domenica 17 novembre 2013

Uragano Haiyan: disastrosa conseguenza di armi meteorologiche? (articolo di Rady Ananda)

L’uragano che ha recentemente devastato le Filippine, mietendo migliaia di vittime (sit eis terra levis), è stato il risultato di armi a microonde che hanno creato le condizioni adatte a potenziare una tempesta tropicale? Lo sostengono alcuni ricercatori, basandosi su una documentazione imponente e sull’analisi delle satellitari e dei radar Doppler che evidenziano zone irradiate esattamente il giorno prima che l’uragano Haiyan assumesse una forza inaudita. La fonte era in corrispondenza di una postazione radar statunitense.



Quando l’esperto Michael Janitch (alias Dutchsinse) ha caricato un video in cui dimostra che degli impulsi a microonde hanno preceduto la formazione dell’uragano Yolanda-Haiyan, il micidiale tifone che ha colpito le Filippine, molti abitanti dell’arcipelago hanno inviato il documento alle redazioni dei media nazionali per chiedere spiegazioni.

Il Gotha scientifico filippino, sotto l’egida del Dottor Alfredo Mahar Francisco A. Lagmay, ha negato che le onde elettromagnetiche possano influire sul tempo o causare terremoti. Langmay ha mentito: non solo alcune frequenze elettrodinamiche possono determinare sommovimenti tellurici,, ma gli scienziati ed i militari hanno imparato come usare questi campi elettromagnetici per conseguire nefandi scopi. Dalla metà degli anni ‘90 del XX secolo, con la creazione di H.A.A.R.P. e di altri riscaldatori ionosferici, questa tecnologia è stata sviluppata e distribuita un po’ in tutto il mondo. Gli impianti H.A.A.R.P. manipolano la ionosfera con onde radio dirette che possono interferire con le telecomunicazioni, dirigere ed intensificare le tormente, far saltare gli equilibri tettonici delle faglie. Esistono più di venti stazioni H.A.A.R.P. in tutto il pianeta: esse sono in grado di interagire con la ionosfera. Se questa tecnologia non funzionasse, i governi avrebbero costruito tutti questi impianti? Le installazioni sono ubicate in molti stati ed in ogni continente: a Boulder, Colorado (Stati Uniti d’America); Juliusruh, Germania; Pruhonice, Repubblica ceca; Akita, Giappone; Vasilsursk, Russia, ma pure in Australia, Italia, Norvegia…

Il giorno 11 novembre 2013 la testata “International Business Times” ha scritto: “Sono emersi dati secondo cui l’uragano di categoria 5 che si è abbattuto sulle Filippine, uno dei più forti cicloni mai rilevati, è stato causato da un impulso di microonde. Infatti un'anomalia di microonde è stata osservata nel Pacifico occidentale". Tempeste tropicali provocate dalle microonde erano state precedentemente discusse dal fisico nipponico Michio Kaku, ad esempio in alcuni programmi trasmessi dalla C.N.N.



Le immagini satellitari hanno mostrato una "heavy rotation", una forte rotazione che ha cominciato a svilupparsi nei pressi della Papua - Nuova Guinea, fino a generare una gigantesca tempesta tropicale. Il rapporto afferma che la rotazione si è creata nell’arco di 24 ore, dopo che era stata rilevata l'emissione di microonde. [...]

Lagmay ha affermato che le microonde non possono generare sismi. [1] Non tutti, però, sono d’accordo: il Dottor Brooks Agnew, un fisico esperto nel tema delle prospezioni geologiche atte alla ricerca di giacimenti di idrocarburi, spiega che le E.L.F. hanno proprio gli esiti di quelle sprigionate da un sub-woofer dell’impianto audio in un’auto: si possono effettivamente percepire le vibrazioni attraverso il corpo. Le onde E.L.F. fanno vibrare la litosfera e, alle frequenze di risonanza giuste, possono avere effetti devastanti. ” Il Dottor Agnew aggiunge: "Certe pre-condizioni sono già presenti nel suolo: tutto quello che serve è un’opportuna attivazione per ottenere il desiderato rilascio di energia". [...]

La Geologia e la Fisica riconoscono che le onde (vibrazioni) possono provocare terremoti ed altre calamità. Poco importa che i negazionisti si ostinino a tentare di nascondere le evidenze ed usino la magistratura per indurre al silenzio le voci fuori dla coro.

[1] I disinformatori sostengono che le alte frequenze dei sistemi H.A.A.R.P. non provocano gli effetti delle onde a bassa frequenza, ma, come ha dimostrato tra gli altri il Professor Alessio Di Benedetto, i riscaldatori ionosferici inviano in rapida successione due fasci di alta frequenza. Uno dei due ha, però, frequenza un po’ maggiore: ne risulta uno scarto così che il fascio riverberato sulla Terra, vi ritorna come E.L.F.


Articolo correlato: C. Penna, L’uragano nelle Filippine: problema, reazione, soluzione, 2013

Fonte: Dutchsinse video prompts Filipino scientist to deny geophysics and HAARP technology

Sponsorizza questo ed altri articoli su Facebook. Contribuisci ora!


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

162 commenti:

  1. LoSai ultimamente ha raddrizzato il tiro sulla chiesa cattolica pubblicando diversi articoli critici su bergoglio e sulle contaminazioni con la massoneria. Più che deriva cattolica la vedo come una netta presa di posizione contro il materialismo e il pensiero unico laico. Poi sulle geoingegneria non si è mai tirato indietro. Per me è un attacco grave e preoccupante quello che hanno subito.

    emanuele, purtroppo hai ragione ad essere impaurito da questi fanatici transumanisti, risposte non ne ho, ma certo se cerchi la conferenza su yt della smallstorm quello che dice non fa sperare in niente di buono.

    riguardo al disastro delle Filippine, il presidente della mondialista onu ha dichiarato che è stato "un avvertimento" e che dobbiamo attivarci contro i cambiamenti climatici. Più chiaro di così.

    RispondiElimina
  2. Questa foto ed il filmato che prossimamente pubblicheremo, dimostrano il pieno coinvolgimento delle compagnie per il volo commerciale nelle operazioni volte alla eliminazione della nuvolosità naturale e nella contemporanea ottimizzazione atmosferica per le comunicazioni radar-satellitari, attraverso l'impiego di particolari additivi e carburanti a base di metalli pesanti e polimeri. Ora, se la magistratura intende dimostrare il suo ruolo di serva dei poteri occulti, non deve far altro che inventarsi qualche altro reato per farci tacere una volta per tutte! Vi avverto! Non provateci!

    RispondiElimina
  3. articolo interessante,peccato che le scie ci siano davvero nell aria che viene prelevata dall esterno oltre hai lubrificanti delle turbine..
    http://www.signoraggio.it/le-scie-chimiche-allinterno-dellaeroplano/

    RispondiElimina
  4. Ma siii, le tutto normale (detto da inpagliaccimeteo)
    http://www.inmeteo.net/blog/2013/11/17/ultimora-fortissimo-terremoto-nelloceano-atlantico.-rischio-tsunami-nel-sud-america/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo all'apoteosi.

      La parola "apoteosi2 è diffamazione?

      Elimina
    2. Se vuoi ti do il link da scaricare sul codice civile e penale, fantastico, funziona in automatico =D

      Elimina
    3. Il casino è che l'occhio al centro del triangolo ha sempre i migliori avvocati, tira i fili di tutto, è il sistema stesso. Mi viene in mente quello che tira la chiave inglese nell'ingranaggio, che s'ichioda e spacca tutto. A questo punto ci vorrebbe un miracolo, un cortocircuito nella matrix..

      https://www.youtube.com/watch?v=cK1GbJdwI6s
      Smisurata Preghiera (Fabrizio De André)

      Elimina
  5. Beh, l'uragano Katrina di fronte a quest'ultimo filippino era una cosa da ragazzi. Là i venti toccavano 'appena' i 270 km orari mentre qui siamo arrivati a 320 km con punte di 400!!! Semplicemente inimmaginabile. Ma in questo post troviamo anche la giustificazione politica dell'infausto evento ovvero la descrizione del motivo per cui l'Impero del Male - gli USA - hanno regalato ai filippini questo gingillo.
    ( Molti l'avranno sicuramente già letto).

    http://terrarealtime.blogspot.it/2013/11/gli-usa-hanno-causato-il-tifone-nelle.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stanno spingendo verso un mondo diviso in 4: il punto debole è il sud-est asiatico... il bello delle armi metereologiche è che non bisogna neanche dichiarare ufficialmente guerra. Cose dell'altro mondo... a sto punto mi riemergono anche i dubbi su Fukushima... caso strano da un po' il "destino" sembra essersi accanito sempre in quella zona: vulcani, movimenti tettonici, ora anche il clima.. ma se vogliamo trovare una spiegazione si può usare come precedente quella della traiettoria del proiettile che avrebbe ucciso Kennedy rimbalzando ben 8 volte...!! Magari è tutto normale

      Elimina
    2. Orwell è stato un vero profeta.. e ricordiamoci anche di Animal Farm: rimpiazzare il contadino con i maiali cos'ha cambiato? perchè anche 1945 docet...

      Elimina
  6. Controlling The Weather, Is It Possible:
    http://www.youtube.com/watch?v=l0z7JOxQaO0

    RispondiElimina
  7. http://www.segnidalcielo.it/2013/11/13/edward-snowden-la-monsanto-collusa-con-il-governo-usa-per-creare-le-scie-chimiche/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se snowden é "genuino" questa notizia conferma molte cose che tankerenemy ed altri ricercatori della veritá dicono da anni.

      Elimina
  8. L’Australia ha detto NO al nazi-comunismo-fabiano delle Nazioni Unite, inviando un documento ufficiale a Ban Ki-moon (Segretario generale dell’ONU) e, per conoscenza, a Karen Christiana Figueres (“boss” della politica ONU sul clima in quanto Segretaria esecutiva di “United Nations Framework Convention on Climate Change“ = UNFCCC).

    Tale documento è stato firmato dal politico liberal/conservatore Tony Abbot (nuovo Premier australiano) e dai Ministri dell’Ambiente e degli Esteri del suo governo.
    http://www.theaustralian.com.au/national-affairs/policy/climate-tax-aid-and-fees-off-table-as-cabinet-toughens-stance/story-e6frg6xf-1226756955449#
    Gli ha comunicato – in sobrio, prudente e contorto linguaggio burocratico – che il riscaldamento globale di origine antropica è una bufala esilarante e che la politica allarmistica delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici – essendo scientificamente infondata – si rivela solo come una macchinazione per rovinare le economie nazionali nonché per estorcere dai contribuenti centinaia di miliardi di dollari, che finirebbero fatalmente nelle tasche dei profittatori del clima e dei burocrati internazionali.
    Ha inoltre annunciato che l’Australia non firmerà altri protocolli sul clima.
    Anzi, investirà il suo Parlamento circa l’eventualità di abolire la carbon tax imposta dal precedente governo laburista, in quanto essa si è rivelata una calamità per le imprese australiane, provocando fallimenti a catena.

    RispondiElimina
  9. Le onde ELF: La spiegazione del tifone Filippino.

    http://fractionsofreality.blogspot.it/2013/11/le-onde-elf-la-spiegazione-del-tifone.html

    Ottimo articolo, purtroppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti servi dei criminali. Poi si offendono se li chiami negazionisti.

      Elimina
  10. Ci andrei molto cauto nell'esaltare l'Australia, gli l'élite australiana è molto resistente agli accordi di Kyoto. La Cina e gli Stati Uniti cercano di "persuadere" l'Australia per aumentare drasticamente la sua produzione di uranio, che difficilmente potrebbe essere un segno di attenzione ambientale.

    L'Australia è il trampolino di lancio. In origine, l'élite al potere aveva inteso l'America per essere la prima nazione ad essere assorbita nel NWO, ma molte cose hanno alterato tale decisione, che ha portato ad un cambiamento per spostarlo in Australia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai anche le rivoluzioni son delle messe in scena :-(

      Elimina
    2. Sacrosanto, Wlady. Non dimentichiamo che Camberra, con Astana e Dubai, e' una delle capitali "illuminate "del pianeta. Inoltre l'Australia e' allineatissima con la politica degli USA e ospita nel suo territorio uno dei mega impianti per spiare I vicini asiatici.

      Elimina
    3. ... non solo Eleonora, hanno basi sotterranee con cui collaborano con entità non umane, all'infuori dagli occhi dei quattro continenti.

      Sembra un'oasi di pace, ma è il continente più virulento per portare a termine i loro progetti di dominio planetario, in mano a personaggi oscuri come i "Darkness".

      Molti possono accettare il concetto di "Dio" o una intelligenza suprema, ma sono soffocati quando cercano di comprendere gli esseri alieni.

      Molti pensano in modo così restrittivo che credono che la razza umana è l'unica intelligenza in tutta la Creazione.

      Elimina
  11. nel contesto globale mi sembra davvero poco credibile.. visto che se non sbaglio sono una colonia inglese..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appunto.. USA/UK/Australia.. son sempre loro (quelli che un tempo furoni i padroni di Roma e prima ancora di Babilonia...)

      Elimina
  12. per chi vuole buone notizie sul futuro consiglio il sito dei transumanisti:

    http://www.transumanisti.it/2_articolo.asp?id=46&nomeCat=MANIFESTO+DEI+TRANSUMANISTI+ITALIANI

    RispondiElimina
  13. Per sapere se l'Australia ha detto no! basta attendere, e vedere se ci capita un uragano/terremoto/alluvione. Ormai è facile.
    Quando è successo delle Filippine, dentro di me lo dissi subito: - A breve accadrà in America. Detto fatto.
    LA GUERRA AMBIENTALE E' IN ATTO.

    RispondiElimina
  14. http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/11/18/Maltempo-donna-morta-casa-allagata-Sardegna_9641314.html

    Ciclone in Sardegna; morti e dispersi :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fenomeni mai visti a metà novembre.. ridicolo

      Elimina
    2. Ciclone in Sardegna. E quando mai si e' visto un ciclone in Sardegna, per giunta capace di colpire l'intera isola, ma non la Corsica? 17 morti, bombe d'acqua che hanno devastato paesi e champagne. e diecimila dico diecimila fulmini che hanno colpito l'isola. Vedere l'impressionante reportage su l'unione sarda
      http://www.unionesarda.it

      Elimina
    3. Riguardo ai diecimila fulmini atterrati sulla Sardegna in poche ore ( e che mi ricordano un fenomeno che ho osservato in scala minore la scorsa estate a Cefalu', in Sicilia)
      http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca_sardegna/2013/11/18/diecimila_fulmini_si_abbattono_sull_isola_rischio_black_out_enel_500_in_campo-6-341082.html

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Ho trovato questo bell'articolo che spiega l'utilizzo della Sardegna e perche' pensano di poterla distruggere impunemente

      http://informazioneconsapevole.blogspot.it/2012/01/sardegna-pattumiera-della-nato-e-del.html

      Elimina
  15. http://www.segnidalcielo.it/2013/11/07/il-futuro-dellumanita-secondo-la-nasa/

    RispondiElimina
  16. La guerra ambientale è in atto. L'Australia ha provato a discostarsi dall'agenda o anche questo è nei piani? Mah lo vedremo nel tempo. Certo è che in Sicilia continuano con le loro armi distruttive. Testimonianza raccolta da Lannes di uno scienziato sui fatti di Canneto di Caronia. Cose già raccontate. Certo che se fosse attiva un'arma del genere potrebbe segnare la sorte della terra.

    RispondiElimina
  17. Omicidio volontario e strage in Sardegna. Fenomeno artificiale. Si noti il cono con origine sulle coste dell'Africa. Nessuna fonte anticiclonica sul Tirreno. Non a a caso il fenomeno indotto è stato chiamato "Cleopatra". I meteorologi e le autorità preposte mentono!

    N.A.S.A. makes tornadoes in Mississipi (full lenght video)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Straker ieri seguivo su Meteo24 con il contrasto ad infrarossi l'evoluzione del fronte imbrifero dato che a Milano pioveva pochissimo e notavo che per tutto il giorno l'occhio del "ciclone" era fermo sulla Sardegna/Corsica e un'altra parte sulla Costa Azzurra. Ho subito pensato l'avessero tenuta lì ancorata per impedire che arrivasse in Italia.
      Sì i meteorologi e le autorità massime prepostementono, sanno di mentire e ce ne siamo accorti già ieri. Non dimentichiamoci anche del Muos e dei tanti ripetitori ad onde corte che operano per la guerra ambientale (contro di noi si intende)

      http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/11/muos-in-sicilia-esperimenti-militari.html

      Difficile scoprirli ed impossibile punirli specie se la magistratura si gira dall'altra parte. E quando sa tace e si scaglia contro i ricercatori della verità.

      Elimina
    2. Con tutti i venduti che popolano questo paese, non se ne esce. Ed intanto la gente ci rimette le penne.

      Elimina
    3. Concordo Ron, ma aggiungo che ancor prima vi era un enorme vortice che avvolgeva tutto il mare tra Sardegna, Baleari, costa nord africana e costa sud spagnola, era davvero impressionante. Ciao

      Elimina
    4. Ad ogni modo è giusto incominciare a chiamarli per quel che sono: OMICIDI VOLONTARI E STRAGI.
      Maledetti Assassini !

      Elimina
    5. Bruno Fiore, Sebastiana Brundu, Maria Loriga: sono loro le tre persone morte nel crollo del terrapieno sulla strada provinciale 38 tra Olbia e Tempio Pausania.

      http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/maltempo-sardegna-bruno-fiore-sebastiana-brundu-maria-loriga-1722445/

      che si aggiungono alle altre 14 vittime della guerra ambientale sotto copertura di Cleopatra.

      Un sentito e caloroso grazie alla magistratura italiana che a fronte di ormai numerose "notitia criminis" che giungono nelle procure, carabinieri, vigili del fuoco da cittadini preoccupati se ne fregano altamente anzi mandano a casa la plizia a intimidire.
      Avanti così che avete l'appoggio del Paese che soffre e subisce.

      Elimina
    6. Il generale Mini aveva ragione,la guerra climatica è già in atto ed ora stà arrivando al suo apice.
      Tassativo che i cittadini non ne sappiano nulla.
      Degli 80 tornado negli Usa che ne pensate?.

      Elimina
  18. http://www.affaritaliani.it/coffee/videomedia/gli-aerei-sfidano-i-vulcani.html

    RispondiElimina
  19. C'era qualcuno ieri intorno alle 12 in Tottenham court road a Londra? Io mi trovavo per strada e, come tutti, col naso per aria a osservare quello che sembrava fiocchi di nevischio. In verita', pur avendone l'aspetto, non c'era una temperature giustificabile ne' la consistenza giusta. Questo simil nevischio a toccarlo era denso come schiuma da barba, e non si scioglieva. Mi e' rimasto attaccato ai guanti e alla sciarpa e ho dovuto sloggiarlo con la mano, perche' non veniva via.

    RispondiElimina
  20. Quei bas..., vabbè, quelli del ilmeteo.it hanno avuto il coraggio di pronunciare queste parole: http://www.youtube.com/watch?v=pjpKcHmVda0 . Dopo la signorina c'è uno sfogo audio del sottoscritto. Non è possibile udire certe parole. Ma poi da chi? Da i ven..., vabbè.... da far girare. Un saluto a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, dimenticavo: gli ho anche scritto a questi bas....

      Elimina
    2. Mi hanno risposto. Lo sapete cosa mi hanno risposto? Ecco: "si era il video di ieri".

      Elimina
  21. articolo interessante..
    http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/11/muos-in-sicilia-esperimenti-militari.html#more

    RispondiElimina
  22. Ma la casa di questi tizi, non viene mai colpita da questi eventi?

    RispondiElimina
  23. L’annuncio dell’assessore Ladu: «In Sardegna la sperimentazione partirà dalle zone degli invasi»
    Il Governo bombarda le nuvole
    Con dieci milioni di euro pioggia artificiale da ottobre
    In Sardegna da ottobre pioverà acqua artificiale. La decisione della Regione di procedere subito al bombardamento delle nuvole arriva dopo quella con cui ieri il Governo ha deciso di stanziare dieci milioni di euro per attuare un piano, già sperimentato con buoni risultati in Israele. La misura, del tutto eccezionale, dovrebbe permettere di attenuare la grande sete oltre che in Sardegna, anche in Sicilia, Puglia e Basilicata, le regioni più colpite dalla crisi idrica peggiore degli ultimi cent’anni. Nei prossimi giorni un’ordinanza del ministero dell’Ambiente darà il via alle procedure necessarie. In Sardegna la sperimentazione partirà fra pochi mesi: «Inizieremo a bombardare le nuvole in ottobre».
    L’annuncio è di Silvestro Ladu, assessore regionale ai Lavori pubblici, che commenta positivamente la decisione del Governo: «Tempo fa avevamo avanzato la proposta al commissario straordinario per l’emergenza idrica. Ora abbiamo anche i fondi per iniziare: non conosco esattamente l’ammontare delle risorse che spettano alla Sardegna, ma credo che con quattro-cinque miliardi si può dare il via alla sperimentazione con contratto di tre anni». Ladu, tuttavia, mantiene un piccolo margine di incertezza: «È un tentantivo che stiamo facendo. Non siamo in condizioni di sapere quale sarà la resa. Ma basterebbe un miglioramento del 20 per cento per attenuare la crisi. Inizieremo a bombardare le nuvole nelle zone dove è necessario invasare l’acqua: mi riferisco al Gennargentu, alle montagne del sassarese e del Sulcis».
    Il sistema, già sperimentato in Israele, permetterà di far piovere spargendo nell’aria una polverina quasi invisibile. Come? Un radar individuerà le nuvole che possono dare più pioggia, cioè quelle con temperature inferiori allo zero e che contengono acqua ancora allo stato liquido. Poi, una volta individuate, con l’utilizzo di aerei verrà sparso alla base delle nuvole un materiale non nocivo per l’ambiente, lo ioduro d’argento, in soluzione con l’acetone. È l’ultima fase: una sorta di inseminazione artificiale delle nubi per ottenere l’acqua.
    Il piano del ministero dell’Ambiente è stato approvato ieri dal Consiglio dei ministri. Il presidente della Regione Mauro Pili, non più tardi di qualche giorno fa, ha presentato in un vertice alla Protezione civile il progetto che prevede proprio il bombardamento delle nuvole per far arrivare nell’Isola un po’ di pioggia. L’operazione ora si farà, sull’esempio di quanto ha fatto negli anni Ottanta una società italiana, la Tecnagro, per attenuare la siccità in Israele. Ma in Sardegna c’è un esperto che sta per fondare una società che si propone, appunto, di provocare la pioggia artificiale. Si chiamerà “Thor” (Thunderstorm hunt-up organization) che Roberto Iorio, 58 anni, originario di Torino, abbrevia in “Società sarda per l’incremento delle precipitazioni”. Chissà che non sia proprio il suo staff a regalare l’acqua all’Isola.
    (Lorenzo Piras)

    RispondiElimina
  24. Risposte
    1. Belin non ci si puo' credere.. Loro fan morire la gente e in croce ci metton te per aver definito "deprimente" un'infermiera. E' davvero incredibile.

      Elimina
  25. Complottismo? Probabile, forse uno dei motivi per dissuadere gli abitanti dell'isola potrebbe essere questo:

    “Noi abbiamo un primato unico al mondo, negativo: su un territorio così grande come è la Sardegna siamo soltanto un milione e seicentomila persone. Cioè siamo l’equivalente di un quartiere di Roma, di Napoli. Abbiamo la densità demografica più bassa al mondo. Una densità così bassa esiste solo al Polo sud, al Polo nord e all’Equatore

    Un'ottima base nel centro dell'Europa, per dominare la geopolitica; ormai (come in tutta la penisola compresa la Sicila) non si parla più di "colonia", ma di occupazione per sperimentare armi esotiche.

    RispondiElimina
  26. Quelli de ilmeteo.it hanno rimosso il video e pubblicato un altro senza la signorina ma con la voce di Antonio Sanò e tutta un'altra introduzione. Probabilmente non sarò stato solo io a scrivergli oppure hanno letto il mio commento o visto il video. Almeno questo!!
    Un saluto,
    Marco Bottali (NonInMedia)

    RispondiElimina
  27. Arrivati a questo punto credo che al popolo sardo non rimangano molte alternative. L'avevo notato appena pochi giorni fa nei commenti che la Sardegna è da alcuni decenni terra privilegiata di esperimenti militari. Che cosa potrebbero fare i sardi se non passare alla disobbedienza civile e anche a qualcosa di peggio dopo tutte le angherie subite? Con le buone non s'è mai ottenuto nulla.
    Una eventuale scelta compete in ogni modo a loro e non sarò di certo io a suggerirle.
    Ma che quei delinquenti al potere non ci vengano a raccontare che tali eventi si verificano spontaneamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No si eccitano

      News tornado - Bellissima TROMBA MARINA fotografata a Sperlonga, in provincia di Latina

      http://www.meteoportaleitalia.it/temporali-co/temporali-co/news-tornado/13289-bellissima-tromba-marina-fotografata-a-sperlonga-in-provincia-di-latina-ecco-alcune-foto.html

      Elimina
  28. Non mi posso assentare dal blog per un paio di giorni... che succede l'inverosimile nelle Filippine, i tornado in USA, e un ciclone tropicale che ha devastato la sardegna... e regala ancora con la forza residua, altri allagamenti in calabria e nelle prossime ore si spera si fermi li.

    Nel mentre su rai1 c'è il programma "la vita in diretta" dove si sta parlando di quanto successo in sardegna... con vari esperti dell'INFORMAZIONE... ovviamente di pareri della controinformazione, li, nemmeno l'ombra, non un Lannes, un Menta, un Marciano'... bisogna guardarlo per documentarsi su quello che è l'INFORMAZIONE in Italia nel 2013.

    Tornando alla cronaca minimale, qui nel sud-ovest milanese piove o piovicchia da alcuni giorni... niente di drammatico... ma come sempre più spesso capita, quando piove pochissimo, la pioggerellina sembra sempre più una polverina, che non un acquetta sana e pura... che anche se ti porti l'ombrello, essendo una polvere, svolazza e ti si appiccica addosso, non cade verticalmente verso il suolo, anche in assenza di venti.

    RispondiElimina
  29. Il bombardamento nemico nuovamente in arrivo in Sardegna a suon di "bombe d'acqua"
    http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/alluvione-sardegna-gabrielli-arriva-altra-dura-se-ore-preoccupati-1722802/

    A Milano solo 21,8 mm di acqua. Tutto normale.

    RispondiElimina
  30. Salve a tutti oggi su Facebook girava un articolo con in primo piano il volto di Rosario Marcianò su come prontamente i teorici del complotto (Rosario appunto) hanno accusato gli Usa e affini di aver provocato artificialmente l'apocalisse in Sardegna. In uno dei commenti si leggeva l'appellativo di "Strakkino" per apostrofare il più convinto dei "ciarlatani" . E giù tutti a fare qua qua. Intanto in Sardegna hanno capito di essere al centro del mirino.

    RispondiElimina
  31. Nelle Filippine mai visto niente di simile. In America mai visti 82 tornado tutti insieme appassionatamente. In Sardegna mezzo metro d'acqua in poche ore....Poi?
    Ancora dubbi? Tra pochi mesi in europa le vetture saranno euro 6 cioè ancora meno inquinanti di adesso, perchè sà, la CO2...il riscaldamento globale...vorrei sapere se a 20 km dalla costa sarda è caduta una goccia d'acqua...

    RispondiElimina
  32. Italia ridotta a poligono di guerra dei guerrafondai amerrigani.
    Nemmeno il Vajont è risparmiato.
    Vajont,poligono di guerra dei parà Usa.




    RispondiElimina
  33. Salve a tutti, sono nuovo, sono lieto di poter partecipare ai commenti, @straker & @zret vi leggo da diverso tempo e avete tutta la mia stima, continuate così ;)

    RispondiElimina
  34. il Vajont.. già una volta strage annunciata, voluta e strumentalizzata per farci smantellare l'idroelettrico in Italia.. nel 1975 oltre il 70% del nostro fabbisogno energetico era prodotto con le turbine, soprattutto da piccole centrali, energia rinnovabile.. oggi bruciamo carbone e petrolio e continuano a spingere sul nucleare.. dopo oltre mezzo secolo di imbrogli ora all'improvviso ci ritroviamo passivi spettatori di scenari fantascentifici e apocalittici. Mamma mia su che pianeta son nato.. e che tempismo! Rimpiango i miei antenati che lavoravano la terra e vivevano in armonia con la natura, le ingiustizie ci son sempre state, ma la tecnologia sta facendo sublimare la follia umana con mezzi mai visti prima e senza più confini.. se avessimo tutti un bastone invece, potremmo ancora confrontarci tra uomini. Ma non è più così, una piccola minoranza ormai tiene in scacco intere nazioni.. E tutte queste crisi, climatiche, economiche.. che non siano un modo di tenerci distratti dalla questione principale, epocale, di trasformarci in un'unità cibernetiche uomo-macchina? Perchè dal 2025 è prevista una graduale dismissione degli aerosol clandestini? Chiediamocelo. Perché a quel punto i giochi potrebbero essere già stati fatti: la nano-peste potrebbe aver raggiunto ogni angolo delle zone interessate.
    E nel frattempo continuano a "creare diversivi".. a riprova del totale disprezzo per le vite umane sacrificate..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima dritta. La vita mi ha insegnato ad essere estremamente malizioso e a pensar male di tutto e di tutti. E sono ben felice di essermi costruito nel corso degli anni tale 'forma mentis' perchè purtroppo ci azzecca sempre. Ma al fatto che si fossero inventati la strage del Vajont per scopi utilitari, questa sì che m'era sfuggita. L'attitudine criminale di chi si avvicenda nei posti di comando non finisce mai di stupirmi.
      Ipocriti assassini che fingono sorpresa, stupore e 'vicinanza a chi soffre per le calamità tipo quest'ultima occorsa in Sardegna: ecco la faccia pulita dei responsabili di questo Stato.

      Elimina
  35. "Matrix e' un sistema, Neo, e quel sistema e' nostro nemico. Ma quando ci sei dentro, ti guardi intorno e che cosa vedi? Uomini d'affari, insegnanti, avvocati, falegnami, le proiezioni mentali della gente che vogliamo salvare. Ma finche' non le avremo salvate queste persone faranno parte di quel sistema, e questo le rende nostre nemiche. Devi capire che la maggior parte di loro non e' pronta per essere scollegata. Tanti di loro sono cosi' assuefatti, cosi' disperatamente dipendenti dal sistema che combatterebbero per difenderlo."

    Morpheus nel film Matrix.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, la gente è talmente stupida da difendere e magari incensare i propri aguzzini.

      Elimina
  36. In seno ai commenti, alcuni hanno posto, giustamente, la domanda:
    "Perché la Sardegna? Perché proprio la Sardegna?"

    Guardandosi attorno e dando uno sguardo complessivo d'insieme, non è difficile notare che, questo tipo di eventi, si sta manifestando in diverse parti del mondo. Anche in Italia, da sempre nota per un clima mite, si verificano, già da alcuni anni, eventi che trascendono ampiamente dalla cosiddetta normalità.
    Anche senza entrare troppo nel tecnicismo, non consono a molti, è sufficiente mettere in evidenza - e gli ingegneri idraulici lo sanno perfettamente, dovendo progettare tutte le opere in base alle piogge che si sono manifestate con tempi di ritorno di 100, 200 e più anni, in base ai valori tabellati in una curva inviluppo fornita dal Servizio Idrografico Nazionale - che le portate di fiumi e torrenti si calcolano in base ad una pioggia di progetto che non travalica il valore massimo di 100 mm/h.
    Trovarsi di fronte ad un evento di oltre 450 mm/h significa, per fare un esempio comprensibile ai più, dover ridimensionare qualsiasi opera, aumentando l'altezza dei ponti, degli argini, dei tombini etc. etc almeno del doppio rispetto a quelle attuali. Cosa impossibile.
    Quindi, chi da la colpa dei disastri ad una eccessiva cementificazione sta affermando il falso. Chi da la colpa ad un dissesto idrogeologico per mancanza di manutenzione e cure, sta affermando il falso.
    Non perché non vi siano state cementificazione selvaggia e mancanza di cura del territorio, ma perché anche ove fossero state rispettate tutte le regole, un evento naturale del genere non sarebbe MAI stato prevedibile e quindi messo in conto nelle calcolazioni.
    Non si progetta un palazzo con pilastri più grandi del doppio, in assenza di dati statistici che ne giustifichino le dimensioni. Se in mille anni di tempo di ritorno si sono verificati terremoti al massimo del 10°, non progetti con progetterai mai con quelli del 15° o 20°. Ti piglierebbero a calci nel culo e sonore pernacchie.

    Ma tornando al perché dell'evento proprio in Sardegna.
    Il Consiglio regionale ha approvato, il 6 novembre, la proposta di legge istitutiva dell’autonomia fiscale che modifica due articoli dello Statuto dell’isola. Nella legge è stata inserita anche la possibilità per la Sardegna di disporre di agevolazioni, esenzioni e detrazioni d’imposta, anche modificando o azzerando le aliquote, ed è stato approvato un emendamento che dispone che la Regione possa accertare e riscuotere i tributi iva, irpef e accise dopo un’intesa con lo Stato. La tappa finale di questo percorso sarà l’applicazione a tutta l’isola della zona franca integrale, cioè la possibilità di esser riconosciuta come territorio escluso dalla linea doganale per quanto riguarda la legislazione fiscale e doganale, con l’abolizione quindi di iva, accise e dazi.
    In parole povere, gli abitanti dell'Isola non pagherebbero allo Stato né dazi doganali né iva, né accise: niente tasse.
    Se mettiamo in conto anche che, questo, è il primo passo per dotarsi di una moneta propria locale, stampata localmente, riconsegnando agli abitanti quella Sovranità Monetaria, di cui gli Italiani sono stati derubati sin dal 1982, con il distacco del Ministero del Tesoro dalla Banca d'Italia e successiva PRIVATIZZAZIONE di quest'ultima, non è necessario aggiungere altro, anche se a ben vedere altro ce n'è e come se ce n'è. E si chiama free energy.
    Perché a parte le risorse prorie dell'isola, le ultime invenzioni parlano di auto ad aria compressa nel 2012 da fabbricarsi in loco e, zuccherino recente sulla torta, l'urina come carburante (ergo l'auto ad acqua).

    Bruno Alberti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... è proprio così, ne parlavo poche righe sopra, questo articolo lo completa in tutta la sua gravità.

      Elimina
    2. Tanto finché la maggior parte della gente continua a guardare undici uomini che rincorrono un pallone...

      Elimina
    3. Quanti paciughi stan facendo anche nel cuore del Mediterraneo.. oltretutto se aveste dei prodotti sperimentali da collaudare sull'ignara popolazione, al fine di monitorare gli effetti, cosa ci sarebbe meglio di un'isola? Qui non mi riferisco agli esperimenti ionosferici o a microonde ma alla massiccia irrorazione cui son stati sottoposti i cieli della Sardegna.. Bastardi. Una bella base nato al centro del mare nostrum? Che tristezza. Abbiamo a che fare con gente capace di mettere in ombra Hitler per spietatezza e atrocità su larga scala. E li finanziamo pure. E compriamo a peso d'oro anche i loro jet spazzatura F35 (con autonomia di 2000 km e tagliando da fare.. in the USA!!). Siamo alla frutta..

      Elimina
  37. Oggi pomeriggio alla radio e alle tv, ne hanno dette di tutti i colori, pur di ri addormentare la gente che aveva alzato un po il capo. Hanno intervistato Tozzi, "esperti" del CNR, climatologi, chimici, ci mancava un parere del papa e la polpetta era completa. Tutti si pavoneggiavano con il "riscaldamento globale" la colpa è delle particelle in sospensione che creano l'effetto serra ecc ecc ecc...
    Ciliegiona sulla torta: -Hanno già messo le mani avanti, dicendo che questi eventi saranno sempre più frequenti.
    Ma guarda un pò che combinazioni!
    Siamo alla frutta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TheAntitanker, ho visto ad Agorà un uomo CNR insistere sul fatto che dovremmo aspettarci cambiamenti climatici molto violenti in Italia. Saranno sempre più frequenti e sempre più intensi. Loro sanno tutto, sono al corrente della geoingegneria sono quindi responsabili e schifosamente servi. Ogni trasmissione ha il suo controllore e informatore! Che schifo!

      Elimina
  38. ho trovato invece interessante questo vecchio articolo di tankerenemy, anche se è più sul tema dei post precedenti

    http://www.tankerenemy.com/2010/12/le-chaff-dellusaf-sono-prodotte-con.html#.UowkWtLMC2E

    ci aggiungo un nano-grafico

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=200539640130071&set=a.199472930236742.1073741833.198393033678065&type=1&relevant_count=1

    me tastu pe vedde se ghe sun..

    RispondiElimina
  39. commento ot.
    ho notato leggendo articoli di un paio di anni fà che molta gente che commentava è totalmente sparita...
    come si spiega questo fenomento mordi e fuggi?
    come è possibile venire a conoscenza di certe realtà e poi decidere di sparire..spero di sbagliarmi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte mi viene il dubbio che la disinformazione faccia come l'agente Smith con Xifer.. vi ricordate la scena

      Elimina
    2. Molti sono spariti poiché identificati e portati a ritirarsi dalle scene.

      Elimina
  40. Emanuele, lascia perdere quei cazzo di siti cloaca. Ti prego di non linkarli su questo blog.

    RispondiElimina
  41. OT: La Rai, ecc ecc, stanno effettuando una raccolta fondi per le Filippine e per la Sardegna.
    Ma che in Abruzzo la gente vive ancora nei container; di questi se ne sono tutti dimenticati?
    E' uno schifo.

    RispondiElimina
  42. se lo dice lui..

    http://www.signoraggio.it/leo-zagami-intervistato-svela-i-segreti-dei-cambiamenti-climatici/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dire che lo credevo un gate keeper, un troll travestito.. Siamo sicuri che affermare qualcosa di cosi' grave (gli esperimenti climatici militari sulle popolazioni) non sia il paravento per ottenere consenso e tacere crimini anche piu' gravi? Cosa puo' esserci di piu' grave? E se gli esperimenti riguardassero ognuno di noi e la nostra forma biologica??

      Elimina
    2. inutile negarlo gli scopi reali completi abbiamo solo iniziato a intravederli secondo me..
      quello che è stato "scoperto" è frutto delle osservazioni e campioni di materiale,capire il quadro completo è praticamente impossibile dal nostro punto di vista.a mio parere.
      secondo il mio modesto parere vanno oltre l'immaginabile,spero di sbagliarmi.

      Elimina
  43. Ciao a tutti, sull adriatico romagnolo oggi cercano in tutti i modi fermare il fronte nuovoloso. Sganciano come i matti.

    RispondiElimina
  44. Ciao a tutti, sull adriatico romagnolo oggi cercano in tutti i modi di fermare il fronte nuovoloso. Sganciano come i matti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo anche a Trieste

      http://www.imagebam.com/image/30010a290071214

      Elimina
  45. Ieri sera un cronista di un TG - non ricordo quale - faceva notare come diverse di queste gravi aberrazioni climatiche si siano verificate nel mese di novembre. E offriva la sua pseudo-spiegazione. Peccato che non abbia offerto la spiegazione giusta e cioè che il mese di novembre è l'undicesimo dell'anno.
    Numero 11 tanto caro agli Illuminati satanisti che infestano, fra l'altro, anche le alte gerarchie militari.

    RispondiElimina
  46. ogni tanto riesco a collegarmi e scrivere.
    qui a norest ieri una bomba d'acqua che ha mandato sott'acqua un po' di strade. ieri a tornare a casa ho dovuto fare un simil safari.
    comunque mi sto dando da fare con volantini informativi e vi dirò che incontro sempre più gente che si è resa conto che qualcosa non va. sono riuscito perfino a mettere il tarlo a mio suocero di 70 anni.
    il mio timore è che ci sia sempre meno tempo per poter reagire e fermare questo crimine contro l'umanità.
    e sicuramente i nostri "esperti meterologhi e scienziati" sono dei complici attivi.
    buona serata

    RispondiElimina
  47. Questa sera su Radio 24 (Il sole 24 ore), alle 20:30: intervista a Rosario Marcianò. Una trappola? In ogni caso val la pena rischiare.

    RispondiElimina
  48. Se e' in diretta almeno non possono rimontare le cose a piacimento.. Forse c'e' ancora qualcuno in buona fede, almeno speriamo dai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerato il contenitore, bisogna prevedere fulmini e saette.

      Elimina
    2. Ma nooo,cazzo,proprio Cruciani e Parenzo no.

      Elimina
    3. ehehehehh ma cosa credevi che fosse veramente una cosa improvvisata? Si sono preparati molto bene per infangare e insultare.

      Elimina
    4. Ecco,ti sei già beccato da anormale.
      Questi buttano tutto in vacca e insultano.

      Elimina
    5. Bene o male l'importante è che se ne parli, troppi dormono e, se si riesce a far accendere una lampadina per scuoterli, ben venga.

      Bravo Straker che sei entrato nell'arena, dove i leoni con denti e unghie spuntate si sono presentati per quello che sono...

      Elimina
    6. Più che leoni mi sembrano lenoni...

      Elimina
  49. Lo sappiamo molto bene Straker, organizzati perché loro sono già organizzati ;-)

    RispondiElimina
  50. Le puttanate le raccontano altre persone...
    Inutile parlare a dei sordi, "non gettate le perle ai porci" diceva un saggio 2000 anni fa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorpresa! Ho la registrazione della telefonata di questa mattina. Tutto leccate e ruffianerie. Creano il trappolone e pensano che il fesso di turno abbocchi. La pubblicheremo, così facciamo vedere chi sono e come operano quelli della zanzara.

      Elimina
    2. Bene, avranno quello che si meritano ;)

      Elimina
  51. qualcuno ha mica un link per riascoltare l'intervista? mi son collegato solo ora e sul sito di radio24 non è ancora disponibile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eppure un po' di tempo fa sul blog del sole24 avevano pubblicato un buon articolo di denuncia delle scie chimiche :(

      Elimina
    2. Ordini dall'alto. Mi hanno chiamato nel tentativo di farmi passare per matto.

      Elimina
    3. In effetti Straker, dopo che hai riattaccato la comunicazione lo Speaker ha detto: "ma questi come campano? Mah!"

      Elimina
    4. Pensa... loro si sono laureati per finire col fare i buffoni. Li pagano come pagliacci.

      Elimina
    5. dalla registrazione de la zanzara del 19 devono aver tagliato l'intervista, che non c'è più, il che vuol dire che non deve essere andata proprio secondo i loro "piani" :)

      Elimina
  52. http://alessiodibenedetto.jimdo.com/haarp/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. haarp.. tutto fuorchè un'arpa. fa paura.. e la gente è sempre più nervosa e cattiva. Sarà perchè viviamo in dissonanza?? Cosa vogliono fare, cuocerci a fuoco basso? beh colpi bassi da gente bassa.. x quanto sia in alto. non c'è neanche bisogno dei campi di concentramento.. c'è quello grande. Ora c'è un impianto haarp anche in Sicilia. Quelle antenne un partigiano vero le infilirebbe nel c... al mittente diciamo così ;) vogliono far rivoltare Tesla nella tomba, sfruttando le grandi menti ma non i loro avvertimenti. Non mi piace fare il catastrofista, ma sono questi che la stanno costruendo la catastrofe, mattone per mattone. E noi popolo siamo lì a guardare la nomination del ministro di turno come se anche il TG fosse il grande fratello. Viviamo in un microonde ma questa è una cinica visione cospirazionista naturalmente! Presto rimpiangeremo i tempi in cui i padroni del mondo frustavano i propri schiavi, perché almeno a un uomo era data la possibilità di obbedire o combattere e morire, da uomo. Qui che fai? Alla fine ci autodistruggeremo, tutti, e quando lo capiranno sarà troppo tardi anche per loro..

      Elimina
  53. Ott; Come mai non riesco più ad accedere al Blog di Elia Menta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha bloccato tutti gli utenti tranne quelli che vengono invitati da lui.

      Le nostre e-mail le ha, visto che scriviamo anche nel suo blog, se avrà piacere e lo riterrà opportuno ci inviterà.

      Elimina
    2. Con difficolta sono riuscito a visualizzarlo . Poi nel dubbio ho inviato una mail . Grazie Wlady .

      Elimina
    3. ...comunque questa è l'immagine di quello che ha postato:

      http://i.imgbox.com/acbDKJdB.jpg

      Elimina
  54. Li avevate già visti?

    https://www.youtube.com/watch?v=D3oSZy1wvQ4&feature=youtube_gdata_player
    https://www.youtube.com/watch?v=uoxO_YlWETM&feature=youtube_gdata_player
    https://www.youtube.com/watch?v=PdUFaqGqY8E&feature=youtube_gdata_player

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visti ora, ci son degli spunti interessanti, ben conditi dalla scenografia, ma non approfondiscono mai veramente qualcosa, per me resta un'informazione da "guardiani dei cancelli": iniziano raccontandoci una mezza verità e poi finiscono col portarci sul loro sentiero, alla fine uno si sente solo confuso.. Io mi chiedo: quali aberranti disegni stanno proteggendo per arrivare a fare queste "ammissioni semiufficiali"?

      Elimina
  55. L'anticristo Carlo annuncia che i fenomeni "naturali" tipo quelli delle Filippine o della Sardegna saranno sempre più frequenti d'ora in avanti. Già...

    http://www.telegraph.co.uk/earth/environment/climatechange/10462733/Prince-Charles-warns-over-inability-to-tackle-climate-change.html

    Straker aspetto la registrazione de La Zanzara, programma condotto da buzzurri insopportabili, a detta di molti ascoltatori di Radio 24, tra cui industriali, imprenditori e manager. Evidentemente sono dei paraculati protetti da qualcuno in alto.

    RispondiElimina
  56. Risposte
    1. Sarà vera questa notizia?

      http://www.pakalertpress.com/2013/11/18/evergreen-air-shuts-down-suddenly-cia-chemtrail-contractor-goes-under/

      Temo che non farà alcuna differenza, gli aerosol andranno avanti anche con gli aerei civili o pagati da noi cittadini.

      Ieri ho visto Avatar per la prima volta, e mi ha fatto riflettere l'albero degli spiriti che, come forza riequilibrante la vita, scatena nel finale la natura contro gli invasori americani. Mah chissà ...

      Elimina
  57. Di cosa volete stupirvi per la Zanzara, il duo Cruciani e Parenzo fanno parte del club Vedrò, dunque...

    RispondiElimina
  58. la sera della strage, l'inqualificabile "meteorologo" mercalli era nel pieno nel suo ruolo di normalizzatore elecando come uno scolaretto tutte le precedenti alluvioni degli ultimi cento anni, come a dire "sono cose normali che capitano, di che vi stupite? solo 18 morti, che vuoi che sia" e sulla chiusa ovviamente il dito puntava sul territorio dissestato. L'importante è non alzare gli occhi al cielo. Ottimo il commento sul perchè in Sardegna, sarebbe da farne un post a sè.
    Eppure, nel vescovo che nell'omelia dei funerali dice "non è estranea la mano dell'uomo a questi fatti", io ho letto un silenzioso j'accuse alle tecnologie militari, ovviamente subito strumentalizzato e distorto dai tg che lo hanno fatto passare per riferimento al dissesto idrogeologico.

    il video linkato da sinergy è quello rimontato da voyager, trasmissione di sistema atta a screditare i temi che tratta (pensate alla presa per il culo che ne fa crozza). Quindi magari diffondete la versione originale di history channel che ha più autorevolezza sul pubblico
    http://youtu.be/zC4NZlK6zl8

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei sentire il vescovo a quattrocchi a cosa si riferiva con quella espressione... non è possibile far passare questi fatti con una benedizione e ... avanti i prossimi .

      Elimina
  59. La telefonata che ha preceduto l'intervista "trappolone" a radio 24, nella trasmissione "La zanzara", condotta da David Parenzo e Giuseppe Cruciani. Come ben si evince dalla conversazione con il giornalista Riccardo Poli, l'interlocutore viene circuito, nel chiaro obiettivo di metterlo nell'angolo e distruggerlo durante la trasmissione dei due...

    Purtroppo per loro non è andata come volevano e, soprattutto, non è andata così come si erano prefissati andasse coloro (molto in alto) che hanno organizzato il trappolone.

    http://www.spreaker.com/user/straker/come-ti-schiaccio-la-zanzara

    La zanzara ed il trappolone saltato
    http://www.spreaker.com/user/straker/la-zanzara-ed-il-trappolone-saltato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti hanno preso sottogamba e la figura di cacca l'hanno fatta loro,bravo Rosario!.
      Anche Alberto Perino,NO TAV,subì un tentativo di sputtanamento e gli disse in diretta che erano delle merde!.
      Ricordo ancora Cruciani che sbottando, continuava a ripetere:ma come si permette,ma come si permette!.

      Elimina
    2. Pensa te che maiali ! Non so come chiamarli altrimenti . Uno gli parla e quelli lo prendono a parolacce ....
      Bella quella dei coni gelato . Grande Rosario !

      Elimina
    3. Quei due sono risultati patetici, in senso letterale, ossia degni di essere compatiti per la loro pochezza. Se alle argomentazioni si replica con gli improperi e la volgarità scatologica, si deve concludere che il loro quoziente è infimo. La boutade finale sulla latrina ingorgata si collega all'ambiente motoso e m... in cui quei due sono evidentemente abituati a sguazzare.

      Elimina
    4. Ci vorrebbe anche un cono di metallo da...

      Elimina
    5. Grande Rosario li hai massacrati :) infatti dalla registrazione de la zanzara ti han tagliato! La prossima volta ci pensano due volte prima d'intervistarti!! Nell'arco della trsmissione c'è un altro che gli dice "una volta sareste stati capaci di far cadere un governo, adesso avete le palle moscie"... e mentre cercavano di metterti alle corde, sei riuscito a far passare un po' d'informazione. Ma il meglio è stato quando cercavano di farti apparire uno che si prende troppo sul serio e tu gli hai girato la frittata con la storia dei coni gelato. Un vecchio stregone diceva: "non aver paura di passare da imbecille e saprai far passare per imbecille chiunque". :-)

      Elimina
  60. Complimenti Rosario, li hai fatti sembrare due bulletti patetici. E' il loro stile quello di attaccare su due fronti Cruciani che fa il serio e Parenzo che fa l'isterico, aggressivo. In questo caso si comprendeva la loro totale inadeguatezza. Una totale figura di cacca.

    RispondiElimina
  61. E dopo il ciclone devastante sulla Sardegna è in arrivo "Quentin" ... ora ... se il nome è già un programma ... io lo ricollego al famoso Quentin Tarantino ... ed al suo "Kill Bill", ma anche a "bastandi senza gloria".

    Intanto qui nel milanese è arrivato il vento forte... ok non è la bora a Trieste, ma se già qui ci sono venti fino a 40 km/h... e la perturbazione è in divenire... speriamo in bene e incrociamo le dita.

    OT: anche io non accedo più al blog di Elia Menta, come posso contattarlo via mail per richiedere l'accesso? ROS mi serve la tua raccomandazione per tornare a leggerlo? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i paraculetti non san manco bene l'italiano :) la prossima volta ti faranno intervistare da sgarbi! ;)

      Elimina
  62. % OT.. E' incredibile quanti soldi diamo al regime per farci fare il lavaggio del cervello. Questo è un esempio di brochure in formato europeo per la promozione delle nanotecnologie.. emblematico ciò che dice a pag.46 al capitolo "Opportunità e Rischi". Sembra che parlino di SMART DUST... rischi o folle eugenetica pianificata a tavolino da menti malate??

    ftp://ftp.cordis.europa.eu/pub/nanotechnology/docs/nano_brochure_it.pdf

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis