venerdì 23 febbraio 2007

Interviste radiofoniche


Telefonata di Straker al NOE di Genova



Un altro ottimo articolo sulle scie chimiche (su segnalazione dell'ingengnere aerospaziale Luigi Fenu)...

CLICCA SULL'IMMAGINE PER ALLARGARLA

5 commenti:

  1. L'intervista al NOE è spassosa. "Usi ad obbedir tacendo"(le verità) e basta.

    RispondiElimina
  2. La cosa che non sorprende è osservare che l'operatore non fa le domande che farebbe qualsiasi individuo che non è a conoscenza dei fatti. Sono preparati. Hanno gli appunti per le risposte da dare.

    RispondiElimina
  3. Hai ragione,Straker,non mi ero accorto di questo importantissimo dato.( In una esistenza precedente facevi...l'investigatore!!).
    Se non chiede informazioni e dati sul presunto reato di inquinamento deliberato dell'aria è perchè non ne ha bisogno. Sa benissimo di che si tratta.Ergo non c'è alcuna volontà di perseguire gli esecutori nè tanto meno i mandanti.
    Che ci stanno allora a fare le forze di Polizia? Che credibilità hanno quando non si muovono davanti a simile enormità?
    Secondo me rimane loro una sola possibiltà: di fronte ad una consapevolezza che, bene o male, nelle gente sta crescendo non gli rimane che l'abolizione a breve di qualsiasi libertà individuale e la proclamazione della Legge Marziale. La quale, giunti a tal punto, appare come una tappa obbligata del Sistema, se vuol mantenere una sopravvivenza anche solo larvale, di fantasma.
    Purtroppo il ministro Pecoraro Scanio ce lo sorbiremo per una seconda tornata. In alternativa il Berlusca ci porgerebbe su di un piatto d'argento...Franco Frattini.
    A me verrebbe voglia di urlare, stavolta rivolto al Sistema che ci uccide, quello che i sanculotti dell'89 erano soliti gridare a Luigi XVI:- Ecrasez l'infame'.

    RispondiElimina
  4. Eh sì, caro Paolo. Il sistema, oramai esangue, potrà sopravvivere solo con atti di forza. Molta gente sta cominciando a svegliarsi e, nel nostro piccolo, contribuiamo (sino a quando ce lo permetteranno?) ad aiutare ad aprire gli occhi a tanti che sino ad ora hanno vissuto nell'illusione. Mi dispiace ammetterlo, ma penso che l'unico modo per interrompere questo genocidio è il ripetersi di una "presa delle Bastiglia" con relativa caduta di teste. Ma la gente di oggi sarà in grado di atti di orgoglio in stile rivoluzione francese? Ne dubito. Troppa televisione spazzatura ha già irrimediabilmente bruciato la materia grigia della stragrande maggioranza di costoro. E' quindi probabile che i pochi consapevoli, impotenti, verranno trascinati nel baratro dagli idioti, che, ahimè, sono ancora troppi.

    RispondiElimina
  5. L'atmosfera politica che si respira oggi mi ricorda quella della Repubblica di Weimar prima che, attraverso una serie di esecutivi debolissimi ed inefficaci, Hindenburg decidesse di affidare l'incarico per la formazione di una nuova compagine a Hitler (alias Rotschild). Spero di sbagliarmi, ma intravedo ombre fosche sul futuro imminente. Quanto alle istituzioni o sono inutili o strumenti di oppressione. Su questo, però, mi sono già soffermato, per cui parole non ci appulcro. Ciao e grazie.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis