una rete di punti di alimentazione celesti 'in tutto il pianeta. Li chiamavano vie dei canti, le linee del drago, le linee energetiche e luoghi sacri dove sono stati intersecati, luoghi di potere e di profezia."

      "Hanno segnato tesi «punti di forza» con cerchi di pietre, menhir e rocce sacre. Hanno capito che la terra era un essere vivente, che respira ed erano ben consapevoli del fatto che in certi momenti 'sacri' dell'anno, erano tesi e aperti alle forze cosmiche 'luoghi speciali', le grandi potenze hanno infuso energie celesti nella griglia della Terra rinnovandola a sostenere tutta la vita."

      "E' ovvio a coloro che hanno la consapevolezza che hanno la nostra specie è sotto attacco a tutti i livelli. Guerre ingegnerizzate e spargimenti di sangue, l'aumento degli stati brutali della polizia, l'inquinamento elettro-magnetico, scarsità di cibo fabbricati, siccità e tempeste, e l'avvelenamento insidioso della nostra aria, acqua e cibo. La paura, la religione, la povertà e la droga sono le armi che possono utilizzare per tenerci timorosi, distratti e controllati. Eventi mondiali stanno sfociando nella follia."

      "Siamo alla fine dell'anno Cosmico di ventiseimila anni, il programma si sta reimpostando per il ciclo successivo."

      "Nel secondo tempo cosmico è impiegato per ripristinare i nuovi programmi, le frequenze che bloccano la luna e i pianeti si sono indebolite e siamo in grado di sintonizzarci con l'informazione del multi-dimensionale dove la coscienza ci è stata così crudelmente negata."

      "L'onda di vita evoluzionistica, come viene chiamata la durata di quattro anni, è iniziato il 21 dicembre 2012. Questa finestra è aperta solo per un breve periodo e cade sulla re-impostazione dei programmi."

      Questa è una piccola parte di un buon articolo che sto traducendo e presto pubblicherò.

      Fabio, credo che siamo in molti ad avere bruciati i neuroni. *_*

      Elimina
    2. bello Wlady, condivido.
      Non dimentichiamoci che stanno nascendo bambini con corredi genetici diversi dai nostri, che necessitano di nuove frequenze.

      Credo che il famoso microchip impiantato sia il disperato tentativo del potere di identificare questi mutanti e limitarli o considerarli come target militare.

      Voglio fermissimamente credere che non ce la faranno. Punto.

      D'altra parte esistono tuttora in giro giovani acefali senza alcun senso etico e dell'umorismo che nervosamente compulsano sul tablet o lo smartphone. Quelle frequenze li uccideranno assai presto.

      Vado OT: potrei tranquillamente sbagliarmi ma il presunto assassino di Yara potrebbe essere un grande abbaglio investigativo. o

      Elimina
    3. Sono pressoché sicuro che l'indagato per l'omicidio di Yara è innocente: com'è possibile eseguire un esame accurato del DNA in poche ore? Ergo siamo di fronte alla solita montatura per coprire il vero responsabile di un omicidio rituale.

      Elimina
  3. Una descrizione ahimè reale che ben fa comprendere l’idiozia di chi non guarda oltre ma si accontenta del suo piccolo tornaconto compromettendo tutto il resto . Eppure è di una chiarezza estrema ogni mossa perpetrata a danno della vita e della natura. Complimenti per la sintesi. Ineccepibile purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che anche l essere umano che distrugge la natura e i suoi simili è natura. Io non direi che siamo sotto attacco come specie, io direi che ci stiamo realizzando in ogni sfaccettatura. Ammetto che il mio è un discorso cinico e antipatico ma guardando la realta da una posizione molto distante mi sembra la piu vera.

      Elimina
    2. Non sarei sicura di questo. L’essere umano che distrugge la natura si autodistrugge e provoca l’estinzione di se stesso. Può essere che sopravvivano esseri differenti e allora sopravvive l’essere più adattabile ai cambiamenti. Ma visto che appartengo a quella razza umana che nella natura trova la sua vita cinicamente lotterò perché questa non cambi, finchè potrò farlo.

      Elimina
  4. Grazie infinite, Eleonora. Sono d'accordo con te: sono esseri allotri a voler distruggere il pianeta o, per lo meno, a snaturarlo. Gli esseri umani c'entrano davvero poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C’E’ REGIA GLOBALE. E’ EMERGENZA EPIDEMIE http://voxnews.info/2014/06/19/assalto-ai-confini-immagini-choc-anche-dagli-usa/

      Come spiegare altrimenti, questo contemporaneo afflusso in assenza di conflitti e l’assurda operazione Mare Nostrum che veicola decine di migliaia di africani in tutta Europa?

      Vogliono annientare l’identità per creare una società meticcia con una elitè dominante e prosperosa.

      Elimina
    2. Generazione Z ... dopo la Z non c'è altro (di umano)

      http://image-store.slidesharecdn.com/802b0eec-e250-11e3-901c-12313d1c3a13-large.jpeg

      Elimina
  5. Risposte
    1. assurdo. questo è accanimento. comunque anch'io ultimamente visitando questo blog accuso pesanti rallentamenti

      Elimina
    2. Anche io trovo il sito rallentato, e il mio sistema internet va con la fibra ottica di BT - una scheggia, di solito

      Elimina
  6. Isde: "Grave l'inquinamento da traffico aereo, a rischio la salute di chi vive vicino agli aeroporti"

    “In questi lavori scientifici - ha indicato nella sua relazione Antonella Litta, rappresentante dell’Isde di Viterbo - sono stati rilevati e studiati molti degli effetti sanitari già noti e generati dal trasporto aereo, soprattutto negli anni che hanno registrato un forte incremento del numero di voli sull’aeroporto di Ciampino, ovvero: malattie cardiovascolari, respiratorie, neoplastiche, disturbi della sfera neuro-comportamentale, disturbi dell’apprendimento e dell’attenzione nei bambini, e - aggiunge - una riduzione della qualità della vita per compromissione della qualità del sonno a causa delle operazioni aeroportuali svolte nelle ore notturne”.

    [...]

    "La dottoressa Litta ha poi evidenziato come il trasporto aereo, incrementato dai voli ‘low-cost’ per lo più al servizio del cosiddetto ‘turismo mordi e fuggi’, “provochi gravissimi danni al clima (per i gas serra e le polveri generate dai combustibili utilizzati per la propulsione degli aerei), e come il surriscaldamento climatico e le sue conseguenze (alluvioni, desertificazioni, cicloni sempre più violenti, recrudescenze di particolari malattie infettive, riduzione della disponibilità di acqua potabile), abbiano ricadute drammatiche sull’intera umanità ed in particolare sulle popolazioni più povere del pianeta, quelle che per la stragrande parte non usufruiscono e non possono usufruire del trasporto aereo ma ne subiscono le nocive conseguenze e che vengono costrette a forzate migrazioni sanitarie”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi ci si addiziona qualche ripetitore dei telefonini, radar, sistemi di controllo wireless, e la malattia è servita!

      Elimina
    2. In effetti è così, siamo tutti in un gran forno a microonde, non a caso chi può permettersi una gabbia di faraday, almeno rimane al sicuro fin quando è in casa, fuori nelle strade delle grandi città, si è spacciati e poco vale avere ammennicoli vari per proteggersi, l'avvolgimento elettromagnetico è in ogni dove.

      Elimina
  7. Mi riferiscono:

    "Comunque, Vi scrivo poiché ho saputo che un'amica, figlia di amici, medico, si è riunita con vari colleghi per discutere della generalizzata 'perdita' di memoria (no, non storica, quella c'è da tempo) tout court.. Hanno valutato tra le cause le 'scie chimiche' e l'inquinamento elettromagnetico.
    Meglio tardi che mai".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ECCO! allora queste cose non capitano soltanto a me, e a quelli intorno a me!
      Giocano parecchio anche sull'umore!

      Elimina
    2. I sintomi, di questo disagio comportamentale, lo abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, ma li facciamo passare inconsciamente come fatti sporadici senza spiegazioni oggettive, anche quando un padre toglie la vita ai suoi piccoli e alla moglie senza un apparente movente e/o futile motivo, tutto questo, in modo premeditato, pertanto la lesione va ricercata indietro nel tempo.

      Elimina
  8. Rimango in tema sugli ultimi giorni della terra. Sappiamo quali danni il fracking provochi al nostro pianeta. Cio' nonostante, l'infernale macchina del fango, perennemente al lavoro, ha architettato una bella trovata.
    L'arcinemico Putin, a dir loro, starebbe tramando per impedire la sacrosanta pratica del fracking, che potrebbe dare un contributo all'indipendenza energetica europea, finanziando gruppi di falsi ecologisti-veri sabotatori.
    Complimenti ai copywriter di questa false flag x l'inventiva! Attribuire le losche manovre che fanno quelli come Soros a Putin, cosi' ci si guadagna la paga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre più la politica usa il metodo della disinformazione organizzata che essa stessa finanzia. Crisi d'identità.

      Elimina
  9. Dimenticavo il link di supportohttp://www.dailymail.co.uk/news/article-2663075/Putin-plotting-halt-UK-fracking-warns-Nato-chief-Secretary-General-claims-agents-working-campaigners-make-sure-Europe-continues-reliance-Russian-energy-exports.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ormai la guerra ufficiale è mediatica. quella clandestina nei fronti è fatta con droni, aerei a spruzzare, navi spia, e mercenari di ogni specie.
      P.S.
      i PRONTI SOCCORSI SONO INFESTATI DA BRONCOPOLMONITI, PLEURITI E FARINGITI GRAVI.

      Elimina
    2. Confermo, c'era una articolo su "il Tirreno" proprio ieri.
      Gli ospedali pediatrici sono zeppi di bambini con bronco polmonite, e problemi respiratori.
      E intanto anche oggi, giù scie a tutta.

      Elimina
    3. I media sono impegnati a creare falsi miti come Balotelli e chi per lui.

      Elimina
    4. qualche media non tace.
      http://www.lanazione.it/pontedera/cronaca/2014/06/18/1080573-broncopolmonite_aumento_bimbi_valdera.shtml

      Elimina
  10. ecco cosa fanno i merdosi quando vengono beccati,passano all attacco con accuse di diffamazione...pratica molto usata.
    quest uomo andrebbe sostenuto altro che
    http://www.stampalibera.com/?a=27256

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Renzi, come altri, usa la magistratura come una colf.

      Elimina
  11. I mostri di Firenze ... Partito di Deviati

    http://whitewolfrevolution.blogspot.it/2014/06/il-pd-e-i-collegamenti-con-lelitelo.html#more

    RispondiElimina
  12. Il testimone ingegnere aerospaziale tedesco è fasullo

    E' un millantatore del Governo. Il tutto serve a negare il coinvolgimento delle compagnie civili e l'uso di carburanti ed additivi senza modifiche ai velivoli.
    E' un programma ben preciso. Chiaro l'obiettivo: la storia dei velivoli commerciali coinvolti nelle irrorazioni fa paura, per cui i bomboloni allontanano opportunamente dalla verità.

    https://scontent-a-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-xap1/t1.0-9/1554539_1458132897766823_3707597635708378985_n.jpg
    https://scontent-b-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-xfp1/t1.0-9/10411325_1458133031100143_2685245740110139979_n.jpg
    https://www.facebook.com/l.php?u=https%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3DIxMSoxzYhG8&h=OAQHrxVPR
    https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xpf1/t1.0-9/10487230_1458133447766768_4105065176819136361_n.jpg
    http://www.airliners.net/photo/Airbus-Industrie/Airbus-A380-841/1549782/L/&sid=c71cd59e408c63a31acb0ea6dcd94164
    https://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xpa1/t1.0-9/10419383_1458134294433350_1853736521967594223_n.jpg

    Spero sia sufficiente per capire come vi stanno perculando.

    Su Facebook, da un po' di tempo, si leggono solo bufale. Fate attenzione, che tutto ciò dipende dal programma di delegittimazione di Internet messo in atto dal Governo, in collaborazione con alcuni gazzettieri della stampa nazionale e con la stretta collaborazione della disinformazione organizzata. Sono nati appositamente alcuni portali che pubblicano esclusivamente notizie false, per questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho avuto piu di un sospetto infatti,quando qualcosa si palesa cosi puzza...

      Elimina
  13. Articolo sul giornalaccio Lastampa su tal Francesco Grandi.. i cerchi nel grano sono stati creati da noi Santena e Poirino C'è chi si diverte come può peccato che lo facciano con soldi pubblici. Che schifo.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis