mercoledì 11 luglio 2018

Atterraggio d'emergenza a Malpensa per un aereo della Easyjet: l'ennesimo episodio di sindrome aerotossica

Un ennesimo episodio di probabile fumo in cabina, ricondotto dalla stampa ufficiale ad un non meglio definito problema tecnico" di cui, però, non è spiegata l’origine. I media italiani sono particolarmente restii a menzionare sia il cosiddetto “fumo in cabina” ("fume event" in inglese) sia la sindrome aerotossica, perché entrambi problemi connessi agli aviocarburanti di nuova generazione, quindi alle operazioni di geoingegneria bellica.



Atterraggio d'emergenza a Malpensa per aereo Easyjet: "Motore in fiamme", ma era un falso allarme.

Milano. 5 luglio 2018. L'allarme è stato lanciato poco dopo il decollo, verso le 21, quando il pilota ha contattato la torre di controllo per avvisare che sarebbe ritornato immediatamente allo scalo, a causa di un incendio.

Serata di paura a Malpensa, teatro di un atterraggio d'emergenza che ha visto protagonisti equipaggio e passeggeri del volo Easyjet "Ezy 2963", decollato alle 20.06 proprio da Malpensa e diretto a Heraclion, capitale di Creta.

Dopo il May day del pilota - che ha spiegato di avere uno dei due motori in fiamme - i controllori dei cieli hanno lanciato l'allarme di livello grave ed hanno dato il via a tutte le procedure d'emergenza, con vigili del fuoco e soccorritori del 118 che si sono schierati sulla pista. L'atterraggio è poi avvenuto senza alcun problema - alle 20.27 in punto - e l'allerta è poi rientrata, perché non sono stati individuate fiamme.



Probabilmente, ma gli accertamenti sono ancora in corso, la richiesta d'aiuto è stata dovuta alla presenza di fumo (Ecco svelato l'arcano... n.d.r.) nella cabina di pilotaggio, forse causato da un guasto tecnico. I 187 passeggeri a bordo - fa sapere Areu, intervenuto con due mezzi avanzati e cinque ambulanze - sono stati visitati in ambulatorio e nessuno di loro ha subìto conseguenze.

La compagnia Easyjet, al momento, non ha commentato, ma nella sezione "Stato dei voli" è confermato che il volo è stato cancellato per "problemi tecnici" e riprogrammato per venerdì mattina alle 10:00.

Fonte: milanotoday


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

24 commenti:

  1. Per gli amici che intendono contribuire con una donazione (minima di 20 euro) a favore di Tanker enemy, è previsto un interessante omaggio, ossia un prezioso ed inedito volume (in immagine la copertina - Il titolo è volutamente nascosto). Il Vostro sostegno è fondamentale. Siamo liberi e non corruttibili dal 2005. Grazie in anticipo per il generoso sostegno. Non dimenticate di fornire l'indirizzo completo per la spedizione del dono!

    Link paypal per le donazioni. https://paypal.me/pools/c/835IiPnQDQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Rosario, il link e' nascosto ! volutamente?

      Elimina
  2. Cari negazionisti delle scie chimiche, queste sono dimostrazioni, non balle come le vostre. Rendetevi conto che vi hanno lavato il cervello e che quelli che conoscete non sono tutti gli scienziati che esistono, ma solo quelli che vi hanno fatto conoscere. Usate Google e vedrete quanti scienziati indipendenti che parlano molto professionalmente delle scie chimiche. Imparate a pensare con la vostra testa. Il mondo è diverso da quello che credete.

    RispondiElimina
  3. La Rete è satura di trolls prezzolati come Federico De Massis (Task Force Butler) che quotidianamente denigrano coloro che hanno a cuore la salute del pianeta.

    Sono individui luridi, la cui psiche perversa permette loro di restare totalmente indifferenti dinanzi all'attuale olocausto ecologico.

    Nel frattempo, sempre più persone di giovane età sono colpite dall'Alzheimer da alluminio (questa è una conseguenza delle scie chimiche). Il Grande Fratello ci vorrebbe dementi.

    E poi, continua ad aumentare il numero di soggetti che contraggono il Morgellons (un'altra conseguenza della bioingegneria clandestina).

    A tutto ciò, dobbiamo aggiungere tristemente il drammatico incremento di giovanissime vittime mietute dalla vaccinazione obbligatoria.

    A quanto sembra, è una tragedia interminabile.

    RispondiElimina
  4. Decollato alle 20.06 […] L'atterraggio è poi avvenuto senza alcun problema - alle 20.27 in punto - ...” Salita e discesa in 21 minuti. Giusto il tempo di raggiungere quota 5122 piedi, ovvero la quota delle velature innocue, ma tossiche.

    RispondiElimina
  5. Franco Gatti Angelo alias Normo de Dotatis (C.I.C.A.P.)
    Profilo Linkedin: https://www.linkedin.com/in/gattifranco/

    Sales person with a deep knowledge of pharma, vaccine, biotech and diagnostic markets in South Europe.

    Experience in selling

    - APIs and Excipients
    - Fine Chemicals (also Pharma Grade and GMP) and Adsorbents
    - Media, Adjuvants and Sera for mammalian cell culture
    - Custom projects for small (organic custom synthesis) and large (extraction, purification, ...) molecules

    Good understanding of both biological and chemical processes for the manufacture of APIs.

    Trained to manage sales process and negotiation, confidential agreements, GMP processes, regulatory issues, project management for custom products and services.
    Understanding of regulatory issues related with pharma, vaccine, cosmetic development and production.
    Focus in scouting activities in new countries / new markets / for new products.

    Knowledge of other industrial area related with Fine Chemical business: Flavors & Fragrances (F&F), cosmetic, nanotechnologies, ...

    Specialties: Fine Chemicals, Business Development, Project Management, Pharmaceutical Development, Scouting, Intellectual Property, GMP issues, APIs, Excipients

    RispondiElimina
  6. Abbiamo a che fare con esseri che non riesco più a definire dato il loro bassissimo quoziente intellettivo ed i condizionamenti subiti.

    Tutte queste persone che si prostituiscono, colludono, non sono coscienti che la guerra che si sta svolgendo È IN FAVORE DEI LORO FIGLI di cui, sempre loro, se ne fregano ampiamente.
    Abbiamo a che fare con esseri che danno valore alla merda invece che alla vita, e della merda ne hanno fatto una ragione di vita.
    I prostituiti, i venduti, che futuro pensano di dare ai figli se lo pensano ?
    Terraforming e Transumanesimo.
    Umani robotizzati, senza anima, perduti per sempre, in un ambiente modificato artificialmente non più adatto per gli umani.
    Ognuno di noi è pieno di nanoparticolato, pronto per essere già connesso.
    Il futuro dei venduti, dei traditori, nemici della vita umana, antagonisti di Dio, a cui si atteggiano.
    Comunque sia, qualunque cosa accada, la selezione sul pianeta è in corso. Si possono inventare quello che vogliono.

    RispondiElimina
  7. Perché le scie che vedevo a giugno duravano anche 4 ore? Perché sempre nella solita zona circoscritta? Perché i veivoli andavano avanti e indietro sempre in quella zona? Esercitazioni militari? Guardatevi qualche foto su Google, la condensa in quel modo si forma per esempio in Alaska a 8000m, non in Italia a giugno!
    Perché aerei militari sorvolano avanti e indietro sempre la solita zona, più volte al giorno, tutti i giorni, rilasciando scie sotto i 5000m estremamente diverse dalla condensa?
    No, sapete, perché io ho avuto conferma da gente che lavora con l'Esercito, non sto qua a raccontare balle. Mi è stato detto che i militari della NATO si esercitano in operazioni militari. La tecnologia radar c'entra qualcosa.
    Poi la tecnica di seminare roba nel cielo è vecchia come il cucco, fatevi qualche ricerca e vedrete che gli americani vanno avanti così da decenni, ci sono dei brevetti, ci sono delle sperimentazioni documentate. Ci sono i documenti, insomma.
    Vi dico anche che un mio collega non credeva a tutto ciò... poi però si è ricreduto.
    Comunque ultimamente hanno rallentato un po' le irrorazioni, il grosso lo hanno fatto a maggio e a giugno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In gran parte sono aerei commerciali e le operazioni difficilmente si interrompono.

      Elimina
    2. Non è solo la N.A.T.O. ad avvelenare la biosfera.

      Elimina
  8. Sui libri di meterorologia, nuovi e vecchi, e anche sul web si trova qualcosa. È da un po' che mi interesso seriamente di questa storia delle scie chimiche. Ho chiesto anche il parere di due piloti civili. Mi è stato scritto che una scia di condensazione può durare anche più di due ore, ma è un caso più unico che raro. Per probabilità abbiamo più possibilità di vincere il superenalotto che di vedere il cielo solcato da decine di scie che nel caldo di luglio persistono ben 3 ore. È matematico.
    Ricordate che le contrails autentiche si formano a quote medio-alte. C'è chi dice 8.000m minimo, chi dice 10.000m minimo.
    In tutti i casi stiamo parlando di scie piuttosto lontane. A quelle altezze non sentiamo nemmeno il rombo degli aerei.
    Sul web ci sono centinaia di prove fotografiche autentiche.
    Personalmente mi sono rivolta a dei piloti che mi hanno spiegato il fattore sonoro in sincronia con l'immagine. Siamo arrivati alla conclusione che aerei in bassa quota lasciano scie che non possono essere condensa.
    Ho scattato delle foto. I piloti convenivano che non era condensa.
    Gli aerei facevano manovra ad "U", ed essendo a quota relativamente bassa era facile seguirli ad occhio nudo. Siamo in molti a vedere queste cose.
    Nessun negazionista è riuscito ancora a spiegare perché questi aerei sorvolano sempre la solita zona rilasciando il carico.
    Poi c'è il rischio che qualcuno (i soliti noti) mi metta parole in bocca che non ho detto, e questo mi fa sorgere dei dubbi.
    Non è impossibile che a luglio si formino scie di condensazione.
    È impossibile però che aerei sotto i 6.000m lascino decine e decine di scie che durano addirittura 3 ore sempre nel solito punto. È matematicamente impossibile. La condensa richiede particolari condizioni per formarsi, che a luglio a quelle altitudini non ci sono.
    I metereologi comunque sanno che viene spruzzato qualcosa nel cielo.
    Non sanno di preciso cosa è, ma lo sanno. Come i piloti.
    Badate bene che io non sto parlando di cloudseeding, ma di operazioni militari volte a convogliare perturbazioni verso un'area ben precisa. Questo sistema è già collaudato. C'è un trattato sull'uso delle armi da guerra, di cui non ricordo il nome, che vieta l'uso delle scie chimiche. Nel trattato in questione che potete trovare in internet, le scie chimiche vengono catalogate come "arma esotica".
    È incredibile ma vero, l'Esercito sta attuando un progetto globale che comprende l'uso di irrorazioni nel cielo.
    Personalmente credo che sia roba per le telecomunicazioni o roba per modificare il clima o roba per schermare il Sole.
    Ripeto che negli ambienti vicini ai militari sanno che la NATO spruzza questa roba. Lo sanno tutti, anche i politici.
    Per esempio i membri della giunta regionale di ..... sanno che gli americani spruzzano queste cose.
    Non posso dirvi di quale regione perché non voglio ripercussioni di nessun tipo.
    Potete anche guardare, chiaramente prendendo tutto con le pinze, qualche documento, che illustra un po' di cose. Poi è chiaro, difficile sapere cosa stiano facendo in segreto. L'unica cosa di cui siamo tutti sicuri è che non stiamo parlando di condensa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad alta quota le scie sono ancora più rare, poiché l'aria è secca e non si raggiunge mai nemmeno il 3% di UR. Per quanto riguarda la questione del rumore ne avevamo discusso in questo articolo ed in un successivo.

      Elimina
    2. Ad alta quota la pressione diminuisce e per le ragioni spiegate in più occasioni, ciò rende pressoché impossibile la formazione di scie di condensa. Gli scopi delle scie tumorali sono arcinoti.

      Elimina
  9. Beh, dite delle cose giuste, il punto è che umidità e temperatura bassa
    rarissimamente sono presenti nelle quote di cui sto parlando. A luglio in Italia le scie chimiche, che non sono ovviamente semplice condensazione, perché in realtà contengono un sacco di sporcizia, magari stronzio con manganese, sono insomma una routine per le forze armate.
    I nomi dei piloti me li tengo per me, come qualche altro nome... cercherò di raccogliere più informazioni possibili per eventuali azioni legali, anche se ci credo poco in questo sistema giudiziario. Qualcosa sembra smuoversi ultimamente però, vedi i sindacati che qualche volta fanno lo sciopero contro Ryanair. Per il resto faccio delle ricerche, anche e soprattutto nelle biblioteche, ma anche sul web.
    Comunque nel dossier che mi hanno inviato ci sono dati attendibili.
    C'è gente che conosco che preferisce fare finta di nulla, perché è questo che si può fare: ti rendi conto che non è condensa e cerchi di sapere qualcosa in più, o fai finta di nulla, e magari pensi che sia normale, ignorando tutti i precedenti sulle sperimentazioni militari.
    Ci sono documenti militari ufficiali che parlano di modifiche del clima tramite irrorazioni nel cielo.
    Voi di Tanker enemy ne avete raccolti un sacco di questi documenti.
    Potete anche ascoltare l'audio del cicap che tratta di queste cose.
    Questo chimico, Simone e di cognome qualcosa che non mi ricordo, fa molti discorsi dicendo che è impossibile questo, che è impossibile quest'altro... però poi verso la fine, in un bagliore di lucidità, dice :"si però poi sono segreti militari... io non so... chiaramente se sono segreti... esperimenti... militari..."
    Ma bravo! Se sono segreti tutto quello che hai detto fin'ora non conta nulla, perché i segreti militari solo se sei un militare in carriera puoi saperli.
    Per farvi capire... ormai lo sanno anche i pensionati che i militari irrorano sostanze nei cieli.
    Comunque quando sentite un boato immenso, vuol dire che gli aerei sono a quota bassa, e qua non c'è "debunker" che tenga. Se poi è in sincronia con l'immagine è una prova inconfutabile.
    Io ho visto aerei lasciare la scia a quote ridicole, tanto che vedevamo i colori dell'aereo e quasi leggevamo le scritte.
    Mi spiace, però se quelli che negano sono in buona fede allora hanno una capacità cognitiva sotto la norma.
    Per inciso a me è stato detto da fonti vicine ai militari che la tecnica di spruzzare qualcosa nei cieli è usata da qualche decennio. Lo ripeto: mi sono state confermate da fonti vicine ai militari le irrorazioni, le esercitazioni NATO. Questa è stata la spiegazione "ufficiale".
    Poi credessero in quello che vogliono, a me non cambia nulla, di sicuro nessuno mi paga per dire che le scie esistono.
    Al contrario ci sono persone pagate per dire che le scie non esistono.
    Per l'ennesima volta, ripeto ai disinformatori che mi fanno gli screenshot che io non ho MAI detto che a giugno non esistono le condizioni per formare contrails.
    HO DETTO:
    È impossibile che tutti gli aerei che passavano a bassa quota sopra casa mia lasciassero contrails persistenti per ore ed ore.
    Decine di contrails persistenti per ore, a luglio, a bassa quota.
    Non era condensa, e se lo credono davvero mi spiace per loro.
    Ciao

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Per quanto non scorra buon sangue tra il sottoscritto e la protagonista dei fatti al link descritti, è d'uopo ricordare che i togati sono marionette al servizio dei poteri forti. Così, come è avvenuto nel caso che mi vede protagonista ("parte lesa" una delicata Silvia Bencivelli), i magistrati hanno il vizietto di infliggere condanne varie senza contraddittorio e senza avvisare l'imputato. Qui un esempio.

    RispondiElimina
  12. Cercate le info nei libri di metereologia o nel web. Se siete in buona fede converrete con me che si tratta di operazioni militari. Se invece mentite sapendo di mentire ho scritto un messaggio a vuoto. Sapete, è pieno di gente che full-time sta dietro a ogni website per dire le solite cose sulla condensa. Penso che percepiscono uno stipendio per disinformare la gente.

    RispondiElimina
  13. Litorale nord toscano, cielo a pecorelle, veleni a catinelle...aerei militari a bassissima quota e bassa velocità, così spargono più a lungo sui villeggianti....

    RispondiElimina
  14. Ma dai? Che strano
    https://www.google.it/amp/s/tg24.sky.it/mondo/2018/07/14/volo-ryanair-atterraggio-emergenza-francoforte.amp.html

    RispondiElimina
  15. P.S.: Com è che nelle frecce tricolori della (mala)parata francese un fumogeno non ha funzionato correttamente, mentre sulle nostre teste non ne sbaglia uno? Ovviamente le scie per l"umanità da decimare non sono fumogeni, e sono sempre all'opera, notte e giorno, in città come al mare....e non si inceppano mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte si piantano anche i loro spruzzatori. Ne ho ripresi diversi.

      Elimina
  16. e incredibile mi danno del pazzo rincoglionito ......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pazzo non saprei.
      Rincoglionito di sicuro. E non poco.

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...